SlideShare a Scribd company logo
COR LAZIOCOR LAZIO
tumori professionali.
Per una Regione liberaPer una Regione libera
dall’amiantodall’amianto
4 Febbraio 2015, Roma
In ottemperanza al DPCM 308/2002 (Istituzione COR per
rilevazione casi di MM), la DGR n. 438 del 18/7/2006
istituisce il COR Lazio presso il Dipartimento di
Epidemiologia del SSR, Regione Lazio
QUADRO NORMATIVO
e, in ottemperanza all’art. 244 D.Lgs. 81/2008, la DGR
177 del 27/3/2009 istituisce presso il COR Lazio il
Registro Regionale dei casi di tumore di sospetta origine
professionale
• I casi di mesotelioma (ReNaM);
• I casi di neoplasie delle cavità nasali e dei seni paranasali
(ReNaTuNS);
• I casi di neoplasie a più «bassa frazione eziologica» identificati
Cor Lazio- tumori professionali
Raccoglie:
• I casi di neoplasie a più «bassa frazione eziologica» identificati
come cluster di casi possibilmente rilevanti ovvero eccessi di
incidenza ovvero di mortalità di possibile significatività
epidemiologica in rapporto a rischi occupazionali.
L’attività del Registro regionale dei MM ha avuto inizio nel
2007
Stime recenti indicano che il picco di mesoteliomi in Italia
avverrà tra il 2015 ed il 2024.
.
il divieto di produzione e impiego
dell’amianto risale al 1992 (Legge
257/92)
la latenza tra l’esposizione e la
malattia è di circa 40 anni
257/92)
le procedure di dismissione
dell’amianto sono ancora molto
indietro e sono esse stesse la causa
di dispersione di amianto
nell’ambiente
una parte della popolazione è
ancora esposta in modo indiretto
perché lavora in ambienti in cui
era già installato
Registro Regionale Mesoteliomi
•Stima dell’incidenza del mesotelioma
maligno nel Lazio
•Definizione dell’esposizione (professionale ed
Obiettivi
•Definizione dell’esposizione (professionale ed
extra-professionale) ad amianto
•Individuazione di fonti di contaminazione
misconosciute
RETE
INFORMATIVA DEFINIZIONE
DELL’ESPOSIZIONENOTIFICHE DAASL, MEDICI, STRUTTURE DI DG
ARCHIVI: SDO, REGISTRI TUMORI, RENCAM
LINEE GUIDA RENAM
DEFINIZIONE
DIAGNOSTICA
ARCHIVI: SDO, REGISTRI TUMORI, RENCAM
Sezione di Anatomia Patologica dell’Università la Sapienza di Roma
Laboratorio di Igiene Industriale - Centro Regionale
Amianto (CRA)- ASL Viterbo
SPRESAL delle ASL
• Promuovono la segnalazione dei casi da parte delle strutture
sanitarie del proprio territorio
• Eseguono le interviste per i soggetti residenti nel proprio territorio
Altri soggetti coinvolti
• Trasmettono le informazioni al C.O.R.
INAIL Informa il C.O.R. delle denunce di malattia professionale
Fonte n° %
SIO 409 39,3
Anatomia patologica 282 27,1
Ospedali 195 18,7
RENCAM 66 6,3
Altri COR 42 4,0
Spresal 33 3,2
MM notificati per fonte. Periodo 2001-2014
(al 31/11/2014).
Spresal 33 3,2
Altro (famiglia, medico di
base, servizi aziendali med
lav)
5 0,5
INAIL 7 0,7
Registro tumori 3 0,3
Totale 1042 100,0
Il Registro raccoglie i casi di MM (pleura, peritoneo, pericardio, testicolo),
anche sospetti, accaduti a soggetti residenti nel Lazio a partire dal 1 gennaio
2001
Totale
n° casi % n° casi % n° casi % di colonna
2001 32 62,7 19 37,3 51 4,9
2002 40 62,5 24 37,5 64 6,1
2003 43 68,3 20 31,7 63 6,0
2004 56 72,7 21 27,3 77 7,4
2005 48 70,6 20 29,4 68 6,5
Distribuzione dei MM incidenti nel Lazio per anno di incidenza.
Periodo 2001-2014 (al 30/11/2014)
Anno
Uomini Donne
2006 50 72,5 19 27,5 69 6,6
2007 70 79,5 18 20,5 88 8,4
2008 61 73,5 22 26,5 83 8,0
2009 53 69,7 23 30,3 76 7,3
2010 50 64,9 27 35,1 77 7,4
2011 68 66,0 35 34,0 103 9,9
2012 66 71,0 27 29,0 93 8,9
2013 54 73,0 20 27,0 74 7,1
2014 43 76,8 13 23,2 56 5,4
Totale 734 70,4 308 29,6 1042 100
N°casi (% ) N°casi (% ) N°casi (% )
Professionale certa Cod.1 86 19,4 1 0,6 87 14,4
Professionale probabile Cod.2 88 20 3 1,9 91 15
Professionale possibile Cod.3 124 28 10 2,2 134 22,2
PROFESSIONALE 298 67,4 14 4,7 312 72,1
Modalità di esposizione ad amianto. Periodo di incidenza 2001-2014 (al 31/10/2014)
Esposizione
Codice /
Esposizione
Uomini Donne Totale
Familiare Cod.4 1 0,2 16 10 17 2,8
Ambientale Cod.5 5 1,1 3 1,9 8 1,3
Extra Lavorativa Cod.6 5 1,1 1 0,6 6 1
Improbabile Cod.7 6 1,3 2 1,2 8 1,3
Ignota Cod.8 128 28,9 124 77,5 252 41,8
TOTALE CASI DEFINITI 443 100 160 100 603 100
SETTORE ECONOMICO N° CASI %
Edilizia 107 34,3
Metalmeccanica (bellica,
metallurg.,alluminio, costruzione rotabili
