Procedura Negoziale - Legge 46/82 F.I.T. (scadenza 31/12/2013)   1. ObiettivoSostenere programmi relativi ad attività di s...
- possono presentare i programmi anche congiuntamente tra loro purché nessun soggetto sostengada solo più del 70 per cento...
Programmi comportanti spese ammissibili superiori a 3 milioni di euro                    contributo in conto interessi in ...
a) il personale del soggetto proponente, o in rapporto di collaborazione con contratto a progetto ointerinale, limitatamen...
13. Iter istruttorioProcedimento a graduatoria o con procedimento a sportello e Procedura valutativa a graduatoriaPer lesa...
giuridici entro trenta giorni dalla data di ricevimento del decreto o del contratto stesso, pena ladecadenza dai benefici ...
Gli interessi di preammortamento, calcolati dalla data di erogazione, sono corrisposti annualmente adecorrere dalla data d...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Finanziamenti Italia Ricerca e Sviluppo - Scheda descrittiva FIT - Fondo per l'Innovazione Tecnologica

816

Published on

Finanziamenti Italia: le caratteristiche del F.I.T. (Legge 46 del 1982), Fondo per l'Innovazione Tecnologica per la Ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
816
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Finanziamenti Italia Ricerca e Sviluppo - Scheda descrittiva FIT - Fondo per l'Innovazione Tecnologica"

  1. 1. Procedura Negoziale - Legge 46/82 F.I.T. (scadenza 31/12/2013) 1. ObiettivoSostenere programmi relativi ad attività di sviluppo sperimentale. I programmi possonocomprendere anche attività connesse e comunque non preponderanti di ricerca industriale. 2. Tipologia degli incentiviLe agevolazioni possono essere concesse nelle seguenti forme:a) finanziamento agevolato;b) contributo in conto interessi;c) contributo diretto alla spesa. 3. VincoliSoggettiviI soggetti beneficiari sono tenuti a trasmettere al Ministero dello sviluppo economico, per i due annisuccessivi alla fine del programma, a fini di monitoraggio, i dati relativi allimpatto economico eoccupazionale dei risultati del programma anche in relazione delleventuale cessione oindustrializzazione dei medesimi.TemporaliAi fini dellammissibilità, inoltre, i programmi devono:a) avere una durata non inferiore a diciotto mesi e non superiore a trentasei mesi;b) essere avviati successivamente alla presentazione della domanda e comunque non oltre sei mesidalla stessa.Su richiesta motivata del soggetto beneficiario, il Ministero dello sviluppo economico può disporre,per una sola volta, una proroga del termine di ultimazione del programma non superiore a dodicimesi. 4. Soggetti beneficiariSono ammesse ai benefici previsti dalla normativa in esame le piccole, medie grandi imprese aventistabile organizzazione in Italia, in possesso dei seguenti requisiti:a) imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni e/o di servizi;b) imprese che esercitano attività di trasporto per terra, per acqua o per aria;c) imprese agroindustriali, intendendosi per esse quelle imprese agricole che svolgono anche attivitàdi trasformazione dei prodotti derivanti dalla coltivazione della terra, dalla silvicoltura odallallevamento del bestiame e dalla quale ricavano un fatturato prevalente rispetto a quelloottenuto dalla vendita diretta dei prodotti agricoli;d) imprese artigiane di produzione di beni di cui alla L. 8 agosto 1985, n. 443;e) centri di ricerca, con personalità giuridica autonoma, costituiti dai soggetti di cui alle lettere a),b), c);f) consorzi e società consortili, costituiti dai soggetti di cui di cui alle lettere a), b), c) d) ed e), acondizione che la partecipazione dei medesimi soggetti sia superiore al 30 per cento dellammontaredel fondo consortile ovvero del capitale sociale.Tutti i soggetti beneficiari: POLARIS CONSULTING di Salamanna Dino – Via P. Nenni, 40 – 73048 Nardò (LE) - P. IVA 03737150759 On web: http://www.polarisconsulting.it - Fax 0833.1850154 - E-mail: info@polarisconsulting.it
