Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Le imprese

0 views

Published on

  • Be the first to comment

Le imprese

  1. 1. LE IMPRESE Operatore economico che produce beni e servizi destinati allo scambio
  2. 2. TIPI DI IMPRESA <ul><li>A seconda dell ’ attività svolta si distinguono imprese che operano nel </li></ul><ul><li>settore PRIMARIO : imprese agricole, di allevamento,estrazioni minerarie </li></ul><ul><li>settore SECONDARIO : industrie </li></ul><ul><li>settore TERZIARIO : attività commerciali, trasporti, banche, assicurazioni, imprese che forniscono servizi informatici. </li></ul>
  3. 3. <ul><li>La prevalenza dell ’occupazione in un settore produttivo ci fa capire il livello di sviluppo di un paese </li></ul><ul><li>PREVALENZA NEL PRIMARIO : </li></ul><ul><ul><li>paese SOTTOSVILUPPATO </li></ul></ul><ul><li>PREVALENZA NEL SECONDARIO : </li></ul><ul><ul><li>paese IN VIA DI SVILUPPO </li></ul></ul><ul><li>PREVALENZA NEL TERZIARIO : </li></ul><ul><ul><li>paese SVILUPPATO </li></ul></ul>
  4. 4. PRODUZIONE <ul><li>Attività economica di </li></ul><ul><li>trasformazione di beni in </li></ul><ul><li>altri beni più utili </li></ul><ul><ul><li>ESEMPIO: </li></ul></ul><ul><ul><li>Confezionare un vestito </li></ul></ul><ul><ul><li>Allevare galline </li></ul></ul><ul><ul><li>Coltivare un campo di grano </li></ul></ul>
  5. 5. PRODUZIONE <ul><li>DIRETTA </li></ul><ul><li>Trasformazione </li></ul><ul><li>materiale di beni e </li></ul><ul><li>servizi in altri beni e servizi </li></ul><ul><li>ESEMPIO </li></ul><ul><li>Produrre scarpe </li></ul><ul><li>Realizzare tavoli </li></ul><ul><li>Allevare pecore </li></ul><ul><li>INDIRETTA </li></ul><ul><li>Trasformazioni nello spazio o nel tempo </li></ul><ul><li>ESEMPIO </li></ul><ul><li>Vendere tavoli </li></ul><ul><li>Importare banane </li></ul><ul><li>Surgelare pesce </li></ul>
  6. 6. PRODUZIONE <ul><li>La produzione avviene tramite la </li></ul><ul><li>combinazione dei FATTORI DELLA </li></ul><ul><li>PRODUZIONE (INPUT) </li></ul><ul><li>e la loro trasformazione in PRODOTTI da vendere (OUTPUT) </li></ul><ul><li>INPUT OUTPUT </li></ul>
  7. 7. FATTORI DELLA PRODUZIONE (Input) <ul><li>TERRA/NATURA </li></ul><ul><li>LAVORO </li></ul><ul><li>CAPITALE </li></ul>
  8. 8. 1. TERRA/NATURA <ul><li>Beni naturali necessari per produrre. </li></ul><ul><li>Esempi: terreno, energie, minerali. </li></ul><ul><li>Fattore originario: non deriva da una precedente produzione ed è irriproducibile. </li></ul><ul><li>Il prezzo pagato al proprietario per l ’utilizzo è chiamato RENDITA. </li></ul>
  9. 9. 2. LAVORO <ul><li>E ’ lo sforzo umano, manuale o intellettuale, necessario nel processo produttivo. </li></ul><ul><li>Il prezzo pagato al lavoratore è il SALARIO/STIPENDIO </li></ul>
  10. 10. 3. CAPITALE <ul><li>Comprende i beni materiali necessari per la produzione degli output </li></ul><ul><li>Fattore derivato: beni che risultano da precedente processo produttivo </li></ul><ul><li>Il prezzo pagato per il capitale sono gli INTERESSI </li></ul>
  11. 11. TIPI DI CAPITALE <ul><li>CAPITALE FISSO </li></ul><ul><li>Macchine e strumenti </li></ul><ul><li>il cui uso può essere </li></ul><ul><li>ripetuto </li></ul><ul><li>Es. trattori, arredi impastatrici, forbici </li></ul><ul><li>CAPITALE CIRCOLANTE </li></ul><ul><li>Beni la cui utilità si </li></ul><ul><li>esaurisce con un solo </li></ul><ul><li>Impiego </li></ul><ul><li>Es. concimi, sementi, materie prime </li></ul>
