• Like
Gazzetta 12 9-2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Gazzetta 12 9-2011

  • 2,154 views
Published

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
2,154
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. www.gazzetta.it lunedì 12 settembre 2011 1,20 € REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 026339 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO Anno 115 ­ Numero 214 anno n ITALIA BUONA LA PRIMA GIOCO E GOLEADA (4­1) NEL NUOVO STADIO JUVE CHE BELLA 3 Vidal 24 anni BRUTTA LA PRIMA INTER IN VANTAGGIO, RAGGIUNTA E TRAVOLTA (4­3) 32 anni GASP CHE BOTTA! 3 Fabrizio Miccoli Vince con merito il Palermo dell esordiente Mangia. iccoli straripante beffa due volte M Julio Cesar. Torna Milito (doppietta) ma i nerazzurri affondano: Gasperini sotto accusa All ora di pranzo i bianconeri di onte, ispirati dall ex milanista, dominano il Parma C NUOVO K.O. SCONFITTA ALL’OLIMPICO ILCommento IL MEGLIO CAMBIANO GLI EQUILIBRI DELLA DOMENICA La Roma giù di ALBERTO CERRUTI LA LEZIONE col Cagliari Bentornato campionato. In ritardo sul calen- Luis è al buio dario, ma puntuale all’appuntamento con le emozioni, sparpagliate tra il 2-2 d’apertura DI PIRLO CATAPANO, CECCHINI, PALOMBO PAG. 18­19 3 Daniele Conti, 32 anni ANSA di Milan-Lazio e il 4-3 di chiusura di Palermo- Inter. Dal primo gol di Klose all’ultimo di For- lan ne abbiamo viste di tutti i colori: la mezza SCATTI UDINESE E FIORENTINA OK rimonta dei campioni, la risposta del Napoli, la festa della Juve, lo scivolone della Roma, la ripartenza dell’Udinese e infine il kappaò Di Natale dell’Inter che punge davanti ma balla dietro. cuoce il Lecce L’ARTICOLO A PAGINA 2 Riecco Gila Serie A / 2ª GIORNATA ALLE PAGINE 20 E 21 3 Totò Di Natale, 33 anni GETTYIMAGES PARTITE CLASSIFICA CATANIA­SIENA 0­0 JUVENTUS 3 NOVARA 1 CESENA­NAPOLI 1­3 NAPOLI 3 CATANIA 1 IN VETRINA BRILLANO LE NOVITA’ CHIEVO­NOVARA FIORENTINA­BOLOGNA 2­2 2­0 FIORENTINA UDINESE 3 3 SIENA INTER 1 0 Da Moralez GENOA­ATALANTA LECCE­UDINESE JUVENTUS­PARMA 2­2 0­2 4­1 PALERMO CAGLIARI CHIEVO 3 3 1 ROMA CESENA BOLOGNA 0 0 0 a Klose: l’ora MILAN­LAZIO PALERMO­INTER 2­2 4­3 GENOA LAZIO 1 1 LECCE PARMA 0 0 3 Andrea Pirlo, 32 anni, 7,5 in dei debuttanti pagella, ha illuminato la Juve commento di LUIGI GARLANDO PAG. 14 ROMA­CAGLIARI 1­2 MILAN 1 ATALANTA* ­5 * L’Atalanta è penalizzata di 6 punti SERVIZI DA PAGINA 2 A PAGINA 12 3 Maximiliano Moralez, 24 anni MAGNI w Vettel e Alonso show IL ROMPI PALLONE DA OGGI LA TERZA USCITA DI GENE GNOCCHI Ecco Speak Easy Roma: americani sempre più confusi A Monza trionfa il tedesco: è quasi Mondiale, Fernando (3°) dà spettacolo e impara l’inglese dopo la sconfitta con il Cagliari: Vettel e Alonso sul podio ALLIEVI, CREMONESI, CRUCIANI DA PAGINA 32 A PAGINA 37 In edicola a  € 12.90 «Dobbiamo provare di più il tiro da tre».10 9 1 2> 9 771120 506000
  • 2. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 20112# SERIE A 2a GIORNATA y MICCOLI M IlCommento TORNANO DI ALBERTO CERRUTI LE COPPE SCAMBIANO CHAMPIONSGLI EQUILIBRI DOMANI Gruppo H DAL NOSTRO INVIATO NICOLA CECERE Barcellona PALERMOBentornato campionato. In ritardo sul MILANcalendario, ma puntuale all’appuntamento ore 20.45 Il veleno nella coda: 41’con le emozioni, sparpagliate tra il 2-2 diretta punizione strepitosa di Miccolid’apertura di Milan-Lazio e il 4-3 di chiusura Sky Sport 1 ed è il 3-2; 43’ tiro «folle» di Pi-di Palermo-Inter. Dal primo gol di Klose e Sky Calcio 1; nilla e arriva il gol della sicurez-all’ultimo di Forlan ne abbiamo viste di tutti Mediaset za. L’Inter illogica di Gasperinii colori: la mezza rimonta dei campioni Premium Calcio subisce una preoccupante le-d’Italia, la risposta vincente del Napoli, la zione al termine di una sfidafesta della Juventus, lo scivolone della MERCOLEDÌ mozzafiato, ricca di prodezzeRoma, la ripartenza dell’Udinese retrocessa 14 ma pure di svarioni, che la ren-in Europa e infine il kappaò dell’Inter che Gruppo A dono memorabile. Sull’ottovo-punge davanti ma balla dietro. Man. City lante del gol svetta il PalermoNovanta minuti sono pochi per emettere NAPOLI del debuttante allenatore De-giudizi definitivi, anche se Gasperini dovrà ore 20.45 vis Mangia che si divora la squa-trovare in fretta nuovi equilibri e nuovi diretta dra «sbagliata» mandata alinterpreti, ma moltiplicati per venti Rai 1; massacro dal più esperto colle-(squadre) sono sufficienti per cullare almeno Sky Calcio 1 ga Gian Piero Gasperini. Sem-una speranza: che la lezione di Prandelli sia e Sky 3D; pre più in discussione doposervita per regalare coraggio ai suoicolleghi, invitandoli a cercare di imporre il Mediaset questa scoppola. Le colpe di se-proprio gioco, invece di limitare quello Premium Calcio rata possono essere riassuntealtrui. Gruppo BE’ vero che quasi tutte le difese, da quella INTERarrugginita del Milan a quella cabriolet Trabzonspor La rimonta deidell’Inter, sembrano ancora in vacanza, ma ore 20.45 siciliani è stata35 gol (20 in più rispetto al magro esordio di dir. Sky Sport 3 e Sky Calcio 2; agevolata dagliun anno fa) sono un segnale incoraggianteper invertire la tendenza al ribasso Mediaset errori del tecnicodell’ultima stagione, quando si era scesi da Premium dell’Interquota 992 a 955. E allora complimenti in Calcio 1particolare a due neopromosse: al Novara,tornato in A dopo 55 anni, che imita il Milan S Strepitoso Miccolicon un 2-2 in rimonta in casa del Chievo, e EUROPA che prende peralla penalizzata Atalanta uscita con un altro LEAGUE2-2 dal campo del Genoa, lanciando un volto mano il Palermo enuovo, il piccolo Moralez, al comando della GIOVEDÌ 15 lo guida verso ilclassifica cannonieri con Milito e Miccoli. Gruppo D successoDi Natale, che sogna di diventare il primo LAZIOitaliano capocannoniere per il terzo anno Vasluiconsecutivo dopo Nordahl e Platini, nel ore 19 in tre punti: 1)in fase difensiva Difesa disastrosafrattempo contribuisce a rovinare l’esordio diretta c’è un uomo in più sottratto aldi Di Francesco a Lecce. Va meglio ad altri Mediaset centrocampo perché Jonathandue debuttanti, Mangia che stravince a Premium Calcio e Nagatomo sono comunquePalermo e Sannino del Siena, che domenica Gruppo I dei difensori ma siccome sonoriceverà la Juventus, prima maglia rosa del UDINESE chiamati a spingere quando si Gasp inchiodatocampionato. Dentro la splendida cornice, i Rennes fanno beccare fuori posizione itifosi hanno scoperto un bellissimo quadro, ore 21.05 tre centrali devono coprire spa-dipinto dal campione del mondo Pirlo, diretta zi troppo ampi (e Lucio e Sa-grande protagonista della squadra più Italia 1 muel non sono degli scattisti);italiana di tutte, con un unico straniero al Mediaset 2) inutile presentare tre attac- dal super Palermovia, anche se proprio lo svizzero Lichtsteiner Premium Calcio canti se poi i due laterali devo-avvia la goleada. Se Pirlo non è una no rientrare a inseguire Pisanosorpresa, colpiscono le 4 reti bianconere, di e Balzaretti, cioè i terzini avver-paternità diverse, distribuite tra vecchi e sari: sia Zarate che Forlan han-nuovi. Con un’avvertenza per chi va difretta: parlare di scudetto è pericoloso, sia no spiccate attitudini offensive e quando c’è da coprire nonper la scarsa resistenza del Parma, siaperché alla terza di un anno fa si sprecarono vanno al di là della buona vo- lontà; 3) assurdo tenere fuori Nerazzurri due volte in vantaggio, poi il crollole stesse parole dopo il 4-0 a Udine.Rovesciando il discorso, sarebbe prematurobocciare la Roma, la più trasformata tra le Sneijder, cioè il centrocampi- sta più lucido, ed è ancora più Le scelte del tecnico e il 3-4-3 non funzionanograndi con ben 6 volti nuovi (Stekelenburg, assurdo tenerlo inchiodato sul-Heinze, Josè Angel, Pjanic, Bojan e Osvaldo), la fascia quando si decide di uti- gramma l’11 settembre... (la quando è comparso al posto di la prima mezzora (di assolutobattuta da un Cagliari che invece gioca a lizzarlo. gara venne anticipata però al Della Rocca, e negli sguscianti dominio) avevano speso tanto.memoria. Ecco perché gli applausi sabato sera e finì 3-2). Celebra- Hernandez e Pinilla, bisogna E’ giusto quindi rilevare comedell’Olimpico agli sconfitti sono il segnale La rimonta favorita La storia, co- to un Miccoli da Nazionale, poi dire che il redivivo Milito la rimonta del Palermo sia sta-più incoraggiante per il nuovo campionato. me insegna Vico, si ripete an- ispiratore ed implacabile esecu- aveva portato per due volte da- ta agevolata dalle mosse auto-Se ritroviamo anche il fair play, siamo a che qui alla Favorita dove il Pa- tore delle azioni clou, che ha vanti i nerazzurri e specie dopo lermo di Zamparini si era impo- avuto un supporto prezioso nel- il rigore del 2-1 non sembrava lesionistiche di Gasperini. Chebuon punto. Ma adesso prepariamoci adascoltare la musichetta della Champions per sto sui nerazzurri solo una vol- la regia di Barreto, nella deter- un’impresa proibitiva conserva- anche nel prosieguo del matchMilan, Inter e Napoli. Sperando che non sia ta: era la seconda giornata del minazione di Migliaccio, nella re il punteggio sino al termine non ha convinto per la gestioneun’altra musica rispetto al campionato. campionato 2005-06 in pro- velocità portata da Acquah considerato che i rosanero nel- degli eventi.
  • 3. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 3 #MANGIA INTER PALERMO INTER Il nuovo tecnico la Moviola 4 3 (4-4-2) Tzorvas; Pisano, Silvestre, Migliaccio, Bal- zaretti; E. Alvarez, Barreto, Della Rocca (3-4-3) Julio Cesar; Lucio, Samuel, Zanetti; Jona- than, Stankovic, Cambiasso (dal 26’ s.t. e il vecchio re Migliaccio: era rigore e rosso Samuel graziato Un miracolo (dal 1’ s.t. Acquah), Ilicic (dal 23 s.t. Berto- R. Alvarez), Nagatomo (dal 17’ s.t. Obi); Za- lo); Miccoli, Hernandez (dal 29’ s.t. Pinilla). rate (dal 33’ p.t. Sneijder), Milito, Forlan. PANCHINA Benussi, Mantovani, Cetto, PANCHINA Orlandoni, Ranocchia, Castai- Zahavi. gnos, Pazzini. in 13 giorni ALLENATORE Mangia. ALLENATORE Gasperini. ESPULSI nessuno. ESPULSI nessuno. AMMONITI Acquah per gioco scorretto, Pi- AMMONITI Samuel e Zanetti per gioco nilla comportamento non regolamentare scorretto, Julio Cesar per proteste. GIUDIZIO 7777 PRIMO TEMPO 0-1 MARCATORI Milito (I) al 33’ p.t.; Miccoli (P) al 3’, Milito (I) su rigore al 6’, Hernandez (P) al 9’, Miccoli (P) al 41’, Pinilla (P) al 43’, Forlan (I) al 47’ s.t. L’allenatore dei rosanero: «Sono sicuro ARBITRO Brighi di Cesena. NOTE paganti 8.282, incasso di 351.050,00 euro; abbonati 12.513, quota di 187.950,00 euro. che almeno un’altra gara la faccio. Ora Angoli 4-6. In fuorigioco 3-2. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 4’. a piedi fino al santuario di Santa Rosalia» POSSESSO PALLA FALLI COMMESSI svantaggio. È il messaggio che Migliaccio è da rigore SKY FABRIZIO VITALE ha trasmesso alla squadra fina PALERMO PALERMO 40% INTER 60% PALERMO 10 INTER 20 dal primo giorno di allenamen- TIRI IN PORTA TIRI FUORI to. «È la cosa che mi è piaciuta L’effetto Mangia sul Bar- di più — continua il tecnico IIIIIIIIII IIIIII IIII IIIIIIIII bera. Tredici giorni per costrui- —. Non abbiamo mai mollato, PALERMO 10 INTER 6 PALERMO 4 INTER 9 re una squadra da capo e fare a parte alla fine, ma era norma- MOMENTI CHIAVE innamorare di nuovo i tifosido- le visto i ritmi che abbiamo te- PRIMO TEMPO SECONDO TEMPO po le delusioni estive: l’uscita nuto». Ha preso appunti sul 8’ Zanetti rimpalla un tiro di Hernandez c GOL! 3’ Il rinvio di Barreto è un assist dall’Europa League, l’esonero suo taccuino per tutta la parti- 20’ Il capitano decisivo su Hernandez per Miccoli che secca Julio Cesar. di Pioli, un mercato che aveva ta, come Mourinho. Ma Man- c GOL! 33’ Angolo dell’Inter, pallone c GOL! 6’ Rigore di Silvestre su Samuel. gia non ha segreti e svela quan- respinto al limite: Stankovic al tiro, c GOL! 9’ Miccoli per Hernandez: 2-2. fatto storcere il naso, con il sbilenco, ma sulla traiettoria c’è la c GOL! 41’ Punizione gioiello di Miccoli. conseguente calo degli abbo- to ha scritto: «Ho segnato le co- Fabrizio Miccoli, 31 anni, se che abbiamo fatto bene, so- zampata vincente di Milito sul filo del c GOL! 43’ Pinilla sorprende J. Cesar. namenti. Poi basta un esor- segna il 3-2 su punizione fuorigioco c GOL! 47’ Forlan non sbaglia. E’ tardi. prattutto nella prima parte, diente in panchina per infiam- INSIDEFOTO ma anche cosa non è andato. Samuel è da secondo giallo SKY mare gli spalti. Gli applausi al- la fine sono tutti per Devis Abbiamo sofferto troppo sullePunte senza palloni All’inizio le to in gol da una zampata di Mi- Mangia. Esordire in Serie A co- linee i movimenti di Sneijder e Serata difficile perdifficoltà in cui si imbatte subi- lito. E si va al riposo con l’Inter sì forse capita solo nei sogni. Il Forlan. Però anche in questo Brighi: due gli errori pesanti,to l’Inter non sono in difesa, do- in vantaggio (non meritato). tecnico ci sperava. Però per caso siamo stati bravi a soppe- uno per parte. Ma alla fineve anzi capitan Zanetti fa lo premunirsi ha fatto anche un rire con la corsa e il sacrificio. sono dell’Inter le recriminazionistopper con eccellente tempi- Esitazioni in porta Con Sneijder fioretto prima della gara: se Sarà un aspetto che ci dovrà ac- maggiori. Eppure l’arbitrosmo e Samuel e Lucio chiudo- in campo Gasperini potrebbe avesse vinto sarebbe salito al compagnare da qui in avanti. aveva iniziato bene: al 16’no con la riconosciuta abilità, correggere la squadra che in- santuario di Santa Rosalia (la È la mia vittoria? No, è la vitto- Jonathan supera Balzaretti chebensì a centrocampo dove Cam- tanto si è portata sul 2-1 (rigo- patrona di Palermo). «Saran- ria di tutti, anche di quelli che si aiuta con una mano,biasso e Stankovic si muovono re di Milito dopo insensato fal- no 900 metri in salita, ma li fac- sono andati in tribuna. Paler- l’interista accentua lain costante affanno in quanto lo di Silvestre su Samuel) rin- cio, eccome se li faccio — am- mo ha ritrovato entusiasmo, trattenuta e si lascia caderela collaborazione esterna di Na- tuzzando il bellissimo pareg- mette Mangia —. Se continua ma anche il suo capitano». ma Brighi non ci casca.gatomo e Jonathan (che sono e gio realizzato da capitan Micco- Regolare il vantaggio dell’Inter: così sono disposto a farli ognirestano difensori) non è nè li. Invece tre minuti dopo il Pa- Miccoli super Fabrizio Miccoli, c’è Barreto a tenere in gioco volta».puntuale nè efficace e di conse- lermo trova il nuovo pareggio dopo i mal di pancia estivi, è Milito sul tiro di Stankovic.guenza davanti non arriva un con uno spunto del solito Mic- tornato il Re del Barbera: Nella ripresa al quinto la primapallone decente alle punte. coli che trova la difesa neraz- Tabù Il precario della panchi- «Non potevo chiedere di più. svista: negato un rigoreChe sono tre e di gran nome, zurra fuori posto, esattamente na è riuscito a sfatare un tabù Gara strepitosa e vittoria bellis- all’Inter per una «parata» dima se poi Zarate e Forlan sono come in occasione dell’1-1. E che durava da sei anni (l’ulti- sima. Faccio i complimenti a Migliaccio (andava anchecostretti a indietreggiare spes- questo perché la copertura ma vittoria del Palermo sull’In- tutti i miei compagni. Per me è espulso) sul tiro di Milito aso e volentieri fino alla propria esterna è risultata inesistente. ter a settembre 2005). Come una soddisfazione grandissi- colpo sicuro. Brighi dà soltantoarea di rigore converrebbe ave- Sul 2-2 Gasperini prova a vince- inizio non c’è male. Mangia pe- ma cominciare così. Dobbia- l’angolo e sulla battutare un attaccante in meno con re inserendo prima Obi e poi Al- rò ci scherza su: «Zamparini mo giocare così partita dopo Silvestre affossa Samuel:un centrocampista in più. A varez: vuole ritmo, immagina non l’ho sentito, però così so- partita, con la stessa voglia giusto dare il penalty. Al 25’questa conclusione giunge Ga- di potersi impossessare della no sicuro che almeno un’altra che abbiamo avuto oggi. Mi l’altra svista: manca il secondosperini dopo mezz’ora di imba- sfida. Invece è il Palermo a mi- partita la faccio. Non so se me sento il capitano del Palermo e giallo per Samuel (dura entratarazzante supremazia rosanero, nacciare più volte la porta di Ju- la immaginavo così, però pos- quindi mi fa piacere giocare, su Hernandez). L’arbitroche non sfocia nel vantaggio so- lio Cesar fino alle prodezze di so dire che entrando al Barbe- ma posso dare il mio contribu- fischia la punizione ma non selo per le citate prodezze dei sin- Miccoli e Pinilla, agevolate dal- ra ho avuto i crampi allo sto- to anche da fuori. Mangia? Gli la sente di estrarre il cartellino.goli. Ma proprio mentre le esitazioni del portiere, che maco». Il suo Palermo ha ag- ho fatto i complimenti, il grup- Regolare, infine, il 4 3 diSneijder sta per rilevare lo spae- mettono al tappeto questa In- gredito l’Inter fin dall’inizio po si è messo a sua disposizio- Forlan: non c’è fuorigioco.sato Zarate ecco che un tiro sba- ter tutta da rivedere. senza mollare mai, nonostan- ne e i risultati si sono visti». Francesco Cenitigliato di Stankovic viene corret- © RIPRODUZIONE RISERVATA Devis Mangia, 37 anni GETTY IMAGE te si sia trovato due volte in © RIPRODUZIONE RISERVATA Messaggio pubblicitario con finalità promozionale Offerta valida dal 01/09/2111 al 30/09/2011 Al fine di gestire le tue spese in modo www.preference.it responsab le e di conoscere eventuali altre offerte disponibili, Findomestic ti ricorda, prima di sottoscrivere il contratto, di prendere visione di tutte le condizioni economiche e contrattuali, facendo riferimento alle Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori presso il punto vendita “Sanyang Ita ia” Salvo approvazione di Findomestic Banca S p A “Sanyang Italia” è fornitore di beni e servizi, per la promozione e il co locamento di contratti di finanziamento di Findomestic Banca S p A per l’acquisto dei propri beni e servizi ed è legato da rapporti contrattuali con uno o più finanziatori Il nuovo scooter top di gamma SYM vi aspetta negli oltre 300 concessionari SYM di tutta Italia, con design made in Italy ed eleganti dettagli di stile. Perfetto in ogni occasione, come city scooter o granturismo, MaxSym vi sorprenderà con tutte le sue caratteristiche al top di categoria. m MaxSy io rata Esemp 0, e 1 € 174 m4si r2 pe ,00% speciale finanziamento TAN 0 ,92% 3 a interessi ZERO!* TAEG *Prezzo del bene € 4.990. Esempio con importo totale del credito di € 4.090, spese Assistenza istruttoria pratica € 90, TAN fisso 0,00%, TAEG 3.92% in 24 rate da € 170,41 ciascuna oltre SANYANG Italia S.r.l. tali tali S r l al al stradale le seguenti spese già incluse nel calcolo del taeg : € 2,50 di spese di incasso e gestione inclusa foratura Via delle Industrie, 12 http://www.sym-italia.it SYM sceglie ubrificanti Motorex per l’intero periodo di ogni singola rata, € 10,23 di imposta sostitutiva, spese per comunicazioni periodiche Arese - Milano di garanzia € 1,03 (almeno una all’anno). Telefono 02 9345641 Importo totale dovuto dal Consumatore per il finanziamento: € 4.162,13.
  • 4. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 20114
  • 5. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 5 SERIE A 2a GIORNATA LA PROTESTA ARRIVA NELLE CURVE E stavolta negli stadi scioperano i... tifosi QUI PALERMO QUI GENOVA La protesta della tifoseria interista a Palermo con due striscioni eloquenti. A Genova parecchi striscioni contro lo sciopero dei calciatori «viziati e strapagati». «Assenti per dignità» e «Oggi scioperiamo noi». Pochi in trasferta, ma piuttosto arrabbiati... ANSA E tutta la gradinata Nord genoana, in segno di protesta, si è voltata spalle al campo LIVERANIGli errori di Gasperini«Ma quali schemi Cosa non va Tre capi d’accusa: LO SFOGO DEL PORTIERE NERAZZURRO Julio CesarE’ un problema dietro è il Titanic, assurdo Sneijder fuori i 1 rientri dietro si balla «Gli ultimi 2 goldi attenzione» Senza L’Inter schiera tre difensori e diventa fondamentale il lavoro degli esterni di centrocampo: sono colpa mia» quando Nagatomo e Jonathan non rientrano in tempo i tre Settanta milioni seduti in panchina. difensori centrali sono presiIl tecnico: «Non c’entra la difesa a 3 o a 4» d’infilata e si balla come sul Titanic. A fine gara il d.t. Branca ha passato 20’ nello spogliatoio: primo faccia a faccia?«Zarate soffriva, con Sneijder è andata meglio» i 2 d’attacco Diego 100 e Julio Almeno, nel Finti esterni DAI NOSTRI INVIATIDAI NOSTRI INVIATI Né Zarate né Forlan possono PALERMO marasma e nella sconfitta, si èMATTEO DALLA VITE giocare esterni in un sistema di rivisto il vero Milito (doppiet-LUCA TAIDELLI gioco come quello di ieri, che Pronti via, e Gasperini la- ta che lo porta a 100 gol in Ita-PALERMO prevede una loro intensa lia) e diremmo anche Forlan, scia 67,5 milioni in panchina. collaborazione alla fase Quel che è in campo vale, an- costretto a fare l’ala o il terzi- Vuoi vedere che il proble- difensiva e li allontana dall’area. che se si prende una legnata no ma almeno al suo primo golma è davvero la difesa a tre, ma Faticano a rientrare e storica, ma se fai due conti sco- italiano. Poi parla Julio Cesar,nel senso che a furia di parlarne l’equilibrio generale ne risente piuttosto nero: «Sono molto pri che il Klondike dell’Inter sesi nascondono le (tante) maga- arrabbiato con me stesso so- ne sta sulla panca a canticchia-gne dell’Inter? Una di queste èil fatto che il nuovo assetto del- i3 re, a rimuginare, a schiumare riflessioni su quello che gli al- prattutto per gli ultimi due gol. Sul 4-2 ho sbagliato a farela retroguardia, più difficile da Wes in panca e fascia Assurdo tenere fuori Sneijder tri fanno: perché gli altri gioca- un passo avanti e non ho vistodigerire di una bagnacauda, fi- e poi, una volta dentro, il pallone. Sulla punizione in-nisce troppo spesso per manda- no. Pronti via e le idee di Ga- incatenarlo sulla fascia, sperini vengono frantumate in vece ci sono andato con la ma-re in tilt l’intera fase difensiva. cioè lontano dalla zona dove no sbagliata». Onesto. E men-Ma proprio perché sai che il can- novanta minuti più recupero: può essere micidiale. dopo mezz’ora Gasp infila il tre l’ex Lele Oriali lancia mes-tiere è ancora più che mai aper- Nonostante questo l’olandese saggi («Spero di tornare unto dovresti metterci attenzione ieri sera al Barbera Genio Sneijder; poi cerca qual- cosa di fresco in mezzo e infila giorno all’Inter»), ecco Alva-nelle piccole cose e soprattutto è stato il migliore Ricky Alvarez senza troppo rez: «Abbiamo perso una parti-quel carattere che è stato la ba- ta incredibile. L’esordio in na-nale ricetta di 5 anni di trionfi. successo. E Pazzini, e Ranoc- chia, e Castaignos? Se ne stan- zionale e in A? Una settimanaInvece il Palermo ha fatto il dop- con grandi emozioni, vanifica-pio dei tackle e i nerazzurri han- no in panca dall’inizio alla fi- ne. ta da questa brutta sconfitta».no sbagliato una miriade di mo- Orrenda. nel frattempo, il d.t.vimenti e passaggi facili, quasi Gian Piero Senti com’è comodo Prima di Branca ha passato i primi ven-che il pallone tra i loro piedi Gasperini andare al sodo dei soldoni, ec- ti minuti successivi alla sconfit-avesse il sonaglio. 53 anni coci a un fuoriprogramma pri- ta nello spogliatoio: c’è stato il ANSA primo faccia a faccia?Corsi e ricorsi Resta il fatto che ma della partita: un’ora an- te-match, Sneijder e Pazzini m.d.v.-lu.tai.l’Inter non prendeva 4 gol in Wesley Sneijder, 27 anni, lascia la panchina per il riscaldamento PHOTVIEWS entrano a saggiare il terreno © RIPRODUZIONE RISERVATAcampionato dal 7 marzo 2004(Roma-Inter 4-1) e non perde- che solo uno di loro toccherà. Iva all’esordio dal 2000 (quan- quando non lo meritavamo, ma bordocampisti raccolgonodo l’1-2 di Reggio Calabria por- MATERAZZI AI TIFOSI poi abbiamo preso tre gol nel questa frase del Genio di Utre- SU GAZZETTA TVtò all’esonero di Lippi. Insom- nostro momento migliore. Co- cht - ipod nelle orecchie - rivol-ma, se aveva bisogno di un «Grazie a voi, munque abbiamo dimostrato ta al Pazzo: «Vieni con me a Pirlo contro di avere delle potenzialità. sentire come si sta comodibuon risultato per dare convin- ogni giorno sul Resta il fatto che in due me- in panchina». Frase geniale Aquilanizione al proprio progetto, GianPiero Gasperini lascia l’«odia- tetto del mondo» si abbiamo giocato due gare nella sua ironica negativi- e il ko dell’Interta» Palermo (il k.o. al Barbera e dobbiamo trovare un equi- tà. E risata amara. Amaris-nel campionato scorso gli costò librio. E se poi si commetto- sima. Un po’ come quella ri- L’esordio di Aquilanila panchina del Genoa, questo no tutti quegli errori...». satina infernale che deve convince o delude? Il Milanla centesima sconfitta da profes- aver fatto alla fine Gasp, non avrebbe fatto meglio asionista) con la sensazione che Difesa della difesa Vietato uno che deve rivedere tante tenersi Pirlo? La cadutale sue idee siano lontane dall’es- quindi tornare sulla fatidica di- cose. dell’Inter è solo un episodiosere messe in pratica dai suoi ra- fesa. «Non è una questione di sfortunato? Questi i principaligazzi. Ora toccherà alla società schierarla a tre o quattro — fa il L’oro in panca Ed eccoci al sodo interrogativi dei quali sisostenerne il lavoro con fermez- tecnico —, ma di concentrazio- dei soldoni appunto: Gasp sce- discuterà nella puntataza («La difesa a tre? L’allenato- ne e fatica emersa nel finale. glie il Trio-Sud America titola- odierna di Gazza OffSide, lare si è preso il tempo che serve Troppe situazioni ci devono far re, preferisce Zanetti o Lucio a nuova rubrica sulla serie A diper rendersi conto delle caratte- riflettere, abbiamo preso gol su Ranocchia e insomma i conti Gazzetta Tv, condotta daristiche della squadra» diceva ripartenze ma anche a squadra sono presto fatti. Vicino a Ga- Diego Antonelli con Albertoancora ieri il dt Branca). schierata». Poi sotto con le scel- sp e a Baresi, ci sono Orlando- Cerruti. Per l’occasione in te degli uomini: «Dopo averlo ni, Ranocchia stesso che fu ac- studio anche AlessandraConvinzione e attenzione Curio- visto pimpante e reattivo in set- quistato in due fasi per un tota- Bocci, «testimone oculare»so che quando si chieda all’inte- timana, Zarate era sempre in le di 18,5 milioni, poi Obi, venerdì sera a San Siroressato se ha visto nello spoglia- Sulla Gazzetta di ieri sofferenza, quindi ho messo quindi Alvarez acquistato per dell’esordio dei rossoneri. Neltoio la giusta convinzione nel Marco Materazzi ha voluto Sneijder che ha fatto bene. Alva- 11,5 milioni, poi Sneijder che corso della trasmissioneseguirlo, lui aggiri il problema. salutare personalmente i tifosi rez per Cambiasso? Cercavo venne preso per 18 milioni (online a partire dalle 10.15 su«Sono mancate attenzione e nerazzurri con queste parole: qualità in mezzo al campo, e in- complessivi, e ancora Castai- www.gazzetta.it) a fare daconcentrazione, non si possono «Sono stato in cima al mondo fatti Ricky me l’ha data. E poi gnos (1,5 milioni) e Pazzini, contorno alle analisi dei nostriprendere tanti contropiede su due volte assieme a voi. Oggi vi alcuni uomini erano stanchi che venne preso a 12 milioni esperti i servizi con leangoli battuti da noi — spiega dico grazie per avermi fatto per il grande caldo». Il proble- più Biabiany quindi 18 milioni immagini più spettacolari dellaGasp —. Spiace aver perso una sentire in cima al mondo mille ma è che ora ad Appiano Genti- circa. Totale quasi 70 milioni seconda giornata digara che potevamo vincere, do- volte, ogni giorno». le ne farà ancora di più. di euro in panca: per poi ve- campionato.po essere andati in vantaggio © RIPRODUZIONE RISERVATA nir... Mangiati dal Palermo.
  • 6. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 20116 SERIE A 2a GIORNATA le Pagelle DI ANDREA ELEFANTE PALERMO BARRETO BUONE IDEE, MIGLIACCIO OK INTER SAMUEL TAGLIATO FUORI, MILITO FA 1007,5 7 L’allenatore MangiaNon batteva h 8 Il migliore Miccoli Dicono che a questo Palermo ha dato entusiasmo: Invasato: dribbla, crossa, tira, si insinua, prende falli e gialli 4,5 Non perdeva 4 L’allenatore Gasperini Sconfitta n˚ 100 in carriera: oggi come oggi è la sconfitta h 6,5Il migliore Sneijder Da sinistra va dove lo porta il suo calcio: l’unico che dispensal’Inter si direbbe proprio di sì. (Samuel), calcia le punizioni. all’esordio delle sue idee. Fase difensiva un po’ di idee, di talento, chedal 2005: Ma anche un gioco concreto E segna due gol e serve un dal 2000, da brividi, Zanetti centrale, prova a spezzare il ritmo.la ammazza e spietato, sfruttando assist a Hernandez: ma non può Sneijder dentro dopo mezzora, E Forlan, per quanto serve,sul ritmo le qualità che ha. può bastare? recriminare gioco improvvisato. ringrazia.6 6 6 6,5 6,5 6 5 5 4,5 5,5 5 5,5Tzorvas Pisano Silvestre Migliaccio Balzaretti E. Alvarez Julio Cesar Lucio Samuel Zanetti Jonathan StankovicSerata strana: Mezzora Peccato Fare il centrale Tiene basso Parte a destra, Fino al 2 2 Per un tempo Il muro ha Per 45’ sradica Più che Gioca daprende tre gol tranquilla con per il fallo difensivo non è Zarate, soffre finisce a sarebbe da 7, gli tocca anche crepe un e riparte, ma dimostrare, circondato:e quasi non se quel Forlan, da rigore su roba sua e fino solo una volta sinistra, ma per via delle impostare, tempo giocare fa intravedere da chi gli sta dine accorge, così tranquilla Samuel, a giovedì quando lo comunque parate su e perlomeno fa sconosciute: centrale non è e per poco: fronte e da chinel senso che che potrebbe e il Palermo sembrava punta Jonathan trova il modo di Hernandez, «uscire» l’Inter: non tutta colpa un obbligo. Può poi lentamente gli arriva allenon poteva spingere di più potrebbe non dovesse e per 45’ sbucare dove punizione peccato che il della novità solo se intorno scivola spalle.farci granché, (ma il Palermo pagarlo caro: giocare: spinge che è un serve: di Miccoli suo mestiere tattica, ma non ha un nell’oblio. Da un suo tiroe il bello è che pende a per il resto dunque se la piacere. Poi si chilometri forse e Ilicic. sia difendere dall’1 1 in poi è reparto E perché, una nasce l’1 0,non deve fare sinistra). usa bene cava. placa, bada alla meno Però il 3 2 ce e invece affoga tagliato fuori cantiere, infatti volta superato ma farsi unneanche chissà Con Sneijder l’anticipo Anche se a sicurezza più champagne del l’ha sulla anche lui nel quasi sempre. sui primi due Balzaretti, si mazzo cosìquali parate. serve più e ha polmoni forza di far che all’istinto. solito, ma più coscienza e il marasma. Guadagna un gol paga lascia cadere? non basta attenzione. instancabili. muro si rischia preziosi. 4 2 neanche lo rigore: magra l’adattamento a non farsi il rigore. vede. consolazione. al ruolo. travolgere.7 6 6 7 6,5 7 5,5 5 5 6 5,5 6Barreto Della Rocca Ilicic Hernandez Acquah Pinilla Cambiasso Nagatomo Zarate Milito Forlan ObiSostanza e Ordinato: A volte si piace Il ragazzo è Rispetto Attaccante Fa un minimo di Svagato, timido, Non salta Cento gol Corre su tutta Dà profondità,idee rapide, senza troppo, ed è cresciuto: a Della Rocca totale, argine, lì in corre meno del l’uomo una italiani, con la fascia, anche prova l’unotipo l’assist per impennate, così che divora ha benzina ha più fisico, la panchina non mezzo, ma non solito e spesso volta, galleggia amarezza: uno troppo: troppo contro uno,l’1 1 di Miccoli. ma anche il possibile 3 2: super nel più gamba, lo demoralizza: è (ancora?) a vuoto, dalla sua parte su rigore e uno lontano dalla tenta laNon si ferma senza inciampi. però ha il serbatoio più corsa, sul 4 2 è libero una diga costringendo come se non facile, ma porta perde giocata, sbagliamai, non si Ha di fronte merito di non e spunti prende più e bello, invalicabile Forlan a sapesse cosa l’anno scorso qualità per generosità.scoraggia, Stankovic, scomporsi spezzagambe. campo: ma anche solo e non ha coprirgli le fare, più che non sarebbe offensive eneanche dopo dunque uno a e far perdere Julio Cesar quando entra pensarlo, (ancora?) il spalle. Già finito spaesato che mai entrato. Fa pericolosità al R. Alvarez 6aver tenuto in cui non lasciare equilibri. gli dice no, si sente, un gol così... passo che gli l’effetto indisciplinato. quello che tiro, e sbaglia, È uno dei pochigioco Milito troppi spazi Miccoli gli dice è come se Inter, un po’ lo consente di sorpresa o E quando deve chiede tanto, a parte il che non finiscesull’1 1. e lui non evade Bertolo 6 «Vai in porta», desse al rimpiangi? fare quello che l’abbiamo difendere, un Gasperini, ma 4 3. fuori posto: la consegna. Vivacità e e lui ci va. Palermo una ha in testa sopravvaluta po’ balla. così è (quasi) meglio in mezzo freschezza. marcia in più. senza errori. to? inutile. che in attacco. TERNA ARBITRALE: BRIGHI 4.5 Su Jonathan non è rigore, e vede bene. Ma c’era rigore per il mani di Migliaccio, che andava espulso. E anche Samuel è indiziato di «rosso». Di Fiore 6; Padovan 6.
