Local Mobile Marketing

1,426 views

Published on

Vuoi ricevere i prossimi contenuti e slide? Iscriviti alla newsletter. È gratis. :) bit.ly/mocanewsletter

Presentazione su "Local Mobile Marketing" tenuta presso la Scuola di Cominicazione IULM (Milano) durante il Master in Social Media Marketing e Web Communication: "La Comunicazione Aziendale nel Web 2.0" (25/03/2011)

Published in: Technology

Local Mobile Marketing

  1. 1. local (+) mobile (+)(=) marketing Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  2. 2. @marcozieroowner of MOCA (@mocainteractive)and mac user with a passional andintense love for food! addicted totattoos. Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  3. 3. 1. introduzione2. stato dell’arte3. il punto di vista aziendale4. what’s next? Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  4. 4. 1. introduzionecosa non c’è in questa presentazione:. numeroni! Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  5. 5. 1. introduzionecosa non c’è in questa presentazione:. numeroni!. best practices Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  6. 6. 1. introduzionecosa non c’è in questa presentazione:. numeroni!. best practices. case histories (ad eccezione di una :P) (1) di Apple ce n’è una sola (2) non ci sono il budget e la cultura degli US Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  7. 7. 1. introduzioneMc Donald’s (Milwaukee): foot traffic. flash mob -> swarm badge. +120% presenze giornaliere. +110% incassi giornalieri. +500% menzioni su twitter Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  8. 8. 1. introduzioneMc Donald’s (Milwaukee): foot traffic. flash mob -> swarm badge. +120% presenze giornaliere. +110% incassi giornalieri. +500% menzioni su Twitter. la vera case history, http://bit.ly/drEbSV Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  9. 9. 1. introduzione[sembra incredibile ma] le persone lofanno!si muovono/spostano permotivazioni, di primo acchito, anchediscutibili[es. “jump the queue”, US] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  10. 10. 1. introduzionecosa c’è in questa presentazione:. idee e spunti (+) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  11. 11. 1. introduzionecosa c’è in questa presentazione:. idee e spunti (+). condivisione (+) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  12. 12. 1. introduzionecosa c’è in questa presentazione:. idee e spunti (+). condivisione (+). (=) brainstorming (1) è la via più efficace per l’inserimento di certe dinamiche nei singoli contesti aziendali Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  13. 13. 1. introduzione[big player] foursquare e gowallacosa permettono di fare?. condividere la propria posizione(GPS) connessa ad un luogo fisico (viacheck-in)(+media/tip) e seguire/interagire con gli spostamenti deipropri contatti (non solo del networkdi 4sq/gowalla) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  14. 14. 1. introduzione. entrambi sono caratterizzati da leveludiche . gowalla -> raccolta pins/stamps . 4sq -> mayorship/leaderboard Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  15. 15. 1. introduzione. si tratta di una concreta opportunitàdelle aziende: . 8 milioni di utenti nel mondo . 380 milioni di check-in nel 2010 . crescita 2010: +3400% . -1% delle aziende è presente in questi network (aprile 2010)(fonte: foursquareitalia.org) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  16. 16. 1. introduzione. le risorse richieste alle aziende, perpresenziare in questi luoghi virtuali,sono notevolmente minori rispetto aquelle associabili ad ecosistemi comefacebook e twitter Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  17. 17. 2. stato dell’arte iniziamovimeo.com/2072448 Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  18. 18. 2. stato dell’arteSWSX, austin, texas9-18 marzo 2011(fonte: infografiche). groupme . foursquare . iPhone. beluga . gowalla . iPad. kik . scvngr . android. fast society . whrrl . blackberry . windows phone Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  19. 19. 2. stato dell’artenetwork + local + mobile. groupme . foursquare . iPhone. beluga . gowalla . iPad. kik . scvngr . android. fast society . whrrl . blackberry . windows phone Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  20. 20. 2. stato dell’arte portare lepersone dall’online all’offline via mobile Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  21. 21. 2. stato dell’arte [massimo esempio] foursquare“explore” Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  22. 