Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Ing. Mauro Spagnoletta
Responsabile Unità Depurazione AQP
La depurazione in ...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
66
12
26
18
22
39
2
Avellino
Impianti di depurazione gestiti da AQP distribu...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
26
12
18
22
68
39
1.524.333 469.352 372.148 673.562 717.379 831.304
0
200.00...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Classificazione per taglia impiantistica (espressa in A.E.)
su base regional...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Classificazione per taglia impiantistica (espressa in A.E.)
su base provinci...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Distribuzione degli impianti per tipologia di trattamento
su base regionale
...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Distribuzione degli impianti per tipologia di trattamento
su base provincial...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Distribuzione degli impianti per tipologia di linee fanghi
su base regionale...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Distribuzione degli impianti per tipologia di linee fanghi
su base provincia...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
13
101
26
32
13
CIS CIS-NS M S SS
CIS Corpo Idrico Superificiale Significati...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Suddivisione degli impianti per tipologia di recapito finale
su base provinc...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
*Sta ad indicare che gli impianti che sono stati adeguati strutturalmente al...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Limiti di emissione secondo il D. Lgs. 152/2006, per i reflui urbani
Tab. 2 ...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Suddivisione degli impianti per tipologia di limiti allo scarico conseguibil...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
da
dismettere
8
tabella 1
2
tabella 4
3
13
101
26
32
13
CIS CIS-NS M S SS
Im...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
39%
61%
critico
non critico
Impianti con criticità del refluoinfluente
Suddi...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Fonte finanziamento Importo
Del. CIPE62/2011 81.448.000,00
Del. CIPE79/2012 ...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Controlli interni e rispetto dei limiti
Numero controlli anno 2012 su impian...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Definizione:
Fanghi residui, trattati o non trattati, provenienti dagli impi...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
UTILIZZAZIONE AGRONOMICA
Normativa:
- D. Lgs. n. 99 del 27 gennaio 1992
- Le...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
COMPOSTAGGIO
Normativa
- D. Lgs. n. 99 del 27 gennaio 1992
- D. Lgs. N. 217 ...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Fanghi prodotti e smaltiti per tipo destinazione nell’anno 2012,
su base reg...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Affinamento - Inquadramento legislativo
D.M. n. 185 del 12/06/2003 “Norme te...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Limiti effluente
PARAMETRIPARAMETRI D.M. 185/03D.M. 185/03 Tab. 4 D.Lgs. 152...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Acquedotto Pugliese SpA gestisce n. 192 impianti:
 n. 185 impianti di depur...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Impianto di affinamento di CORSANO
Dati di progetto:
Portata media giornali...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Impianto di affinamento di Gallipoli
Dati di progetto:
•Portata media giorna...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Impianto di affinamento di Ostuni
Dati di progetto
•Portata media giornalier...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Impianto di affinamento di San Pancrazio Salentino
Dati di progetto:
•Portat...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Impianto di affinamento di Trinitapoli
Dati di progetto:
 Portata media gio...
Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

13 07 08 legambiente presentazione_rev 1

552 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
552
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 04/02/2011
  • 13 07 08 legambiente presentazione_rev 1

