Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Presentazione InnovaPuglia 2021

Presentazione InnovaPuglia aggiornata 2021

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all

Related Audiobooks

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Presentazione InnovaPuglia 2021

  1. 1. 2021
  2. 2. InnovaPuglia S.p.A. società in-house della Regione Puglia Partner della Regione Puglia per l’uso strategico dell’innovazione ICT SCENARIO Accompagna la Regione Puglia nella definizione e attuazione degli obiettivi per lo sviluppo digitale della regione e, in particolare, della Pubblica Amministrazione opera in qualità di CENTRO DI COMPETENZA PER LA GESTIONE INTEGRATA DEGLI ACQUISTI, Soggetto Aggregatore della regione Puglia (SArPULIA), centrale di committenza regionale (costituita ai sensi dell’art 1 comma 455 della L 296/2006) e centrale di acquisto territoriale ( ai sensi dell’art 37 D.Lgs 50/2016; CENTRO DI COMPETENZA PER IL GOVERNO DELL’ICT REGIONALE, soggetto unico per il coordinamento tecnico degli interventi del piano strategico regionale Puglia Digitale; ORGANISMO INTERMEDIO, per la realizzazione di interventi pubblici agevolativi, finalizzati alla crescita del settore ICT regionale
  3. 3. SCENARIO Posizionamento strategico Politiche dell’innovazione, coerenti con gli indirizzi fissati dall’Agenda Digitale e dalla Smart Specialization Strategy regionali Orientato all’attuazione dell’Agenda europea sulla base della “Strategia per la crescita digitale 2014-2020” proposta dal Governo nazionale e dell’Agenda Digitale Puglia 2020 Intende rafforzare il sistema digitale regionale attraverso una più forte integrazione tra infrastrutture qualificate, servizi e contenuti digitali ad alto valore aggiunto dalla DGR n. 1921/2016
  4. 4. SCENARIO Il modello AgID per l’attuazione dell’Agenda Digitale
  5. 5. Progetto pilota Puglia Login OBIETTIVI E LINEE D ’ INTERVENTO Ø Impianto di una strategia unitaria per l’attuazione dell’Agenda Digitale. Ø Progettazioni in corso di realizzazione e in parte residuale in via di affidamento Ø Servizi come modello di integrazione dei dati e delle applicazioni sulla base di infrastrutture come lo SPID e il Catalogo dei Servizi Ø Accesso dei cittadini ai servizi più facile e integrato, nell’ottica del mobile-first e collegato a un sistema nazionale di navigazione efficiente nei servizi di tutta la PA italiana Ø Realizzato il Centro Cloud regionale che ospita già gran parte dei sistemi informativi della Regione e delle Aziende Sanitarie
  6. 6. Progetto pilota Puglia Login Attuare l’Agenda Digitale Regionale migliorare l’accessibilità e la fruibilità dei servizi pubblici digitali in continuità con quanto realizzato nella programmazione 2007-2013. v Valorizzazione degli investimenti precedenti e consolidamento di investimenti, esperienze, pratiche e ‘brand’ già affermati. v Integrazione tra i sistemi realizzati, per massimizzare le sinergie e aumentare il valore aggiunto dei singoli servizi. v Condivisione dei dati, per ridurre al minimo la ridondanza e garantire l’univocità del dato. v Massima interoperabilità tra processi e servizi amministrativi. v Trasparenza e accessibilità. Diffusione degli open data e riuso del dato pubblico. v Accompagnamento nell’innovazione del settore ICT in Puglia. v Sostegno alle politiche di diffusione delle tecnologie digitali nelle imprese in un’ottica di Open Innovation. Direttrici metodologiche OBIETTIVI E LINEE D ’ INTERVENTO Ecosistema di Servizi Digitali Integrati Portale istituzionale