  2. 2. - possono presentare i programmi anche congiuntamente tra loro purché nessun soggetto sostengada solo più del 70 per cento e meno del 10 per cento dei costi complessivi ammissibili delprogramma.- possono presentare i programmi anche congiuntamente con Organismi di ricerca, purché le attivitàdei soggetti stessi abbiano un costo ammissibile superiore al 30 per cento di quello complessivoammissibile del programma.Sono considerati organismi di ricerca i soggetti senza scopo di lucro, quali università o istituti diricerca, indipendentemente dal loro status giuridico (costituiti secondo il diritto privato o pubblico)o fonte di finanziamento, la cui finalità principale consiste nello svolgere attività di ricerca di base,di ricerca industriale o di sviluppo sperimentale e nel diffonderne i risultati, mediantelinsegnamento, la pubblicazione o il trasferimento di tecnologie; tutti gli utili sono interamentereinvestiti nelle attività di ricerca, nella diffusione dei loro risultati o nellinsegnamento; le impresein grado di esercitare uninfluenza su simile ente, ad esempio in qualità di azionisti o membri, nongodono di alcun accesso preferenziale alle capacità di ricerca dellente medesimo né ai risultatiprodotti. 5. Iniziative agevolabiliSono ammessi ai benefici programmi di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, comportanticosti riconosciuti ammissibili non inferiori a 1 milione di euro. 6. Entità delle incentivazioniLe agevolazioni sono concesse nei limiti delle intensità massime previste dalla Disciplinacomunitaria in materia di aiuti di stato a favore di ricerca, sviluppo e innovazione.Programmi comportanti spese ammissibili inferiori a 3 milioni di euro finanziamento agevolato a valere sulle disponibilità del fondo specialeTipologia incentivo rotativo per linnovazione tecnologica di cui allart. 14 della legge 17 febbraio 1982, n. 46Misura massima 50% dei costi riconosciuti ammissibili otto anni oltre un periodo di preammortamento commisurato alla durata delDurata programma e comunque non superiore a quattro anni a decorrere dalla data di emanazione del decreto di concessione 20% del tasso di riferimento vigente alla data di concessione delleTasso agevolazioni fissato dalla Commissione europeaTipologia incentivo Oltre al finanziamento agevolato è concesso un contributo alla spesaMisura massima 20% nominale dei costi riconosciuti ammissibili Possono essere concesse maggiorazioni, nella forma di contributo alla spesa, pari al 20% nominale dei costi riconosciuti ammissibili per i programmi svolti dalle piccole imprese ovvero al 10% nominale per i programmi svoltiMaggiorazioni dalle medie imprese. Per gli organismi di ricerca, la predetta maggiorazione è riconosciuta nella misura del 20% nominale dei costi riconosciuti ammissibili. POLARIS CONSULTING di Salamanna Dino – Via P. Nenni, 40 – 73048 Nardò (LE) - P. IVA 03737150759 On web: http://www.polarisconsulting.it - Fax 0833.1850154 - E-mail: info@polarisconsulting.it
  3. 3. Programmi comportanti spese ammissibili superiori a 3 milioni di euro contributo in conto interessi in relazione ad un finanziamento bancario aTipologia incentivo tasso di mercato, destinato alla copertura finanziaria del programma oggetto della domanda di agevolazioniMisura massima 50% dei costi riconosciuti ammissibili otto anni oltre un periodo di preammortamento commisurato alla durata delDurata programma e comunque non superiore a quattro anni a decorrere dalla data di emanazione del decreto di concessione abbattimento dell80% del tasso di riferimento vigente alla data diTasso concessione delle agevolazioni, fissato dalla Commissione europeaTipologia incentivo Oltre al contributo in c/interessi è concesso un contributo alla spesaMisura massima 20% nominale dei costi riconosciuti ammissibili Possono essere concesse maggiorazioni, nella forma di contributo alla spesa, pari al 20% nominale dei costi riconosciuti ammissibili per i programmi svolti dalle piccole imprese ovvero al 10% nominale per i programmi svoltiMaggiorazioni dalle medie imprese. Per gli organismi di ricerca, la predetta maggiorazione è riconosciuta nella misura del 20% nominale dei costi riconosciuti ammissibili. Qualora il valore complessivo delle agevolazioni (contributo in c/interessi +contributo alla spesa) superi le intensità massime previste dalla DisciplinaNote comunitaria, il Ministero provvederà alla riduzione del contributo alla spesa e, ove necessario, del contributo in c/interessi. Limitatamente agli organismi di ricerca che ne facciano richiesta, lagevolazione corrispondente al contributo in conto interessi, può essere concessa nella forma del contributo diretto alla spesa, attualizzandone il valore al momento della concessione e in base al tasso di riferimento vigente alla data di concessione delle agevolazioni, fissato dalla Commissione europea. 