ferroviari, fabb.prod. metallo)
49 15,7
Difesa nazionale 23 7,4
Trasp.mare/ Cant.Nav./ Mov-merci 18 5,8
Industria chimica/ plast./ gomma 17 5,4
Trasporti ferroviari (anche prodotti di
ristorazione a bordo treni)
16 5,1
Costruzione/Riparazioni auto e camion 12 3,8
Ind. carta/ editoria 11 3,5
Produzione C/A 7 2,2
Trasporti terrestri 6 1,9
ESPOSIZIONE PROFESSIONALE = 312 casi su 603 definiti.
Periodo di incidenza 2001-2014
Trasporti terrestri 6 1,9
Tessile 5 1,6
Riparazione e vendita elettrodomestici 5 1,6
Industria alimentare/ bevande 5 1,6
Prod. e distrib. energia elett./ gas 4 1,3
Amministrazione pubblica 4 1,3
Commercio ingrosso e dettaglio 3 1
Installaz.imp.telef./Telecomunicazioni 3 1
Spettacolo 2 0,64
Amministrazione privata 2 0,64
Estrazione e raffinerie di petrolio 2 0,64
Altro 11 3,5
Totali 312 100
I dati del Registro regionale dei MM del Lazio mostrano un modesto aumento
del tasso d’incidenza dei MM nel Lazio rispetto all’anno scorso (TI 3,3 vs
3,03).
I comuni con tassi di incidenza piu’ elevati sono risultati: Piedimonte San
Germano (TI 8.5, ma conta solo 3 casi), Campagnano di Roma (TI 6.6),
Rignano Flaminio (TI 5.9), Sezze (TI 5.6), Capena e Colleferro (TI 5.5),Rignano Flaminio (TI 5.9), Sezze (TI 5.6), Capena e Colleferro (TI 5.5),
Pomezia (TI 5.2), Gaeta (TI 5.1), Civitavecchia (TI 4.7), Frascati (TI 4.2). Il
comune di Roma presenta un’incidenza di MM pari a 2.8 tra gli uomini e 1
fra le donne.
Forastiere 04.02.2015
Maschi Femmine
Comune di Roma
• Si conferma la presenza di una elevata quota di
soggetti con esposizione nell’edilizia e di un elevato
numero di soggetti con esposizioni ignote. La
prevalenza di donne nelle ASL del comune di Roma
e l’elevata frequenza di esposizioni ignote tra lee l’elevata frequenza di esposizioni ignote tra le
donne può essere in parte spiegato dalla diffusione
ambientale dell’amianto nella nostra regione.
Il COR del Lazio nel corso dell’attività di raccolta sistematica
dei casi di mesotelioma maligno ha individuato, con la
collaborazione dei Servizi Presal del Lazio, diverse realtà
lavorative che hanno rappresentato la base iniziale della
SORVEGLIANZA EPIDEMIOLOGICA
registrazione degli ex esposti poiché hanno prodotto casi di
mesotelioma maligno in cui la esposizione lavorativa ad
amianto è stata ben documentata o si è verificata con
ragionevole sospetto.
• Per tutti i soggetti inclusi si procede alla valutazione dello
stato in vita, alla valutazione della mortalità e della
morbosità tramite i ricoveri ospedalieri, con particolare
interesse a tutte le patologie amianto correlate.
• L’ospedalizzazione e la mortalità dei lavoratori sono
SORVEGLIANZA EPIDEMIOLOGICA
• L’ospedalizzazione e la mortalità dei lavoratori sono
confrontati con quelli della popolazione generale residente
nella regione Lazio.
NOME coorte Produzione
ENEL Centrale Civitavecchia RM Energia elettrica
ATAC Roma Trasporti terrestri
POLIGRAFICO Roma
Fabbricazione carta/stampa
ed editoria
ONDULIT trafilati ferro acciaio
Latina
Metalli e loro leghe
Latina
Metalli e loro leghe
CEMAMIT Ferentino - FR
Manufatti in cemento
amianto
PALMOLIVE - Anzio - RM Industria chimica
FERROVIE Roma Trasporti ferroviari
CFC (ex-SNIA-BPD) Colleferro-
RM
Industria bellica/costruzione
rotabili ferroviari/Chimica
Adempimenti normativi
• Nel 2014 è stato ribadito alle strutture sanitarie che
effettuano diagnosi di patologie di sospetta origine lavorativa
(mesoteliomi della pleura, tumori delle cavità nasali e dei seni
IL COR NEL 2013 HA INOLTRATO
17 REFERTI ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA
(mesoteliomi della pleura, tumori delle cavità nasali e dei seni
paranasali, angiosarcomi epatici, silicosi, asbestosi) l’obbligo
(art. 365 codice penale) di trasmettere senza ritardo (entro 48
ore dalla diagnosi) referto alla Procura della Repubblica e ai
Servizi di Prevenzione e Sicurezza nel Luoghi di lavoro
territorialmente competenti e di procedere con la denuncia-
segnalazione di MP
Conclusioni
L’attività del registro si conferma
fondamentale perché consente di migliorare le
conoscenze sull’eziologia e sulla diagnosi del
MM il che ha ovviamente importantiMM il che ha ovviamente importanti
implicazioni sulla prevenzione, sul
trattamento e sul riconoscimento previdenziale della
patologia.