  7. 7. «InnovaPuglia S.p.A . soggetto tecnicamente competente e qualificato, per coadiuvare l’amministrazione regionale nelle fasi di analisi, disegno e progettazione degli interventi previsti dall’azione pilota “Puglia Log-In”, delegando le strutture regionali competenti ad assumere gli atti necessari all’affidamento» dalla DGR n. 1921/2016 ü Progettazione di nuove iniziative di innovazione ü Fornitura di capitolati tecnici per l’esecuzione delle gare d’appalto di affidamento al mercato delle attività realizzative, ü Supporto alla Regione Puglia nella fase di esecuzione del contratto ü Forte enfasi sull’integrazione dei servizi ü Portale istituzionale punto unico di accesso ai servizi digitali (erogati dai portali di servizio) e punto unico di informazione e comunicazione verso cittadini e imprese ü Collegato all’analoga iniziativa nazionale Italia Login Coerente con l’impostazione delle Linee di Indirizzo della Regione Puglia e con il ruolo di InnovaPuglia come Soggetto Aggregatore e Centrale di Acquisto DOMINI Progetto pilota Puglia Login
  8. 8. DOMINI INVESTIMENTO COMPESSIVO INVESTIMENTO DISPONIBILE PER IL MERCATO INVESTIMENTO SU INNOVAPUGLIA CONSIP GARE TOTALE MERCATO INFRASTRUTTURE DIGITALI 6.639.633 2.725.000 2.725.000 3.914.633 SANITA' DIGITALE 16.248.444 526.374 11.299.356 11.825.730 4.422.714 TURISMO BENI CULTURALI 11.902.835 1.861.471 8.300.000 10.161.471 1.741.364 AGROALIMENTARE 6.377.784 5.339.000 5.339.000 1.038.784 TERRITORIO & AMBIENTE 12.903.640 7.221.490 3.589.000 10.810.490 2.093.150 SVILUPPO ECONOMICO 6.960.915 4.711.160 480.000 5.191.160 1.769.754 FINANZA 6.461.775 1.376.133 3.420.000 4.796.133 1.665.643 EGOV- BIG/OPEN DATA 11.541.050 5.119.423 4.699.934 9.819.357 1.721.692 SERVIZI TRASVERSALI 3.275.717 1.215.270 1.215.270 2.060.447 PROJECT MANAGEMENT 565.051 565.051 TOTALE COMPLESSIVO 82.311.794 22.031.321 39.852.290 61.883.611 20.428.183 Progetto pilota Puglia Login
  9. 9. La visione d’insieme Modello pienamente coerente con il modello AgId per l’Agenda Digitale SCENARIO
  10. 10. PUGLIA DIGITALE Ø Servizi proiettati verso una dimensione che va oltre l’Ente Regione, le Agenzie Strategiche, le ASL Ø Coinvolgimento di tutta la PAL regionale, a partire dai Comuni a cui viene fornito il supporto tecnico/economico per la migrazione sul Cloud e l’evoluzione verso il SaaS Ø Attuazione del modello di Soggetto Aggregatore Territoriale per il Digitale (SATD) Ø Cyber Security componente essenziale dei servizi digitali della PAL Ø Supporto all’adozione da parte di tutti gli EE.LL. del modello integrato dei servizi, basato sul Catalogo, SPID e mobile first, Ø Affidamento al mercato di tutte le realizzazioni Ø Supporto imprese ICT pugliesi su sicurezza del software per conformità Linee Guida AgID sul riuso Ø Evoluzione servizi digitali già disponibili per tutti gli ecosistemi: Sanità, Territorio, Ambiente, Agricoltura, Turismo, Beni Culturali, Finanza Ø Impianto di una strategia unitaria per l’attuazione dell’Agenda Digitale. Ø Progettazioni in corso di realizzazione e in parte residuale in via di affidamento Ø Servizi come modello di integrazione dei dati e delle applicazioni sulla base di infrastrutture come lo SPID e il Catalogo dei Servizi Ø Accesso dei cittadini ai servizi più facile e integrato, nell’ottica del mobile-first e collegato a un sistema nazionale di navigazione efficiente nei servizi di tutta la PA italiana Ø Realizzato il Centro Cloud regionale che ospita già gran parte dei sistemi informativi della Regione e delle Aziende Sanitarie Puglia Login Puglia Digitale PUGLIA DIGITALE Programmazione 2019-2021 interventi e azioni prioritari in tema di Agenda Digitale Delibera GIUNTA REGIONALE 14 ottobre 2019, n. 1871 - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 febbraio 2020, n. 179 Seguito DGR 1871/2019 "Puglia Digitale - Programmazione 2019-2021 interventi e azioni prioritari in tema di Agenda Digitale". Approvazione schede interventi.