  12. 12. STATO <ul><li>Fattore ESTERNO della produzione </li></ul><ul><li>Il suo ruolo è quello di: </li></ul><ul><li>Stabilire le regole per le attività produttive </li></ul><ul><li>Offrire infrastrutture indispensabili per le attività produttive (strade, ferrovie, ponti, porti aereoporti …) </li></ul>
  13. 13. L ’IMPRENDITORE <ul><li>E ’ colui che decide </li></ul><ul><ul><li>Cosa produrre: che tipo di prodotto? </li></ul></ul><ul><ul><li>Come produrre: quali fattori utilizzare? </li></ul></ul><ul><ul><li>Per chi produrre: chi saranno i clienti? </li></ul></ul><ul><li>E ’ colui che si assume i rischi della produzione: il rischio di non coprire con i ricavi i costi sostenuti per produrre. </li></ul>
  14. 14. Compenso dell ’imprenditore <ul><li>Il compenso per il rischio d ’impresa è il </li></ul><ul><li>PROFITTO = </li></ul><ul><li>RICAVI-COSTI </li></ul>
  15. 15. RICAVI <ul><li>Sono le somme ottenute dalle </li></ul><ul><li>vendite. </li></ul><ul><li>Dipendono da </li></ul><ul><li>Quantità vendute </li></ul><ul><li>Prezzo di vendita </li></ul><ul><li>Numero degli acquirenti </li></ul>
  16. 16. IL PREZZO <ul><li>Le aziende stabiliscono il prezzo di </li></ul><ul><li>vendita in base: </li></ul><ul><li>Ai costi di produzione ai quali si aggiunge una certa % stabilita in rapporto al profitto cercato </li></ul><ul><li>Alla domanda dei clienti </li></ul><ul><li>Alla concorrenza </li></ul>
  17. 17. COSTI <ul><li>Sono le spese sostenute per ottenere un dato bene o servizio. </li></ul><ul><li>Corrispondono al valore dei fattori produttivi utilizzati </li></ul>
  18. 18. TIPI DI COSTI <ul><li>COSTI FISSI </li></ul><ul><li>Quelli che devono </li></ul><ul><li>essere sostenuti </li></ul><ul><li>indipendentemente </li></ul><ul><li>dalla quantità prodotta </li></ul><ul><li>Es. affitto di un capannone, assicurazione </li></ul><ul><li>COSTI VARIABILI </li></ul><ul><li>Variano al variare della quantità prodotta </li></ul><ul><li>Es. materie prime, energie </li></ul>
  19. 19. COSTO TOTALE = COSTI FISSI + COSTI VARIABILI
  20. 20. PREVEDERE VENDITE E COSTI <ul><li>Se i ricavi superano i costi l ’imprenditore otterrà un UTILE/PROFITTO. </li></ul><ul><li>Se i costi superano i ricavi l ’imprenditore subirà delle PERDITE. </li></ul><ul><li>Se i ricavi coincidono con i costi si raggiunge IL PUNTO DI PAREGGIO : è il punto minimo di quantità vendute necessario per coprire i costi sostenuti. </li></ul>
  21. 21. INVESTIMENTI DELL ’IMPRESA <ul><li>L ’impresa fa investimenti quando </li></ul><ul><li>acquista beni strumentali (capitale) </li></ul><ul><li>per: </li></ul><ul><li>dare avvio all ’attività </li></ul><ul><li>produrre nuovi beni </li></ul><ul><li>aumentare la quantità prodotta </li></ul><ul><li>migliorare la qualità dei prodotti </li></ul><ul><li>diminuire i costi </li></ul>
  22. 22. Finanziamenti degli investimenti <ul><li>Capitale proprio: autofinanziamento dell ’imprenditore con denaro proprio </li></ul><ul><li>Capitale di terzi: banche o altri finanziatori </li></ul><ul><li>Non c ’è investimento senza un </li></ul><ul><li>precedente risparmio </li></ul>

×