regole di derivazione o mapping

5,669 views
5,362 views

Published on

le regole di derivazione dello schema logico a partire da quello concettuale

Published in: Education, Technology, Travel
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
5,669
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
39
Actions
Shares
0
Downloads
38
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

regole di derivazione o mapping

  1. 1. Regole di derivazione (mapping) Lezione sulle regole di derivazione dello schema logico a partire da quello concettuale Silvano Natalizi, novembre 2009
  2. 2. Regole di derivazione <ul><li>Le regole di derivazione consentono di ricavare lo schema logico del database a partire da quello concettuale </li></ul><ul><li>Occorre determinare le tabelle relazionali, i loro nomi, le loro colonne e chiavi primarie </li></ul><ul><li>Inoltre bisogna escogitare un meccanismo per collegare le tabelle quando le loro entità hanno delle relazioni </li></ul>
  3. 3. I° regola <ul><li>Ad ogni entita’ corrisponde una tabella </li></ul><ul><li>Ad ogni attributo dell’entita’ corrisponde una colonna della tabella </li></ul><ul><li>Ad ogni istanza dell’entita’ corrisponde una riga della tabella </li></ul><ul><li>Alla chiave primaria dell’entita’ corrisponde la chiave primaria della tabella </li></ul>
  4. 4. II° regola <ul><li>Alla relazione binaria uno a molti corrisponde una chiave esterna (foreign key) </li></ul><ul><li>La chiave esterna è la chiave primaria della tabella uno, con le relative colonne copiate e incollate nella tabella molti </li></ul><ul><li>La chiave esterna viene posta nella tabella molti </li></ul>
  5. 5. Esempio mapping con relazione uno a molti <ul><li>CLASSE ( id , nome, indirizzo, sezione, annoscolastico ) </li></ul><ul><li>STUDENTE ( id , nome, classe_id ) </li></ul>
  6. 6. III° regola <ul><li>La relazione molti a molti diventa una tabella associativa </li></ul><ul><li>Le colonne di questa tabella associativa sono le chiavi esterne delle tabelle associate </li></ul><ul><li>La chiave primaria della tabella associativa è una chiave composta da tutte queste chiavi esterne </li></ul>
  7. 7. Esempio mapping relazione molti a molti <ul><li>DOCENTE ( id , nome) </li></ul><ul><li>STUDENTE ( id , nome) </li></ul><ul><li>INSEGNA( docente_id , studente_id ) </li></ul>
  8. 8. III° regola bis <ul><li>Una relazione uno a molti con attributi diventa, nello schema logico, una tabella associativa </li></ul><ul><li>Le colonne di questa tabella associativa sono le chiavi esterne delle tabelle associate e le colonne relative agli attributi della relazione </li></ul><ul><li>La chiave primaria della tabella associativa è una chiave composta da tutte le chiavi esterne </li></ul>
  9. 9. Esempio mapping relazione uno a molti con attributi <ul><li>LIBRERIASTUDENTE </li></ul><ul><li>( nomeStudente , numeroCellulare) </li></ul><ul><li>LIBRO( isbn , titolo, autore, materia, editore, prezzo ) </li></ul><ul><li>ACQUISTO ( nomeStudente , isbn , dataAcquisto, dataVendita) </li></ul>
  10. 10. IV° regola <ul><li>Una entità debole diventa una tabella come nella regola I° </li></ul><ul><li>La relazione uno a molti identificativa che la lega alla entità forte diventa una chiave esterna come nella regola di derivazione II° </li></ul><ul><li>La chiave primaria della tabella dell’entità debole è una chiave composta formata dalla chiave primaria dell’entità forte e dalle colonne della sua chiave parziale </li></ul>
  11. 11. Esempio IV° regola <ul><li>CONDOMINIO( nome , </li></ul><ul><li>indirizzo,localita’) </li></ul><ul><li>APPARTAMENTO ( condominio_nome , numeroInterno , proprietario,superficie,piano) </li></ul>
  12. 12. Continua…

×