Concetti di base (per iniziare)

  • 3,513 views
Uploaded on

Modulo primo ecdl Core

Modulo primo ecdl Core

More in: Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
3,513
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
74
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. PER INIZIARE
    • Information Technology
    • Sistema di elaborazione
    • Hardware
    • Software
    • Tipi di computer
    • Componenti di base di un Personal Computer
    Concetti di base della tecnologia dell'Informazione
  • 2. Per Information Technology si intende letteralmente la tecnologia dell'informatica . Tale termine contempla varie tipologie di forme tecnologiche finalizzate al concepimento, la memorizzazione e l'uso dell'informazione nelle sue molteplici forme (dati, immagini, presentazioni multimediali).   Information Technology 
  • 3. Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione è l'insieme costituito dalle parti materiali della macchina e dai programmi che le permettono di funzionare. Le componenti materiali del computer prendono il nome di hardware L'altra componente fondamentale di un computer è il software , termine con il quale si intendono i programmi di un elaboratore.
  • 4. Hardware   Cosa vuol dire? L'aggettivo inglese " hard " significa duro , rigido , e la parola " ware " può essere tradotta in materiale . L'hardware è costituito da schede con circuiti elettronici che materialmente permettono al computer di mettersi in moto e funzionare. Scheda madre, scheda video, stampante, mouse, tastiera …. sono tutte componenti hardware del computer.
  • 5. Il software è l’insieme dei programmi che un computer è in grado di svolgere. Un programma è l’insieme di istruzioni che, elaborato da un computer, rende possibile il suo funzionamento. Software   Di contro alla parola hardware, il termine software è composto dall'aggettivo inglese "soft", che significa morbido , e dalla parola "ware", che, come già in precedenza detto, significa materiale
  • 6.   I programmi più comunemente adoperati per creare documenti, sviluppare immagini, gestire la contabilità di un'azienda non sono altro che software. È un software anche il sistema operativo (come ad esempio Windows, Linux, OS/2, ecc.), sistema base, senza il quale tutti gli altri programmi non potrebbero essere utilizzati dal computer. Software  
  • 7. TIPI DI COMPUTER
    • SUPERCOMPUTER
    • MAINFRAME
    • MINICOMPUTER
    • PERSONAL COMPUTER
  • 8. IL SUPERCOMPUTER I supercomputer sono, in genere, i più potenti elaboratori disponibili al Momento sul mercato. Si tratta spesso di esemplari unici studiati per elaborare grandi quantità di dati in modo estremamente veloce. Essi hanno numerose applicazioni tecno-scientifiche, come elaborazioni delle previsioni del tempo, la progettazione di una automobile, ecc…. I supercomputer sono, in genere, dotati di più processori detti “Multiprocessori” e possono eseguire contemporaneamente più istruzioni.
  • 9. Con il termine Mainframe si fa riferimento ad un grande elaboratore centrale, con elevate prestazioni in termini di capacità di calcolo e di memoria. Il Mainfreme Comunemente è usato nelle reti come punto centrale o di smistamento, in modo da ricoprire il ruolo di server per le migliaia di utenti che sono ad esso collegati simultaneamente.
  • 10. Un Mini Computer può servire, al medesimo tempo, non più di 200 utenti. IL MINI COMPUTER Il Mini Computer è un processore similare al mainframe , infatti è un terminale centrale collegato ad altri terminali ed apparati. Si differenzia dal mainframe in maniera sostanziale per il formato e la potenza.
  • 11. IL PERSONAL COMPUTER I predecessori dei Personal Computer, nascono in California alla fine degli anni '70. Piccoli elaboratori ideati per l'uso personale di ogni singolo destinatario Nel 1981, l'IBM presenta il primo vero Personal Computer . Col passare degli anni, arriviamo ai giorni nostri, in cui, grazie ai progressi della microelettronica, milioni di persone possiedono macchine in grado di elaborare dati documenti e creare immagini. Il Personal Computer si afferma su scala mondiale in maniera dilagante.