  • 7. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 7
  • 8. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 20118 SERIE A 2a GIORNATAil FilmJuventus StadiumLa festa continuaanche al debuttoin campionato 16’ primo tempo 13’ secondo tempo 28’ secondo tempo Lichtsteiner apre Il diagonale di Pepe La stoccata di Vidal Pirlo in area per Lichtsteiner, che dribbla il portiere e La Juve raddoppia con un diagonale da destra di Pepe sul Vidal fa il tris con un gran tiro deposita in rete. Primo gol in A nel nuovo stadio LAPRESSE quale Mirante non riesce ad arrivare POLARIS di destro dal limite FORTEDAL NOSTRO INVIATO OrchestraSEBASTIANO VERNAZZATORINO Bello stadio, tanta Juve.Difficile immaginare migliorbattesimo della nuova casa Pirlobianconera in partita ufficiale.Unica contro-indicazione lin-consistenza - meglio: linesi-stenza - dellavversario. Parmanon pervenuto, ma che colpaha la Juventus? Nessuna. Anzi,il «nullismo» altrui è stato inbuona parte provocato dalla Lui dirigesquadra di Antonio Conte, ra-gion per cui fanno bene i tifosi agodersi il 4-1 e a ragionare discudetto, obiettivo a cui la Juveè «obbligata» per storia e con- e la Juve ne fa 4suetudine.Pirlo-centrici La Juve di Conte,come la Nazionale di Prandelli,è Pirlo-centrica. I due meravi- nel nuovo teatrogliosi assist, per l1-0 di Lichtste-iner e per il 4-0 di Marchisio,rappresentano la punta dellice-berg, levidenza pura. Quel chesi nota meno sono i flussi di gio-co, gli innumerevoli palloni chePirlo distribuisce a destra e amanca. Quantità industriale e Parma inconsistente, ma Conte ha giàqualità artigianale. La palla pir-lesca è sempre intelligente. Avolte sembra banale, ma è unil- dato un bell’impianto di gioco alla squadralusione. La palla pirlesca vasempre nel posto giusto e alcompagno meglio piazzato. mo (Lichtsteiner e Marchisio). di palloni, letale sotto porta. Vi- Stephan Lichtsteiner, 27 anni, esterno svizzero arrivato dalla Lazio,Qui sta la principale colpa del Del Piero ha mandato in porta dal non è un esterno. Deve sta- festeggiato da Del Piero e Pirlo dopo il primo gol bianconero.Parma: aver accettato luno con- Pepe per il 2-0, e a recuperare re nel vivo, alla maniera di Boa- La Juventus ha «bagnato» con un nettissimo successo sul Parmatro uno con Pirlo. Un minimo di palla era stato Vucinic. Emble- teng. l’esordio in campionato nel nuovo stadio REUTERSpressing alto da parte di Pellé; matico il 3-0: Vidal ha chiusola marcatura blanda, a zona lar- con tiro spettacolare unazione Parma fantasma Limpressione è che lui stesso aveva avviato sof- che Colomba abbia sbagliato JUVENTUS 4 PARMA 1ga, di Morrone. Mai un raddop-pio ben portato, eppure uno co- fiando il pallone agli avversari. tutto: formazione, modulo, cor- (4-2-4) (4-4-1-1) Dettagli importanti, che ci dico- rettivi. Della libertà concessa a Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Mirante; Zaccardo, Paletta, A. Lucarelli,me Pirlo andrebbe curato con i De Ceglie; Marchisio, Pirlo; Pepe (dal 26’ Rubin; Valiani, Morrone, Galloppa (dal 29’«triplocchi». Libero Pirlo di pen- no come la Juve abbia già fon- Pirlo si è detto. Laltro aspetto s.t. Krasic), Del Piero (dal 23’ s.t. Vidal), s.t. Ze Eduardo), Modesto (dal 17’ s.t. Bia-sare, il resto è venuto di conse- damenta di squadra. da sottolineare riguarda lasset- Matri (dal 12’ s.t. Vucinic), Giaccherini. biany); Giovinco; Pellé (19’ s.t. Floccari).guenza. Più in generale biso- to. Perché presentarsi con una PANCHINA Pavarini, Felstcher, Blasi, Cre- PANCHINA Storari, Bonucci, Elia, Toni.gnerebbe aprire un dibattito: C’è vita oltre il 4-2-4 Il 4-2-4 non griglia a specchio? Il 4-4-1-1 spo. ALLENATORE Conte.possibile che il Milan abbia la- Tifosi in coda per la Juve AFP è un totem inviolabile. Lo ha fat- non può essere lantidoto al ALLENATORE Colomba. to sapere lo stesso Conte nella 4-2-4. La Juve andava soffoca- ESPULSI De Ceglie al 46’ s.t. per gioco ESPULSI nessuno.sciato andare via a zero euro un scorretto (interruzione di chiara occasio- AMMONITI A. Lucarelli per g.s.maestro come Andrea? Per chi, rà tempo per riequilibrare le ripresa quando ha via via inseri- ta in mezzo, a costo di rischiare ne da rete).poi? Per prendere Nocerino a ali. A Conte non mancano le al- to Vucinic, Vidal e Krasic e ha qualcosa sui fianchi. E la scelta AMMONITI Giaccherini per c.n.r. MOMENTI CHIAVEun milione? Bravo Marotta a in- ternative né si può crocifiggere disegnato una specie di 4-1-4-1 di Pellé: che cosa ne te ne fai di PRIMO TEMPO un Giaccherini in deficit emo- o 4-3-3. Pirlo davanti alla dife- un centro-boa a Torino contro GIUDIZIO 777 c GOL! 16’ Pirlo in area per Lichtsteiner,filarsi tra le pieghe del busillis . PRIMO TEMPO 1-0 che dribbla il portiere e deposita in rete. zionale (lo stress del debutto sa; Krasic, Marchisio, Vidal e la Juve? Non sarebbe stato me- 39’ Annullato un gol di Matri (fuorigioco). gli ha segato le gambe). Uno Giaccherini come linea interme- glio puntare dallinizio su Bia- MARCATORI Lichtsteiner (J) al 16’ p.t.; Pe-Ad ali alternate Per quello che si SECONDO TEMPO pe (J) al 13’, Vidal (J) al 28’, Marchisio (J) alè visto col Parma, il 4-2-4 di dei dati più interessanti è il se- dia, tra centrocampo e attacco; biany, provare a ripartire in ve- 38’, Giovinco (P) su rigore al 47’ s.t. 10’ Palo di Matri solo davanti a Mirante.Conte tende a mantenere la de- guente: nessuno dei 4 gol è arri- Vucinic punta pura. Modulo re- locità? Il golletto del grande ex, c GOL! 13’ Diagonale vincente di Pepe. ARBITRO Celi di Campobasso. c GOL! 28’ Spettacolare destro di Vidal.stra. Bene, benissimo la catena vato da palla inattiva, tutti e 4 versibile in 4-3-3 con linnalza- Giovinco su rigore, non funge NOTE paganti 12.139, incasso di 457.830 euro; c GOL! 38’ Delizioso assist di Pirlo, Mar-Lichtsteiner-Pepe. Male De Ce- sono nati dal gioco, e in due ca- mento degli esterni. Rimesso in neppure da zuccherino. E una abbonati 23.781, quota di 654.462,11 euro. Tiri chisio segna in acrobazia d’esterno.glie-Giaccherini dallaltra par- si dalla riconquista del pallone. mezzo, Vidal ha fatto scintille: nota a margine del nulla. in porta 6-1. Tiri fuori 2-0. In fuorigioco 5-1. An- c GOL! 47’ Rigore su Giovinco, che realiz-te. Nulla di irrimediabile, ci sa- Pirlo ha ispirato il primo e lulti- combattivo nellandare a caccia © RIPRODUZIONE RISERVATA goli 4-1. Recuperi: p.t. 1’; s.t. 3’. za (espulso De Ceglie).IL TECNICO BIANCONERO «SIAMO SULLA BUONA STRADA, MA QUESTA VITTORIA NON DEVE ILLUDERE NESSUNO» QUI PARMA sta a noi mettere il campo in salita Leonardi ironicoConte incontentabile: «Annullato agli avversari con l’atteggiamen- to, la voglia, la cattiveria. E la ga- ra è stata interpretata bene: ave- «Abbiamo allungato la festa della Juve»un gol regolare e c’era un rigore» vo chiesto di prendere il Parma per la gola per far capire cosa si- gnifica giocare qui. Adesso sono curioso di vedere come ci espri- TORINO Franco Colomba, allenatore del Parma, è molto deluso: «Non abbiamo giocatoDAL NOSTRO INVIATO sione anche sul 4-0, si arrabbia il cuore e poi indica la gente: «So- miamo in trasferta. Il campionato la gara che avremmo voluto.G.B. OLIVERO per il gol del Parma. Già, si arrab- no uno di voi». L’avventura è ini- sarà più duro dell’anno scorso. Oggi abbiamo concesso troppeTORINO bia al 90’ di una partita dominata ziata bene, la prestazione è stata Ma se vogliamo, possiamo: que- cose a una squadra buona, che e stravinta: «La spina deve essere convincente, ma Conte giusta- sto ci deve fare ritrovare l’autosti- sta vivendo un momento di Il leader è in giacca e cravat- attaccata dal primo all’ultimo mi- mente non si esalta: «É stato un ma e la fiducia». Conte, poi, lan- entusiasmo importante nel suota. Elegante, teso, emozionato e nuto. I giocatori lo sanno e se an- esordio importante, però questa cia un messaggio: «Mi hanno da- stadio, ma sopratutto lescalmanato. La panchina glie- che loro sono arrabbiati per quel- partita non deve illudere nessu- to fastidio alcune decisioni arbi- abbiamo lasciato troppo spazio.l’hanno piazzata in mezzo alla tri- l’ingenuità significa che siamo sul- no. Sono comunque contento del- trali: il 2-0 di Matri era regolare e Siamo stati meno aggressivi delbuna e così Antonio Conte se n’è la buona strada». l’interpretazione sia della fase of- prima ancora c’era un rigore per solito. Pirlo? E un giocatorestato sempre in piedi, sull’erba, fensiva sia di quella difensiva». fallo sullo stesso Matri. Noi siamo che starebbe bene anche nelnel recinto dell’area tecnica che Interpretazione giusta L’esordio la Juve, non vogliamo favori ma Barcellona». Meno diplomaticofaticava a contenere la sua voglia di Conte è bello come un sogno: Campo in salita Nell’intervallo nemmeno torti. Vogliamo equi- il direttore sportivo emilianodi calcio e di gol. «É il mio modo quattro gol, applausi, festa. Il fee- Conte è stato severo con la squa- tà». Magari parlare di arbitri alla Pietro Leonardi: «Siamo venutidi vivere le partite, i giocatori san- ling tra il tecnico e i tifosi non è dra nonostante la Juve fosse già prima giornata dopo un 4-1 non è a Torino a fare le vittimeno che sono con loro nei momenti facilmente comprensibile per chi in vantaggio: «Non ero contento elegante, ma è un altro modo per sacrificali e allungare la festabelli e in quelli brutti». Così li te- non conosce la storia. A fine gara che fossimo andati al riposo solo ricordare che la Juve c’è. Vuole es- della Juve».le-guida, ordina i movimenti, Conte invita tutti i giocatori a salu- sull’1-0, ma poi le cose sono mi- Antonio Conte bacia un santino serci. Andrea Boninochiede intensità, pretende pres- tare il pubblico e lui stesso si batte gliorate. Ho detto ai ragazzi che prima dell’inizio della partita SKY © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 9. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 9 In piedi per il genio «Vi regalerò tanto» Pirlo in 90’ ha conquistato tutto lo stadio: «Voglio38’ secondo tempo dare a questa gente ciò che ho già vissuto a Milano»Il sigillo di MarchisioIl gol più bello della giornata è l’ultimo: delizioso assist di Pirlo, Marchisio scatta «clima davvero straordinario ga e in nazionale». DAL NOSTRO INVIATOin area e segna in acrobazia d’esterno DISEGNO DI RINALDI MIRKO GRAZIANO — continua Pirlo —, esaltante TORINO anche per noi che eravamo in Feeling con Conte A Milano, campo. Come impatto, questo sponda rossonera, qualcuno Sblocca Lichtsteiner, impianto regge il confronto rimpiange Andrea, «ma è stata UN TERZINO «BATTEZZA» IL NUOVO STADIO trionfa Pirlo. Il primo gol uffi- con San Siro, soprattutto per una mia scelta, volevo cambia- ciale nel nuovo stadio è dello l’effetto che fa e farà agli avver- re e ho trovato un’altra grandis- Lichtsteiner e il primo gol svizzero, ma l’Oscar dei tifosi bianconeri va (all’unanimità) sari. Noi volevamo questo tipo di partita proprio per i tifosi. sima squadra. Ora non è impor- tante ciò che pensano a Mila- «Facile con un assist così» all’azzurro. Minuto 86: tutto lo Juventus Stadium è in piedi ad Siamo stati bravi, non abbiamo concesso nulla ed è ciò che ci no, conta la mia voglia di conti- nuare a vincere qui, alla Juve». applaudire un vero genio del voleva all’esordio. Meglio di co- E intanto cresce pure il feeling TORINO Un poker alla è facile arrivare a rete visto il mio calcio, l’unico centrocampista con Conte, «uno che pretende prima sul tappeto verde, da non ruolo, sono contento, e magari in circolazione che oggi gioche- intensità massima e tanto pos- crederci. Di certo è sembrato qualcuno ha scommesso sul mio rebbe titolare nel Barcellona. sesso palla. Sono subito entra- tutto troppo facile, con il Parma nome». Più forte la Juve di oggi o to negli schemi del mister, non assente ingiustificato. Basta la Lazio vista in tv contro il Milan? Subito leader Un solo passaggio ci sono problemi». Già, perché scorrere l’elenco dei bomber per «Impossibile dopo una sola partita sbagliato in 90 minuti, due as- girava voce che Pirlo non fosse capire la forza, le potenzialità della fare paragoni, auguro alla Lazio e sist da sogno per Lichtsteiner e proprio l’ideale per il sistema nuova Juve, e al tempo stesso, a noi di finire la stagione tra le Marchisio, una serie di giocate del tecnico leccese. E invece al che non sempre sarà così. A prime tre, in Champions». da professore, continuità di 32enne Professore sono state cominciare da Stephan E’ stata la domenica degli azione e la solita lucidissima re- consegnate le chiavi della squa- Lichtsteiner, primo bomber assist man, Pirlo e Del Piero. Dal gia: ogni tocco di Andrea era ac- dra. Inevitabile, quando si ha a ufficiale nello «Juventus Stadium», piede del capitano la palla per il compagnato dagli applausi «di che fare con un fenomeno simi- una rete che passerà alla storia. gol di Vidal, al battesimo in un pubblico che mi ha regalato Andrea Pirlo, 32 anni IPP le. Un tecnico che considera Pir- «Devo ringraziare Pirlo, una palla bianconero. «E stata unazione subito grandi emozioni — rac- lo un problema è da ritiro im- fantastica: con un pallone rapida, il pallone mi è arrivato sul conta il regista —. È stato bello sì...». Gara perfetta quella di mediato del patentino. La cosa così il gol lo facevo petto, non ci ho pensato due volte sentirli così vicini, e conto di re- Pirlo, settanta minuti da regi- non riguarda però Conte, che anch’io sorride e ho tirato mettendoci lanima. Per galare a questa gente tutto ciò sta puro nel 4-2-4, poi davanti in allenamento sta già studian- Lichtsteiner Ma non fortuna è andata dentro. Dedico il che ho già vissuto a Milano. Ab- alla difesa nel 4-1-4-1 disegna- do anche come preservare il sarà sempre così, mio gol ai miei connazionali biamo le qualità per puntare al to da Conte dopo l’ingresso di suo faro lungo la stagione, tatti- Conte vuole che faccia il scomparsi e ai loro famigliari che massimo, ma per il momento Vidal. E l’intesa «è gia parec- camente e fisicamente: quel difensore, che copra bene, stanno soffrendo”. Il riferimento è non si è fatto nulla, sia chiaro. chio buona sia con Marchisio 4-1-4-1 finale potrebbe infatti oggi ho potuto prendermi all’incidente aereo avvenuto in Cile C’è ancora molto da lavorare e sia con Vidal — dice il numero essere un’alternativa molto in- qualche libertà». la settimana scorsa in cui sono da crescere». 21 bianconero —. Sono due teressante al dispendiosissimo La dedica è alla squadra tutta. morte 21 persone. grandissimi giocatori, Claudio (là in mezzo) 4-2-4. E Marotta «Una giornata bellissima, siamo Francesco Bramardo Come San Siro C’erano 35.000 lo conosco bene per via della in tribuna gongolava: «Questo sulla strada giusta. Il mio gol?. Non © RIPRODUZIONE RISERVATA spettatori ieri, stadio quasi Nazionale, il cileno aveva già è un vero top player» esaurito, acustica da paura, fatto parlare di sé in Bundesli- © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 10. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201110 SERIE A 2a GIORNATA«Ce l’ho con la Figc LA PAGELLA DEL NUOVO IMPIANTO BIANCONEROL’Inter viene dopo»Agnelli e l’esposto Juve all’Uefa: «Abbiamo 29 scudetti»Branca: «Esclusi dalla Champions? No, siamo sereni» fa parte del gioco del calcio. ro che venga svelenito un climaMIRKO GRAZIANO L’auspicio è che questa sfida Andrea Agnelli, troppo avvelenato. Il contenzio-MARCO IARIA possa restare sul campo. Que- 35 anni, so sulla questione è a 360 gradi, sta polemica con l’Inter è un po’ presidente adesso c’è il ricorso al Tnas ma La Federcalcio, più dell’In- pesante, ma proprio come le de- bianconero comunque ci saranno seguiti».ter. Dopo aver presentato l’espo- cisioni che sono state assunte. PEGASOsto all’Uefa sulla ferita ancora Comunque la nostra disputa è Parità di trattamento È la Fede-aperta di Calciopoli, la Juven- contro Federcalcio». I nerazzur- razione l’obiettivo numero unotus aggiusta il mirino. È vero ri replicano col d.t. Marco Bran- dell’esposto Uefa. La Juventusche al massimo organismo con- ca: «L’esposto Uefa? Non siamo chiede a Nyon di dichiarare «l’il-tinentale viene chiesto di esclu- assolutamente preoccupa- legittimità» delle condotte fede-dere il club nerazzurro dalla ti. E sono stupito che rali e di prendere tutte le misu-Champions League 2011-12 escano certe conside- re necessarie per far sì che la Fi-per aver violato l’articolo 2.05 razioni, bisognereb- gc «rispetti i principi fondamen-del regolamento della competi- be stare leggermen- tali di lealtà e parità di tratta-zione che impone ai club di non te più attenti. Siamo mento nei confronti di tutte leessere stati coinvolti in attività totalmente concentra- società affiliate». Dall’assegna- I giocatori bianconeri salutano i tifosi dopo la prima vittoria nel nuovo stadio PERUZZINItese all’aggiustamento di parti- ti sul nostro campiona- zione del titolo 2006 all’Inter alte. Ma quella norma ha effetto a to, e mi piacerebbe che rigetto del ricorso Juve da partepartire dal 27 aprile 2007 e i fat-ti contestati all’Inter sono ante-cedenti. Speranze pari a zero, tutto tornasse o rimanes- se nell’ambito dello sport». del consiglio federale del 18 lu- glio 2011, i legali bianconeri passa- PROMOSSO L Uno stadio sicuro,insomma. Via Allegri Traspare un po’ no in rassegna l’ultimo infuo- emozionante, unico 6,7 ma curve e pratoPure col Chievo Non a caso il di irritazione anche cato quinquen-presidente Andrea Agnelli ha di- dalle parole di nio. L’avvoca-chiarato su Raiuno: «Abbiamo Giancarlo Abe- to Michelefatto un esposto all’Uefa per te, presidente Briamonte media-votochiedere una valutazione sul- della Figc: «La spiega: «Il no- Dall’atmosferal’operato dell’ex commissario fe-derale Guido Rossi. L’Inter è so-lo un danno collaterale, perchéa lei hanno assegnato lo scudet- Juventus va sulla sua stra- da, ma certi problemi del stro compito, magari distur- bando qualcu- no, è ripristinare da migliorare (9 in pagella) alla viabilità (5), la «prima» dello Juventusto. Ci fosse stato il Chievo, ce la nostro calcio le condizioni di Stadium in Eccellenti visibilità tura calcistica. Zelanti, in alcu-saremmo presa col Chievo. I no- sarebbe me- igiene e sanità del- campionato ni casi hanno svuotato zainettistri scudetti sono 29, siamo con- glio cercare di l’ordinamento supera e atmosfera. tre volte di fila.sapevoli di cosa ha detto il cam- risolverli nel sportivo». la provapo. Le barriere con l’Inter resta- nostro Pae- © RIPRODUZIONE e si Qualche problema TERRENO DI GIOCO 6 E’ già spe-no anche perché l’antagonismo se. Mi augu- RISERVATA avvicina al 7 nei servizi. Disagi lacchiato. Colpa delle prove e dello show inaugurale. Nei die- nella viabilità ci giorni di tempo in vista del Bologna si provvederà ad una parziale rizollatura. Metà del FRANCESCO BRAMARDO manto erboso, verso la curva TORINO Sud, è in ombra con il pericolo di ingiallimento o marciume a Promosso, con qualche ri- seconda delle stagioni. lievo, ma non per colpe struttu- rali. Lo «Juventus Stadium» do- CURVE 6- Abolite di fatto in uno po la serata inaugurale di giove- stadio rettangolare, in pratica dì, ha testato ieri all’ora di pran- gli ultrà si sono trasferiti sul la- zo l’impatto con il calcio vero. to Sud, unica zona nella quale Positivo il primo rodaggio in at- sono consentiti gli striscioni di tesa del battesimo del fuoco, appartenenza e si può assistere quando alla Continassa arrive- in piedi alla gara. Niente botti, ranno tifoserie ben più calde fumogeni o striscioni (seque- dei pochi e tranquilli sostenito- strati all’ingresso). Amara sor- ri del Parma. presa: impossibile vedere la partita per molti secondo il bi- ATMOSFERA 9 Una bombonie- glietto assegnato, con posti ra. Il tifo, i cori, vengono ampli- usurpati dai più esagitati. ficati. La preparazione alla ga- ra è perfetta, si può arricchire BIGLIETTERIE 5,5 E’ andata me- la regia regalando anche un glio che nella serata inaugura- post partita per intrattenere le le (codici errati o matrici irrico- famiglie e facilitare il deflusso noscibili). Merito anche del po- intorno all’impianto. Se i nume- polo bianconero che si è presen- ri sulle maglie della Juve fosse- tato con largo anticipo all’aper- ro leggibili anche dall’alto... tura dei cancelli. Code si sono formate per letture errate dei VISIBILITA’ 8,5 Si vede bene. Il codici a barre, proteste per l’as- pubblico è a ridosso del campo, segnazione di biglietti spaiati: lo stadio costruito solo per il marito su una fila, moglie e fi- calcio è una piacevole novità a gli tre file sottostanti. Torino. Potrebbe raggiungere il voto 10 se non fosse per i 4 SERVIZI 5,5 Panino e bibita tiranti che disturbano la vista 7,50 euro, ristoranti riservati agli spettatori ai quattro ango- ai biglietti vip. Pochi gli addetti li. alla ristorazione, lunghe code (30’ al bar), finite le scorte alla SICUREZZA 7,5 Si svuota in 15’, fine del primo tempo. Proble- scivoli, rampe d’accesso e se- mi per alcune compagnie tele- gnaletica sono ben evidenti. Te- foniche, ad eccezione di Tim, lecamere a circuito chiuso con- segnale ad oggi irricevibile, in trollano ogni settore dell’im- attesa di potenziamento. pianto privo di barriere. Ecces- so di zelo: la vetrata a protezio- VIABILITA’ 5 E’ il lato dolente. I ne delle panchine. lavori di viabilità sono in ritar- do, confusa la segnaletica. Co- STEWARD 7 Dove sono presenti de nel deflusso per imboccare (non in curva sud, terra di nes- l’autostrada anche a un’ora e suno) fanno sentire la presen- mezza dal termine della gara. za. Hanno faticato non poco Esauriti i parcheggi regolari per tutta la gara nel settore (chiusi a due ore dall’inizio del- nord per far sedere un centina- la gara), 10 euro il prezzo dai io di tifosi a torso nudo a ridos- posteggiatori abusivi. so del campo. Questione di cul- © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 11. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 11
  • 12. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201112 SERIE A 2a GIORNATA le Pagelle di SEBASTIANO VERNAZZA JUVE DEL PIERO INCANTA, QUANTO PEPE NEL 4-2-4 PARMA RUBIN E GALLOPPA IN GROSSA DIFFICOLTÀ7 7 l’allenatore ConteJuve padrona h 7,5 Pirlo il migliore Juve ineccepibile e Conte meriterebbe 7,5, ma gli togliamo Alla Mostra di Venezia dovrebbero assegnargli il 4 4 l’allenatore Colomba Parma così h 6 Zaccardo il migliore Pirlo dipinge e manca giusto che Colomba gli porga la Migliore che batte bandiera panamense, cioè un po’ finto: perdi sé e del mezzo voto per la polemica premio alla carriera come brutto che tavolozza con i colori. Il Parma format di pagelle dobbiamocampo: non sull’arbitraggio. Dopo una miglior regista extra calcio. più brutto si arrende senza condizioni. salvare qualcuno e scegliamosuccedeva vittoria per 4 1, chi fa il Il Parma gli permette di dirigere non si può. Prestazione imbarazzante: Zaccardo, perché dalla sua parteda tempo «piangina» stona da seduto, col sigaro in bocca Film horror rigore a parte, zero tiri. Zero! c’è l’emozionato Giaccherini.6 7 6,5 6,5 5 7 6 5 5,5 4 5 4,5Buffon Lichtsteiner Barzagli Chiellini De Ceglie Marchisio Mirante Paletta A. Lucarelli Rubin Valiani MorroneIngiudicabile o Mister 10 L’attacco del Con sana Per la sinistra in Tocco Mirante nel Un naufrago, Vedere alla Non c’è con la Ha davanti a sé Pirloquasi: il Parma milioni segna Parma cattiveria su generale non è d’esterno, in senso che anche perché voce Paletta. testa e il lato debole fenomenale enon tira mai, né un gran gol: assomiglia a un Pellé, su un bel momento volo: il gol è mira, cioè la mediana non Parma senza neanche con le della Juve, la Morrone finiscein porta né inserimento, foglio di carta Giovinco e su e la fascia dedicato a chi guarda gli fa nulla per difese gambe, tanto fascia sinistra, nel registrofuori. Va in crisi stop e dribbling velina, chi arriva dopo, mancina della pensa che juventini fare evitare che immunitarie. che viene ma non ne degli indagati:su un cross di su Mirante in nonostante leggasi Juve si adegua. Marchisio sia quattro gol. l’area del Lucarelli un po’ voglia di approfitta. non si marcaModesto: esce uscita. Con quel fisicato di Floccari. Senza De Ceglie un operaio Però non c’è Parma venga mena e un po’ si urlargli: «Ehi, Pencola avanti così unper bloccare e Pepe c’è Pellé. Il «Barza» perdere il filo spinge poco e si specializzato. una rete che lo traforata dai arrangia. E’ vera svegliati, e indietro, fuoriclasse.perde palla (poi dialogo e fa quello che come a volte è fa espellere alla No, è un veda colpevole. terribili raggi una cosa: che i Ricordati senza uno Non è tuttarimedia). Negli reciproca deve: anticipa, capitato negli fine: sarebbe Tardellino e un Anzi, di gol ne Pirlo. Qualche 4 gol arrivano almeno che sei straccio di idea colpa sua,ultimi tempi la assistenza. chiude e ultimi tempi. stato meglio giorno forse sventa un paio, problema col da lontano, non un ex del o di iniziativa. nessuno lopresa non è il Dieci milioni tampona con «Chiello» in subire il gol ed segnerà in una perciò lo saliscendi del dalle punte vere Toro». Fa Valiani sì, ma aiuta, ma luisuo forte spesi bene, dai. serenità. progresso. evitare il rosso finale... assolviamo fuorigioco e proprie tappezzeria al Valium proprio non va7 7 5,5 5 6 7 4 4,5 5,5 4,5 5,5 5Pepe Del Piero Matri Giaccherini Vucinic Vidal Galloppa Modesto Giovinco Pellé Biabiany FloccariEstigarribia, I suoi dialoghi Gli negano un Dal Manuzzi al Si fa Gli bastano 5 Ce lo Purtroppo ha Vorrebbe, ma Pellé con due Buon senso Neppure luiElia, Vidal: sì, con Pirlo hanno rigore e gli nuovo stadio accalappiare da minuti per ricordavamo questo non ce la fa, elle e già vorrebbe che riesce ama gioca Pepe a che fare con annullano una della Juve: un Mirante e mostrare chi è e giovane e forte, cognome, che perché alla questa è fosse titolare, invertiree fa pure gol. la filosofia: rete valida, salto in lungo. sciupa che cosa può lo ritroviamo non l’aiuta. Uno Juve le un’indicazione, per sfruttarne l’andazzo, tantoGrazie a lui il quando i due si però il palo è Anzi, un salto un’occasione, dare. Segna con spento nel dice Modesto e consegne sono però il votaccio la velocità alla che viene da4 2 4 non perde cercano, il un gol sbagliato triplo. ma bene o male una specie di pieno degli deve fare uno chiare: stavolta va girato a chi Bolt nei chiedersiequilibrio. pallone diventa e nel Giaccherini entra in due gol. «biciclettata», anni, che sono sforzo per Giovinco non lo ha nominato contropiede. perché alla fineGrazie a lui il pensiero. complesso resta sulle sue, Ruba palla e fa la guerra su 26. Tanti tocchi andare oltre. deve segnare. titolare. Un Entra sul 2 0, Crespo sia4 2 4 diventa Dimenticavamo, Matri sbaglia senza avvia il 2 0 di ogni pallone. sbagliati. Se poi lui Marcato torracchione quando il latte è rimasto inqualcosa di serve anche più di un svolazzare Pepe. E sul L’importante è Galloppa, dai, stesso scende stretto. Golletto così è del tutto stato versato. panca. Ildiverso, quando due assist: a pallone. Non è il come a Cesena. rimpallo nato da che stia lì nel ritorna a al di sotto della nel finale, su inutile se Un paio di vecchio Hernanserve (Krasic Matri (palo) e a suo giorno Gli tremano le un suo tiro Vidal mezzo, non ai galoppare (Ze modestia, non rigore. Un abbandonato a accelerazioni e farebbe ancora6: fa il suo) Pepe (2 0). fortunato gambe. Ci sta. s’inventa il 3 0 margini Eduardo 5,5) c’è difesa pizzicotto. se stesso niente altro. buon brodo TERNA ARBITRALE: CELI 5,5 Sullo 0-0 non vede un rigore di Lucarelli su Matri. Tradito dall’assistente Iannello sul gol annullato allo stesso Matri (ma il caso è davvero al limite) Iannello 5,5-Bianchi 6 SE TUTTI PAGANO LE TASSE LE TASSE RIPAGANO TUTTI CON I SERVIZI Sono le tasse a garantire le risorse per servizi pubblici come ospedali, scuole, strade, parchi e trasporti. Per questo è importante pagarle. Se tutti pagano le tasse, www.agenziaentrate.it le tasse ripagano tutti, con i servizi.
  • 13. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 13
  • 14. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201114# SERIE A VERSO LA CHAMPIONS Tanto è un gioco A Allegri scommette GOL AL DI LUIGI GARLANDO DEBUTTOIl bello deidebuttanti sull’eurorabbia di Pato Finora per lui solo due gol in Champions, ma il tecnico delC’era una volta Sanchez? No, ci Ssono gol inediti che fanno sognare Miroslav Klose, Milan ha deciso: ci sarà il brasiliano con Ibra al Camp Nou 33 anni, un golQualche settimana fa raccomandavamo: con la Lazio«Peccato per Sanchez e Pastore, i ricconi ce li ALESSANDRA BOCCI MILANOhanno scippati, ma non piangiamoci addosso.Tanti campioni sono rimasti e poi tra i nuovipotrebbero essere nascosti i Sanchez di L’attaccante designatodomani». La prima di campionato è stata per il Camp Nou è Pato e nonun’ulteriore pacca d’incoraggiamento a noi pare che la buona prestazionedella decaduta Pizzeria Calcio Italia. Non di Cassano contro la Lazio ab-possiamo più permetterci gli Aguero, ma S bia instillato dubbi nella men-qualcosa di buono forse lo abbiamo portato a Djibril Cisse, te di Allegri. Insieme a Zlatancasa: su 35 gol, 7 sono arrivati da 6 nuovi 30 anni, una Ibrahimovic ci sarà il brasilia-inquilini della Serie A. Dai primi due, bellissimi, rete con la Lazio no, più adatto con la sua veloci-segnati venerdì a San Siro da Klose e Cisse, tà a tentare di impensierire laall’ultimo triste di Forlan a Palermo. Quasi uno difesa del Barça. Una chancespot per supplicare: non cambiate canale, sarebbe stata data a Robinho,restate collegati al campionato italiano. Ne vale ma il brasiliano si è fermatoancora la pena. per un problema all’inguine più di una settimana fa e ieri siMa non solo gol. La buona prestazione di è allenato soltanto in palestra,Gabriel Torje, protagonista nella vittoria S mentre sabato era andato indell’Udinese a Lecce, ha un gustoso sapore Arturo Vidal, campo con i compagni, peròsimbolico. Ha 21 anni, lo chiamano il «Messi di 24 anni, un centro era rientrato prima della parti-Romania». E’ arrivato a Udine per sostituire il con la Juve tella. Allegri deciderà se con-Niño Sanchez, finito al fianco del Messi vero. vocarlo dopo l’allenamento diAlla sue presentazione, disse: stamane, ma Robinho proba-«Di Natale è come un Dio». Ieri lo ha venerato bilmente resterà a Milano.con un assist. Sanchez è fermo per infortunio.La vita continua. Torje è un concentrato diclasse: 167 cm per 63 kg. Maxi Moralez, Occasione E dunque, Pato si ri-argentino dell’Atalanta anche di più: 160 cm per presenta all’appuntamento eu-58 kg. Torje e Moralez sembrano la metafora S ropeo con una bella responsa- Alexandre Pato, 22 anni, insieme a Zlatan Ibrahimovic, 29. I due faranno coppia in attacco con il Barça PHOTOVIEWSdella nostra ridotta capacità d’acquisto. Maxi Moralez, bilità sulle spalle. Due anni fa,Sterziamo sul piccolo. Che nel calcio non è 24 anni, doppietta al Bernabeu, il ragazzo segnò so a San Siro (segnò Giuly), re la partita che sarà diretta lanello si sente la stessa arianecessariamente un ridimensionamento, visto con l’Atalanta una doppietta al Real Madrid mantenne lo 0-0 al Camp Nou, dall’inglese Martin Atkinson dei derby. Ma Allegri insisteche il più grande di tutti (Messi) non arriva a e quelli restano gli unici due e per poco non pareggiò i conti senza farla diventare una gara con il suo messaggio: è una170 cm. Infatti Moralez, oltre a essere detto il gol segnati in Champions Lea- con Shevchenko e un non-gol senza ritorno e senza appelli. partita importante, mediatica-Nano, è detto anche El Frasquito, la gue. La sua storia europea è a lungo contestato. E nel Sa di avere addosso gli occhi mente una vetrina favolosa,«bottiglietta», perché il suono del suo tiro secco stata per ora breve e poco for- 1994, nella finale Champions del mondo, ma non vuole tra- ma stiamo calmi, la qualifica-ricorda una bottiglia stappata. Due botti secchi tunata, visto che Pato nelle oc- di Atene, il Milan di Capello smettere troppa pressione ai zione si decide altrove. E chis-a Marassi, due gol al Genoa, per brindare casioni fondamentali si è ritro- dette una bella shakerata alla suoi giocatori. La lezione del sà che con la sua aria impertur-all’esordio in A. Dal Niño al Nano. vato infortunato o fuori for- boria di Cruijff e del suo Dre- Real Madrid e della manita è babile non stia trasmettendo fi- S ma. Ora c’è la possibilità di fa- am Team blaugrana. Storie di bene impressa nella mente del nalmente la carica giusta a Pa-Il Messi dei Carpazi e il Nano argentino tengono Moestafa El re la storia in una sera. Il Barça un altro mondo più che di altri tecnico. «Se stiamo studiando to. In tribuna, una tribuna po-viva la fiamma magica degli antichi numeri 10 Kabir, 23 anni, è la squadra imbattibile, ma tempi, ma Allegri è il più capel- il Barça ogni giorno? Tutti lo vera di mogli milaniste, che inche il calcio moderno fatica a far risplendere. un gol col Cagliari anche il club contro il quale il liano degli allenatori e chissà conosciamo, al massimo ve- maggioranza hanno deciso diAnche per questo il loro arrivo e il loro debutto Milan ha compiuto belle im- che non riesca a inventarsi dremo qualche video la sera restare a casa, ci sarà la fidan-squillante risultano particolarmente graditi. Il prese: nel 2000 arrivò con al- qualcosa. prima, come facciamo sem- zata Barbara Berlusconi. Se Pa-calcio moderno si ritrova spesso al bivio cuni giocatori frullati dal lun- pre», ha detto Boateng. E Thia- to riesce a lanciargli qualcheimposto dal 4-3-3 o dal 4-4-2 (4-2-4): o go viaggio di ritorno dalle Atkinson Naturalmente si ac- go Silva, forse per essere di bacio dal Camp Nou, di certoattaccante esterno o interno di qualità. Sparita Olimpiadi di Sydney e vinse contenterebbe di un bel pareg- buon auspicio visti i risultati, sarà contento anche Silvio B.la casella del trequartista. Lo sanno bene 2-0. Nel 2006, dopo aver per- gio, e sta provando a prepara- ha dichiarato alla Rai che a Mi- © RIPRODUZIONE RISERVATASneijder e Vidal, che come incursore offensivosi era fatto un buon nome in Bundesliga. In Sattesa di una più chiara definizione tattica, il Diego Forlan, 32 COSÌ AL CAMP NOUcileno ieri è partito dalla panchina, ma, quando anni, un gol al La curiositàsi è alzato, ci ha messo cinque minuti a fare un Palermogol pescato al limite dell’area, in posizionecentrale, lì, dove vivono i trequartisti. Da quelleparti era atteso Aguero, ok, ma il debutto-gol di Chi ha scucitoVidal fa intendere che la Juve è attrezzata anche lo scudetto?contro i rimpianti. Il cagliaritano El Kabir, 22anni, ce ne ha messi sette di minuti per segnare Ecco Mark van Bommelalla Roma. Marocchino, naturalizzato olandese, in azione contro la Lazio: loarrivato dalla Svezia, El Kabir ha un nome da scudetto a un certo punto èfavola orientale (Moestafa). Grazie a lui e ai sparito dalla maglia. Staccatonuovi gol raccontati dalla prima di campionato, dopo un contrasto un po’ rudenon siamo fermi al «c’era una volta». GDSTaccuino GLI AVVERSARI IL TECNICO BLAUGRANA STUDIA LA FORMAZIONE avversari in Liga ho conosciutoBEACH SOCCERLa Russia sul tetto del mondo Il Barça e i dubbi di Guardiola Ibra, Cassano e Robinho, tutta gente molto pericolosa. Serve una vera notte da Champions (pug) La Russia supera a Ravenna 12 8 il Brasilenella finale del Mondiale e diventa per la prima voltacampione del mondo. I brasiliani cedono lo scettro do tra centrocampo e attacco per partire con i tre punti». Ieri mattina la squadra ha brindato ai 32 anni di Eric Abidal, men-po 4 coppe conquistate consecutivamente. Terzoclassificato il Portogallo, che ha sconfitto 3 2 la sor Catalani delusi in classifica dal Real Madrid, partite ed è reduce dall’opera- tre nel pomeriggio Guardiola sipresa El Salvador. sia perché il dolore alla coscia zione al ginocchio di giugno. Il è chiuso nel suo studio per stu- dopo il pari con la destra patito da Alexis Sanchez capitano del Barça è un tipo spe- diare i dvd recenti del Milan. lasciava poco spazio alla spe- ciale, la squadra ne ebbe biso- Partendo dal presupposto cheNAPOLI Real Sociedad. ranza di una diagnosi leggera. gno durante la serie col Real Puyol vada in panchina, la for-Il settore giovanile a Innocenti Andrea Innocenti, attuale responsabile degli os Con Sanchez k.o., Ieri mattina, infatti, gli esami hanno confermato lo strappo al Madrid di primavera e lui scese in campo tre volte su quattro mazione del Barça pare scritta secondo il classico 4-3-3: Val-servatori dell’Empoli, diventerà responsabile del settore giovanile del Napoli. Ci sono stati diversi contatti è favorito Pedro bicipite femorale: prima di due malgrado fosse in attesa di an- des; Dani Alves, Mascherano, mesi non lo rivedremo, una pos- dare sotto ai ferri. Resta da ve- Busquets, Abidal; Xavi, Keita,con il presidente De Laurentiis e a breve verrà ufficia sibile data di rientro coincide dere se Pep avrà voglia di ri- Iniesta; Pedro, Messi, Villa.lizzato il suo arrivo. DAL NOSTRO INVIATO PAOLO CONDO’ col match di ritorno col Milan schiarlo in una partita impor- Due le possibili varianti. La pri- BARCELLONA di fine novembre. Per la gara di tantissima ma tutto sommato ma è Adriano terzino sinistroOGGI SU RADIORAI domani non verrà convocato «normale» come questo vernis- con Abidal centrale e ritorno diTorna «La politica nel Pallone» La comitiva del Barcello- nemmeno il convalescente Pi- sage di Champions contro il Mi- Busquets a centrocampo (esce Oggi alle 14 torna «La politica nel Pallone», la na è rientrata sabato notte da qué, mentre l’imprevista dina- lan. Keita), la seconda è un avanza-trasmissione radiofonica del Gr Parlamento Rai, con San Sebastian con una piva lun- mica della gara di sabato ha im- mento di Iniesta sulla linea d’at-dotta e curata da Emilio Mancuso, che festeggia i 10 ga così, sia perché i due punti pedito a Guardiola di testare il Formazione «Dei rossoneri temo tacco (esce Pedro) per fare spa-anni. Fra gli ospiti Tronchetti Provera, Abete e La Rus malamente gettati ad Anoeta recupero di Puyol, che negli ul- la qualità — ha detto ieri Sergio zio a Fabregas.sa. erano stati subito capitalizzati timi sette mesi ha giocato tre Busquets — e tra compagni e © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 15. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 15