  11. 11. PUGLIA DIGITALE Contesto 2020 - 2025 L’innovazione e la digitalizzazione devono far parte di una riforma strutturale dello Stato che promuova più democrazia, uguaglianza, etica, giustizia e inclusione e generi una crescita sostenibile nel rispetto dell’essere umano e del nostro pianeta. da «Strategia per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione del Paese» 2019 Regione Puglia Soggetto Aggregatore Territoriale per il Digitale (SADT) per favorire lo sviluppo del tessuto produttivo del territorio, proiettato verso una nuova e più consapevole dimensione europea, agendo su due cardini principali • Completamento delle infrastrutture digitali • Crescita digitale diffusa della regione Puglia. Misure Urgenti per la Semplificazione e l’Innovazione digitale - Legge 11 settembre 2020, n.120 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 ottobre 2019, n. 1871 Puglia Digitale - Programmazione 2019-2021 interventi e azioni prioritari in tema di Agenda Digitale. Approvazione. InnovaPuglia è il soggetto che assicura alla Regione Puglia, nel ruolo di SATD, il qualificato supporto per la rilevazione e valutazione dei fabbisogni di innovazione digitale, il disegno degli interventi, la definizione delle progettualità. Sono le funzioni che garantirà per l’attuazione di Puglia Digitale nella sua interezza, alle quali si aggiunge il ruolo di SArPULIA (Soggetto Aggregatore della regione Puglia - ai sensi dell’art. 9 D.L. 66/2014 convertito con modificazioni dalla L. 89/2014), che si pone come strumento ideale per la valutazione delle modalità realizzative degli interventi o in forma autonoma o attraverso l’affidamento degli appalti relativi allo sviluppo dei sistemi e servizi digitali.
  12. 12. Programma Puglia Digitale Direttrici metodologiche OBIETTIVI E LINEE D ’ INTERVENTO v Valorizzazione degli investimenti fatti dalla Regione Puglia sull’infrastruttura digitale e sul proprio Datacenter, mettendolo a disposizione degli altri Enti locali (EE.LL.), delle Agenzie Regionali e delle Aziende pubbliche del Servizio Sanitario Regionale, anche al fine di razionalizzare la dotazione infrastrutturale regionale, coerentemente con quanto previsto dal Piano Triennale dell’ICT della PA. v Disegnare e implementare servizi digitali qualificati, offerti dalla PA nel totale rispetto della privacy e della sicurezza. v Accompagnare gli Enti locali pugliesi e le Aziende pubbliche del Servizio Sanitario Regionale nel processo di accelerazione della digitalizzazione della PA, definendo e realizzando un modello di servizi di assistenza all’utenza del servizi digitali. v Catalizzare, integrare e potenziare le competenze digitali del sistema pubblico e della ricerca regionale attraverso la costituzione di Centri di Competenza Regionali. Un Paese innovativo Sviluppo inclusive e sotenibile Società digitale Le 3 sfide del Piano 2025 Ø Servizi proiettati verso una dimensione che va oltre l’Ente Regione, le Agenzie Strategiche, le ASL Ø Coinvolgimento di tutta la PAL regionale, a partire dai Comuni a cui viene fornito il supporto tecnico/economico per la migrazione sul Cloud e l’evoluzione verso il SaaS Ø Attuazione del modello di Soggetto Aggregatore Territoriale per il Digitale (SATD) Ø Cyber Security componente essenziale dei servizi digitali della PAL Ø Supporto all’adozione da parte di tutti gli EE.LL. del modello integrato dei servizi, basato sul Catalogo, SPID e mobile first, Ø Affidamento al mercato di tutte le realizzazioni Ø Supporto imprese ICT pugliesi su sicurezza del software per conformità Linee Guida AgID sul riuso Ø Evoluzione servizi digitali già disponibili per tutti gli ecosistemi: Sanità, Territorio, Ambiente, Agricoltura, Turismo, Beni Culturali, Finanza
  13. 13. Assi di intervento Asse 1 • le Infrastrutture digitali: Cloud, Data Center, Connettività Asse 2 • le Piattaforme, soluzioni che offrono funzionalità fondamentali, trasversali e riusabili nella digitalizzazione dei procedimenti amministrativi delle PA, uniformandone le modalità di erogazione (PagoPA, SPID, Pubblic e- procurement, ecc.); Asse 3 • la Sicurezza, sicurezza del servizi informatici e telematici erogati dalla PA, che garantisce la disponibilità, l’integrità e la riservatezza delle informazioni proprie del Sistema informativo e si connette alla tutela dei principi della privacy; Asse 4 • i Dati della PA, basi di dati di interesse nazionale per la condivisione di dati delle PA a fini istituzionali e Dati aperti (Open Data), che abilitano il riutilizzo dei dati da parte di chiunque e per qualunque scopo; Asse 5 • gli Ecosistemi, aree di intervento settoriali e omogenee in cui si svolge l’azione delle pubbliche amministrazioni (dalla sanità all’agricoltura, dalla scuola ai beni culturali) e in cui vengono erogati servizi a cittadini e imprese attraverso il digitale; Asse 6 • i Centri di Competenza regionali, punti di aggregazione e integrazione di attori, competenze e infrastrutture pubbliche attivi nel campo della ricerca, dell’innovazione e dello sviluppo delle competenze digitali, in ambito: Cybersecurity, Intelligenza Artificiale per la PA e Riuso del software. OBIETTIVI E LINEE D ’ INTERVENTO
