Your SlideShare is downloading. ×
0
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Rainbow Anti regole_Legalità in gioco
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Rainbow Anti regole_Legalità in gioco

3,065

Published on

Elaborato di Tommaso Rossi, IA, a.s. 2012-13 Ist. Compr. "San Vito", San Vito Romano (Rm) per il progetto "A scuola di legalità"

Elaborato di Tommaso Rossi, IA, a.s. 2012-13 Ist. Compr. "San Vito", San Vito Romano (Rm) per il progetto "A scuola di legalità"

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
3,065
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
26
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. RAINBOW ANTI-REGOLEOVVEROLA LEGALITA’ IN GIOCOElaborato di Tommaso RossiIA, a.s. 2012-13Ist. Compr. “San Vito”, san Vito Romano (Rm)
  • 2. Cera una volta, un parcogiochi di nome Rainbow Anti-Regole, giàdal nome si capisce che storia ne uscirà fuori.
  • 3. Ai grandi portoni del parco,una montagna di macerie,forse di edifici a pezzi,sovrastava il terreno,creando unatmosfera tetracome una selva oscura emiasmatica come unadiscarica. Dei gabbianifrugavano tra le macerie,ma invano. Qua e là tra icumuli di ogni cosa,danzavano, come farfalle,dei bambini allegri. Ma nonvi fate ingannare dallaapparenza: non avevanonientaltro da fare se nondistruggere il parco!
  • 4. Al centro del parco, dei piccolidiscount si riempivano ad ogni ora digente: ognuno mangiava quel chevoleva senza pagare né chiedereniente a nessuno! Del resto, cosa viaspettavate a RainBow Anti-Regole?Sulle vetrine, infatti, i proprietariavevano appeso il cartello: "TornoSubito. O Forse Mai". Chissàperchè... Allintorno, si notavanoanche dei piccoli negozietti dovetutto era rotto, gli oggetti, i gadget,le bambole, anche perchè ilcommesso era sparito nel nulla.Verso i muri bigidellentrata,troneggiava unamontagna di spazzatura da smaltire.
  • 5. -Dai birbanti, chestiamo facendo quifermi? Andiamo adistruggere laMystica e lo Shock!Chi è con me?-Io! Sono Birciante,io rompo leimpalcature!-Io rompo i sedilidello Shock e dellaMistyca!-Non è giusto, lovoglio rompere io!-Perchè deviprendere tutto ilmerito tu?
  • 6. Pugni, calci nel didietro,volano allinfinito lescarpe e le giostre.-Non è giusto! Vogliodistruggere anchioqualcosa!!-Cosa non è giusto? Velo dico io cosa non ègiusto! Non è giustotutto quello che stiamofacendo! Basta! Diamociuna regolata! Cavoli nonsi può continuare cosi!
  • 7. -Si è vero! Andiamo tutti al palazzo della giustizia!-Giusto andiamo!E cosi tutti i ragazzi e le mamme, nere come la pece, sidiressero verso il Palazzo della giustizia di Disastropoli.
  • 8. Si crearono le seguentiregole:-Non rovinare legiostre per garantire laperfetta godibilità delparco giochi,-Migliorare i negozi ele entrate principali-Rifornire i discount-Assicurare le giostre-Pulire il parco-Non insultare irivenditori nei varinegozi-Creare i limiti di etàper le giostre
  • 9. Chi cominciò a ripulire il parco, chi cominciò a assicurare legiostre e cosi via.Infine, il sindaco di Legalitopoli diede un nuovo nome al parco:da Rainbow Anti-Regole a Rainbow MagicLand!
  • 10. Immagini liberamente tratte dal web

×