  • 16. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201116 escape faster. Nuova Timberland® Mountain Athletics® LiteTraceTM Multi-Sport. Estremamente leggera. Incredibilmente resistente. Totalmente impermeabile. Timberland, , Nature Needs Heroes, Mountain Athletics e LiteTrace sono marchi registrati di The Timberland Company. © 2011 The Timberland Company. Tutti i diritti riservati. www.timberland.com
  • 17. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 17 SERIE A VERSO LA CHAMPIONS scorso, in Europa League, ab-Il Napoli alla prova Aguero biamo fatto una prima espe- rienza. Adesso il valore delle avversarie è diverso, ma noi proveremo a giocarcela anche a Manchester contro una riva-Mazzarri pensa già al City e all’argentino: «Non sono permesse amnesie» le, ripeto, davvero di grande va- lore. Rispetto molto Mancini, ha avuto il merito di allenare gicamente se hai di queste am- squadre importanti perché iMIMMO MALFITANONAPOLI «Gli errori fatti nesie con Manchester City e Mi- presidenti hanno creduto in lui sabato possono lan, si viene puniti immediata- da subito». mente», ha spiegato Mazzarri. E ora, in viaggio verso costare caro. Serenità ritrovata Dunque, tuttiManchester, per l’esordio in Dobbiamo Verso la Champions Già, il Man- uniti verso la prima tappa euro-Champions League. La tappa crescere» chester City. La questione, allo- pea alla quale parteciperà puredi Cesena è stata archiviata con ra, si fa davvero incandescen- Aurelio De Laurentiis che s’è en-qualche riserva, ma l’argomen- te. Chi conosce l’allenatore na- tusiasmato non poco a Cesena.to interessa relativamente: i ni. Dall’altra parte ci sarà Ague- poletano non si sorprende di- Tra le parti, è ritornato il sere-primi 3 punti della stagione ro (tripletta al Wigan) e altri ta- nanzi alla sua determinazione, no dopo le polemiche di giu-hanno consentito al Napoli di lenti come Dzeko e Nasri. Ma a quella forza d’animo che sa gno. «Con il presidente ci sia-ripartire tenendo fede a quella l’allenatore napoletano con- trasmettere ai suoi ragazzi. Le mo chiariti e siamo ripartiticontinuità in trasferta che gli trapporrà loro il suo tridente sue dichiarazioni hanno sem- con ancora maggior entusia-ha permesso di arrivare terzo, che a Cesena ha dato l’ennesi- pre una finalità specifica, come smo. Ha fatto ottimi acquisti,nello scorso campionato. Ades- ma dimostrazione di forza. «Sa- in questo caso: «I tifosi è giusto Inler ad esempio sta comincian-so, però, c’è qualcosa che va ol- bato sera abbiamo giocato a che sognino, ma noi dobbiamo do a capire cosa voglio da lui. Ètre ogni emozione. C’è un even- sprazzi, sono stati commessi er- essere equilibrati. Siamo una in crescita, sarà importante. Be-to che Walter Mazzarri vuole vi- rori e qualche ingenuità come squadra che deve completare ne anche Hamsik e Lavezzi, Ca-vere intensamente, senza trala- in occasione del gol subito. Do- la sua crescita, ad esempio, at- vani ha fatto invece pochissimesciare nulla, anche se i pronosti- vremo al più presto risolvere traverso la Champions che mol- vacanze: loro 3 rappresentanoci sono tutti favorevoli al Man- questi problemi, perché il Cese- ti dei miei giocatori non hanno la mia certezza».chester City di Roberto Manci- na è una buona squadra ma lo- mai conosciuto prima. L’anno Walter Mazzarri, 49 anni, parla con lo staff in panchina FOTOPRESS © RIPRODUZIONE RISERVATAQUI MANCHESTERMancini temeCavani & Co.Sotto torchiola difesaRoberto Mancini, 46 anni REUTERSDAL NOSTRO INVIATOSTEFANO BOLDRINIMANCHESTER (Gran Bretagna) Un mese prima l’invasio-ne sovietica aveva stroncatonel sangue la Primavera di Pra-ga e Roberto Mancini non ave-va ancora compiuto 4 anni. Erail 1968, una data che ha segna-to la storia moderna, quando ilManchester City partecipò perla prima volta alla Coppa deiCampioni: sarebbe stata anchel’ultima, prima di ritornarci 43anni dopo. Fu toccata e fuga:eliminato al 1o turno dal Fener-bahce. All’andata 0-0 in casa, alritorno i turchi vinsero 2-1.Mancini teme l’effetto-Cham-pions e sta strigliando la squa-dra, nonostante il primo postoin Premier con lo United e i 12gol della coppia Aguero-Dzeko.Grandi manovre L’operazio-ne-Napoli è cominciata subitodopo il 3-0 con il Wigan. Manci-ni è tornato a casa e si è accomo-dato in poltrona di fronte al te-levisore per seguire in diretta lapartita della squadra di Mazzar-ri a Cesena. Ma ha spedito an-che al Manuzzi un osservatore(Lombardo) perché la visionesul campo è ben altra cosa. Man-cini spera di recuperare Barry(caviglia malandata) e si augu-ra che i 60’ di sabato abbiano ACCIAIO. WATER RESISTANT 100 METRI.aggiunto qualcosa allo stato diforma di Tevez. Contro il Napo-li partirà però titolare Dzeko, SECTOR 230: cronografo, cassa in acciaio,con il trio spettacolo (Silva, Na- ghiera girevole unidirezionale, fondello a vite,sri e Aguero) alle spalle. Manci-ni sta torchiando i difensori: impermeabile fino a 100 metri/10 ATM. € 159.contro il Wigan ci sono state leg-gerezze che non sono piaciute. www.sectornolimits.comIl Napoli non è il Wigan: conquell’attacco che si ritrova, puòfar male. © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 18. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201118 SERIE A 2a GIORNATA Roma choc le PagelleDI MASSIMO CECCHINI BOJAN E OSVALDO, PROVA INGUARDABILE EL KABIR: ESORDIO «BOOM»ROMA 5,5 Luis al buioSTEKELENBURG 6 Tre partite ufficiali, 4 gol alpassivo. Parate quasi zero. Di sicuro poco fortunato.ROSI 5,5 Caracolla sulla fascia con fortune alterne.Un paio di spunti ci sono, le amnesie anche. Il Cagliari sfrutta tutti gli erroriGAGO 5 Entra per Rosi e appare fuori dagli schemi.BURDISSO 5,5 Stavolta anche lui annaspa.HEINZE 6 Temevano che fosse un grande ex venuto asvernare, invece ha grinta ed esperienza utili.J. ANGEL 5 Da migliore a capro espiatorio in 2’. Lo 2˚k.o. per Enriquespagnolo scorrazza, tira, crossa: poi però è goffo nelrinvio che serve Conti e si macchia di un «rosso» perun calcione a Biondini che chiude il match.PERROTTA 5,5 Nainggolan è un osso duro: la grintac’è tutta, ma la gamba deve ancora rodarsi.h 6,5 DEMIGLIORE IL ROSSI 6,5 Altro flop dopo l’eliminazione in Europa LeagueNon pago di fare il regista e (a volte) il centraledifensivo, alla fine cerca e trova anche il gol. Unico. Ma l’Olimpico contesta solo Conti, il giustizierePJANIC 6 I piedi sapienti compensano l’espressioneda «che cosa ci faccio qui». Crescerà.BOJAN 4 Non tira, non passa, non serve. Se continua gol che spacca e decide la parti- provato, molto col possesso pal- Il capitano aste, in casa giallorossa. Luiscosì, il ritorno al Barcellona sarà un miraggio. RUGGIERO PALOMBO ta a metà del secondo tempo, la, molto meno con le conclu- del Cagliari Enrique è imbevuto di Barça e,BORRIELLO 6 Pur giocando in posizione defilata ROMA che quelli di El Kebir e De Rossi sioni, e che avrebbe comunque Daniele Conti, temiamo ma si vedrà, di una do-scuote tutti dal torpore e sfiora il gol. Panchinaro lui? arriveranno negli ultimi due meritato il pari. Ma sarebbe mi- 32 anni, figlio se eccessiva di presunzione: ilTOTTI 5,5 Gioca così lontano dalla porta che tira La Roma ispanoamerica- minuti di recupero. Come a di- ope fermarsi a questa constata- di Bruno Conti, suo 4-3-3 prevede la capacità(bene) solo i piazzati. Piedi saggi ma troppe pause. na stecca la prima, che poi è la re che c’è poco da recriminare, zione: il Cagliari di Ficcadenti segna il gol dei difensori esterni di salire in-OSVALDO 4,5 Sarà l’aria italiana a fargli male, ma è seconda calcolando come sono Luis Enrique ha ancora tempo è quasi lo stesso della passata dell’1-0 e lancia sieme ed essere mediani e ali, ill’ombra dell’attaccante visto in Spagna. Gli orfani di andate le cose in Europa Lea-Vucinic piangono già (Borini s.v. Ma che impatto!) davanti a sé, ma non durerà al- stagione, l’unica novità è l’at- i rossoblù centrocampista basso deve fa- gue. Non è una tragedia questa l’infinito. taccante Thiago Ribeiro, e nuo- all’Olimpico re il playmaker e quando serveAll. LUIS ENRIQUE 5 È una squadra in mezzo alguado: né bella né cinica. Urge studio di calcio italico. sconfitta interna col Cagliari, vi, e puntualmente stranieri, so- PIERANUNZI anche il libero di una difesa tanto che i quarantamila spetta- Agazzi super Se il portiere del no i subentrati Ibarbo, Rui Sam- che spesso diventa a tre, men- tori dell’Olimpico, in un pome- Cagliari è alla fine il migliore in paio e El Kabir (autore di un tre i tre attaccanti (avete pre-CAGLIARI 6,5 riggio di caldo torrido, lascia- campo, vuol dire che la Roma 2-0 non banale). Ergo, si tratta sente Messi, Villa e Pedro?) de- no lo stadio senza mugugnare ha il suo piccolo alibi cui ag- di una squadra che col suo ap- vono saper fare tutto e meglio IL MIGLIOREh 7 AGAZZI più di tanto. I fischi sono (per ora) riservati al solo Daniele grapparsi. Le parate su Angel, Pjanic e due volte Osvaldo nel parente 4-3-3 e grazie alla dut- tilità di Cossu sa da tempo co- di tutti. Il problema è che la Ro- ma non è il Barça e se De RossiStile pallavolistico (nel gol subito si vede), ma è bravo Conti, figliuolo per niente pro- primo tempo, quella davvero me si fa e di che cosa si tratta. si sa rendere subito interpretesu Osvaldo (2 volte), Borriello (2), J. Angel e Pjanic. digo del vecchio Bruno, che miracolosa su Borriello poco Tutto il contrario della Roma. del suo nuovo ruolo double-fa-PISANO 6 Con J. Angel suda, però alla fine se la cava per la quinta volta in carriera prima del gol di Conti, testimo- ce, il resto non funziona. A co-CANINI 6 Attento e preciso in tutte le chiusure. trafigge la «sua» Roma, ed è il niano di una Roma che ci ha Scuola elementare Siamo alle minciare dai terzini Rosi (trova-ASTORI 6 Vedi sopra, non disdegnando neppure leuscite con la palla al piede o con l’appoggio utile.AGOSTINI 6 Blinda la fascia senza soffrire troppo. IL PROTAGONISTA IL CAPITANO ROSSOBLÚ HA SEGNATO IL SUO QUINTO GOL ALLA SUA EX SQUADRABIONDINI 6 Incrocia le zolle di Pjanic, si spolmona neiraddoppi e sfiora il gol (traversa) (Sampaio s.v.)CONTI 6,5 Cuore di ghiaccio con papà, segna ancora,dirige il traffico e aiuta a togliere spazio a Totti La solita resa dei Conti: «Ma quei fischi...»NAINGGOLAN 6,5 Polmone e gamba di una squadrache vive di raddoppi e ripartenze. «Me li faccio toria di ieri? Protagonista, man- più nè meno») e la disperazio- L’esultanza papà —, però in giro davveroTHIAGO RIBEIRO 6 Fa legna sulla fascia e una volta co a dirlo, Daniele Conti. Lui ne di papà Bruno. «Non era allo di Daniele Conti c’è tanta maleducazione. Io so-bussa anche alla porta di Stekelenburg. scivolare addosso». che poteva seguire le orme di stadio, meglio — racconta Da- ANSA no e sarò sempre romanista. Ov-IBARBO 6 Sembra un giocatore da spiaggia, ma una papà, nella sua squadra del cuo- niele —. E non l’ho ancora senti- vio che come papà sia felice pervolta in vantaggio sa tenere palla e appoggiarla bene. Papà Bruno: «Felice re, non ne è stato ritenuto all’al- to al telefono. Di solito passa i gol di Daniele. I tifosi dovreb-NENÈ 6 Chiuso fra gli argentini, balla il tango lontanodall’area e si sfianca nel pressing. per lui, però sono tezza. Si è rifatto una vita a Ca- gliari, ne è diventato il capita- una settimana, stavolta mi sa che ci vorrà un mese». bero capire che è una bandiera del Cagliari e un professionista,COSSU 6,5 In copertura sta sempre sui piedi di De romanista...» no, tra tre partite raggiungerà con qualsiasi avversaria».Rossi, in avanti parte dalla fascia e si accentra con peri proprio il record di presenze in Comprensione E invece Brunocolosità (El Kabir 6,5 Pochi minuti con gol di qualità) ROMA maglia rossoblù di Mario Bru- Conti parla subito, perché sta- Felicità Già, il Cagliari. Ficca-All. FICCADENTI 6,5 Passa dal finto tridente al gnera: 328 gare in campionato. volta non si tratta solo di distri- denti incassa una vittoria im-4 4 1 1 e fa male quando deve. Il Cagliari non vinceva Erano 19 anni che la Ro- Ogni volta che può ricorda alla carsi tra l’amore paterno e il ti- prevista. «Siamo stati in attesaall’Olimpico dal 1968 e lui non ha mica Gigi Riva. ma non steccava la prima in ca- Roma quanto si sia sbagliata fo romanista. Ieri l’Olimpico ha e abbiamo sfruttato la prima oc- sul suo conto. Con quello di ieri riservato insulti pesanti a Da- casione nel secondo tempo. Il TERNA ARBITRALE: sa (6 settembre 1992, 0-1 con il fanno cinque gol in carriera ai niele. «Li ho sentiti purtroppo, Cagliari ha tanti calciatori che GAVA 6 L’espulsione di J. Angel appare Pescara). Era dal 1968 che il Ca- giallorossi. «Si vede che è desti- e ci sono rimasto male — rac- giocano insieme da anni, que- eccessivamente fiscale, ma dirige con gliari non vinceva all’Olimpico no...». Per la sua gioia («Sono conta —, però poi alla fine me li sto ci ha favorito». buona autorità una partita non difficile (1-4, doppiette di Brugnera e felice, certo. Ho esultato come faccio scivolare addosso». «E io a. cat.-ma. cec. Altomare 6,5-Musolino 6 Riva). Capito il valore della vit- faccio ogni volta che segno, nè faccio come lui — gli fa eco il © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 19. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 19 il tempo che ci vorrà: «Due, tre ROMA CAGLIARI GIUDIZIO 77 1 2 «Totti poteva settimane, uno o due mesi, non so quanto tempo passerà. Al Barcellona B, il primo anno, ero penultimo dopo cinque MARCATORI Conti (C) al 23’, El Kabir (C) al 49’, De Rossi (R) al 52’ s.t. ROMA 4-3-3 Stekelenburg; Rosi (dal 30’s.t. Gago), Burdisso, Heinze, José An- fare di più? Sì giornate. Io sono ottimista — giura —. Certo, non posso na- scondere la preoccupazione per essere partiti così male». gel; Perrotta, De Rossi, Pjanic; Bojan (dal 14’s.t. Borriello), Totti, Osvaldo (dal 35’s.t. Borini). PANCHINA Curci, Cassetti, Taddei, Simplicio. Questo sistema È Daniele il leader «Il momento è delicato — non si nasconde nemmeno Daniele De Rossi —, non lo cambio» ALLENATORE Luis Enrique. una vittoria ci avrebbe dato mo- CAGLIARI 4-3-3 Agazzi; F.Pisano, Cani- rale, volevamo riscattarci. La ni, Astori, Agostini; Biondini (dal 47’s.t. consolazione del possesso pal- Rui Sampaio), Conti, Nainggolan; Thiago Ribeiro (dal 7’s.t. Ibarbo), Nenè, Cossu la e del bel gioco lascia il tempo (dal 42’ s.t. El Kabir). PANCHINA Avra- che trova. L’identità ce l’abbia- mov, Ariaudo, Ekdal, Perico. Luis Enrique punzecchia il capitano mo, ma ci mancano concretez- za e cinismo. Ora dobbiamo ri- ALLENATORE Ficcadenti De Rossi: «Fase delicata, mettiamo da manere sereni, continuare a la- ARBITRO Gava di Conegliano. ESPULSI José Angel (R) al 25’s.t. per gio- parte tutti i nostri problemi personali» vorare. Cancellare tutti i picco- li problemi personali — aggiun- co violento. ge da capitano — e ragionare « AMMONITI Conti (C), Agazzi (C), El Kabir ALESSANDRO CATAPANO solo in funzione del gruppo. Il (C) tutti per comportamento non regola- ROMA Apprezzo i contratto? Ci saranno degli ap- mentare, Nenè (C) per gioco scorretto, progressi fatti, puntamenti ma ora è l’ultimo Nainggolan (C) per proteste. NOTE Spettatori 40mila circa, paganti Si faccia una domanda e adesso spero che dei miei pensieri». 24.487 per un incasso di 500.398 euro, si dia una risposta. Non è una arrivino presto Avanti tutta Più urgente, per tut- abbonati non comunicati. Angoli 5-4. Tiri puntata di Marzullo, è il anche i risultati ti, cominciare a fare risultati. Il in porta 6-5 (1 traversa). Tiri fuori 4-6. post-partita di Sky dove Luis TOM DIBENEDETTO pubblico, che ieri ha incitato e Fuorigioco 6-0. Recuperi 0 p.t.; 5’s.t. Enrique appare piuttosto di- PRESIDENTE ROMA applaudito anche al fischio fi- messo, improvvisamente ingri- nale, è ancora fiducioso. La so- gito. Ma basta nominargli Totti cietà ha fatto quadrato intorno che il viso riacquista colore e centrocampista, noi ci schieria- alla squadra. Baldini ha inviatota del mister che chissà perché contrario di molti dei giocatori La delusione di De Rossi, 28 IPP gli occhi si accendono, solo mo con tre punte e Francesco un sms di sostegno a Luis Enri-lo preferisce a Cassetti) e An- provenienti dal campionato che... «Francesco è rimasto in ha la libertà di fare il calcio che que, Sabatini e Fenucci sonogel, anche se la sua è una storia spagnolo (imbarazzante l’ulti- campo 90’. E come ha giocato, preferisce». E Luis Enrique, giu- scesi nello spogliatoio: hannoa parte. Per finire con gli attac- mo quarto d’ora di Gago). Vuol eh? Come ha giocato?». Dall’al- stamente, si prende la libertà apprezzato l’impegno di tutti fi-canti: Bojan non la becca mai e dire qualcosa? tra parte è evidente l’imbaraz- di ricordarglielo. Come il dirit- no in fondo, ma ora — hannoOsvaldo fa rimpiangere il Vuci- zo, non sanno se dirgli bene o to di andare avanti per la sua chiesto — serve vincere. Ha vi-nic dei giorni meno felici. Luis Angel story Autentico e buon in- male, qualcuno azzarda «forse strada, costi quel che costi. «La sto progressi anche il patronEnrique finirà col sostituire pri- terprete del Luis Enrique pen- poteva dare di più». Lui coglie società non mi ha chiesto un Thomas DiBenedetto, dagli Sta-ma l’uno e poi l’altro con Bor- siero fino a quando su un cross la palla al balzo. «Dite che pote- obiettivo preciso, c’è un proget- ti Uniti. «Speriamo che gli sfor-riello (quasi gol) e Borini (gol senza pretese di Agostini non va fare meglio? Lo so, lo cono- to nuovo e lo hanno affidato ad zi di tutti presto diano frutti an-giustamente annullato). Me- scodella sui piedi di Conti l’as- sco perfettamente anch’io...». un allenatore inesperto. Potre- che in termini di risultati». E ilglio loro. Due note a margine: sist fatale. Un minuto dopo, tra- mo fare un buon lavoro o anda- presidente Roberto Cappelli,1) lo schema allontana Totti volto dai sensi di colpa, molla Inesperto ma determinato Certo, re incontro ad una brutta figu- che era allo stadio: «Non sono(insufficiente) dalla porta di al- un calcione micidiale a Biondi- poi aggiunge che «se tutti gli at- ra. Io — dice — credo ferma- preoccupato, non possiamomeno 20 metri: fino a 7-8 anni ni, che Gava traduce in un ros- taccanti non sono andati bene mente in questo sistema e non rimproverare nulla alla squa-fa si poteva fare, oggi no; 2) so crudele e forse eccessivo. La la colpa è mia», ma intanto la cambio le mie convinzioni per dra, andiamo avanti su questaHeinze e Pjanic, nemmeno un sconfitta della Roma passa pu- bottarella gliel’ha data. E a chi due sconfitte. Del resto, se so- strada, con fiducia». Prossimaminuto fin qui, disputano l’inte- re per gli ultimi 25’ in inferiori- gli ricorda che Totti gradirebbe no qui lo devo proprio a queste fermata, Milano. Più che fidu-ra partita e con De Rossi rappre- tà numerica. agire più vicino alla porta, ri- convinzioni». Luis Enrique ha cia, serve tanta fede.sentano le note più positive, al © RIPRODUZIONE RISERVATA sponde così: «Non gioca come pure il diritto di prendersi tutto © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 20. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201120 SERIE A 2a GIORNATA no, 21 anni, promette bene: dia-Udinese: Basta-Di Natale loga con Di Natale, ha anche il coraggio di ignorare il capitano smarcato e si divora due occa- sionissime. Se l’è procurate, proponendo bagliori da punta DOPOGARA Guidolin «Sono feliceE in 16’ il Lecce è cotto vera. Se non avvertirà il peso del paragone con Sanchez, Torje può regalare spettacolo. Quattro per quattro Nel bolletti- per Torje» LECCE Parte come sperava. Guidolin anche seNel «forno» di Via del Mare, a 37˚, i friulani chiudono subito no ai suoi naviganti, Guidolin aveva ricordato il tonfo registra- con qualche assenza pesante – vede concretizzarsi in pocola gara. Impressiona Torje. I salentini preoccupano in difesa to a Lecce, il 3 aprile (2-0). Di quel confronto, ci sono, nelle più di un quarto d’ora una preziosa vittoria. formazioni iniziali, 4 reduci «Siamo andati in vantaggio per parte: Tomovic, Ferrario, subito e questo ci ha facilitato LECCE 0 Mesbah e Di Michele, con Han- il compito. Poi, alla distanza, danovic, Domizzi, Asamoah e giocando bene abbiamo UDINESE 2 legittimato il successo». Di Natale. Non c’è De Canio, eGIUDIZIO 77 Di Francesco deve ancora as- Rispetto all’anno scorso annoPRIMO TEMPO 0-2 semblare la nuova struttura. l’Udinese che perse a Lecce Passano 85 secondi e Dusan Ba- ha presentato una squadra piùMARCATORI Basta al 2’, Di Natale al 16’p.t. sta rivede la luce, dopo un cal- giovane. «Abbiamo cambiato vario durato un anno e mezzo: tanto e ci sono alcuni stranieriLECCE (4-3-2-1)Julio Sergio; Tomovic, Esposito, Ferra- dal cross di Pasquale al sinistro che ancora non capisconorio, Mesbsah; Obodo, Giandonato (dal 6’ del serbo (primo gol «italia- la nostra lingua. Ma tutti hannos.t. Bertolacci), Giacomazzi; Cuadrado no»), tra difensori-statuine, c’è interpretato bene la partita(dal 32’ s.t. Piatti), Di Michele; Corvia (dal e sono soddisfatto. Avevo19’ s.t. Ofere). il film dell’incontro che sarà. chiesto alla squadra di esserePANCHINA Petrachi, Brivio, Grossmuller, Pronti, via e l’Udinese si mette molto concentrata per nonFalcone. comoda, mentre il Lecce, con perdere punti importanti inALLENATORE Di Francesco. avvio. La risposta c’è stata.ESPULSI nessuno. Sono contento dellaAMMONITI Giacomazzi e Mesbah per gio- Di Michele si prestazione di Torje che staco scorretto. danna l’anima, con noi da una settimana e si èUDINESE (4-3-2-1) ma è l’unico. già inserito bene». Guidolin non ha mai avuto paura di perdere,Handanovic; Ekstrand, Danilo, Domizzi,Pasquale (dal 44’ s.t. Neuton); Basta, Ba- La manovra tanto da lasciare per 3’du, Asamoah; Pinzi, Torje (dal 23’ s.t. Ab- è macchinosa la panchina e rientraredi); Di Natale (dal 32’ s.t. Barreto). Totò Di Natale, 33 anni, ha cominciato bene anche questo campionato. Suo il secondo gol dell’Udinese LAPRESSE frettolosamente nelloPANCHINA Padelli, Doubai, Sissoko, Pe- spogliatoio. Perché?reyra. Di Natale chiude il conto, quan- dal saggio Guidolin. Come pri- crepe evidenti nel cuore della GIUSEPPE CALVI «Mi scappava la p…»,ALLENATORE Guidolin. LECCE do sono stati consumati appe- ma, chissà più di prima. Non ci difesa, è costretto a fare la parti- spiega. Esordio in A amaroESPULSI nessuno. na 16 minuti. Il compitino dei sono più protagonisti acclarati, ta, esattamente l’opposto di per Di Francesco col Lecce.AMMONITI Ekstrand per gioco scorretto. bianconeri è agevolato dai limi- come Sanchez, Inler e Zapata, quanto s’aspettava. Di Michele «Abbiamo preso due gol Dal forno del «Via del Ma- ti emersi nel tentativo di reazio- eppure l’allenatore-ciclista può si danna l’anima, Cuadrado, incredibili. Poi i ragazzi hannoARBITRO Damato di Barletta. re», solleone e 37 gradi di tem- ne della pattuglia di Di France- lanciarsi alla conquista di inedi- Corvia e Giacomazzi lo suppor- cercato di riagguantare ilNOTE paganti 4.575, incasso di 60.904 euro; ab- peratura, l’Udinese tira fuori su- sco, apparsa macchinosa e mo- te vette, tutte da scoprire. Una tano. Di Natale, però, è implaca-bonati 3.853, quota di 40.893,68 euro. Tiri in risultato. Abbiamo costruitoporta 5-4. Tiri fuori 11-8. Angoli 8-5. In fuorigio- bito una ciambella. Col buco, nocorde. «vetta», piccola eppure impren- bile e, su combinazione Ba- molto, senza concretizzare eco 2-5. Recuperi: p.t. 3’, s.t. 3’. nel senso che c’è la complicità dibile, si rivela Gabriel Torje, sta-Torje, affoga un avversario concesso tanto agli avversari. della solita difesa-gruviera del Benvenuto, Torje Ma, per quan- 167 centimetri, rapidità di ese- che tentava di riaffiorare. I gial- Dovremo riflettere sugli errori: Lecce, perforata praticamente to poco indicativo, l’esame so- cuzione e abilità nel trovare gli lorossi tirano tanto, ma male, essere più concentrati e avere al primo sospiro. La sfida, appe- stenuto nel Salento promuove spazi, scavando in campo alle in porta, rischiando di crollare maggiore aggressività». na cominciata, è già finita: il re- l’«altra» Udinese, sbocciata da radici di Re Totò. Appena sbar- ancora sulle fughe di Torje. Toti Gentile divivo Basta apre, il rapinatore cessioni milionarie e modellata cato nel nostro calcio, il rome- © RIPRODUZIONE RISERVATA le Pagelle DI G.CAL. DI MICHELE ALMENO CI PROVA DOMIZZI E’ INSUPERABILE LECCE 5 UDINESE 6,5 JULIO SERGIO 5,5 Resta HANDANOVIC 6,5 Risponde bene «impallato» nelle due azioni all’incornata di Giacomazzi. decisive. EKSTRAND 6 Marcatore tosto, TOMOVIC 5,5 Regge il confronto presidia la fascia destra. con Torje, però è infilato da Pasquale. DANILO 6 Dà sicurezza al reparto e avvia anche l’azione. ESPOSITO 5 Balla su Di Natale e soffre anche Torje. DOMIZZI 6,5 Dalle sue parti, non si passa. E’ preciso nei disimpegni FERRARIO 4,5 Mai sicuro, fa e pronto a sganciarsi. tremare in ogni chiusura. PASQUALE 6,5 Entra nell’azione MESBAH 5,5 Cede sulle incursioni dell’1 0. Si propone bene, con di Basta, però si rende utile in fase cross invitanti (Neuton s.v.). offensiva. IL MIGLIORE OBODO 5 Opposto a Badu, non brilla nell’interdizione. E sbaglia h 7 BASTA tanti rilanci. Sulla destra è una freccia GIANDONATO 5 Lanci precisi, ma velenosa. Non solo il gol dell’ex, poco dinamismo. Sbaglia, arriva lo ma pure qualche assist. 0 2. BADU 6,5 Non è facile marcarlo, BERTOLACCI 5,5 E’ reattivo, però mai dà riferimenti. Pressa, ruba da solo non può cambiare la palla e riparte. partita. ASAMOAH 6,5 Cambia spesso GIACOMAZZI 6 Impegna posizione e arriva anche in Handanovic. Si salva, in un reparto zona tiro. da bocciare. PINZI 6,5 Ha grande senso tattico. CUADRADO 5,5 Un diavoletto E’ sempre nel posto giusto, per ispirato, troppo solista (Piatti dare equilibrio alla manovra. s.v.). TORJE 6,5 Una scheggia. Gira IL MIGLIORE attorno a Di Natale, esaltandosi tra h 6 DI MICHELE le linee. Un voto in meno perché spreca due palle gol. Gli manca il colpo che stenda Handanovic, ma almeno ci prova. ABDI 6 Entra e partecipa alla E si sacrifica a metà campo. gestione del risultato. DI NATALE 6,5 Non ha perso il CORVIA 5,5 Qualche fraseggio, vizietto: tocco di rapina per però quasi mai punge in area. chiudere la partita e che assist per OFERE 5 Si vede poco, neppure gli Torje (Barreto s.v.). riesce di fare il «pennellone». All. GUIDOLIN 6,5 Magari il test è All. DI FRANCESCO 5 Oltre alla poco attendibile. Ma, pur avendo difesa ballerina, la squadra perso qualità, la squadra dimostra evidenzia lentezza e prevedibilità personalità e la solita struttura di nella costruzione di gioco. gioco. TERNA ARBITRALE: DAMATO 5,5 Tocco di mano di Mesbah, a terra con Torje: sarebbe rigore. Nicoletti 6; Barbirati 6.
  • 21. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 21 SERIE A 2a GIORNATA FIORENTINA BOLOGNAGIUDIZIO 777 2 0 4 I NUMERI ZuppingPRIMO TEMPO 1-0 DI VINCENZO CITOMARCATORI Gilardino al 20’ p.t.; Cerci al 2’ 141s.t.FIORENTINA (4-3-3) Boruc; Cassani,Gamberini (dal 21’ s.t. Nastasic), Natali, Pa- E Tessersqual; Behrami (dal 29’ s.t. Kharja), Monto-livo, Lazzari; Cerci, Gilardino (dal 35’ s.t.Silva), Jovetic. PANCHINA Neto, De Silve- le reti realizzate in diventastri, Munari, Romulo. ALLENATORE Mihajlo-vic. Serie A da Alberto debuttanteBOLOGNA (4-3-2-1) Gillet; Pulzetti, Porta-nova, Loria, Raggi; Perez (dal 21’ s.t. Mor-leo), Mudingayi, Krhin; Diamanti, Konè (dal Gilardino, che nella classifica in Serie A1’ s.t. Paponi); Di Vaio (dal 30’ s.t. Acquafre- assolutasca). PANCHINA Agliardi, Antonsson, Casa- raggiungerini, Gimenez. ALLENATORE Bisoli. VincenzoARBITRO Guida di Torre Annunziata. MontellaESPULSI nessuno. 3AMMONITI Portanova(B) e Lazzari (F) pergioco scorretto.NOTE paganti 8736, incasso 151.130 euro. Abbo-nati 11.304, quota 225.042 euro. Tiri in porta 9-4(2 pali). Tiri fuori 7-7. Fuorigioco 4-3. Angoli 12-1. i pareggiRecuperi p.t. 0’, s.t. 4’. Alberto Gilardino (a sinistra), 29 anni, supera il portiere bolognese Gillet di testa e porta in vantaggio la Fiorentina IPP per 1-1 che la non ha concesso nulla dietro; FiorentinaGilardino lancia Lazzari e Cassani, gli unici aveva ottenuto nuovi acquisti titolari, si sono nelle ultime tre presentati senza macchie e il stagioni alla primo, insieme con Pasqual, prima giornata Attilio Tesser, 53 anni ANSA ha sminato ogni resistenza sulil primo segnale corridoio sinistro, dove i viola hanno edificato il successo. Il laterale difensivo ha disegna- to tante azioni, fra cui quelle delle due esultanze. gli esordi 3 positivi E’ stata durissima, ce l’abbiamo fatta anche stavolta. Ecco le sospirate partite del campionato, finalmente su Rai Due c’èE la Fiorentina vola negli ultimi tre «Novantesimo minuto», Caduta bolognese Può darsi tornei per il arriva il primo servizio, che sia stato il Bologna, inaffi- Bologna: una quello su Catania-Siena, lo dabile dietro e più distrutto vittoria e due annuncia Franco Lauro «C’è dal caldo sahariano, a ingigan- pari un problema sul tire gli avversari. Il presidente collegamento».I viola funzionano e costruiscono molto contro unBologna piccolo e inaffidabile. Cerci firma il raddoppio Albano Guaraldi ha spiegato che «abbiamo preso i gol sulla nostra destra, ma non comin- ciamo a sindacare le scelte del 2 anni fa Se il campionato è cominciato, lo dobbiamo anche a chi ha profuso tutto tecnico». Pierpaolo Bisoli, al la prima di nella lotta. Così Massimo città, conosce l’umore sapido debutto in rossoblù come sei campionato Mauro a Sara Benci di SkyDAL NOSTRO INVIATOPIERFRANCESCO ARCHETTI dei vicini e pure i meccanismi IL «GILA» dei suoi primi undici, ha piaz- propose la sfida durante l’agitazione. «LoFIRENZE mentali dellattaccante. Di si- zato Pulzetti esterno difensi- di ieri a campi sciopero dei calciatori non è curo non si sarà dispiaciuto ie- «Ho parlato con Della Valle vo, mandando dall’altra parte invertiti: colpa loro. Vorrei vedere te, Il debutto del campiona- ri, quando Gilardino ha aperto Raggi (e Morleo, in panchina, Bologna- se firmassi un contratto conto spesso porta gustose stra- la stagione viola dopo venti mi- Ora spero che potremo dentro solo sul 2-0). L’ex del Fiorentina un’azienda e poi tinezze, e questa è la speranza nuti con una zuccata e poi le discutere il mio rinnovo» Chievo, di solito centrocampi- finì 1-1 costringessero a leggere ledel Bologna. Perché la Fioren- mani sulle orecchie: dicevate? sta, ha pagato troppo ed è sta- notizia in un sottoscala!». Etina invece rivede alcune con- FIRENZE (a.g.) Gol viola in fotocopia: to affossato anche dalla scarsa lui che proponeva? «Io lisapevolezze che dovrebbero Spinta viola Ma al di là dei pro- quando le partite contano segna la coppia forma di Perez, che doveva costringerei a giocare».annullare l’effetto sorpresa tagonisti da fantacalcio, per- Gilardino&Cerci. Era successo al debutto in proteggerlo insieme a Diaman-del turno iniziale: Cerci è una ché infilano le reti, è l’insieme Coppa Italia, è successo ieri. Dice Gila: «Così ti, uno che non si affanna nei L’entusiasmante conto alladi questa, visto che va a segno della Fiorentina a funzionare riconquisteremo i nostri tifosi. Ieri ho chiarito rientri. Il trequartista preso rovescia lanciato a Sky sportper la settima volta nelle ulti- meglio. Due sole palle gol la- con Andrea Della Valle, ora speriamo di poter dal Brescia però è stato il più 24 da Eleonora Cottarellime sei giornate; d’accordo, c’è sciate, nella stessa azione (pa- discutere il mio rinnovo. Fastidio per le parole di bravo dei suoi nonostante la «Oggi, 29 agosto, mancanostata l’estate in mezzo, però il rata di Boruc, quindi palo di Prandelli che mi ha definito "poco sereno"? lunga pausa nella ripresa. 365 giorni alla Paralimpiadefilo della continuità rafforza Khrin), mentre il conto di quel- Mi hanno dato più fastidio le due tribune». Cerci: Aperture geniali e quattro tiri di Londra!» Che bisognavaun giocatore dagli inizi tor- le costruite è quasi simile a «Posso migliorare ancora, prima ero un po’ fuori prima di una punizione inventarsi quando ilmentati a Firenze. Poi Alberto quello dei corner (12-1, 6 do- pigro. Ringrazio Mancini che ha parlato bene di sul palo interno. Ma il secondo campionato non partiva...Gilardino: la battuta più scon- po 12 minuti). «Dovevamo vin- me, sono stato vicino al City». In campionato era legno di giornata (32’ s.t.) nontata, e sentita, è che era tal- cere 4-0, Gila poteva infierire, la prima di Montolivo al Franchi («per noi è un è una scusante per il Bologna, Nell’attesa ci siamomente «poco sereno» che subi- ma i tifosi apprezzano quando simbolo», dice Pasqual) e Cognigni, presidente che nel secondo tempo è stato arrangiati persino con lato l’ha infilata. Il riferimento è abbiamo il sangue negli oc- esecutivo viola, torna sul tema contratto: affettato senza pietà e ogni fu- finale dei Mondialia Cesare Prandelli e alla moti- chi», spiega Mihajlovic. Altri «Speriamo decida senza condizionamenti. Quello ga di Cerci poteva trasformar- femminili di thouckball. Cosìvazione — la mancanza di se- segnali incoraggianti nel suo che potrebbe riguardarlo sarà un accordo che ci si in un tripudio. Lui e Jovetic Valerio Iafrate (Raisportpiù)renità dopo un’estate contro- 4-3-3: Jovetic, che ha perso dimostrerà il suo attaccamento alla maglia». non hanno esagerato: le sen- quando la Svizzera fa un golversa — fornita per lasciarlo tutta la scorsa stagione, sta lar- Del Bologna ecco Bisoli: «Nessun rimprovero, tenze sono nette e non sembra- a Taipei «Break per lain tribuna nelle gare con Far go a sinistra ma rientra, va al magari serviva più cattiveria». Il vicepresidente no il tradizionale sconcerto nazionale scudocrociata»Oer e Slovenia (proprio al tiro, crossa per il raddoppio. E’ Setti: «I giocatori erano mortificati». della partita d’avvio.Franchi). Il c.t. vive in questa sulla strada giusta. Gamberini © RIPRODUZIONE RISERVATA Enrico Varriale («Stadio sprint», Rai Due) inchioda Walter Mazzarri alla dura le Pagelle DI P.F.A. realtà. «Con Roberto Mancini non hai mai vinto: quattro MONTOLIVO ESSENZIALE IN COSTRUZIONE, DI VAIO SOFFRE pareggi e quattro vittorie» I giudizi sugli arbitri. Fulvio FIORENTINA 7 BOLOGNA 5 Collovati prima del replay «Forse adesso vedremo seBORUC 6 Inaugura il dopo Frey MONTOLIVO 6,5 Né amore né GILLET 6 Il portiere ex Bari, pur sradicamenti alla Mudi a errori. l’arbitro ha ragione». Dopo ilcon un solo volo impegnativo su odio, dal pubblico. Essenziale in senza miracoli, attenua lo scarto. KRHIN 6 Un palo, può crescere e replay «Il fallo forse c’è».Pulzetti. costruzione, butta un contropiede PULZETTI 5 Il terzino destro: non servire in mezzo. Amedeo Goria in studioCASSANI 6 Arrivato dal Palermo, nel primo tempo. è il suo ruolo naturale. Migliora a «Questo è il possibile rigore IL MIGLIOREmostra di più la fase difensiva.GAMBERINI 6,5 Neocapitano, LAZZARI 6,5 Ex del Cagliari, subito in sintonia con i compagni centrocampo. PORTANOVA 5 Superato nelle h 6,5 DIAMANTI di Abidal. Poteva esserci o no». (Barcellona-Porto, Raisicuro in aria e in area. Esce per sul centro sinistra. scene decisive. Largo a destra, spesso si sposta Uno). Luca Gregoriocrampi. da trequartista. Ha qualità e dà CERCI 7 Trova la profondità e LORIA 5 Inserimento non tono alla fase migliore, dopo l’1 0. (Sportitalia) sull’arbitraggioNASTASIC 6 Diciottenne, debutta tanti corner. Infila il raddoppio, riuscito in una nuova difesa. Deve essere più continuo. di Santos-San Paolo «Moltonella ripresa senza tremori. potrebbe stracciare tutti, ma dopo eccessivo in tante decisioni» RAGGI 5,5 Inizia a sinistra per KONÈ 6 Sostituto di Ramirez,NATALI 6 Gestione tranquilla del un’ora sbaglia qualcosa in area. l’emergenza (poi cambia): non sapeva di dover restare un tempo,territorio difensivo. GILARDINO 6,5 Sono 141 in A, disattiva Cerci ma talvolta solo qualche guizzo. Ilaria D’Amico (Sky) zittisce le polemiche con l’1 0. ripara in angolo. L’altro lo euforica all’arrivo di Attilio IL MIGLIORE PAPONI 5 Tutta la ripresa: erah 7 PASQUAL Manca il facile tris. (Silva s.v.). brucia sul 2 0. PEREZ 5 Tutte le scorie della meglio Konè. Tesser. «Ma che bravo, non poteva fare meglio comeHa la fascia aperta: primatista di JOVETIC 6,5 Rientra in DI VAIO 5 Soffre, non raggiunge il campionato dopo 16 mesi: ha la Coppa America nelle allenatore debuttante in A!»passaggi positivi (44) e cross (9). minimo invito. condizione, non ancora la gambe legnose. Che in A aveva già allenatoLe reti sgorgano dal suo sinistro. ACQUAFRESCA 5,5 Non c’è più Cagliari e Ascoli. precisione nelle conclusioni. Serve MORLEO 5,5 Dopo oltre partita quando rileva Di Vaio.BEHRAMI 6,5 Conquista palloni il 2 0. un’ora, per togliere Pulzetti dalla trappola di destra. All. BISOLI 5 Allenatore nuovo Le prime parole alla Rai dilavorando in silenzio. All. MIHAJLOVIC 7 Tridente Battuto pure lui da Cerci. come la squadra, messa a 4 3 2 1. Eusebio Di Francesco,KHARJA 6 Esordio viola efficace, buon ritmo nonostante la La scelta della catena di destra ènell’agevole finale. calura. MUDINGAYI 6 (foto IPP) Alterna sbagliata: la corregge troppo tardi. esordiente (lui sì) in serie A. «Al di là di tutto, abbiamo TERNA ARBITRALE: GUIDA 6 I fischi difficili sono pochissimi. Corrette le ammonizioni. Carrer 6; Alessandroni 6 cercato di dare tutto». E’ tutto.
