Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Il Piano d’Azione per L’Energia Sostenibile - Struttura del documento

446 views

Published on

Lunedì 8 ottobre 2012, nell’ambito della Fiera del Rosario di San Donà di Piave si è tenuto il workshop EDILIZIA INNOVATIVA PER IL PROGETTO 202020 IL FUTURO NELLE NOSTRE MANI.
Intervento di Eleonora Franzo - eAmbiente Srl

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Il Piano d’Azione per L’Energia Sostenibile - Struttura del documento

  1. 1. Il Piano d’Azione per L’Energia Sostenibile Struttura del documentoEleonora FranzoProject managerP j t 8 ottobre 2012 San D à Pi S Donà di Piave - VE
  2. 2. Il PAES: governance o divulgazione PAES: caratteristiche generali g A chi si rivolge COMO Uffici comunali Cittadinanza Approvazione Implementazione e Coinvolgimento attivo monitoraggio• CHIARO sotto il • COMPLETO per • SEMPLICE nellaprofilo della riproporre metodologie in trattazione deglimetodologia utilizzata g futuro argomenti tecnici• ESSENZIALE nei • PARTICOLAREGGIATO • TRASPARENTE nellecontenuti nella descrizione delle informazioni di azioni carattere economico fornite
  3. 3. IL SOMMARIO Scrivere il PAES INQUADRAMENTO GENERALE IBE Azioni A i iAPPROFONDIMENTI FACOLTATIVI
  4. 4. IL SOMMARIO L’indicePREFAZIONE Lettera del Sindaco1 PREMESSA GENERALE1.1 Il Contesto normativo internazionale e L’energia primo settore strategico di sviluppo, oggettonazionale in materia di energia g normativo d’eccellenza, materia trasversale1.2 Il Patto dei Sindaci: lineamenti diun’iniziativa volontaria Breve spiegazione della genesi e degli obiettivi del Patto1.3 La Provincia di Venezia come Struttura di Sintesi delle attività di supporto condotte, elenco dei Coordinamento per il Patto documenti realizzati e dei seminari organizzati 1.3.1 Contesto normativo e competenze provinciali 1.3.2 Struttura e attività svolte 1.3.3 Contributi tecnici e metodologici
  5. 5. IL SOMMARIO L’indice2 INQUADRAMENTO TERRITORIALE2.2 Il Comune: inquadramento generale Contestualizzazione 2.2.1 2 2 1 Il territorio Dati base comunali D ti b li 2.2.2 La popolazione Andamento demografico e presenze turistiche 2.2.3 Quadro socio-economico di livello comunale socio economico Vocazione del territorio e influenze Rapporto Ambientale Preliminare R A bi l Rapporto Ambientale PAT Comunale
  6. 6. IL SOMMARIO L’indice3 STRATEGIA ENERGETICA COMUNALE3.1 La visione a lungo termine Il futuro del Comune: le aspirazioni3.2 Obbiettivi e traguardi generali Gli obiettivi i t bi tti i in tema energetico ti3.3 Fasi di attuazione del PAES Contestualizzazione pianificatoria e integrazione fra strumenti comunali diversi 3.3.1 Contesto normativo comunale 331C i l 3.3.2 Relazione tra il PAES e gli altri strumenti pianificatori comunali 3.3.3 Attività pregresse Comune
  7. 7. IL SOMMARIO L’indice4 INVENTARIO BASE DELLE EMISSIONI (IBE),RELATIVE INFORMAZIONI E INTERPRETAZIONEDATI Descrizione sulla raccolta dati e soggetti coinvolti gg4.1 Metodologia operativa per il reperimento deidati Elaborazione dei dati e utilizzo R3EcoGIS4.2 Metodologia operativa per la realizzazionedell’inventario bd ll’i i base e scelta dei fattori di emissione l d if i i i BEI “provinciale”4.3 Bilancio generale delle emissioni di CO2 nelcontesto provinciale 4.3.1 Consumi 4.3.2 Produzione da FER 4.3.3 4 3 3 Bilancio emissioni provinciali4.4 Bilancio generale delle emissioni di CO2 nel BEI “comunale”contesto comunale4.5 Conclusioni Comune
