le                                                                                                                        ...
Speciale Malattie della Professione   9Italian Edition  DT   pagina 8                         re affrontati solo con un so...
10 Speciale Malattie della Professione                                                                                    ...
Speciale Malattie della Professione 11Italian Edition  DT   pagina 10                      sono estranee. Le malattie ora-...
12 Malattie della Professione                                                                                             ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Sorveglianza dello stress lavoro correlato e ruolo dell’odontoiatria gnatologica - Dental tribune - dr.ssa Monica Martelli

988 views

Published on

La Dr.ssa Martelli, Odontoiatra e specialista nella RNO ci introduce nel settore delle malattie professionali con l’articolo ”Sorveglianza dello stress lavoro correlato e ruolo dell’odontoiatria gnatologica”. Arrivederci, a presto Dr.ssa Martelli!

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
988
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Sorveglianza dello stress lavoro correlato e ruolo dell’odontoiatria gnatologica - Dental tribune - dr.ssa Monica Martelli

  1. 1. le cia E spe BUN lo I no R ter O T l’in Al RTH O Anno VII n. 10 Ottobre 2011 Euro 3,00Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma1, DCB Torino - Contiene inserti pubblicitari Malattie della Professione Made in Italy Conquistare nuovi clienti. SINDROME DA BURNOUT, DALLE OPERE D’ARTE L’AUTOSFRUTTAMENTO A RATE ALL’ UTILIZZO DENTALE Fidelizzare i pazienti tradizionali. Grazie alla mission di salvaguar- Aumentare la redditività dello studio medico. dare le grandi opere d’arte, verso Questa è l’opportunità che Dermal Medical Division mette a disposizione dei dentisti presenta sintomi del- di dentisti e odontoiatri, affinché possano associare la cura del sorriso professionale nel dentale dell’af- a quella degli inestetismi legati alle patologie dei tessuti molli del viso poter sviluppare questa patologia. assicurandosi un guadagno in termini di competenze e un vantaggio per la propria professionalità. rassodamento tessuti - fotoringiovanimento antirughe - antimacchie L’anti-Age per un sorriso che mantiene giovani vieni a trovarci al Il Chirone Tecnica e cultura e il “relatore” CHIAMA IL NUMERO VERDE INTERNATIONAL EXPODENTAL pad. 9 stand A8 B7 Fiera di Roma Carlo Verdone a Expodental PER UNA PROVA DIMOSTRATIVA 6-8 ottobre 2011 GRATUITA PRESSO IL TUO STUDIO Numero Verde Per soddisfare ogni curiosità sui trattamenti e Si apre giovedì 6 alla Fiera di 800.66.24.23 sulle opportunità di applicazione nel Roma Iternational Expodental, la contesto odontoiatrico partecipa al WorkSHOW www.dermalmedical.it venerdì 7 ottobre 9.30-12.30 Sala Alfa Pad. 7 nale di settore in Italia, punto di incontro e scambio ormai tradizio- nale dei protagonisti del dentale. Malgrado il richiamo eserci- Intervento complesso A parte ogni giudizio di valo- re, delle relazioni che hanno tato da Expodental Forum (vedi seconda parte) è come sempre la sandro Gamberini - è ancora impreziosito la IV edizione del rassegna merceologica il cuore oggi la manifestazione in cui o di routine? Una sentenza Chirone (Roma, La Sapienza, pulsante della manifestazione poter vedere, provare, sceglie- 16 e 17 settembre) sul tema giunta quest’anno alla 59a edizio- re le ultime novità in tema di Spetta al dentista provare la complessità del caso! “Piccoli sorrisi: dalla mamma ne “Non è vero che i professionisti attrezzature e materiali, capi- al bambino”, una delle idee del settore siano adeguatamente re quali sono le tendenze, nuovi Secondo una recentissima