  • 22. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201122 SERIE A 2a GIORNATA prestazione dei nerazzurri,Genoa quanti brividi convincenti per un’ora. Per- ché il Genoa parte in discesa, segna dopo sei minuti con Ve- loso (su assist di Palacio), si fa riprendere subito dopo da Mo- DOPO PARTITA Preziosi: «Primo tempo da oratorio»«El nano» Moralez ralez (che mette in rete una conclusione di Cigarini respin- ta da Frey), e da lì in poi cam- bia la partita. Padoin e Cigari- Malesani: «I maghi ni hanno campo libero in mez- non esistono»fa illudere l’Atalanta zo, perché Kucka e Veloso so- no troppo bassi e, piazzati da- GENOVA L’annunciato sciopero dei tifosi è vanti alla difesa, non fanno stato in realtà più negli striscioni che nei gesti. I pressing. Un peccato mortale. sostenitori rossoblù sono rimasti con le spalle voltate al campo solo prima dell’avvio e in silenzio «Nano» terribile Di cui, appun- per nove minuti. Dure, invece, le scritte contro iL’argentino segna una doppietta e mette in crisi i to, approfitta Moralez, alme- no finché ha benzina sufficien- giocatori, amara quella rivolta al presidente Preziosi, reo di essersi lamentato del calo degli te: s’infila fra le linee, e pren-rossoblù che rischiano il k.o.: Birsa espulso nel finale derlo diventa impossibile. Do- po mezz’ora di sofferenza, Ma- abbonamenti: «Tu sei un presidente, noi siamo padroni di noi stessi. Portaci rispetto». La replica è pacifica: «Pagano e possono protestare. Io lesani corre ai ripari e chiede a rispetto tutti». Preziosi, a dire il vero, è apparso GENOA 2 FILIPPO GRIMALDI Veloso di stare più alto: non più preoccupato per il gioco della squadra: «Non GENOVA basta. Frey è decisivo due vol- ATALANTA 2 te, su Denis e Schelotto, ri- voglio più vedere un primo tempo così, sembravamo una squadra da oratorio. Meno male schia grosso su Moralez, cheGIUDIZIO 777 Se la sfida finisce con i ge- che nel secondo abbiamo fatto meglio. Mai più. però lo infilza di nuovo primaPRIMO TEMPO 1-2 noani che applaudono Birsa Malesani a rischio? Ma non scherziamo, il nostro del riposo. Palla rubata a BovoMARCATORI Veloso (G) al 6’, Moralez (A) per il calcione a Denis lanciato rapporto è sereno e non ho dubbi su di lui», chiude da Denis, e l’assist per il com-all’8’ e al 43’ p.t.; Mesto (G) al 9’ s.t. a rete in pieno recupero (rosso pagno è perfetto. Ma l’Atalan- il presidente. Il tecnico non si nasconde: «AbbiamoGENOA (4-4-2) S. Frey; Mesto, Bovo, Ka- diretto sacrosanto, e guai peg- ta non ha la forza per tenere avuto un problema tattico a centrocampo e questoladze, Antonelli; Rossi (dal 33’ s.t. Birsa), giori evitati), significa che esi- alto il ritmo, anche se Moralez ha finito per coinvolgere tutta la squadra. Io, però,Kucka, Veloso, Constant (dal 19’ s.t. Sey- ste la consapevolezza di avere riesce a trasformare le sue ca- ho avuto indicazioni preziose da questa partita emour); Palacio, Pratto (dal 19’ s.t. Carac- rischiato grosso contro l’Ata- nei prossimi giorni ci lavorerò sopra. Nel calciociolo). ratteristiche fisiche — peso e lanta, e dunque questo Grifo- statura — in un vantaggio. Pa- non esistono i maghi. Ho fiducia in questa squadra.PANCHINA Lupatelli, Granqvist, Jorque-ra, Moretti. ne ha ancora molta strada da rola d’ordine: rapidità, la stes- Purtroppo ho faticato a farmi comprendere daALLENATORE Malesani. fare per trovare un equilibrio. sa che l’ha consacrato negli ul- alcuni giocatori, ma dopo l’intervallo leATALANTA (4-4-1-1) Consigli; A. Masiel- Il 2-2 va considerato come il ri- timi due anni al Velez. cose sono cambiate e siamo statilo, Capelli (dal 31’ s.t. Bellini), Lucchini, Pe- sultato più equo. Su un fronte più equilibrati».luso; Schelotto, Cigarini (dal 21’ s.t. Car- e sull’altro, anche se la presta- Che fatica Certo, quando El na-mona), Padoin, Bonaventura; Moralez zione superba di Moralez det- no spegne la luce, l’Atalanta Che ritmo Colantuono(dal 40’ s.t. Gabbiadini); Denis. to El nano, doppietta al debut- incassa i complimenti, maPANCHINA Frezzolini, Raimondi, Marilun- s’affloscia e la partita si sgon- to nell’Atalanta, un metro e fia. Il Genoa trova il pari con preferisce guardare avantigo, Tiribocchi.ALLENATORE Colantuono. cinquantanove di altezza, ma Mesto, lesto ad approfittare di piuttosto che godersi il primo tecnica purissima, avrebbe po- un’incomprensione fra Lucchi- passo positivo: «SeARBITRO Rizzoli di Bologna. tuto fruttare il colpaccio ai ber- ni e Peluso, e di lì in poi la gara pensassimo di essere braviESPULSI Birsa (G) al 49’ s.t. per gioco gamaschi. Un punto al meno 6 vive solo di fiammate. Malesa- andremmo incontro a delusioniscorretto. è rosicchiato, ma non finisce ni fa debuttare Caracciolo, al cocenti. Serve equilibrio sia neiAMMONITI Bovo (G), Capelli (A), Palacio qui. quale Schelotto sulla riga ne- momenti negativi che in quelli(G), Padoin (A), Lucchini (A) e A. Masiello ga il gol. Fino al rosso di Birsa, positivi. Certo che oggi abbiamo(A) per gioco scorretto. La chiave Il piccolo argentino, giocato un tempo a ritmi con una certezza: chi lotta perNOTE paganti 3.417, incasso di 79.894 euro, ab- che torna in Europa per la se- la gloria (il Genoa), chi per la impressionanti».bonati 16.500, quota non comunicata. Tiri in por-ta 7-4. Tiri fuori 8-9. In fuorigioco 2-0. Angoli conda volta dopo la sfortunata vita (l’Atalanta), ma la strada a.d.r8-3. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 6’. avventura russa di quattro an- si annuncia in salita per tutti. © RIPRODUZIONE RISERVATA ni fa, è il jolly decisivo della Maximiliano Moralez, 24 anni, ha fatto due gol LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA le Pagelle di A.D.R. PALACIO E’ IMPRENDIBILE BONAVENTURA HA QUALITÀ GENOA 5 ATALANTA 6 S. FREY 6,5 Sveglio nel far CONSIGLI 6,5 Una gran parata su ripartire la squadra velocemente. Palacio e nessun errore. Contro Moralez non può nulla. A. MASIELLO 5 Palacio lo prende MESTO 6 Il peggiore nel primo di mira e sono guai. Per limitare i tempo, il migliore nel secondo. danni ricorre alle maniere forti. BOVO 5,5 A volte troppo leggero. CAPELLI 6 Sempre sicuro, esce per crampi. KALADZE 6 Salva il pari alla fine, ma pure lui si concede troppe BELLINI 6 Prezioso nel finale in pause. affanno della squadra. ANTONELLI 5,5 Fatica a LUCCHINI 6,5 Un malinteso con contenere Schelotto. Peluso porta al 2 2, ma è l’unico che riesca a stoppare Palacio. ROSSI 6 Il più lucido a centrocampo, peccato per PELUSO 5,5 Silenzioso nell’azione l’occasione d’oro per il 3 a 2 fallita. del 2 2, in alcune occasioni sorpreso da Rossi. BIRSA 5,5 Rimedia con il fallo da rosso a un errore davvero banale. SCHELOTTO 6 La tecnica approssimativa ne rende meno KUCKA 5 Capisce dove è e chi è devastante la corsa. solo a venti minuti dalla fine. Poco brillante fisicamente. CIGARINI 6,5 Veloso lo sorprende sull’1 0, ma lui si rifà portando VELOSO 6 Primo tempo da avanti l’Atalanta. protagonista, ma finisce disintegrato dalla fatica. CARMONA 6 Porta ossigeno a una squadra in affanno. CONSTANT 5 Parte a mille, poi prende una botta in testa e va in PADOIN 6,5 Un primo tempo confusione. straordinario, poi cala. SEYMOUR 6,5 Lucido. Da BONAVENTURA 6,5 Uomo di equilibrio e rapidità risistemando il qualità. Si muove con precisione in centrocampo del Grifone. contropiede. IL MIGLIORE h IL MIGLIORE 7 PALACIO h 7 MORALEZ Imprendibile per novanta minuti. Per un’ora è un incubo per la Fabbrica di dribbling con una difesa rossoblù. Sa muoversi tra semplicità mostruosa. le linee con grande efficacia. E davanti alla porta è letale. PRATTO 5,5 Non riesce mai a (Gabbiadini s.v.) diventare protagonista. DENIS 6 Non tira mai ma fa un CARACCIOLO 6 Più pesante di lavoro mostruoso, mettendo in Pratto nella manovra rossoblù. crisi Bovo e Kaladze. All. MALESANI 5 Il suo Genoa è All. COLANTUONO 6,5 Sfrutta al un cantiere, ma dal punto di vista massimo le qualità dei suoi del carattere qualcosa si vede, giocatori. TERNA ARBITRALE: RIZZOLI 7 Sempre mobile e deciso, non lascia dubbi. Stefani 6; Rubino 6.
  • 23. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 23 SERIE A 2a GIORNATA niente da una manciata di gareCatania sbiadito sulla panchina della Roma. En- le Pagelle di F.C. trambi di origine partenopea, ma con caratteri opposti. Il più anziano si agita un po’ troppo, LA CONTROFIGURA DI LOPEZ l’altro non batte ciglio: potreb- D’AGOSTINO, QUALITA’ IN MEZZOBattere il Siena bero incontrarsi a metà strada. Alla fine, va meglio al tecnico dei toscani che mette piede in CATANIA 5,5 SIENA 6 A con un pareggio sul campo di una diretta concorrente. ANDUJAR 6 Una parata BRKIC 6 Non corre pericoli,rimane un tabù importante su Gonzalez e graziato da Lopez e Gomez. Occasione E dopo 4 minuti po- un’indecisione che poteva costar VITIELLO 5,5 Si vede poco in trebbe anche passare il vantag- cara, su uscita fuori area. avanti e il Catania sfonda meglio gio Sannino se Gonzalez, servi- POTENZA 6 Prestazione appena dal suo lato. to dal suo portiere, non sprecas- sufficiente con qualche sbavatura. ROSSETTINI 6 Riesce ad se la ghiotta opportunità facen- ingabbiare Maxi Lopez e questo IL MIGLIORESembra una gara di fine stagione. Ma al dosi ipnotizzare da Andujar, che si salva di piede. A seguire h 7 BELLUSCI non è poco. TERZI 6 Aiuta il compagno e fa una buona combinazione Go- Personalità, senso della posizionedebuttante Sannino va meglio che a Montella mez-Lanzafame-Gomez con palla a Maxi Lopez che abba- e tempismo: in ascesa. buona guardia sugli attaccanti. DEL GROSSO 6 Avanza di più e SPOLLI 6 Si fa superare solo una mette qualche pezza dietro. stanza libero in area spedisce volta, nell’insieme se la cava. CATANIA 0 alle stelle. Imitato un minuto CAPUANO 5,5 Da lui ci si aspetta BRIENZA 5,5 Comincia da dopo da Calaiò (su assist d’oro esterno, posizione non congeniale, SIENA 0 di Gonzalez). Tre palle gol nei di più sui traversoni e si fa anche poi avanza ma senza incidere. scartare un paio di volte.GIUDIZIO 77 primi 540 secondi di partita. GAZZI 5,5 Non trova quasi mai la Ma Catania e Siena sono peg- BIAGIANTI 5,5 Il capitano non è quadra della gara.CATANIA (4-3-3) gio di un marinaio doc perché ancora in forma campionato e laAndujar; Potenza, Bellusci, Spolli, Capua- sua «assenza» si nota. BOLZONI 5 Non alza il livello delno; Biagianti, Almiron (dal 24’ s.t. Sciac- non riescono a mantenere ciò gioco bianconero.ca), Ricchiuti (dal 34’ s.t. Lodi); Lanzafa- che promettono. La gara pian ALMIRON 5 Ancora fuori fase, non fa pesare la sua personalità. IL MIGLIOREme (dal 14’ s.t. Catellani), Lopez, Gomez.PANCHINA Campagnolo, Alvarez, Mar- piano scivola verso una noia che si vede in genere a fine sta- SCIACCA 6 Entra con decisione h 6,5 D’AGOSTINOchese, Bergessio. gione, a obiettivi raggiunti, nel cuore della gara, meritava più Non si capisce la sua sostituzione.ALLENATORE Montella. non alla prima. Per cambiare minuti. É il migliore del centrocampoSIENA (4-4-2) volto alla sua squadra, in avvio RICCHIUTI 6 Meno lucido e bianconero: 200 presenze in A perBrkic; Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Gros- di ripresa, Sannino toglie una decisivo del solito, cambio giusto. lui.so; Brienza, Gazzi (dal 26’ s.t. Bolzoni), punta, Gonzalez, per fare po- LODI 6 Il suo ingresso vivacizza. VERGASSOLA 5,5 Non regge ilD’Agostino (dal 17’ s.t. Vergassola), Man- sto a un difensore, Angelo che confronto con chi lo ha preceduto. Chissà se avesse giocato di più.nini; Gonzalez (dall’8’ s.t. Angelo), Calaiò. va a sistemarsi sulla fascia de- LANZAFAME 5,5 Da meno di quel MANNINI 5,5 Scende molto pocoPANCHINA Pegolo, Pesoli, Rossi, Larron- stra del centrocampo al postodo. che potrebbe, un po’ troppo sulla sua corsia. di Brienza avanzato nella sua nervoso.ALLENATORE: Sannino. GONZALEZ 5 Spreca posizione più congeniale. Il Ca- un’occasione che poteva cambiare Il gol annullato al centrocampista senese Gazzi contro il Catania FOTOPRESS CATELLANI 6 Fa meglio delARBITRO Banti di Livorno. tania invece cambia Lanzafa- giocatore che sostituisce. volto alla gara.ESPULSI nessuno. me con Catellani poi innesta Alla lunga prevale la canicola anche Sciacca e Lodi ma serve LOPEZ 5,5 Controfigura del ANGELO 6 Entra per ravvivare ilAMMONITI Lanzafame (C), Rossettini (S), FRANCESCO CARUSO di un pomeriggio che sembra pericoloso attaccante che gioco sulle fasce e in parte lo fa.Terzi (S), Calaiò (S) per gioco scorretto; CATANIA a poco. Finisce con un piccolo d’agosto e non di settembre. conosciamo. CALAIO’ 5 Anche per lui unoBiagianti (C), Gonzalez (S) per proteste. pari. Per il Catania già domeni- Ma non può essere il motivo ca la possibilità del riscatto col GOMEZ 5,5 A volte dovrebbe sbaglio grossolano in avvio diNOTE Spettatori paganti 4.095, incasso di I numeri non sbagliano. insistere meno nel portare palla. partita. dell’unico 0-0 di giornata. In secondo match di fila in casa58.878 euro; abbonati 9.173, quota non comuni- E i numeri confermano che in Acata. Tiri in porta 1-2. Tiri fuori 6-2. In fuorigioco questa partita ci sono un debut- contro un altro avversario di- All. MONTELLA 5,5 Poteva gestire All. SANNINO 6 Esordio positivo in1-4. Angoli 4-4. Recuperi: p.t. 2’; s.t. 5’. il Catania non batte mai il Sie- tante assoluto di 54 anni, San- retto, il Cesena e dovrà vederse- meglio i cambi. A con un punto pesante. na: va così anche questa volta. nino piovuto nel massimo cam- la non più con un debuttante, Con l’aggravio di una gara scial- pionato dopo una promozione ma con un ex, Giampaolo. TERNA ARBITRALE: BANTI 6 Dirige senza problemi una gara ba che non mantiene ciò che fa sfiorata col Varese e un semide- Basterà? abbastanza corretta. Tonolini 5,5 - Gialattini 6. immaginare nei minuti iniziali. buttante di 37, Montella prove- © RIPRODUZIONE RISERVATA “EDIZIONE STRAORTINARIA! ieco co So’ D ie NUOVO DUCATO CON NUOVI MOTORI: PUTENZA ED ECONOMIA SI AMANO ALLA FOLLIA”. NUOVO DUCATO EURO 5 DA 13.900 EURO. PIÙ POTENZA, MENO CONSUMI. • 4 nuove motorizzazioni Multijet da 115 CV a 180 CV, anche con Start&Stop • I consumi più bassi del segmento: solo 6,4 litri ogni 100 km con il 2.0 Multijet 115 CV • 3 allestimenti interni e nuova tecnologia: Blue&Me TomTom Live, cambio robotizzato Comfort Matic e Traction+ VIENI A SCOPRIRE NUOVO DUCATO ANCHE SABATO 17 E DOMENICA 18. Prezzo promo riferito a Ducato Furgone 28 CH1 2.0 Multijet 115 CV EURO 5, € 13.900 (IVA, MIS e IPT escluse). Esempio finanziamento: prezzo IPT esclusa FIAT PROFESSIONAL TI INVITA A TORINO € 17.500. Anticipo € 0, 60 mesi, 1ª rata a gennaio 2012, 57 rate mensili di € 370, Importo Totale del Credito € 19.354,91 (inclusi spese pratica € 300, Bolli € 14,62, SavaDna e Prestito Protetto € 1.540,29), Interessi € 1.521, spese incasso Rid € 3,5 a rata, spese invio estratto conto € 2,81 per anno, Importo PER LE GRANDI MOSTRE DI Totale Dovuto € 21.104,05. TAN fisso 2,90%, TAEG 7,47%. Offerta valida fino al 30/09/2011 con qualsiasi usato. Salvo approvazione . Messaggio www.italia150.it pubblicitario con finalità promozionale. Foglio Informativo su www.sava.it. Consumi riferiti a Ducato Combi passo corto tetto basso nel ciclo combinato.
  • 24. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201124 SERIE A 2a GIORNATAIl Chievo butta due punti 4 I NUMERI le Pagelle di FA.BI.Novara, è sempre festa 1 l’unico pareggio del SARDO, ROSSO DECISIVO PINARDI PORTA LA LUCEI veneti non chiudono la partita dopo il 2-0 di Paci e Pellissier Novara alla prima uscita CHIEVO 6La squadra di Tesser, di nuovo in A dopo 55 anni, parte bene stagionale in Serie A: nei 12 SORRENTINO 5,5 Sorpreso dal tiro gol di Marianini. SARDO 4 Due falli cattivi e inutili in mezzo. Con precedenti l’espulsione, ha sulla coscienza la rimonta del Novara. subito in un’azione caparbia e aveva vinto 4 il suo cross ha trovato capitan volte e perso 8 MORERO 5,5 Balbettante in anticipi e chiusure. Pellissier libero di stoppare e CESAR 5,5 In rodaggio, meglio del compagno però. 0 prendere la mira. La reazione JOKIC 6 Di quelli dietro, è il più ordinato. dei piemontesi non c’è stata, VACEK 6 Si limita a coprire, ma lo fa bene. anche perché Tesser aveva di- segnato una squadra all’inse- RIGONI 6,5 Geometra e architetto del centrocampo. le vittorie gna della prudenza: per dire, di Di Carlo HETEMAJ 6 La solita grinta, ma sembra avere un ha lasciato in panca Jeda. Così contro il Novara. sacco sulle spalle. l’unico a dare qualità era Pinar- Ieri ha affrontato SAMMARCO 5 Non si vede mai. di, un po’ troppo solo a tessere i piemontesi per CRUZADO 6 Bei tocchi e un lancio al bacio per lo le trame. Così, l’unico fatto de- la quarta volta sprecone Moscardelli. gno di nota nella prima mezzo- ottenendo il PELLISSIER 6,5 Il capitano firma subito. Poi fa a ra novarese è stato l’auto k.o. secondo spallate con Paci. di Meggiorini, che ha lasciato pareggio FREY 6 Dentro per serrare le fila col Chievo in 10. il posto a un pimpante Morimo- 73 to. Dopo poco il Chievo ha rad- IL MIGLIORE doppiato con Thereau con un’azione in contropiede da h 7 THEREAU Assist a Pellissier dopo azione personale, gol, manuale, con finta finale di le reti movimento. Vita dura per i colleghi rivali d’attacco. Pellissier per il compagno, an- realizzate in che lui solo soletto davanti al Serie A da MOSCARDELLI 5 Si divora un gol pazzesco. povero Ujkani. Ma proprio Mo- Sergio Pellissier. All. DI CARLO 6 Due punti gettati, ma non è colpa rimoto ha lanciato poco dopo Insieme con sua. Avremmo tolto prima Sammarco. l’inseguimento con l’assist per Mesto eIl gol di Francesco Marianini, 32 anni, che ha riaperto la partita per il Novara dopo il 2-0 del Chievo BOZZANI il tiro, forte ma resistibile (ve- Cassano è NOVARA 6 ro Sorrentino?) di Marianini la- l’unico che era Sprint Chievo All’alba della sfi- sciato anche lui solo. andato in gol UJKANI 6 Prende i gol da solo davanti agli attaccanti. CHIEVO 2 DAL NOSTRO INVIATO FABIO BIANCHI da, sembrava che le cose doves- anche alla prima Che può fare? Ritmo giù È successo poco pri- MORGANELLA 5,5 Parte smarrito, poi si riprende. NOVARA 2 VERONA sero andare in modo del tutto giornata della ma della mezzora, poi il caldo diverso. Il Chievo si è lanciato scorsa stagione PACI 6 Pellissier lo fa sudare, poi sale e regala il sahariano ha cominciato a far- punto al Novara.GIUDIZIO 777 Il giorno speciale finisce all’attacco, approfittando an- si sentire e, tranne un gran tiroPRIMO TEMPO 2-1 coi tifosi, caldi e correttissimi, che di quel pizzico di tremarel- al volo, alto, del solito Morimo- LUDI 5,5 Inizia male, finisce meglio. Falloso.MARCATORI Pellissier (C) al 5’, Thereau che inneggiano ad Attilio Tes- la dei debuttanti. La difesa del to, non è successo più nulla fi- GEMITI 5 Non spinge mai, e al Chievo era esterno.(C) al 24’, Marianini (N) al 27’ p.t.; Paci (N) ser, l’artefice della Serie A ritro- Novara, in primis, ha pagato no a quasi metà del secondo MARIANINI 6,5 È il Mauri di provincia: gli somigliaal 40’ s.t. vata dopo 55 anni. Riparte be- dazio. Thereau ci si è infilato round. Tesser aveva fatto en- anche nella ricerca del gol. Il corner del pari è suo.CHIEVO (4-4-2) Sorrentino; Sardo, Mo- ne l’avventura. Il Novara e i ti- trare da poco, finalmente, fosi festeggiano con un punto PORCARI 6 Perde il duello con Thereau sul 1˚ gol, marero, Cesar, Jokic; Vacek, Rigoni, Hete- Jeda. Tuttavia, se c’era una si fa il mazzo.maj, Sammarco (dal 20’ s.t. Cruzado); Pel- in tasca questo debutto in tra- DI CARLO squadra che sembrava poter se-lissier (dal 31’ s.t. Frey), Thereau (dal 25’ sferta afoso e condizionato dal- PESCE 5 Sostituto di Rigoni, lo fa rimpiangere gnare ancora, quella era ils.t. Moscardelli). PANCHINA Puggioni, An-dreolli, Bradley, Paloschi. ALLENATORE l’emozione, pagata soprattut- «Abbiamo pagato Chievo. Che ha la colpa di non MAZZARANI 6 Dietro le punte fa lievitare la qualità. to nella prima mezzora. UnDi Carlo. una disattenzione» aver chiuso la sfida. Il Novara IL MIGLIORENOVARA (4-3-1-2) Ujkani; Morganella, punto in fondo meritato anche se aiutato da un pizzico di for- VERONA (g.t.) non funzionava a sinistra, con Gemiti che non spingeva e Pe- h 7 PINARDIPaci, Ludi, Gemiti; Marianini, Porcari, Pe- Accende la luce e arretra a dare ordini alla squadra.sce (dal 26’ s.t. Mazzarani); Pinardi; Gra- tuna. E da un paio di rivali ai L’espressione dell’allenatore Di sce che non ingranava. E soffri- quali, data l’importanza del- Carlo inquadra la prova del Sembrava quello dei vecchi tempi.noche (dal 14’ s.t. Jeda), Meggiorini (dal va in mezzo. Ci ha pensato ap-12’ p.t. Morimoto). PANCHINA Fontana, Li- l’evento, si potrebbe dare la cit- Chievo: «Quando sbagli per tre punto Sardo, beccandosi il se- GRANOCHE 5 Non ha un’occasione nè la cerca.suzzo, Dellafiore, Radovanovic. ALLENA- tadinanza onoraria. Il primo è volte la rete della sicurezza, condo giallo, a ridare speranzeTORE Tesser. JEDA 6,5 Entra e la musica cambia. Sardo, che con la sua espulsio- poi paghi. È bastata una al Novara. Anche se, prima di ne per due falli stupidi lascia il disattenzione su corner per pareggiare con la zuccata di Pa- MEGGIORINI S.V. Solo 10’: sospetto stiramento allaARBITRO Peruzzo di Schio. coscia sinistra. Chievo in 10 per mezzora vederci sfuggire un successo ci su corner di Marianini, ha do-ESPULSI Sardo (C) al 27’ s.t. per doppia MORIMOTO 6,5 Cambia il ritmo del Novara davanti.ammonizione (entrambe gioco scorret- quando si era sul 2-1. Il secon- meritato». Soddisfatto del suo vuto sentire il brivido dell’erro-to). do è Moscardelli, che ancora Novara il tecnico Tesser: raccio di Moscardelli. Il bello è All. TESSER 6 Parte troppo prudente e rischia. Poi fa starà pensando a come ha potu- «L’impatto con la Serie A è che poi Jeda, all’ultimo respi- entrare la qualità e il Chievo gli dà pure una mano.AMMONITI Morero (C) per gioco scorret-to; Mazzarani (N) per c.n.r. to mandare in tribuna il possi- stato traumatico, ma la ro, avrebbe potuto regalare bile 3-1, tutto solo con la porta squadra non si è mai disunita. un’incredibile vittoria. Sareb- TERNA ARBITRALE:NOTE spettatori 3.500 mila circa, incasso di spalancata. Cinque minuti do- Nella ripresa abbiamo imposto be stato francamente troppo. PERUZZO 5,5 Risparmia il giallo a Ludi, giusti i64.762,76 euro (paganti e abbonati non comuni- po, la zuccata di Paci ha com- il gioco, il pari è meritato». Anche per un giorno speciale. 2 a Sardo. Ci poteva stare un rigore di Vacekcati). Tiri in porta 5-4. Tiri fuori 5-5. In fuorigioco4-6. Angoli 0-6. Recuperi: p.t. 3’, s.t. 4’. pletato la rimonta del Novara. © RIPRODUZIONE RISERVATA su Mazzarani. Faverani 5,5; De Pinto 5,5 SERIE BWIN I posticipi (ore 20.45)L’Empoli cerca il riscatto LA SITUAZIONE Baldini carica il Vicenza Al comandoSamp, ansia per Palombo c’è la coppia Padova-Brescia Torino, ritorna Bianchi E’ ancora Empoli-Sampdoria, come in Cop- Il Toro ci ha preso gusto e non vuole fer-pa Italia. Allora vinse l’Empoli, stavolta Atzori EMPOLI Questa la situazione marsi. Stasera i granata cercano di interrompe- VICENZAspera che il risultato sia diverso, per non perde- SAMPDORIA dopo 4 giornate: re la striscia negativa a Vicenza (tre sconfitte TORINOre il contatto con le squadre di vertice. CLASSIFICA nelle ultime tre trasferte), perché vincere vor- VICENZA TORINO EMPOLI SAMPDORIA (4-4-2) (4-4-2) Padova e Brescia 10; Sassuolo rebbe dire rimanere lassù, in vetta alla classifi- (4-3-1-2) (4-2-4)Qui Empoli Si va verso la conferma del 4-4-2: do- 27 PELAGOTTI 20 ROMERO e Pescara 9; Grosseto 8; ca, pur in coabitazione con Brescia e Padova. 88 FRISON 34 COPPOLAvrebbe giocare Coppola a fianco di Moro. Per il 87 VINCI 6 VOLTA Torino, Reggina, AlbinoLeffe e 19 MARTINELLI 36 DARMIANresto in difesa Aglietti ripropone Stovini e Tonel- 34 TONELLI 3 COSTA Livorno 7; Verona 6; Qui Vicenza Vista la buona prova di Ascoli il tec- 44 AUGUSTYN 5 DI CESAREli al centro. Il tecnico invita a tenere i nervi saldi: 21 STOVINI 5 ACCARDI Sampdoria 5; Nocerina, Bari e nico Baldini conferma l’assetto offensivo con 3 BASTRINI 6 OGBONNA«Siamo all’inizio, le due sconfitte sono giunte in 3 REGINI 7 CASTELLINI Cittadella 4; Empoli e Modena Abbruscato e Alemao e alle loro spalle Misuraca 26 PISANO 28 PARISI 24 BUSCÈ 10 FOGGIA 18 ROSSI 4 BASHAmaniera non bella, ma abbiamo il tempo per re- 3; Varese 2; Vicenza e Crotone nel ruolo di trequartista. A centrocampo Rossi 12 COPPOLA 81 BENTIVOGLIO 2 PARO 11 IORIcuperare. La squadra c’è. Con la Samp possiamo ( 1) 1; Ascoli ( 7), Juve Stabia pare favorito rispetto a Rigoni e a Soligo, nel 77 BOTTA 19 STEVANOVIC 5 MORO 17 PALOMBOfare bene se facciamo le cose ad alta intensità». ( 1) e Gubbio 0. reparto che sarà completato da Paro e Botta. 6 MISURACA 9 BIANCHI 22 SAPONARA 77 SEMIOLI 10 TAVANO 22 BERTANI PROSSIMO TURNO 8 ALEMAO 10 SGRIGNAQui Sampdoria Atzori (che durante la rifinitura 99 MCHEDLIDZE 21 POZZI Venerdì, ore 20.45: Qui Torino Ventura rilancia Bianchi («È il nostro 10 ABBRUSCATO 22 GUBERTIha provato anche il 4-4-2) spera di recuperare All. AGLIETTI All. ATZORI Verona Padova. Sabato, capitano, non un capitano non giocatore»), ma All. BALDINI All. VENTURAPalombo, che ieri si è allenato coi compagni do- PANCHINA PANCHINA ore 15: Ascoli Sassuolo, punta deciso sul gruppo: «La partita di stasera PANCHINA PANCHINApo due giorni di stop forzato per un dolore alla 1 Dossena, 2 1 Da Costa, 35 Bari Nocerina, ci dirà quanta crescita abbiamo fatto e quanta 1 Acerbis,4 Zanchi, 1 Morello, 25 Glik, Chara, 88 Fatic, 6 Rossini, 23 13 Giani, 39 Soligo, 50 Pratali, 20caviglia destra. Stamane, in ritiro, nuovo test, Valdifiori, 77 Dessena, 14 Cittadella Vicenza, strada dobbiamo ancora fare. Il problema però 24 Rigoni, Vives, 92 Verdi,ma dovrebbe farcela. In caso contrario, gioche- Shekiladze, 14 Obiang, 4 Padalino, Crotone Empoli, Livorno Juve è la mentalità, ma la crescita avviene per gradi e 79 Gavazzi, 21 Ebagua,rebbe Bentivoglio. Probabile il debutto di Fog- Dumitru, 11 32 Maccarone, 90 Stabia, Modena Gubbio, ci vuole tempo per diventare padroni assoluti 27 Paolucci. 7 Antenucci. Cesaretti. Piovaccari.gia, esterno destro in un possibile centrocampo Reggina Pescara, del proprio futuro». I concetti sono quelli su cuia 4 o regista in un 4-3-1-2. In attacco, riconfer- ARBITRO Giancola di Vasto Sampdoria Grosseto, il tecnico batte fin dal ritiro: il gruppo davanti ai ARBITRO Gallione di Alessandriama per la coppia Bertani-Pozzi. Gastaldello è sul- GUARDALINEE Longo-Ranghetti Varese AlbinoLeffe. Lunedì, singoli. «Concentriamoci su di noi: c’è tempo GUARDALINEE Meli-Schenonela via del recupero, ma è rimasto a Genova. PREZZI Da 10 a 40 euro ore 20.45: Torino Brescia. per fare tutto, nel bene come nel male». PREZZI da 10 a 40 euro © RIPRODUZIONE RISERVATA TV Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD © RIPRODUZIONE RISERVATA TV Sky Calcio 2 HD
  • 25. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 25 Serie A / 2ª GIORNATARISULTATI CLASSIFICA MARCATORI 2 RETI: Moralez (Atalanta), Milito (1) (Inter),CATANIA-SIENA 0-0 PARTITE RETI RIGORI PUNTI POSIZIONE ULTIME Miccoli (Palermo).CESENA-NAPOLI 1-3 SQUADRE PUNTI IN CASA FUORI TOTALE IN CASA FUORI TOTALE DIFF. FAVORE CONTRO 2010-2011 STAGIONE QUATTRO 1 RETE: Conti e El Kabir (Cagliari); GuanaLavezzi (N), Guana (C), Campagnaro (N), G. V. N. P. G. V. N. P. G. V. N. P. F. S. F. S. F. S. RETI T. R. T. R. E DIFF. 2010-2011 GARE (Cesena); Pellissier e Thereau (Chievo);Hamsik (N) Cerci e Gilardino (Fiorentina); Mesto e JUVENTUS 3 1 1 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 4 1 0 0 4 1 +3 0 0 1 1 0 (+3) 15 Veloso (Genoa); Lichsteiner, Marchisio,CHIEVO-NOVARA 2-2 NAPOLI 3 0 0 0 0 1 1 0 0 1 1 0 0 0 0 3 1 3 1 +2 0 0 0 0 1 (+2) 7 Pepe e Vidal (Juventus); Forlan (Inter);Pellissier (C), Thereau (C), Marianini (N), Paci (N) Cisse e Klose (Lazio); Cassano e FIORENTINA 3 1 1 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 2 0 0 0 2 0 +2 0 0 0 0 1 (+2) 7 Ibrahimovic (Milan); Campagnaro, HamsikFIORENTINA-BOLOGNA 2-0 UDINESE 3 0 0 0 0 1 1 0 0 1 1 0 0 0 0 2 0 2 0 +2 0 0 0 0 0 (+3) 15 e Lavezzi (Napoli); Marianini e PaciGilardino (F), Cerci (F) PALERMO 3 1 1 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 4 3 0 0 4 3 +1 0 0 1 1 1 (+2) 7 (Novara); Hernandez e Pinilla (Palermo);GENOA-ATALANTA 2-2 Giovinco (1) (Parma); De Rossi (Roma); CAGLIARI 3 0 0 0 0 1 1 0 0 1 1 0 0 0 0 2 1 2 1 +1 0 0 0 0 1 (+2) 7Veloso (G), Moralez (A), Morales (A), Mesto (G) Basta e Di Natale (Udinese) CHIEVO 1 1 0 1 0 0 0 0 0 1 0 1 0 2 2 0 0 2 2 0 0 0 0 0 3 (-2) 1 RETI: in questo turno 35 (2 rigori); in totaleJUVENTUS-PARMA 4-1 35 (2 rigori)Lichsteiner (J), Pepe (J), Vidal (J), Marchisio GENOA 1 1 0 1 0 0 0 0 0 1 0 1 0 2 2 0 0 2 2 0 0 0 0 0 3 (-2) 1(J), Giovinco (P) rigore LAZIO 1 0 0 0 0 1 0 1 0 1 0 1 0 0 0 2 2 2 2 0 0 0 0 0 0 (+1) 15LECCE-UDINESE 0-2 MILAN 1 1 0 1 0 0 0 0 0 1 0 1 0 2 2 0 0 2 2 0 0 0 0 0 3 (-2) 1Basta (U), Di Natale (U) NOVARA 1 0 0 0 0 1 0 1 0 1 0 1 0 0 0 2 2 2 2 0 0 0 0 0 in B in BMILAN-LAZIO 2-2 CATANIA 1 1 0 1 0 0 0 0 0 1 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 (+1) 15Klose (L), Cisse (L), Ibrahimovic (M), Cassano (M) SIENA 1 0 0 0 0 1 0 1 0 1 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 in B in BPALERMO-INTER 4-3 INTER 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1 0 0 1 0 0 3 4 3 4 -1 1 1 0 0 1 (-1) 7Milito (I), Miccoli (P), Milito (I) rigore, ROMA 0 1 0 0 1 0 0 0 0 1 0 0 1 1 2 0 0 1 2 -1 0 0 0 0 1 (-1) 7Hernandez (P), Miccoli (P), Pinilla (P), Forlan (I) CESENA 0 1 0 0 1 0 0 0 0 1 0 0 1 1 3 0 0 1 3 -2 0 0 0 0 1 (-1) 7ROMA-CAGLIARI 1-2 BOLOGNA 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1 0 0 1 0 0 0 2 0 2 -2 0 0 0 0 1 (-1) 7Conti (C), El Kabir (C), De Rossi (R) LECCE 0 1 0 0 1 0 0 0 0 1 0 0 1 0 2 0 0 0 2 -2 0 0 0 0 0 (=) 15 PARMA 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1 0 0 1 0 0 1 4 1 4 -3 1 1 0 0 3 (-3) 1PROSSIMO TURNO ATALANTA* -5 0 0 0 0 1 0 1 0 1 0 1 0 0 0 2 2 2 2 0 0 0 0 0 in B in Bsabato 17 settembre A parità di partite giocate la classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti 2) minor numero di partite disputate 3) differenza reti 4) numeroCAGLIARI-NOVARA (ore 18) di gol segnati 5) ordine alfabetico. Le ultime tre retrocedono in serie B. *sei punti di penalizzazioneINTER-ROMA (ore 20.45)domenica 18 settembre, ore 15 U CHAMPIONS U PRELIMINARI DI CHAMPIONS U EUROPA LEAGUE U RETROCESSIONE Maxi Moralez, 24 anni ANSAATALANTA-PALERMO (ore 12.30)BOLOGNA-LECCECATANIA-CESENALAZIO-GENOAPARMA-CHIEVOSIENA-JUVENTUS laMoviola di FRANCESCO CENITI fceniti@gazzetta.it 35 le reti realizzate nellaUDINESE-FIORENTINA giornata che ha aperto ilNAPOLI-MILAN (ore 20.45) Juve, manca un rigore campionato di A, nella scorsa stagione dopo 90 minuti i gol erano stati solamente 15CONCORSICONCORSI N. 68 DEL 11/9/2011 ed era ok il gol di Matri Penalizzato il Novara 3TOTOCALCIO - COLONNA VINCENTEX-X-1-X-2-2-2-1-X-1-1-2-1-1QUOTE: Ai 14 e 13 nessun vincitore; Ai 12(11) 15.903 € ; Ai 9 (1) 93.304 €TOTOGOL - COLONNA VINCENTE Tanti dubbi per il Siena Il gol di Matri annullato ingiustamente per fuorigioco LAPRESSE le doppiette della giornata,14-11-13-2-4-9-6 di Moralez, Milito e Miccoli. TreQUOTE: Ai 7 e 6 nessun vincitore; Ai 5 (1) Il posticipo guasta un po’ CHIEVO-NOVARA 2-2 JUVENTUS-PARMA 4-1 per il Lecce per un mano di segnature multiple in apertura2.533 € ; Ai 4 (24) 126 € l’inizio di stagione per la squadra Arbitro di Peruzzo di Schio Arbitro Celi di Campobasso Domizzi che ferma Di Michele. l’ultima volta nel 2007-08: Tre- di Braschi: dopo le discrete Manca un rigore al Novara. Penalizzata la Juve, ma le sviste zeguet 3 reti, Iaquinta e Kaka 2 prove di Rocchi e Bergonzi negli L’azione dopo 26 minuti della non incidono sul risultato. Era ROMA-CAGLIARI 1-2 anticipi, ieri pomeriggio qualche ripresa dopo una mischia in da rigore il calcione che al 5’ Arbitro Gava di Conegliano Gazzetta.it errore (specie sui rigori non area, Vacek stende Mazzarani. Lucarelli rifila a Matri. Questione Sul primo gol del Cagliari, la I COMMENTI SULLA A dati) c’è stato, ma nulla di clamoroso. In serata a Palermo, invece, un paio di sviste pesanti. Le uniche polemiche a fine gara, Giusto il secondo giallo per Sardo che va dritto sulle gambe di Jeda. di millimetri, ma al 39’ Matri è in posizione regolare (c’è Zaccardo) quando segna il 2-0 annullato per fuorigioco. La palla rinviata da Josè Angel finisce anche sul braccio di Conti che poi segna: ok convalidarlo il tocco è 17 gli esordi positivi IN DIRETTA ALLE 10.15 comunque, sono arrivate da FIORENTINA-BOLOGNA 2-0 segnalazione è di Iannello, ma in involontario. Subito dopo lo consecutivi in Serie A per il CON GAZZA OFF SIDE Conte (tecnico della Juve): visto Arbitro Guida di T. Annunziata questi casi estremi parlare di stesso Josè Angel sulla linea di Parma prima del ko di ieri. In il 4-1 è sembrata una protesta Partita tranquilla. Lo dimostrano errore è eccessivo. Nel fondo nei pressi dell’area Alle 10.15, in diretta su i due soli ammoniti: Portanova recupero giusto il rigore per il cagliaritana, colpisce con un serata anche l’Inter ha «preventiva». Si poteva evitare. Gazzetta.it, torna la secon- trattiene Gilardino, imitato nella Parma: De Ceglie frana su calcio Biondini: arriva il rosso interrotto la sua striscia, in da puntata di Gazza Off Si- CATANIA-SIENA 0-0 ripresa da Lazzari che stoppa Giovinco solo davanti a Buffon. diretto perché l’arbitro applica avvio non perdeva dal 2000 de, la trasmissione con i gol Pulzetti. Un minuto dopo Lazzari Inevitabile il rosso al difensore. alla lettera il regolamento che Arbitro Banti di Livorno rischia l’espulsione per un prevede l’espulsione per il e gli approfondimenti sulla Lascia qualche dubbio la scelta intervento su Diamanti. LECCE-UDINESE 0-2 giocatore reo di un’entrata 100 giornata di campionato. Nel di annullare un gol al Siena dopo Arbitro Damato di Barletta pericolosa senza nessuna primo pomeriggio, poi, in 38’: dopo un angolo, il pallone si GENOA-ATALANTA 2-2 Altro rigore non visto: nel primo possibilità di prendere il pallone. linea con tante novità Extra alza a campanile, Gazzi colpisce Arbitro Rizzoli di Bologna tempo Mesbah cadendo toglie Certo, il giallo non avrebbe fatto Time, la fortunata rubrica di di testa spalle alla porta e in Altra partita ben diretta. Il con la mano il pallone dalla gridare allo scandalo. Ok le sconfitte di Javier Zanetti calcio estero, alla seconda qualche modo ostacola Andujar. Genoa protesta per il pari di disponibilità di Torje. Resta un annullare l’1-1 di Borini: l’assist è in A con la maglia nerazzurra, stagione. In rete inoltre gli Banti ferma il gioco per una Maxi Moralez, ma la sua dubbio, invece, sull’ancata di di Heinze che è in fuorigioco. Nel vestita 537 volte, le vittorie carica del centrocampista posizione è regolare sul tiro di Pasquale su Corvia in area primo tempo Gava assegna un highlights dei tornei di Serie mentre il pallone finisce Padoin respinto da Frey. In bianconera. Nella ripresa giusto angolo al Cagliari, ma è restano 301 e i pareggi 136. A e B, Liga, Bundesliga e inutilmente in gol. Va bene al pieno recupero rosso diretto annullare un gol ad Asamoah «corretto» da Agostini: era stato In mezzo a tanti record positivi, Premier League. portiere dei siciliani: il fallo non per Birsa che abbatte da dietro per carica su Julio Sergio. Ci suo, infatti, l’ultimo tocco. un traguardo negativo era così evidente. Denis, lanciato verso la porta. poteva stare un rigore anche (Palermo-Inter a pagina 3)
  • 26. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201126 PREMIUM FAMILY UNA STRATEGIA FENOMENALE Da oggi nasce Premium Family con tutte le partite di serie A delle squadre Premium, il cinema, le serie tv, i documentari e Disney Channel. A soli 19 € al mese. ABBONATI SUBITO mediasetpremium.it 199.303.404* Corrispettivo iniziale 59€. Sconto di benvenuto 20€. Per dettagli sulla composizione dei pacchetti, condizioni dell’abbonamento e copertura del segnale vai su mediasetpremium.it. In caso di recesso è previsto un costo di 8,34€ e nel primo anno l’addebito degli sconti promozionali fruiti. *Il costo da telefonia fissa è di 0,03 euro al minuto, più 0,06 euro di scatto alla risposta (IVA inclusa). I costi da telefono cellulare variano in funzione del gestore da cui viene effettuata la chiamata.