7. GaranzieIn caso di anticipazione del contributo viene richiesta a copertura dellimporto erogato rilascio digaranzia fidejussoria. 8. Cumulo con altre agevolazioniIl contributo è cumulabile con altre agevolazioni, purché lammontare degli aiuti alla singolaimpresa, per lo stesso programma di investimento, sia contenuto entro i limiti stabiliti dalla nellaDisciplina comunitaria in materia di aiuti di stato a favore di ricerca, sviluppo e innovazione. 9. Spese ammissibiliLe agevolazioni sono concesse in relazione ai costi riguardanti: POLARIS CONSULTING di Salamanna Dino – Via P. Nenni, 40 – 73048 Nardò (LE) - P. IVA 03737150759 On web: http://www.polarisconsulting.it - Fax 0833.1850154 - E-mail: info@polarisconsulting.it
  4. 4. a) il personale del soggetto proponente, o in rapporto di collaborazione con contratto a progetto ointerinale, limitatamente a tecnici, ricercatori ed altro personale ausiliario, adibito alle attività diricerca industriale e sviluppo sperimentale oggetto del programma, con esclusione del personale conmansioni amministrative, contabili e commerciali;b) gli strumenti e le attrezzature di nuovo acquisto, nella misura e per il periodo in cui sonoutilizzati per il programma di ricerca e sviluppo, nel limite delle quote di ammortamento fiscaliordinarie;c) i servizi di consulenza e altri servizi utilizzati per lattività del programma, inclusa lacquisizionedei risultati di ricerca, di brevetti e di know-how, di diritti di licenza;d) le spese generali imputabili allattività del programma, da determinare forfetariamente in misuranon superiore al 30 per cento del valore della voce di costo di cui alla lettera a);e) i materiali utilizzati per lo svolgimento del programma. 10. RetroattivitàSono ammissibili le spese sostenute successivamente alla presentazione della domanda. 11. Modalità di presentazione della domandaProcedimento a graduatoria o con procedimento a sportelloLe modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni sono definiticon apposito provvedimento del Ministro dello sviluppo economico.Gli interventi sono attuati secondo quanto previsto dallart. 5 del D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 123, perla procedura valutativa, con procedimento a graduatoria o con procedimento a sportello.Al fine di promuovere programmi di rilevante interesse per lo sviluppo tecnologico del Paese, gliinterventi possono essere attuati altresì con le modalità previste per la procedura negoziale dallart.6 del suddetto D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 123.Procedura valutativa a graduatoriaQualora gli interventi siano attuati con la procedura valutativa a graduatoria, il Ministero dellosviluppo economico emana appositi bandi ai fini della presentazione dei progetti. Con il medesimobando sono individuati i criteri di selezione dei progetti.Il bando può altresì prevedere che, ai fini dellaccesso alle agevolazioni, i soggetti richiedentipresentino un programma di massima. In tal caso, il Ministero dello sviluppo economico,individuati i progetti ammissibili, ne dà comunicazione ai soggetti richiedenti invitando gli stessialla presentazione del programma definitivo.Procedura negozialeIl proponente trasmette la domanda utilizzando gli schemi predisposti, corredati da una proposta dimassima che descriva il progetto (obiettivi e caratteristiche tecniche ed economiche).Le domande potranno essere presentate secondo le modalità e termini stabiliti dai relativiprovvedimenti attuativi (vedasi news). 12. Facsimile per la richiesta delle agevolazioniLa domanda di agevolazione deve essere presentata utilizzando esclusivamente, pena linvalidità , lospecifico software predisposto dal Ministero, disponibile allindirizzohttp://www.innovazione.incentivialleimprese.it/Legge46. POLARIS CONSULTING di Salamanna Dino – Via P. Nenni, 40 – 73048 Nardò (LE) - P. IVA 03737150759 On web: http://www.polarisconsulting.it - Fax 0833.1850154 - E-mail: info@polarisconsulting.it