  8. 8. IL SOMMARIO5 PRESENTAZIONE INVENTARIO BASE DELLE EMISSIONI COMUNALI5.1 Edifici, attrezzature/impianti: strutture comunali , p L’indice L indice 5.1.1 Edifici comunali a uso ufficio, etc., oppure non altrimenti specificati 5.1.2 Scuole e palestre scolastiche comunali 5.1.3 Impianti sportivi, stadi, piscine comunali 5.1.4 Cimiteri 5.1.5 Illuminazione stradale comunale 5.1.6 Conclusioni5.2 Edifici attrezzature/impianti: strutture pubbliche non comunali 5.2.1 Edifici pubblici e impianti di illuminazione non comunali 5.2.2 Conclusioni5.3 Edifi i tt5 3 Edifici attrezzature/impianti: settore terziario e industriale t /i i ti tt t i i i d t i l 5.3.1 Attività commerciali, industriali, artigianali e agricole 5.3.2 Conclusioni5.45 4 Edifici attrezzature/impianti : edifici residenziali 5.4.1 Consumi elettrici 5.4.2 Consumi combustibili 5.4.3 Conclusioni . .3 Co c us o5.5 Trasporti 5.5.1 Parco auto comunale 5.5.2 Trasporti pubblici 5.5.3 Parco auto privato 5.5.4 Conclusioni5.6 Smaltimento dei rifiuti 5.6.1 Conclusioni5.7 Gestione delle acque reflue 5.7.1 Conclusioni
  9. 9. 6 AZIONI E MISURE PIANIFICATE AL 2020 IL SOMMARIO6.1 Edifici, attrezzature/impianti: strutture comunali 6.1.1 Schede 6.1.2 Conclusioni L’indice6.2 Edifici attrezzature/impianti: strutture pubbliche non comunali 6.2.1 Schede 6.2.2 Conclusioni6.3 Edifici attrezzature/impianti: settore terziario e industriale 6.3.1 Schede 6.3.2 Conclusioni6.4 Edifici attrezzature/impianti : edifici residenziali 6.4.1 Schede 6.4.2 Conclusioni 642C l i i6.5 Trasporti 6.5.1 Schede 6.5.2 6 5 2 Conclusioni6.6 Produzione locale di elettricità 6.6.1 Schede 6.6.2 6 6 2 Conclusioni6.7 Pianificazione territoriale 6.7.1 Schede 6.7.2 Conclusioni6.8 Appalti pubblici di prodotti e servizi 6.8.1 Schede 6.8.2 Conclusioni6.9 Coinvolgimento dei cittadini e dei soggetti interessati 6.9.1 Schede 6.9.2 Conclusioni
  10. 10. IL SOMMARIO La scheda descrittiva delle azioni • descrizione del progetto • soggetto responsabile del progetto • calcolo della riduzione dei consumi energetici • riduzione delle emissioni correlate • tempistica per la realizzazione • fondi stanziati o finanziamenti individuatiTITOLO AZIONE Denominazione sintetica dell’azioneMISURA Categoria tipologica in cui l’azione si inserisce (cfr catalogo delle azioni)UFFICIO/DIRIGENTE Riferimento del responsabile della politica/azioneSTAKEHOLDER Elenco dei soggetti coinvolti/interessati dalla politica/azioneDESCRIZIONE Sintetica descrizione dell’intervento CRONOPROGRAMMAFASI Anno di programmazione Anno di realizzazione Verifica risultato conseguito Indicare l’ultimo anno in cui è stata effettuata la verifica dei consumi e l ultimo riportare i dati rilevatiCOSTO indicare stima dei costi complessivi RISULTATI ATTESI Risparmio energetico Produzione di energia da fonti Emissioni di CO2 evitate (MWh/anno) rinnovabili (MWh/anno) (ton/anno)
  11. 11. IL SOMMARIO L’indice: approfondimenti facoltativi 7 AZIONI E MISURE DI ADATTAMENTO AI CAMBIAMENTI CLIMATICI per prevedere e limitare l’impatto ambientale, sociale ed economico dei cambiamenti climatici2007la C Commissione Europea pubblica il Libro verde“L’adattamento ai cambiamenti climatici in Europa, quali possibilità di intervento per l’Ue”- livello nazionale: miglioramento della gestione dei disastri, prevenzione dei rischi ed elaborazione distrategie di adattamento- livello regionale: pianificazione territoriale- livello locale: modalità pratiche di gestione e di utilizzo del suolo e sensibilizzazionedelle popolazioni. 1. 1 Elemento qualificante del PAES 2. Tema di primario interesse delle politiche europee 3. Oggetto preferenziale di finanziamento
  12. 12. APPROVAZIONE e SUBMISSION1. Approvazione PAES in Consiglio Comunale 2. Presentazione esclusivamente on-line!!! on- 1. 1 Accesso all area “My Covenant” all’area My Covenant 2. Caricamento PAES in pdf in italiano 3. Compilazione delle tabelle in inglese 3.Verifica e validazione 1. Verifica formale 2. Verifica di conformità agli obiettivi del Patto 3. Verifica di completezza e consistenza Ogni comune riceve un FEEDBACK REPORT g4. Pubblicazione dei dati chiave sul sito ufficiale VISIBILITÀ
  13. 13. INDICE DELLA PRESENTAZIONE C S O Grazie per la cortese attenzione Eleonora Franzo El F Project manager eAmbiente S.r.l. www.eambiente.it www eambiente it www.eenergiagroup.it

×