Easymarket- Bando “Aiuti agli Investimenti in Ricerca per le PMI” Regione Puglia

276 views

Published on

Intervento al Festival dell'Innovazione, a latere dell'evento "SMART PUGLIA: la strategia, i progetti, i living labs" Salone degli Affreschi, Università di Bari - 22 maggio 2013.
Progetto finanziato dal bando “Aiuti agli Investimenti in Ricerca per le PMI”
POR PUGLIA 2007-2013 Asse I Linea 1.1 – Azione 1.1.2

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
276
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Easymarket- Bando “Aiuti agli Investimenti in Ricerca per le PMI” Regione Puglia

  1. 1. EASYMARKETFestival dell’InnovazioneUniversità degli Studi di Bari - Salone degli Affreschi22 maggio 2013Giovanni Tricarico Direttore Generale Leader s.c.c.
  2. 2. Le necessità In periodi di crisi come quello attuale, la correttaveicolazione del proprio prodotto risulta esserefondamentale Tale principio è ancora più valido nel contesto dellanostra Regione che vanta eccellenze produttive diprestigio in diversi contesti(vitivinicolo, agroalimentare, caseario, tessile, ecc..)ma spesso non riesce a far conoscere ed apromuovere tali produzioni su mercati remunerativi Un contributo a questa necessità è stato proposto daLeader, società di servizi promossa daConfcooperative, attraverso il progetto Easymarketrealizzato in collaborazione con la spin-offdell’Università di Bari – Dip. di Informatica SER &Practices e finanziato dalla Regione PUGLIA PO FESRAzione 1.1.2.
  3. 3. Finalità della marketing intelligence Come è posizionato il mio prodotto sul mercato? Quale è l’opinione che i miei clienti hanno delprodotto? Chi sono i potenziali clienti del mio prodotto? Quali sono i prodotti concorrenti? Quale è l’opinione che i miei clienti e quelli potenzialihanno dei prodotti concorrenti? Quali sono le caratteristiche richieste dal mercato cheil mio prodotto dovrebbe avere, ma che non possiedeancora? Quali sono le caratteristiche del prodotto chepotrebbero essere migliorate? La mia politica di prezzo è concorrenziale?EASYMARKET aiuta una impresa a rispondere aqueste domande utilizzando il WEB
  4. 4. Strumenti tradizionali di market intelligence La marketing intelligence si basa sull’utilizzo ditecniche di data mining ed analisi statistica deidati già note in letteratura, unite ad una raccoltadi euristiche (informazioni acquisite con procedimenti nonrigorosi e che pertanto necessitano di essere ulteriorementevalidate) per la definizione di una appropriatastrategia di marketing. La marketing intelligence utilizza per le proprieanalisi un database di dati elaborati o grezzi chefotografano la situazione in un istante specifico ditempo Punti deboli: non identifica strumenti e metodi diversi di raccolta deidati non sono considerate le sorgenti di informazione tacita
  5. 5. E’ possibile catturare dal WEB le opinioniche si stanno formando su uno specificooggetto di ricerca (ad esempio il nostroprodotto), seguirle nella loroevoluzione, catalogarle per motivarequella specifica opinione, utilizzarle persupportare la formazione di un piano dimarketing che aiuti a veicolare meglio ilproprio prodotto?L’idea innovativa di EASYMARKET
  6. 6. Da dove catturiamo le opinioni? Il WEB raccoglie, veicola e polarizza le opinioni dimiliardi di persone su prodotti, eventi storici epolitici, personaggi pubblici, organizzazioni e aziende. I luoghi dove tali opinioni si formano, si discutono, sidiffondo sono molteplici: Forum Social Network Portali Verticali Quotidiani on-line Siti di e-commerce Siti di Gruppi di Acquisto (la lista continua in modi che ancora non conosciamo)
  7. 7. Come cataloghiamo e raccogliamo le opinioni? Catalogazione delle sorgenti Il numero di siti web è in continuo aumento e molti diquesti godono di una certa popolarità per brevi periodi dellaloro esistenza o sono ritenuti affidabili solo per determinaticontesti Esistono siti che creano “tendenza”, sono considerati cioè diriferimento anche da altri siti che ne riportano i giudizi Esistono siti istituzionali che per loro natura sonoconsiderati affidabili Estrazione di informazione dal web non come attività one-shot i siti soffrono di una forte migrazione di visitatori, per cui laloro audience può subire forti variazioni nel tempo. la caratterizzazione della reputazione (web-reputation) deisiti non può essere statica ma deve essere aggiornata everificata nel tempo
  8. 8.  Attraverso il Sentiment Mining cioè l’analisi delsentiment all’interno di una espressione testuale.Cerchiamo di capire non solo se si parla delnostro prodotto, ma, soprattutto, in che terminise ne parla (piace? Non piace? Risulta essereindifferente? Ecc..) Il sentiment mining non è utilizzato neglistrumenti attualmente esistenti sulmercato, mentre in EASYMARKET è alla base delprocesso di valutazione I servizi di terze parti attualmente disponibilisono fortemente human-intensive, mentre inEASYMARKET il processo è quasi completamenteautomatizzatoCome utilizziamo le opinioni?
  9. 9. EASYMARKET ha tre funzionalità di base: Catalogazione Siti L’utente organizza un insieme di siti seme, grazie al qualeil processo potrà essere avviato. Il sistema, per ogni sitoseme analizzerà la pertinenza di tale sito rispetto ad undominio semantico. Il dominio semantico viene espressodall’utente attraverso un insieme di parole chiavi. Indicizzazione e raccolta dei dati di interesse Easy market estrae ulteriori siti da quelli inseriti in mododa esplorare il web in modo autonomo ed indipendente. Analizza quelle che sono le unità atomiche di informazionerecuperate dalla fase precedente (una pagina web, un filestatico, un form, un forum, un tweet, un commento, ecc...) Analisi dei dati Attraverso la raccolta del sentiment l’utente conosceimmediatamente la reputation (insieme alla origine dellastessa) del prodotto/dominio analizzato e può rapidamenteintraprendere iniziative di miglioramentoIn concreto come funziona EASYMARKET?
  10. 10. Catalogazione
  11. 11. Indicizzazione
  12. 12. Analisi
  13. 13. IndustrializzazioneDopo la positiva conclusione del progettofinanziato Leader ha deciso di continuare ainvestire su EASYMARKET e sulle suepotenzialità per istituzionalizzare eindustrializzare i risultati di ricerca Arricchimento delle capacità di sentimentmining: analisi effettuata anche sulle proprietàdel prodotto in relazione alle opinioni raccolte Suite di reportistica a supporto dell’utente
  14. 14. Dettaglio proprietà e relazione con opinioni
  15. 15. Report

×