    1. 1. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Ing. Mauro Spagnoletta Responsabile Unità Depurazione AQP La depurazione in Puglia: stato dell’arte e proposte per uscire dall’emergenza ambientale Impianti di depurazione dei reflui urbani ed impianti di affinamento per il riutilizzo irriguo gestiti da Acquedotto Pugliese Barletta - Sala Rossa Castello 8 luglio 2013
    2. 2. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione 66 12 26 18 22 39 2 Avellino Impianti di depurazione gestiti da AQP distribuiti per Provincia Numero A.E. trattati Impianti di depurazione in esercizio BA 26 1.524.333 BAT 12 469.352 BR 18 372.148 TA 22 673.562 FG-AV 68 717.379 LE 39 831.304 Puglia 185 4.588.078 Impianti di affinamento in esercizio BAT 1 BR 2 LE 2 Puglia 5 Impianti in Custodia Manutentiva * Depuratori 6 Affinamento 1 Impianti di prossima attivazione Casamassima Nuovo Cassano delle Murge Nuovo Avetrana Carovigno Consortile Chiatona Pulsano Nuovo
    3. 3. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione 26 12 18 22 68 39 1.524.333 469.352 372.148 673.562 717.379 831.304 0 200.000 400.000 600.000 800.000 1.000.000 1.200.000 1.400.000 1.600.000 1.800.000 0 10 20 30 40 50 60 70 BA BAT BR TA FG-AV LE Numero Impianti Popolazionetrattata (A.E.) Impianti di depurazione e popolazione trattata
    4. 4. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Classificazione per taglia impiantistica (espressa in A.E.) su base regionale fino a 2000 AE 17% da 2.000 a 10.000 AE 30% da 10.000 a 50.000 AE 40% da 50.000 a 100.000 AE 9% oltre 100.000 AE 4%
    5. 5. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Classificazione per taglia impiantistica (espressa in A.E.) su base provinciale Prov. BA Prov. BR Prov. FG-AV Prov. BAT Prov. TA Prov. LE fino a 2000 AE 8% da 2.000 a 10.000 AE 8% da 10.000 a 50.000 AE 58% da 50.000 a 100.000 AE 19% oltre 100.000 AE 8% fino a 2000 AE 17% da 2.000 a 10.000 AE 8% da 10.000 a 50.000 AE 42% da 50.000 a 100.000 AE 25% oltre 100.000 AE 8% da 2.000 a 10.000 AE 11% da 10.000 a 50.000 AE 83% oltre 100.000 AE 6% da 2.000 a 10.000 AE 27% da 10.000 a 50.000 AE 55% da 50.000 a 100.000 AE 14%oltre 100.000 AE 5% fino a 2000 AE 38% da 2.000 a 10.000 AE 44% da 10.000 a 50.000 AE 12%da 50.000 a 100.000 AE 4% oltre 100.000 AE 1% fino a 2000 AE 5% da 2.000 a 10.000 AE 38% da 10.000 a 50.000 AE 49% da 50.000 a 100.000 AE 5% oltre 100.000 AE 3%
    6. 6. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Distribuzione degli impianti per tipologia di trattamento su base regionale Primario 3% Secondario 48% Terziario 49% Impianto primario: impianto dotato di solo trattamento di sedimentazione primaria, generalmente Imhoff e digestione anaerobica dei fanghi Impianto secondario: impianto dotato anche di trattamento biologico, generalmente a fanghi attivi, con stabilizzazione aerobica dei fanghi o digestione anaerobica, in grado di rimuovere la componente carboniosa degli inquinananti Impianto terziario: impianto dotato di trattamento biologico, in grado di rimuovere le frazioni azotate e fosfatiche e di abbattere ulteriormente i Solidi Sospesi
    7. 7. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Distribuzione degli impianti per tipologia di trattamento su base provinciale Prov. BA Prov. BR Prov. BAT Prov. TA Prov. LE Prov. FG-AV Primario 2 Secondario 9 Terziario 15 Primario 1 Secondario 6 Terziario 5 Primario 3 Secondario 4 Terziario 11 Secondario 7 Terziario 15 Secondario 48 Terziario 20 Secondario 15 Terziario 24
    8. 8. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Distribuzione degli impianti per tipologia di linee fanghi su base regionale Dig.Aerobica 75% Dig. Anaerobica 22% Dig. Anaerobica - Imhoff 3%
    9. 9. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Distribuzione degli impianti per tipologia di linee fanghi su base provinciale Prov. BA Prov. BR Prov. BAT Prov. TA Prov. LE Prov. FG-AV Dig.Aerobica 13 Dig. Anaerobica 11 Dig. Anaerobica - Imhoff 2 Dig.Aerobica 7 Dig. Anaerobica 4 Dig. Anaerobica - Imhoff 1 Dig.Aerobica 9 Dig. Anaerobica 6 Dig. Anaerobica - Imhoff 3 Dig.Aerobica 13 Dig. Anaerobica 9 Dig. Aerobica 64 Dig. Anaerobica 4 Dig.Aerobica 33 Dig. Anaerobica 6