More Related Content

Viewers also liked

Sample Parenting Plan
Sample Parenting PlanSample Parenting Plan
Sample Parenting Plan
Petrelli Law, P.C.
 
Resume J Tafner 2016
Resume J Tafner 2016Resume J Tafner 2016
Resume J Tafner 2016
Jose Tafner
 
Apache Apex - Hadoop Users Group
Apache Apex - Hadoop Users GroupApache Apex - Hadoop Users Group
Apache Apex - Hadoop Users Group
Pramod Immaneni
 
Reporting 3.0: A Call for Participation
Reporting 3.0: A Call for Participation Reporting 3.0: A Call for Participation
Reporting 3.0: A Call for Participation
Wayne Visser
 
Cover masalah lingkungan hidup
Cover masalah lingkungan hidupCover masalah lingkungan hidup
Cover masalah lingkungan hidup
Mustain Doang
 
Önmegvalósítás és Önmenedzsment mint a 21. századi nő esélyegyenlőségének kul...
Önmegvalósítás és Önmenedzsment mint a 21. századi nő esélyegyenlőségének kul...Önmegvalósítás és Önmenedzsment mint a 21. századi nő esélyegyenlőségének kul...
Önmegvalósítás és Önmenedzsment mint a 21. századi nő esélyegyenlőségének kul...
Npozsgai
 
La evaluacion en el nivel primaria
La evaluacion en el nivel primariaLa evaluacion en el nivel primaria
La evaluacion en el nivel primaria
Erick David Velasco Herrera
 
Αεροπορία και αεροαθλητισμός
Αεροπορία και αεροαθλητισμόςΑεροπορία και αεροαθλητισμός
Αεροπορία και αεροαθλητισμός
geormak
 
Sesion contadores y registros
Sesion  contadores y registrosSesion  contadores y registros
Sesion contadores y registros
Marco Antonio
 
Technology Vision
Technology VisionTechnology Vision
Technology Vision
padmasree
 
Introduction to Node.js Platform
Introduction to Node.js PlatformIntroduction to Node.js Platform
Introduction to Node.js Platform
Naresh Chintalcheru
 
Física aplicada al taekwondo
Física aplicada al taekwondoFísica aplicada al taekwondo
Física aplicada al taekwondo
Aarón Montávez Madrigal
 
