I fattori strutturali della comunicazioneun emittentela "fonte", il produttore di un messaggioun messaggio (un segno, un t...
Cos’è l’esperienza medialeQuel particolare tipo di esperienza che facciamo ogni voltache veniamo a contatto ed entriamo in...
L’audiovisivoForma specifica di componente multimedialeSebbene da un punto di vistatecnico possa essere pensatocome la sov...
Le qualità sensibili VISIVE dell’audiovisivoConformazioneliscia, testurata regolarmente o irregolarmenteConsistenzadura, m...
Le qualità sensibili SONORE dell’audiovisivoAttività di produzione del suonoPercussione puntualePercussione ripetuta regol...
Diagrammi tonali dell’audiovisivoLegami per completamentoLegami per analogiaLegami per contrasto                          ...
Qualità ritmiche dell’audiovisivoQuantitativeVelocitàEstensioneAndamentoAccentuativeTonicitàDosaggio in ascesa o in disces...
La composizioneOgni elemento percettivo si comporta come un peso visivo (o sonoro) inquanto esercita una forza. Tali eleme...
Proprietà e formati di un’immagine digitaleDimensioniEspresse dal numero di pixel della base x quelli dell’altezza dell’im...
In altoCompressione jpgqualità 10da immaginedigitale RAW(fotocameraHasselblad)In bassoCompressione gifda jpg qualiità 2   ...
Le funzioni del suono nell’audiovisivoPuò fornire il “collante” a una successione di immaginiIndicare se un’azione compiut...
La digitalizzazione dell’audioFrequenza di campionamentoè la misura espressa in hertz del numero di volte al secondo in cu...
LinkPresentazione/manuale di slideshare.nethttp://www.slideshare.net/cyberpanc/slide-share-tutorial-presentation-918694Man...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Comunicazione audiovisiva

1,564 views

Published on

Published in: Education, Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,564
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Comunicazione audiovisiva

