Successfully reported this slideshow.

Il marketing al tempo dei social media

1,095 views

Published on

I nuovi paradigmi per generare contatti commerciali oggi

Published in: Business
  • A-M-A-Z-I-N-G!!!!!!!!!

    The MOST innovative presentation on Slideshare!!!!!!
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Did you create the Youtube video too???? You inspire me to strive even fruther!!!
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here

Il marketing al tempo dei social media

  1. 1. A cura di Fabrizio FaracoIl marketingal tempo dei I nuovi paradigmi per generare contattisocial media commerciali oggi
  2. 2. La coda lunga “Viviamo in unepoca in cui ogni consumatore ha un megafono. Molti lo stanno usando. E le aziende farebbero meglio ad ascoltare". Chris Anderson, La Lunga Coda 2 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  3. 3. Come è cambiato il marketing Dramatic Shift in Marketing Reality by Scholz & Friends 3 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  4. 4. Conseguenze del cambiamento Il discorso pubblico non è più dettato dai mass media  Dalla connessione delle persone con le informazioni alla connessione tra le persone Prodotto e consumatore non sono più soli, nasce la dimensione sociale del valore (Kotler) Basta un computer e una connessione ad internet per avere i mezzi di produzione, quello che conta è il talento (Godin) E‟ necessario orientare gli sforzi del Marketing verso una crescita nell’expertise di creazione e gestione del “senso” e dei “significati” (Eurisko) 4 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  5. 5. Un nuovo modello Acquistano maggiore rilevanza nei consumi  La componente “sociale” La cura della qualità degli spazi e dei servizi pubblici;  La componente relazionale Il valore della condivisione e dello scambio, il tempo dedicato alla convivialità, la socialità allargata e la partecipazione civica;  La componente immateriale L’attenzione alla dimensione estetica, etica e culturale delle esperienze sociali e di consumo. 5 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  6. 6. Un nuovo modello Vinceranno le aziende che sapranno accompagnare o guidare l’evoluzione del modello  Proponendo la sostenibilità autentica come componente non rinunciabile dei prodotti o servizi  Curando a qualità relazionale come fattore decisivo di soddisfazione investendo nell’offerta di un servizio accurato e competente  Dando pessore e visibilità alla dimensione culturale di prodotti e servizi attraverso l’offerta di informazioni sulle caratteristiche distintive, la storia e l’origine dei prodotti  Educando ad una più competente cultura d‟uso dei beni 6 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  7. 7. Internet In Internet TU sei al centro  scegli, decidi e verifichi i risultati  Sei consapevole e puoi ricordare facilmente tutto quello che succede  Rifletti e impari  Hai le stesse possibilità degli altri, non sei diverso da chi ha il Potere e, quindi, sei responsabile di ciò che fai  Ciò che fai ha effetti, non solo sul tuo particolare, ma anche sul contesto allargato (amici, parenti, colleghi, e oltre…) Si è sollecitati a chieder conto a sé e agli altri di ciò che avviene, delle scelte e delle intenzioni, dietro i comportamenti e i desideri [Eurisko] 7 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  8. 8. Che fare? Cambiare! Comunicare in modo diverso  Cambio di paradigma Non basta più acquistare spazi dagli editori Bisogna farsi editore Il consumatore è cambiato perché emergono nuovi trend legati a Internet [Eurisko]  «si può sentire di appartenere anche vivendo su unisola, purché sia chiaro che condividiamo con le altre isole unidentità, dei valori, degli obiettivi e dei rischi…» 8 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  9. 9. Il nuovo marketing Alla base di tutto ci sono i contenuti Le caratteristiche diventano  Sociale e personale  Farsi trovare  In tempo reale 9 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  10. 10. Sociale e Personale Internet è la realtà [Eurisko]  Gli ambienti mediali sono “spazi di possibilità”; orientano ciò che possiamo “percepire” e ciò che possiamo “fare”  Internet è un ambiente concreto e NON “virtuale” connette persone non PC.  Ha la massima relazione con la vita vera delle persone, la “Realtà”.  Laddove la Tv predisponeva verso un orizzonte di “Sogno”. 10 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  11. 