  • 27. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 27 MONDOEto’o segna ovunque: 4 Classifica SPAGNA NONOSTANTE IL PRIMATO«Per far felice la gente» 3a giornata Real Sociedad- Barcellona 2-2 Real Madrid- Getafe 4-2Makhachkala in festa per la prima gara del camerunese: l’Anzhi Valencia- A.Madrid 1-0,batte il Volga in rimonta coi gol di Samuel e di Roberto Carlos Villarreal- Siviglia 2-2 Osasuna- a parte, spesso non lo capisco- Sporting 2-1 José Mourinho, 48 anni, seconda stagione Real REUTERS no. Latmosfera però era diver- Betis- sa: la terribile Makhachkala, Maiorca 1-0 la città dei terroristi arrivati di notte dalla Cecenia, sembrava Rayo Vallecano- Saragozza 0-0 Mou sgrida il Real un festoso villaggio di campa- gna. Quattordicimila persone in tribuna, bandierine gialle, ti- Santander- Levante 0-0 Espanyol- «Giocando così fosi seduti coi tamburi su pal- chetti di legno agganciati al Ath. Bilbao in serata perderemo punti» tetto dello stadio. Divertente, Oggi quasi troppo. Malaga- Granada FILIPPO MARIA RICCI La partita In campo, è andata MADRID Classifica un po peggio. LAnzhi gioca Real Madrid 6 un 4-2-3-1 con Roberto Carlos Valencia 6 La storia dice che le squadre di Mourinho play. Funziona pochino, un Betis 6 migliorano nella seconda stagione e José sta fa- po’ perché Boussoufa tiene pal- Barcellona 4 cendo di tutto per confermare la tendenza. La la, un po’ perché buona parte Real Sociedad 4 storia dice che erano quasi 3 anni che il Madrid dei giocatori si conosce da po- Siviglia 4 non accumulava 2 punti di vantaggio sul Barça. che settimane. In tribuna, im- Maiorca 3 Dal 27 settembre del 2008 il Real è stato quasi porta poco: il pubblico urla ap- sempre dietro ai rivali e quando è stato davanti, Levante 2 pena la palla arriva vagamen- per esempio in 7 giornate della scorsa stagione, Athletic Bilbao1 te vicina allarea e la Wild Divi- non ha mai superato il punto di vantaggio. Con sion, la sezione ultrà dell’An- R.Vallecano 1 Getafe 1 quella distanza Mou si era presentato al Camp zhi, lancia cori per 90 minuti. Nou il 20 novembre scorso, la notte della «mani- Anche se il Volga va in vantag- Atletico Madrid1 Osasuna 1 ta»: da allora ha sempre guardato le spalle al gio con un tiro da fuori di Ple- Barça. Nel settembre del 2008 al Real cera anco- san deviato. Santander 1 Villarreal 1 ra Schuster (poi prima di Mou sarebbero passati Malaga 0 anche Juande Ramos e Pellegrini), sulla panca I bambini e il poliziotto Il pareg- del Barça si era appena seduto Guardiola. Consi-Samuel Eto’o, 30 anni, è passato all’Anzhi (Russia) a inizio stagione: ecco il suo gol al Volga RASULOV JR Saragozza 0 gio di Eto’o arriva presto, poi derando che nelle 40 giornate di Liga disputate deve risolvere Roberto Carlos, Sporting Gijon 0 da Mou il Barcellona ha fatto 100 punti e il Real con la punizione a triplo effet- Espanyol 0 ANZHI 2 DAL NOSTRO INVIATO Granada 0 98 due lunghezze di vantaggio sono già un picco- LUCA BIANCHIN LA SITUAZIONE to dal lato destro dellarea. Be- lo patrimonio. Rispetto allo scorso anno, quan- VOLGA 1 MAKHACHKALA (Russia) ne così, anche per Eto’o che pri- do aveva cominciato con uno 0-0 col Levante e Lo Zenit crolla ma della partita aveva detto: un 1-0 in casa con lOsasuna (con gol di Car-PRIMO TEMPO 1-1 GIUDIZIO 777 C’è da aggiungere unaMARCATORI Plesan (V) 4’, Eto’o (A) 17’ pt; puntina colorata sulla cartina, con il Lokomotiv «Sono cittadino del mondo, e valho), il Madrid ha 2 punti e 9 gol fatti in più. qui vorrei fare felice la gente».Roberto Carlos (A) 14’ st come al commissariato quan- ma resta primo Per ora ha riportato l’Anzhi al Critico Mou però sabato non era contento: «LaANZHI (4-2-3-1) Revishvili 6,5; Angbwa do un serial killer torna in azio- quarto posto e dopo il 90’ ha squadra non mi è piaciuta, rispetto al calcio fan-6, Joao Carlos 6,5, Tagirbekov 6, Gadzhi- ne. Samuel Eto’o ha fatto gol MOSCA Lo Zenit San placcato un poliziotto: Sa- tastico giocato questestate abbiamo fatto unbekov 6,5; Akhmedov 5,5, Roberto Car- anche a Makhachkala, Daghe- Pietroburgo crolla a Moscalos 6,5 (39’ st Jucilei sv); M. Gadzhiev 6 muel voleva solo farsi abbrac- passo indietro. Se ripeteremo partite così perde-(34’ st Prudnikov sv), Boussoufa 5 (46’ st stan, Russia meridionale. Gli contro il Lokomotiv. In ciare dai bambini in campo, remo punti». A punteggio pieno col Madrid sonoLakhiyalov sv), Zhirkov 7; Eto’o 6,5. ALL. sono serviti 17 minuti di An- vantaggio di due gol, la l’altro li allontanava a manate. rimasti solo il sorprendente Betis, neopromos-G.Gadzhiev 6,5. zhi-Volga e un pallone a una squadra di Spalletti si fa Due mondi che hanno bisogno so, e il Valencia che mantiene i ritmi della scorsaVOLGA (4-2-3-1) Astakhov 5,5; Bon- decina di metri dalla porta: co- rimontare e perde 4 2. Con di tempo per capirsi. Timur, il stagione (in Liga aveva cominciato con 5 vitto-darv 5,5, Belozerov 6, Bujvolov 6, Geti- sì smarcato, non sbaglierà ne- Criscito titolare (e Rosina in responsabile del negozio uffi- rie e un pari) grazie alla straordinaria forma delgezhev 5,5; Shulenin 6, Plesan 6,5; anche nel 2021. campo negli ultimi 10’).Eshchenko 5,5, Maksimov 5,5 (37’ st ciale dell’Anzhi, invece è già canterano del Madrid Roberto Soldado, ancora Nonostante la sconfitta lo pronto ad aggiornare i conti. non convocato in nazionale, 18 reti la scorsa sta-Adzhindzhal sv.), Tursunov 5,5 (25’ stMalyarov 5,5); Vatsadze 5 (15’ st Khazov L’atmosfera Il suo esordio in ca- Zenit resta in testa a quota 46 Una maglietta di Eto’o costa giona e già 4, come Ronaldo, in questa. Il Valen-5,5). ALL. Perednya 5,5. sa ha ricordato la prima in tra- punti in compagnia del Cska 2.900 rubli, circa 70 euro, un cia domani gioca a Genk, il Madrid mercoledì a sferta a Rostov di due settima- Mosca, ieri k.o. con la Dinamo terzo del salario medio di un Zagabria. Ieri Mou ha ritrovato Khedira, che si èARBITRO: Egorov. ne fa: qualche scatto, pochi (44). L’Anzhi Makhachkala è abitante di Makhachkala. Il allenato col gruppo, mentre Kakà è rimasto aNOTE: spettatori 14.000 circa. Ammoniti: An-gbwa, Eto’o (A), Bondarv, Belozerov, Tursunov, palloni giocati, un gol. Si capi- quarto, a 6 punti dalla coppia primo giorno ne hanno vendu- riposo per la tremenda botta rimediata sabatoMalyarov e Adzhindzhal (V). Tiri in porta 5-3. Tiri sce che gioca a un livello supe- di testa Zenit Cska Mosca. te 200: si ristampa. da Miguel Torres.fuori 4-3. Angoli 3-1. In fuorigioco 2-1. riore ma i compagni, Zhirkov © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATAINGHILTERRA STORIE OPPOSTE DI GRANDI ATTACCANTI GERMANIA Taccuino Vendetta di MagathRooney, che fenomeno e Mandzukic 2 gol FRANCIA Pastore-gol lancia il Paris Sg Schalke ko a WolfsburgTorres sempre più in crisi MONACO DI BAVIERA (m.d.i.) Con la bravura e la fortuna del croato Mario Mandzukic, Il Montpellier resta in testa PARIGI (a.g.) Prima da titolare al Parco dei Prin cipi e primo gol in Ligue 1 per Javier Pastore che, su assist dell’ex romanista Menez, stende da solo il Brest fuoriclasse. Ma è anche lo spot Simon e Dean, che hanno gio- uomo squadra del Wolfsburg, Felix Magath torna (23’ st). In testa resta il Montpellier grazie alla vittoriaSTEFANO BOLDRINI di una squadra che ha segnato cato a buoni livelli. Villas Boas alla vittoria dopo 3 sconfitte consecutive, battendoLONDRA sul Nizza con Camara (30’ st). 5a GIORNATA: Ajac finora 18 gol, un quarto dell’in- ha scelto lui e spedito in pan- il suo ex amato odiato Schalke (2 1). Al bel gol cio Valenciennes 3 1; Bordeaux Evian 0 0; Caen To tera Premier, dove, in attesa di china mister 50 milioni di ster- iniziale degli ospiti con Raul, Mandzukic replica prima con un colpo di testa in tuffo e poi, nel finale, losa 0 1; Digione Lione 1 2; St.Etienne Lilla 1 3; So Storie di gol e di centra- Qpr-Newcastle di oggi (San- line, Fernando Torres. Sturrid- deviando quasi inconsapevolmente in rete con il chaux Lorient 1 1; Marsiglia Rennes 0 1; Montpelvanti: chi ne fa tre alla volta e ton annunciato in panchina), ge ha ripagato la fiducia con destro una punizione di Schaefer. Nell’altro lier Nizza 1 0; Nancy Auxerre 0 0; Psg Brest 1 0chi segna di tacco. Wayne Roo- siamo a quota 94. Va tutto be- un gol di tacco. «Il pallone posticipo della 5a di Bundesliga desolante sconfitta CLASSIFICA: Montpellier 12; Lione 11; Lilla, Paris Sg,ney ha firmato la seconda tri- ne, nello United, tranne la noti- viaggiava verso la porta e dice-pletta di fila, salendo a quota 8 zia che Cleverley starà fuori vo "Dio, speriamo che il portie- in casa del Colonia contro il Norimberga: 1 2. Due Tolosa, Rennes 10; Sochaux, Lorient 8; St.Etienne 7;in Premier e raggiungendo il un mese per una lesione ai le- re non ci arrivi"». Lonnipoten- falli in area del difensore brasiliano Pedro Geromel Auxerre, Bordeaux, Evian, Caen, Digione 6; Ajaccio 5;totale stagionale di 10, se con- gamenti. Salterà la Cham- te ha aiutato Sturridge, ma sono costati altrettanti rigori per il Norimberga, Brest 4; Marsiglia 3; Nancy, Nizza 2; Valenciennes 1.sideriamo anche la Nazionale. pions e la gara della Nazionale ora qualcuno aiuti Torres: ri- trasformati dal belga Simons. Di Adul Chihi il golSpiega Ferguson: «Wayne sta in Montenegro, ma gli è anda- schia di ammuffire tra le riser- della bandiera coloniese. Tanta la frustrazione che PORTOGALLOvivendo il periodo migliore ta bene: nel tackle con il capita- ve. l’allenatore dei padroni di casa, il pur glaciale norvegese Stale Solbakken, ha sferrato un calcio Lo Sporting soffre ma vincedella carriera di un calciatore, no del Bolton, Kevin Davies,a metà tra i 20 e i 30 anni. Può «avrebbe potuto rompersi la 4 GIORNATA Arsenal-Swansea 1-0, ad una borraccia d’acqua, che è andata a colpire Il Porto rimane al comandogiocare una partita al giorno gamba», per citare Ferguson. Everton-A.Villa 2-2, Man.City-Wigan uno spettatore in tribuna. Immediate le scuse al LISBONA (m.m.d.s.) Con una squadra sostan 3-0, Stoke-Liverpool 1-0, Sunder- malcapitato. zialmente rinnovata (4 debutti, tra cui quello del nazioperché sta bene fisicamente e land-Chelsea 1-2, Wolves-Tottenhamconduce una vita sana». Tesi, Torres In un campionato che nale brasiliano Elias) lo Sporting Lisbona (Lazio/Euro 0-2, Bolton-Man.United 0-5, 5a GIORNATA Augsburg-Leverkusen 1-4; Bayern-Friburgoquesta, avallata dallo stesso sembra un derby infinito di Norwich-Wba 0-1, Fulham-Blackburn pa League) è riuscito a espugnare dopo 5 anni il cam 7-0; Borussia Do.-Hertha Berlino 1-2; Mainz-HoffenheimRooney: «I miei segreti sono al- Manchester (United e City a 1-1. Oggi: Qpr-Newcastle 0-4; Borussia Moench.-Kaiserslautern 1-0; po del Paços Ferreira. Vittoria (3 2) sofferta grazie ailenamenti duri e unestate di punteggio pieno e con 33 gol Stoccarda-Hannover 3-0; Werder Brema-Amburgo 2-0; 3 gol segnati degli ultimi 15’ quando i padroni che concompleto riposo. Alle Barba- allattivo, un terzo del totale), CLASSIFICA Manchester Utd e Man- Colonia-Norimberga 1-2; Wolfsburg-Schalke 2-1. ducevano 2 0 sono rimasti in 10 per espulsione del chester City 12; Chelsea 10; Stoke 8; terzino sinistro. Autori dei gol: Izmailov, Elias e Woldos, sole e mare mi hanno rige- solo il Chelsea tiene il passo. Il Liverpool, Newcastle e Wolves 7; A.nerato». Detto che alle Barba- 2-1 di Sunderland ha messo in CLASSIFICA Bayern e Werder 12; Borussia Moench., fswinkel, rispettivamente ai 76’, 79’ e 84’. Anche il Ben Villa 6; Wigan 5; Everton e Arsenal 4; Leverkusen 10; Hoffenheim, Schalke, Norimberga 9;dos si rigenera anche un no- vetrina il centravanti Daniel Wba, Bolton, Tottenham e Qpr 3; Sun- fica ha ospitato e battuto (2 1) il Vitoria Guimarães con Hertha, Hannover 8; Stoccarda, Borussia Do., Mainz 7;vantenne, Rooney è di una Sturridge, 22 anni, passato derland, Fulham, Swansea e Norwich Wolfsburg 6, Friburgo, Colonia 4; Augsburg, i due gol scaturiti da 3 rigori contro gli ospiti (uno sbaspanna il miglior calciatore per le giovanili di Aston Villa e 2; Blackburn 1. Kaiserslautern 2; Amburgo 1. gliato), di cui 2 inesistenti. CLASSIFICA (prime pos.):dell’Inghilterra, lunico vero Manchester City, con due zii, © RIPRODUZIONE RISERVATA Porto 12, Benfica e Braga 10.
  • 28. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201128 MAGIC CHAMPIONSGIOCATE GRATIS SU WWW.GAZZETTA.IT/MAGICCHAMPIONSHazard-Cole: poco più di CescLa promessa e il «veterano» del Lilla costano 22 in coppia: con 2 in meno si prende Fabregas 248 COENTRAO REA 12 353 RAJTORAL VIK 1 546 DANILO POR 9 649 NANI MUTD 17 818 BUCHAROV ZEN 6 249 COLE A. CHE 11 354 RAKITSKIY SHA 7 733 *DE GUZMAN VIL 4 650 NASRI MCITY 14 819 BUFFEL GEN 7PORTIERI 250 CONTENTO BMON 4 355 RAMI VAL 8 547 DE JONG MCITY 6 651 NEAGU OTE 4 820 BULYKIN AJAX 8Cod. Nome Squadra Costo 251 CORDOBA INT 3 356 RANOCCHIA INT 10 548 DE JONG AJAX 6 653 NOCERINO MIL 6 821 CANALES VAL 5101 ABBIATI MIL 11 252 COSTA R. VAL 7 357 RAPA OTE 3 549 DEFOUR POR 5 654 NUNO MORAIS APO 2 822 CARDOZO BEN 14102 ADAN REA 1 253 COSTIN OTE 2 358 RAT SHA 6 550 DENISOV ZEN 8 655 OBI INT 2 823 CASSANO MIL 16103 ADLER BLEV 9 254 CRIS LIO 6 359 REINARTZ BLEV 7 551 DI MARIA REA 19 656 OBRANIAK LIL 4 825 CAVANI NAP 20104 AKINFEEV CSK 10 255 CRISCITO ZEN 7 360 REVEILLERE LIO 7 552 DIABY ARS 7 657 OLEKNOVICH BAT 3 826 CHAMAKH ARS 11105 ALMUNIA ARS 2 256 CUFRE DIN 1 361 RICHARDS MCITY 7 553 DIARRA REA 4 658 ORBAIZ OLY 6 827 CHAVEZ OTE 3106 AMELIA MIL 2 257 DANI ALVES BAR 13 362 RODRIGUEZ MAR 2 554 DIARRA A. MAR 9 659 OZBEK TRA 3 828 DANNY ZEN 13107 ARTUR BEN 8 258 DAVID LUIZ CHE 9 363 ROLANDO POR 8 555 DONADEL NAP 6 660 OZIL REA 20 829 DE MELO LIL 5108 BUTT BMON 3 259 DEALBERT VAL 2 364 RUDIK BAT 1 556 DOSSENA NAP 7 661 PABLO HERNANDEZ VAL 8 830 DENTINHO SHA 11109 CASILLAS REA 16 260 DEBUCHY LIL 5 365 RUIZ VAL 6 662 PARASCHIV OTE 3 557 DOUGLAS COSTA SHA 17 831 DERDIYOK BLEV 10110 CASTELLAZZI INT 2 261 DIAWARA MAR 9 366 SABO MAR 3 663 PARK MUTD 8 367 SAGNA ARS 8 558 DZAGOEV CSK 13 832 DJEBBOUR OLY 15111 CECH M. VIK 2 262 DJOUROU ARS 3 559 DZEMAILI NAP 8 664 PATOSKI BAT 4 833 DOUMBIA CSK 17112 CECH P. CHE 14 263 DRAGOVIC BAS 4 368 SALTOR VAL 6 665 PAYET LIL 5 369 SAMUEL INT 11 560 EBECILIO AJAX 4 834 DROGBA CHE 20113 CESAR VIL 1 264 DURWAEL GEN 1 666 PEDRETTI LIL 7 835 DURIS VIK 7 370 SAPUNARU POR 9 561 EDERSON LIO 7114 CHIOTIS APO 2 265 EMERSON BEN 6 667 PERISIC BOR 5115 CILLESSEN AJAX 4 371 SARGHI OTE 1 562 EL SHAARAWY MIL 3 836 DZEKO MCITY 27 266 EVANS MUTD 4 563 EMANUELSON MIL 4 668 PETRZELA VIK 3 837 EDUARDO SHA 15116 COSTANZO OLY 4 267 EVRA MUTD 11 372 SAVIC MCITY 2 669 PIED LIO 3117 DE GEA MUTD 12 373 SCHENNIKOV CSK 5 564 ENOH AJAX 4 924 EL HAMADOUI AJAX 14 268 FABIO MUTD 3 565 ERIKSEN AJAX 5 670 POLI INT 4 839 FREI A. BAS 12118 DE SANCTIS NAP 9 269 FANNI MAR 6 374 SCHMELZER BOR 8 671 PRANJIC BMON 4119 DIEGO ALVES VAL 3 375 SCHWAAB BLEV 4 566 ESSIEN CHE 7 840 GERVINHO ARS 18 270 FELIPE SANTANA BOR 6 567 FABREGAS BAR 20 672 RAHIMIC CSK 8 841 GIGNAC MAR 21120 DIEGO LOPEZ VIL 8 376 SERGIO RAMOS REA 13 673 RAMIRES CHE 9 271 FERDINAND MUTD 12 568 FAJZULIN ZEN 3 842 GOMEZ BMON 28121 ENYEAMA LIL 1 377 SEVCHUK SHA 2 272 FERNANDEZ NAP 6 674 RAMSEY ARS 4149 *GABULOV CSK 4 378 SILVA T. MIL 12 569 FEJZA OLY 4 843 GOMIS LIO 19 273 FIDELEFF NAP 6 675 RENATO AUGUSTO BLEV 9122 GRAHOVAC OTE 2 379 SIMIC BAT 3 570 FERNANDINHO SHA 8 844 HERNANDEZ MUTD 20 274 FILIPENKO BAT 3 380 SMALLING MUTD 6 676 RIBERY BMON 18123 GUAITA VAL 9 571 FERNANDO POR 6 677 RIERA OLY 9 845 HIGUAIN REA 16 275 FONTAS BAR 1 381 SOLOMOU APO 1124 GUTOR BAT 4 572 FILLO VIK 6 678 ROBBEN BMON 20 846 HULK POR 24 276 FRIEDRICH BLEV 5 382 SOUARE LIL 2125 HART MCITY 10 573 FLETCHER MUTD 6 679 ROLFES BLEV 12 847 IBRAHIMOVIC MIL 28 277 FUCILE POR 8 383 SQUILLACI ARS 5126 HELTON POR 12 574 FREI F. BAS 6 849 JARA BEN 6 278 GARAY BEN 9 384 SRNA SHA 12 680 ROSICKY ARS 12127 HILARIO CHE 2 575 FRIMPONG ARS 2 850 JELEN LIL 11128 JULIO CESAR INT 14 279 GASSAMA LIO 5 385 STEINHOFER BAS 4 681 RUBEN AMORIM BEN 7 280 GLOWACKI TRA 3 576 FRUNZA OTE 2 682 RUKAVINA DIN 6 851 JONAS VAL 8129 KELAVA DIN 2 386 SUBOTIC BOR 9 577 GAI SHA 5 852 JORGENSEN N. BLEV 4130 KOTELES GEN 2 281 GONZALO VIL 4 387 TAIWO MIL 9 683 SAHIN REA 7 282 GRAVA NAP 3 578 GAITAN BEN 8 684 SALVIO BEN 8 853 KERZHAKOV ZEN 17131 KUSCZAK MUTD 1 388 TERRY CHE 12 579 GARGANO NAP 4 854 KEZMAN BAT 8132 LANDREAU LIL 10 283 HOLEBAS OLY 3 389 TONEL DIN 3 685 SAM BLEV 7 284 HUBOTAN ZEN 3 580 GATTUSO MIL 7 686 SAMMIR DIN 7 855 KIESSLING BLEV 18148 *LENO BLEV 3 390 TOPRAK BLEV 6 285 HUBSCHMAN SHA 7 581 GIGGS MUTD 7 687 SANTANA NAP 8 856 KLEBER POR 15133 LLORIS LIO 12 391 TOROSIDIS OLY 5 286 HUMMELS BOR 12 392 TRAORE MAR 4 582 GONALONS LIO 8 688 SCHURPF BAS 4 857 KONTSEVOI BAT 6134 MALAFEEV ZEN 8135 MANDANDA MAR 10 287 IBANEZ DIN 2 393 VAN BUYTEN BMON 9 583 GONZALEZ CSK 5 689 SCHWEINSTEIGER BMON 13 858 KRAMARIC DIN 1136 NEUER BMON 14 288 IGNASEVICH CSK 6 394 VAN DER WIEL AJAX 8 584 GOTZE BOR 14 690 SEEDORF MIL 11 859 KRSTANOVIC DIN 9137 PANTILIMON MCITY 1 289 ISCHENKO SHA 4 395 VERMAELEN ARS 12 585 GOURCUFF LIO 19 691 SEMAK ZEN 3 860 LACAZETTE LIO 3138 PINTO BAR 1 290 IVANOVIC CHE 10 396 VERTONGHEN AJAX 6 586 GRANERO REA 5 692 SEMBERAS CSK 6 861 LAVEZZI NAP 16139 PYATOV SHA 11 291 JONATHAS INT 4 397 VIDA DIN 2 587 GRBIC OLY 8 693 SENNA VIL 4 862 LAZOVIC ZEN 14140 ROSATI NAP 1 292 JONELEIT GEN 2 398 VIDIC MUTD 13 588 GRENIER LIO 2 694 SERERO AJAX 3 863 LEWANDOWSKI BOR 17141 SOMMER BAS 6 293 JONES MUTD 4 399 VRSALJIKO DIN 1 589 GROSSKREUTZ BOR 13 695 SHAQIRI BAS 8 864 LISANDRO LIO 22142 SZCZESNY ARS 12 294 KACAR TRA 4 400 YEPES MIL 5 590 GUARIN POR 10 696 SHIROKOV ZEN 6 865 LUCARELLI NAP 2143 VERCOUTRE LIO 1 295 KADLEC BLEV 6 401 YUMLU TRA 2 591 GUEYE LIL 2 697 SILVA MCITY 17 866 LUIZ ADRIANO SHA 20144 VERMEER AJAX 5 296 KOLAROV MCITY 8 402 YUREVICH BAT 2 592 GUNDOGAN BOR 9 698 SNEIJDER INT 19 867 LUKAKU CHE 10145 VICTOR VALDES BAR 15 297 KOLODZIEJCZAK LIO 3 403 ZABALETA MCITY 5 593 HAMSIK NAP 14 699 SONG ARS 6 868 MASCARA NAP 5146 WEIDENFELLER BOR 11 298 KOMPANY MCITY 10 404 ZAMBROTTA MIL 5 594 HAZARD LIL 14 700 SORIANO VIL 6 869 MESSI BAR 36147 ZENGIN TRA 5 299 KONE B. LIO 9 405 ZAPATA VIL 5 595 HELIO PINTO APO 3 701 SOUZA POR 6 870 MILITO INT 21 300 KONTIS APO 1 596 HONDA CSK 14 702 STANKOVIC INT 10 871 MIRALLAS OLY 14 301 KOSCIELNY ARS 4 597 HORVATH VIK 2 703 THIAGO ALCANTARA BAR 7 872 MORENO SHA 5 302 KOVAC BAS 3 598 HUBEL GEN 2 704 TINO COSTA VAL 5 873 MUELLER BMON 22 303 KUCHER SHA 5 599 HUGGEL BAS 5 874 NECID CSK 11DIFENSORI 304 LAHM BMON 12 CENTROCAMPISTI 600 HUSZTI ZEN 4 705 706 TOPAL TOSZER VAL GEN 7 3 875 NILMAR VIL 12Cod. Nome Squadra Costo 305 LESCOTT MCITY 9 Cod. Nome Squadra Costo 601 HYLAND GEN 2 707 TOURE MCITY 9 876 NOLITO BEN 11201 ABATE MIL 7 306 LIMBERSKY VIK 2 501 AIMAR BEN 13 602 IBAGAZA OLY 7 708 TRAPP VIK 2 877 NWANGANGA GEN 3202 ABIDAL BAR 10 307 LOMBAERTS ZEN 5 731 AISSATI AJAX 5 603 ILIE OTE 2 709 TYMOSCHUK BMON 5 878 OLIC BMON 9 308 LOVREN LIO 8 502 ALABA BMON 7 604 INIESTA BAR 19 710 USAMI BMON 2 879 OWEN MUTD 4203 ABRAHAM BAS 2 309 LOWE BOR 4 503 ALBELDA VAL 4 605 INLER NAP 10 711 VALBUENA MAR 17 880 OZBILIZ AJAX 4204 ADRIANO BAR 9 310 LUCIO INT 9 504 ALDONIN CSK 7 606 IONOV ZEN 2 712 VALENCIA MUTD 10 881 PAK BAS 5205 ALBA VAL 7 311 LUISAO BEN 11 505 ALTINTOP HAM. REA 5 607 JADSON SHA 15 882 PANDEV NAP 11206 ALBIOL REA 3 713 VALERO VIL 6 312 LUKOVIC ZEN 4 608 JAHIC APO 1 883 PANTELIC OLY 14207 ALDERWEIRELD AJAX 7 506 ALVAREZ INT 9 714 VAN BOMMEL MIL 8 313 MAICON INT 13 609 JANSSEN AJAX 9 884 PARK CHOU-YOUNG ARS 15208 ALEX CHE 7 507 AMALFITANO MAR 2 715 VANDEN BORRE GEN 1 314 MAICON P. POR 5 610 JAVI GARCIA BEN 5 885 PATO MIL 24209 ALVARO PEREIRA POR 8 508 AMBROSINI MIL 7 716 VOLODKO A. BAT 4 315 MANIATIS OLY 3 611 JOHNSON MCITY 5 886 PAULO HENRIQUE TRA 9210 ANDRE SANTOS ARS 9 316 MARCELO REA 11 509 ANDERSON MUTD 9 717 WALCOTT ARS 16211 ANITA AJAX 5 510 ANTAL OTE 2 612 KABORE MAR 7 718 WILLIAN SHA 14 887 PAZZINI INT 18 317 MARCHENA VIL 4 613 KAGAWA BOR 15 888 PEDRO BAR 22212 ANJUKOV ZEN 7 318 MATHIEU VAL 5 511 AQUILANI MIL 8 719 WILSHERE ARS 2213 ANTONINI MIL 6 512 ARSHAVIN ARS 11 614 KAKA REA 10 720 WITSEL BEN 9 889 PENA OTE 4 319 MAXI PEREIRA BEN 8 615 KALLSTROM LIO 7 890 PETERSEN BMON 7214 ARBELOA REA 4 320 MAXWELL BAR 4 513 ARTETA ARS 12 721 XABI ALONSO REA 13215 ARONICA NAP 4 514 BADELJ DIN 1 616 KALOU CHE 10 722 XAVI BAR 16 891 PIATTI VAL 16 321 MELLBERG OLY 5 617 KEHL BOR 7 892 PILAR VIK 5216 AZPILICUETA MAR 8 322 MERTESACKER ARS 11 515 BAGA BAT 2 723 YAPI YAPO BAS 3217 BADSTUBER BMON 4 516 BALCI TRA 3 618 KEITA BAR 8 724 YESTE OLY 6 893 PUNOSEVAC OTE 6 323 MEXES MIL 8 619 KHEDIRA REA 6 894 REMY MAR 18218 BAZA LIL 5 324 MIGUEL VAL 3 517 BALITSCH BLEV 4 725 YILMAZ TRA 6219 BEREZUTSKIY A. CSK 5 518 BALLACK BLEV 8 620 KOBIN SHA 3 726 YOUNG MUTD 15 895 ROBINHO MIL 19 325 MODESTO OLY 2 896 RODELIN LIL 3220 BEREZUTSKIY V. CSK 6 519 BALMONT LIL 6 621 KOLAR VIK 3 727 ZANETTI INT 8 326 MOREL MAR 7221 BERIA LIL 4 520 BANEGA VAL 7 622 KONE S. LIO 3 728 ZOKORA TRA 4 897 RODIONOV BAT 3 327 MUSACCHIO VIL 5222 BISCAN DIN 2 521 BARDA GEN 3 623 KOVACIC DIN 2 729 ZUNIGA NAP 6 898 RODRIGUEZ C. POR 11 328 NABABKIN CSK 4223 BOATENG BMON 9 329 NADSON GEN 2 732 BARDACHOV BAT 2 624 KROOS BMON 9 730 ZYRIANOV ZEN 5 899 RONALDO REA 35224 BOAVENTURA APO 1 330 NAGATOMO INT 6 522 BARNETTA BLEV 3 625 LAMPARD CHE 19 900 ROONEY MUTD 30225 BONERA MIL 3 331 NESTA MIL 11 523 BARRY MCITY 7 626 LEKO DIN 3 901 ROSSI VIL 19226 BONNART LIL 6 332 NGONCA GEN 1 524 BASTOS LIO 14 627 LODEIRO AJAX 7 902 RUBEN VIL 4227 BORDACHEV BAT 2 333 NKOLOU MAR 6 525 BELLUSCHI POR 7 628 LUCHO GONZALEZ MAR 13 903 SANCHEZ BAR 19228 BOSINGWA CHE 6 334 OCZIPKA BLEV 1 526 BENAYOUN ARS 9 629 LUIZ GUSTAVO BMON 6 ATTACCANTI 904 SAVIOLA BEN 9229 BRENO BMON 2 335 ODIAH CSK 4 528 BENDER BLEV 7 630 MADURO VAL 4 905 SCHURRLE BLEV 15 631 MAGGIO NAP 9 Cod. Nome Squadra Costo 906 SIGTHORSSON AJAX 16230 BREZINSKIY VIK 1 406 ONUOHA MCITY 1 527 BENDER BOR 6231 BRITOS NAP 5 336 OOJIER AJAX 2 529 BOATENG MIL 12 632 MAKOUN OLY 5 801 ADURIZ VAL 14 907 SOLARI APO 2232 BRUNO ALVES ZEN 6 337 ORIOL VIL 6 530 BUSQUETS BAR 10 633 MALOUDA CHE 13 802 AFELLAY BAR 8 908 SOLDADO VAL 19233 BRUNO SILVA AJAX 3 338 OTAMENDI POR 6 531 BYSTROV ZEN 10 634 MAMAEV CSK 4 803 AGUERO MCITY 24 909 SOW LIL 17234 BYSTRON VIK 1 339 OWOMOYELA BOR 2 532 CABRAL BAS 6 635 MANDUCA APO 3 804 AILTON APO 8 910 STRELLER BAS 8235 CAMPAGNARO NAP 6 340 PAPADOPOULOS OLY 4 533 CALELLO DIN 2 636 MARCINHO APO 3 805 ALTINTOP HAL. TRA 8 911 SULEJMANI AJAX 13236 CANNAVARO NAP 7 341 PARK BAS 3 534 CALLEJON REA 2 637 MASCHERANO BAR 11 806 ANELKA CHE 16 912 TEVEZ MCITY 16237 CAPDEVILA BEN 7 342 PAULO FERREIRA CHE 2 535 CAMBIASSO INT 13 638 MATA CHE 16 807 AYEW A. MAR 13 913 TORRES CHE 24238 CARVALHO REA 10 343 PAULO JORGE APO 2 536 CAMUNAS VIL 7 639 MATIC BEN 3 808 AYEW J. MAR 7 914 TOSIC CSK 5239 CASTRO BLEV 8 344 PEIXOTO BEN 5 537 CAMUS GEN 2 640 MAVUBA LIL 9 809 BAKOS VIK 6 915 TRICKOVSKI APO 4240 CECH TRA 2 345 PEPE REA 9 538 CANI VIL 9 641 MBIA MAR 11 810 BALOTELLI MCITY 15 916 VAN PERSIE ARS 27241 CELUTSKA TRA 3 346 PERENDIJA OTE 1 539 CARRICK MUTD 10 642 MCEACHRAN CHE 1 811 BARRIOS BOR 18 917 VARELA POR 8242 CHEDJOU LIL 6 347 PIQUE BAR 12 540 CHEYROU MAR 11 643 MEIRELES CHE 11 812 BELFODIL LIO 1 918 VILLA BAR 29243 CHIVU INT 5 348 PISZCKEK BOR 7 541 CHIPPERFIELD BAS 2 644 MIKEL CHE 5 813 BENZEMA REA 25 919 VOSSEN GEN 8244 CHYGRYINSKIY SHA 10 349 POURSAITIDES APO 1 542 CLEVERLEY MUTD 2 645 MILNER MCITY 8 814 BEQIRAJ DIN 4 920 WAGNER LOVE CSK 15245 CISOVSKY VIK 2 350 PUDIL GEN 3 543 COLE LIL 8 646 MKHITARYAN SHA 2 815 BERBATOV MUTD 15 921 WELBECK MUTD 14246 CISSOKHO LIO 10 351 PUYOL BAR 10 544 COLMAN TRA 4 647 MOTTA INT 9 816 BRIAND LIO 14 922 ZARATE INT 14247 CLICHY MCITY 7 352 RAFINHA BMON 8 545 DA SILVA BOR 4 648 MOUTINHO POR 9 817 BROZEK TRA 4 923 ZIDAN BOR 6
  • 29. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 29 PRIMA DIVISIONE GIRONE A 2a GIORNATA Caspita che campionato! Viareggio che hanno retrocesse come Triestina e Spicca anche un altro dato. Aspetti le grandi e scopri un regolato due candidate ai Piacenza (in trasferta)? Come in Serie B, anche qui l’Analisi sacco di sorprese. Chi c’è a playoff come Reggiana (a Sono risultati strani — ci può sono rari i pareggi: tre al girone A punteggio pieno? Nel girone casa sua) e Carpi. stare in questa prima fase debutto, tre adesso. E’ vero DI NICOLA BINDA A nessuno, quasi si volesse Nel girone B invece sono in della stagione — e sembrano che mancano cinque partite CLASSIFICA nbinda@gazzetta.it aspettare la corazzata quattro a punteggio pieno, soprattutto figli della felice tra recuperi e posticipi, SQUADRE PT PARTITE RETI Benevento, unica squadra ma che quartetto: va bene il composizione dei due gironi, queste potranno forse G V N P F S che ha vinto le prime due Barletta, che ha un organico che propone sfide inedite e rivedere il dato dei pareggi, SORRENTO 4 2 1 1 0 5 2Le sorprese gare e capace quindi di di alto livello, è forse anche curiose: a qualcuno questo ma di sicuro non daranno PISA CARPI 4 3 2 2 1 1 0 1 0 1 4 1 6 3 annullare immediatamente comprensibile lo sprint del mix continua a non andare chiarezza al campionato. Lafiglie (anche) la penalizzazione; tuttavia rinnovatissimo Pergocrema, giù, ma se si vuole dare sensazione è che questa COMO TERNANA 3 3 1 1 1 0 0 1 0 0 2 1 1 0 rimbombano gli squilli di ma chi se li aspettava in interesse al campionato incertezza andrà avanti adei gironi mix Pisa e Taranto, per non vetta Lanciano e Trapani, questa scelta è sicuramente lungo, con tante sorprese. AVELLINO MONZA 3 3 2 2 1 0 1 1 0 1 2 3 2 4 parlare dei colpi di Monza e capaci pure di regolare due azzeccata e applaudita. © RIPRODUZIONE RISERVATA TARANTO (-1) 2 1 1 0 0 1 0 PAVIA 2 2 0 2 0 3 3 VIAREGGIO (-1) 2 2 1 0 1 3 3Il Benevento La legge di Pagliari PRO VERCELLI 1 1 0 1 0 0 0 si) l’ultima posizione. Tornan- SPAL 1 2 0 1 1 1 2 do alla gara si può dire che il FOGGIA 1 2 0 1 1 1 2 Benevento non ha dovuto nep- Pisa tris all’Avellino BENEVENTO (-6) 0 2 2 0 0 5 1è irresistibile pure affondare i denti per fare FOLIGNO 0 2 0 0 2 1 4 del Lumezzane un sol bocco- LUMEZZANE 0 1 0 0 1 0 3 ne. Del resto la squadra di Da- TRITIUM 0 1 0 0 1 0 4 vide Nicola è resistita solo nei PISA 3 st’anno, sembra essere una spe- REGGIANA (-2) -1 2 0 1 1 2 3e vede la luce 25 minuti iniziale, perché do- cialità dei nerazzurri. Pisa subi- U PROMOSSA U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSA po la prima rete è scomparsa AVELLINO 0 to all’assalto e in vantaggio co- completamente dalla scena. me la domenica precedente. RISULTATI GIUDIZIO ++++ Lancio di Raimondi a sorpren- MARCATORI Favasuli al 3’ p.t.; Carparel- BENEVENTO-LUMEZZANE 3-0 La partita Difatti sull’ennesima li al 1’, Perez al 35’ s.t. dere De Gol, inserimento di Fa-Travolto il Lumezzane con un super Cia punizione battuta da Pintori, PISA (4-4-2) Pugliesi 6; Benvenga 6,5, vasuli per una sassata senza FOLIGNO-COMO PISA-AVELLINO 1-2 3-0 il pallone si stampa sul palo al- Raimondi 7, Esposito 6, Benedetti 6,5; Ila- scampo. E a inizio secondo tem- PRO VERCELLI-FOGGIA 0-0Seconda vittoria, ha già annullato il -6 la destra di Rossi, per poi rien- ri 6 (dal 29’ s.t. Tremolada 6,5), Berardoc- po appena 15 secondi per colpi- REGGIANA-MONZA 1-2 co 6, Obodo 6 (dal 1’ s.t. Scampini 6,5), re: Ilari per Carparelli che la SORRENTO-PAVIA 2-2 trare in campo, Cia bene appo- Favasuli 7,5; Carparelli 7 (dal 41’ s.t. Gat- TARANTO-SPAL 1-0 stato, con un bel tocco mette to s.v.), Perez 6. (Sepe, Ton, Audel, Per- piazza nel sette. Tra le due reti, TRITIUM-TERNANA oggiANTONIO BURATTO BENEVENTO 3 buon possesso palla dell’Avelli-BENEVENTO alle spalle del portiere avver- na). All. Pagliari 7. VIAREGGIO-CARPI 3-2 LUMEZZANE 0 sario. Ancora Cia in evidenza AVELLINO (4-3-3) Fumagalli 6,5; De Gol no, fermato dalla traversa su 5, Porcaro 6, Cardinale 5,5, Stigliano 5,5; colpo di testa di D’Angelo al 15’ al 34’, quando colpisce la tra- PROSSIMO TURNO La festa è tutta del Bene- GIUDIZIO +++ versa con la difesa che si rifu- D’Angelo 6,5 (dall’11’ s.t. Justino 5,5), Cor- rea 6 (dal 26’ s.t. Zigoni 6), Millesi 6; Falza- e dalla scarsa reattività degli at- MARCATORI Cia al 25’ p.t.; Cia al 18’, taccanti, vedi la clamorosa in- DOMENICA 18 SETTEMBRE, ORE 15vento. All’esordio casalingo Anaclerio al 27’ s.t. gia in angolo. La seconda rete rano 5, De Angelis 5,5, Lasagna 5,5 (dal 1’vince in modo netto e indiscu- giunge nella ripresa. Al 18’ è s.t. Herrera 6). (D’Arienzo, Zappacosta, certezza al 25’ di Falzarano, AVELLINO-TRITIUM BENEVENTO (4-4-2) Baican 6; Pedrelli BENEVENTO-REGGIANAtibile nei confronti di un Lu- 7, Rinaldi 7, Signorini 7, Anaclerio 6,5; Cia Vacca che confeziona un pallo- Labriola, Citro). All. Bucaro 5,5. che pescato oltre tutti i difenso- ARBITRO De Benedictis di Bari 6,5. CARPI-LUMEZZANEmezzane che svolge il ruolo di 7,5 (dal 27’ s.t. Falzarano 6), La Camera netto nell’area piccola, Cipria- ri si fa recuperare da Benedetti. COMO-SORRENTO 6,5, Rajcic 7, Pintori 7 (dal 40’ s.t. Carret- NOTE paganti 1.890, abbonati 1.854, in-invitato indesiderato, restan- ni non interviene, mentre Cia casso non comunicato. Ammoniti De Gol, MONZA-PRO VERCELLI ta s.v.); Cipriani 6,5, Vacca 7 (dal 25’ s.t. Legnate Sul 2-0 palo scheggiato PISA-FOGGIAdo emarginato e sorpreso. E’ Sy 6). (Mancinelli, Candrina, Siniscalchi, ancora una volta si fa trovare Porcaro e Perez. Angoli 4-4. da De Angelis, ma gli under del SPAL-VIAREGGIOfesta perché i giallorossi azze- De Risio). All. Simonelli 7. pronto per beffare di testa il TARANTO-PAVIA LUMEZZANE (4-4-2) Rossi 6; Luciani 6, Pisa (Benvenga, Benedetti e Be-rano subito l’handicap del -6, portiere. Al 27’ il definitivo rardocco ai quali si aggiungono TERNANA-FOLIGNO Malagò 6, Giosa 6 (dal 40’ p.t. Sabatucci ALESSIO CARLIapprestandosi a rientrare nel- 6), Pini 5; Antonelli 5,5, Finazzi 6, Baraye 3-0. Dal limite Sy fa partire PISA Scampini e Tremolada) lascia-la classifica «normale» a gran- 7, Faroni 6 (dal 25’ s.t. Sevieri 6); Ferrari una sventola che il portiere de- no da parte la timidezza del pri- MARCATORIdi passi. Sicuramente non è an- 5,5, Inglese 5,5 (dal 14’ s.t. Gasparetto via in angolo. Batte Pintori, ac- mo tempo e innescano continui 5,5). (Brignoli, Mollestan, Dadson, Fon- 3 RETI Ginestra (1, Sorrento).cora al meglio della condizio- corre Anaclerio che di sinistro E’ rinnovato, tutto da sco- ribaltamenti di fronte. Compli- 2 RETI Cia (Benevento); Eusepi di). All. Nicola 5,5.ne, ma questo Benevento, che ARBITRO Giallanza di Catania 6. mette alle spalle di Rossi chiu- prire con i suoi giovani ambizio- ce il caldo (30 gradi) gli ospiti (1, Carpi).punisce con tre reti un avversa- NOTE spettatori 4.500 circa, paganti, ab- dendo così la partita. Il Lumez- si, ma è già il Pisa di Pagliari. perdono in convinzione nel ten-rio tignoso, comincia a far pau- bonati e incasso non comunicati. Espul- zane, suo malgrado, non può All’Arena Garibaldi sesta vitto- tativo di rimonta, seppure Buca-ra nella ristretta lista delle can- so Pini al 37’ s.t.; ammoniti Anaclerio, Ma- fare altro che ammirare gli av- ria su sei partite da quando c’è lagò, Sabatucci e Luciani. Angoli 4-0. ro si giochi il tutto per tutto to-didate alla promozione. versari, i quali dopo la terza re- lui in panchina. L’Avellino vie- gliendo il cervello (Correa) per te placano i loro affondi, aspet- ne punito oltre misura, i tre gol provare coi muscoli di un attac-Raggiunta quota zero La pena- in attesa del recupero di mer- tando solo la fine di un match presi sono controbilanciati dai co a quattro elementi, dopo l’in-lizzazione di -6 avrebbe man- coledì delle due gare interrot- dove il pubblico giallorosso si tre legni colti con il risultato in gresso di Zigoni, al debutto. Ar-dato in frantumi le velleità del- te (Como-Pro Vercelli e Lu- è riappacificato con il calcio e bilico. Ma gli ospiti si affidanola vigilia di qualsiasi altra squa- mezzane-Taranto), già si tro- il bel gioco. Il Benevento non troppo agli spunti individuali riva un’altra traversa con Herre- ra, ma nel frattempo era stato il girone Bdra. Invece, quella di Simonel- va a quattro lunghezze dalla scherza più, dalla prossima del trio di centrocampo, e il Pi- Pisa a picchiare ancora duro,li, non è rimasta neppure scal- testa, lasciando nelle mani del- giornata inizia il suo vero cam- sa prevale per una prova più in- con la rete di Perez a porta vuo- CLASSIFICAfita, anzi, senza pensarci trop- la Reggiana