Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

20070619 javaday quali_p_so

394 views

Published on

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

20070619 javaday quali_p_so

  1. 1. QUALIPSO: Quality Platform for Open Source Software <ul><ul><li>javaday </li></ul></ul><ul><ul><li>23 giugno 2007 </li></ul></ul><ul><ul><li>Palermo </li></ul></ul><ul><ul><li>Davide Taibi </li></ul></ul><ul><ul><li>www.qualipso.org </li></ul></ul>
  2. 2. Crescita dell'OSS BI ERP BPM ESB SQL Web Linux TCP/IP GNU/ Linux Apache Linux PostG. Apache Linux JOnAS Eclipse PostG. Apache Linux Innovazione Flessibilit à Riduzione Costi Sovranit à <ul><li>Promuovere la crescita </li></ul><ul><li>Aumentare la competitivit à </li></ul><ul><li>Trarre vantaggio dalla completa sovranit à </li></ul>2010 1980 2000 1990
  3. 3. Alcune previsioni <ul><li>Per la fine del 2007, il 75% delle organizzazioni IT “mainstream” avrà strategie formali per l'acquisizione e la gestione dell'OSS (probabilità 80%). </li></ul><ul><li>Per la fine del 2010, l'OSS sarà incluso nel portfolio del software mission-critical software almeno nell'80% delle società di Forbes Global 2000 (probabilità 90%). </li></ul><ul><li>(Gartner) ‏ </li></ul>
  4. 4. Il ruolo dell'OSS nell'economia <ul><li>Le economie sono in fase di evoluzione da prodotti a servizi </li></ul><ul><li>OSS pu ò essere il motore dell'economia dei servizi </li></ul><ul><ul><li>per i fornitori di servizi, permette di tenere bassi i costi </li></ul></ul><ul><ul><li>per i consumatori di servizi (i cittadini), permette di avere pi ù concorrenza </li></ul></ul><ul><ul><li>per l'industria del software, permette di avere più risorse per l'innovazione </li></ul></ul><ul><ul><li>per l'Amministrazione Pubblica, permette di impiegare meno risorse per favorire e supportare l'occupazione locale </li></ul></ul>
  5. 5. Aree di adozione
  6. 6. Allora, dov'è il problema? Qualche mito ... <ul><li>L'OSS è contrario al business. </li></ul><ul><li>Non è nella natura umana di lavorare in cambio di nulla, per cui l'OSS è solo una moda passeggera e tra qualche anno sarà dimenticato. </li></ul><ul><ul><li>Come si pu ò credere all' OSS? </li></ul></ul><ul><li>L'OSS viene sviluppato da dilettanti. </li></ul><ul><ul><li>Come si pu ò credere all' OSS? </li></ul></ul>
  7. 7. Allora, dov'è il problema? Qualche mito ... <ul><li>L'OSS non va bene per il mainstream IT: viene usato solo da hackers e snob tecnologici. </li></ul><ul><ul><li>Come si pu ò credere all' OSS? </li></ul></ul><ul><li>Non c'è nessuno che controlla lo sviluppo. Chiunque può cambiare il software, che alla fine diventa instabile e insicuro. </li></ul><ul><ul><li>Come si pu ò credere all' OSS? </li></ul></ul><ul><li>Nessuno supporta l'OSS. </li></ul><ul><ul><li>Come si pu ò credere all' OSS? </li></ul></ul>
  8. 8.
  9. 9. Carta d'identità del progetto <ul><li>Acronimo: QualiPSo </li></ul><ul><li>Titole: Quality Platform for Open Source Software </li></ul><ul><li>Strumento di finanziamento: Integrated Project </li></ul><ul><li>Numero del contratto: 034763 </li></ul><ul><li>Consorzio: 20 organizzazioni di 8 paesi (in 3 continenti) </li></ul><ul><li>Area tematica: Open development Platforms for software and services </li></ul><ul><li>Durata: 48 mesi (risultati prodotti ogni anno) ‏ </li></ul><ul><li>Budget: 17.3 MEuro (finanziamento 10.4 MEuro) ‏ </li></ul>
  10. 10. <ul><li>La definizione e l'implementazione di tecnologie , procedure e politiche per far passare le pratiche attuali di sviluppo dell'OSS allo stato di uso industriale </li></ul><ul><li>solido, ben riconosciuto, e comunemente accettato . </li></ul>QualiPSo: la missione Il problema fondamentale è la CREDIBILIT À ! La credibilità non può essere asserita senza evidenza !!!
  11. 11. QualiPSo: la sfida <ul><li>Dalla </li></ul><ul><li>Ribellione </li></ul><ul><li>Alle </li></ul><ul><li>Pratiche Industriali </li></ul><ul><li>Conservando </li></ul><ul><li>la freschezza e l'entusiasmo della tradizione dell'OSS </li></ul>.
  12. 12. QualiPSo – Cose da fare <ul><li>Una lista di cose da fare ... </li></ul><ul><li>Aspetti legali </li></ul><ul><li>Modelli di business </li></ul><ul><li>Interoperabilità </li></ul><ul><li>Documentazione </li></ul><ul><li>Qualità del software </li></ul><ul><li>Qualità del processo </li></ul><ul><li>Nuova generazione di forge </li></ul><ul><li>Centri di competenza </li></ul>
