Valutazione del rischio stress lavoro      correlato di secondo livello ı            (o approfondita) ıUn modello di ricer...
Chi sonoı•  Dr. Piergiulio Poli, 40 anniı•  Counselor Gestalt, tiene corsi di gestione stress a livello   aziendale, a gru...
Cosa offroı•  Un modello di valutazione approfondita (di livello II) dello stress   lavoro collegatoı•  Una rete di profes...
Un modello combinato di valutazioneı•  La valutazione qualitativa dello stress richiede competenze   analitiche tipiche de...
Cos’è lo stress lavoro collegatoı•  “Reazioni che avvengono nel lavoratore quando il suo lavoro richiede   conoscenze, com...
Responsabilità del datore di lavoroı•  Articolo 2087 Cod. Civ. “Limprenditore è tenuto ad adottare, nellesercizio   dellim...
Valutazione in due fasiı•  Primo livello: valutazione quantitativa sottoscritta dal datore di   lavoro e dalle rappresenta...
Valutazione e interventiı•  Se la valutazione di primo livello dà un esito positivo non è richiesta   ulteriore valutazion...
Valutazione I, II e interventiıBasso livello di rischio misurato: nessun intervento. ıQualche livello di rischio: è suffic...
Valutazione di primo livelloı•  Cos’è: valutazione di una specifici fattori di rischi a cui i   lavoratori sono espostiı• ...
Valutazione del rischio stress lavoro           collegato di secondo livelloı•  E’ una valutazione volta a chiarire percez...
Perché una valutazione qualitativaı•  Cose che non si possono misurare: percezioni, valori,   aspettative, attitudini, cli...
Il focus della valutazione qualitativaı•  Si definisce INSIEME al datore di lavoro e/o chi commissiona la   valutazioneı• ...
Il disegno della valutazione                      qualitativaı•  A seconda degli ambiti aziendali di riferimento, del nume...
Definire l’impianto della valutazione                  qualitativaıwww.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640...
Cos’è il focus group ı•  Intervista di 1-2 ore con max. 10 partecipantiı•  Usata nel marketing, nella ricerca sociale, nel...
Un buon focus group…ı•  Offre evidenza e sintetizza le varie opinioni espresse nella   discussione a favore del committent...
Competenze in giocoı•  Moderazione: dare ad ogni partecipante/opinione lo spazio   necessario per esprimere il proprio pen...
Perché le interviste in profonditàı•  Impossibilità fisica alla partecipazione di un lavoratore (distanza,   distaccamento...
Durata della valutazione ı•  Una valutazione qualitativa può durare da qualche giorno a   qualche mese a seconda dell’impi...
Esito della valutazione ıL’esito della valutazione comprende: ı•  Rapporto dettagliato sulle cause di stress così come   e...
Risultato della valutazione ıI risultati della valutazione sono forniti in documenti concordati    con la committenza: ı• ...
Privacy e trattamento dei datiı•  Tutte le informazioni fornite ai valutatori in forma scritta, orale o   in qualsiasi alt...
Grazie dellattenzione.ı           ı  Per appuntamenti: ı       Dr. Piergiulio Poli ı      Cell. 327.6640527ı     io@cambio...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Valutazione stress lavoro correlato di secondo livello o approfondita

3,267 views

Published on

Valutazione dello stress lavoro correlato utilizzando gestalt e ricerca sociale applicata

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,267
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
477
Actions
Shares
0
Downloads
36
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Valutazione stress lavoro correlato di secondo livello o approfondita

