Giovanna Guercio e Emanuela Negro Ferrero - #MEDIA: il futuro è oggi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Giovanna Guercio e Emanuela Negro Ferrero - #MEDIA: il futuro è oggi

on

  • 275 views

Donne nella rete. Diseguaglianze di genere e agenda digitale di Giovanna Guercio e Emanuela Negro Ferrero durante la giornata #turismo #fashion #media2.0: il futuro è oggi svoltasi il 31 maggio 2014 ...

Donne nella rete. Diseguaglianze di genere e agenda digitale di Giovanna Guercio e Emanuela Negro Ferrero durante la giornata #turismo #fashion #media2.0: il futuro è oggi svoltasi il 31 maggio 2014 a Torino nell'ambito del Digital Festival

Statistics

Views

Total Views
275
Views on SlideShare
275
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Giovanna Guercio e Emanuela Negro Ferrero - #MEDIA: il futuro è oggi Giovanna Guercio e Emanuela Negro Ferrero - #MEDIA: il futuro è oggi Presentation Transcript

  • Donne nella rete: diseguaglianza di genere e Agenda Digitale EMANUELA NEGRO-FERRERO GIOVANNA GUERCIO
  • Agenda Digitale: che cos’è? La Commissione europea ha proposto un’agenda digitale il cui obiettivo è sviluppare un mercato unico digitale e condurre l’Europa verso una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. L'Agenda Digitale Italiana (ADI) è stata istituita il primo marzo 2012. L’Agenzia per l’Italia Digitale AGID ha il compito di portare avanti gli obiettivi e monitorare l’attuazione dei piani di Ict della PA. Nel 2013 è stato istituito un tavolo di lavoro permanente composto da esperti.
  • In Italia, a che punto siamo? In ritardo… Connessione alla Banda larga Italiani 68% - Europa 76% Superveloce Italiani 1% - Europa 21% Gli italiani che si collegano a Internet Ogni giorno 54% (Europa 62%) Una volta alla settimana 56% (Europa 72%) Mai 34% Conoscenze informatiche Scarse 60% della popolazione Quasi nulle 75% (anziani, scarsamente alfabetizzati, disoccupati, donne) Utilizzo e-commerce Italiani 20% - Europa 47% Accesso servizi Pubblica Amministrazione Italiani 20% - Europa 45% View slide
  • Il digital divide esiste ed è di genere Il processo di digitalizzazione rischia di far emergere in Europa sacche di analfabetismo digitale. Le categorie deboli sono: immigrati, pensionati, diversamente abili e donne. View slide
  • La digitalizzazione aumenta il divario di genere Al mondo 200 milioni di uomini in più hanno accesso ad internet rispetto alle donne. Le cause sono diverse: Alfabetizzazione/ condizioni economiche/ fattori culturali. In Italia le donne rischiano di restare indietro oppure sono già escluse.
  • Gender digital divide = mancata opportunità per crescere In Italia esiste un problema di mentalità per cui la conoscenza umanistica fa la donna colta mentre quella matematica e scientifica non viene considerata allo stesso modo. Compito dell’Agenda Digitale è quello di aiutare le donne a partecipare e includerle istituendo delle linee guida nazionali. - Wikipedia viene corretto solo dal 9% di donne. - I donatori del crowdfunding sono all’80% uomini. - Le donne propongono i progetti perché hanno minore accesso ai finanziamenti bancari. - Risultano ancora poco credibili.
  • Stereotipi e divario di genere una questione economica
  • Stereotipi e divario di genere una questione economica Al crescere del potere, del prestigio e della retribuzione di una posizione professionale, cala il numero di donne ad essa abbinata. PERCHE’ ? da un certo punto di vista, le posizioni di partenza sono uguali: (hp = talento; = tempo) M e F dispongono dello stesso tempo, ma non lo usano nello stesso modo
  • Stereotipi e divario di genere
  • Stereotipi e divario di genere
  • Stereotipi e divario di genere
  • Stereotipi e divario di genere
  • Stereotipi e divario di genere una questione culturale Per la maggior parte dei bambini, chi indossa un grembiule, qualunque sia il suo aspetto, è la MAMMA Per la maggior parte dei bambini, chi legge il giornale o dorme in poltrona, è il PAPA’ Se si domanda loro: Quando legge la MAMMA? Rispondono: «non è la MAMMA, è una signorina; la MAMMA legge alla sera. la MAMMA non ha tempo di leggere, perchè deve fare i lavori; non è la MAMMA, è uno strano signore,…»
  • Stereotipi e divario di genere Rf.: Luisa Rosti - Prof. Ordinario di Politica Economica Uni. Pavia John R. Hicks, Kenneth J. Arrow - Nobel Economia1972 Joseph Stiglitz-Nobel Economia 2001-The price of inequality Gary S. Becker - Nobel Economia 2001 Michael Spence - Nobel Economia 2001
  • Le soluzioni ci sono Basta metterle in atto
  • Le soluzioni ci sono Basta metterle in atto Formazione e informazione sulle nuove tecnologie Emancipazione economica e dal potere Costruzione di territori che tengano conto di tutte le intelligenze Costituzioni di reti di relazioni che possano supportare il proprio business Richiesta di statistiche con dinamiche di genere Open data di genere by default
  • Internet regala alla donna più libertà Nella diversità sta la ricchezza. Territori intelligenti possono nascere solo dalle idee differenti di uomini e donne.
  • Gruppo Minerva. Sostiene l'impegno della donna nel mondo economico e sociale, portando avanti il principio che l'occupazione femminile qualificata deve diventare, insieme a produttività e retribuzioni, parte essenziale di una strategia nazionale che voglia davvero contrastare declino e disagio. http://www.federmanager.it/ Gruppi_Federmanager/Gruppo_Minerva Blog Agenda Digitale Federmanager http://agendadigitale.federmanager.it/