sentenza della Suprema Corte di informati sulle novità che l’in- indirizzi di mercato per dare ai Cassazione (Sez. Terza Civ. n. 14109 del 27.06.2011) il danno ce attivismo di Gianna Nardi, dustria internazionale ha realiz- propri clienti, siano essi pazien- causato dallapplicazione di una protesi dentaria con la tecnica anima della manifestazione, zato per migliorare il loro lavoro ti o dentisti, sempre il meglio”. è invitare ogni anno un testi- e la salute dei pazienti” dice il “Il confronto con gli stessi pro- facendo anche riferimento alla data in cui è stato eseguito e per monial d’eccezione dal mondo Presidente dell’Unidi organizza- duttori fa la differenza - conti- questo dev’essere risarcito anche per sola colpa lieve. dello spettacolo. trice, Mauro Matteuzzi. “Expo- nua Gamberini - poter capire, dental International - gli fa eco DT pagina 3 pagina 2 pagina 2 DT il Presidente Promunidi, Ales- DT Nasce Sorveglianza dello stress AL PENSIERO DEL DENTISTA a Expodental NASCE SUBITO UN BEL SORRISO lavoro correlato e ruolo dell’Odontoiatria gnatologica Lab Tribune Silfradent Medicale Le leggi europee per la sicurezza e la salute del posto di lavoro A cura di impongono l’obbligo degli imprenditori di proteggere la sicurez- International e della sua edizio- za e la salute del luogo di lavoro e dei lavoratori e introducono ne italiana nasce , la stima del rischio dello stress lavoro correlato. Il datore non il periodico degli odontotecnici può proteggere i dipendenti dallo stress, ma migliorare il luo- italiani. go di lavoro. Ha come obiettivi correlare la stato di salute dei Non si tratta solo di un fat- lavoratori e del luogo di lavoro, intercettare gli indicatori dello to giornalistico, di una nuova stato di malessere percepito dall’azienda e delle risorse umane e voce in un coro per ora media- calcolarne la competenza bio-psico-sociale. ticamente piuttosto esiguo, ma DT pagina 10 anche e soprattutto di un’occa- sione importante per il coagulo di energie, intenti e visioni nella (e della) professione. Di cadenza quadrimestra- le (l’uscita del numero uno è prevista per gennaio 2012) la nuova testata si propone, infat- ti, di veicolare notizie, intervi- ste, interventi, provvedimenti riguardanti il mondo dei “lab” invitando sinora tutti gli odon- Colgate Sensitive® Pro-Sollievo™ dentifricio è un Dispositivo Medico n° 0483. Leggere attentamente il foglio illustrativo e le istruzioni d’uso. totecnici alla collaborazione per Colgate Sensitive® Pro-Sollievo™ pasta desensibilizzante per lucidatura è un Dispositivo Medico. Leggere attentamente il foglio illustrativo e le istruzioni d’uso. rendere concreto l’ambizioso IL TUO PARTNER NELLIGIENE ORALE obiettivo “universalistico”. www.colgateprofessional.it DT pagina 2
  2. 2. Speciale Malattie della Professione 9Italian Edition DT pagina 8 re affrontati solo con un sostan- ziale dispendio d’energia. La Si presentano spesso i seguenti conseguenza è un crollo totale che spesso comporta l’incapacità lavo-e rafforzarsi a vicenda: rativa permanente e, in casi estre- mi, ricoveri ospedalieri di lungo tomi psicosomatici come periodo o addirittura il suicidio. palpitazioni, sudorazione, ver- tigini, stanchezza, disturbi del Gisela Hruzek sonno, tinnito, disturbi alla vista, tensioni alla cervicale, senso di oppressione al petto, Nella prossima edizione crampi allo stomaco, maggio- verrà pubblicata la II parte, re propensione alle infezio- “Fare il pieno invece di ni, dolori (alla schiena, testa, svuotarsi. Misure preventive addome e articolazioni), ecc. l’insorgere del burnout”. - mentali: pensieri ricorrenti, continuo rimuginare, smemo- trazione, problemi nel trovare le parole, si vede tutto bianco o tutto nero, si ha la sensazio- ne di trovarsi in un tunnel (spariscono settori essenziali della vita), rimozioni, perdita del senso della realtà. - emotivi: sbalzi di umore, ® decapinol insoddisfazione, nervosismo, irritabilità, anedonia (inca- pacità di provare gioia e pia- cere), paura del fallimento, rabbia, tristezza, sensi di col- pa, svogliatezza, disperazione, depressione. GEL - comportamentali: tabagismo e assunzione di sostanze psi- coattive (alcool, psicofarmaci, stupefacenti), cambiamento delle abitudini alimenta- ri (alimentazione sbagliata, Nuova formulazione sovralimentazione o sottoali- mentazione), crescita dell’at- teggiamento consumistico (febbre per gli acquisti), ecc. Il soggetto colpito da burnoutpercepisce il suo ambiente sem-pre più come incontrollabile e sirinchiude ancor più in se stesso,senza accettare l’aiuto esterno,da amici, familiari oppure daun professionista. Affermazionitipiche che indicano un esauri-mento emotivo: “Mi sento vuoto”,“Quando avrò 50 anni, smetteròdi lavorare”, “Non ho più tempoper nulla”, “Ma perché devo fare LA COMBINAZIONE VINCENTEtutto questo?”, “Ho davvero biso-gno di una vacanza” o “Non pro-vo più gioia per niente”. contro gengiviti e parodontiti1Le tre fasi della sindrome Secondo la mia esperienza,si possono distinguere tre fasifondamentali nello sviluppo delburnout, la cui caratteristicafondamentale è una crescentee drammatica perdita d’energiada un iniziale entusiasmo ide-alistico, un forte impegno, unmassimo impiego delle proprierisorse e dalla sensazione di esse-re indispensabili, cui segue uncrescente esaurimento emotivoperiodo di ferie, il soggetto colpi-to non riesce a sentirsi riposato.La seconda fase è caratterizza-ta da delusione, insoddisfazione,irritabilità e un atteggiamento VO © 2009 McCann Healthcare RGB Milanocinico che prima non rientrava- UOno nei tratti della personalità. Siaggiungono rassegnazione, indif-ferenza, insensibilità e il tentati- Nvo di evitare qualunque contatto,sia professionale sia personale. Inquesta fase, al più tardi, si dovreb-be diagnosticare il burnout. Nellaterza e ultima fase, il “bruciato”sue competenze, soffrendo di unsentimento di impotenza, inca- I PRODOTTI DELLA LINEA DECAPINOL CONTENGONO DELMOPINOL 1pacità di prendere decisioni e dipassività. Il rendimento e la pro-duttività sono in rapido declino.L’esaurimento si fa sentire anche 1- Decapinol Gel e Collutorio. Foglietti illustrativi.nei compiti minimi propri dellavita quotidiana che possono esse-
  3. 3. 10 Speciale Malattie della Professione Italian EditionSorveglianza sanitaria dello stress lavorocorrelato e ruolo dell’Odontoiatria gnatologica DT pagina 1 tive e attività lavorativa”. Ad esso sono imputati sia costi smo in Italia dal posto di lavoro “Un’esposizione prolungata umani ed economici sia sanitari. è legato allo stato di malessere. In base all’Accordo europeo allo stress può diminuire l’ef- Quando parliamo di costi umani I costi sanitari per la collettivitàdel 2004, lo stress da lavoro è sono interessati circa 40 milio- sono stati calcolati dall’Agenziauno stato di malessere “che si - ni di lavoratori europei. Quelli europea per la sicurezza e la - co, psichico e psicosomatico. stressati determinano costi eco- salute sul lavoro, pari a circa 20chici o sociali legati all’incapaci- Lo stress lavoro correlato è la nomici per l’azienda e perdita miliardi di euro.tà delle persone di colmare uno seconda malattia professionale di produttività e competizione.scarto tra i loro bisogni, aspetta- in Europa, dopo la lombalgia. Dal 50% al 60% dell’assentei- DT pagina 11 TMM Lasciati guidare nel mondo dell’implantologia evoluta
