Your SlideShare is downloading. ×
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

LIM e Pulsepen: l'evoluzione degli strumenti tradizionali d'aula

410

Published on

Le slides utilizzate a Parma il 9 gennaio 2014.

Le slides utilizzate a Parma il 9 gennaio 2014.

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
410
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. LIM e PulsePen L’evoluzione degli strumenti tradizionali d’aula Franco Castronovo CTS-NTD Como Parma 9 gennaio 2014
  • 2. La didattica inclusiva • materiali a diversi livelli di difficoltà • materiali per diverse modalità di attivazione • cooperazione tra alunni • didattica laboratoriale • tecnologie inclusive da Dario Ianes, Rimini 2013
  • 3. Verso una scuola digitale
  • 4. Evoluzione degli strumenti d’aula
  • 5. dalle slides di Cristina Devecchi Convegno USRL La scuola è aperta a tutti Milano 25 marzo 2013
  • 6. Immaginare una scuola diversa “Oltrepassare il modello del docente che, chiuso nella sua aula, fornisce i contenuti dell’apprendimento, perché tale modello risulta sempre più inadeguato a far fronte alla complessità delle richieste provenienti dagli alunni.” Da Fabio Dovigo INDEX per l’inclusione: Una proposta per lo sviluppo inclusivo della scuola
  • 7. Immaginare una scuola diversa “Le trasmissioni standardizzate e normative delle conoscenze, che comunicano contenuti invarianti pensati per individui medi, non sono più adeguate. Al contrario, la scuola è chiamata a realizzare percorsi formativi sempre più rispondenti alle inclinazioni personali degli studenti, nella prospettiva di valorizzare gli aspetti peculiari della personalità di ognuno.” Da Indicazioni nazionali per il curricolo Cultura scuola persona
  • 8. Immaginare una scuola diversa “Il modello didattico collaborativo può esser positivamente messo in opera in tutti gli ordini di scuola, a favore non solo del normodotato, ma anche delle persone disabili, poiché “substantia” le competenze di ognuno, le sue capacità sensoriali, offrendo attraverso i programmi interattivi ottime possibilità di sviluppo di almeno una parte del pensiero, rendendo possibile l’uso di diversi codici comunicativi e consentendo, per esempio, al disabile l’uso di quello per sé più adatto.” Da Mirella Della Concordia Basso Società della conoscenza, e-learning e disabilità – Studi e documenti Annali della Pubblica Istruzione
  • 9. Immaginare una scuola diversa “…esiste ormai una cospicua letteratura sperimentale che indica come, rispetto alla tradizionale lezione frontale e al lavoro individuale, i vari modelli di apprendimento cooperativo siano più efficaci non solo per gli apprendimenti cognitivi e interpersonali ma anche per l’inclusione degli alunni in difficoltà e per fornire a ognuno di loro adeguati ruoli e possibilità di partecipazione e di apprendimento.” Da Dario Ianes INDEX per l’inclusione: Dai Bisogni educativi Speciali ai livelli essenziali di qualità
  • 10. Immaginare una scuola diversa •Peer education •Cooperative learning •Flipped classroom •Khan Academy •Valutazione autentica •Portfolio •Classi 2.0 – generazione web •Episodi di Apprendimento Situati (Rivoltella) •Apprendere ricercando: toolbox, problem solving cooperativo, situation-room (Ferri) •Il metodo iPad (Pian) •…..
  • 11. Fonte: Esiti del monitoraggio sulle Indicazioni (art. 1, c.4 DPR 89/2009) (MIUR, 2012) http://www.indire.it/content/index.php?action=read&id=1771
  • 12. La lezione frontale • Un momento progettato dell’attività didattica • Il docente come regista • Il docente come attore • Gli strumenti del docente – La teatralità – L’analisi e la sintesi – La LIM
  • 13. Strumenti LIM • • • • Mappe Plance (E-book for LIM? Il docente come autore.) Lesson activities Open Sankorè
  • 14. Mappe per… ..comprendere, memorizzare, prendere appunti, argomentare.. (alunni) ..anticipare, definire, approfondire, circoscrivere.. (docenti)
  • 15. Dal testo alla mappa Dalla mappa al testo • Con LeggiXMe e • Con FreePlane CmapTools • Con WIKI Mind • Con Teacher Map e FreePlane Mappe • Con Mind Maple comprensione produzione
  • 16. DAL TESTO ALLA MAPPA con LeggiXMe e CmapTools download CmapTools
  • 17. DAL TESTO ALLA MAPPA con Teacher Mappe pagina TeacherMappe
  • 18. DAL TESTO ALLA MAPPA con Libre Office e Mind Maple Lite download MindMaple
  • 19. DALLA MAPPA AL TESTO con Libre Office e Free Plane download FreePlane
  • 20. DALLA MAPPA AL TESTO con WIKI Mind Map, Libre Office e Free Plane Pagina WIKI Mind Map
  • 21. Never miss a word Prendere appunti con la PulsePen, senza perdere nemmeno una parola
  • 22. PulsePen per compensare i DSA dal registratore audio alla penna-registratore
  • 23. Come funziona la PulsePen
  • 24. Pulsanti sul quaderno