ancora a -1 (dome- pionato. tensa sul piano collettivo. La ta su assist di Benedetti. SQUADRE PT PARTITE RETIpo, si è rimessa in sesto ed ora, nica sarà ospite dei gialloros- © RIPRODUZIONE RISERVATA partenza feroce, anche que- © RIPRODUZIONE RISERVATA G V N P F S PERGOCREMA 6 2 2 0 0 3 0 (Capecchi, Vecchi, Cosner, LANCIANO 6 2 2 0 0 4 2 SORRENTO 2 FOLIGNO 1 REGGIANA 1 TARANTO 1 Migliorini). All. Vecchi 5,5. VIAREGGIO 3 PRO VERCELLI 0 BARLETTA 6 2 2 0 0 3 1 ARBITRO Pairetto di Nicheli- TRAPANI 6 2 2 0 0 3 1 PAVIA 2 COMO 2 MONZA 2 SPAL 0 no 6. CARPI 2 FOGGIA 0 SIRACUSA 4 2 1 1 0 2 1 NOTE paganti 3.431, abbona-Ginestra, 2 rigori Messina ingenuo Iacopino e Uggè: La perla di Girardi ti 1.118, incasso di 52.206 eu- Il Viareggio vince Un gol fantasma: CARRARESE 3 1 1 0 0 2 0ma soltanto un gol e il Foligno va k.o. sorpresa Monza basta al Taranto ro. Espulso Bedin al 19 s.t.; la sfida degli ex rabbia Foggia FROSINONE 3 2 1 0 1 3 3Il Pavia rimonta Filippini su rigore Alessi non basta: per superare amm. Melara, Sabatino, Cu- Carpi subito in 10 La Pro Vercelli TRIESTINA 3 2 1 0 1 3 3 trupi e Laurenti. Angoli 8-1.2 volte il Sorrento dà 3 punti al Como è poca Reggiana una Spal leggera e travolto da 3 gol è emozionata ANDRIA 1 1 0 1 0 0 0MARCATORI Ginestra (S) MARCATORI Lewan- MARCATORI Iacopino (M) MARCATORE Girardi al 47 GIUDIZIO ++ MARCATORI Fiale (V) su ri- PRO VERCELLI (4-3-2-1) SPEZIA 1 2 0 1 1 2 3su rigore al 45’ p.t.; Falco (P) dowski (C) al 31’ p.t.; Carda- su rigore al 4’, Uggè (M) al 40’ p.t. TARANTO Decide una perla gore al 3’, Cesarini (V) al 35’ Valentini 5,5; Cancellotti ALTO ADIGE 1 2 0 1 1 1 2al 20’, Galabinov (S) al 30’, relli (F) al 13’, Filippini (C) su p.t.; Alessi (R) al 27’ s.t. di Girardi, con un destro da p.t.; Eusepi (C) su rigore al- 6,5, Murante 6 (dal 40’ s.t. FERALPI SALO 1 2 0 1 1 0 1 TARANTO (3-4-1-2) oltre venti metri: così il Taran-D’Errico (P) al 34’ s.t. rigore al 44’ s.t. REGGIANA (3-4-1-2) Silve- Bremec 6; Cutrupi 6 (dal 43 l’8’, Cristiani (V) al 30’, De Pa- Armenise s.v.), Ranellucci LATINA 1 2 0 1 1 1 3 to batte la Spal e annulla ilSORRENTO (4-2-3-1) Ros- FOLIGNO (4-4-2) Zandrini stri 6; Siragusa 5 (dal 32’ p.t. s.t. Di Bari s.v.), Coly 6, Pro- ola (C) al 49’ s.t. 6,5, Modolo 6; Calvi 6, Disa- PRATO 0 2 0 0 2 2 4 punto di penalizzazione. E sesi 6,5; Vanin 6, Terra 6, No- 5,5; Romano 6, Tuia 5,5 (dal Bettati 5,5), Zini 6, Aya 5; Bo- speri 5,5; Garufo 6, Giorgino VIAREGGIO (3-4-3) Ranieri bato 5,5, Marconi 6; Di Piaz- PORTOGRUARO 0 2 0 0 2 0 2 i meriti della squadra di Dioni-centini 6, Bonomi 5 (dal 28’ 25’ s.t. Stoppini 5,5), Galup- vi 5 (dal 32’ p.t. Iraci 5), Calzi 6, Pensalfini 6, Sabatino 5 6,5; Monopoli 7, Fiale 6,5, Bri- za 5,5 (dal 34’ s.t. Benciven- gi stanno anche nei minuti BASSANO 0 2 0 0 2 0 3s.t. Sabato 6); Camillucci 6 po 6, Messina 5; Tattini 5,5 5,5, Viapiana 5,5, Matteini (dal 31 s.t. Rizzi s.v.); Chiaret- ghenti 6,5; Carnesalini 7, Piz- ga 6), Santoni 5,5 (dal 14’ s.t. precedenti al gol, con Chia- PIACENZA (-4) -1 2 1 0 1 2 2(dal 35’ s.t. Tognozzi s.v.), Ar- (dal 1’ s.t. Castellazzi 6), Men- 5,5; Alessi 6; Rossi 5, Gurma ti 7; Girardi 6, Guazzo 6 (dal za 7, Maltese 7, Licata 6,5; Tripoli 6,5); Iemmello 6. retti a mettere in difficoltà lamellino 6,5; Corsetti 6 (dal chinella 5,5, Costantini 5,5 5 (dal 26’ s.t. Redzic 5). (Bel- 10 s.t. Sciaudone 6). (Fara- Elia 6,5 (dall’11’ s.t. Palibrk (Dan, Masi, Nocciola, Mala- CREMONESE (-6) -6 0 0 0 0 0 0 Spal quasi da solo (suo un ti-23’ s.t. Galabinov 6), Carlini (dal 1’ s.t. Cavagna 6), Core- lucci, Ardizzone, Esposito, on, Antonazzo, Dalì, Karvo- 6,5), Scardina 6,5 (dal 42’ testa). All. Braghin 6. ro al 1’ deviato da Teodorani U PROMOSSA U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSA6,5, Bondi 6; Ginestra 6. si 6,5; Guidone 6, Cardarelli Scarpa). All. Mangone 5. nen). All. Dionigi 6. e molte giocate non sfrutta- s.t. Grieco s.v.), Cesarini 7 FOGGIA (4-3-3) Ginestra 6;(Chiodini, Di Nunzio, Greco, 6. (Mazzoni, Papa, Brunori MONZA (5-3-2) Marcandalli SPAL (4-4-2) Teodorani te), la reazione degli uomini (dal 3’ s.t. Cristiani 6,5). (Mer- Cardin 6, Tomi 6,5, LanzoniNiang). All. Sarri 6. Sandri, Testa). All. Pagliari 6; Uggè 6,5, Cattaneo 6,5, 5,5; Ghiringhelli 6, Zamboni di Vecchi, leggeri in attacco, lano, Lamorte, Gemignani, 6, Gigliotti 6; Venitucci 6,5 RISULTATIPAVIA (4-2-3-1) Facchin 7; 6. Cusaro 6 (dal 4’ s.t. Boscaro 6, Pambianchi 6 (dal 40 s.t. non è credibile anche perché D’Onofrio). All. Maurizi 7. (dal 35’ s.t. Cruz 6), MolinaGheller 5, Romeo 6, Fissore COMO (4-2-3-1) Giambru- 6), Fiuzzi 6, Bugno 6; Palum- Castiglia s.v.), Canzian 5,5; l’espulsione di Bedin spegne CARPI (4-4-2) Bastianoni 5,5, Meduri 6; Giovio 5,5 ANDRIA-CREMONESE stasera6, Meregalli 6; Carotti 7, Puc- no 6; Diniz 5,5, Zullo 5,5, Ur- bo 6 (dal 38’ s.t. Romano Melara 6,5 (dal 10 s.t. Men- tutte le velleità. Resta solo 6; Laurini 5, Cioffi 6,5, De Pa- (dal 19’ s.t. Kolawole 6), Cor- CARRARESE-LATINA 2-0cio 6; Falco 7, Meza Colli 6 bano 6, Bellitta 5,5; Salvi s.v.), Valagussa 6, Iacopino dy 5,5), Agnelli 6, Bedin 5, una traversa di Coly a riempi- ola 6,5, Lo Russo 6; Concas tesi 6,5 (dal 10’ s.t. Wagner FERALPI SALO-ALTO ADIGE 0-0(dal 31’ s.t. Bufalino 6), D’Erri- 5,5, Lewandowski 6; Cioto- 6,5; Ferrario 6 (dal 30’ s.t. Laurenti 5,5; Arma 5,5, Mar- re la cronaca. 6,5, Memushaj 6 (dal 30’ s.t. 6), Lanteri 6. (Botticella, FROSINONE-SPEZIA 3-2co 6,5 (dal 36’ s.t. Verruschi la 6 (dal 9’ s.t. Filippini 6,5), Velardi s.v.), Colacone 6. coni 5 (16 s.t. Taraschi 5,5). Fulvio Paglialunga Perini s.v.), Sogus 7, Di Gau- D’Orsi, Frigerio, Tiboni). All. LANCIANO-TRIESTINA 3-2s.v.); Rodriguez 6 (dal 40’ s.t. Miello 5,5 (dal 29’ s.t. Lulli (Castelli, Anghileri, Kyerema- dio 6 (dal 35’ p.t. Poli 5,5); Eu- Bonacina 6. PERGOCREMA-BASSANO 2-0Veronese s.v.). (Cacchioli, 5,5), Bardelloni 5,5 (dal 35’ teng, Nappello). All. Motta sepi 6 (dal 39’ s.t. Pietribiasi ARBITRO De Faveri di San PIACENZA-TRAPANI 0-1Capogrosso, Caidi, Dal- s.t. Vicente 5,5); Tavares 6,5. s.v.), Cesca 6. (Mandrelli, Bo- Donà del Piave 5,5. PRATO-BARLETTA 1-2l’Oglio). All. Domenicali 6,5. 5,5. (Conti, Nieddu, Ambrosi- ARBITRO Maresca di Napoli IL POSTICIPO va, Calamai, Perrulli). All. NOTE paganti 1.126, abbona- SIRACUSA-PORTOGRUARO 1-0ARBITRO La Penna di Ro- ni, Doumbia). All. Ramella 5,5. Maddaloni 6,5. ti 590, incasso di quasima 6,5.NOTE paganti 396, abbonati 6,5. ARBITRO Dei Giudici di Lati- NOTE paganti 1.501, abbona- ti 1.241, incasso di 20.865 eu- Oggi c’è Tritium-Ternana ARBITRO Borriello di Manto- va 7. 15.000 euro. Ammoniti Gi- gliotti, Meduri, Wagner e PROSSIMO TURNOn.c., incasso di 5.459 euro. na 5,5. ro. Espulso il tecnico Mango- NOTE paganti 315, abbonati Marconi. Angoli 5-5.Ammoniti Gheller, Bonomi, NOTE paganti 715, pagava- ne al 45’ s.t.; ammoniti Bovi, Si gioca oggi Tritium Ternana, slittata 323, incasso di 5.230 euro. DOMENICA 18 SETTEMBRE, ORE 15Fissore, Corsetti e Rodri- no anche gli abbonati, incas- Aya, Matteini, Redzic, Palum- causa Gran Premio di Monza. Boldini recupera Espulso Laurini al 2’ p.t.; am- GIUDIZIO ++ ALTO ADIGE-FROSINONEguez. Angoli 10-4. so di 5.650 euro. Espulso bo, Velardi e Colacone. An- moniti Pizza, Cesarini, Me- VERCELLI Un punto guada- BARLETTA-ANDRIA Floriano e Daldosso (ma dovrebbe andare in gnato dalla Pro Vercelli, due Messina al 44’ s.t.; ammoniti goli 11-3. mushaj e Sogus. Angoli 1-8. CREMONESE-BASSANOGIUDIZIO +++ Menchinella, Coresi, Giam- panchina), invece Toscano può contare su persi per il Foggia. E’ la lettu- LATINA-PERGOCREMASORRENTO (Na) Il Sorrento bruno, Bardelloni e Diniz. An- GIUDIZIO ++ Ambrosi, De Giosa e Cejas, mentre non è GIUDIZIO ++++ ra dello 0-0 del Piola, che ha PORTOGRUARO-CARRARESEguadagna due rigori: Gine- goli 8-2. REGGIO EMILIA Reggiana escluso l’utilizzo di Lacheheb. VIAREGGIO (Lu) Il Viareggio inaugurato il nuovo terreno PRATO-LANCIANOstra trasforma il primo al deludente, Monza concreto. torna a pensare positivo, artificiale. I pugliesi recrimi- SPEZIA-PIACENZA45’, poi si vede parare il se- GIUDIZIO ++ Al 4’ spunto di Colacone, che Così in campo a Monza (ore 16.30): neutralizzando la penalizza- nano al 18’, quando Cortesi TRAPANI-FERALPI SALOcondo da Facchin in avvio di FOLIGNO (Pg) Il Foligno pa- sfugge a Siragusa, respinta TRITIUM (4-3-3) Pansera; Martinelli, Teso, zione con la vittoria ottenuta impegna Valentini che para TRIESTINA-SIRACUSA (ore 14.30)ripresa (5’). L’errore è la chia- ga un’inutile ingenuità del di Silvestri e fischio di Mare- Dionisi, Possenti; Vecchio, Malgrati, Monaciso; ai danni di un Carpi imbottito ma non trattiene, si scatenave della partita perché il Pa- 19enne Messina (espulso), sca che indica il dischetto: Ia- E. Bortolotto, Sinato, Floriano. (Nodari, di ex. Al 2’ Cesarini viene at- una mischia e la palla oltre-via, trascinato dallo sgu- che a un minuto dalla fine at- copino trasforma. La Reggia- Suagher, Riva, Corti, Daldosso, R. Bortolotto, terrato da Laurini, con un fal- passa la riga di porta, ma MARCATORIsciante Falco (1-1 grazie a un terra in area Filippini dopo na reclama un rigore su Mat- lo da ultimo uomo: espulsio- per l’arbitro non è gol. Altrasplendido sinistro), rimane che il portiere Zandrini ave- teini al 32’ (simulazione) e pri- Spampatti). All. Boldini. ne e rigore, trasformato da occasione del Foggia nella ri- 3 RETI Godeas (Triestina).in partita. Il Sorrento va an- va bloccato la palla. E dal di- ma del riposo incassa il 2-0 TERNANA (3-4-3) Ambrosi; De Giosa, Fiale. Il Viareggio raddoppia presa: al 27’ Lanteri solo da- 2 RETI Merini (Carrarese); Aureliocora in gol con Galabinov, ap- schetto è lo stesso Filippini con un diagonale di Uggè. Ri- al 30’ con Cesarini. La parti- vanti al portiere calcia alto. (Frosinone); Improta e Pavolettipena entrato, su percussio- regala la vittoria al Como, presa quasi a una porta, ma Stendardo, Pisacane; Bernardi, Arrigoni, ta si riapre in avvio di ripre- La Pro ha fatto i conti con i (Lanciano); Montalto (Siracusa).ne di Vanin (30’). Ma il Pavia, che dopo essere andato in la Reggiana riesce soltanto Miglietta, Gotti; Nolè, Docente, Sinigaglia. sa con Eusepi che trasfor- tanti assenti, ha soffertopiù rapido, pareggia (34’) vantaggio con Lewan- ad accorciare le distanze (Virgili, Ferraro, Dianda, Carcuro, Cejas, ma un rigore (cintura di Fiale l’emozione del debutto e hacon D’Errico ispirato dal soli- dowski era stato ripreso da con Alessi (girata di testa su Lacheheb, Litteri). All. Toscano. a Cesca). Poi Cristiani firma impegnato Ginestra soloto Falco, scuola Lecce. un diagonale di Cardarelli. corner di Viapiana). il 3-1 e Di Paola fissa il 3-2. con Santoni e Tripoli. Antonino Siniscalchi Roberto Di Meo Ezio Fanticini ARB. Gallo di Battipaglia (Lotierzo Buondonno). Giovanni Lorenzini Raffaella Lanza
  • 30. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201130 PRIMA DIVISIONE GIRONE B 2a GIORNATAChe Trapani! Barletta, passo deciso Nassi. E ieri si è visto quanto i biancorossi abbiano bisogno anche di una punta di peso. Monaco ha cercato di rianima- re la squadra nel secondo tem- Il Prato lotta ma va k.o.E’ una lezione po passando al 4-4-2, con gli inserimenti di Esposito e Lisi, ma il risultato sono state solo alcune mischie nel finale. Ora PRATO BARLETTA 2 1 ultimo posto a zero punti ma può consolarsi: non fosse statoper il Piacenza per due grandi parate di Sici- la capolista aspetta la visita del- gnano nel finale avrebbe acciuf- la Feralpi, mentre il Piacenza GIUDIZIO ++++ fato il pareggio. va all’esame dello Spezia, gran- MARCATORI Mazzeo (B) al 33’, Alberti (P) al 41’ p.t.; Franchini (B) al 35’ s.t. de deluso di questo avvio di sta- PRATO (4-3-1-2) Layeni 6,5; Scrugli 5,5, Cari d’assalto Il Barletta sfonda gione. Ma Boscaglia non siGol di Barraco e poi anche quattro pali scompone: per lui l’obiettivo Serafini 6, Patacchiola 5, De Agostini 6; Varutti 5,5 (dal 1’ s.t. Silva Reis 5), Cava- sulla sinistra, da dove nel pri- mo tempo Schetter sciorina as- gna 5,5 (dal 13’ s.t. Sacenti 5,5), Gori 6,5;Monaco attende Nassi e una società Dario Barraco, 25 anni PAPPALARDO resta solo la salvezza. Geroni 5,5 (dal 31’ s.t. Lamma 5,5); Pesen- sist in serie. Su quello al 37’ ti 5,5, Alberti 6,5. (Morandi, Baresi, Guari- Mazzeo riceve e segna in solitu- La partita Primo guizzo ospite: sa, Vieri). All. Esposito 5,5. Che Trapani Gioca decisamente dine mentre sulla tre quarti un PIACENZA 0 PAOLO GENTILOTTI Abate dalla distanza, palla che BARLETTA (4-2-3-1) Sicignano 7; Maz- meglio il Trapani, che ha in zarani 5,5, Migliaccio 6,5, Mengoni 5,5, secondo pallone scende dalla TRAPANI 1 PIACENZA tocca la parte superiore della campo la stessa squadra del- Angeletti 6,5; Guerri 5,5 (dal 25’ s.t. Cero- tribuna. Vane le proteste dei pa- traversa. E al 27’ Pagliarulo si ne 6), Di Cecco 6; Simoncelli 6 (dal 23’ s.t. l’anno scorso, con le sole novi- droni di casa. Il Prato sfiora ilGIUDIZIO ++++ Sboccia sul prato spelac- tà di Caccetta e Abate. Ma in mangia un gol già fatto: tocca Hanine 6), Mazzeo 6,5, Schetter 6,5 (dal pari col sinistro di Geroni (37)MARCATORE Barraco al 35’ p.t. male da un passo, Cassano si 13’ s.t. Franchini 6,5); Di Gennaro 6,5. (Pa-PIACENZA (4-3-1-2) Cassano 6; Avoga- chiato del Garilli, il Trapani di arrivo ci sono Lo Monaco (in- salva come poco dopo sulla pu- ne, Infantino, Pelagias, Pisani). All. Cari 7. e lo raggiunge con Alberti condri 6, Melucci 5, Di Bella 6,5 (dal 20’ s.t. Rocco Boscaglia. Squadra abi- fortunato) e soprattutto Tede- nizione di Ficarrotta che pren- ARBITRO Bruno di Torino 6. un bel tuffo di testa di testa suVisconti 6), Calderoni 5; Marchi 5,5, Paro- sco, per il quale si cercano di NOTE paganti 905, abbonati 156, incas- traversone di Gori. La ripresala 5,5, Foglia 6 (dal 15’ s.t. Lisi 5,5); Guz- tuata a vincere nelle serie infe- de la traversa. Incredibile subi- so di 8.060 euro. Ammoniti Layeni, Deman 5 (dall’8’ s.t. Esposito 6); Guerra 5, riori, che continua nel suo accelerare i tempi del tessera- to dopo: Abate, a porta spalan- Agostini, Migliaccio, Cerone e Mazzara- inizia a ritmi più compassati,Volpe 5. (Maggio, Giorgi, Silva, Ferrante). trend positivo: vittoria in casa mento. I siciliani arrivano sem- cata e portiere a terra, spara al- ni. Angoli 3-11. rotti da due accelerazioni pu-All. Monaco 5,5. pre primi sul pallone, vengono gliesi che consegnano a Di Gen-TRAPANI (4-4-2) Castelli 6; Lo Bue 6, con il Prato, vittoria sul campo to. Finché Barraco, con unPagliarulo 6,5, Filippi 6,5, Daì 6,5; Barra- di un Piacenza più ambizioso meglio a patti con il caldo spie- gran destro dalla distanza, fa naro palloni da battere a colpo tato e hanno intraprendenza. PIERO CECCATELLI sicuro. Layeni è un muro. Checo 7, Pirrone 6,5, Caccetta 6 (dal 20’ s.t. che consistente. All’appello centro. La ripresa si apre con PRATODomicolo 6), Abate 5,5; Gambino 6,5 (dal Tutto quello che manca al Pia- l’ennesimo palo, stavolta di mostra una sola crepa: al 35’37’ s.t. Provenzano s.v.), Ficarrotta 6 (dal dei siciliani mancano solo i cenza, costruito solo all’ultimo quando non trattiene la botta Abate. Monaco passa al 4-4-2,21’ s.t. Madonia 6). (Dolenti, Coco, Cianni, gol. O meglio, ne basta uno so- giorno di mercato, illuso dalla Un Barletta a suo agio di Angeletti e Franchini infilaMastrolilli). All. Boscaglia 6,5. l’inerzia della partita è dei pa-ARBITRO Merlino di Udine 6. lo, con il corollario di una serie vittoria di Bolzano, ma troppo droni di casa, che però non con il caldo e dai meccanismi facilmente. Sicignano salva suNOTE paganti 882, abbonati 1.069, incas- incredibile di occasioni spreca- indietro nella condizione atle- hanno né ritmo né idee. E nel ben oliati passa in casa del Pra- Pesenti (37’) e in mischia al 47’so di 14.346 euro. Ammoniti Pagliarulo, te e di pali colpiti: ben quattro,Pirrone, Filippi e Daì. Angoli 5-3. tica. E in attesa di chiarezza a recupero ennesimo palo ospi- to e resta al comando a punteg- fermando l’impeto di un Prato più un quinto scalfito da Barra- livello societario, circostanza te, stavolta di Barraco. gio pieno in attesa del derby comunque orgoglioso. co sulla conclusione vincente. che coinciderà con la firma di © RIPRODUZIONE RISERVATA con l’Andria. Il Prato rimane all © RIPRODUZIONE RISERVATA (Conti, Marchini, Lollo, Bianco). LANCIANO 3 PERGOCREMA 2 SIRACUSA 1 FROSINONE 3 All. Gustinetti 5,5. CARRARESE 2 FERALPI SALÒ 0 ARBITRO Roca di Foggia 6. TRIESTINA 2 BASSANO 0 PORTOGRUARO 0 SPEZIA 2 LATINA 0 ALTO ADIGE 0 NOTE paganti 868, abbonatiLanciano straripante Guidetti-Pià: Pergo ok Il Siracusa corre in 10 Il Frosinone è super 1.223, incasso di 17.882,56 euro. Doppietta di Merini Feralpi e Alto Adige: Ammoniti Biasi, Aurelio,Triestina, solo Godeas E forse firma De Vezze Si arrende il Porto Affondato lo Spezia Mastronunzio, Vitale e Bianchi. La Carrarese vola vince solo il caldo Angoli 1-4.MARCATORI Godeas (T) al 18’, MARCATORI Guidetti al 29’ p.t.; MARCATORE Montalto al 17’ p.t. MARCATORI Baccolo (F) al 17’, MARCATORE Merini al 39’ p.t. e FERALPI SALÒ (5-3-2) BranduaniPavoletti (L) al 27’, Improta (L) al39’ p.t.; Pavoletti (L) al 10’, Pià su rigore al 42’ s.t. PERGOCREMA (4-4-2) Concetti SIRACUSA (4-4-2) P. Baiocco 6,5; Lucenti 7 (dal 23’ s.t. Strigari Iunco (S) al 41’, Aurelio (F) al 43’ p.t.; Aurelio (F) al 17’, Bianchi (S) al GIUDIZIO ++++ al 28’ s.t. CARRARESE (4-4-2) Gazzoli 7,5; 6,5; Allievi 5, Camilleri 6 (dal 12’ s.t. Bianchetti 5,5), Leonarduzzi 6, FROSINONE Un FrosinoneGodeas (T) al 47’ s.t. 7; Lolaico 6,5, Cuomo 6,5 (dal 29 6,5), Moi 5,5, Ignoffo 6,5, 49’ s.t. pimpante s’impone con merito Bregliano 6,5, Benassi 7, Blanchard 5,5, Savoia 5,5 (dal 1’LANCIANO (4-3-3) Aridità 6; s.t. Sembroni 6), Doudou 6,5, Capocchiano 6,5; D. Baiocco 6,5, FROSINONE (5-3-2) Nordi 5; per 3-2 su uno Spezia sottotono. Anzalone 7, Vannucci 7; Orlandi 7, s.t Dell’Acqua 5,5); Muwana 6,Vastola 6, Massoni 6, Amenta 6, Adeleke 6,5; Rizzo 6 (dal 1 s.t. Spinelli 6, Giordano 6, Mancosu Catacchini 6,5, Guidi 6, Biasi 6, Ciociari in vantaggio al 17’: cross Corrent 7 (dal 45’ s.t. Conti s.v.), Sella 6, Cortellini 5,5; Tarana 5,5,Mammarella 7; Capece 7, Rizza 6), Romondini 7, Angiulli 7, 6,5 (dal 19’ s.t. Bongiovanni 6); Stefani 6, Vitale 6,5; Frara 7, di Catacchini su cui si avventa Taddei 7, Ballardini 6,5 (dal 21’ Tarallo 5 (dal 29’ s.t. Defendi s.v.).D’Aversa 6 (dal 40’ s.t. Aquilanti Ricci 7; Testardi 6, Guidetti 6,5 Zizzari 6 (dal 39’ p.t. Fernandez Beati 6, Baccolo 6,5 (dal 1’ s.t. Baccolo che di testa trafigge s.t. Piccini 7); Cori 7,5, Merini 8 (Zomer, Fusari, Maccabiani,s.v.), Volpe 6; Turchi 6,5 (dal 22’ (dal 14 s.t. Pià 6). (Menegon, 6), Montalto 6,5. (Fornoni, F. Miramontes 6); Bonvissuto 6 (dal Russo. A 4’ dal riposo lo Spezia (dal 43’ s.t. Vita s.v.). (Nocchi, Castagnetti). All. Rastelli 5,5.s.t. Titone 6), Pavoletti 7, Improta Celjak, Capua, Mammetti). All. Calabrese, Longoni, Fofana). All. 39’ s.t. Ganci s.v.), Aurelio 7 (dal pareggia con Iunco di testa dopo Trocar, Pasini, Rosaia). All. Sottili ALTO ADIGE (4-4-1-1) Iacobucci6,5 (dal 25’ s.t. Chiricò 6,5). Brini 7. Coppola 6 (Sottil squalificato). 19’ s.t. Manzoni 6). (Vaccarecci, un’uscita a vuoto di Nordi. 6,5. 6; Grea 5,5 (dal 23’ s.t. Iacoponi(Amabile, Rosania, Margarita, BASSANO (4-2-3-1) Grillo 6; PORTOGRUARO (4-4-2) Bavena Cordos, Fautario, Artistico). All. Neppure il tempo di esultare per LATINA (4-3-3) Martinuzzi 6; s.v.), Cascone 6, Kiem 6, Martin 5;Tarquini). All. Gautieri 7. Lorenzini 5, Scaglia 6, Porchia 6, 6,5; Adamo 6, Fedi 6, Radi 6,5, Sabatini 7. gli ospiti che al 43’ il Frosinone Toninelli 6, Agius 6 (dal 32’ s.t. Schenetti 5,5 (dal 12’ s.t. AlbaneseTRIESTINA (4-3-3) Viotti 5,5; Lucca 5 (dal 18 s.t. Ferretti 5,5); Bognanni 6 (dal 26’ s.t. Corazza SPEZIA (4-4-2) Russo 5; Rivalta raddoppia con una sventola di Zampaglione s.v.), Farina 5,5, 5,5), Bacher 5 (dal 44’ p.t. UlianoGissi 5 (dal 1’ s.t. D’Ambrosio 5,5), Drudi 6 (dal 25 s.t. Caciagli 6), 6,5); Lunati 6, Herzan 6 (dal 23’ 6 (dal 19’ s.t. Casoli 6), Bianchi Maggiolini 5,5; Berardi 6 (dal 12’ 5,5), Calliari 6, Fink 5,5; Fischnaller Aurelio. Nella ripresa al 17’Thomassen 5, Izzo 5, Tombesi 5 Proietti 6; Bonetto 6, Mateos 6, s.t. Bolchi 5,5), Giacobbe 5,5, 6,5, Lucioni 5,5, Pedrelli 5,5; s.t. Ricciardi 7), Matute 7, Fossati 6,5; Ferrari 5,5. (Miskiewicz, discesa travolgente di Aurelio che(dal 31’ s.t. De Vena s.v.); Guariniello 6 (dal 25’ s.t. D’Amico 5,5 (dal 17’ s.t. Luppi 6,5); Madonna 5,5, Buzzegoli 6, 6; Tortolano 7, Jefferson 6,5, Franchini, Chiavarini, Chinellato). semina avversari e infila Russo inRossetti 5,5, Allegretti 5,5, Gasparello 5,5); Longobardi 6,5. Cunico 6, Della Rocca 6. (Mion, Babù 6,5 (dal 43’ s.t. Merito s.v.). All. Stroppa 6. Carobbio 6, Testini 5 (dal 15’ s.t. uscita. In pieno recupero (49’) iPrincivalli 5; Motta 5 (dal 9’ s.t. (Poli, Basso, Maniero, Morosini). Pondaco, Regno, De Sena). All. (Costantino, Carta, Cafiero, ARBITRO Caso di Verona 6. Mastronunzio 5); Evacuo 5 (dal liguri accorciano con Bianchi.Curiale 6), Godeas 6,5, All. Jaconi 6. Rastelli 6. Tortori). All. Sanderra 6. NOTE paganti 600 circa, abbonati 26’ s.t. Vannucchi 5), Iunco 6,5. Maurizio Di RienzoD’Agostino 5. (Gadignani, Mannini, ARBITRO Cifelli di Campobasso 6. ARBITRO Castrignanò di Roma ARBITRO Brasi di Seregno 6. n.c., incasso di quasi 3.000 euro.Silvestri, Miani). All. Discepoli 5,5. NOTE paganti 827, abbonati 200 5,5. NOTE paganti 948, abbonati 178, Ammoniti Blanchard, Allievi,ARBITRO Pasqua di Tivoli 6,5. circa, incasso non comunicato. NOTE paganti 1.052, abbonati incasso di 14.535 euro. Espulso Dell’Acqua e Albanese. Angoli 2-1.NOTE paganti 467, abbonati 660, Ammoniti Testardi, Proietti, 1.140, incasso di 17.800 euro. IL POSTICIPO Tortori (dalla panchina) al 27’ s.t.;incasso di 4.936 euro. Espulso Doudou, Caciagli, Lorenzini, Ricci, Espulso Moi al 36’ p.t.; ammoniti ammoniti Corrent, Ballardini, GIUDIZIO ++ SALÒ (Bs) Lo spettro dellaPrincivalli al 31’ s.t.; ammonitiGissi, Thomassen, Vastola e Grillo e Angiulli. Angoli 3-10. Herzan, Radi, D. Baiocco, Lunati e Giacobbe. Angoli 4-6. Andria-Cremonese stasera in tv Vannucci, Toninelli, Berardi, Maggiolini e Agius. Angoli 3-7. seconda sconfitta consecutivaTombesi. Angoli 2-4. GIUDIZIO +++ paralizza Feralpi Salò e Alto Adige, CREMA (Cr) Il Pergocrema GIUDIZIO +++ Stasera in tv c’è Andria Cremonese. Tutti GIUDIZIO +++ che decidono di non osare. Lo 0-0GIUDIZIO ++++ vincere la seconda partita SIRACUSA Il Siracusa incanta disponibili Di Meo, mentre Brevi perde Rigione (naso CARRARA Con un gol per tempo finale è la logica conseguenza diLANCIANO (Ch) Lanciano consecutiva, si porta in vetta alla per 36 minuti, poi Moi perde la dell’ottimo Merini la Carrarese una sfida giocata con il freno agiovane e straripante, che parte classifica e oggi dovrebbe testa e si fa espellere per qualche fratturato in allenamento) ma ritrova Polenghi. piega un Latina che tutto mano tirato. Le uniche, flebiliforte e già al 5’ ottiene un rigore, ingaggiare De Vezze, svincolato parola di troppo nei confronti Così in campo stasera (ore 20.45, su Raisport 1): sommato non ha demeritato. emozioni arrivano nel primoche però sbaglia con Improta. Va dal Torino. I locali passano poco dell’arbitro e la squadra di Sottil ANDRIA (4-2-3-1) Spadavecchia; Pierotti, Cossentino, Padroni di casa più concreti tempo: un colpo di testa diinvece in vantaggio la Triestina prima della mezzora: Ricci parte (in tribuna per squalifica) lo segue Mucciante, De Giorgi; Paolucci, Arini; Minesso, Del Core, proprio nei momenti migliori degli Blanchard (14’) che costringe allacon un guizzo di Godeas. Poi la da centrocampo, si è accentra e a ruota. Eppure il gol di Montalto ospiti. Così nel primo tempo, prodezza Iacobucci e poi unarimonta dei ragazzi di Gautieri serve Guidetti che beffa Grillo con su assist di Mancosu sembrava Manco; Innocenti. (Ragni, Zaffagnini, Contessa, Berretti, poco dopo un tiro di Matute ben conclusione al volo di Tarallo (17’)che vanno due volte in gol con un tocco morbido. La reazione del aver spianato la strada ai siciliani. Comini, Loiodice, Gambino). All. Di Meo. respinto da Gazzoli, la Carrarese che finisce fuori di poco. LaPavoletti e Improta, sempre su Bassano si è esaurita in due colpi Nel finale di primo tempo e per CREMONESE (4-3-3) Alfonso; Semenzato, Cremonesi, passa: velo di Orlandi per Merini migliore occasione capita peròassist di Mammarella. Il terzo gol di testa di Longobardi. Nella tutta la ripresa il Portogruaro è che dai 20 metri insacca con un all’Alto Adige al 41’, con Ferrari chelo confeziona Turchi che trova ripresa, i veneti hanno mantenuto cresciuto, sfiorando il pari con Minelli, Favalli; Fietta, Pestrin, Dettori; Nizzetto, Musetti, gran destro. Idem nella ripresa: il solo davanti al portiere calciaPavoletti pronto a deviare di il predominio territoriale senza Corazza che ha colpito la Le Noci. (Bianchi, Polenghi, Tacchinardi, Riva, Rabito, Latina attacca, ma al 28’ ecco il debolmente in diagonale. Complicetesta, Nel recupero Godeas approdare però a nulla. Nel finale traversa, ma i locali sono rimasti Samb, Bocalon). All. Brevi. raddoppio. Punizione di Corrent, il caldo, dopo l’intervallo il match si(unica nota lieta) fissa il 3-2. Pià ha raddoppiato su rigore. arroccati fino in fondo. ARBITRO Fabbri di Ravenna (Serpili Bisbano). Merini di testa segna il 2-0. spegne definitivamente. Fiorenzo Carlini Dario Dolci Massimo Leotta Massimo Braglia Giulio Tosiniserie D GIRONE A GIRONE B GIRONE C GIRONE D2a giornata RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA AQUANERA-DERTHONA 1-7 Derthona, Acqui e Chieri AURORA-ALZANOCENE 0-2 Caronnese, Castiglione, Ru- GIORGIONE-MEZZOCORONA 1-1 Porto Tolle, Venezia, San- CEREA-CASTELFRANCO 3-0 Cerea, Este e San Paolo BOGLIASCO-BORGOSESIA 3-1 CARPENEDOLO-CARONNESE 0-4 dianese, Mapello e Voghe- LEGNAGO-ITALA SAN MARCO 3-0 donàJesolo e Tamai p. 6; ESTE-VILLAFRANCA 4-0 p. 6 punti; Bagnolese,Il Derthona ne fa 7 CANTÙ SAN PAOLO-CHIERI LASCARIS-ASTI 1-4 1-2 p. 6; Bogliasco, Chiavari e Lavagnese 4; Naviglio Trezzano, Valle d’Aosta, CASTELLANA-SEREGNO CASTIGLIONE-DARFO 2-1 3-0 ra p. 6; AlzanoCene, Fioren- zuola e Fidenza p. 4; Gozza- MONTEBELLUNA-UNION QUINTO PORDENONE-BELLUNO 1-1 0-3 Legnago, Montebelluna e Mezzocorona 4; Belluno, FORCOLI-CAMAIORE 0-1 LANCIOTTO CAMPI-PAVULLESE0-0 Lanciotto Campi e Scan- dicci 4; Camaiore, Forlì, Concordia, Itala San Mar- Mezzolara, Sestese e Vir-Cosenza sbloccato NAVIGLIO TREZZANO-LAVAGNESE 2-3 NOVESE-ALBESE 1-1 Asti e Villalvernia 3; F. Ca- ratese 2; Albese (-3), Ver- FIDENZA-COLOGNESE GALLARATESE-RUDIANESE 2-1 0-2 no, Olginatese, Seregno, Darfo e Castellana p. 3; Carpenedolo 1; Colognese, SAN GIORGIO-MONTECCHIO SANDONA’JESOLO-SACILESE 1-0 4-2 co e San Giorgio 3; Gior- gione, Union Quinto e RAVENNA-SANTACROCE SAN PAOLO-ROSIGNANO 0-0 3-1 tus Vecomp 3; Pistoiese, Ravenna, Tuttocuoio e bano, Novese, Borgose- Sanvitese 1; Montecchio, Pavullese 2; Santacroce PRO IMPERIA-F. CARATESE 0-0 sia, Pro Imperia e Aquane- GOZZANO-PONTISOLA 3-0 Pro Piacenza, Pizzighetto- SAREGO-PORTO TOLLE 1-4 Sacilese, Sarego e Porde- SCANDICCI-PISTOIESE 1-1 1; Forcoli, Rosignano, Ca-A punteggio pieno dopo 180’ sono SANTHIÀ-VALLE DAOSTA 1-3 ra 1; Lascaris e Cantù San MAPELLO-OLGINATESE 2-1 ne, Aurora, Gallaratese e TAMAI-CONCORDIA 4-2 none 0. SESTESE-MEZZOLARA 3-2 stelfranco e Villafrancarimaste in 27. E tra queste alcune VERBANO-CHIAVARI 1-2 Paolo 0; Santhià (-3) -2. PIZZIGHETTONE-FIORENZUOLA 1-3 Pontisola 0. VENEZIA-SANVITESE 4-0 TUTTOCUOIO-BAGNOLESE 1-1 0.grandi: il Derthona (A) che ne ha rifilati VILLALVERNIA-ACQUI 0-2 PRO PIACENZA-VOGHERA 0-1 VIRTUS VECOMP-FORLI 1-27 all’Aquanera, Caronnese di Re ArtùDi Napoli e Voghera (B), Venezia (C), PROSSIMO TURNO domenica 18 settembre, ore 15 PROSSIMO TURNO domenica 18 settembre, ore 15 PROSSIMO TURNO domenica 18 settembre, ore 15 PROSSIMO TURNO 18 settembre 2011 ore 15Brindisi e Campania (H). Salerno (in Acqui-Borgosesia; Albese-Pro Imperia; Asti-Bogliasco; Caronnese-Castellana; Castiglione-Pizzighettone; Belluno-Giorgione; Concordia-Sarego; Itala San Marco-Tamai; Camaiore-Sestese; Castelfranco-Virtus Vecomp; Forlì-San Paolo;gol Biancolino) ripreso all’89’, cade il Chiavari-Aquanera; Chieri-Villalvernia; Derthona-Lascaris; Colognese-Carpenedolo; Darfo-Gozzano; Fiorenzuola-Mapello; Mezzocorona-Porto Tolle; Montecchio-SandonaJesolo; Mezzolara-Bagnolese; Pavullese-Ravenna; Pistoiese-Este; F. Caratese-Verbano; Lavagnese-Novese; Santhià-Naviglio Olginatese-Pro Piacenza; Pontisola-Gallaratese; Sacilese-Legnago; San Giorgio-Montebelluna; Rosignano-Forcoli; Santacroce-Scandicci; Tuttocuoio-LanciottoMessina, prima vittoria per il Cosenza. Trezzano; Valle dAosta-Cantu San Paolo. Rudianese-AlzanoCene; Seregno-Aurora Seriate; Voghera-Fidenza. Sanvitese-Pordenone; Union Quinto-Venezia. Campi; Villafranca-Cerea.GIRONE E GIRONE F GIRONE G GIRONE H GIRONE IRISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICAAREZZO-FLAMINIA 0-0 Castel Rigone p. 6; Arez- CIVITANOVESE-ANCONA 0-0 San Nicolò p. 6; Vis Pesa- ARZACHENA-ATLETICO BOVILLE 0-1 Selargius, Sora e Monte- BRINDISI-SARNESE 3-0 Brindisi, Campania, Nar- ACRI-MESSINA 2-1 Palazzolo, Valle Grecani-CASTEL RIGONE-SPOLETO 2-1 zo, Sporting Terni e Pie- ISERNIA-TERAMO 0-2 ro, Ancona, Teramo, Atle- BACOLI-ASTREA 0-0 rotondo p. 6; Marino, Sa- CAMPANIA-ISCHIA 3-1 dò, Francavilla S. p. 6; Ca- ADRANO-SANTANTONIO ABATE 1-1 ca e Marsala p. 6; Battipa-PIANESE-DERUTA 3-0 rantonio 4; Spoleto, Pon- JESINA-RECANATESE 1-1 tico Trivento e Recanate- CIVITAVECCHIA-CYNTHIA 1-1 lerno, Atletico Boville e CRISTOFARO-CASERTANA 1-1 sarano e Martina, 4; Irsi- CITTANOVA-BATTIPAGLIESE 0-2 gliese e Hinterreggio 4;PIERANTONIO-SANSEPOLCRO 3-1 tevecchio, Pianese, San- MIGLIANICO-OLYMPIA AGNONESE 0-2 se 4; Olympia Agnonese, MARINO-SALERNO 1-1 Budoni 4; Anziolavinio e FRANCAVILLA S.-GROTTAGLIE 2-1 nese, Sarnese e Gaeta 3; NISSA-COSENZA 1-2 Cosenza, Licata, Acri, Nu- sovino e Group Città di Isernia e Renato Curi 3; Porto Torres 3; Civitavec- Real Nocera 2; Caserta- vla San Felice e Cittano-PONTEVECCHIO-GROUP CITTA DI CASTELLO 1-2 Castello 3; Zagarolo, Or- REAL RIMINI-LUCO CANISTRO 0-0 Jesina, Sambenedettese, MONTEROTONDO-FIDENE 2-1 chia, Astrea e Bacoli 2; GAETA-VIRIBUS UNITIS 1-0 na, Grottaglie, Internapo- NOTO-MARSALA 2-3 va 3; Messina (-1), Adra-SPORTING TERNI-ORVIETANA 1-1 vietana, Pontedera, Tre- RENATO CURI-RICCIONE 2-1 Civitanovese e Luco Cani- PALESTRINA-ANZIOLAVINIO 0-1 Cynthia e Arzachena 1; INTERNAPOLI-FORTIS TRANI 1-1 li, Ischia, Cristofaro e For- NUVLA SAN FELICE-LICATA 1-2 no e Serre Alburni 2;TRESTINA-PONTEDERA 1-1 stina e Flaminia 2; Todi, SAMBENEDETTESE-VIS PESARO 1-1 stro 2; Riccione, Santegi- SANTELIA-BUDONI 1-2 Pomigliano, SantElia, Fi- MARTINA-IRSINESE 6-1 tis Trani 1; Turris e Viri- SAMBIASE-PALAZZOLO 1-4 SantAntonio Abate e Aci- Viterbese e Deruta 1; San- diese e Real Rimini 1; dene e Palestrina 0. bus Unitis 0. reale 1; Noto, Nissa eVITERBESE-SANSOVINO 1-2 sepolcro 0. SAN NICOLO-ATESSA VDS 1-0 Atessa VdS e Miglianico SELARGIUS-PORTO TORRES 5-1 REAL NOCERA-CASARANO 1-1 SERRE-HINTERREGGIO 0-0 Sambiase 0.ZAGAROLO-TODI 3-3 SANTEGIDIESE-ATLETICO TRIVENTO 1-2 0. SORA-POMIGLIANO 1-0 TURRIS-NARDO 1-2 VALLE GRECANICA-ACIREALE 2-0PROSSIMO TURNO 18 settembre 2011 ore 15 PROSSIMO TURNO 18 settembre 2011 ore 15 PROSSIMO TURNO domenica 18 settembre, ore 15 PROSSIMO TURNO domenica 18 settembre, ore 15 PROSSIMO TURNO domenica 18 settembre, ore 15Deruta-Arezzo; Flaminia-Sporting Terni; Group Città di Ancona-Sambenedettese; Atessa VdS-Civitanovese; Atletico Anziolavinio-SantElia; Astrea-Monterotondo; Atletico Casertana-Turris; Fortis Trani-Francavilla S.; Gaeta-Martina; Adrano-Cittanova; Battipagliese-Nissa; Cosenza-Noto;Castello-Pierantonio; Orvietana-Todi; Pianese-Pontevecchio; Trivento-Jesina; Isernia-Renato Curi; Luco Canistro-San Nicolò; Boville-Cynthia; Budoni-Civitavecchia; Fidene-Sora; Grottaglie-Casarano; Irsinese-Cristofaro; Ischia-Brindisi; Hinterreggio-Valle Grecanica; Licata-Acri; Marsala-Serre Alburni;Pontedera-Zagarolo; Sansepolcro-Castel Rigone; Sansovino-Trestina; Recanatese-Olympia Agnonese; Riccione-Real Rimini; Marino-Palestrina; Pomigliano-Arzachena; Porto Torres-Bacoli; Nardò-Campania; Sarnese-Real Nocera; Viribus Messina-Sambiase; Palazzolo-Acireale; SantAntonio Abate-Nuvla SanSpoleto-Viterbese. Teramo-Santegidiese; Vis Pesaro-Miglianico. Salerno-Selargius. Unitis-Internapoli. Felice.