  • 12. IL PERSONAL COMPUTER I prezzi di un personal computer variano, in media, da alcune centinaia di euro ad oltre cinquemila euro. Il PC è utilizzato in maniera preponderante nei luoghi di lavoro, per l'elaborazione di documenti, la redazione della contabilità, e per le applicazioni del foglio di calcolo elettronico e della gestione del database. Anche a casa è largamente utilizzato; un tempo prevalentemente a scopo ricreativo, oggi grazie alla diffusione di Internet e del telelavoro, anche come strumento di lavoro.
  • 13. IL PERSONAL COMPUTER I tipi di personal computer in commercio sono classificati in base alle loro dimensioni:
    • Desktop
    • Laptop o Notebook (portatile)
    • Palmpot
    • PIC
    • Workstation
    • Terminale intelligente e terminale stupido
  • 14. DESKTOP Essa è ormai presente nelle scuole, negli uffici e in moltissime case, inoltre è diventata compatta, con disk drive, lettore CD-ROM, lettore DVD, masterizzatore, modem, casse acustiche, tutti in un unico blocco. E’ il primo e più comune modello di PC. La parola, termine inglese, indica che questa macchina è posizionata stabilmente su una scrivania.
  • 15. Laptop o Notebook (portatile) Il laptop computer (chiamato anche notebook computer o ancora più comunemente portatile ), è un PC le cui caratteristiche sono: batteria portatile, dimensioni ridotte, tanto che può entrare comodamente in una ventiquattrore, e prestazioni assimilabili a quelle di un desktop. Il costo di un portatile è circa due volte superiore rispetto a quello di un normale PC di potenza equivalente, a causa della maggiore raffinatezza e ricercatezza di progettazione ed elaborazione.
  • 16. Laptop o Notebook (portatile) La differenza primaria fra un laptop ed un personal computer, è data, oltre che dalle differenti dimensioni, notevolmente più ridotte nel laptop computer , dallo schermo di visualizzazione che nei portatili è piatto, e più leggero. Altra differenza è il collegamento del puntatore che nel laptop avviene tramite il touchpad anziché del mouse, però è dotato della comune porta seriale, per cui è possibile collegare altri dispositivi quali il mouse o il trackball. Trackball mouse Touchpadl
  • 17. PALMTOP Si tratta del più piccolo computer esistente in commercio. Letteralmente il termine palmtop significa “che sta nel un palmo della mano” (10-18 cm). A differenza del notebook non possiedono disco rigido, ma una memoria sufficiente a svolgere semplici applicazioni: scrivere lettere, creare piccoli fogli di lavoro, memorizzare indirizzi, inviare messaggi di posta elettronica, ecc…. PIC I PIC (Personal Intelligent Communicator) sono Palmtop più piccoli, non hanno la tastiera ma soltanto una penna elettronicacon cui si può scrivere direttamente sullo schermo.
  • 18. WORKSTATION Tale termine letteralmente significa “postazione di lavoro”. Si tratta di un PC di alto rendimento, la cui potenza di calcolo è compresa tra quella di un desktop e quella dei minicomputer
  • 19. TERMINALI INTELLIGENTI E STUPIDI SERVER + RETE + TERMINALI Il terminale stupido ( dumb terminal ) è caratterizzato dal fatto di non possedere né CPU, né disco rigido, e di non poter, di conseguenza. elaborare i dati, ma semplicemente leggerli dal server chiederne l'elaborazione allo stesso. Per terminale intelligente si intende, invece, un terminale dotato di microprocessore e di memoria, in grado di elaborare informazioni in maniera autonoma anche in assenza di collegamento telematico col computer centrale.
