"Domenica"
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

"Domenica"

on

  • 181 views

Lerre

Lerre

Statistics

Views

Total Views
181
Slideshare-icon Views on SlideShare
181
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    "Domenica" "Domenica" Document Transcript

    • La Montagna, 14 ottobre 2012 Allegria, allegria, allegria Allegria di arrivare in Brasile, il mio amato Brasile, buon giorno e felice domenica Grazie ai giovani, mio amato Pablo di Guadalajara, Heloise de Curitiba,Marghe, al Salvador, tutti i giovani che sono tanti e dovrei nominarli, dei vari paesi,avete risposto a Benjamin, veramente questo gesto vi onora perché è l’amore che glitrasmettete e che volete aiutarlo, è un giovane di Luce che se lo merita e ha un grancuore d’oro, perchè ogni giorno necessita di due ore personali per il suo corpo con unsacrificio enorme, chi potrebbe farlo? Solo quello che lo necessita e ci ricordiamo deglialtri solo quando noi siamo ammalati o abbiamo un problema, se no mai abbiamo ideadella gente che tanto ci necessita e che con il ch6 o con alcune parole, per favoregiovani continuare ad essere gli amici di Ben! E aiutare anche la sua compagna cheapra il suo cuore, che sia più umana, che per non avergli dato trattamenti etrasmettergli la Enseñanza, che inizi ora, vive con lui, che quel cuore le si intenerisca unpochino e che dia qualcosa, conto su di voi! E già sapete che vi aspetto per un granabbraccio in Grecia. Al momento di nascere, quando veniamo una stella in più dell’Universo,scegliamo il paese. Dobbiamo essere orgogliosi della nostra scelta, quella nazione, siaquella che sia, “è la nostra prima culla” e sempre farà parte di noi. Se poi scegliamoun’altra nazione ci adatteremo ai tanti luoghi che il nostro corpo necessita vivere,apprezzare, a rispettare la gente di quel posto e aiutarli. Quei cicli bisogna chiuderli ese vedete che siete felici rapidi ad aiutare gli altri, il nostro Angelo Custode una voltaancora ci avverte, se non possiamo comprenderlo o non lo sentiamo ce lo facomprendere con necessità o prove, vi ripeto ancora una volta: quando la nostra autosi guasta è perché ci avverte di qualche pericolo, o non dobbiamo andare aquell’appuntamento per qualcosa di meglio, se abbiamo pianificato un’escursione, unafesta e non abbiamo un pantalone, o un vestito che tanto speravamo, per qualcosasarà. Se in quel momento siamo caduti, ci siamo fatti male ad una mano, un piede, c’èsempre una risposta che ci vogliono dire, che ci vogliono spiegare. Stiamo attenti a queisegni.
    • A volte, quando siamo giovani, i genitori ci mandano dai boyscout o acasa di familiari, che quella zia non ci piace o con i nonnini e sempre è per una lezionee, ancora una volta, per chiudere un ciclo, approfittiamo di oggi domenica per tirarefuori cose dall’armadio, continuiamo a vendere indumenti, non per necessità, ma è unobbligo, altri ne approfitteranno e il denaro conservarlo per la Grecia. Invece di guardare la paglia che ha il vicino nel suo occhio, guardare latrave o la montagna che vi impedisce di vedere voi stessi. E’ sempre lo stesso esempio,aiutare di più i giovani, non piangete su voi stessi, però non fare dei “padre nostro” no,nemmeno spiegare loro con l’esempio dei nostri problemi o che loro non commettano inostri errori, no. Semplicemente andare nella loro direzione, ciò che a loro piace, il lorovocabolario, state aggiornati sull’evoluzione e le necessità dei giovani, di come vivono,“capiranno solo quell’idioma”. Quando avrete la fiducia allora potrete parlare dellevostre esperienze, loro devono vivere la loro, aiutarli! Insegnando loro a risparmiare e anon sprecare. Spiegare loro che quel denaro della domenica lo dimezzate perrisparmiarlo per le vacanze o per fare un risparmio per un’auto quando lanecessiteranno. Sono sicura che non a tutti i genitori hanno regalato l’auto ol’appartamento, abbiamo dovuto lavorare per ottenerlo, bisogna insegnarlo a loro! E laricompensa è il dialogo, è parlare tra genitori e figli. Sapete che non c’è la colpa eniente da colpevolizzarvi, solo il dialogo. A volte i figli si trovano meglio con un padreadottivo che con il padre biologico ed è per l’amore e l’affetto che gli ha offertoquest’uomo, o forse hanno incontrato una madre più amorevole ed attenta, almenoche ascolta più della madre biologica o forse dei figli meravigliosi.Ho conosciuto una bambina che ha lavorato in Casa Templare, perfetta! Con qualità eamava Mae Izabel e le dava baci e le voleva bene e odiava e detestava sua madre, eadesso non si ricorda più di Mae, non le scrive più, no non più, perchè non ha piùbisogno di lei. Chiaro che noi figli siamo sempre ingrati, per cosa sarà? Perchè siamomolto coccolati e capricciosi. Che peccato per quella ragazza le si è chiuso il cuore,spero che le si apra molto presto però ereditiamo anche dei geni, lo sa molto bene dachi ha ereditato i geni, me lo ha detto pochi giorni fa “sono uguale a mio padre, hascritto uguale a mio padre” Dio Mio sono rimasta sorda a sentirlo, però la speranza èsempre presente. La Fede anche e vi attendono sorprese piacevoli.
    • La ricchezza più grande è la famiglia, quella che avete scelto e quella che statescegliendo, questo sì che è l’autentico amore e amicizia. La Enseñanza non chiede maiche abbandoniate i vostri mariti e mogli, né familiari, al contrario dovete saper tagliareil cordone ombelicale, padri, madri, figli e celebrare sempre una bella festacondividendo. Ieri sono stata al ristorante con un gruppo di amici, semi, era un luogo speciale.C’era il gruppo di Casa Templare, abbiamo terminato ridendo dei nostri “titoli privati”,se lo sapeste ridereste e non vi fermereste, e molto felici abbiamo preparato il menùdell’Anno Nuovo, le feste e i piani per il futuro. Desidero che questa domenica condividiate con il sorriso, la ricompensa laavrete dall’Universo, le benedizioni vengono sempre dal Padre Eterno e le stelle delfirmamento sono della Madre Universale che vi protegge e vi guida. Felice domenicamie stelle, che siate felici e che ogni piccola spina o problema o lacrima che avete, perle circostanze della vita, saperla trasformare in allegria. Aprire quel cuore, il bicchiere èsempre pieno, mai mezzo vuoto. Mio caro Ruben, mio amato maestro, qui ti mando alcuni fichi di CasaTemplare che mi hanno offerto, se ce ne sono ancora è perchè sei “in vacanza” e non ti
    • trovi a Casa Templare, perchè sono sicura che se fossi lì, non ce ne sarebbe più uno intutti gli alberi di fichi della Francia jijijijajaja. Ti voglio bene, ti amo, sono per te. Con tutto il mio amore La Jardinera