  • 31. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 31 SECONDA DIVISIONE SANTARCANGELO 0 SAMBONIFACESE 0 MILAZZO 0 PERUGIA 4girone A ALESSANDRIA 1 CASALE 2 girone B PAGANESE 2 CHIETI 22a giornata 2a giornata GIUDIZIO +++ GIUDIZIO ++ GIUDIZIO ++ GIUDIZIO +++Tra Alessandria MARCATORE Martini al 22 s.t. SANTARCANGELO MARCATORI Taddei al 10’, Siega al 35’ s.t. SAMBONIFACESE (4-2-2) Fuga Paganese MARCATORI Orlando al 35’ p.t.; Scarpa al 26’ s.t. MILAZZO (4-2-3-1) Pergame- MARCATORI Gucci (P) al 2’, Clemente (P) al 13’ e al 40’ p.t.; Berardino (C) al 3’, Ferri Marinie Casale Ecco il Perugia (4-3-1-2) Nardi 6,5; Fabbri 6, Bonato 5,5; Moretto 5,5, Dal na 5,5; Imparato 5,5 (dal 38’ (P) al 9’, Lacarra (C) al 31’ s.t. Obeng 6, Gregorio 5,5, Loca- Degan 6, Orfei 6, Viskovic 5,5 s.t. Llama s.v.), Benci 6, Pepe PERUGIA (4-2-3-1) Giordano telli 6; Baldinini 6, Del Pivo (dal 28’ s.t. Ruggeri 6); Calda- 6, N’ze 5,5; Cuomo 6, Bucolo 6; Anania 6,5, Russo 6, Bor- 6,5, Bezzi 6,5 (dal 26 s.t. ghetti 6, Zanchi 6; Borgese 6,è già iniziato e il Catanzaro na 6 (dall’8’ s.t. Marianeschi 6,5; Mangiacasale 6, Fiore Scotto 5,5); Bazzi 6 (dal 32 6), Creati 5,5, Tecchio 6, Mon- 5,5, Quintoni 5,5 (dal 1’ s.t. Benedetti 6,5; Moneti 6, Cle- s.t. Arrigoni s.v.); Ferri 5 (dal- tagnani 5,5 (dal 18’ s.t. Finotto Scalzone 6); Spilabotte 5 (dal mente 7 (dal 22’ s.t. Carloto 6), l’8 s.t. Zavalloni 6), Graziani Ferri Marini 6,5 (dal 13’ s.t. Lu-un lungo derby Arzanese show 5,5); Zanetti 6,5, Brighenti 32’ s.t. Malafronte s.v.). (Cro- 5. (Andreani, Bacchiocchi, To- 5,5. (Nardoni, Caraceni, Carli- ce, Strumbo, Simonetti, Pro- chini 6); Gucci 6,5 (dal 15’ s.t. nelli, Gavoci). All. Angelini 6. ni, Faccini). All. Carnovelli 5. ietti). All. Amura 5,5. Bueno 6). (Braccalenti, Pupe- ALESSANDRIA (4-3-1-2) schi, Curti, Mocarelli). All. Batti- CASALE (4-2-3-1) Adornato PAGANESE (4-4-2) Petroc- Servili 7; Ciancio 6, Viviani stini 6,5.Eccole lì, due storiche rivali in vetta alla 6; Garrone 6, Napoli 6,5, Gon- Comanda già da sola la Paganese, retrocessa co 6,5; Balzano 6, Fusco 6,5, 5,5, Cammaroto 6,5, Barbagli CHIETI (4-3-2-1) Feola 6; Bigo- nella 6, Vignati 6; Gambadori Rinaldi 6, Errico 5,5; Galiziaclassifica: Alessandria e Casale hanno iniziato il 6; Cuneaz 6, Menassi 5,5 (dal dalla Prima divisione ma in grado di tornarci ni 6, Serpico 6, A. Pepe 6, Pe- 27 s.t. Simeoni 6,5), Segarelli 6, Iannini 6,5; Siega 7, Taddei 6,5 (dal 34’ s.t. Russo s.v.), Tri- troni 5,5 (dal 12’ s.t. Malerbaloro derby che se dovesse durare a lungo sarà 7,5, Rodriguez 6 (dal 16’ s.t. subito; da segnalare a Milazzo l’infortunio a carico 6, Acoglanis 6,5, Ne-sicuramente emozionante. I grigi ringraziano il 5,5 (dal 16 s.t. Roselli 6); Fa- Orlando (trauma cranico con sospetta frattura 6); Del Pinto 5,5 (dal 12’ s.t. La- nucchi 5; Degano 5 (dall’8 s.t. Capellupo 6); Curcio 6 (dal 28’ glia 6 (dal 24’ s.t. Scarpa 6); carra 7), Amadio 6, Sabbatini 5solito Martini, decisivo a Santarcangelo di Artico 6,5), Martini 6,5. (De s.t. Crocetti 6). (Pomat, Na- nasale). Le altre grandi non stanno a guardare: Orlando 6,5, Fava 6. (Rober- (dal 1’ s.t. Fiore 6); BerardinoRomagna, ma anche Servili, che ha parato un Marco, Miceli, Ghinassi, Pan- glieri, Cicciomascolo, Agnesi- prime, nette vittorie per il Perugia e il Catanzaro, tiello, Loiacono, Sicignano, Gi- 6, Gammone 6; Rosa 6. (D’Et-rigore a Graziani nel finale. I nerostellati invece diani). All. De Petrillo 6. na, Francia). All. Buglio 7. che si candidano alla lotta per la promozione. glio). All. Grassadonia 6,5. torre, Ceballos, Villa, Rossi,sono passati su un campo di una Sambonifacese ARBITRO Bellotti di Verona ARBITRO Zivelli di Torre An- Tra le altre gare, da segnalare la rotonta vittoria ARBITRO Todaro di Palermo Anastasi). All. Paolucci 5,5. 5,5. nunziata 6,5. 5. ARBITRO Mangialardi di Pisto-troppo giovane e unica squadra ad aver perso le del Fondi sul campo della Vibonese e quella NOTE spettatori 700 circa, in- NOTE spettatori 200 circa, in- NOTE spettatori 600 circa, in- ia 6.prime due gare. Per il resto, l’Entella vince la casso non comunicato. Am- dell’Isola Liri, mentre il successo dell’Arzanese è casso non comunicato. Am- casso nc. Espulso Fanucchi NOTE spettatori 3.000 circa,sfida tra favorite con il Lecco, ottiene la prima al 42 s.t.; ammoniti Locatelli, moniti Viskovic, Orfei, Napoli, stato pirotecnico: Gavorrano tre volte in moniti Neglia, Bucolo, Balza- incasso nc. Ammoniti Benedet-vittoria il Treviso, mentre la Pro Patria con il Del Pivo, Scotto, Menassi e Tecchio, Curcio e Garrone. vantaggio ma poi battuto. E mercoledì si torna in no, Errico e Siciliano. Angoli ti, Ferri Marini, Borgese, Petri-primo punto ha azzerato la penalizzazione. Barbagli. Angoli 5-4. (l.z.) Angoli 6-5. (m.o.) campo per il primo dei 9 turni infrasettimanali. 6-4. (a.i.) ni e Amadio. Angoli 7-3. (a.m.)ENTELLA 2 TREVISO 2 BORGO A BUGGIANO 2 SAN MARINO 2 CATANZARO 3 ARZANESE 4 CAMPOBASSO 1 VIBONESE 0LECCO 1 SAVONA 1 RIMINI 1 MANTOVA 2 NEAPOLIS 0 GAVORRANO 3 GIULIANOVA 0 FONDI 3GIUDIZIO ++++ GIUDIZIO +++ GIUDIZIO +++ GIUDIZIO +++ GIUDIZIO +++ GIUDIZIO +++ GIUDIZIO ++ GIUDIZIO +++MARCATORI Viviani (L) al 27, MARCATORI Garin (S) al 12’, MARCATORI Buonocunto (R) MARCATORI Zaninelli (M) al MARCATORI Squillace al 32’ MARCATORI Fioretti (G) al 9, MARCATORE Forgione al 44’ MARCATORI Ricciardo al 16’Rosso (E) al 30 p.t.; Lenzoni Gallon (T) al 43’ p.t.; Torromino su rigore al 5’, aut. di Zanetti 24, Pettarin (M) al 27 p.t.; p.t.; Carboni al 3’ e su rigore al Salvati (A) al 36 p.t.; Nocciolini p.t. p.t.; Bernasconi al 1’, Ricciar-(E) al 7 s.t. (T) al 24’ s.t. (R) al 12’, Paganelli (B) al 25’ p.t. DAntoni (SM) all11’, Lapadula 32’ s.t. (G) al 24, Incoronato (A) al 31, CAMPOBASSO (4-3-3) Iulia- do al 30’ s.t.ENTELLA (4-2-3-1) Otranto TREVISO (4-3-1-2) Sartorello BORGO A BUGGIANO (4-4-2) (SM) al 21 s.t. CATANZARO (3-4-3) Mengo- Fioretti (G) al 33’, Incoronato no 6; Modica 6,5, Altobello 7, VIBONESE (4-2-3-1) De Filip-6; Falcier 6, Villagatti 7, Bertoli 7; Cernuto 6, Biagini 6, Di Giro- Strambi 5; Tafi 6, Castaldo 6, SAN MARINO (4-2-3-1) Rus- ni 6,5; Mariotti 6,5, Accursi 6, (A) al 35’, Fragiello (A) al 38 s.t. Marino 6,5 (dal 15’ s.t. Scudieri pis 5,5; Mazzetto 5,5, Salvato-7, Russo 6,5; Volpe 6,5 (dal lamo 6,5, Beccia 6; Bandiera Settepassi 7, Crociani 6 (dal 1’ so 4,5; Sorbera 6, Pelagatti Ricciardi 6 (dal 25’ s.t. Narduc- ARZANESE (4-2-3-1) Fiory 6; 6), Esposito 6; Giannattasio ri 5, Caridi 4,5, D’Agostino 5;24 s.t. Musso 6,5), Hamlili 6, Giorico 7, Malacarne 5 (dal 1’ s.t. Di Stefano 6); Re 5,5 (dal 1’ 5,5, Ferrero 5,5, De Santis 5 (1’ ci 6); Romeo 6, Maisto 6, Cor- Castellano 5,5, Salvati 6,5 (dal 5,5, Quadri 6, Forgione 6 (dal- Cosenza 5,5, Corapi 6,5; De6,5; Ciarcià 6,5 (dal 19 s.t. Fa- s.t. Spinosa 6,5); Gallon 7 (dal s.t. Di Martino 6,5), Corsi 6, Ma- st Crivello 6); Loiodice 5,5, so 6, Squillace 7; Carboni 7 36 s.t. Riccio 6), Imparato 6, l’11’ s.t. Piano 5,5); Triarico 6 Francesco 5, Saturno 5,5 (dalvret 6,5), Rosso 6,5, Staiti 12’ s.t. Madiotto 6,5); Perna 6, retti 6,5, Stella 6 (8’ s.t. Grandi Amantini 6; Villanova 5,5 (1’ st (dal 33’ s.t. Basile s.v.), C. Esposito 5,5; C. Manzo 6, Tara- (dal 32’ s.t. Cenciarelli 6), Bali- 22’ s.t. Amendola 5,5), Bor-6,5; Lenzoni 7 (dal 29 s.t. Laz- Ferretti 6 (dal 23’ s.t. Torromi- 6,5); Paganelli 6,5, Ricupa 6. Chiaretti 6), Lapadula 7 (44’ st Esposito 6 (dal 16’ s.t. Masini scio 6 (dal 28 s.t. Fragiello streri 5,5, D’Anna 5,5. (Falco- ghetto 5 (dal 7’ s.t. Puntorierezaro 6,5). (Mosca, Talignani, no 7,5). (Zattin, Brunetti, Paoli, (Gialdini, Rocchi, Checchi, Mu- Casolla sv), Poletti 7; D’Antoni 6), Bruzzese 6,5. (Scerbo, Fer- 6,5); Sandomenico 6,5, Caro- ne, Masullo, Cirillo, Cruz). All. 5,5); Doukura 5,5. (Saraò, Co-Fantoni, Cargiolli). All. Prina Stentardo). All. Zanin 6,5. gelli). All. Colonnello 6,5. 6,5. (Migani, Nobili, Magnanelli, rara, Maita, Gigliotti). All. Coz- tenuto 6, Mascolo 5,5 (dall’11 Provenza 6,5. sentino, Mercuri, Oliva, Domi-6,5. SAVONA (4-4-2) Aresti 6,5; RIMINI (4-4-2) Scotti 5,5; Ro- Scicchitano). All. Petrone 6,5. za 7. s.t. Gori 6); Incoronato 7. (Pari- GIULIANOVA (4-4-2) Merletti nici). All. Ferrante-Viola 5.LECCO (4-3-3) Durandi 6; Praino 6,5, Belotti 6,5, Marco- sini 6, Mastronicola 5,5 (22’ MANTOVA (4-1-4-1) Bellodi NEAPOLIS (4-4-2) Ambrosio si, Tommasini, Caldore, Per- 6; Bruno 6, Terrenzio 6,5, Zop- FONDI (4-4-2) Gasparri 6;Tabbiani 6 (dal 24 s.t. Temelin ni 6, Materazzo 5,5; Demartis s.t. Monac 6), Zanetti 4, Gaspe- 6,5; Bertin 6 (dal 15’ s.t. Girelli 5,5; Oliva 5, P. Esposito 5,5, Al- na). All. Fabiano 6,5. petti 6, Testoni 6,5; Giustini 5 Chiarini 6, Palumbo 7, Gigli 7,6), Ischia 6, Marietti 6, Maiese 7, Buglio 6, Mazzotti 6 (dal 22’ roni 5,5 (40’ s.t. A. Brighi s.v.); 5,5), Fonte 7, Zaninelli 7, Bersi locca 6, Terracciano 5,5 (dal GAVORRANO (4-3-3) Adda- (3’ s.t. Di Michele 5), Bontà 5,5 Iovinella 6,5; Vaccaro 6,5 (dal6; Galli 6 (dal 10 s.t. Mattaboni p.t. Cazzamalli 5,5), Giorgione Spighi 6,5, Valeriani 6, M. Bri- 23’ s.t. De Falco 5); Bonanno 5, rio 6; Sgambato 5,5, Miano (30’ s.t. Cavasinni 5,5), D’Aniel- 41’ s.t. Konate s.v.), Tamasi 6,5; Burato 6; Cinque 6,5, Spi-7), Gatti 6, Rebecchi 6; Castel- 5,5 (dal 40’ s.t. Terzoni s.v.); ghi 6,5, Baldazzi 5; Zanigni 6, Daleno 5,5, Marinucci Paler- 5,5, Dascoli 6, Nencioli 5,5; S. lo 6,5, Valori 6 (15’ s.t. Picone 7,5, Cuciniello 6,5 (dal 24’ s.t. nale 7, Pettarin 6,5, Franchi 6nuovo 6, Fabbri 6, Viviani 6,5 Mezgour 6 (dal 21’ s.t. Bottiglie- Buonocunto 6 (35’ s.t. Onescu mo 5 (dal 1’ s.t. Monticelli 5,5), Manzo 6, Nicoletti 5,5, Galbiati 5,5); Morga 6, Carbonaro 5,5. Pacini 6,5), Alleruzzo 6,5; Ric- (dal 14’ s.t. Colometti 5,5); Del(dal 35 s.t. Castagna s.v.). (Pe- ri 6), Garin 6,5. (Maragna, Anto- s.v.). (Semprini, De Luigi, Bufa- Moxedano 6; Varriale 5 (dal 12’ 5,5; Fioretti 7,5, Rosati 5,5 (36 (Sorrentino, Palandrani, Kho- ciardo 7,5 (dal 33’ s.t. Dionisiorucchini, Pizzuti, Esposito, Su- nelli, Gelfusa, Pellini). All. Mat- lo, Cardinale). All. D’Angelo 6. Sante 5,5 (45’ s.t. Nohman s.v.). s.t. Pastore 5), Pellecchia 6. s.t. Losicco sv), Pulina 6 (19 st ris, Pirelli). All. Di Giannatale s.v.), Bernasconi 7,5. (Mezzo-riano). All. Magni-Delplano 6. tu 6 (Corda squalificato). ARBITRO Cangiano di Napoli (Portesi, Albanesi, Carulo, G. (Errichiello, Polverino, Cancel- Nocciolini 6,5). (Santandrea, 5,5 (De Patre squalificato). capo, Bennardo, Rossini, Fi-ARBITRO Fogliano di Perugia ARBITRO Benassi di Bologna 6,5. Graziani). All. A. Graziani 6. li, Barone). All. Castellucci 5. Alderotti, Menichetti, Tognarel- ARBITRO D’Iasio di Matera nocchiaro). All. Parisella 7.6. 6. NOTE spettatori 200 circa, in- ARBITRO Verdenelli di Foli- ARBITRO Zappatore di Taran- li, Masini). All. Pagliuca 5,5. 6,5. ARBITRO Ferrari di MestreNOTE spettatori 600 circa, in- NOTE spettatori 900 circa, in- casso di quasi 1.400 euro. gno 6,5. to 6. ARBIT. Colarossi di Roma 6. NOTE spettatori 1.500 circa, 6.casso di 2.528 euro. Ammoni- casso non comunicato. Ammo- Espulsi Zanetti al 26’ p.t. e NOTE spettatori 500 circa, in- NOTE spettatori 2.000 circa, NOTE spettatori 500 circa, in- incasso di quasi 13.500 euro. NOTE spettatori 600 circa, in-ti Bertoli, Otranto, Rebecchi, niti Mazzotti, Giorico, Mez- Strambi all’8’ s.t.; ammoniti casso nc. Espulso il tecnico incasso non comunicato. Am- casso non comunicato. Ammo- Ammoniti Altobello, Quadri, casso non comunicato. Am-Fabbri e Castelnuovo. Angoli gour, Cazzamalli, Torromino e Settepassi, Ricupa, Tafi, Ga- Petrone al 37’ s.t.; amm. Ber- moniti Daleno e Romeo. Angoli niti Salvati, Rosati, Imparato e Terrenzio, Di Michele e Carbo- moniti Vaccaro e Gigli. Angoli2-4. (i.v.) Demartis. Angoli 6-7. (g.z.) speroni. Angoli 2-0. (e.c.) tin e Cinque. Angoli 3-6. (g.b.) 9-4. (i.m.) Incoronato. Angoli 6-2. (g.ar.) naro. Angoli 6-6. (a.d.l.) 5-3. (mi.fa.)GIACOMENSE 2 MONTICHIARI 2 VALENZANA 2 RENATE 0 CELANO 1 FANO 1 ISOLA LIRI 4 EBOLITANA 1CUNEO 0 POGGIBONSI 0 BELLARIA 0 PRO PATRIA 0 VIGOR LAMEZIA 1 MELFI 0 NORMANNA 0 L’AQUILA 1GIUDIZIO +++ GIUDIZIO ++ GIUDIZIO +++ GIUDIZIO ++ GIUDIZIO +++ GIUDIZIO ++ GIUDIZIO ++++ GIUDIZIO +++MARCATORI Paci al 9’ p.t.; MARCATORI Muchetti al 26’ MARCATORE Miracoli al 13’ e RENATE (4-3-1-2) Lenzi 6; MARCATORI Rondinelli (VL) MARCATORE Raparo al 17’ MARCATORI Caira al 2’ p.t.; MARCATORI Colussi (A) al 2’,Vagnati su rigore al 50’ s.t. p.t.; Mastroianni al 41’ s.t. al 38’ s.t. Adobati 5,5, Cortinovis 6,5, al 34’ p.t.; Sciamanna (C) al 31’ p.t. Caira al 35’, Improta al 36’, Gerolino (E) al 44’ s.t.GIACOMENSE (4-3-3) Pava- MONTICHIARI (4-4-2) Poliz- VALENZANA (4-2-3-1) Sere- Ferrari 5, Gavazzi 6; Gualdi 6, s.t. FANO (4-3-1-2) Orlandi 6; Mi- Lucchese al 41’ s.t. EBOLITANA (3-4-1-2) Zottinello 5; Minardi 7, De March zi 6,5; Verdi 6, Bettenzana 6, na 6,5; Berselli 6,5, Lorusso Cavalli 6, Cerea 6 (dal 7’ s.t. CELANO (4-3-3) Liverani 5; sin 7,5, Antonioli 6, Cossu 6, ISOLA LIRI (4-3-1-2) Coletti 5; Venneri 6 (dal 16’ s.t. D’An-7,5, Sirri 5 (dal 1’ s.t. Mandorli- Antoniacci 6, Filippini 6; Mu- 6, Serao 6, Blondet 6,5; Mon- Valerio 6); Battaglino 6; Mazzi- Bruno 4,5 (dal 1’ s.t. Ciolli 6), Colombaretti 6; Ruscio 6,5, 6,5; Paloni 5,5, Ferrara 6,5, cona 6), Servi 6, Astarita 6,5;ni 6,5), Parenti 5,5; Caciagli chetti 7,5, Filiciotto 6 (dal 25’ tanari 6, Righini 6; Prandi 6 ni 6 (dal 18’ s.t. Ghezzi 6), Gae- Bavaglini 5, Bianciardi 6, D’An- Zebi 6, Raparo 6,5 (dal 32’ s.t. Martinelli 6,5, Sperati 6; Mor- Esposito 6, Sekkoum 6, To-6,5, Vagnati 7, Tanaglia 7,5; s.t. Ruta 6), Zanola 6,5, Talato (dal 34’ s.t. Forino s.v.), Pa- ta 6 (dal 38’ s.t. Mangiarotti gelo 4,5; Granaiola 5 (dal 10’ Mucciarelli 6); Piccoli 6 (dal- leo 5 (dal 35’ p.t. Ventura 6,5), scano 5,5, Albano 6 (8’ s.t. Ge-Scaioli 6,5, Staffolani 6 (dal 6 (dal 42’ s.t. Zambelli s.v.); Di- gan 6 (dal 31’ s.t. Franciosi s.v.). (Pisseri, Carminati, Ma- s.t. Amadio 6), Barbetti 5, Gen- l’11’ s.t. Forabosco 6); Marol- Costanzo 7, Falco 6,5; Miglio- rolino 7); Izzo 6; Pignatta 6, Pa-28’ s.t. Dal Rio s.v.), Paci 6,5 mas 7 (dal 36’ s.t. Mastroianni s.v.), Capellini 6 (dal 18’ s.t. strototaro, Capogna). All. Ma- tile 5,5; Sciamanna 6, Croce da 5,5, Morante 6 (dal 33’ s.t. relli 5 (dal 7’ s.t. Lucchese 6); lumbo 6 (8’ s.t. Broso 6). (Lon-(dal 30’ s.t. Ferrara s.v.). (Po- 6,5), Murano 6. (Plebani, Pe- Chiazzolino 6); Miracoli 7. (Stil- goni 6. 5, Visciglia 5,5 (dal 10’ s.t. Luzi Di Stefano 6). (Beni, Muratori, Caira 7, Improta 7 (dal 37’ s.t. go, De Pascale, Perrino, Cor-luzzi, Gorini, Nobili, Lamenza). don, Del Padrone, Di Nardo). lo, Crescente, Uggeri, Alteri). PRO PATRIA (4-3-1-2) Fra- 6,5). (Agostani, Olivieri, Pacel- Bartolucci, Angelelli). All. Gau- Bianchini 6). (Mariosi, Di Baia, sino). All. Pepe-Belotti 6,5.All. Gadda 7. All. Ottoni 7. All. Rossi 6,5. sca 6; Bonfanti 5, Nossa 6, la, Franchi). All. Facciolo 5. denzi 6,5. Rufo, Conte). All. Grossi 6,5. L’AQUILA (4-2-3-1) TestaCUNEO (4-3-1-2) Pascarella POGGIBONSI (4-4-2) Spor- BELLARIA (4-3-3) Venturi Polverini 6, Pantano 6,5; Vi- VIGOR LAMEZIA (4-4-2) For- MELFI (4-4-2) Scuffia 6; 6,5; Simoncini 5, Garaffoni 6, NORMANNA (4-4-2) Gragna-6,5; Cintoi 6 (dal 26’ s.t. Passe- tiello 6,5; Mugnaini 6, Dierna 6,5; Luppi 6 (dal 1’ s.t. Rolan- te 6; Cane 6 (dal 33’ s.t. Erbini Franchino 6, Moretto 6, Borin Ruggiero 6,5, Blaiotta 6; Car- gnali 6,5 (dal 33’ s.t. Dalla Co- niello 5; Piccirillo 6, Mattera 6rò s.v.), Sentinelli 5, Ferri 5,5, 6, Cirina 6,5, Bronchi 6,5; Bol- done 5,5), Bamonte 5,5, Fanti- s.v.), Sinicropi 6, Marchetti 6, 6, Spirito 6; Ambrogetti 5,5 cione 6,5, Agnello 6; Cunzi 6 sta s.v.), Ghidoli 6,5 (dal 26’ (dal 7’ s.t. Miraglia 6; dal 25’Donida 6,5; Gentile 5,5 (dal 10’ drini 6,5 (dal 15’ s.t. Dal Bosco ni 6, Sonzogni 5,5 (dal 24’ s.t. Bonaria 6; Rondinelli 6,5, Cer- (dal 39’ s.t. Giunta s.v.), Mura- (22’ st Pietrella 5,5), Capparel- s.t. Siano 5,5), Mora 5 (dal 22’ s.t. Pisani 6), Campanella 6,s.t. Lodi 5,5), Longhi 6, Cristi- 6), El Kamch 6 (dal 1’ s.t. Giun- Fioretti 6); Mariani 5,5, Briglia chia 6,5, Giuffrida 5, Mancosu tore 6, Viola 7, Bertocchi 5,5 la 6 (29’ st Perfetti 5,5), Piccio- s.t. Comi 5,5); Bruccini 6; Coz- Diana 6 (dal 15’ s.t. Miggianini 6,5; Garavelli 5; Fantini 7,5, chi 6,5), Zane 6 (dal 30’ s.t. Pe- 6, Forte 6; Buda 6, De Cenco 6; De Luca 6 (dal 45’ s.t. Rome- (dal 7’ s.t. Simeri 6); Lionetti ni 6; Colussi 6,5 (33’ st Impro-Ingari 5 (dal 20’ s.t. Varricchio ra s.v.), Romanelli 6; Settem- 6, Turchetta 6,5 (dal 34’ s.t. Al- zolino 5,5, Serafini 5. (Andreo- ro s.v.), Mangiapane 6 (dal 37’ 5,5 (dal 27’ s.t. Cibele 5,5), Ti- 6); Petagine 7, Marzocchi 6,5, ta s.v.). (Modesti, Leone, Cam-5,5). (Negretti, Carretto, Gal- brini 6,5, Falomi 6,5. (Gori, Cu- berani s.v.). (Renna, Martinel- letti, Botturi, Taino, Gambaret- s.t. Lattanzio s.v.). (Calderoni, relli 6,5. (Della Luna, Gennari, Zolfo 6,5, Letizia 5; Varriale 5, pinoti, Pianese). All. Ianni 6.frè, Di Quinzio). All. Rossi 6,5. trupi, Malquori, Doveri). All. li, Scarponi, De Luca). All. ti). All. Cusatis 5,5. Mercurio, Visone, Sbravati). Russo, Pericolo). All. Rodolfi Longobardi 5. (Russo, Vec- ARBITRO Sacchi di Macera-ARBITRO Aversano di Trevi- Fraschetti 5,5. Campedelli 6. ARBITRO Adduci di Paola 6. All. Costantino 6. 6. chione, Marano, Spatuzzi). ta 6,5.so 5,5 ARBITRO Albertini di Ascoli ARBITRO Pezzuto di Lecce NOTE spettatori 300 circa, in- ARBITRO Vallorani di San Be- ARBITRO Romani di Modena All. Romaniello 6. NOTE spettatori 1.500 circa,NOTE spettatori 300 circa, in- Piceno 6. 6. casso non comunicato. Espul- nedetto del Tronto 5,5. 6. ARBITRO Illuzzi di Molfetta 5. incasso di quasi 5.000 euro.casso non comunicato. Espul- NOTE spettatori 250 circa, in- NOTE spettatori 200 circa, in- so Ferrari al 28’ p.t.; ammoniti NOTE spettatori 600 circa, in- NOTE spettatori 900 circa, in- NOTE spettatori 600 circa, in- Espulsi i tecnici Belotti al 42’si il tecnico Gadda al 37’ p.t. e casso non comunicato. Espul- casso non comunicato. Am- Cerea, Battaglino, Lenzi e Se- casso di quasi 3.200 euro. Am- casso di quasi 6.500 euro cir- casso non comunicato. Espul- s.t. e Ianni al 47’ s.t; ammonitiCaciagli al 38’ s.t.; ammoniti so Falomi al 38’ s.t.; ammoniti moniti Righini, Briglia, Blon- rafini. Angoli 5-7. (f.c.) moniti Giuffrida, Bagaglini, ca. Ammoniti Zebi e Raparo. so il tecnico Grossi al 10’ s.t.; Toscano, Simoncini, Colussi,Minardi, De March, Vagnati e Mugnaini, Cirina e Muchetti. det, Fantini e Prandi. Angoli Bianciardi, Croce e Visciglia. Angoli 2-4. (g.f.) ammoniti Sperati e Falco. An- Blaiotta, Esposito, Carcione eCaciagli. Angoli 3-6. (e.m.) Angoli 3-5. (n.s.) 4-3. (m.c.) Angoli 8-7. (g.a.) goli 2-7. (g.p.) Broso. Angoli 3-2. (e.v.)girone A girone BCLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI BORGO A BUGGIANO-RIMINI 2-1 PROMOZIONI ARZANESE-GAVORRANO 4-3 RETROCESSIONISQUADRE PT PARTITE RETI SQUADRE PT PARTITE RETI ENTELLA-LECCO 2-1 CAMPOBASSO-GIULIANOVA 1-0CASALE G V N P F S 6 2 2 0 0 6 3 GIACOMENSE-CUNEO MONTICHIARI-POGGIBONSI 2-0 2-0 Salgono in Prima PAGANESE G V N P F S 6 2 2 0 0 4 0 CATANZARO-NEAPOLIS CELANO-VIGOR LAMEZIA 3-0 1-1 I nuovi playout:ALESSANDRIA 6 2 2 0 0 3 1 RENATE-PRO PATRIA SAMBONIFACESE-CASALE 0-0 0-2 4 direttamente FONDI 4 2 1 1 0 5 2 EBOLITANA-LAQUILA FANO-MELFI 1-1 1-0 partecipano in 4GIACOMENSE 4 2 1 1 0 5 3 SAN MARINO-MANTOVA SANTARCANGELO-ALESSANDRIA 2-2 0-1 e 2 dopo i playoff CATANZARO 4 2 1 1 0 3 0 ISOLA LIRI-NORMANNA MILAZZO-PAGANESE 4-0 0-2 si salva solo unaVALENZANA 4 2 1 1 0 2 0 ARZANESE 4 2 1 1 0 6 5 TREVISO-SAVONA 2-1 PERUGIA-CHIETI 4-2TREVISO 4 2 1 1 0 4 3 VALENZANA-BELLARIA 2-0 Con due soli gironi (fino VIGOR LAMEZIA 4 2 1 1 0 2 1 VIBONESE-FONDI 0-3 Dalla Seconda divisione CAMPOBASSO 4 2 1 1 0 1 0 Ha riposato APRILIABORGO A BUGGIANO 4 2 1 1 0 3 2 alla stagione scorsa erano scendono in Serie D le solite 9 PROSSIMO TURNO tre), cambia il meccanismo ISOLA LIRI (-1) 3 1 1 0 0 4 0 squadre: direttamente leRIMINI 3 2 1 0 1 4 2 DOMENICA 18/09/2011 GAVORRANO 3 2 1 0 1 6 5 PROSSIMO TURNOSANTARCANGELO 3 2 1 0 1 3 1 delle promozioni dalla MERCOLEDÌ 14/09/2011 ultime tre dei due gironi (sei in ALESSANDRIA-BORGO A BUGGIANO PERUGIA 3 2 1 0 1 5 4MONTICHIARI 3 2 1 0 1 2 1 BELLARIA-CASALE (a Cesena) Seconda alla Prima divisione, APRILIA-CAMPOBASSO (20.30) totale), le altre tre dopo i nuovi CUNEO-SAMBONIFACESE che devono sempre essere sei FANO 3 2 1 0 1 1 1 CHIETI-FONDI (giovedì 15, ore 16.30) playout. Agli spareggi salvezzaENTELLA 3 2 1 0 1 3 3 LECCO-PRO PATRIA GAVORRANO-FANO per pareggiare le GIULIANOVA 3 2 1 0 1 1 1 partecipano quartultima eSAVONA 3 2 1 0 1 2 2 MANTOVA-RENATE GIULIANOVA-ARZANESE MONTICHIARI-GIACOMENSE retrocessioni. Salgono CHIETI 3 2 1 0 1 3 4 LAQUILA-VIBONESE quintultima di ogni girone: nellaBELLARIA 3 2 1 0 1 2 3 POGGIBONSI-ENTELLA MELFI-PERUGIA direttamente le prime due NORMANNA 3 2 1 0 1 2 5 prima sfida (andata e ritorno,MANTOVA 2 2 0 2 0 5 5 RIMINI-SANTARCANGELO NEAPOLIS-EBOLITANA SAVONA-VALENZANA classificate dei rispettivi LAQUILA 2 2 0 2 0 1 1 NORMANNA-CELANO (ore 16) solita formula) chi perdeSAN MARINO 1 2 0 1 1 5 6 TREVISO-SAN MARINO MELFI 1 2 0 1 1 0 1 PAGANESE-ISOLA LIRI gironi, più le due vincenti dei VIGOR LAMEZIA-MILAZZO (ore 20.30) retrocede. Le due vincenti siLECCO 1 2 0 1 1 1 2 EBOLITANA 1 2 0 1 1 2 4 MARCATORI playoff. Quest’anno agli Riposa CATANZARO affrontano per evitare l’ultimaRENATE 1 2 0 1 1 1 2 CELANO 1 2 0 1 1 1 3 4 RETI Taddei (Casale). spareggi promozione sono retrocessione: si sorteggia chiPOGGIBONSI 1 2 0 1 1 2 4 2 RETI Paganelli (1, Borgo a Buggiano); Del ammessi terza, quarta, quinta NEAPOLIS 1 2 0 1 1 2 5 MARCATORI gioca in casa l’andata e dopo ilCUNEO 1 2 0 1 1 1 3 Sante (Mantova); Lapadula (San Marino); VIBONESE 1 2 0 1 1 2 5 5 RETI Fioretti (1, Gavorrano). Miracoli (Valenzana). sesta: lo svolgimento è il 3 RETI Bernasconi (Fondi); Clemente (1, ritorno in caso di parità si vaPRO PATRIA (-1) 0 2 0 1 1 0 3 solito, con semifinali e finali APRILIA (-1) 0 1 0 0 1 0 1 Perugia). ai rigori (regolamento delleSAMBONIFACESE 0 2 0 0 2 0 5 MILAZZO 0 2 0 0 2 0 3 2 RETI Incoronato (Arzanese); Carboni (1, (sempre con andata e ritorno). Catanzaro); Berardino (Chieti); Ricciardo coppe europee).U PROMOSSE U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSE U PROMOSSE U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSE (Fondi); Caira (Isola Liri); Orlando (Paganese).
