Your SlideShare is downloading. ×
Gioco del regolamento
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Gioco del regolamento

650
views

Published on

Un Gioco dell’oca per conoscere e per interiorizzare il Regolamento d’Istituto

Un Gioco dell’oca per conoscere e per interiorizzare il Regolamento d’Istituto

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
650
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. IL GIOCO E’UNA PRATICA ANTICA. Perché un gioco per un Regolamento?
  • 2. Il gioco è importantissimo per dei ragazzi in crescita perché quando si gioca si presentano occasioni di rapportarsi con gli altri, si organizzano gruppi, s’impara a dominarsi, ad accettare la socialità e lo stare assieme.
  • 3. Quando si è tutti insieme a fare delle cose , quando si vive in società, è necessario sapere che cosa è permesso fare, che cosa è proibito,cos’è doveroso fare… insomma…servono le leggi. Qui a Scuola l’insieme delle leggi lo chiamiamo REGOLAMENTO ed il gioco ideato si prefigge di accrescere la conoscenza degli articoli e di stimolarne il migliore uso possibile .
  • 4. Titolo : un Gioco dell’oca per conoscere e per interiorizzare il Regolamento d’Istituto
    • Responsabile del Progetto : Paola Tosatto
    • Coordinatrice del presente “segmento” Maria Maciariello
    • Classi interessate : tutte le Prime della Secondaria di primo grado
    • Discipline coinvolte : Italiano, Cittadinanza, Arte
    • Risultato tangibile : realizzazione di due Giochi dell’oca
    • Obiettivo: conoscere ed interiorizzare il Regolamento d’Istituto
    • Proposta organizzativa:
    • a) collaborazione tra le classi prime delle sezioni A,B,C
    • b) collaborazione tra le classi prime delle sezioni D, F, G
    • c) collaborazione della classe prima E con tutte le altre
  • 5.
    • Incarichi per i gruppo a) -b) prima fase:
    • ciascuna classe si assume un solo aspetto del Regolamento (con insegnante di Italiano)
    • sceglie gli articoli che reputa fondanti per un buon funzionamento della Scuola ( con insegnante di Italiano)
    • progetta delle situazioni sia positive che negative da rappresentare con dei disegni ispirati al Regolamento letto ( va escluso il linguaggio verbale) ( con insegnante di Cittadinanza/ Italiano)
    • prepara le bozze dei disegni e sceglie quelli ritenuti più significativi ( circa 15 tessere da realizzare successivamente con il supporto tecnico degli insegnante di Arte )
    • Incarichi per i gruppo c) prima fase:
    • la classe legge fiabe o romanzi di crescita ( con insegnante di Italiano)
    • sceglie personaggi o simboli desunti dalla lettura ed utili per rappresentare nel Gioco preparato dalle altre classi : soste, progressioni, uscita …la meta del Gioco ( con insegnante di Italiano e di Cittadinanza)
    • prepara le bozze dei disegni e sceglie quelli più significativi (con insegnante di Italiano )
  • 6. Seconda fase: alcuni rappresentanti dei gruppi a) -b) c) con l’insegnante coordinatrice ( Maria Maciariello)e gli insegnanti di Arte stabiliscono la disposizione di tutti i soggetti disegnati nelle varie caselle , prendono nota del formato delle tessere e della loro numerazione Incarichi per i gruppo a) -b) c) seconda fase: con la supervisione dell’insegnante di Arte della classe realizzano su cartoncino quanto spetta in base agli accordi presi Terza fase Insegnanti di Educazione artistica e coordinatrice del Progetto : disposizione sulla base del gioco delle tessere Plastificazione e preparazione delle basi su cui disporre il gioco. Alunni rappresentanti delle classi prime : condivisione delle regole
  • 7. Nella società industriale i giochi sono prodotti in serie…ma questa volta lo abbiamo “ideato e prodotto” in proprio!!!
  • 8. Ma allora è speciale!!!
  • 9. Le caselle che scandiscono l’applicazione delle regole o la loro infrazione si presentano sotto una veste nuova, singolare, creativa…
