ConfSL 2010: open source in INAIL e Istat

823
-1

Published on

Presentazione sulle esperienze dell'introduzione dell'open-source in INAIL e Istat
Conferenza sul Software Libero (ConfSL) - 2010 - Cagliari

Published in: Technology, News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
823
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

ConfSL 2010: open source in INAIL e Istat

  1. 1. Esperienze OS in INAIL e Istat Carlo Vaccari responsabile sviluppo software Alessandro Simonetta Consulenza per l'Innovazione Tecnologica 10.6.2010
  2. 2. open source in Istat - 1 anni '90: soluzioni open source adottate in modo sparso nelle infrastrutture (proxy, web, mail, DNS) e nello sviluppo di applicazioni Web (PHP) dal 2000: azione di “ lobbying ” da parte di tecnici e disponibilità del nuovo management IT -> 2004: gruppo di lavoro “ufficiale” sull'open source -> 2006: Linux come architettura standard per i server -> 2008: nuovi standard in Istat: almeno un pacchetto open per ogni categoria di software
  3. 3. open source in Istat - 2 software statistico open: <ul><li>“ R ”
  4. 4. migrazione da SAS: risparmio di centinaia di k€/anno
  5. 5. sviluppo di componenti condivisi con la community
  6. 6. Adamsoft
  7. 7. collaborazione con CASPUR </li></ul>RELAIS ( RE cord L inkage A t IS t at): primo pacchetto nato in logica open source <ul><li>architettura Java - “R”
  8. 8. cooperazione tra statistici metodologi e informatici
  9. 9. cooperazione con altri istituti di statistica INS </li></ul>
  10. 10. in europa - 1 Evoluzione naturale: in Europa ESSnet CORA (COmmon Reference Architecture): <ul><li>rilevazione di cooperazioni in atto e software condiviso/condivisibile -> repository in OSOR
  11. 11. architettura di riferimento (a partire da GSBPM )
  12. 12. rassegna di : </li><ul><li>modelli di licensing per condividere software
  13. 13. modelli di business per la condivisione
  14. 14. legalities: proprietà e diritti all'uso
  15. 15. linee guida e tools per la condivisione </li></ul></ul>
  16. 16. in europa - 2 MSIS (Management of Statistical Information Systems) UNECE – OECD – Eurostat -> Sharing Advisory Board 9 membri: 5 INS e 4 organizzazioni internazionali obiettivi: <ul><li>armonizzare architetture per aumentare l'interoperabilità
  17. 17. modelli di governance per collaborazioni internazionali
  18. 18. verificare gli strumenti esistenti e fornire linee guida
  19. 19. rendere disponibili in rete componenti
  20. 20. assistere i progetti delle nazioni (brokerage) </li></ul>
  21. 21. open source in INAIL dal 2000: soluzioni open source adottate in modo sparso per la produttività individuale e per la gestione di blog dal 2008: utilizzo di Linux come server per le procedure istituzionali (Red Hat) dal 2009: utilizzo di Linux come server per le applicazioni strumentali (SuSe) utilizzo di ambienti OS per il progetto Emoticons dal 2010: utilizzo di Linux come server per il progetto di datawarehouse
  22. 22. progetto Emoticons - INAIL &quot;Mettiamoci la faccia&quot; è un’iniziativa promossa dal Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, in partnership con enti nazionali e amministrazioni locali, per rilevare in maniera sistematica la soddisfazione di cittadini e utenti per i servizi pubblici erogati agli sportelli o attraverso altri canali (web e telefono). La rilevazione viene effettuata attraverso l’utilizzo di emoticon:
  23. 23. architettura del progetto Emoticons - INAIL
  24. 24. utilizzo presso alcune sedi pilota - INAIL Rilevazione da sportello di sede:
  25. 25. idee da condividere - INAIL Difficoltà di integrazione con l'infrastruttura esistente (authentication management, single sign-on, strumenti di monitoraggio e controllo delle postazioni, sicurezza,...) può richiedere la realizzazione di personalizzazioni con costi aggiuntivi non preventivabili Migliorare le competenze interne in modo da creare dei centri interni di supporto (es. sui database open come MySQL) la gestione di una soluzione open permette un maggior controllo del sistema e svincola l'Amministratore dai fornitori L'organizzazione interna deve supportare il cambiamento
  26. 26. introduzione dell'open source nella PA modalità di introduzione (da studiare): <ul><li>pianificata / caotica
  27. 27. bottom-up / top-down / a macchia di leopardo </li></ul>resistenze: <ul><li>fornitori tradizionali
  28. 28. tecnici interni
  29. 29. management
  30. 30. tradizionale isolamento / gelosie tra enti </li></ul>opportunità: <ul><li>riduzioni budget
  31. 31. nuove modalità di acquisto (Consip!)
  32. 32. reti di PA </li></ul>
  33. 33. solitudine solitudine : nella PA tante esperienze senza raccordo (“Nuda la schiena di chi non ha fratelli”, detto fremen, Dune) Come ovviare <ul><li>supporto da parte delle aziende
  34. 34. metodi e rassegne per la scelta del software adatto
  35. 35. supporto e scambio sulle tematiche giuridiche
  36. 36. luoghi di confronto aperti (sia in bit che in atomi)
  37. 37. formazione del personale (cooperazione con università) </li></ul>… in tre parole: community, community, community!
  38. 38. ... grazie per l'attenzione! http://vaccaricarlo.wordpress.com [email_address] [email_address]
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×