    10. 10. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione 13 101 26 32 13 CIS CIS-NS M S SS CIS Corpo Idrico Superificiale Significativo: Corso d'acqua naturale il cui bacino imbrifero ha una superficie maggiore di 200 kmq se recapitante direttamente in mare o di 400 Kmq se di ordine superiore, con deflusso diverso da zero per almeno di 120 gg all'anno idrologico medio. CIS - NS Corpo Idrico Superificiale Non Significativo: Corso d'acqua che non risponde ai precedenti criteri o che in ogni caso per motivi naturali ha avuto portata uguale a zero per più di 120 gg all'anno idrologico medio. M Mare: lo scarico è direttamente recapitato in acque marine costiere, eventualmente anche a mezzo di condotta sottomarina S Suolo: lo scarico è diretto sul suolo e nello strato superficiale del suolo (trincea o campo di spandimento) SS Sottosuolo: lo scarico è immesso nel sottosuolo Suddivisione degli impianti per tipologia di recapito finale su base regionale Tipologia di recapito finale Numero Carico Trattato (A.E.) CIS 13 227.512 CIS-NS 101 1.683.429 M 26 1.892.374 S 32 520.783 SS 13 263.980 Totale 185 4.588.078
    11. 11. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Suddivisione degli impianti per tipologia di recapito finale su base provinciale 0 7 8 8 3 CIS CIS-NS M S SS Provincia di BARI 1 6 4 1 0 CIS CIS-NS M S SS Provincia BAT 1 10 1 3 3 CIS CIS-NS M S SS Provincia di BRINDISI 0 13 3 3 3 CIS CIS-NS M S SS Provincia di TARANTO 10 52 6 0 0 CIS CIS-NS M S SS Provincia di FOGGIA - AVELLINO 1 13 4 17 4 CIS CIS-NS M S SS Provincia di LECCE
    12. 12. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione *Sta ad indicare che gli impianti che sono stati adeguati strutturalmente al conseguimento dei limiti indicati Suddivisione degli impianti per tipologia di limiti allo scarico conseguibili (*) su base regionale 78 11 88 8 tab.1 tab.1 - tab.2 tab.4 Impianti da dismettere Limite allo scarico Numero Carico Trattato (A.E.) tab.1 78 2.470.468 tab.1 - tab.2 11 159.439 tab.4 88 1.845.756 Impianti da dismettere 8 112.415 Totale 185 4.588.078
    13. 13. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Limiti di emissione secondo il D. Lgs. 152/2006, per i reflui urbani Tab. 2 Tab. 4 mg/l % abbat. mg/l mg/l SST 35 90% 25 BOD5 25 80% 20 COD 125 75% 100 N tot 15/10* 15 P tot 2/1* 2 * per impianti > 100.000 A.E. Tab. 1 Parametri biologici
    14. 14. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Suddivisione degli impianti per tipologia di limiti allo scarico conseguibili, su base provinciale 8 0 16 2 tab.1 tab.1 - tab.2 tab.4 Impianti da dismettere ProvinciadiBARI 4 2 6 0 tab.1 tab.1 - tab.2 tab.4 Impianti da dismettere ProvinciaBAT 50 8 10 0 tab.1 tab.1 - tab.2 tab.4 Impianti da dismettere Provinciadi FOGGIA 7 0 30 2 tab.1 tab.1 - tab.2 tab.4 Impianti da dismettere Provinciadi LECCE 5 1 15 1 tab.1 tab.1 - tab.2 tab.4 Impianti da dismettere Provinciadi TARANTO 4 0 11 3 tab.1 tab.1 - tab.2 tab.4 Impianti da dismettere Provinciadi BRINDISI
    15. 15. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione da dismettere 8 tabella 1 2 tabella 4 3 13 101 26 32 13 CIS CIS-NS M S SS Impianti con recapito nel Sottosuolo e da dismettere Impianti con limiti la tab. 4 (n. 3) Castellana Grotte Martina Franca San Giorgio Jonico Impianti con limiti la tab. 1 (n. 2) Otranto Uggiano La Chiesa Impianti di prossima dismissione (n. 8): Casamassima Vecchio Cassano Murge Vecchio Carovigno Vecchio San Michele Salentino San Vito dei Normanni Matino Parabita Manduria Vecchio
    16. 16. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione 39% 61% critico non critico Impianti con criticità del refluoinfluente Suddivisione degli impianti con criticità (*) del refluo in ingresso su base regionale *le criticità attengono ad arrivi impropi di acque meteoriche, soprattutto per mancanza di specifici sistemi di drenaggio urbano, e/o di reflui di natura produttiva con particolare riguardo ad acque di produzione olearia (acque di vegetazione) ed acque di natura lattiero-casearia. 6 1%
    17. 17. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Fonte finanziamento Importo Del. CIPE62/2011 81.448.000,00 Del. CIPE79/2012 5.900.000,00 Del. CIPE87/2012 111.678.200,00 Del. CIPE60/2012 4.973.800,00 Totale del. CIPE 204.000.000,00 PO FESR 2007-2013 18.650.000,00 Altro 34.446.639,00 Totale 257.096.639,00 Investimenti in corso Interventi di adeguamento/potenziamentoInterventi di Manutenzione straordinaria Manutenzione Straordinaria Importo Anno 2011 13.475.451 Anno 2012 12.853.620 26.329.071