  14. 14. INTERVENTI Datacenter_Puglia Servizi Cloud per gli EE.LL., razionalizzazione dell’infrastruttura elaborativa della PAL regionale a supporto dei servizi digitali. Supporto degli EE.LL. nel processo di migrazione dai propri CED (Centri per l’elaborazione delle informazioni) - da dismettere - verso il servizio Cloud del Datacenter regionale. Cybersec_Puglia Innalzamento del già considerevole livello di sicurezza del Datacenter regionale al fine di garantire al meglio la sicurezza dei servizi pubblici digitali ospitati in un’ottica di riduzione della superficie d’attacco. Supporto agli EE.LL. e alle Aziende pubbliche del SSR nel miglioramento della sicurezza informatica della propria infrastruttura periferica (reti, PCetc..). SPID Puglia Supporto agli EE.LL. e alle Aziende pubbliche del SSR per l’adozione del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) per l’accesso ai servizi digitali offerti dai propri Portali Web. Diffusione tra la popolazione di SPID, l’identificativo unico per l’accesso ai servizi digitali di tutta la PA, nazionale e locale. PagoPA_Puglia Supporto agli EE.LL. e alle Aziende pubbliche del SSR per l’adozione del Sistema dei Pagamenti Elettronici alla PA (PagoPA) per effettuare i pagamenti dovuti alla PA con qualsiasi intermediario finanziario registrato al sistema e con qualsiasi strumento (bonifico bancario, carta di credito etc.). EvoWeb Puglia Evoluzione del sistema regionale di servizi digitali della PA e realizzazione di un catalogo dei servizi, dinamicamente, accessibile attraverso un’unica porta federata, munita di un unico sistema di gestione documentale a supporto dei procedimenti amministrativi e con accesso tramite un’unica Identità Digitale (SPID) utilizzabile da computer, tablet e smartphone. DPI2 Agevolazione incontro tra domanda e offerta di Innovazione per la PA con un modello di Procurement per l’Innovazione e la promozione di strumenti innovativi quali ad esempio l’avviso pubblico pre- commerciale, il dialogo tecnico, la procedura competitiva con negoziazione, orientati alla sperimentazione su scala reale di soluzioni innovative.
  15. 15. Ø Servizi Cloud per gli EE.LL., razionalizzazione dell’infrastruttura elaborativa della PAL regionale a supporto dei servizi digitali. Ø Supporto degli EE.LL. nel processo di migrazione dai propri CED (Centri per l’elaborazione delle informazioni) - da dismettere - verso il servizio Cloud del Datacenter regionale Ø Un’azione capillare di verifica presso tutti gli EE.LL. dello stato delle loro applicazioni informatiche al fine di predisporre la loro migrazione sul Cloud regionale (fase di assessment) Ø Predisposizione dei piani di migrazione ed loro attuazione mediante pieno supporto della struttura tecnica regionale che renderà standard un processo complesso (fase di migrazione) Ø In parallelo collaborazione con le imprese informatiche che gestiscono le applicazioni per valutare e gestire le sinergie in un’ottica di far evolvere le applicazioni verso un modello SaaS (Software as a Service), come previsto dalle Circolari AgID in materia, andando oltre, ove possibile, al più semplice ma meno ottimizzato modello IaaS (Infrastructure as a Service) Ø Obiettivo nei tre anni portare sul Cloud la totalità delle applicazioni e servizi digitali di Agenzie Strategiche e Aziende Sanitarie e almeno la metà dei Comuni pugliesi Ø Conseguentemente è previsto un investimento sul Datacenter regionale al fine di dotarlo della capacità elaborativa e di storage necessaria per questa domanda crescente stimolata dal programma OBIETTIVI E LINEE D ’ INTERVENTO I nuovi servizi, qualche dettaglio Il Cloud