11. Sociale e personale Internet offre  Contenuti sterminati a disposizione  Stimola liniziativa  Promuove la conoscenza  Fornisce i controlli  Alimenta rapporti orizzontali invece che di sudditanza  Stimola l’espressione di sé e il confronto con gli altri  Fornisce consapevolezza di essere parte di un tutto in cui sì è protagonisti 11 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  12. 12. Cosa avviene in 1 minuto In Internet 12A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  13. 13. Social media revolution 2011 by E. Qualman 13 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  14. 14. Farsi trovare Inbound marketing  Costruire contenuti che diano valore per accreditarsi come risorsa/referente di valore Una combinazione di Share Social media Network Publish SEO Blog Multimedia Slide credited to Eric Schwartzman 14 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  15. 15. Publish La tua proprietà su internet Organizzata come un Blog  Cambiamento culturale: da compro media a editore  Cruciale nellera di Google gli user generated content re della ricerca (Content is the king)  Base della diffusione virale e del buzz Non solo testo: Multimediale! 15 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  16. 16. Network SEO Search Engine Optimization  Comparire prima nei risultati dei motori di ricerca Il 75% degli utenti non va oltre la prima pagina Google sono le nuove Pagine Gialle  Quasi tutti coloro che devono acquistare iniziano la loro esperienza d’acquisto dalla ricerca su internet anche quando l’acquisto non si chiude in rete Il 90% degli acquisti IT in Italia (Admantix 2011) 16 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  17. 17. Share I social media sono come un Business cocktail senza limiti di tempo ne di spazio  Le regole d’oro di un Business cocktail Incontra persone e inizia a conversarci Rispondi alle domande e aiuta i tuoi interlocutori Fai domande e dimostra di credere nei consigli che ti danno  Business cocktail = Social media marketing Diventa membro della comunità Aggiungi valore alla comunità È più efficace di un business cocktail perché è più facile e costa meno parteciparvi 17 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  18. 18. In tempo reale Internet ha cambiato radicalmente il ritmo delle attività economiche, comprimendo il tempo e premiando la velocità Il potere dacquisto mediatico e dimensioni non sono più un vantaggio. Quello che conta oggi sono agilità e velocità Per le persone comunicare in tempo reale è naturale, per le imprese no Non è una questione di strumenti ma di mentalità 18 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  19. 19. In tempo reale Alcune delle crisi più significative  United vs. Dave Carrol http://www.youtube.com/watch?v=5YGc4zOqozo  La crisi social di Patrizia Pepe http://vincos.it/2011/05/05/patrizia-pepe-rilascia-i- dati-della-crisi-online/ http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/2221 50/golia-patrizia-pepe.html  Rapporto Altimeter sulle crisi http://www.slideshare.net/jeremiah_owyang/social- readiness-how-advanced-companies- prepare?from=embed 19 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  20. 20. In tempo reale Chi ha reagito prontamente ha trasformato la crisi in un successo  Patrizia Pepe grazie alla diffusione dei dati e all’immediata apertura social ha ricevuto copertura mediatica in cui ne è uscita bene  Taylor Guitar e Calton Cases sfruttando in tempo reale il rumore provocato da Dave Carrol hanno ricevuto notevole beneficio e copertura mediatica 20 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  21. 21. Le decisioni in azienda Mentalità attuale  Aspettare per essere sicuri  Seguire liste di controllo e procedure con diversi livelli di autorizzazione  Misurare i risultati su base trimestrale o annuale  Organizzarsi su campagne pianificate per molti mesi  Ottenere lautorizzazione di un superiore  Far gestire le decisioni la proprio staff  Usare consulenti, agenzie e avvocati  Condurre ricerche approfondite  Valutare attentamente tutte le alternative  Rispondere ai clienti nei tempi voluti dallimpresa  Occuparsi dei media e dei commentatori solo quando fa comodo allimpresa 21 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  22. 