Tugas ringkasan ppkn bab 5
Tugas ringkasan ppkn bab 5Tugas ringkasan ppkn bab 5
Tugas ringkasan ppkn bab 5
Mustain Doang
 
Enfoque del paciente con diarrea crónica
Enfoque del paciente con diarrea crónicaEnfoque del paciente con diarrea crónica
Enfoque del paciente con diarrea crónica
Julián Rondón-Carvajal
 
International Taxation
International Taxation International Taxation
International Taxation
karomah95
 
La importancia del dióxido de carbono y oxígeno
La importancia del dióxido de carbono y oxígenoLa importancia del dióxido de carbono y oxígeno
La importancia del dióxido de carbono y oxígeno
yurivz
 

Viewers also liked (16)

Sample Parenting Plan
Sample Parenting PlanSample Parenting Plan
Sample Parenting Plan
 
Resume J Tafner 2016
Resume J Tafner 2016Resume J Tafner 2016
Resume J Tafner 2016
 
Apache Apex - Hadoop Users Group
Apache Apex - Hadoop Users GroupApache Apex - Hadoop Users Group
Apache Apex - Hadoop Users Group
 
Reporting 3.0: A Call for Participation
Reporting 3.0: A Call for Participation Reporting 3.0: A Call for Participation
Reporting 3.0: A Call for Participation
 
Cover masalah lingkungan hidup
Cover masalah lingkungan hidupCover masalah lingkungan hidup
Cover masalah lingkungan hidup
 
Önmegvalósítás és Önmenedzsment mint a 21. századi nő esélyegyenlőségének kul...
Önmegvalósítás és Önmenedzsment mint a 21. századi nő esélyegyenlőségének kul...Önmegvalósítás és Önmenedzsment mint a 21. századi nő esélyegyenlőségének kul...
Önmegvalósítás és Önmenedzsment mint a 21. századi nő esélyegyenlőségének kul...
 
La evaluacion en el nivel primaria
La evaluacion en el nivel primariaLa evaluacion en el nivel primaria
La evaluacion en el nivel primaria
 
Αεροπορία και αεροαθλητισμός
Αεροπορία και αεροαθλητισμόςΑεροπορία και αεροαθλητισμός
Αεροπορία και αεροαθλητισμός
 
Sesion contadores y registros
Sesion  contadores y registrosSesion  contadores y registros
Sesion contadores y registros
 
Technology Vision
Technology VisionTechnology Vision
Technology Vision
 
Introduction to Node.js Platform
Introduction to Node.js PlatformIntroduction to Node.js Platform
Introduction to Node.js Platform
 
Física aplicada al taekwondo
Física aplicada al taekwondoFísica aplicada al taekwondo
Física aplicada al taekwondo
 
Tugas ringkasan ppkn bab 5
Tugas ringkasan ppkn bab 5Tugas ringkasan ppkn bab 5
Tugas ringkasan ppkn bab 5
 
Enfoque del paciente con diarrea crónica
Enfoque del paciente con diarrea crónicaEnfoque del paciente con diarrea crónica
Enfoque del paciente con diarrea crónica
 
International Taxation
International Taxation International Taxation
International Taxation
 
La importancia del dióxido de carbono y oxígeno
La importancia del dióxido de carbono y oxígenoLa importancia del dióxido de carbono y oxígeno
La importancia del dióxido de carbono y oxígeno
 

Similar to Forastiere 04.02.2015

Studio epidemiologico gioia del colle
Studio epidemiologico gioia del colle Studio epidemiologico gioia del colle
Studio epidemiologico gioia del colle
redazione gioianet
 
Risultati studio epidemiologico gioia del colle
Risultati studio epidemiologico gioia del colleRisultati studio epidemiologico gioia del colle
Risultati studio epidemiologico gioia del colle
redazione gioianet
 
Slide Conferenza territoriale socio sanitaria Ferrara 21 gennaio 2015
Slide Conferenza territoriale socio sanitaria Ferrara 21 gennaio 2015Slide Conferenza territoriale socio sanitaria Ferrara 21 gennaio 2015
Slide Conferenza territoriale socio sanitaria Ferrara 21 gennaio 2015
Estensecom
 
Analisi registro tumori e parametri ambientali
Analisi registro tumori e parametri ambientaliAnalisi registro tumori e parametri ambientali
Analisi registro tumori e parametri ambientali
Associazione Civica Mente
 
Malattie da amianto
Malattie da amiantoMalattie da amianto
Malattie da amianto
Dario
 