  • 25. La lezione frontale • Un momento progettato dell’attività didattica • Il docente come regista • Il docente come attore • Gli strumenti del docente – La teatralità – L’analisi e la sintesi – La LIM
  • 26. Che cosa fa l’alunno? • Sta attento • Prende appunti • Memorizza, comprende e riflette • Gli strumenti dell’alunno – Il quaderno – La penna – La PulsePen
  • 27. Efficace, perché? - 1 • Integra i 2 canali sensoriali (visivo/non verbale, uditivo) di accesso all’informazione più congeniali per un alunno DSA da G. Stella-L. Grandi Come leggere La dislessia e i DSA Giunti Scuola 2011
  • 28. Efficace, perché? - 2 • Uso di mappe mentali dinamiche nella presa d’appunti • Strumento per la memorizzazione • Supera i limiti dei registratori nella archiviazione/organizzazione (reperimento in un secondo tempo)
  • 29. Lo scritto e l’audio… prima Appunti in scaletta •Uno •Due •Tre •Quattro Schemi Audio continuo e sequenziale Mappe •Audio1 •Audio2 •Audio3 •Audio4
  • 30. Lo scritto e l’audio… dopo Appunti in scaletta •Uno •Due •Tre •Quattro Schemi Audio sincronizzato agli appunti, con bookmark •Audio1 •Audio2 •Audio3 •Audio4 Audio1 Audio2 Audio3 Mappe Audio4 Audio5 Audio6
  • 31. Scritto e audio sul quaderno Puntando con la PulsePen una qualsiasi parola del testo si attiva l’audio collegato, esattamente nel punto sincronizzato al momento della scrittura-registrazione.
  • 32. Scritto e audio sul computer Puntando con il mouse una qualsiasi parola del testo si attiva l’audio collegato, esattamente nel punto sincronizzato al momento della scritturaregistrazione, evidenziando progressivamente il testo.
  • 33. Modalità didattiche • Italiano: operare sulle frasi - grammatica • Inglese - Francese: grammatica, pronuncia • Storia-Geografia: operare su mappe, cartine, immagini • Scienze-Tecnologia: operare su schemi, modelli grafici, immagini • Interviste per il giornalino Integrazione LIM – PulsePen
  • 34. Assisto alla lezione / comprendo / memorizzo… Attività complessa …senza prendere appunti (se non mentali?) …e prendo appunti …e prendo appunti con la PulsePen, che riascolto navigando Attività semplificata …e riascolto tutta la lezione del docente in video
  • 35. Come prendere appunti • In modo libero – docente spiega, alunno riassume scaletta – docente spiega, alunno schematizza – persona racconta, alunno sintetizza • In modo guidato – docente indica su LIM lo schema, alunno ricopia al momento opportuno – docente fotocopia schema su foglio speciale, alunno ricalca al momento opportuno
  • 36. Riascoltare gli appunti a casa • Solo nei punti poco chiari degli appunti o del libro • Rafforzare la comprensione di una regola • Memorizzare sequenze • Perfezionare la pronuncia nelle lingue straniere • …… Integrati alle schermate della LIM
  • 37. Esportazione in pdf È possibile esportare il pencast in formato pdfaudio, consultabile con Adobe Reader XI (richiede Adobe Air).
  • 38. La condivisione del pencast • Scambiare fra gli alunni • Fornire agli alunni assenti • Consentire al docente la raccolta e il confronto • Uso di strumenti social • Pillole didattiche on-line (flipping the classroom)
  • 39. Flipping the classroom - 1 Normal Flipped
  • 40. Flipping the classroom - 2 navigabilità
  • 41. Flipping the classroom - 3 L’utilizzo attivo della Pulsepen da parte dell’insegnante in una situazione di flipped classroom annulla una delle principali difficoltà: la scarsa familiarità con una tecnologia di cui vanno insegnate le strategie d’uso più che il funzionamento tecnico, da parte di chi queste strategie deve insegnarle.
  • 42. Best practices for educators Stickers • • • • Inserire stickers sonori nell’aula (mappe, schemi…) @ @ Aumentare le informazioni di una mostra di disegni @ Sonorizzare i libri @ Informazioni audio su test/verifiche per alunni BES @ Metodo Sceneggiatura •Comporre il testo •Registrare l’intero testo DOPO aver cliccato su REC e aver scritto il titolo •Riprodurre l’audio disegnando e schematizzando (mappe mentali) Cartoline di Natale  ….
  • 43. Punti di criticità specifici • Manca la fascinazione nell’uso dello strumento • la sua forza e la sua debolezza stanno nell’interfaccia di carta • che rapporto con la Screen Generation • differenza fra la fase di produzione e la fase di consultazione • Individuazione guidata della modalità preferita nella presa d’appunti
  • 44. Punti di criticità comuni alle ICT • Necessità di uso continuo e diffuso • Addestramento, padronanza • Approvazione esplicita da parte dell’ambiente, del contesto (team docente) • Forte condivisione della famiglia
  • 45. http://www.francocastronovo.it http://www.ctscomo.it
  • 46. Dropbox • Account di classe con cartelle condivise • PDFcast inviato da ogni alunno e dal docente • PDFcast fruito da ogni alunno e dal docente
  • 47. Evernote • Account unico con indirizzo mail • PDFcast inviato da ogni alunno e dal docente • PDFcast fruito da ogni alunno e dal docente

×