    18. 18. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Controlli interni e rispetto dei limiti Numero controlli anno 2012 su impianti depurativi gestiti 3.585 (*) Ai sensi della delibera G.R. n. 1116/2006 il Gestore provvede ad effettuare in aggiunta ai controlli ARPA una serie di autocontrolli in ingresso ed in uscita dagli impianti sono determinati i parametri previsti dalla Tab. 3 e 4 sono determinati i parametri previsti dalla tabella 1 Prelievo di un campione in ingresso (medio 24 h ovvero medio in 3 ore) e di un campione in uscita (medio 24 ore a mezzo di autocampionatore fisso) che può essere del tipo Verifica o Routine Redatto sulla base di quanto previsto dal D.Lgs. 152/2006, e prevede frequenza e tipologia di controllo definito sulla base della potenzialità degli impianti (A.E.) e della tipologia del recapito finale. Piano Annuale dei Controlli Controllo Routine Verifica (*) sia sul refluo in ingresso che sul refluo in uscita
    19. 19. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Definizione: Fanghi residui, trattati o non trattati, provenienti dagli impianti di trattamento delle acque reflue civili (art. 74 D. Lgs. 152/06) Riutilizzo: I fanghi devono essere riutilizzati ogni qualvolta il loro impiego risulti appropriato (art. 127 del D.Lgs. 152/06), Utilizzazione agronomica e/o compostaggio. Rifiuto: sono sottoposti alla disciplina dei rifiuti (tracciabilità, tempistiche di allontanamento, codice CER) al termine del processo di trattamento effettuato nell’impianto. FANGHI TIPOLOGIE DI RIUTILIZZO E DI SMALTIMENTO Agricoltura Compostaggio Discarica
    20. 20. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione UTILIZZAZIONE AGRONOMICA Normativa: - D. Lgs. n. 99 del 27 gennaio 1992 - Legge Regionale n. 29 del 28/04/1995 Caratteristiche fanghi: - non contenere sostanze tossiche e nocive - concentrazione metalli pesanti (Allegato I A) - 6 < pH < 7,5 - dose < 15 tonn(SS)/ha nel triennio - SSV < 68% SST Autorizzazione della Provincia : - tipologie fanghi - colture destinati - caratteristiche ed ubicazione impianto di produzione - caratteristiche mezzi distribuzione - analisi fanghi Non è consentito su terreni - allagati, in frana o con falda affiorante - con pendenza >15% - con pH <5 - con C.S.C.<8meg/100gr - destinati a pascolo (5 sett. Precedenti), orticoltura, floricoltura (10 mesi antecedenti il raccolto) Analisi dei fanghi ogni 3 mesi per impianti >100.000 A.E. ogni 6 mesi per impianti <100.000 A.E. Analisi dei terreni rispondenza ai parametri dell’Allegato II A
    21. 21. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione COMPOSTAGGIO Normativa - D. Lgs. n. 99 del 27 gennaio 1992 - D. Lgs. N. 217 del 29/04/2006 CONFERIMENTO IN DISCARICA Normativa - Deliberazione del Comitato interministeriale 27 luglio 1984 - D. Lgs. n. 36 del 13 gennaio 2003 - D. M. del 27 settembre 2010 Caratterizzazione fanghi - percentuale S.S. >25% -concentrazioni limiti (D. M. del 27 settembre 2010) Tipologia discarica -Discarica per rifiuti speciali non pericolosi -Autorizzazione ex artt. 7 e 10 del DM (deroga DOC)
    22. 22. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Fanghi prodotti e smaltiti per tipo destinazione nell’anno 2012, su base regionale (tons.) Totale Regione AGRICOLTURA 142.787 tons COMPOSTAGGIO 44.603 tons DISCARICA 4.659 tons Agricoltura: i fanghi sono riutilizzati nelle Province FG/BR/TA/LE; non sono conferiti in Provincia BA e BAT 192.048 tons Compostaggio: i fanghi sono conferiti presso impianti di compostaggio in Provincia di Taranto e di Foggia, per quanto riguarda la Puglia ed una parte in Lombardia (Pavia) Discarica: i fanghi sono conferiti in discarica in Provincia di Taranto 74.34% 23.23% 2.43 %
    23. 23. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Affinamento - Inquadramento legislativo D.M. n. 185 del 12/06/2003 “Norme tecniche per il riutilizzo delle acque reflue depurate” 1. definisce le destinazioni d’uso delle acque reflue depurate irriguo, civile ed industriale; 2. l’art.12 dichiara che l'acqua reflua recuperata è conferita dal titolare dell'impianto di recupero al titolare della rete di distribuzione, senza oneri a carico di quest'ultimo. D. Lgs. n. 152 del 03/04/2006 “Norme in materia ambientale” disciplina gli scarichi. R. R. Puglia n. 8 del 18/04/2012 “Norme e misure per il riutilizzo delle acque reflue depurate”. L. R. Puglia n. 27 del 21/10/2008 aggiunge ai servizi del S.I.I. l’affinamento delle acque reflue.