Rischio di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni - Materiale didattico 1
Rischio di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni - Materiale didattico 1Rischio di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni - Materiale didattico 1
Rischio di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni - Materiale didattico 1
seagruppo
 
214 inai agenti cancerogeni e mutageni
214   inai agenti cancerogeni e mutageni214   inai agenti cancerogeni e mutageni
214 inai agenti cancerogeni e mutageni
http://www.studioingvolpi.it
 
Il rapporto sulla mortalità per tumore a Napoli
Il rapporto sulla mortalità per tumore a NapoliIl rapporto sulla mortalità per tumore a Napoli
Il rapporto sulla mortalità per tumore a Napoli
Enrico Nocera
 
Studio tumori comune di napoli
Studio tumori comune di napoliStudio tumori comune di napoli
Studio tumori comune di napoli
Alessio Viscardi
 
Progetto EPI.CA. Report riassuntivo semplificato
Progetto EPI.CA. Report riassuntivo semplificatoProgetto EPI.CA. Report riassuntivo semplificato
Progetto EPI.CA. Report riassuntivo semplificato
Mariano Marino
 
RAPPORTO del ministero della Salute sui 44 siti più inquinati d’Italia.pdf
RAPPORTO  del ministero della Salute sui 44 siti più inquinati d’Italia.pdfRAPPORTO  del ministero della Salute sui 44 siti più inquinati d’Italia.pdf
RAPPORTO del ministero della Salute sui 44 siti più inquinati d’Italia.pdf
Pino Ciampolillo
 
EPI.CA epidemiologia del cancro nella città di Casoria (NA)
EPI.CA epidemiologia del cancro nella città di Casoria (NA)EPI.CA epidemiologia del cancro nella città di Casoria (NA)
EPI.CA epidemiologia del cancro nella città di Casoria (NA)
Mariano Marino
 
Qualità dell'aria versione maxi
Qualità dell'aria versione maxiQualità dell'aria versione maxi
Qualità dell'aria versione maxi
Paolo Cadrobbi
 
Chiamami Città 729
Chiamami Città 729Chiamami Città 729
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse poster aie
La pericolosita'  per  la  salute  umana  delle  emissioni  diffuse  poster  aieLa pericolosita'  per  la  salute  umana  delle  emissioni  diffuse  poster  aie
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse poster aie
Pino Ciampolillo
 
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse poste...
La pericolosita'  per  la  salute  umana   delle   emissioni  diffuse   poste...La pericolosita'  per  la  salute  umana   delle   emissioni  diffuse   poste...
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse poste...
Pino Ciampolillo
 
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse post...
La  pericolosita'  per  la  salute  umana   delle   emissioni  diffuse   post...La  pericolosita'  per  la  salute  umana   delle   emissioni  diffuse   post...
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse post...
Pino Ciampolillo
 

Similar to Forastiere 04.02.2015 (20)

Studio epidemiologico gioia del colle
Studio epidemiologico gioia del colle Studio epidemiologico gioia del colle
Studio epidemiologico gioia del colle
 
Risultati studio epidemiologico gioia del colle
Risultati studio epidemiologico gioia del colleRisultati studio epidemiologico gioia del colle
Risultati studio epidemiologico gioia del colle
 
Slide Conferenza territoriale socio sanitaria Ferrara 21 gennaio 2015
Slide Conferenza territoriale socio sanitaria Ferrara 21 gennaio 2015Slide Conferenza territoriale socio sanitaria Ferrara 21 gennaio 2015
Slide Conferenza territoriale socio sanitaria Ferrara 21 gennaio 2015
 
Analisi registro tumori e parametri ambientali
Analisi registro tumori e parametri ambientaliAnalisi registro tumori e parametri ambientali
Analisi registro tumori e parametri ambientali
 
Malattie da amianto
Malattie da amiantoMalattie da amianto
Malattie da amianto
 
154 2015 agenti cancerogeni inai 2015
154   2015   agenti cancerogeni inai 2015154   2015   agenti cancerogeni inai 2015
154 2015 agenti cancerogeni inai 2015
 
Rischio di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni - Materiale didattico 1
Rischio di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni - Materiale didattico 1Rischio di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni - Materiale didattico 1
Rischio di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni - Materiale didattico 1
 
175 2015 ucm_181548
175   2015   ucm_181548175   2015   ucm_181548
175 2015 ucm_181548
 
214 inai agenti cancerogeni e mutageni
214   inai agenti cancerogeni e mutageni214   inai agenti cancerogeni e mutageni
214 inai agenti cancerogeni e mutageni
 