  1. 1. Valutazione del rischio stress lavoro correlato di secondo livello ı (o approfondita) ıUn modello di ricerca sociale applicata+counseling ı Dr. Piergiulio Poli ı Cell. 327.6640527ı io@cambiodentro.itı www.cambiodentro.itı
  2. 2. Chi sonoı•  Dr. Piergiulio Poli, 40 anniı•  Counselor Gestalt, tiene corsi di gestione stress a livello aziendale, a gruppi e privati cittadini ı•  Sociologo con esperienza accademica e consulenziale nella conduzione di ricerca qualitativa in ambito organizzativoı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  3. 3. Cosa offroı•  Un modello di valutazione approfondita (di livello II) dello stress lavoro collegatoı•  Una rete di professionisti in grado di svolgere valutazioni di questo tipo in tutta Italia, eventualmente anche in lingua Inglese.ı•  La possibilità di formare personale sull’esecuzione di Focus Group e interviste in profonditiı•  Interventi sullo stress lavoro collegatoıı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  4. 4. Un modello combinato di valutazioneı•  La valutazione qualitativa dello stress richiede competenze analitiche tipiche della ricerca sociale ı•  Richiede anche la capacità di entrare in relazione in modo empatico con persone che possono essere contrari allo svolgimento della valutazione e dei relativi interventiı•  Un modello pensato per dare forma ad interventi formativi e/ o aggiustamenti organizzativi ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  5. 5. Cos’è lo stress lavoro collegatoı•  “Reazioni che avvengono nel lavoratore quando il suo lavoro richiede conoscenze, competenze, abilità che eccedono la sua capacità di gestione” Fondazione per il miglioramento della qualità della vita e del lavoro ı•  “Aspetti di progettazione, organizzazione e gestione del lavoro nonché i rispettivi contesti ambientali e sociali che potenzialmente possono creare danni fisici e mentali al lavoratore” Cox & Griffith ı•  Per il Dlgs 81/08 e Dlgs 106/09 i fattori di rischio che causano stress si originano nell’organizzazione ed hanno impatto sul singolo individuo ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  6. 6. Responsabilità del datore di lavoroı•  Articolo 2087 Cod. Civ. “Limprenditore è tenuto ad adottare, nellesercizio dellimpresa, le misure che, secondo la particolarità del lavoro, lesperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare lintegrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro”ı•  DLgs 81/2008 art 2 “«prevenzione»: il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarita del lavoro, lesperienza ela tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute della popolazione e dellintegritadellambiente esterno”ı•  Art 1 Il datore di lavoro non può delegare la valutazione di tutti I rischi con 2 la conseguente elaborazione del DVR (Documento valutazione rischi)ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  7. 7. Valutazione in due fasiı•  Primo livello: valutazione quantitativa sottoscritta dal datore di lavoro e dalle rappresentanze ı •  Obiettivo: fare una fotografia quantitativa della situazione ı•  Secondo livello: valutazione approfondita - qualitativa svolta da specialisti di stressı •  Obiettivo: nel caso la valutazione di primo livello identifichi delle aree a rischio, mettere a fuoco in dettaglio le cause di stress ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  8. 8. Valutazione e interventiı•  Se la valutazione di primo livello dà un esito positivo non è richiesta ulteriore valutazione o intervento ı•  A seconda della gravità dei livelli di rischio riscontrati si possono mettere in campo semplici aggiustamenti dall’alto su processi e organizzazione e/o un mix di interventi consultativi e formazione aziendale ad-hocı•  Tempi e modalità di valutazione qualitativa ed interventi sono da strutturare all’interno di un coerente piano esecutivo.ı•  La ripetizione della valutazione di primo livello dopo un congruo lasso di tempo indica i progressi ottenuti grazie agli interventi. ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  9. 9. Valutazione I, II e interventiıBasso livello di rischio misurato: nessun intervento. ıQualche livello di rischio: è sufficiente Se gli indicatori negativi sono collegati aun intervento dall’alto su organizzazione fattori puramente umani (esempioe processi.ı interazione tra lavoratori, clima etc.) si può fare una breve valutazione qualitativa e un intervento sulle funzioniAlti livello di rischio: La aziendali o dipartimenti più esposti avalutazione di fase dà esito rischio. ınegativo su molti indicatori. Sononecessari interventi dall’alto eprocessi consultativi ı Valutazione qualitativa approfondita e interventi COORDINATI dall’alto e dal basso.ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  10. 10. Valutazione di primo livelloı•  Cos’è: valutazione di una specifici fattori di rischi a cui i lavoratori sono espostiı•  Cosa misura: indicatori di stress oggettivamente rilevabili nel Servizio di Prevenzione: eventi sentinella-fattori di contenuto- fattori di contesto ı•  Come: attraverso questionari (liste di controllo, checklists)ı•  Chi firma la valutazione di I livello: il datore di lavoro, RSPP, ASPP le rappresentanza sindacali, rappresentanza dei lavoratoriı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  11. 11. Valutazione del rischio stress lavoro collegato di secondo livelloı•  E’ una valutazione volta a chiarire percezioni, attitudini e comportamenti dei lavoratori che li espongono al rischio di stressı•  Serve ad identificare le cause organizzative, di processo e relazionali dello stress lavoro collegatoı•  Serve a formulare interventi correttivi e a disegnare opportuni interventi formativi ı•  Ha come punto focale di applicazione la rilevazione delle criticità introdotte dalla componente umana nei processi produttivi e nelle organizzazioniı•  Ha una forte componente partecipativa: i lavoratori devono partecipare attivamente a questa indagine, è una misurazione che richiede la loro partecipazione ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  12. 