  13. 13. A1: Aspetti legali <ul><li>Obiettivo: migliorare la qualità legale dell'OSS </li></ul><ul><li>Comprensione dei problemi legali riguardanti l'OSS </li></ul><ul><ul><li>Come valutare rischi e responsibilità? Le licenze sono compatibili? Quali sono i vincoli a livello internazionale? etc. </li></ul></ul><ul><li>Definizione di strumenti e procedure </li></ul><ul><ul><li>Definizione di una famiglia coerente di licenze per l'OSS, in regola con leggi nazionali ed europee </li></ul></ul><ul><ul><li>Definizione di strumenti per la tracciabilità dei diritti (IPR) ‏ </li></ul></ul><ul><ul><li>Definizione di procedure e metodi per valutare e minimizzare i rischi durante tutto lo sviluppo. </li></ul></ul><ul><li>Partners: INRIA, THALES, GMRC, DGME </li></ul>
  14. 14. A2: Modelli di business <ul><li>Obiettivo: d efinire metodi, processi di sviluppo e modelli di business models per facilitare l'uso dell'OSS nell'industria </li></ul><ul><li>Integrazione di componenti OSS in sistemi e applicazioni industriali </li></ul><ul><li>Strategie per società e per comunità OSS </li></ul><ul><li>Definizione di modelli di business per applicazioni che usano componenti OSS </li></ul><ul><li>Partners: Siemens, ATOS, BULL, DIT </li></ul>
  15. 15. A3: Interoperabilità <ul><li>Obiettivo: fornire test suites e stack di integrazione qualificate per dimostrare l'interoperabilità dell'OSS in molti contesti </li></ul><ul><li>3 assi di ricerca </li></ul><ul><ul><li>Interoperabilità tecnica (standard aperti) ‏ </li></ul></ul><ul><ul><li>Interoperabilità semantica (ontologie) ‏ </li></ul></ul><ul><ul><li>Interoperabilità organizzativa (politiche) ‏ </li></ul></ul><ul><li>Definizione di criteri di interoperabilità nell sviluppo e negli ambianti di test </li></ul><ul><li>Definizione di strumenti per verificare questi criteri </li></ul><ul><li>Partners: FOKUS, ATOS, European Dynamics, PSNC, Siemens </li></ul>
  16. 16. A4: Gestione delle informazioni <ul><li>Obiettivo: implementare le best practices nella gestione delle informazioni (codice sorgente, documentazione, etc.) per migliorare la produttività dello sviluppo dell'OSS e del supporto. </li></ul><ul><li>Identificazione di dove la gestione dell'informazione può essere migliorata nei progetti OSS </li></ul><ul><li>Analisi della struttura delle informazioni e dei dati manipolati da strumenti collaborativi </li></ul><ul><li>Definizione e implementazione di nuovi strumenti per la gestione delle informazioni </li></ul><ul><li>Partners: Telefonica, URJC, CRMPA </li></ul>
  17. 17. A5: Risultati credibili (trustworthy) ‏ <ul><li>Obiettivo: studiare le qualità che possono dare credibilità ai componenti OSS </li></ul><ul><li>Studio e ricerca su fattori funzionali e tecnici </li></ul><ul><ul><li>Identificazione – quali sono i fattori più importanti? </li></ul></ul><ul><ul><li>Quantificazione - qual è il loro impatto? </li></ul></ul><ul><ul><li>Valutazione – quali sono i componenti “buoni” secondo questi fattori? </li></ul></ul><ul><li>Definizione e implementazione di processi di analisi sperimentale piani di test </li></ul><ul><li>Implementazione di strumenti per la convalida di questi fattori </li></ul><ul><li>Partners: Univ. Insubria, Mandriva, PSNC, Siemens, GMRC, Univ. Sao Paolo, DIT, Engineering </li></ul>
  18. 18. A6: Processi credibili (trustworthy) <ul><li>Obiettivo: sviluppare un nuovo modello tipo Capability Maturity Model-like per valutare la qualità of OSS </li></ul><ul><li>Analisi di gruppi di processi nelle fasi di un progetto </li></ul><ul><li>Identificazione di elementi per aver fiducia in questi processi </li></ul><ul><li>Definizione di un modello tipo CMM per lo sviluppo OSS. Questo modello verrà discusso con i promotori del CMM, il Software Engineering Institute (SEI), con l'intento di formalizzarlo come estensione ufficiale del CMMI ® . </li></ul><ul><li>Specifica e sviluppo di strumenti per permettere l'uso di questo modello </li></ul><ul><li>Partners: Univ. Bolzano, Engineering, Siemens, GMRC, niv. Sao Paolo, Telefonica, URJC, Univ. Insubria </li></ul>