Il rapporto sulla mortalità per tumore a Napoli
Il rapporto sulla mortalità per tumore a NapoliIl rapporto sulla mortalità per tumore a Napoli
Il rapporto sulla mortalità per tumore a Napoli
 
Studio tumori comune di napoli
Studio tumori comune di napoliStudio tumori comune di napoli
Studio tumori comune di napoli
 
Progetto EPI.CA. Report riassuntivo semplificato
Progetto EPI.CA. Report riassuntivo semplificatoProgetto EPI.CA. Report riassuntivo semplificato
Progetto EPI.CA. Report riassuntivo semplificato
 
RAPPORTO del ministero della Salute sui 44 siti più inquinati d’Italia.pdf
RAPPORTO  del ministero della Salute sui 44 siti più inquinati d’Italia.pdfRAPPORTO  del ministero della Salute sui 44 siti più inquinati d’Italia.pdf
RAPPORTO del ministero della Salute sui 44 siti più inquinati d’Italia.pdf
 
EPI.CA epidemiologia del cancro nella città di Casoria (NA)
EPI.CA epidemiologia del cancro nella città di Casoria (NA)EPI.CA epidemiologia del cancro nella città di Casoria (NA)
EPI.CA epidemiologia del cancro nella città di Casoria (NA)
 
Qualità dell'aria versione maxi
Qualità dell'aria versione maxiQualità dell'aria versione maxi
Qualità dell'aria versione maxi
 
Chiamami Città 729
Chiamami Città 729Chiamami Città 729
Chiamami Città 729
 
114 regione marche stato di salute dei lavoratori
114   regione marche stato di salute dei lavoratori114   regione marche stato di salute dei lavoratori
114 regione marche stato di salute dei lavoratori
 
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse poster aie
La pericolosita'  per  la  salute  umana  delle  emissioni  diffuse  poster  aieLa pericolosita'  per  la  salute  umana  delle  emissioni  diffuse  poster  aie
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse poster aie
 
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse poste...
La pericolosita'  per  la  salute  umana   delle   emissioni  diffuse   poste...La pericolosita'  per  la  salute  umana   delle   emissioni  diffuse   poste...
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse poste...
 
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse post...
La  pericolosita'  per  la  salute  umana   delle   emissioni  diffuse   post...La  pericolosita'  per  la  salute  umana   delle   emissioni  diffuse   post...
La pericolosita' per la salute umana delle emissioni diffuse post...
 