  • 10. Pace, pace è una parola che a tutti piace, solo che è facile gridarla, ma è ben difficile attuarla Tratto dalla rappresentazione teatrale “ I bambini cantano la Costituzione”
  • 11.  
  • 12. Come ogni altro gioco, anche il nostro per potere essere condiviso necessitava di regole così ci siamo dati da fare per individuarle e poi metterle in pratica. Avanzamento Espulsione Sosta Avanzamento con premio Retrocessione
  • 13.
    • La legge è uguale per tutti:
    • altissimi, belli o brutti.
    • Lo dice l’articolo 3:
    • sei di Como, americano o di Lanzè
    Tratto dalla rappresentazione teatrale “ I bambini cantano la Costituzione”
  • 14. Attività svolta con alcuni rappresentanti delle classi Prime ,finalizzata ad individuare quali sarebbero state le regole da adottare giocando. Maggio 2010
  • 15.  
  • 16.  
  • 17.  
  • 18.
    • E’ seguita la trasposizione in foto del gioco didattico realizzato e la sua plastificazione. Il “ prodotto finale”, ottimizzato dall’intervento di un papà esperto - fotografo, è stato possibile grazie alla collaborazione scuola-famiglia.
  • 19. ECCOLO!!!
  • 20.  
  • 21. Regole per Gioco ________________________________ a sfondo stellato . Caselle di avanzamento : 4 ( 2 caselle ) 6 ( 5 caselle) 17 ( 1 casella ) 19 ( 2 caselle) 32 (3 caselle ) 35 (5 caselle) 40 (1 casella) 43 (3 caselle) 49 ( 2 caselle ) 57 ( 2 caselle ) Caselle di arretramento : 3 ( 1 casella) 7 ( 2 caselle) 26 ( si ritorna alla n,1) 33 ( si va alla 28) 38 ( 4 caselle) 45 ( 1 casella) 47 ( 4 caselle) 52 ( 6 caselle) 56 ( si torna alla 34) 59 ( 1 casella) Caselle di sosta: 2 – 8- 11- 16 – 23-24-27-28-37- 42- 55- ( 1 turno) 15- 60 ( 2 turni) Caselle che determinano l’uscita dal gioco : 30 -36- 53 Caselle jolly di avanzamento con premio – rilancio dei dadi : 10- 25- 31- 34- 39- 46- 54- 58
  • 22.  
  • 23. Regole per Gioco ________________________________a sfondo con bolle . Caselle di avanzamento: 6 ( 5 caselle) 7 ( 2 caselle ) 9 ( 2 caselle) 17 (1 casella) 19 ( 2 caselle ) 22 ( 2 caselle ) 31 (3 caselle) 52 ( 2 caselle ) 53 (5 caselle) 58 ( 1 casella ) Caselle di arretramento: 5 ( 3 casella indietro) 16 ( 4 caselle indietro) 18 ( 2 caselle indietro) 26 (vai alla casella 1) 35 ( retrocedi di 1) 37 ( retrocedi di 3) 41 (vai alla casella 34) 47 ( retrocedi di 5) 48 ( vai alla 34) Caselle di sosta : 3-7- 10- 11- 23-25-38- 44 ( 1 turno) 15- 50 ( 2 turni) Caselle che determinano l’uscita dal gioco: 8. 27- 43- 57 Caselle jolly di avanzamento con premio – rilancio dei dadi: 12-14-21-34-36-39-42
  • 24. Il traguardo Ma perché al traguardo c’è questo burattino con la sua storia?
  • 25. CRESCERE NON è PER NIENTE FACILE! Affinché vi sentiate meno soli nel vostro compito di crescita vi proponiamo la lettura di un romanzo per ragazzi che attende solo voi ! Alcuni vostri compagni lo hanno già fatto ed hanno realizzato quelle tessere del Gioco ispirate a momenti significativi della vita di Pinocchio perché lui, che era manipolato e raggirato da chiunque, ha conquistato la propria autonomia ed è diventato responsabile delle proprie azioni! Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi
  • 26. Momenti dello studio fotografico per rappresentare il traguardo del Gioco, ispirato al romanzo di crescita di Carlo Collodi “ Le avventure di Pinocchio”.
  • 27.  
  • 28. Prima del ritocco fotografico!!!
  • 29. Dopo il ritocco!!!
  • 30. Evviva il diritto evviva il dovere di tutti i bambini che si vogliono bene. Sono parole davvero importanti, importantissime per tutti quanti Non c’è diritto se manca il rispetto: non posso dire “io voglio che” senza pensare ai diritti degli altri Questo è importante. Tu sai perché… Tratto dalla rappresentazione teatrale “ I bambini cantano la Costituzione”
  • 31. Hanno collaborato: tutti gli alunni della classi prime Gli insegnanti: Tiziana Maroso Giannantonio Bertoncello Michela Mazzarol Mariolina Capuccini Sonia Marra Donatella Stocco Maria Maciariello I signori Lucia e Gianni Pasinato La dirigente Alessandra Zuffellato Anno scolastico 2009-10