Your SlideShare is downloading. ×
Summer School 3-4-5 lug 13 III sessione - Tagliatesta
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Summer School 3-4-5 lug 13 III sessione - Tagliatesta

217
views

Published on

Introduzione di Pietro Tagliatesta alla III sessione della Summer School "Affrontare il cambiamento" organizzata al Salerno il 3-4-5 luglio 2013 nell'ambito delle attività di FARE RETE, progetto …

Introduzione di Pietro Tagliatesta alla III sessione della Summer School "Affrontare il cambiamento" organizzata al Salerno il 3-4-5 luglio 2013 nell'ambito delle attività di FARE RETE, progetto Capacity SUD.


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
217
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Summer School Pietro Tagliatesta
  • 2. 2014 – 2020 maggiori aspetti di novità
  • 3. Concentrazione tematica su EU 20020
  • 4. Disoccupazione giovanile: disparità regionali
  • 5. Tasso di disoccupazione femminile
  • 6. Più efficacia e più attenzione alla performance Dalla spesa al risultato Strategia top-down con precisa definizione di 11 obiettivi tematici (approccio di natura matriciale) Definizione di obiettivi chiari, misurabili Integrazione tra risorse e obiettivi
  • 7. Concentrazione delle risorse Concentrazione delle risorse su 4 priorità 80% nelle regioni più sviluppate 70% in quelle in transizione 60% in quelle meno sviluppate Concentrazione = scelta
  • 8. Rafforzamento del partenariato Partenariato come elemento cruciale del processo nell’ottica di una condivisione delle scelte, Partenariato allargato alle parti sociali, alle ONG e alla società civile Risorse destinate al rafforzamento del dialogo sociale tra soggetti pubblici e privati
  • 9. Rafforzamento della coesione sociale 20% delle risorse destinate alle politiche di inclusione sociale Allargamento della mission
  • 10. Focus sui risultati: monitoraggio e valutazione Centralità della valutazione nelle sue tra fasi ex ante, in itinere ed ex post Set di indicatori comuni obbligatori Dati solidi e affidabili che possano essere facilmente aggregati e fornire indicazioni sulla efficacia delle azioni
  • 11. Condizionalità ex ante Per ciascun Fondo sono state definite delle condizionalità. Vincoli di condizionalità ex ante richiederà un adeguamento dell’assetto normativo e di attuazione Nell’Accordo di partenariato sono individuate le condizioni ex ante non soddisfatte e le azioni da intraprendere per raggiungerle entro il 31.12.2016
  • 12. Rafforzamento della capacità istituzionale e amministrativa Obiettivo tematico ad hoc Nesso tra politiche economiche e sociali e la qualità dell’azione dei soggetti pubblici che ne devono garantire la definizione e l’attuazione Innovazione e rafforzamento delle amministrazioni pubbliche Nuove metodologie di organizzazione amministrativa non più per funzioni ma per attività al fine di una maggiore qualità dei servizi
  • 13. Semplificazione gestionale Applicazione costi standard: sistema più fluido anche se ci dovrà essere un allineamento tra le regioni Razionalizzazione dei sistemi informativi per renderli più efficienti ed efficaci Semplificazione dei processi attraverso una più proficua collaborazione tra livello politico e amministrativo
  • 14. Dimensione territoriale Scelta tra monofondo o plurifondo comunque integrazione tra Fondi per investire su aree geografiche con caratteristiche particolari

×