  4. 4. Speciale Malattie della Professione 11Italian Edition DT pagina 10 sono estranee. Le malattie ora- una visione d’insieme. In termi- sente l’attivazione del sistema meccanismo di sopravvivenza li sono una questione di salute ni automobilistici, è il medico neuro-biologico della paura bio- ambientale (Schema 5). Due sono gli ambienti in cui pubblica. È prevista una cre- che fa il ricambista; logica del circuito dell’amigdala Il malfunzionamento dellasi crea lo stress lavoro corre- scita rapida mondiale dei costi 2° tipo: regolazione allostatica (Schema 3). bocca crea asimmetrie corpo-lato: uno “oggettivo”, legato economici. La salute della bocca di sistema basata su più para- La paura biologica ci fa per- ree, aggrava disturbi muscolo-all’azienda e all’organizzazio- manca nell’ICF del 2001, men- metri indicatori secondo un dere il nostro ordine interno e scheletrici stress correlati ed ène del lavoro, alle condizioni e tre è importante per la diagnosi approccio bio-psico-sociale, con determina un disordine inizial- un campanello di allarme perall’ambiente lavorativo; l’altro del lavoratore passibile di cura a l’attuazione di un processo vir- mente reversibile e poi irreversi- intercettare lo stato allo stati-“soggettivo”, legato al lavora- rischio stress correlare la salute tuoso attivato in anticipazione bile che ci fa cambiare struttura, co di instabilità precocemen-tore, alla sua adattabilità, alle sia strutturale che funzionale e in quanto ci destabilizziamo, e il te (Schema 6). Fare culturapressioni ambientali psicologi- disturbi medici con la salute e i portamentale, attivata in modo sistema motorio e neuro-vegeta- bio-psico-sociale della salute èche e sociali e alla sua abilità e disturbi della bocca. predittivo rispetto ad una varia- tivo entra in dismetria funzio- portare attenzione allo stato ditenuta di lavoro sotto carico. Lo specialista può mettere in bile sballata. Lo specialista fa nale neurologica: perdiamo il malessere disadattativo gene- La sindrome da disattamen- atto due tipi di azioni preventive: l’equilibratore. Tale regolazione lavoro in simmetria per la scelta rale e locale, e integrarlo con ito ambientale generale e locale 1° tipo: regolazione omEOSta- tutela la salute generale, riduce, di un lato prevalente di lavoro disturbi della bocca.dell’azienda e del lavoratore è tica di sistema, quando si regola previene e intercetta i fattori di ed entriamo in stato allostati- un parametro alla volta senza rischio, si muove tenendo pre- co di instabilità (Schema 4). Il DT pagina 12lancia la valutazione del rischiostress lavoro correlato. Portareattenzione sugli indicatori distabilità strutturale, funzionale,partecipativa dell’azienda e deldi lavoro fare cultura della salu-te e, per il dipendente, avere sen-sibilità alla salute e alla salubrelavoro e alle sue perfomance sot-to stress. Quando siamo integri eben funzionanti siamo in caricocompetitivi, in quanto la saluteè un bene individuale, collettivoe sociale. Più un popolo è sano,meno spende in sanità e più puòspendere in opere pubbliche peril bene sociale. Ogni azienda o individuo è,normalmente, in grado di soste-nere un’esposizione di brevedurata alla tensione, che puòessere considerata positiva. Lostesso individuo, o azienda, puòreagire diversamente di frontea situazioni simili in momentidiversi della vita. La risposta,che si esprime con adattamen-meccanismo neuro-biologicomaria preservare l’equilibriotra più parametri e modularein anticipazione. È l’“allosta-patologica se perdura nel tem-po e diventa cronica. Quandogli eventi stressogeni diventanocronici si entra in stato allosta-tico di disadattamento ambien-tale e lavorativo. Diventiamoinstabili, perdiamo il nostroordine interno perché abbiamoun’esposizione prolungata a unapressione intensa: questo è lostato di malessere dell’azienda edel lavoratore. Inoltre, individuie aziende diversi possono reagi-re, differentemente, a situazionisimili. L’OMS