  5. 5. 13. Iter istruttorioProcedimento a graduatoria o con procedimento a sportello e Procedura valutativa a graduatoriaPer lesame della validità tecnologica dei programmi il gestore si avvale di esperti esterni, scelti dalMinistero dello sviluppo economico tra quelli iscritti allalbo di cui al decreto del Ministro delleattività produttive.Il gestore effettua listruttoria dei programmi sulla base della documentazione presentata e necomunica gli esiti al Ministero dello sviluppo economico, entro novanta giorni dalla ricezione delladomanda formalmente completa ovvero dei programmi definitivi presentati.Gli adempimenti istruttori, articolati in una verifica della validità tecnologica del programma e inuna valutazione economico-finanziaria del soggetto richiedente e del programma stesso, devono,anche tenuto conto delle dimensioni del soggetto proponente, accertare in particolare:a) la validità degli obiettivi intermedi e finali del programma sotto il profilo tecnologico, conparticolare riferimento allo sviluppo del settore in cui opera il soggetto richiedente;b) la capacità tecnico-scientifica ad assicurare la corretta esecuzione delle attività del programmatenuto conto anche delle pregresse attività del richiedente;c) il sostanziale apporto diretto del soggetto beneficiario nellideazione e nello svolgimento delprogramma;d) la validità economico-finanziaria del programma, con specifico riferimento alla redditività, alleprospettive di mercato ed al piano finanziario per la copertura dei fabbisogni derivanti dallarealizzazione del programma e dalla normale gestione ed in particolare alladeguatezza ed allatempestiva immissione dei mezzi propri dellimpresa, in tempi coerenti con la realizzazione delprogramma, attraverso la simulazione dei bilanci e dei flussi finanziari;e) la ricaduta degli effetti del programma sul mercato di riferimento ovvero il rilevantemiglioramento delle condizioni ambientali;f) linteresse industriale allesecuzione del programma in relazione allimpatto economico deirisultati perseguiti;g) per le grandi imprese, il carattere di addizionalità del programma rispetto alla ordinaria attività diricerca e sviluppo dellimpresa. Tale verifica dovrà riguardare anche le piccole e le medie impresenel caso di un valore delle agevolazioni concedibili superiore a 7,5 milioni di euro.Il Ministero dello sviluppo economico, entro trenta giorni dal ricevimento degli esiti istruttori, ne dàcomunicazione al Comitato tecnico che esprime e trasmette al Ministero stesso il proprio parereentro dieci giorni dalla comunicazione medesima. Entro cinquanta giorni dalla comunicazione delparere del Comitato tecnico, il Ministero dello sviluppo economico concede le agevolazionideterminando lentità, le modalità e le condizioni dellintervento.Con apposito decreto del Ministero dello sviluppo economico, sono specificati gli impegni delsoggetto beneficiario anche in ordine agli obiettivi, tempi e modalità di realizzazione delprogramma, gli adempimenti a carico del beneficiario, i preventivi di spesa, le eventualipartecipazioni di altre imprese, anche estere, al programma, le condizioni ed il piano delleerogazioni, determinato sulla base del piano degli investimenti predisposto dal soggettobeneficiario, nonché le condizioni per la revoca o linterruzione dei benefici e leventualeapplicazione di penali in caso di inadempienza.Qualora gli interventi siano attuati con le modalità previste per la procedura negoziale, il decreto diconcessione può essere sostituito da uno specifico contratto.I soggetti beneficiari assumono, mediante sottoscrizione del decreto di concessione o del contratto,gli obblighi derivanti dal decreto o dal contratto medesimo e dagli eventuali allegati tecnici e POLARIS CONSULTING di Salamanna Dino – Via P. Nenni, 40 – 73048 Nardò (LE) - P. IVA 03737150759 On web: http://www.polarisconsulting.it - Fax 0833.1850154 - E-mail: info@polarisconsulting.it