  16. 16. Ø Innalzamento del già considerevole livello di sicurezza del Datacenter regionale al fine di garantire al meglio la sicurezza dei servizi pubblici digitali ospitati in un’ottica di riduzione della superficie d’attacco. Ø Sinergia con l’iniziativa Cloud: portare i servizi digitali della PAL sul Cloud regionale li renderà più sicuri perché saranno protetti dalle sofisticate tecnologie di sicurezza del Datacenter regionale e dal Know How del SOC (Security Operation Center) che le gestisce Ø Funzioni molto evolute disponibili come l’automazione del processo di Vulnerability Assessment che controlla periodicamente lo stato di sicurezza dei servizi digitali attivi nel Cloud regionale allarmando in tempo reale l’Ente titolare e l’impresa che li gestisce in caso di rilevamento di una vulnerabilità Ø Questo modello garantisce la sicurezza nel tempo contrastando il degrado della stessa dovuto mancati aggiornamenti dei sistemi e delle applicazioni (patching) Ø Obiettivo: monitoraggio della totalità dei servizi digitali ospitati nel Cloud regionale Ø Oltre alla securizzazione dei servizi digitali offerti, è previsto il supporto agli EE.LL. e alle Aziende pubbliche del SSR nel miglioramento della sicurezza informatica della propria infrastruttura periferica (reti, PC etc..), dato che spesso la minaccia o intrusione non proviene direttamente dall’esterno ma fa ponte su infrastrutture periferiche che hanno un livello di accesso maggiore ai servizi Ø Creazione quindi di una struttura di supporto agli EE.LL. denominata CERT-PA Regionale federata con il CERT-PA nazionale che già si occupa di queste tematiche ma ha difficoltà a supportare gli EE.LL. con la necessaria capillarità OBIETTIVI E LINEE D ’ INTERVENTO I nuovi servizi, qualche dettaglio La Cyber Security
  17. 17. Ø Supporto agli EE.LL. e alle Aziende pubbliche del SSR per l’adozione del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) per l’accesso ai servizi digitali offerti dai propri Portali Web. Ø Diffusione tra la popolazione di SPID, l’identificativo unico per l’accesso ai servizi digitali di tutta la PA, nazionale e locale. Ø Supporto all’integrazione anche della nuova CIE come strumento di accesso ai servizi che si affianca e integra a SPID in un’ottica di rinnovamento dell’intera infrastruttura di identità decisa a livello nazionale Ø Realizzazione del Soggetto aggregatore SPID regionale per facilitare agli EE.LL. l’integrazione nel sistema Ø Creazione del Catalogo dei Servizi per la navigazione semplice e coerente a partire dall’Home Page dei Portali Istituzionali (accesso per amministrazione) e direttamente da APP autoconfigurabili dinamicamente sulla base degli interessi del cittadino, secondo l’approccio «mobile first» ed in sinergia con l’iniziativa dell’APP «IO» portata avanti da AgID Ø Messa a disposizione di questa nuova infrastruttura a tutti gli EE.LL. in modo da integrare positivamente i servizi della PA pugliese nella rete dei servizi dalla PA nazionale Ø Obiettivo: Supporto agli EE.LL. per l’evoluzione del modello di Cooperazione Applicativa che supera la vecchia Porta di Dominio e si struttura in modo più flessibile ( Nuovo modello di Interoperabilità) OBIETTIVI E LINEE D ’ INTERVENTO I nuovi servizi, qualche dettaglio Le infrastrutture applicative
  18. 18. ECOSISTEMI Per diffondere l’utilizzo operativo dell’infrastruttura di dati e servizi territoriali sul territorio regionale in modalità “integrata” e al di là del contesto del singolo servizio, procedimento, a supporto prioritariamente del monitoraggio delle trasformazioni territoriali in atto, con particolare riguardo alla valutazione della sostenibilità ambientale e del rafforzamento della politica integrata in materia di utilizzo delle risorse (suolo, acqua), Piattaforma principale in grado di assicurare la presa in carico degli assistiti e la continuità dell’assistenza attraverso la condivisione delle informazioni, a cui fare riferimento per l’attuazione del piano nazionale delle cronicità, la definizione dei percorsi diagnostici terapeutici, la creazione delle reti delle patologie e di dematerializzazione della documentazione clinica (sistemi dipartimentali, applicativi di cartella clinica, ecc.). Sviluppo delle piattaforme regionali integrate e cooperanti con quelle nazionali (Fatturazione e Pagamenti Elettronici) coerente con l’azione PagoPa-Puglia dell’Accordo di collaborazione per la crescita e la cittadinanza digitale nella regione Puglia stipulato tra AgID e Regione Puglia. Per “... garantire ai cittadini e alle imprese, anche attraverso l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, il diritto di accedere a tutti i dati, i documenti e i servizi di loro interesse in modalità digitale...” Art. 1 Riforma PA Per l’evoluzione tecnologica e organizzativa della piattaforma regionale PUSH- Puglia Social Housing, finalizzata alla creazione di una banca dati regionale degli assegnatari di edilizia residenziale pubblica, di cui sono proprietari e gestori gli enti di ERP (ARCA e Comuni) e la realizzazione del modello di interoperabilità dei sistemi periferici delle ARCA e dei Comuni con il sistema centrale regionale Per lo sviluppo dell’Ecosistema Digitale Integrato del Turismo e della Cultura, in relazione anche alle indicazioni AgID, in particolare all’Ecosistema Beni Culturali e Turismo. Territorio e ambiente Finanza pubblica Welfare - Edilizia Residenziale Pubblica e Sociale Sistema regionale integrato di sanità digitale Procedimenti Amministrativi Turismo e cultura