  19. 19. A7: QualiPSo Factory <ul><li>Obiettivo: progettare e implementare la “QualiPSo Factory,” un ambiente integrato per facilitatre e supportare lo sviluppo di sistemi OSS industriali. </li></ul><ul><li>Creazione/integrazione di un portale per forge di nuova generazione </li></ul><ul><ul><li>Con tutti gli strumenti di comunicazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Con i concetti e gli strumenti per lo sviluppo cooperativo </li></ul></ul><ul><li>Implementazione di strumenti per valutare la qualità dei componenti </li></ul><ul><ul><li>Definizione di misure e strumenti di classificazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Integrazione di strumenti per controllo, misura … </li></ul></ul><ul><li>Partners: THALES , ATOS, BULL, CRMPA, European Dynamics, GMRC, INRIA, Mandriva, PSNC, SERPRO, Univ. Sao Paulo, Telefonica </li></ul>
  20. 20. A8: Centri di competenza <ul><li>Obiettivo: sviluppare una rete di lunga durata di professionisti che abbiano a cuore la qualità del software OSS per le società . </li></ul><ul><li>Centri di competenza independenti </li></ul><ul><ul><li>6 Centri: Europa, Cina, Brasile </li></ul></ul><ul><ul><li>con risorse dedicate; con possibili specializzazioni </li></ul></ul><ul><ul><li>utilizzo delle piattaforme collaborative, e degli strumenti e processi sviluppati nel progetto </li></ul></ul><ul><li>Supporto allo sviluppo, al deployment e all'adozione dell'OSS da parte di Information Systems Departments privati e pubblici, grandi compagnie, PMI. </li></ul><ul><li>Partners: BULL, Engineering, FOKUS, GN, GMRC, INRIA, SERPRO, USP, Telefonica, THALES, URJC, PSNC, DIT </li></ul>
  21. 21. A9 e A10: Exploitation & Training <ul><li>A9 – Exploitation e disseminazione </li></ul><ul><li>Obiettivo: </li></ul><ul><li>Promuovere QualiPSo nei confronti di: </li></ul><ul><ul><li>Utenti e comunità </li></ul></ul><ul><ul><li>Industrie </li></ul></ul><ul><ul><li>Governi </li></ul></ul><ul><li>Favorire contributi da nuovi partner </li></ul><ul><li>A10 – Training </li></ul><ul><li>Obiettivo: creare programmi di training su strumenti e processi creati da Qualipso </li></ul>
  22. 22. Organizzazione delle attività Ricerca Prototipazione Instanziazione Industrializzazione a A2: Business Models Interoperability Documentation and Information Management A5: Trustworthy Results A6: Trustworthy Process A8: QualiPSO Competence Centre A9: Exploitation and Dissemination a A2: Modelli di Business A3: Interoperabilità A4: Gestione delle informazioni A1: Aspetti legali Trustworthy Results A5: Risultati credibili Trustworthy Process A6: Processi credibili A7: QualiPSo Factory QualiPSo Factory A7 : QualiPSo Factory A8: QualiPSO Competence Centre A8: QualiPSO Centri di Competenza A9: Exploitation and Dissemination A9: Exploitation & Disseminazione A9: Exploitation and Dissemination A9: Exploitation and Dissemination A10: Training
  23. 23. L'approccio di QualiPSo TRUST USE INSURE Industry PRODUCE Community Legal Quality Interoperability Business Organisation Life Cycle Maturity Factory Telco eGov Enterprise Paris Sao Paulo Roma Madrid Guangzhou Berlin
  24. 24. I centri di competenza <ul><li>Tutti i CC formano un network di expertise che condivide la stessa etica e gli stessi metodi e strumenti, il QualiPSo Network (modello federativo) ‏ </li></ul><ul><li>I CC si supportano a vicenda per giungere agli obiettivi di QualiPSo </li></ul>Competence Centres Partners Network ( rappresentanti dai CC) ‏
  25. 25. Conclusioni: benefici <ul><li>Per tutti </li></ul><ul><ul><li>Strumenti software OSS – Documenti sotto Creative Commons </li></ul></ul><ul><ul><li>formati aperti e standard: odt </li></ul></ul><ul><li>Per società e governi </li></ul><ul><ul><li>Confederazione di investmenti in R&S </li></ul></ul><ul><ul><li>Metodologie e strumenti per la qualità </li></ul></ul><ul><li>Per il mondo OSS </li></ul><ul><ul><li>Confederazione di comunità consorzi </li></ul></ul><ul><ul><li>Componenti tecnici qualificati </li></ul></ul><ul><ul><li>Promozione dell'OSS presso istituzioni di ricerca, integratori, PMI, società … </li></ul></ul><ul><li>Per l'Europa, la Cina e il Brasile </li></ul><ul><ul><li>Ottenere il ROI dell'OSS per la competitività e la crescita </li></ul></ul><ul><ul><li>Sovranità europea, cinese e brasiliana </li></ul></ul>
  26. 26. Contatto <ul><li>Grazie </li></ul><ul><li>Davide Taibi Universita' degli Studi dell'Insubria email: davide.taibi@uninsubria.it </li></ul><ul><li>www.qualipso.org </li></ul>

×