    24. 24. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Limiti effluente PARAMETRIPARAMETRI D.M. 185/03D.M. 185/03 Tab. 4 D.Lgs. 152/06Tab. 4 D.Lgs. 152/06 Tab. 1 D.Lgs. 152/06Tab. 1 D.Lgs. 152/06 SSTSST ≤≤ 1010 mg/lmg/l ≤≤ 2525 mg/lmg/l ≤≤ 3535 mg/lmg/l BOD5BOD5 ≤≤ 2020 mg/lmg/l ≤≤ 2020 mg/lmg/l ≤≤ 2525 mg/lmg/l CODCOD ≤≤ 100100 mg/lmg/l ≤≤ 100100 mg/lmg/l ≤≤ 112525 mg/lmg/l FosforoFosforo tot.tot. ≤≤ 22 mg/lmg/l ≤≤ 22 mg/lmg/l AzotoAzoto totaletotale ≤≤ 1515 mg/lmg/l ≤≤ 1515 mg/lmg/l CloruriCloruri E. coliE. coli ≤≤ 250 mg/l250 mg/l ≤≤ 1010 UFC/mlUFC/ml ≤≤ 200 mg/l200 mg/l SalmonellSalmonell aa AssenteAssente
    25. 25. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Acquedotto Pugliese SpA gestisce n. 192 impianti:  n. 185 impianti di depurazione  n. 5 impianti di affinamento Gli impianti di affinamento sono: 1. Corsano dal 01/02/2010 2. Gallipoli dal 17/06/2010 3. Ostuni dal 17/09/2007 4. San Pancrazio Salentino dal 27/07/2010 5. Trinitapoli dal 12/10/2012 La realtà di Acquedotto Pugliese SpA
    26. 26. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Impianto di affinamento di CORSANO Dati di progetto: Portata media giornaliera: 104 mc/h Caratteristiche uscita depuratore urbano: tab. 4 D.Lgs.152/06 Caratteristiche uscita affinamento: DM 185/03 Volume recuperabile annuo: 911.040 mc/anno Dati di esercizio anno 2012: •Periodo di distribuzione: dal 16 giugno al 30 settembre (107 giorni) •Volume riutilizzato: 136.505 mc
    27. 27. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Impianto di affinamento di Gallipoli Dati di progetto: •Portata media giornaliera: 500 mc/h •Caratteristiche uscita depuratore urbano: tab. 1 D.Lgs.152/06 •Caratteristiche uscita affinamento: DM 185/03 •Volume recuperabile annuo: 4.380.000 mc/anno Dati di esercizio anno 2012: •Periodo di distribuzione: dal 31 luglio al 27 ottobre (88 giorni) •Volume riutilizzato: 87.920 mc
    28. 28. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Impianto di affinamento di Ostuni Dati di progetto •Portata media giornaliera: 360 mc/h •Caratteristiche uscita depuratore urbano: tab. 1 D.Lgs.152/06 •Caratteristiche uscita affinamento: DM 185/03 •Volume recuperabile annuo: 3.153.600 mc/anno Dati di esercizio anno 2012 •Periodo di distribuzione: dal 30 luglio al 30 settembre (62 giorni) •Volume riutilizzato: 2.520 mc
    29. 29. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Impianto di affinamento di San Pancrazio Salentino Dati di progetto: •Portata media giornaliera: 76 mc/h •Caratteristiche uscita depuratore urbano: tab. 4 D. Lgs. 152/06 •Caratteristiche uscita affinamento: DM 185/03 •Volume recuperabile annuo: 665.760 mc/anno Dati di esercizio anno 2012 •Periodo di distribuzione: 0 giorni •Volume riutilizzato: 0 mc (l’intera portata viene trattata)
    30. 30. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione Impianto di affinamento di Trinitapoli Dati di progetto:  Portata media giornaliera: 300 mc/h  Caratteristiche uscita depuratore urbano: tab. 1 D. Lgs. 152/06  Caratteristiche uscita affinamento: DM 185/03  Volume recuperabile annuo: 2.628.000 mc/anno  Volume riutilizzato: 0 mc Acquedotto Pugliese SpA ha assunto in gestione l’impianto a far data dal 12 ottobre 2012
    31. 31. Direzione Servizi Tecnici – Unità Depurazione

    ×