  19. 19. INTERVENTI E-procurement per rinnovazione Evoluzione di EmPULIA e sua integrazione con i sistemi telematici di acquisto per rendere più efficiente e trasparente la spesa pubblica, dematerializzare tutti i procedimenti connessi, e sviluppare le modalità di Procurement Innovativo (Pre Commercial Procurement, Public Procurement for Innovative Solutions, etc.). Intervento Servizi Infrastrutturali Implementazione servizi trasversali per la Crescita Digitale: Poli di Conservazione; Modello di interoperabilità; realizzazione del Soggetto Aggregatore Regionale SPID, evoluzione della Posta Elettronica Certificata (PEC) CCROS-Puglia_Riuso OpenSource, Qualità Software Avvio di un processo culturale a sostegno di una politica regionale del riuso e della qualità del software e del costituendo un Osservatorio regionale sul riuso e sul Software OpenSource e del Catalogo del riuso regionale
  20. 20. INTERVENTI Soggetto aggregatore della regione Puglia SARPULIA designato dalla Regione Puglia con legge regionale 1 agosto 2014, n. 37 Nella sua qualità di centrale di committenza e di centrale di acquisto territoriale, promuove e sviluppa il processo di razionalizzazione dell’acquisizione di lavori, beni e servizi delle amministrazioni e degli enti aventi sede nel territorio regionale e in particolare: v presidia la spesa sostenuta dagli Enti del SSR; v svolge gare aggregate per il SSR e per beni e servizi informatici e su delega per gli Enti locali; v sviluppa e gestisce gli strumenti informatici di eProcurement e la piattaforma EmPULIA. Obiettivo finale è generare risparmi a vantaggio della comunità, razionalizzando la spesa pubblica attraverso l’aggregazione dei bisogni delle amministrazioni pubbliche e assicurando la trasparenza delle procedure attraverso la dematerializzazione del sistema di procurement.
  21. 21. INTERVENTI I PRINCIPALI PROGETTI Risultati SArPULIA www.empulia.it Anno 2015 2016 2017 2018 2019 2020 TOTALE Gare centralizzate indette Importo Base Asta 26.127.977,50 277.294.758,89 2.574.820.997,80 458.313.251,58 597.771.815,34 1.582.980.306,36 5.554.610.405,34 Gare centralizzate aggiudicate Importo Aggiudicato 26.127.977,50 39.300.064,43 1.096.212.090,33 915.669.550,07 1.504.803.025,71 3.582.112.708,04 Servizi di centralizzazione degli acquisti attività di supporto alla programmazione delle iniziative di acquisto centralizzate, con particolare riguardo alle merceologie individuate dal DPCM 11/07/2018 per il SSR Categoria Ribasso medio conseguito sulla base d’asta Farmaci/Vaccini 21% Dispositivi medici 19% Servizi sanità 20% ICT 18% Servizi Regione 12% Servizi di e-procurement Attività per la gestione della piattaforma EmPULIA ü Gestione evolutiva e adeguativa piattaforma ü Gestione dell'albo fornitori e dell'albo dei progettisti ü Gestione dei sistemi di qualificazione fornitori ü Servizi informativi ü Supporto al convenzionamento delle Amministrazioni ü Gestione del servizio di helpdesk Anno 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020 (dato aggiornato ad ottobre) Numero gare 448 3.322 3.821 4.067 3.870 4.108 3.941 3.746 2.967 Base d’asta (in milioni di €) 7,4 53,9 244,3 825,1 695,0 3.506,2 1.908,4 2.152,6 2.720,8 Procedure telematiche gestite con la piattaforma EmPULIA
  22. 22. INTERVENTI Risultati SARPULIA Anno 2015 2016 2017 2018 2019 2020 (dato al 30/05/2020) Totale Numero gare 4.067 3.870 4.108 3.941 3.746 1.409 21.141 Base d’asta (in milioni di €) 825,10 695,00 3.506,20 1.908,40 2.152,60 551,85 9.639,15 Servizi di e-procurement a favore delle PA regionali (EmPULIA) Da 2015 ad aprile 2020 la Regione, gli enti del SSR ed altre amministrazioni convenzionate hanno gestito utilizzando la piattaforma telematica EmPULIA oltre 21 mila procedure telematiche per un importo a base d’asta (quando indicato) di circa 9,64 miliardi di euro. Ø 12.333 fornitori sono iscritti all’albo, spesa gestita economale, specifica della sanità, lavori. Ø 1.096 progettisti sono iscritti all’albo dedicato ai professionisti dei servizi attinenti all’architetture, l’ingegneria, la geologia ed altri servizi tecnici inerenti ai lavori pubblici. Ø Circa 1.300 assistenze, fornite nel biennio 2018-2019, per lo svolgimento delle procedure telematiche indette dalle amministrazioni utilizzatrici di EmPULIA. Ø Circa 1.000 - 1.300 contatti mese al servizio di help desk. Ø Invio della newsletter settimanale agli iscritti per l’acquisto di farmaci.
