Lezione 2: Il Contesto Della Comunicazione Interattiva
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Lezione 2: Il Contesto Della Comunicazione Interattiva

on

  • 8,707 views

Slide della seconda lezione del corso di Organizzazione e Gestione della Comunicazione Interattiva del Prof. Stefano Epifani (anno accademico 2007-2008)

Slide della seconda lezione del corso di Organizzazione e Gestione della Comunicazione Interattiva del Prof. Stefano Epifani (anno accademico 2007-2008)

Statistics

Views

Total Views
8,707
Views on SlideShare
7,947
Embed Views
760

Actions

Likes
5
Downloads
629
Comments
0

11 Embeds 760

http://blogcattedra.blogspot.com 434
http://blogcattedra.wordpress.com 279
http://blogcattedra.blogspot.it 21
http://www.slideshare.net 13
http://blog.stefanoepifani.it 4
http://feeds.feedburner.com 3
https://www.linkedin.com 2
http://luar.com.hk 1
http://www.blogcattedra.blogspot.com 1
http://blogcattedra.blogspot.co.uk 1
http://www.linkedin.com 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Lezione 2: Il Contesto Della Comunicazione Interattiva Presentation Transcript

  • 1. La Comunicazione Interattiva
  • 2. In questa lezione
    • Dall’informatica centralizzata all’ICT pervasivo
    • La comunicazione interattiva: caratteristiche
    • Un modello per la comunicazione interattiva
  • 3. Dall’informatica centralizzata all’ICT pervasivo Evoluzione delle tecnologie Tempo Utenti Fonte: SIRMI 2003 Informatica Centralizzata Information & Communication Technology Convergenza di Informatica e Telecomunicazioni Informatica Individuale e distribuita Anni ’60 e ’70: Ambienti Mainframe Anni ‘80: Personal Computer Anni ‘90: Telematica 2000: Pervasive Computing
  • 4. Dall’informatica centralizzata all’ICT pervasivo Evoluzione del mercato System Integration (automation) Business Integration (reenginering) E-Commerce (web enabled commerce) E-Business (web enabled transformation) M-Business (multi device transformation) Tempo e ampiezza Valore Fonte: R. Kalakota
  • 5. Dall’informatica centralizzata all’ICT pervasivo Evoluzione del mercato System Integration (automation) Business Integration (reenginering) E-Commerce (web enabled commerce) E-Business (web enabled transformation) M-Business (multi device transformation) Tempo e ampiezza Valore Fonte: R. Kalakota
  • 6. Dall’informatica centralizzata all’ICT pervasivo La logica di sviluppo (1/3)
    • Anni ‘60 e ’70 : L’ambiente mainframe è appannaggio delle grandi aziende . Nasce il concetto di sistema informativo computer based . Lo sviluppo delle applicazioni informatiche è orientato all’automazione di processo e di sistema .
    • Anni ’80 : Lo sviluppo dell’informatica individuale facilita un cambiamento di prospettiva nel modo di concepire il ruolo dell’IT: si passa dall’ automazione alla reingegnerizzazione di processo e di sistema.
  • 7. Dall’informatica centralizzata all’ICT pervasivo La logica di sviluppo (2/3)
    • Anni ‘90 : L’era del Web . Lo sviluppo di Internet apre scenari nuovi e prospettive rivoluzionarie per il business. Le aziende in un primo momento si concentrano sulla gestione della comunicazione esterna effettuata tramite il Web. Nascono i web aziendali ed i siti dedicati all’e-commerce. La gestione dei processi interni (comunicazione, gestione, ecc…) e dei processi esterni non è omogenea . Ciò crea discrasie organizzative .
    • 2000 : Dal Web Business all’e-Business . Le aziende comprendono la necessità di sviluppare modelli di gestione integrati , ripensando i processi aziendali in funzione della presenza di nuove tecnologie di comunicazione. Si sviluppano processi di integrazione tecnologica e si tende rendere il processo di digitalizzazione delle attività di comunicazione interna ed esterna maggiormente omogeneo.
  • 8. Dall’informatica centralizzata all’ICT pervasivo La logica di sviluppo (3/3)
    • Il futuro prossimo : L’Information & Communication Technology diviene pervasivo . Grazie allo sviluppo delle reti di comunicazione convergenti non è più l’utente ad andare al PC per collegarsi alla rete, ma è la rete che segue l’utente nei suoi spostamenti , dentro e fuori l’azienda. Le reti intelligenti integrano i processi dell’azienda e ne divengono supporto connettivo indispensabile .