nel 2001 ha istituitointernazionale del funziona-mento, della disabilità e del-la salute: un fondamento perla pratica multidisciplinare eintersettoriale) con approcciobio-psico-sociale, in quanto cor-rela le condizioni della salute –quali disturbo e malattia – allefunzioni e strutture corporee,all’attività, alla partecipazione ealla presenza di fattori ambien-cazione, per quanto riguarda lefunzioni e le strutture corporee,manca la bocca! (Schema 1) Dall’ICF esce un algoritmodella valutazione del rischio SLCsia dei dipendenti sia dell’azien-da (Schema 2). Sempre l’OMS, nel 2007, hadi allarme, indicatore anticipa-torio di altre condizioni pato-logiche. La bocca intercettaprecocemente patologie che le
  5. 5. 12 Malattie della Professione Italian Edition ” FenderPrime per la ricostruzione veloce, facile e sicura dei denti primari DT pagina 11 toiatri gnatologi) nel diagnosti- risorse (Schema 7). La sindrome care, prevenire, curare lo stato disfunzionale di disadattamen- Infatti, è stato calcolato che di malessere o di instabilità del to ambientale generale e locale lungo una vita di 85 anni, solo lavoratore, cioè la sindrome SLC necessita una regolazione 15 sono gli anni di salute; il di disadattamento ambientale allostatica di sistema. L’obietti- resto viene vissuto in stato di disfunzionale e gli indicatori vo terapeutico è destrutturare malessere, e questo indipen- lo stato allostatico di malessere dentemente dal ceto sociale. Di i tempi di reazione e partecipa- individuale stress correlato: il qui l’importanza di una sorve- zione, la costruzione del consen- SNC viene facilitato in un pro- glianza sanitaria e la necessità so terapeutico interdisciplinare cesso virtuoso attivato in antici- di avere obiettivi condivisi tra le di riabilitazione e la condivisio- pazione. Si innesca: ne di azioni tecniche, mezzi e comportamentale basata su più parametri; automatica, più la percezio- ne sensoriale e motoria si coordina; 3. una percezione coordinata aumenta le abilità indivi- duali; 4. l’aumento e la stabilizzazio- ne delle abilità portano... 5. ...all’aumento delle perfo- mance sotto carico di lavoro. Da qui si migliora la tenuta di lavoro, le attività e la partecipa- zione sociale del lavoratore. Inter- Protezione e matrice per denti primari venti terapeutici interdisciplinari, secondo l’ICF, attivano un ciclo di Costituice allo stesso tempo una protezione per riabilitazione interdisciplinare combinata complessa fatto dalla la preparazione ed una matrice sezionale per le diagnosi, dall’assegnazione dei ricostruzioni di classe II realizzate in composito. compiti agli specialisti coinvolti FenderPrime garantisce una ricostruzione veloce, alla programmazione degli inter- facile e sicura. Disponibile nelle due misure lunga venti terapeutici e alla rivalutazio- e corta. ne del caso. Il paziente deve essere inquadrato secondo l’ottimizzazio- riprogrammazione neuro-moto- ria ad essa correlata; deve esse- re associata a una riabilitazione neuro-occlusale, secondo Planas, sia ortopedica che ortodontica, Se apprezzi FenderPrime prova anche sia occlusale che protesica. Il ful- cro del trattamento è il cambio di postura terapeutico-mandibolare secondo la riabilitazione neuro- occlusale di Planas, e l’ortopedia Matrice per ricostruzioni di classe II realizzate in composito funzionale di Wilma Simoes, morsi di costruzione in RCC e RCF di Guaglio, che aiutano a ricoordinare lo schema neurologi- Protezione e separazione per preparazioni co entrato in dismetria, quale l’as- setto visivo e cervicale, la postura linguale, l’assetto cranico e cor- poreo da un punto di vista strut-3453-1108 © Directa AB turale e funzionale (Schema 8). Protezione per preparazioni maggiori quali corone e faccette Monica Martelli

×