12. Perché una valutazione qualitativaı•  Cose che non si possono misurare: percezioni, valori, aspettative, attitudini, clima aziendale...ı•  Un questionario contiene oltre alle domande anche le risposteı•  Alcune informazioni hanno bisogno di relazione e partecipazione per essere forniteı•  Lo stress ha una forte base fisica/fisiologica non può essere trattato esclusivamente come un fatto psicologico o mentale ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  13. 13. Il focus della valutazione qualitativaı•  Si definisce INSIEME al datore di lavoro e/o chi commissiona la valutazioneı•  Si sceglie in conseguenza alla valutazione di primo grado ı•  Valuta un mix di aspetti: ı – Impatto dellambiente e dei processi lavorativo ı – Impatto dei processi lavorativi sullindividuo e i gruppiı – Relazioni interpersonali ı•  ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  14. 14. Il disegno della valutazione qualitativaı•  A seconda degli ambiti aziendali di riferimento, del numero di persone da includere nella valutazione si può scegliere di utilizzare: ı•  Focus group (max 10 partecipanti) ı•  Interviste a diverso grado di strutturazione ı•  Un mix di focus e interviste ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  15. 15. Definire l’impianto della valutazione qualitativaıwww.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  16. 16. Cos’è il focus group ı•  Intervista di 1-2 ore con max. 10 partecipantiı•  Usata nel marketing, nella ricerca sociale, nella consulenza organizzativa per mettere a fuoco opinioni, attitudini e valoriı•  emergenti in un gruppo. ı•  Definizione con la committenza di una lista di temi e domande ı•  Moderazione del focusı•  Creazione di un’atmosfera favorevole alla discussione ı•  Esplorazione in profondità di tutti gli aspettiı•  Identificazione di temi emergenti e cause ıı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  17. 17. Un buon focus group…ı•  Offre evidenza e sintetizza le varie opinioni espresse nella discussione a favore del committenteı•  Identifica temi dominanti (astraendo dalle specifiche opinioni di ogni individuo)ı•  Tiene conto del livello di potere, informazione e cultura dei partecipanti ı•  Propone schemi esplicativi chiari, creativi delle cause dello stress facilmente trasformabili in interventi formativiı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  18. 18. Competenze in giocoı•  Moderazione: dare ad ogni partecipante/opinione lo spazio necessario per esprimere il proprio pensieroı•  Fiducia: creazione di un’atmosfera di fiducia che consenta ai partecipanti di esporre opinioni potenzialmente controverseı•  Gestione dell’emotività: i focus sullo stress hanno luogo in situazioni emotivamente molto cariche (rabbia, insoddisfazione, burn-out, forte resistenza al processo)ı•  Curiosità: all’interno dei temi stabiliti creare domande che ampliano la discussione e la rendono più interessanteı•  Riservatezza: capacità di gestire diversi livelli di informazione all’interno di gruppi ed organizzazioni ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  19. 19. Perché le interviste in profonditàı•  Impossibilità fisica alla partecipazione di un lavoratore (distanza, distaccamento, con compiti di rappresentanza o consulenza, malattia, burn-out)ı•  Riservatezza delle informazioni possedute che non possono essere esposte in una situazione di gruppoı•  Possesso di informazioni relative a comportamenti illeciti propri, altrui, della propria organizzazione o altra organizzazione ı•  Effetti estremi dello stress: dipendenza, malattia, conflitto difficilmente sanabileı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  20. 20. Durata della valutazione ı•  Una valutazione qualitativa può durare da qualche giorno a qualche mese a seconda dell’impianto di ricerca scelto e dal numero di intervistatoriı•  Situazioni aziendali particolarmente conflittuali possono prolungare i tempi per l’ottenimento del consenso dei partecipantiı•  Fornisco sempre una stima iniziale dei tempi e dei costi nel contratto iniziale ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  21. 21. Esito della valutazione ıL’esito della valutazione comprende: ı•  Rapporto dettagliato sulle cause di stress così come evidenziate nei focus ı•  Indicazioni sulle cause di stress lavoro collegato che richiedono intervento immediato, dilazionato, nessun interventoı•  Indicazioni su possibili interventi formativi e/o cambiamenti procedurali e organizzativiı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  22. 22. Risultato della valutazione ıI risultati della valutazione sono forniti in documenti concordati con la committenza: ı•  Rapporto esteso con executive summaryı•  Lista sintetica di indicazioni operative (raccomandazioni)ı•  Presentazioni power point dal vivo o via skype ı•  Per ricerche di lunga durata posso fornire report di progresso sinteticiı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  23. 23. Privacy e trattamento dei datiı•  Tutte le informazioni fornite ai valutatori in forma scritta, orale o in qualsiasi altra forma sono sottoposte al vincolo della confidenzialità ı•  Eventuali registrazioni audio e documenti forniti dai dipendenti e collaboratori dell’azienda sono trattati secondo la vigente leggeı•  Il valutatore e gli intervistatori si impegnano a non fornire informazioni a personale esterno rispetto all’organizzazione committente ı www.cambiodentro.it | Dr. Piergiulio Poli | c. 327.6640527 | io@cambiodentro.it ı
  24. 24. Grazie dellattenzione.ı ı Per appuntamenti: ı Dr. Piergiulio Poli ı Cell. 327.6640527ı io@cambiodentro.itı www.cambiodentro.itı

×