    • … il futuro : Sviluppati sistemi multi-accesso, multi-canale e multi-piattaforma, le aziende implementano applicazioni in grado di affrontare problemi e varianze applicative grazie a sistemi basati sui principi dell’ intelligenza artificiale . L’informatica perde la “rigidità” che la caratterizza. Lo sviluppo e l’integrazione di reti neurali e di concetti come la fuzzy logic fa dell’I&CT uno strumento integrato allo sviluppo del business .
  • 9. La comunicazione interattiva Gli impatti sulla Comunicazione
  • 10. Dall’informatica centralizzata all’ICT pervasivo Gli impatti sulla comunicazione Information everytime; everyone; everywhere m-Business …
    • Primi tentativi di Web “push”
    • Strategie Cross Channel
    • L’azienda “nel Web”
    • Sviluppo del mobile
    • Potenziale disintermediazione
    • Rapporti orizzontali cliente/azienda
    • Web “pull”
    • Primi database marketing
    • Digitalizzazione processi produzione su media tradizionali
    • Praticamente nessun impatto
    Esterna Interna
    • Knowledge Management
    • Groupware operativo
    • Comunicazione on-line
    • Sviluppo del wireless
    e-Business 2000
    • Sviluppi delle prime intranet (pull)
    • Diffusione dell’e-mail
    • Sistemi informativi digitali
    Web 90
    • Automazione dei processi di base
    • Dispersione dell’informazione digitale
    Informatica Individuale ’ 80
    • Centralizzazione delle informazioni amministrative
    Mainframe ’ 60-’70 Alcuni impatti sulla Comunicazione… Era Anni
  • 11. La comunicazione interattiva Cosa è?
    • Con il termine comunicazione interattiva intendiamo un processo di comunicazione di tipo bidirezionale , che prevede quindi, anche nell’ambito di processi di tipo broadcast o narrowcast , almeno un momento di comunicazione one-to-one, tanto di tipo “ person to person” che di tipo “ person to application” . Tale momento può essere espletato anche attraverso il ricorso a strumenti di tipo asimmetrico .
  • 12. La comunicazione interattiva Le caratteristiche Comunicazione Verso Medialità Simmetria Sincronia Modalità Monodirezionale Bidirezionale Sincrona Asincrona Monomediale Multimediale Asimmetrica Simmetrica Multimodale Monomodale Diffusione Broadcast Narrowcast
  • 13. La comunicazione interattiva Le caratteristiche: Verso
    • Monodirezionale (emittente  ricevente; es. Radio)
    • Bidirezionale (emittente  ricevente; es. Telefono)
    • La bidirezionalità è conditio sine qua non
    • della comunicazione interattiva
    • Person to Application
    • Application to Person
  • 14. La comunicazione interattiva Le caratteristiche: Sincronia
    • La sincronia implica la contemporaneità delle azioni degli interattori; (esempio: il telefono)
    • L’asincronia svincola gli interattori dalla necessità di essere copresenti nel momento della comunicazione; (esempio: l’e-Mail)
  • 15. La comunicazione interattiva Le caratteristiche: medialità (1/2)
    • “ Multimedia non è altro che una tecnologia: una tecnologia che consente la gestione simultanea e fisicamente integrata dell’insieme dei media (parlato, testo scritto, film, suono) su computer. [...] Ne consegue sicuramente una facilità d’uso e di accesso impensabili con le tecnologie precedenti ma nulla di più; dietro questa tecnologia e queste possibilità non vi è nessuna idea teorica. E di fatto si può agevolmente constatare come i primi usi (..) [degli] strumenti multimediali non sono altro che “traduzioni tecnologiche” dei vecchi usi ”
    • (Antinucci)
    ” Multimedialità è qualunque combinazione di testo, grafica, suono, animazioni e video distribuita da un computer. Quando si permette all’utente (..) di controllare quali e quando sono distribuiti questi elementi, si ha multimedialità interattiva. Quando viene fornita una struttura di elementi legati attraverso i quali l’utente può navigare, la multimedialità interattiva diventa ipermedia” (Vaughan)
  • 16.
    • “ Multimedialità come somma di linguaggi, di relazioni sociali, di opportunità comunicative, di sollecitazioni rivolte a facoltà percettive e cognitive dell'uomo, esaltate dall'innovazione tecnologica, ma non create da essa ”