Forastiere 04.02.2015

  • 1. COR LAZIOCOR LAZIO tumori professionali. Per una Regione liberaPer una Regione libera dall’amiantodall’amianto 4 Febbraio 2015, Roma
  • 2. In ottemperanza al DPCM 308/2002 (Istituzione COR per rilevazione casi di MM), la DGR n. 438 del 18/7/2006 istituisce il COR Lazio presso il Dipartimento di Epidemiologia del SSR, Regione Lazio QUADRO NORMATIVO e, in ottemperanza all’art. 244 D.Lgs. 81/2008, la DGR 177 del 27/3/2009 istituisce presso il COR Lazio il Registro Regionale dei casi di tumore di sospetta origine professionale
  • 3. • I casi di mesotelioma (ReNaM); • I casi di neoplasie delle cavità nasali e dei seni paranasali (ReNaTuNS); • I casi di neoplasie a più «bassa frazione eziologica» identificati Cor Lazio- tumori professionali Raccoglie: • I casi di neoplasie a più «bassa frazione eziologica» identificati come cluster di casi possibilmente rilevanti ovvero eccessi di incidenza ovvero di mortalità di possibile significatività epidemiologica in rapporto a rischi occupazionali.
  • 4. L’attività del Registro regionale dei MM ha avuto inizio nel 2007 Stime recenti indicano che il picco di mesoteliomi in Italia avverrà tra il 2015 ed il 2024. . il divieto di produzione e impiego dell’amianto risale al 1992 (Legge 257/92) la latenza tra l’esposizione e la malattia è di circa 40 anni 257/92) le procedure di dismissione dell’amianto sono ancora molto indietro e sono esse stesse la causa di dispersione di amianto nell’ambiente una parte della popolazione è ancora esposta in modo indiretto perché lavora in ambienti in cui era già installato
  • 5. Registro Regionale Mesoteliomi •Stima dell’incidenza del mesotelioma maligno nel Lazio •Definizione dell’esposizione (professionale ed Obiettivi •Definizione dell’esposizione (professionale ed extra-professionale) ad amianto •Individuazione di fonti di contaminazione misconosciute
  • 6. RETE INFORMATIVA DEFINIZIONE DELL’ESPOSIZIONENOTIFICHE DAASL, MEDICI, STRUTTURE DI DG ARCHIVI: SDO, REGISTRI TUMORI, RENCAM LINEE GUIDA RENAM DEFINIZIONE DIAGNOSTICA ARCHIVI: SDO, REGISTRI TUMORI, RENCAM Sezione di Anatomia Patologica dell’Università la Sapienza di Roma Laboratorio di Igiene Industriale - Centro Regionale Amianto (CRA)- ASL Viterbo
  • 7. SPRESAL delle ASL • Promuovono la segnalazione dei casi da parte delle strutture sanitarie del proprio territorio • Eseguono le interviste per i soggetti residenti nel proprio territorio Altri soggetti coinvolti • Trasmettono le informazioni al C.O.R. INAIL Informa il C.O.R. delle denunce di malattia professionale
  • 8. Fonte n° % SIO 409 39,3 Anatomia patologica 282 27,1 Ospedali 195 18,7 RENCAM 66 6,3 Altri COR 42 4,0 Spresal 33 3,2 MM notificati per fonte. Periodo 2001-2014 (al 31/11/2014). Spresal 33 3,2 Altro (famiglia, medico di base, servizi aziendali med lav) 5 0,5 INAIL 7 0,7 Registro tumori 3 0,3 Totale 1042 100,0
  • 9. Il Registro raccoglie i casi di MM (pleura, peritoneo, pericardio, testicolo), anche sospetti, accaduti a soggetti residenti nel Lazio a partire dal 1 gennaio 2001 Totale n° casi % n° casi % n° casi % di colonna 2001 32 62,7 19 37,3 51 4,9 2002 40 62,5 24 37,5 64 6,1 2003 43 68,3 20 31,7 63 6,0 2004 56 72,7 21 27,3 77 7,4 2005 48 70,6 20 29,4 68 6,5 Distribuzione dei MM incidenti nel Lazio per anno di incidenza. Periodo 2001-2014 (al 30/11/2014) Anno Uomini Donne 2006 50 72,5 19 27,5 69 6,6 2007 70 79,5 18 20,5 88 8,4 2008 61 73,5 22 26,5 83 8,0 2009 53 69,7 23 30,3 76 7,3 2010 50 64,9 27 35,1 77 7,4 2011 68 66,0 35 34,0 103 9,9 2012 66 71,0 27 29,0 93 8,9 2013 54 73,0 20 27,0 74 7,1 2014 43 76,8 13 23,2 56 5,4 Totale 734 70,4 308 29,6 1042 100
  • 10. N°casi (% ) N°casi (% ) N°casi (% ) Professionale certa Cod.1 86 19,4 1 0,6 87 14,4 Professionale probabile Cod.2 88 20 3 1,9 91 15 Professionale possibile Cod.3 124 28 10 2,2 134 22,2 PROFESSIONALE 298 67,4 14 4,7 312 72,1 Modalità di esposizione ad amianto. Periodo di incidenza 2001-2014 (al 31/10/2014) Esposizione Codice / Esposizione Uomini Donne Totale Familiare Cod.4 1 0,2 16 10 17 2,8 Ambientale Cod.5 5 1,1 3 1,9 8 1,3 Extra Lavorativa Cod.6 5 1,1 1 0,6 6 1 Improbabile Cod.7 6 1,3 2 1,2 8 1,3 Ignota Cod.8 128 28,9 124 77,5 252 41,8 TOTALE CASI DEFINITI 443 100 160 100 603 100