  • 20. Componenti di base di un Personal Computer I componenti base di un PC sono:
    • Unità di input
    • Unità di elaborazione
    • Memorie del computer
    • Supporti removibili
    • Unità di output
    • Porte: parallele e seriali
  • 21. Un computer è paragonabile ad una grande scatola in cui vengono immessi dei dati, i quali dopo essere stati immagazzinati, elaborati e processati, vengono restituiti dall'elaboratore sotto forma di risultati. In gergo tecnico, la serie dei dati immessi è chiamata input , l'insieme dei risultati, ovvero dei dati che vengono restituiti, viene chiamato output .   Struttura di un elaboratore                                              
  • 22. Le unità di input sono le componenti del computer che ricevono i dati dall'esterno. Ne sono esempi:
    • La tastiera
    • Il mouse
    • Lo scanner
    • La trackball e il touchpad
    • Il joystick
    Tutte le unità di input hanno una caratteristica comune: elaborare i dati introdotti in sequenze di zero e uno, vale a dire in codice digitale , e fungere da tramite per l'immissione dei dati nel computer.   Unità di Input 
  • 23. UNITA’ DI ELABORAZIONE Il compito principale di un PC è quello di Elaborare le informazioni acquisite. La componente preposta a farlo è la CPU , C entral P rocess U nit (che sta per unità di elaborazione centrale ) o processore . La CPU è la parte più importante del sistema, il cervello del computer. La sua funzione è quella di leggere e svolgere le indicazioni racchiuse nella memoria principale.
    • La CPU consta di due unità fondamentali
    • la CU ( unità di controllo ), che dirige e coordina il lavoro di tutte le parti componenti il computer;
    • la ALU ( unità di calcolo ), che elabora i dati che gli sono forniti dall'unità di controllo.
  • 24. MEMORIE DEL COMPUTER La memoria centrale del computer, è il luogo in cui risiedono tutte le informazioni necessarie al funzionamento del PC. Essa è composta da due parti fondamentali: la ROM e la RAM . La RAM è una memoria volatile. Ciò significa che il suo contenuto viene perso in caso di spegnimento dell'elaboratore . Il contenuto della ROM è costituito da informazioni fondamentali per l'avvio del computer. La memoria ROM è una memoria permanente , che conserva le informazioni anche dopo lo spegnimento del computer.
  • 25. MEMORIE DEL COMPUTER Le memorie di massa , dette anche secondarie o ausiliarie, sono una componente essenziale di qualsiasi computer: tutti i software applicativi e non, tutti i nostri lavori, le nostre immagini e quant'altro può essere memorizzato, trova il suo posto sulla memoria di massa.
    • Tra queste memorie, l'hard disk svolge il ruolo più importante, in quanto memorizza il sistema operativo.
    • Altri esempi di memorie di massa sono:
    • Floppy disk
    • Nastri
    • CD-ROM
    • DVD
    • Unità magneto-ottiche
  • 26. SUPPORTI REMOVIBILI Altri sistemi di memorizzazione sono i cosiddetti dispositivi di memorizzazione portatili e rimovibili come: lo Zip-drive e l’ unità a nastro . Lo Zip drive è un tipo di periferica preposta alla registrazione di dati su cartucce rimovibili. Ogni cartuccia ZIP ha una capacità di 200Mb . Il dispositivo ZIP può essere collegato tramite la porta seriale o SCSI . Le unità a nastro adoperano come supporto dei nastri magnetici, simili alle cassette audio e video. Un'unità a nastro è il DAT , Digital Audio Tape : inizialmente utilizzata dalle apparecchiature degli studi di registrazione, questa tecnica consente di archiviare grandissime quantità di dati in cassette con nastro magnetico di alta qualità.
  • 27. UNITÀ DI OUTPUT Il compito delle unità di output è quello di visualizzare le informazioni elaborate dal computer e rappresentano l'ultimo anello nella catena dei processi input/output. I monitor e le stampanti sono le due principali periferiche di output. La differenza principale è data dalla visualizzazione che nel monitor è solo transitoria (non visualizziamo più nulla, dal momento in cui spegniamo il computer) mentre con le stampanti è permanente (rimane su carta). Le unità di input, di output e i dispositivi di memoria esterni sono definiti come dispositivi periferici, o più comunemente periferiche.
  • 28. PORTE: PARALLELE E SERIALI 
    • Le porte sono delle interfacce di comunicazione ubicate generalmente nella parte posteriore del computer. I PC hanno diversi tipi di porte, tra le quali le più importanti sono le porte:
    • Parallele
    • Seriali
    • Lo standard della configurazione di un PC prevede di norma la presenza di una porta seriale e di una porta parallela.