  23. 23. INTERVENTI Risultati SArPULIA www.empulia.it Altri Servizi di committenza ausiliaria attività di supporto all’utilizzo ottimale degli strumenti di acquisto e di negoziazione di EmPULIA, gestione del precontenzioso e del contenzioso, revisione degli atti di gara e supporto alla gestione delle procedure di acquisto complesse, formazione. Anno 2017 2018 2019 2020 (dato aggiornato ad ottobre) Numero gare 68 76 82 73 • Affidamento di appalti di lavori (progetto ed esecuzione) per la costruzione della nuova sede della Questura di Lecce, per un importo stimato di oltre 24 milioni di euro • Affidamento della gara per il magazzino hub farmaceutico, da parte di ARESS per quanto attiene l’ richiesta in fase preliminare. Servizi di SUA Stazione Unica Appaltante Convenzioni tra enti aderenti per la gestione della procedura di gara • Partecipazione ai lavori del Tavolo tecnico dei soggetti aggregatori coordinato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze • Attività promozionali del Soggetto Aggregatore, indagini di customer satisfaction, predisposizione e monitoraggio del Piano Pluriennale Soggetto Aggregatore Servizi di Supporto a favore della Regione Puglia Governance di SArPULIA • Supporto all’Osservatorio regionale dei contratti pubblici: supporto tecnico ai tavoli nazionali; supporto organizzativo e tecnico sulle attività di monitoraggio; attività di formazione continua del personale; supporto alle attività di censimento del patrimonio dati della Regione Puglia in materia di contratti pubblici.
  24. 24. INTERVENTI Risultati SArPULIA Iniziative non DPCM 11 luglio 2018 Fornitura di energia elettrica a prezzo fisso per l’anno 2019 e per l’anno 2020 per i punti di prelievo alimentati in media e bassa tensione [importo complessivo b.a. circa 42 MLE) Accordo Quadro multifornitore di servizi di sviluppo, manutenzione, assistenza ed altri servizi in ambito ICT [100 MLE] Servizi di progettazione e realizzazione del sistema informativo per il monitoraggio della spesa del servizio sanitario regionale e servizi accessori (MOSS) [ 17 MLE] Accordo quadro Ventiloterapia domiciliare [26 MLE] Procedura telematica aperta per la stipula di un Accordo Quadro avente ad oggetto servizi di comunicazione e gestione di eventi [10 MLE] Servizi di conduzione operativa, assistenza tecnico-operativa e manutenzione del Sistema Informativo del Servizio di Emergenza- Urgenza Sanitaria Territoriale (118) del SSR [3.6 MLE] Procedura aperta per la Realizzazione del sistema di radio- comunicazione regionale per i Servizi di Emergenza e Urgenza Sanitaria Territoriale (118) e di Protezione Civile della R. P. [17 MLE] RIS-PACS [27 MLE] Iniziative DPCM 11 luglio 2018 Possono essere attivati, a seguito di gara centralizzata regionale, contratti da parte degli Enti del S.S.R. per le categorie di: Farmaci, Vaccini, Protesi d’anca, Guanti (chirurgici e non), Pace-maker, Defibrillatori, Stent coronarici, Ausili per incontinenza. Sono in fase di attivazione le categorie: Ossigenoterapia domiciliare (aggiudicata 22/06/2020), Lavanolo (24/03/2020), Smaltimento rifiuti ospedalieri (18/05/2020), Servizi per la gestione di apparecchiature elettromedicali (15/01/2020). Farmaci e vaccini sono stati indetti 9 Appalti Specifici nell’ambito del SDA Prodotti Farmaceutici oltre e varie procedure negoziate per farmaci unici e innovativi, nonché nr. 4 gare Vaccini per un totale complessivo, tra farmaci e vaccini, di 1.192 lotti aggiudicati per un valore di 1.881 MLE. Al 30/06/2020 sono attive n. 378 Convenzioni quadro per i farmaci (sono disponibili 2.196 farmaci) per un valore totale di 2.458.396,33 euro. Le ASL, le Aziende Ospedaliere e gli IRCCS hanno emesso oltre 24.000 ordinativi di fornitura, per un totale di 1.533.484.890,53 euro, verso le aziende farmaceutiche aggiudicatarie delle gare regionali. Altre categorie DPCM già attivate, diverse dai farmaci, i contratti derivati da gara su delega o accordi quadro del Soggetto Aggregatore ammontano ad oltre 440 milioni di euro (stima basata su Fonte: Sez. regionale Osservatorio Contratti Pubblici - estrazione dei dati del 29/06/2020) Dati (al 30/06/2020)
