Risparmio energetico e benessere abitativo

1,390 views

Published on

IL RISPARMIO ENERGETICO è la miglior fonte di energia alternativa. Non si può parlare in edilizia di “CASE SOSTENIBILI” non evidenziando questa affermazione.

In edilizia occorre investire, prima di tutto, non sull’energia da consumare ma su quella da “non consumare”, questo è subito possibile.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,390
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
31
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Risparmio energetico e benessere abitativo

  1. 1. Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  2. 2. Cosa si intende per energia alternativa ? Per fonte di energia alternativa si intende un modo di ottenere energia elettrica fondamentalmente differente da quella ottenuta con l’utilizzo dei combustibili fossili. Spesso tale classe di fonti energetiche viene confusa o assimilata a quella delle fonti rinnovabile. In realtà le fonti di energia alternativa comprendono una classe più ampia di forme di produzione di energia. Una differenza sostanziale ad esempio è la presenza fra le fonti alternative dell’energia nucleare, che non viene compresa nelle altre due classi. Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano e non sono esauribili nella scala sei tempi umani, il cui utilizzo non pregiudicherà le risorse naturali per le generazioni future. Sono dunque considerate “ fonti di energia rinnovabile ” il sole, il vento, il mare, il calore della terra, (FUOCO – VENTO – ACQUA – TERRA). Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  3. 3. la miglior fonte di energia alternativa è il RISPARMIO ENERGETICO ? Qual’ è la miglior forma di energia alternativa ? Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  4. 4. IL RISPARMIO ENERGETICO è la miglior fonte di energia alternativa. Non si può parlare in edilizia di “ CASE SOSTENIBILI ” non evidenziando questa affermazione. Ospedale Austriaco in terra cruda - Martin Rauch Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  5. 5. SI CHIAMA ? In edilizia occorre investire, prima di tutto, non sull’energia da consumare ma su quella da “ non consumare ”, questo è subito possibile. EFFICIENZA ENERGETICA Possiamo parlare di negawatt. Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  6. 6. In edilizia nelle nuove case e/o nelle ristrutturazioni il risparmio e l’efficienza energetica la si ottiene in quattro modi: <ul><li>ISOLANDO le nostre case con un CAPPOTTO TERMICO, INFISSI a tenuta d’aria, eliminando o annullando i PONTI TERMICI , attenzione all’ INERZIA TERMICA , risanando utilizzando PRODOTTI NATURALI (legno, terra, cere, oli, ecc.). </li></ul><ul><li>R isparmiando energia prima di costruire cioè in fase di produzione dei materiali edili ( ENERGIA GRIGIA ) . </li></ul><ul><li>PROGETTAZIONE INTEGRATA. </li></ul><ul><li>M ettendo in atto “ NUOVI STILI DI VITA ”. </li></ul>EFFICIENZA ENERGETICA Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  7. 7. Cosa si intende per benessere abitativo ? Il benessere abitativo è ritenuto, giustamente, uno dei principali obbiettivi di una costruzione, e tutto ciò che sin ora abbiamo detto partecipa nel rendere la nostra casa piacevole da abitare. Le Pareti devono infatti avere un buon isolamento termico , per mantenere entro due-tre gradi centigradi la differenza tra la temperatura ambiente e quella della superficie interna dei muri, evitando così la sensazione di freddo o di caldo provocata dall'irraggiamento. Devono possedere un'elevata inerzia termica (e quindi attenuare i picchi della temperatura esterna), traspirabilità (per smaltire rapidamente il vapor acqueo genera­to all'interno degli ambienti- casa come TERZA PELLE ); devono proteggere dai rumori causati dal traffico e alle attività lavorative in genere; devono infine evitare la formazione di condensa. Altrettanto importante è la qualità dell'aria che si respira all'interno della casa, che può essere compromessa dalle emissioni delle vernici, delle colle, delle schiume isolanti e dei numerosissimi composti chimici, solo in minima parte testati per valutarne l'effettiva pericolosità e la compatibilità con l'ambiente. Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  8. 8. RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A PARETE Risparmio energetico … … ambiente sano e pulito Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  9. 9. RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A PARETE Foto daboit – arredo mio Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  10. 10. DESIGN DI INTERNI - ARREDAMENTO Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  11. 11. L’EDILIZIA “ NON FA’ BENE “ ALLA SALUTE C’è una forte sottovalutazione dei rischi per la nostra salute determinati da costruzioni fatte male. (SINDROME DA EDIFICIO MALATO) SINTOMI DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE mal di testa, sonnolenza, difficoltà di concentrazione. Eruzioni cutanee e irritazioni Diarrea IRRITAZIONE DELLE MUCOSE irritazione agli occhi, naso, gola, problemi respiratori, secchezza ed irritazione della gola. Astenia, nausea Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  12. 12. <ul><li>La bioedilizia “ UN INVENZIONE DI OGGI ”, è necessaria per: </li></ul><ul><li>Definire nella pratica tutte quelle azioni atte ad evitare o rimuovere i pericoli connessi con l’introduzione nel settore edile di tecnologie e di sostanze altamente inquinanti. </li></ul><ul><li>Restituire alla casa quei materiali come la terra, il legno, la pietra, l’acqua che riportano l’uomo ad essere in armonia con la natura. </li></ul><ul><li>Ottimizzare le relazioni energetiche con l’ambiente naturale come l’energia solare, attiva e passiva, sfruttando al meglio la ventilazione naturale e la temperatura costante del nostro sottosuolo. </li></ul><ul><li>Restituire alla casa quelle sensazioni di benessere che si ripercuotono sulla salute fisica e nelle relazioni di noi uomini. </li></ul>Perché una casa in BIOEDILIZIA?
  13. 13. CHE COS’E’ LA SOSTENIBILITA’ ? Uno sviluppo è definito sostenibile se è in linea con le esigenze delle generazioni attuali, senza però mettere a rischio la possibilità alle generazioni future di soddisfare i propri bisogni. E’ naturale che la sostenibilità abbia una particolare attinenza con “ responsabilità ”. La diminuzione dei consumi energetici derivanti dall’eliminazione degli sprechi e dal miglioramento dell’efficienza e’ il prerequisito per lo sviluppo delle fonti rinnovabili e dell’inutilità del nucleare. Risparmio energetico e Benessere Abitativo
  14. 14. Per maggiori informazioni visita il nostro sito www.lacasacorretta.it

×