22. 2. stato dell’arte sulla base di (1) dove sei stato (2) dove sono stati i tuoi amici (3) i tuoi luoghi preferiti(4) le categorie dei luoghi che di solito frequenti (5) luoghi popolari al resto dell’utenza (6) luoghi con ottimi consigli (7) giorno/orasuggerisce dove andare! Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  23. 23. 2. stato dell’arte#1 appgeo -> social#2 app social -> geo Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  24. 24. 2. stato dell’arte #1 app geo. commenti. media (foto). share Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  25. 25. 2. stato dell’arte #1 app geo. commenti (+). media (foto) (+). share (+)(=) social! Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  26. 26. 2. stato dell’arte #2 app social. GPS. venue/spot. share su 4sqMaster in Social Media Marketing e Web CommunicationScuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  27. 27. 2. stato dell’arte #2 app social. GPS (+). venue/spot (+). share su 4sq (+) (=) geo!Master in Social Media Marketing e Web CommunicationScuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  28. 28. 2. stato dell’arte denominatore comune? mobile[e se non lo erano, lo sono diventate (twitter, flickr, facebook)] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  29. 29. 2. stato dell’arte è un vero e proprio (trend di) mercato. ma è funzionale (leggasi,comodo) per l’utente? Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  30. 30. 2. stato dell’artesoundtracking -> per condividere la musicafoodspotting -> per condividere le esperienze culinarie instagram -> per condividere le fotoMaster in Social Media Marketing e Web CommunicationScuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  31. 31. 2. stato dell’arte soundtracking -> per condividere la musica foodspotting -> per condividere le esperienze culinarie instagram -> per condividere le foto Ogni voltaun’app diversa! Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  32. 32. 2. stato dell’artespesso tuttoconverge su twitter e facebook.può essere una soluzione una sorta di aggregatore? Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  33. 33. 2. stato dell’arte twitter ha fatto dei passi in questa direzione: . ha migliorato (con la nuova interfaccia) UX circa la fruizione deil’ media (foto, video) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  34. 34. 2. stato dell’arte facebook ha fatto dei passianche in questa direzione:. ha integrato la possibilità di effettuare i check-in (facebook places/luoghi) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  35. 35. brand? 2. stato dell’arte e ilcrowdsourcing enfatizzato, così come ladifficoltà di “ascolto” della rete :( Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  36. 36. 2. stato dell’arte mancata opportunità di aggregare tutti questi UGCpreziosi ( ) contenuti in un unico “luogo” Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  37. 37. 2. stato dell’arte (per arrivare alla fine del ragionamento)vedo nascere ogni giornonuove app che cercano di ricavarsi uno spazio all’interno di una nicchia Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  38. 38. 2. stato dell’arte. che si migliorano sulla base dei trend di mercato [va bene] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  39. 39. 2. stato dell’arte. ma che rischiano di perdere la visione sul loro (presumo io) obiettivo principale [non va bene] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  40. 40. 3. il punto di vista aziendale $[modello di business] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  41. 41. 3. il punto di vista aziendale [esempio] twitter (video)youtube.com/watch? v=4AN4_N5N52U [21 marzo (2006): buon compleanno!] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  42. 42. 3. il punto di vista aziendale twitter $ [esempio]. annunci $ su twitter.com . promoted tweet . pay per tweet . quick dick bar #fail Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  43. 43. 3. il punto di vista aziendale l’ecosistema è grandeil problema del modello di business non è circoscritto ai soli creatori i profili coinvolti sono almeno cinque: . creatori . sviluppatori . brand . local business . agenzie Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  44. 44. 3. il punto di vista aziendale[creatori]. adv all’interno dell’app. versioni pro. rivendita dei dati-> soundtracking conosce i nostri gusti musicali e ci può circoscrivere, da unpunto di vista geografico, all’interno di una particolare zona. Perché nonvendere i dati alla Ticketone di turno così da permettere a questo player diinviare delle comunicazioni “super profilate” (ad esempio)? Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  45. 45. 3. il punto di vista aziendale[sviluppatori]. opportunità nonconsiderate (ancora) daicreatori (via API). farsi comprare! (Tweetie -> Twitter)-> instagram non ha sviluppato l’applicazione per iPad; Infinitapps ha postorimedio sviluppando un’applicazione che risolve proprio questa esigenza:Instagallery (l’app costa 1,59€) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  46. 46. 3. il punto di vista aziendale[brand]. brand awareness mediante know howcondivisione di-> la regione Toscana (foursquare.com/visittuscany)notase volete fare domande ora, twittate a @visittuscany, Michela è lì che cilegge :) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  47. 47. 3. il punto di vista aziendale[local business]. leve di fidelizzazione(loyalty) “da noi, il Giovedì, il mayor mangia gratis”. incentivo al passaparola(word of mouth) “fai check-in con altri 5amici ed accedi al benefit”. social crm (business dashboard) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  48. 48. 3. il punto di vista aziendale[agenzie]problema! anzi, due!c. massa critica [bello, ma poi chi lo usa?]. cultura [interlocutore (è più facile parlare con i brand, adoggi, di queste dinamiche, nonostante il target ideale sia rappresentato dailocal business) e risorse = tempo + budget] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  49. 49. 3. il punto di vista aziendale[agenzie -> (1) massa critica]è davvero un peccato :((negli US c’è). [2014, utilizzo] mobilesupererà desktop. 2,7h/gg: socializzazionevia mobile Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  50. 50. 3. il punto di vista aziendale[agenzie -> (1) massa critica]. [accessi da mobile] il91% è per socializzare. 1/3 degli utentiFacebook lo utilizza viamobile: 200 milioni Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  51. 51. 3. il punto di vista aziendale[agenzie -> (1) massa critica]. metà degli utentiTwitter lo utilizza viamobile: 90 milioni. view/gg video YouTubeda mobile: 200 milioni Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  52. 52. 3. il punto di vista aziendale[agenzie -> (1) massa critica]. [donne, 35-54 anni] ilgruppo più attivo circa lasocializzazione viamobile“internet è uomo” Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  53. 53. 3. il punto di vista aziendale ?[una buona soluzione] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  54. 54. 3. il punto di vista aziendalegli eventi Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  55. 55. 3. il punto di vista aziendale[agenzie -> eventi]. risolvono la questionedella massa critica (tantiutenti in un unico luogo). forniscono “fisicità” albrand (brand awareness) Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  56. 56. 3. il punto di vista aziendale[agenzie -> eventi]facebook ci dà ragione:(22 marzo 2011)tra breve sarà possibileeffettuare i check-in aglieventi dove si partecipa Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  57. 57. 3. il punto di vista aziendale[agenzie -> eventi]cosa ne pensa MOCA. ricette. ingredienti. bla bla bla Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  58. 58. 4. what’s next? è stato, giustamente,messo in discussione il“quando” del check-in. qual è l’utente tipo di 4sq? Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  59. 59. 4. what’s next? l’opportunità è rappresentata dal“preemptive check-in”: condividere prima le nostre intenzioni Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  60. 60. 4. what’s next? nascono nuove app enuovi modelli di business Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  61. 61. 4. what’s next?[preemptive check-in -> app]. ditto (.me). crowdbeacon (.com). imup4 (.com)[video, vimeo.com/20822597] Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  62. 62. 4. what’s next?[preemptive check-in -> modelli di business]. local Q&A “Does anybody know where to get agood burger?”, “Great burger is here, and we’re running a deal.”. behavioural localadvertising + featuredspot Master in Social Media Marketing e Web Communication Scuola di Comunicazione IULM, 25.03.2011
  63. 63. now youknow :)
  64. 64. Marco ZieroOwner @ MOCAmarco.ziero@mocainteractive.comtwitter.com/marcozieroMOCA InteractiveStrategie di Marketing Onlinecontact@mocainteractive.com0422.1782307, Trevisotwitter.com/mocainteractive/team

×