Your SlideShare is downloading. ×
0
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Presentazione progetto museo_2
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Presentazione progetto museo_2

1,152

Published on

Progetto per un Museo dell’Informatica a Torino a cura di Elìa Bellussi

Progetto per un Museo dell’Informatica a Torino a cura di Elìa Bellussi

Published in: Education, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,152
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Progetto per un Museo dell'Informatica a Torino (C) Elia Bellussi
  • 2. Perché Torino?
    • È una delle capitali culturali europee
    • È una delle capitali industriali europee
    • Ha una lunga storia scientifica
    • Ivrea, con l’Olivetti, fa parte della provincia
  • 3. I grandi nomi (di nascita o di passaggio) ‏
    • Charles Babbage
    • Giovanni Antonio Amedeo Plana
    • Luigi Federico Menabrea
    • Camillo Olivetti
    • Corrado Böhm
    • Pier Giorgio Perotto
  • 4. Quale sede in Torino?
    • Ci sono svariati edifici dismessi, anche d’interesse storico.
    • Noi puntiamo a recuperane uno come sede, unendo così la passione per la storia dell’informatica con la salvaguardia di edifici che si possono, a pieno titolo, ritenere storici come ospedali, caserme o fabbriche.
    • Per questo motivo, ci stiamo muovendo sul territorio per capire quale potrebbe fare al caso nostro e per poter produrre uno studio di fattibilità da poter presentare agli enti preposti od interessati.
    (C) Google
  • 5. Il nostro progetto: Un museo vivo ed interattivo
    • Un eccitante percorso in 4 fasi
    • Recuperare
    • Restaurare
    • Preservare
    • Condividere
    (C) Elia Bellussi
  • 6. Recuperare Salvare la memoria storica
    • Capillare presenza sul territorio tramite accordi con:
    • Università
    • Enti della pubblica amministrazione
    • Aziende
    • Centri di Ricerca
    • Donazioni da privati
  • 7. Restaurare Le macchine riprendono vita
    • Conoscenza approfondita delle macchine attraverso il loro fisico utilizzo
    • Laboratori di restauro aperti a tutti
    • Contatti con esperti informatici, ingegneri ed elettronici
    • Ampliamento delle conoscenze tecniche
  • 8. Preservare Conoscere il passato per capire il presente
    • Preservare il nostro ricchissimo patrimonio significa
    • Conservare memoria delle radici dell'informatica
    • Poter ripercorrere la strepitosa ascesa di una disciplina che in
    • 50 anni ha cambiato il modo di pensare di intere generazioni
    • Poter accedere a risorse ormai obsolete per scopi didattici, di
    • recupero dati o semplicemente ludici
    (C) Elia Bellussi
  • 9. Condividere La conoscenza è un valore
    • Condividere è perpetuare la conoscenza
    • Esposizione di macchine che hanno fatto la storia dell'informatica
    • Laboratori di restauro, gruppi di lavoro, progetti con le scuole
    • Seminari divulgativi, workshop tecnici, interviste, articoli su riviste sulle attività del museo
    • Libero accesso al database del museo: catalogo delle macchine, storia dei recuperi più interessanti, interviste con i donatori
    • Libero accesso alla biblioteca / emeroteca ed alle risorse online (manuali, articoli, software) ‏
    • Mostre sul territorio, contatti con altre associazioni
    (C) Elia Bellussi
  • 10. Conclusione
    • Vogliamo dare vita ad un'associazione culturale il cui scopo sia duplice:
    • Riportare in vita le vecchie macchine che hanno fatto la storia
    • dell'informatica e con esse l'immenso patrimonio umano e tecnico
    • che le accompagna;
    • Accrescere e condividere con passione la conoscenza con chiunque
    • sia interessato. La conoscenza è intesa come valore sociale
    • Per questo motivo cerchiamo sponsor, donatori e volontari.
    • Vi ringraziamo per l’attenzione e per maggiori informazioni vi rimandiamo ai nostri contatti:
    • Elìa Bellussi – e.bellussi@gmail.com
    • Mirko Ballarini – mirko.ballarini@polito.it

×