22. Le decisioni in azienda In tempo reale  Agire prima che la finestra dellopportunità svanisca  Modificare i piani in base ai cambiamenti del mercato  Misurare i risultati subito  Agire in base a quello che accade ora  Implementare strategie e tattiche in base alle notizie del giorno  Autorizzare tutto il personale ad agire  Muoversi al momento giusto  Incoraggiare le persone a prendere decisioni ponderate in fretta, se necessario da sole  Fare indagini rapide, ma essere pronti ad agire  Valutare rapidamente le alternative e scegliere una linea dazione  Rilasciare un prodotto sul mercato in fretta, perchè non sarà mai perfetto  Rispondere ai clienti con i loro tempi  Occuparsi dei media quando hanno bisogno di un contributo dellimpresa 22 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  23. 23. In tempo reale In azienda, quindi:  Tutto il personale deve prendere iniziativa, usare buonsenso, empatia e giudizio ricavati dallesperienza Questo però è vietato nella maggioranza delle aziende 23 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  24. 24. Tutto diviene personale Le persone fanno il brand perché il brand è fatto dalle persone Personal branding come fattore chiave  Personal branding describes the process by which individuals and entrepreneurs differentiate themselves and stand out from a crowd by identifying and articulating their unique value proposition, whether professional or personal Il Personal Brand è la ragione per cui un cliente, un datore di lavoro o un partner ti sceglie  Tu sei quello che ottieni cercandoti su Google 24 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  25. 25. Costruire il brand I 5 fattori chiave [OpenView Lab]  Great content sells great products  Focus builds characters  See what they (customers) see  The hook comes first  Finding the inner value 25 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  26. 26. Costruire il brand Usare il contenuto [CMI]  Develop a persona and create profiles across the web  Engage with influencers about your topic  Create compelling content around a certain topic  Share your content to increase the influence of your brand 26 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  27. 27. Come comunicare il brand Il branding è legato alle emozioni per questo facciamo business con chi ci fa star bene e che ci fa sentire a nostro agio Ci piacciono le persone simili a noi per questo occorre evidenziare nel nostro brand le caratteristiche che abbiamo in comune con il nostro pubblico di riferimento Basta con lautopromozione: rendi protagonisti i tuoi clienti Presidia i posti frequentati dai tuoi clienti Utilizza gli elementi espressivi che sono ben percepiti dai tuoi clienti Comincia subito a guadagnarti un pubblico Go! Go! Go! [Luigi Centenaro] 27 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  28. 28. Come comunicare il brand Caratteristiche  partecipazione - la distinzione tra emittente e audience perde significato  conversazione - il messaggio cambia nel corso dellinterazione (mash-up)  persistenza - ciò che è scritto sulla rete è per sempre  trasparenza - mentire è impossibile il falso viene sempre a galla  comunità - attorno ad argomenti o oggetti sociali si creano delle comunità di appassionati Tono  informale e autentico (grezzo)  genera fiducia (comunicazione tra pari)  destrutturati a diversi livelli di qualità  riutilizzati (non hanno un solo autore) [Luigi Centenaro] 28 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  29. 29. Le regole d’oro Ascoltare Accettare Rispondere Partecipare Condividere Divertirsi (essere autentici) [Luigi Centenaro] 29 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  30. 30. Le regole d’Oro Contenuti  Interessanti  Attuali  Coinvolgenti Incoraggiare linterazione Promuovere la condivisione Aggiornare con costanza e frequenza Ascoltare il proprio pubblico Promuovere le attività [Luigi Centenaro] 30 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  31. 31. Avere successo Creare  La propria rete di riferimento (pubblico e ambasciatori)  Contenuti con un senso (consistenza)  Partecipazione (interagire, chiedere, commentare, con empatia, in modo autentico)  Relazioni vere (non inseguire interazioni pro score che risultano alla fine controproducenti) Entrare in contatto con tutti a tutti i livelli (link- with-the-leaders) Produrre, produrre , produrre (anche mash up) Esserci anche quando ci sembra di non essere allaltezza 31 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it
  32. 32. Conclusioni L’inbound o content marketing  È ora!  Costa meno! 32 A cura di Fabrizio Faraco www.fabriziofaraco.it

×