  25. 25. INTERVENTI Coerentemente con la strategia regionale di smart specialization, InnovaPuglia svolge il ruolo di Organismo intermedio, nell’accezione della normativa comunitaria vigente, gestendo linee di incentivi alle organizzazioni pubbliche e private del nuovo ciclo di programmazione. Affidamenti in qualità di Organismo Intermedio per oltre 12 ML € 1400 proposte valutate - 900 progetti attuati Oltre 1100 soggetti coinvolti tra PMI, PA ed Organismi di Ricerca pubblico/privati Oltre 500.000.000 euro di spesa valutata per l’ammissibilità Sono in fase di valutazione ulteriori 250 progetti portandone in attuazione circa 110 per oltre 150.000.000,00 euro di spesa, coinvolgendo oltre 650 soggetti tra PMI, PA e Organismi di Ricerca pubblico/privati Organismo Intermedio e Centro di Assistenza tecnica Risultati Organismo Intermedio Inoltre, fornisce supporto e assistenza tecnica nel campo della ricerca e innovazione digitale per la definizione, attuazione, monitoraggio, verifica e controllo degli interventi previsti per lo sviluppo del sistema socio-economico territoriale, nell’ambito della programmazione comunitaria dei fondi strutturali 2014-2020. Agisce come Innovation Broker coniugando lo sviluppo di servizi e tecnologie emergenti con le esigenze della domanda pubblica di innovazione all’interno dell’intero ciclo di vita dell’innovazione. In particolare, programma e gestisce interventi finalizzati alla crescita del settore dell’ICT regionale e della diffusione delle ICT nei processi produttivi delle PMI, soprattutto nei settori con maggiore potenziale di crescita: Ø manifattura sostenibile, Ø salute dell’uomo e dell’ambiente, Ø comunità digitali, creative e inclusive.
  26. 26. INTERVENTI Prenotazione Vaccino Covid-19 Il servizio consente di prenotare il vaccino Covid-19. La prenotazione deve essere effettuata nella ASL di residenza o domicilio. Esito tampone Covid-19 online Certificazione verde Covid-19 per gli spostamenti
  27. 27. INTERVENTI Altri Servizi •Remote management - Applicazioni per lavorare in modo sicuro dal proprio domicilio (re-enginering servizi, back office e front office digitali, valutazione delle performance); •Gestione dematerializzata atti e iter procedurali (Firme Digitali Remote, accesso ai sistemi in Cloud) •e-learning: Piattaforma regionale di elearning per l'erogazione di un’offerta formativa specifica su temi quali privacy, e-procurement, e per operatori turistico culturali del territorio pugliese Smart working • Presentazione telematica di istanze per i bandi regionali: Programma Straordinario 2020, inPuglia365, • Servizio In-Formati: aggiornamento e formazione a distanza per gli operatori della filiera turistico-culturale • Servizi dematerializzati per gli operatori turistici: registrazione offerta locativa; comunicazione dei prezzi e dei servizi; dati relativi al movimento turistico e monitoraggio ISTaT; Turismo e cultura • Presentazione istanze telematiche: paesaggistiche, urbanistiche, agricole, fitosanitarie (xylella), idrogeologiche, estrattive, ambientali (amianto, rifiuti, energia da fonti rinnovabili), demaniali, • Procedure e servizi digitali su piattaforma: cartografici, urbanistici e catastali per la pianificazione regionale; Territorio e ambiente
  28. 28. Grazie per l’attenzione

×