  6. 6. giuridici entro trenta giorni dalla data di ricevimento del decreto o del contratto stesso, pena ladecadenza dai benefici concessi.Procedura negozialeIl Ministro, entro 30 gg. dal ricevimento dellistanza, verifica la compatibilità della stessa con lerisorse finanziarie e la sua coerenza con gli indirizzi in materia di innovazione tecnologica ecomunica lesito al proponente al fine di avviare la fase di negoziazione.Il Ministero avvia quindi la fase di negoziazione con il soggetto proponente al fine di verificare lecondizioni di ammissibilità, nonché la praticabilità e fattibilità del progetto di innovazione proposto,sotto laspetto tecnico-scientifico nonché economico-finanziario.Il Ministero conclude la fase di negoziazione entro 60 gg. dallavvio e ne comunica il relativo esitoal soggetto proponente ai fini della presentazione della proposta definitiva. 14. ErogazioneLerogazione dei benefici è disposta su richiesta, tenendo conto del piano stabilito nel decreto diconcessione, da parte del promotore singolo o, nel caso di un programma presentatocongiuntamente, dai rappresentanti legali di tutti i soggetti richiedenti.I contributi sono erogati in non più di tre soluzioni, più lultima a saldo, in relazione agli stati diavanzamento del programma individuati nel piano delle erogazioni. Ai fini dellerogazione per statidi avanzamento il soggetto beneficiario deve aver sostenuto costi non inferiori a quelli determinatinel suddetto piano di erogazione per ciascuno stato di avanzamento.Lammontare complessivo delle erogazioni, effettuate nel periodo di attuazione del programma, nonpuò superare l80% delle agevolazioni concesse. Il residuo 20%, detratto dallerogazione relativaallultimo stato di avanzamento e, ove necessario, da quella immediatamente precedente, vieneerogato a saldo, una volta effettuati gli accertamenti.Limitatamente ai programmi proposti dalle piccole e medie imprese, la prima erogazione, per unimporto commisurato alle spese previste per il primo ed eventualmente per il secondo stato diavanzamento nel limite massimo del 25 per cento del totale delle agevolazioni concesse, può esseredisposta a titolo di anticipazione previa presentazione di fideiussione bancaria o polizzaassicurativa.Lerogazione a stato di avanzamento è disposta entro sessanta giorni dalla presentazione delladocumentazione prevista.Lerogazione a saldo è disposta entro 6 mesi dalla data di trasmissione, da parte del soggettobeneficiario, della documentazione prevista. Ai fini dellultima erogazione a saldo, il soggettobeneficiario trasmette al gestore, entro tre mesi dalla data di fine programma, un rapporto tecnicofinale concernente il raggiungimento degli obiettivi e la documentazione relativa alle spesecomplessive sostenute.Lammontare delle agevolazioni concesse è rideterminato, con decreto del Ministero dello sviluppoeconomico, al momento dellerogazione a saldo. Le agevolazioni concesse con il decreto diconcessione, non possono essere aumentate. Nel caso in cui lintensità complessiva delleagevolazioni, a seguito della suddetta rideterminazione, ecceda il limite massimo stabilito nellaDisciplina comunitaria in materia di aiuti di stato a favore di ricerca, sviluppo e innovazione, vieneridotta lagevolazione concessa sotto forma di contributo alla spesa e, ove necessario, delfinanziamento agevolato ovvero della misura del contributo in conto interessi. 15. Finanziamento agevolato POLARIS CONSULTING di Salamanna Dino – Via P. Nenni, 40 – 73048 Nardò (LE) - P. IVA 03737150759 On web: http://www.polarisconsulting.it - Fax 0833.1850154 - E-mail: info@polarisconsulting.it
  7. 7. Gli interessi di preammortamento, calcolati dalla data di erogazione, sono corrisposti annualmente adecorrere dalla data di emanazione del decreto di concessione. Il rimborso del finanziamentoavviene in rate annuali costanti posticipate, la prima delle quali decorrente dalla data di conclusionedel periodo di preammortamento. 16. Contributo in conto interessiLerogazione avviene in via anticipata, attualizzando al tasso di riferimento, vigente alla data dierogazione della quota di finanziamento bancario spettante in relazione ai costi sostenuti, e conriferimento alla suddetta quota di finanziamento, le componenti di contributo in conto interessirelative alle singole rate di preammortamento ed ammortamento.Dovrà comunque essere garantito che la somma dei valori attualizzati delle quote di contributo inconto interessi afferenti le singole erogazioni parziali di finanziamento bancario non risultisuperiore, nella fase di erogazione a saldo, al valore totale del contributo in conto interessideterminato, nel decreto di concessione, sulla base del tasso di attualizzazione, vigente alla data diemissione del decreto medesimo. POLARIS CONSULTING di Salamanna Dino – Via P. Nenni, 40 – 73048 Nardò (LE) - P. IVA 03737150759 On web: http://www.polarisconsulting.it - Fax 0833.1850154 - E-mail: info@polarisconsulting.it

×