    • (Maragliano)
    La comunicazione interattiva Le caratteristiche: medialità (2/2) Multimedialità sensoriale o percettiva ?
  • 17. La comunicazione interattiva Le caratteristiche: Diffusione
    • Broadcast : trasmissione di informazioni da un sistema trasmittente ad un insieme di sistemi riceventi non definito a priori; ( esempio : Radio, ecc…)
    • Narrowcast : trasmissione di informazioni da un sistema trasmittente ad un insieme di sistemi riceventi identificati a priori; ( esempio : TV Via cavo)
  • 18. La comunicazione interattiva Le caratteristiche: Modalità
    • La multimodalità è una caratteristica che riguarda le modalità di interazione con gli strumenti della comunicazione. Il termine è di solito utilizzato con riferimento alle interfacce utente ed indica la possibilità di interagire con il sistema informativo attraverso una pluralità di sistemi di input. (es. voce, mouse, touch screen, ecc…)
  • 19. La comunicazione interattiva Le caratteristiche: Simmetria
    • Una comunicazione si dice simmetrica quando gli interattori dispongono degli stessi canali di comunicazione. (es. telefono);
    • Una comunicazione si dice asimmetrica quando gli interattori dispongono di canali di comunicazione differenziati . (es. TV Digitale terrestre);
  • 20. La comunicazione interattiva L’approccio “funzionale” alla comunicazione interattiva Funzione Strumento Applicazione Comunicazione sincrona, multimediale, simmetrica, bidirezionale, uno a uno Videoconferenza… Microsoft NetMeeting Messenger Comunicazione sincrona, multimediale, simmetrica, bidirezionale, molti a molti Videoconferenza… Centra …
  • 21. La comunicazione interattiva Alcune variabili
    • Pubblico (o “pubblici”); (target da colpire) (interno/esterno, omogeneo/disomogeneo, ecc…)
    • Obiettivo; (informare, approfondire, avvisare, far ricordare, …stupire)
    • Caratteristiche; (definizione del modello funzionale) (contesto) (necessità di feedback?) (redemption)
    • Infrastruttura tecnologica; (canali disponibili, banda, ecc…)
    • Tempo a disposizione (produzione/delivery); (processo di produzione, ciclo di vita, ecc…)
    • Costi; (infrastruttura, costo-contatto, ammortamento per utente, ecc)
  • 22. Gli impatti della comunicazione interattiva Gli ambiti CAPITALE INTELLETTUALE Comunicazione Esterna Marketing Servizio Clienti Vendite Comunicazione Interna Formazione del personale Gestione della conoscenza Gestione delle Risorse Umane Logistica
  • 23. Gli impatti della comunicazione interattiva La struttura del capitale intellettuale Capitale Intellettuale Capitale Umano Capitale Strutturale Capitale Relazionale Capitale d’Innovazione Capitale di procedimenti Capitale Clienti Capitale Fornitori / Partner
  • 24. Gli impatti della comunicazione interattiva Gli strumenti di supporto Capitale Intellettuale Knowledge Management E-Learning Mktg / CRM
  • 25. Gli impatti della comunicazione interattiva Gli strumenti di supporto: Knowledge management e formazione Conoscenza d’ingresso Processo di apprendimento Conoscenza in uscita Capitale Intellettuale sviluppato nel processo di apprendimento Capitale Intellettuale Iniziale
  • 26. Gli impatti della comunicazione interattiva Gli strumenti di supporto: knowledge management e marketing Conoscenza d’ingresso Customer Relationship Management Conoscenza in uscita Capitale Intellettuale sviluppato nella gestione delle relazioni Capitale Intellettuale Iniziale
  • 27. Gli impatti della comunicazione interattiva Un modello infrastrutturale omogneo: la conoscenza Infrastruttura di business intelligences Database Data-Mining Infrastruttura di contact management iDTV Mobile (cell. palm.) Web e-Mail IVR … Utenza Applicazioni
  • 28. Gli impatti della comunicazione interattiva Un modello infrastrutturale omogneo: la comunicazione Utenza Infrastruttura di communication management iDTV Mobile Web e-Mail IVR … Infrastruttura di business intelligence Database Data-Mining
  • 29. Gli impatti della comunicazione interattiva Gli ostacoli Fonte: Microsoft Business & Solutions
  • 30. … per concludere