© Alessandro Califano, 2010
L’ARCHITETTURA DEGLI ANNI SESSANTA A ROMA
NELLA FOTOGRAFIA DI OSCAR SAVIO
What follows is my f...
© Alessandro Califano, 2010
sotterraneo di Villa Borghese, dall’Ippodromo di Tor di Valle alla Chiesa dei SS. Pietro e Pao...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Oscar Savio and Rome Architecture

530

Published on

This document is my first draft of two texts that are going to appear in a volume dedicated to the architecture in the Sixties in Rome, as illustrated by pictures of Oscar Savio. now in CRDAV’s Collections.
The volume will be published by Electa (Mondadori, Milan). It should be out for sale in just a few months.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
530
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Oscar Savio and Rome Architecture"

  1. 1. © Alessandro Califano, 2010 L’ARCHITETTURA DEGLI ANNI SESSANTA A ROMA NELLA FOTOGRAFIA DI OSCAR SAVIO What follows is my first draft of two texts that are going to appear in a volume dedicated to the architecture in the Sixties in Rome, as illustrated by the pictures of Oscar Savio in the collections of CRDAV – Rome’s Municipal Research and Documentation Centre for the Visual Arts. The volume – partly photo album and partly architectural guide – will be published by Electa (Mondadori, Milan) and should be out for sale in but a few months. by Alessandro Califano, Senior Curator CRDAV, Rome (Italy) Ancora una volta, del MACRO, colpisce il costante, eclettico impegno. Appena presentate, con MACRO Fall 2010: immagini in movimento, ben diciassette mostre d’arte contemporanea e giunti alla vigilia della definitiva riapertura della nuova ala, progettata da Odile Decq – un’anteprima della quale ci era stata offerta, con gran successo di pubblico, già poco prima dell’estate – ecco ora un’opera a stampa di tono particolare. Basata sulla ricca fototeca del Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive del MACRO – Centro che da oltre trent’anni raccoglie e documenta eventi e tendenze dell’arte contemporanea a Roma – l’opera riecheggia “Architettura in bianco e nero nelle fotografie di Oscar Savio. Immagini dalla Fototeca del CRDAV”, una mostra aperta a inizio anno (dal 23 gennaio al 19 settembre 2010) nella biblioteca del Centro. L’esposizione proponeva una scelta di immagini scattate tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio degli anni Settanta relative alle nuove opere di architettura realizzate a Roma in quegli anni. L’occhio di Savio, che nell’immagine fotografica cristallizza l’essenza di tali contemporanee architetture, era al tempo stesso attento al dettaglio e sapientemente volto a coglierne il timbro complessivo. Al di là della rilevanza documentaria delle immagini, riferibili ad un patrimonio edilizio oggi non sempre fruibile in toto, resta il linguaggio fotografico di un maestro creativo e schivo. L’opera che oggi presentiamo raccoglie circa 150 immagini fotografiche, legate in itinerari che costituiscono quasi una guida architettonica all’aspetto della Capitale negli anni Sessanta. Erano anni innovativi e vitali, in cui – sull’onda dell’originalità geniale della scuola romana, tra via Margutta e piazza del Popolo – anche l’architettura aveva saputo proporre (e realizzare!) opere a tutt’oggi degne di considerazione. * * * * * La ricca raccolta di immagini scelte per questo volume – ultimo, in ordine di tempo, del MACRO – illustra, ordinate in itinerari ed appartenenze territoriali, edifici che ben possono dirsi far parte, sia pur per motivi diversi, della storia dell’architettura a Roma: dalla Rinascente al Parcheggio
  2. 2. © Alessandro Califano, 2010 sotterraneo di Villa Borghese, dall’Ippodromo di Tor di Valle alla Chiesa dei SS. Pietro e Paolo all’EUR ed alla Stazione Termini. Sono opere di architettura contemporanea che negli anni Sessanta in particolare (ma già prima e anche dopo) andavano segnando il territorio urbano e periurbano a Roma. Le immagini sono opera di Oscar Savio (Padova, 1912 – Roma, 2005), del quale una recente mostra aveva esposto, presso la Biblioteca del CRDAV (il Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive del Comune di Roma, da poco associato al MACRO), una esauriente campionatura. Chi conobbe l’autore lo ricorderà certamente per i tratti garbati, l’accurata – quasi pignola – maniera di lavorare, il grande occhio per la composizione delle immagini fotografiche. Accanto alla riproduzione di opere d’arte, da lui documentate per lunghi anni in molti musei comunali – riproduzioni a tutt’oggi alla base di buona parte delle fototeche di tali musei – Savio ebbe però anche gusto e capacità non comuni nel rendere non soltanto visibile, bensì comprensibile, molte realizzazioni dell’architettura contemporanea. I negativi delle fotografie fanno parte di un vasto fondo, acquisito dalla Fototeca del CRDAV, insieme a numerosi altri materiali, fotografici e documentari che fanno del Centro, custode della memoria del dipanarsi delle arti contemporanee nella Capitale. Arti contemporanee, al plurale: poiché dalla scultura, al design, alle installazioni ad elevato contenuto tecnologico ed, appunto, all’architettura, poche sono state le espressioni contemporanee a Roma sfuggite alla catalogazione documentaria del CRDAV. E’ merito del MACRO, anche in questo caso, l’avere realizzato un’opera a stampa che non si limita a raffigurare un periodo architettonico fecondo, ma che testimonia al tempo stesso la ricchezza delle fonti documentarie prodotta dalle istituzioni comunali a Roma.

×