  • 11. SETTORE ECONOMICO N° CASI % Edilizia 107 34,3 Metalmeccanica (bellica, metallurg.,alluminio, costruzione rotabili ferroviari, fabb.prod. metallo) 49 15,7 Difesa nazionale 23 7,4 Trasp.mare/ Cant.Nav./ Mov-merci 18 5,8 Industria chimica/ plast./ gomma 17 5,4 Trasporti ferroviari (anche prodotti di ristorazione a bordo treni) 16 5,1 Costruzione/Riparazioni auto e camion 12 3,8 Ind. carta/ editoria 11 3,5 Produzione C/A 7 2,2 Trasporti terrestri 6 1,9 ESPOSIZIONE PROFESSIONALE = 312 casi su 603 definiti. Periodo di incidenza 2001-2014 Trasporti terrestri 6 1,9 Tessile 5 1,6 Riparazione e vendita elettrodomestici 5 1,6 Industria alimentare/ bevande 5 1,6 Prod. e distrib. energia elett./ gas 4 1,3 Amministrazione pubblica 4 1,3 Commercio ingrosso e dettaglio 3 1 Installaz.imp.telef./Telecomunicazioni 3 1 Spettacolo 2 0,64 Amministrazione privata 2 0,64 Estrazione e raffinerie di petrolio 2 0,64 Altro 11 3,5 Totali 312 100
  • 12. I dati del Registro regionale dei MM del Lazio mostrano un modesto aumento del tasso d’incidenza dei MM nel Lazio rispetto all’anno scorso (TI 3,3 vs 3,03). I comuni con tassi di incidenza piu’ elevati sono risultati: Piedimonte San Germano (TI 8.5, ma conta solo 3 casi), Campagnano di Roma (TI 6.6), Rignano Flaminio (TI 5.9), Sezze (TI 5.6), Capena e Colleferro (TI 5.5),Rignano Flaminio (TI 5.9), Sezze (TI 5.6), Capena e Colleferro (TI 5.5), Pomezia (TI 5.2), Gaeta (TI 5.1), Civitavecchia (TI 4.7), Frascati (TI 4.2). Il comune di Roma presenta un’incidenza di MM pari a 2.8 tra gli uomini e 1 fra le donne.
  • 15. • Si conferma la presenza di una elevata quota di soggetti con esposizione nell’edilizia e di un elevato numero di soggetti con esposizioni ignote. La prevalenza di donne nelle ASL del comune di Roma e l’elevata frequenza di esposizioni ignote tra lee l’elevata frequenza di esposizioni ignote tra le donne può essere in parte spiegato dalla diffusione ambientale dell’amianto nella nostra regione.
  • 16. Il COR del Lazio nel corso dell’attività di raccolta sistematica dei casi di mesotelioma maligno ha individuato, con la collaborazione dei Servizi Presal del Lazio, diverse realtà lavorative che hanno rappresentato la base iniziale della SORVEGLIANZA EPIDEMIOLOGICA registrazione degli ex esposti poiché hanno prodotto casi di mesotelioma maligno in cui la esposizione lavorativa ad amianto è stata ben documentata o si è verificata con ragionevole sospetto.
  • 17. • Per tutti i soggetti inclusi si procede alla valutazione dello stato in vita, alla valutazione della mortalità e della morbosità tramite i ricoveri ospedalieri, con particolare interesse a tutte le patologie amianto correlate. • L’ospedalizzazione e la mortalità dei lavoratori sono SORVEGLIANZA EPIDEMIOLOGICA • L’ospedalizzazione e la mortalità dei lavoratori sono confrontati con quelli della popolazione generale residente nella regione Lazio.
  • 18. NOME coorte Produzione ENEL Centrale Civitavecchia RM Energia elettrica ATAC Roma Trasporti terrestri POLIGRAFICO Roma Fabbricazione carta/stampa ed editoria ONDULIT trafilati ferro acciaio Latina Metalli e loro leghe Latina Metalli e loro leghe CEMAMIT Ferentino - FR Manufatti in cemento amianto PALMOLIVE - Anzio - RM Industria chimica FERROVIE Roma Trasporti ferroviari CFC (ex-SNIA-BPD) Colleferro- RM Industria bellica/costruzione rotabili ferroviari/Chimica
  • 19. Adempimenti normativi • Nel 2014 è stato ribadito alle strutture sanitarie che effettuano diagnosi di patologie di sospetta origine lavorativa (mesoteliomi della pleura, tumori delle cavità nasali e dei seni IL COR NEL 2013 HA INOLTRATO 17 REFERTI ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA (mesoteliomi della pleura, tumori delle cavità nasali e dei seni paranasali, angiosarcomi epatici, silicosi, asbestosi) l’obbligo (art. 365 codice penale) di trasmettere senza ritardo (entro 48 ore dalla diagnosi) referto alla Procura della Repubblica e ai Servizi di Prevenzione e Sicurezza nel Luoghi di lavoro territorialmente competenti e di procedere con la denuncia- segnalazione di MP
  • 20. Conclusioni L’attività del registro si conferma fondamentale perché consente di migliorare le conoscenze sull’eziologia e sulla diagnosi del MM il che ha ovviamente importantiMM il che ha ovviamente importanti implicazioni sulla prevenzione, sul trattamento e sul riconoscimento previdenziale della patologia.