  1. 1. I fattori strutturali della comunicazioneun emittentela "fonte", il produttore di un messaggioun messaggio (un segno, un testo ecc.)l"oggetto di scambio" dellatto comunicativo;un destinatario del messaggioil soggetto cui deve pervenire il messaggio,qualificato spesso anche come riceventeun mezzo (medium) o canaleciò entro cui e in virtù del quale viene trasmesso il messaggioun codiceun sistema di segni e regole di utilizzodei segni usato nel processo comunicativoun contesto o situazioneuna dimensione linguistica, cognitiva e culturale che funziona 1come quadro di riferimento comune
  2. 2. Cos’è l’esperienza medialeQuel particolare tipo di esperienza che facciamo ogni voltache veniamo a contatto ed entriamo in relazionecon un mezzo di comunicazione.Ad esempio: leggere un fumetto ascoltare una canzone o una poesia con l’ipod guardare un film 2
  3. 3. L’audiovisivoForma specifica di componente multimedialeSebbene da un punto di vistatecnico possa essere pensatocome la sovrapposizione di due media paralleli (l’audio e il video),separabili e sincronizzabili tra di loro, dal punto di vista percettivo è unasuccessione di strutture visive e sonore fortemente integrate.In un audiovisivo ogni elemento sonoro si allaccia con gli elementi visivie compositivi.Con gli elementi figurativi e narrativi contenuti nelle immagini si creanodei rapporti simultanei molto più forti dei legami che lo stesso elementopuò allacciare con altri suoni che lo precedono e lo seguono.Quando ci troviamo di fronte a un prodotto composto da immagini esuono non lo vediamo, ma lo audio-vediamo, nel senso che lacomprensione globale del prodotto è indissolubilmente legata allacognizione delle relazioni fra il piano visivo e quello sonoro. 3
  4. 4. Le qualità sensibili VISIVE dell’audiovisivoConformazioneliscia, testurata regolarmente o irregolarmenteConsistenzadura, morbida, elastica, appiccicosa, inconsistenteColore e riflettenzatono del colore, lucidità/opacità/trasparenzaLuminositàintensità, colore della luceConsistenza matericatrasparenza vs opacizzazionePrensione e manipolabilità degli oggettipeso, volume, taglia, conformazione 3DPossibilità di esplorazione dello spazio 4profondità, articolazione
  5. 5. Le qualità sensibili SONORE dell’audiovisivoAttività di produzione del suonoPercussione puntualePercussione ripetuta regolare o irregolareSfregamento su superficie regolare o irregolareRisposta della superficie sonoraConsistenza sorda o sonoraGrado di risonanza e matericità del suonoInvestimento energeticoVolume del suonoModalità di fonazioneAcuto/superficiale vs basso/profondo 5
  6. 6. Diagrammi tonali dell’audiovisivoLegami per completamentoLegami per analogiaLegami per contrasto 6
  7. 7. Qualità ritmiche dell’audiovisivoQuantitativeVelocitàEstensioneAndamentoAccentuativeTonicitàDosaggio in ascesa o in discesaDiagrammi ritmiciSincroniciLegami per completamentoLegami per analogiaLegami per contrasto tra segmenti mobili compresentiProgressivi/sequenzialiLegami per completamento, per analogia,per contrasto tra segmenti mobili adiacenti 7
  8. 8. La composizioneOgni elemento percettivo si comporta come un peso visivo (o sonoro) inquanto esercita una forza. Tali elementi possono essere pensati come ipesi della bilancia. La composizione sta in equilibrio se i pesi deglielementi si bilanciano tra loro rispetto a un centro che è il fulcro dellacomposizione (equilibrio delle parti). 8
  9. 9. Proprietà e formati di un’immagine digitaleDimensioniEspresse dal numero di pixel della base x quelli dell’altezza dell’immagineRisoluzionesi esprime in ppi, sigla che sta per ‘pixel per inch’,ovvero pixel per pollice lineare. Per la visualizzazione su monitor sono sufficienti 96/72 ppiFormato jpgusa una compressione con perdita di dati. La perdita dei dati consiste nel fatto che alcuni datiche formavano l’immagine originale (da scanner o formato raw da camera digitale) vengonopersi durante il processo di compressione. Questo corrisponde a una perdita di qualitànellimmagine, direttamente proporzionale al livello di compressione sceltaFormato gifQuesto tipo di compressione, al contrario del JPEG non lavora a perdita di dati, ma puòesportare solo immagini che contengono al massimo 256 colori. Se loriginale contiene unnumero più elevato di colori, la perdita di qualità sarà significativa.Il formato GIF è efficace per comprimere immagini vettoriali, geometriche o testo. 9
  10. 10. In altoCompressione jpgqualità 10da immaginedigitale RAW(fotocameraHasselblad)In bassoCompressione gifda jpg qualiità 2 10
  11. 11. Le funzioni del suono nell’audiovisivoPuò fornire il “collante” a una successione di immaginiIndicare se un’azione compiuta è stata svolta in maniera appropriata omenoCompensare i limiti di altri sensi (es. la vista)Attirare l’attenzione dell’utenteOrnamento, arredo sonoroCreare o evocare una particolare atmosfera o stato d’animoVeicolo per caratterizzare la materialità degli oggetti o il processo diproduzione del sono stesso. Il suono conferisce concretezzaall’immagineSimulare caratteristiche di ambienti (dimensioni, posizione e movimentodelle sorgenti, effetti ambientali come riverberazioni, echi) e migliorare ilsenso di presenza e immersione in ambienti virtuali 11
  12. 12. La digitalizzazione dell’audioFrequenza di campionamentoè la misura espressa in hertz del numero di volte al secondo in cuiun segnale analogico viene misurato e memorizzato in forma digitaleProfondità di bitindica la quantità di bit di informazioni presenti per ogni campione,descrivendone quindi la risoluzione 12
  13. 13. LinkPresentazione/manuale di slideshare.nethttp://www.slideshare.net/cyberpanc/slide-share-tutorial-presentation-918694Manuale di Audacityhttp://manual.audacityteam.org/man/Main_PageAudio digitale. Processo di digitalizzazione e formatihttp://manual.audacityteam.org/index.php?title=Digital_Audio/it 13

×