  • 32. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201132 FORMULA 1 GP ITALIA13a TAPPA DEL CAMPIONATO 2011 2 5 IRIDATINEI PRIMI 5 Monza show S Vettel 1˚ Anni: 24 Nazione: Germania campo tutta l’esperienza, ci ha Vettel a un soffio Team: Red Bull PINO ALLIEVI fatto vedere una Mercedes bril- Mondiali: MONZA lante e duelli d’altri tempi. Mi- 1 (2010) chael (5o) ha compiuto qualche Vogliamo essere buoni? movimento di troppo per difen- La Ferrari ha conquistato un dersi, ma nulla di scandaloso, meraviglioso 3o posto nel GP ci stava. La rimonta finale di dal Mondiale d’Italia, davanti a un pubblico Lewis (4 o ) ha impensierito impazzito e a un tifo da vecchi Alonso, che tuttavia se l’è tenu- tempi. Vogliamo essere cattivi? to a distanza di sicurezza. È Bene, quanto tempo ancora Fer- mancato un protagonista, Ro- nando Alonso dovrà aspettare S per avere una macchina pari al- sberg: l’incidente alla prima Button 2˚ curva lo ha tolto di mezzo subi- Alonso incanta la sua bravura? È questo il suc- Anni: 31 to. Cinque campioni del mondo co di una corsa bellissima, con Nazione: emozioni finalmente vere, vis- ai primi 5 posti ci lasciano il ri- Gran Bretagna suta su una partenza incredibi- cordo di un GP d’Italia bellissi- Team: McLaren le di Alonso e un sorpasso da mo e combattuto, con una F.1 Mondiali: brivido di Vettel a Fernando. mai tanto bella. E non è finita… 1 (2009) © RIPRODUZIONE RISERVATA Due monumenti La Ferrari deve Il tedesco può vincere il titolo già alla prossima gara fare un monumento ad Alonso. E un altro a Michael Schuma- cher, l’eroe dalle 2 vite che ha Fernando è terzo grazie a uno scatto da brividi spettacolarmente bloccato per metà gara Lewis Hamilton, per- la RB7 motorizzata Renault è ri- S passi chiave: a Hamilton, Schu- mettendo ad Alonso di conser- Newey vince sultata la vettura più lenta in pi- Amici mi e Alonso, sino al vano tenta- S vare sino all’arrivo un vantag- con una mossa sta (327,4 km/h in rettilineo Sebastian Vettel, tivo di avvicinarsi alla Red Bull. Alonso 3˚ gio minimo sul campione della contro 342 di Massa, 339 di 24 anni, e La Ferrari ha ottenuto il massi- Anni: 30 inattesa: meno Schumi, 336 di Alonso, 333 di Fernando Alonso, mo con Alonso, mentre Massa è McLaren. Altrimenti la rossa Nazione: avrebbe lasciato Monza senza velocità ma più Hamilton e Button), ma in com- 30. Sopra, la Red stato penalizzato dal tampona- Spagna neppure la gioia del podio. In appoggio in curva penso aveva una stabilità im- Bull del tedesco mento di Webber. La lotta tra Team: Ferrari poche parole, è accaduto tutto pressionante in frenata e in cur- dominatrice a un Hamilton troppo frenetico e Mondiali: 2 quello che Alonso e la Ferrari va, dove non scivolava e poteva Monza REUTERS uno Schumi che ha messo in (2005 e 2006) desideravano. Il miracolo è que- Strategia Alla vigilia della corsa quindi salvaguardare e usare sto. Il resto è normalità. Ovvero ci eravamo soffermati sulla stra- meglio le gomme. E poi, in usci- Vettel che vince il 7o GP su 13 e tegia apparentemente strana ta, Vettel dava prima il gas. fra 2 settimane a Singapore, in studiata da Adrian Newey per notturna, conquisterà forse il ti- Sebastian Vettel. Una cosa sul- Capolavoro Sebastian è riuscito tolo mondiale, forte di un van- la quale i 2 avevano discusso a a non sbagliare nulla. Lo scatto taggio stratosferico sui rivali. Il lungo, perché si trattava di pun- di Alonso, davvero entusia- primo dei quali, in classifica, è tare tutto sull’appoggio della smante, lo ha sorpreso. Ma al 5o S proprio Fernando Alonso, sep- Red Bull nelle curve, sacrifican- giro Vettel era già davanti, con Hamilton 4˚ pure staccatissimo a 112 lun- do la velocità in rettilineo e an- un sorpasso alla Roggia ai dan- Anni: 26 ghezze: un’altra cosa incredibi- dando così contro la logica che ni di un Fernando che non gli Nazione: le, se ci si pensa bene, perché la a Monza impone una macchina ha regalato nulla. Una mano- Gran Bretagna Ferrari ora non è la 2a forza in solo veloce, come ha fatto ad vra da far rizzare i capelli. Poi il Team: McLaren campo del campionato, però esempio Schumi. Mai nessuno tedesco ha preso il largo e il GP Mondiali: Fernando sfruttando meglio aveva provato a fare il contra- è finito. Button è stato l’altro 1 (2008) dei rivali ogni minima occasio- rio. E invece quella di Newey è protagonista di vertice, con un ne, sta compiendo il prodigio. stata la mossa vincente, perché 2o posto meritatissimo. Tre sor- CAMPIONE SE... (g.cor.) Con 6 GP da a Button e Webber e non disputare (150 punti in palio), perderne più di 1 da Hamilton. Così Sebastian Vettel può vincere il titolo già a Vincendo il prossimo GP Vettel S può festeggiare Singapore. Gli basterà avere 125 sarà campione se: Alonso non punti di vantaggio perché in caso fara meglio del 4˚ posto e Button Schumi 5˚ il bis in Asia di parità sarebbe vincitore per più e Webber del 3˚. Nel caso in cui il Anni: 42Nazione: Germania tra due settimane vittorie (ora sono 8) o secondi tedesco della Red Bull arrivi 2˚, posti. Per laurearsi campione tra Alonso deve essere 8˚, Button e Team: Mercedes due settimane, Vettel deve Webber non fare meglio di 5˚ e Mondiali: 7 guadagnare 13 punti ad Alonso, 8 Hamilton non deve vincere. (1994-95, 2000-04)UN ITALIANO SUL PODIO HA RITIRATO IL PREMIO PER LA RED BULL A SILVERSTONE CON LA F458 ITALIA ULTIMA CORSA GP2 Trionfa Vietoris«Mi tremavano le gambe» Filippi chiude 5˚ e vicecampioneStefano Sordo, Sotto il podio c’era anche il pa- MONZA — (ro.chi) dre Sergio, chirurgo pediatri- Successo del tedesco Christianaerodinamico di co in una clinica monzese. «De- Vietoris nella gara finale della vo essere sincero, mi tremava- GP2. Ma dopo la splendidaLesmo: «Vivo un no le gambe. Non riuscivo a vittoria di sabato, Luca Filippi,sogno. Ora potrei staccarmi da Vettel e lui conti- con il 5o posto, ha conquistato ilanche ritirarmi» nuava a dirmi: "Sei contento? A casa tua?" Pensavo a chi mi Fisichella conquista titolo di vicecampione dietro Romain Grosjean. «Un stava guardando». Alla moglie Alessandra, alla piccola Sofia la Le Mans Series traguardo che a inizio estate pareva impossibile — haMONZA Martina a casa a Bicester, in La Ferrari 458 Italia di Giancarlo Fisichella e commentato Filippi —, sono Gran Bretagna dove Sordo vi- di Gimmi Bruni ha vinto la 6 Ore di Silverstone e si è contento di averlo raggiunto Almeno un italiano ieri sa buffa — racconta — è che i Stefano Sordo, ve dal ’97, lavorando per McLa- aggiudicata con una gara d’anticipo la Le Mans con Coloni, un team tuttosul podio c’era: a ritirare il pre- nostri capi comunicano via ra- 39 anni, ren (F.3000) Arrows, Jaguar, Series nella categoria Gt Pro. Scattata dall’8˚ posto italiano». Vietoris ha precedutomio per il costruttore la Red dio il nome di chi va sul podio aerodinamico Toro Rosso e Red Bull. «Ora po- sulla griglia, la rossa del team AF Corse è stata lo svizzero Fabio Leimer e ilBull ha mandato Stefano Sor- e io l’avevo tolta perché mai Red Bull, sul trei anche ritirami...», scherza. capace di una grande rimonta. «Sapevamo di poter francese Jules Bianchi,do, 39 anni, aerodinamico re- avrei pensato di essere il pre- podio della Invece da oggi sarà di nuovo a far bene e lo abbiamo dimostrato. La squadra è sopravanzato da Filippi insponsabile delle prestazioni scelto. Come mi sono sentito? «sua» Monza fianco di Adrian Newey per far stata eccezionale come sempre e questa vittoria lo classifica grazie al giro piùdelle vetture. Sordo, cresciuto Ho ripensato a quante volte da con Vettel AFP disperare la Ferrari. dimostra», ha commentato Fisichella. Nella foto, veloce registrato dall’italiano.a Lesmo, proprio a Monza si è bambino avevo sognato que- a.cr. il podio con Bruni (sin.) e Fisico. © RIPRODUZIONE RISERVATAappassionato di corse. «La co- sto momento». © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 33. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 33 4 il Film I NUMERI Maestro all’inizio 18 Successi e leone nei duelli I tifosi in delirio Le vittorie di Vettel che per lo spagnolo eguaglia Kimi Lo spunto Il sorpasso Il traguardo Raikkonen al 13˚ Fernando brucia tutti e va in testa Al quinto giro deve inchinarsi a Seb Precede Hamilton di mezzo secondo posto Alonso, primo da sinistra, ha uno spunto eccezionale: dal Alonso non riesce ad andare in fuga e al quinto giro viene passato Alonso riesce a difendere il podio dagli attacchi finali di quarto posto in griglia si ritrova subito in testa alla gara AFP da Vettel alla Roggia: lì dice addio ai sogni di vittoria IPP DA TV Hamilton: sul traguardo è 3˚ per mezzo secondo LAPRESSE 14 dove spera di poter lottare per Dalla pole «Avevo due ruote sull’erbaTanti i successi di Vettel dalla pole, 7 quest’anno il gradino più alto del podio: «Ora che agguantare il titolo è praticamente impossibile, dob- biamo cercare di mantenere la seconda piazza iridata e di vin- 11 ma ho tenuto giù il piede!» cere qualche gara. Credo che Singapore sia la pista più adat- ta, considerato che a Monaco ho fatto 2˚ con una macchina A Monza che non aveva le prestazioni Le vittorie dalla di questa». pole al GP Italia nelle ultime 14 Fernando: «Al via sono stato aggressivo, non avevo nulla da perdere Secondi Punta sulla gara not- turna anche Domenicali, spie- edizioni. L’ultimo a non riuscirci è Ora devo difendere il 2o posto e Singapore è adatta alla Ferrari» gando che Monza in realtà è stata un po’ persa già a Spa: stato nel 2006 Raikkonen Ferrari numero 5 è passata in milton, facendogli perdere al- «Avevamo degli sviluppi in DAL NOSTRO INVIATO testa dopo la prima variante. meno 15". Meno male, perché Belgio che dovevano avere un ANDREA CREMONESI MARCHIONNE effetto positivo anche a Mon- 12 MONZA «In realtà — ammette Fernan- se ci fossero stati ancora 2-3 gi- za. Ma non hanno funzionato «Alonso è stato fantasti- do —, sapevo che presto o tar- di Red Bull e McLaren mi ri forse mi avrebbe passato». «La sua partenza e così ci siamo trovati indietro in termini di prestazione. Ora TeamI piloti che hanno co e la sua partenza, da sola, è valsa il prezzo del biglietto». avrebbero passato. Sono state più veloci di noi per tutto il fi- Capolavoro Sarebbe stato un vero peccato dopo quella par- valeva il biglietto» sono curioso di capire se la Red Bull ha fatto progressi so- vinto a Monza Quella manovra resterà per ne settimana, era solo questio- tenza che resta la cosa più bel- lo per le piste di basso carico... con due o più un pezzo nella testa di Stefano ne di tempo». la del pomeriggio ferrarista. Monza rispecchia i valori in costruttori Domenicali, così come in quel- «Anche a Spa ero scattato be- campo ma non il risultato. differenti. Solo la dei tifosi ferraristi che sono Lotta Ma lo spagnolo, ha co- ne, ma purtroppo là la prima L’obiettivo da qui alla fine è diMoss ci è riuscito corsi sotto il podio. E che forse munque venduto cara la pelle, curva è vicina e partendo dal- vincere delle gare e finire se-con 3 costruttori si erano pure illusi quando la soprattutto con Vettel: «Io non l’8˚ posto a un certo punto ho condi in campionato, cosa ho più niente da perdere e dun- dovuto alzare il piede. Qui in- non da poco visto il divario tec- Numeri di que cerco di essere un po’ più vece sono riuscito a sfruttare nico». Giovanni duro quando lotto con lui. Sor- tutto il potenziale: dovevo de- Cortinovis ry Sebastian. La realtà è che è cidere se passare a destra o sini- Massa Il sesto posto non soddi- stata una gara stressante per stra, pensavo di stare all’ester- sfa per niente Felipe: «Colpa tutta la squadra. Perché mec- no ma quando ho visto Hamil- di Webber che alla prima cur- canici e tecnici sentivano la ton troppo attaccato a Vettel va mi ha colpito nelle ruote, pressione di correre in casa e il mi sono buttato verso l’uscita (a.cr.) A fine gara Sergio Marchionne, a.d. mandando in testa coda. Se nostro obiettivo era disputare della pit-lane, Lewis se ne è ac- Fiat, (nella foto Ansa con Fernando Alonso) è avesse potuto continuare, cre- una corsa pulita, senza com- corto e si è spostato a destra. andato sotto il podio: «Voglio applaudire Fernando, do che avrebbero dovuto pu- mettere errori, perché era Alla fine mi sono trovato con la sua partenza è valsa tutta la gara. Peccato per nirlo con un drive-through. La l’unico modo per salire sul po- due ruote sull’erba ma ho tenu- quel contrattempo che ha frenato Massa ma nella macchina non ha avuto danni, dio. Da questo punto di vista to giù il piede, alla prima curva totalità della giornata sono contentissimo. Alonso è ma ho perso 15" e sono finito siamo stati anche fortunati, siamo arrivati in quattro e io so- il più grande pilota in circolazione». Anche se nulla dietro macchine più lente che perché Schumi ha frenato Ha- no stato fortunato a trovarmi ha potuto contro Vettel e Button: «La macchina ho sì passato in fretta ma che dalla parte giusta per infilarmi non c’è quindi... aspettiamo l’anno prossimo». mi hanno fatto perdere altro davanti a tutti». Possiamo dunque dire che il merito maggiore del tempo prezioso. Peccato, per- podio spetta al pilota? «Sì Fernando è un grande ché con le gomme medie io an- Speranze Ma la mente di Fer- pilota, veramente gli voglio un bene dell’anima». davo bene». nando vola già a Singapore, © RIPRODUZIONE RISERVATA IN GAZZETTA Si intitola «A modo mio» il doppio dvd sulla storia dell’ex pilota di Formula 1 e Cart, Alex Zanardi, Domani Zanardi che sarà in edicola con La Gazzetta dello Sport da presenta il dvd giovedì a 12,99 euro. Per assistere alla presentazione del dvd, in programma domani alle ore 11.30 nella Per incontrarlo Sala Montanelli (in via Solferino 26 a Milano), chiamate prenotatevi oggi oggi allo 02.20400330 (dalle ore 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 18). Zanardi, reduce dai Mondiali di Handbike dove ha vinto un argento, interverrà all’incontro in Gazzetta e risponderà alle domande dei lettori.
  • 34. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201134 FORMULA 1 GP ITALIA Calendario: tra due settimane c’è Singapore in notturna AUSTRALIA TURCHIA CANADA 1. ALONSO 1. VETTEL 9 OTTOBRE 30 OTTOBRE 27 NOVEMBRE 1. VETTEL 1. VETTEL 1. BUTTON GERMANIA ITALIA GIAPPONE GP INDIA BRASILE MALESIA SPAGNA EUROPA 1. HAMILTON 1. VETTEL SUZUKA NUOVA DELHI** SAN PAOLO 1. VETTEL 1. VETTEL 1. VETTEL UNGHERIA 25 SETTEMBRE 16 OTTOBRE 13 NOVEMBRE CINA MONACO GRAN 1. BUTTON SINGAPORE* COREA SUD ABU DHABI *in notturna 1. HAMILTON 1. VETTEL BRETAGNA BELGIO MARINA BAY YEONGAM YAS MARINA ** da omologareButton, è tornato il chirurgoFreddo, spietato e maturo: sempre al posto giusto. Hamilton deludente: spreca troppo pagelle di PINO ALLIEVI numeri Ha esaltato i tifosi CAMBIO GOMME Soltanto Senna come una volta fa tre pit stop Pilota per pilota, ecco tutti i pit stop effettuati e la scelta delle gomme: S=soft; M=medie; h9 Schumacher 9 Sebastian Vettel Quanti sono lucidi e perfetti come lui? Quanti avrebbero accettato 8,5 Jenson Button Entusiasmante. Freddo. Spietato. Maturo. Un pilota che a volte si 8,5 Fernando Alonso Di partenze così se ne vedono poche. Dopo di che, dinanzi a una U=usate; N=nuova Tra parentesi il giro della sosta SEBASTIAN VETTEL SU SU (20) MN (35) una strategia così rischiosa? nasconde, ma quando deve far McLaren più efficace con gomme Bravissimo. E il tributo del pubblico risultato si trova sempre nella dure ha ceduto a Button, resistendo JENSON BUTTON Nostalgia SU SU (17) MN (33) dell’Italia. Ieri dimostra come sia anche amato AP posizione giusta. Magistrale AP però al rush di Hamilton REUTERS FERNANDO ALONSO mattina, in SU SU (19) MN (34) italiano perfetto, LEWIS HAMILTON ha fatto un SU SU (18) MN (34) discorso bellissimo MICHAEL SCHUMACHER agli ospiti della SU SN (16) MN (37) Mercedes che FELIPE MASSA pendevano dalle sue SU SU (21) MN (41) labbra in uno spazio JAIME ALGUERSUARI dietro ai box, chiedendo SN SN (20) MN (41) un applauso PAUL DI RESTA SU SN (13) MN (31 d’incoraggiamento per la gara. L’applauso lo ha meritato anche alla 8 Jaime Alguersuari 5 Lewis Hamilton 4,5 Mark Webber BRUNO SENNA MN SU (2) SU (19) SU (40) Scattare 18o e piazzarsi 7o non è da Non ci è piaciuto. Era candidato Una giornataccia, dopo i tanti guai SEBASTIEN BUEMI fine di una giornata tutti i giorni e conferma le ottime alla vittoria ma si è fatto imbrigliare in prova. «Tocca» subito Massa e SU SN (16) MN (40) bellissima, in cui ha qualità della Toro Rosso. Paziente e da Schumi: attacchi in ogni curva poi fa la Parabolica senza appoggio PASTOR MALDONADO portato la Mercedes a calcolatore Alguersuari (che ha solo senza successo. E ha buttato via come se nulla fosse: aggravante SU SU (19) MN (37) lottare nelle posizioni 21 anni) ha dato il meglio LAPRESSE anche il terzo posto LAPRESSE imperdonabile LAPRESSE RUBENS BARRICHELLO di vertice. Ottima SU MN (1) SN (32) partenza, poi un duello HEIKKI KOVALAINEN senza esclusione di colpi SN SU (21) MN (35) con Hamilton. Il quale ha JARNO TRULLI impiegato ben 12 giri per SN SU (5) MN (24) strappargli il 3˚ posto. Ma TIMO GLOCK SN SU (20) MN (38) Michael se lo è ripreso subito e Lewis ha dovuto 7 7 7 7 6,5 4,5 DANIEL RICCIARDO SN SU (1) MN (20) pazientare ulteriormente. Di Resta Senna Maldonado Perez Massa Liuzzi SERGIO PEREZ Finalmente si è visto uno Ottavo a Monza Considerando Pastor manda Viaggiava su Webber gli è Dice di essere MN Schumi autentico che ha al suo debutto la sua limitata in scena una una sosta e finito addosso stato spinto da KAMUI KOBAYASHI esaltato i tifosi di una in Formula 1: esperienza in prima parte di anche e la gara di Kovalainen, i MN SU (1) SN (19) volta, anche se il 5˚ non male per F.1 e nelle corse gara Kobayashi Felipe è finita lì. commissari ADRIAN SUTIL posto è poca cosa EPA questo in generale, il eccellente, poi andava bene. Ma poi ha hanno deciso il MN ragazzone nono posto è però è calato Poi entrambi superato tutto contrario, MARK WEBBER scozzese di una manna. finendo 11˚, sono andati ko il superabile, penalizzandolo SU origine italiana Conquista i davanti al per il cambio mentre gli altri di 5 posti in JEROME D’AMBROSIO che dovrebbe primi punti compagno Ferrari come avevano però griglia al SN sorridere di più in carriera Barrichello anche il motore allungato prossimo GP VITALY PETROV AFP IPP IPP LAPRESSE REUTERS LAPRESSE SU NICO ROSBERG MU gara classifiche VITANTONIO LIUZZI SNARRIVO GENERALE PILOTI GIRI VELOCI DISTACCOPOS PILOTA NAZ TEAM (PIT STOP) POS NOME 1. VETTEL NAZ GER PUNTI 284 AUS 25 MAL 25 CIN 18 TUR 25 SPA 25 MON 25 CAN 18 EUR 25 GB 18 GER 12 UNG 18 BEL 25 ITA 25 Le due McLaren1. VETTEL GER Red Bull-Renault in 1h20’46"172 (2) media 227,848 km/h 2. ALONSO 3. BUTTON SPA GB 172 167 12 8 8 18 6 12 15 8 10 15 18 15 - 25 18 8 25 - 18 - 15 25 12 15 15 18 davanti a tutti2. BUTTON GB McLaren-Mercedes a 9"590 (2) 4. WEBBER AUS 167 10 12 15 18 12 12 15 15 15 15 10 18 -3. ALONSO SPA Ferrari a 16"909 (2) 5. HAMILTON GB 158 18 4 25 12 18 8 - 12 12 25 12 - 124. HAMILTON GB McLaren-Mercedes a 17"417 (2) 6. MASSA BRA 82 6 10 8 - - - 8 10 10 10 8 4 85. SCHUMACHER GER Mercedes a 32"677 (2) 7. ROSBERG GER 56 - - 10 10 6 - - 6 8 6 2 8 - 8. SCHUMACHER GER 52 - 2 4 - 8 - 12 - 2 4 - 10 106. MASSA BRA Ferrari a 42"993 (2) 9. PETROV RUS 34 15 - 2 4 - - 10 - - 1 - 2 -7. ALGUERSUARI SPA Toro Rosso-Ferrari a 1 giro (2) 10. HEIDFELD GER 34 - 15 - 6 4 4 - 1 4 - - - -8. DI RESTA GB Force India-Mercedes a 1 giro (2) 11. KOBAYASHI GIA 27 - 6 1 1 1 10 6 - - 2 - - -9. SENNA BRA Renault a 1 giro (3) 12. SUTIL GER 24 2 - - - - 6 - 2 - 8 - 6 -10. BUEMI SVI Toro Rosso-Ferrari a 1 giro (2) 13. ALGUERSUARI SPA 16 - - - - - - 4 4 1 - 1 - 611. MALDONADO VEN Williams-Cosworth a 1 giro (2) 14. BUEMI SVI 13 4 - - 2 - 1 1 - - - 4 - 1 Lewis Hamilton, 26 anni AFP 15. DI RESTA GB 12 1 1 - - - - - - - - 6 - 412. BARRICHELLO BRA Williams-Cosworth a 1 giro (2) 16. PEREZ MES 8 - - - - 2 - - - 6 - - - - 1. Lewis Hamilton 1’26"187 (52˚)13. KOVALAINEN FIN Lotus-Cosworth a 2 giri (2) 17. BARRICHELLO BRA 4 - - - - - 2 2 - - - - - - 2. Jenson Button 1’26"207 (52˚)14. TRULLI ITA Lotus-Cosworth a 2 giri (2) 18. SENNA BRA 2 - - - - - - - - - - - - 2 3. Sebastian Vettel 1’26"557 (49˚)15. GLOCK GER Virgin-Cosworth a 2 giri (2) 19. MALDONADO VEN 1 - - - - - - - - - - - 1 - 20. DE LA ROSA SPA 0 - - - - - - - - - - - - - 4. Bruno Senna 1’26"895 (51˚)NON CLASSIFICATO 21. TRULLI ITA 0 - - - - - - - - - - - - - 5. Felipe Massa 1’26"924 (53˚) RICCIARDO AUS HRT-Cosworth a 14 giri (2) 22. KOVALAINEN FIN 0 - - - - - - - - - - - - - 6. Fernando Alonso 1’27"191 (50˚)RITIRATI: al 1˚ giro LIUZZI (ITA/HRT-Cosworth) incidente; al 23. LIUZZI ITA 0 - - - - - - - - - - - - -1˚ ROSBERG (GER/McLaren-Mercedes) incidente; al 1˚ PE- 7. Michael Schumacher 1’27"402 (46˚)TROV (RUS/Renault) incidente; al 2˚ D’AMBROSIO (BEL-Vir- 24. D’AMBROSIO BEL 0 - - - - - - - - - - - - - 25. GLOCK GER 0 - - - - - - - - - - - - - 8. Paul Di Resta 1’28"054 (52˚)gin-Cosworth) cambio; al 5˚ WEBBER (AUS/Red Bull-Renault)incidente; al 10˚ SUTIL (GER/Force India-Mercedes) servoster- 26. KARTHIKEYAN IND 0 - - - - - - - - - - - - - 9. Sebastien Buemi 1’28"202 (51˚)zo; al 22˚ KOBAYASHI (GIA/Sauber-Ferrari) cambio; al 33˚ 27. RICCIARDO AUS 0 - - - - - - - - - - - - -PEREZ (MES/Sauber-Ferrari) cambio. 10. Jaime Alguersuari 1’28"357 (49˚)DISTANZA: 53 giri, pari a 306,720 km 28. CHANDHOK IND 0 - - - - - - - - - - - - - 11. Rubens Barrichello 1’28"377 (49˚)GIRO PIÙ VELOCE: il 52˚ di Hamilton in 1’26"187, media COSTRUTTORI241,971 km/h 12. Pastor Maldonado 1’28"934 (51˚)LEADER DELLA CORSA: dal 1˚ al 4˚ Alonso, dal 5˚ al 1. RED BULL 451 35 37 33 43 37 37 33 40 33 27 28 43 25 2. MCLAREN 325 26 22 37 20 33 23 25 20 12 25 37 15 30 13. Sergio Perez 1’29"403 (29˚)traguardo VettelNOTE: Safety Car dal 1˚ al 3˚ giro 3. FERRARI 254 18 18 14 15 10 18 8 28 35 28 23 16 23 14. Heikki Kovalainen 1’29"639 (50˚) 4. MERCEDES 108 - 2 14 10 14 - 12 6 10 10 2 18 10 15. Jarno Trulli 1’29"825 (50˚) 5. RENAULT 70 15 15 2 10 4 4 10 1 4 1 - 2 2 16. Kamui Kobayashi 1’30"000 (21˚) 6. FORCE INDIA 36 3 1 - - - 6 - 2 - 8 6 6 4 17. Timo Glock 1’30"783 (51˚) 7. SAUBER 35 - 6 1 1 3 10 6 - 6 2 - - - 8. TORO ROSSO 29 4 - - 2 - 1 5 4 1 - 5 - 7 18. Mark Webber 1’30"994 (4˚) 9. WILLIAMS 5 - - - - - 2 2 - - - - 1 - 19. Adrian Sutil 1’31"455 (8˚) 10.LOTUS 0; 11. HRT 0; 12. VIRGIN 0 20. Daniel Ricciardo 1’32"013 (36˚)
  • 35. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 35 FORMULA 1 GP ITALIASeb: «Su questo podio 4 DENTRO MONDIALE CROSS Paulin fenomeno I BOX Esordio vincenteci vorrebbe la tuta rossa» in Mx1 a Fermo FERMO — Il Mondiale cross si è chiuso con la sorprendente vittoria nel GPVettel «corteggia» la Ferrari: «Chissà magari un giorno succederà d’Italia di Gautier Paulin esordiente in Mx1. È stata unaMi sono commosso pensando alla prima vittoria con la Toro Rosso» gara particolare perché i titoli erano già assegnati, il neo S campione Antonio Cairoli era Trulli rinnova assente per la scomparsa dellaDAL NOSTRO INVIATO madre alla vigilia e 6 piloti deiALESSIA CRUCIANI Il Tricolore con la LotusMONZA sul casco Alla fine i primi 14 della classe regina Vettel ha reso omaggio propositi di ritiro mancavano per infortunio, Il C’erano novantamila per- al 150˚ anniversario sono svaniti: francese della Yamaha così hasone ieri a Monza e, per un cal- dell’Unità d’Italia Jarno Trulli, 37 spadroneggiato nella prima manche, mentre nella secondacolo statistico, qualche idiota indossando un casco anni, ha si è accontentato del postoin mezzo ci deve finire per for- con il Tricolore rinnovato fino al d’onore dietro al connazionaleza. Si spiegano così i fischi a Se- AFP-COLOMBO 2012 il contratto Christophe Pourcel (Kawasaki),bastian Vettel durante la pre- che lo lega alla 2˚ assoluto dopo una provamiazione. E pensare che nel Lotus-Renault. Il iniziale non soddisfacente pergiorno in cui tutto il mondo ri- prossimo sarà il problemi alle sospensioni. Benecordava le vittime dell’11 set- terzo anno gli italiani Davide Guarneritembre 2001, il tedesco aveva dell’abruzzese (Kawasaki) e Manuel Monniinvece deciso di rendere omag- con il team (Honda), 7o e 10o.gio proprio all’Italia, celebran- anglo-malese. Nella Mx2 testa a testa trado sul casco il 150o anniversa- «Sono molto Herlings (Ktm) e Searlerio dell’Unità d’Italia. Per fortu- orgoglioso», ha (Kawasaki), che hannona il campione del mondo ha commentato Trulli preceduto Anstie (Kawasaki). Ilpreferito ascoltare soltanto gli campione Roczen, in sella allaapplausi, fino a commuoversi: Ktm 125 2T, ha fatto 5o in gara 1«Su questa pista ho vinto il mio e poi si è ritirato per caduta.primo Gran Premio nel 2008, Fermo in gara 1 per un banalecon una Toro Rosso, e sul po- guaio elettrico Alex Lupinodio mi sono tornati in mente (Husqvarna), poi 15o.quei ricordi. E poi questo è il Massimo Zanzanipodio più bello del mondo, tipermette di vedere questa ma-rea umana che arriva da ogni Sparte. Forse per apprezzarlo di Brembopiù devi soltanto avere una tu- premia Taccuinota rossa. Chissà, magari un gior- Ecclestoneno succederà». In occasione dei VELOCITÀ A VALLELUNGA 50 anni di Petrucci campioneDopo il via si pensava ad un fi- Brembo, il (p.g.) A Vallelunga Danilo Penale diverso. presidente trucci, 20 anni, ha dominato la«Non ho ancora capito da che dell’azienda Stock 1000 con la Ducati Barni lauparte è spuntato Alonso, ma al- mo diventati tanto più forti. Alberto reandosi campione d’Italia con unala prima curva ci siamo ritrova- «La partenza di Stiamo lavorando tutti al massi- MCLAREN Bombassei ha gara d’anticipo. Il talento ternano,ti in tre (con Lewis Hamilton) Alonso? Non ho mo, non facciamo errori. E an- consegnato al collaudatore di Borgo Panigale, hauno accanto all’altro. Fernan- ancora capito che nei momenti di difficoltà Button: «Ho chiuso gli occhi boss della F.1 riportato al successo il Team Italiado non mi ha lasciato molto riusciamo a mantenere la cal- Bernie Ecclestonespazio, mi sono ritrovato con da che parte è ma. Se c’è, forse è questo il no- e ho passato Schumacher un premio della Federmoto. Nelle altre catego rie del Civ decisivo il Mugello (24due ruote sull’erba, ed è passa- spuntato...» stro segreto». Una manovra incredibile» speciale: un ottobre). Vincitori di ieri: Romanoto al comando. Duro ma leale». impianto frenante Fenati (Aprilia 125), nella Stock Ci pensa che nella prossima ga- MONZA — La faccia allegra della McLaren è personalizzato 600 Vladimir LeonovMa poi lo ha ripassato in fretta. tando la velocità massima su ra, a Singapore, potrebbe già quella di Jenson Button, che al 17O giro si è aperto con i colori della (Rus Yamaha), Roberto Tamburini«Ero sicuro di potercela fare e, un circuito dove la velocità è vincere il secondo mondiale? la strada per il podio con un duplice sorpasso su bandiera italiana (Yamaha Supersport) e Federicoandando verso la seconda va- tutto? «Wow! Penso che qualunque Hamilton e Schumacher: «Con Lewis ho sfruttato Sandi (Ducati Superbike).riante, non sapevo se passare a «In realtà la strategia è stata pilota adesso farebbe volentie- il kers, con Michael credo di aver fatto una delledestra o a sinistra. Ho pensato più rischiosa in qualifica, per- ri a cambio per stare al mio po- manovre più belle della mia carriera. Schumi non ASSOLUTI ENDUROche a destra mi sarei trovato da- ché non potevo sfruttare tutta sto in classifica. Ma non è anco- mi ha concesso molto spazio, ma mi sono buttatovanti ma all’esterno e, siccome l’ala in rettilineo (ha conquista- ra finita». all’esterno della Ascari e ho chiuso gli occhi. Poi, Oldrati e Albergoni okso che animale sia Alonso, ero to la pole con la velocità di pun- quando abbiamo montato le medie, ho scavalcato (d.a.) Thomas Oldrati (Ktm) esicuro che avrebbe frenato il ta più bassa tra tutti i piloti in Visto che lei ha 112 punti più di anche Alonso, un po’ in difficoltà con l’aderenza. Simone Albergoni (Husqvarna) hanpiù tardi possibile. Così ho at- pista! n.d.r.). Per la gara ero se- Fernando Alonso, che adesso Peccato per quel guaio con la frizione al via che mi no vinto a Fabriano (Ancona) con 2taccato a sinistra, sperando mi reno, abbiamo una macchina è secondo in classifica, quan- ha fatto scivolare dietro». giornate d’anticipo gli Assoluti d’Itavedesse perché andava in quel- incredibile e sapevo che non do ne restano da assegnare Poca voglia di parlare, invece, per Hamilton: «Alla lia enduro 250 4T e 450 4T. Nellela direzione stringendomi. Ci avrei avuto problemi nelle zo- 150 nelle ultime sei gare, non ripartenza dopo la Safety car mi sono distratto, altre classi successo e titolo ipotesiamo trovati uno accanto all’al- ne dove si può utilizzare l’ala potrebbe andare in vacanza fi- guardando gli specchietti e ho perso la scia di cato per Jonathan Manzi (Ktm 125tro col gas aperto al massimo. mobile. Quando ho passato no all’ultimo Gran Premio per Vettel, così Schumi mi ha passato. E non riuscivo 2T), Alessandro Botturi (Gas GasLa sfida ora era su chi avrebbe Alonso non ne ho avuto nem- rendere più emozionante il fina- più a replicare perché ero più lento anche con l’ala 300 2T) e Mika Ahola (Fin Honda)frenato prima. L’ho fatto io, ma meno bisogno». le di questa stagione di Formu- mobile. Le sue manovre? Alla fine l’ho passato, nella assoluta. Nella 500 4T sucper fortuna ero all’interno». la 1? quindi non è andata male. Le corse sono così». cesso per Alex Salvini (Husqvar Ma come riuscite a rendere tut- «Purtroppo ho un contratto per a.cr. na), ma Alessandro BelomettiQuanti rischi avete corso sce- to quello che fate così facile? farle tutte!». © RIPRODUZIONE RISERVATA (Ktm), 2o, resta in testa al campionagliendo rapporti più corti e limi- «È una stagione incredibile, sia- © RIPRODUZIONE RISERVATA to.
  • 36. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201136
  • 37. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 37 FORMULA 1 GP ITALIA RALLY via radio che la direzione garaGrande Schumi si era fatta già sentire tre vol- te, intimandogli di lasciare spazio in prossimità delle cur- ve e non fare zig zag. Per non 4 HirvonenLatvala I NUMERIgrazie a vince incorrere in una sanzione, Mi-«Per difendermi chael si è dovuto arrendere al- la legge del più forte. Gioia Quinto al traguardo (But- ton aveva approfittato del loro 4 I punti da Rosberg e avvicina Loeb GUIDO RANCATIci voleva un tir» duello superandoli entrambi al 16˚ giro), Schumacher era radioso: «È stato come un so- gno, che emozione lottare co- sì». E sul duello ha aggiunto: Con il 5˚ posto di ieri, Schumi rosicchia 10 punti al compagno di «Non riesco a considerare solo mio questo successo: a trionfare è stato tutta la squadra». Mikko Hirvonen rende onore al compagno Ja- ri-Matti Latvala, nel penultimo tratto cronome- «È stato divertente per noi e squadra trato del Rally iridato d’Australia gli ha cedutoCede a Hamilton dopo uno splendido duello: per il pubblico. Avrei voluto che la mia monoposto diven- Rosberg, costretto al il primo posto. Latvala spiega di aver fatto la cosa giusta: «Solo Mikko ha qualche possibilità«La Mercedes non era abbastanza larga...» tasse larga come un camion per difendermi. Ma sapevo ritiro. Ora ne ha 52 contro i 56 di titolo e non avrebbe avuto senso vincere e togliergli qualche punto». Hirvonen non pare che alla fine la McLaren di Nico comunque farsi illusioni sul Mondiale: «Due del- l’avrebbe spuntata, è più velo- le tre gare finali sono essenzialmente su asfalto,DAL NOSTRO INVIATO 3ALESSIA CRUCIANI ce». un fondo sul quale dobbiamo ancora migliora-MONZA re». Ordini di scuderia anche alla Citroën: per Scatto Della partenza che gli salvaguardare la leadership di Loeb nella classi- Sarà pure il «nonno» del- ha permesso di guadagnare Le gare fica iridata, Olivier Quesnel ha imposto a Ogierla F.1. Ma ieri Michael Schu- cinque posizioni ha detto: «È tra i primi (che era risalito al 9˚ posto) uno stop di oltremacher ha fatto alzare in piedi stata perfetta, ho capito subito cinque 10’ per permettere all’Extraterrestre di rastrella-più volte i 90.000 che affolla- di avere un buon grip, il lato Schumi re un punto al quale ha poi aggiunto i 3 destina-vano le tribune di Monza. È sinistro era libero e mi ci sono quest’anno è ti al più veloce nella Power Stage.stato appassionante il duello infilato. Avevo un ottimo pas- finito 4˚ in © RIPRODUZIONE RISERVATAtra il 42enne della Mercedes e so, non credevo di poter tene- Canada e 5˚ in Classifica: 1. Hirvonen (Fin-Ford) in 3h35’59"; 2. LatvalaLewis Hamilton, 16 anni più re la McLaren dietro così a lun- Belgio e in Italia (Fin-Ford) a 14"7; 3. Petter Solberg (Nor-Citroën) a 44"8; 10.giovane. Schumi, sette titoli go». Merito anche di un circui- Loeb (Fra-Citroën) a 30’02"9. Mondiale (10 gare): 1. Loebmondiali e una Mercedes così to che proprio come Spa «si p. 196; 2. Hirvonen 181; 3. Ogier 167; 4. Latvala 116.così, ha tenuto testa fin dal via adatta bene alle caratteristi-all’inglese, sei titoli in meno che della Mercedes».ma armato di una McLaren DIRITTI TVpiù potente. Promessa L’ex ferrarista ha poi spiegato così la sua Il gruppo tv ConstantinDuello Ottavo in griglia, Micha-el è scattato perfettamente ri- soddisfazione: «Il meglio che puoi fare è andare ol- vuole 125 milioni da Bernietrovandosi al 3˚ posto con tre le tue possibilità. Ed è (m.d.i.) Secondo il quotidiano di MonacoLewis alle spalle. Hamilton lo quello che sono riuscito Münchener Merkur, il gruppo televisivo tedescoha ripassato subito. Ma al 4˚ a fare». Fin dal suo arri- Constantin Medien avrebbe depositato all’altagiro il tedesco lo ha attaccato vo a Monza, Schumi ha corte di giustizia di Londra una richiesta dinuovamente con successo. sentito il calore dei tifo- risarcimento danni per 171 milioni di dollari (125L’inglese lo ha superato anco- si italiani. E a loro ha fat- milioni di euro) contro Bernie Ecclestone e l’exra al 13˚ giro, ma Schumi si è to una promessa: «Molti dirigente della Bayerische Landesbank, Gerhardripreso subito la posizione. E, avrebbero voluto veder- Gribkowsky. La società tv avrebbe perso partenonostante i continui assalti mi sul podio. Quest’anno della sua commissione nella vendita della F.1 alladell’inglese, gli è rimasto da- era dura. Ma l’anno prossi- Cvc nel 2005 per la corruzione operata davanti fino al 26˚ giro. Poi Ross Michael Schumacher, 42 anni, in lotta con Hamilton (sopra) e poi con mo mi vedrete lassù». Ecclestone a Gribkowsky.Brawn lo ha avvisato due volte Alonso. A destra il tedesco della Mercedes «in borghese» AFP-AP-COLOMBO © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 38. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201138
  • 39. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 39 CICLISMO GRAN FINALE A MADRID le prime pedalate nel profes-DAL NOSTRO INVIATO y 3 sionismo le ha fatte per una domande a... Re CoboCIRO SCOGNAMIGLIOMADRID squadra italiana, la Vini Cal- Mario Moretti dirola, nella seconda parte del- FROOME 2˚ Polegato Ha fatto l’apprendista la stagione 2003. «Certo, me PRESIDENTE DI GEOX lo ricordo bene. Anche le pri- NIBALI 7˚cuoco. L’elettricista. Il libero(a pallavolo). Il portiere (di me gare da pro’ le ho corse dacalcio). Ciclismo niente, alme- voi, la Coppa Placci e il Giro di ARRIVO Romagna (28˚, ndr)». Vincito- 1. Peter SAGAN Elettricista,no fino a 15 anni. Poi Juan Jo-sé Cobo ha scelto e anche be- re del Giro dei Paesi Baschi, (Slk, Liquigas-ne, a giudicare dal trionfo alla nel 2008 era al Tour de France Cannondale)Vuelta di Spagna. La cosa non con la Saunier Duval sconvol- 95,6 km inlo fa diventare automatica- ta dai casi doping di Riccò e 2.20’59, media Piepoli. Era da quel Tour, an- 40,686; 2. anche cuocomente famoso come AlbertoContador e il principe Felipe, che se alla Vuelta vinse una Bennati; 3.che ieri lo hanno festeggiato a tappa nel 2009 e arrivò 10˚, Petacchi; 4.Madrid (Felipe lo ha anche che non si vedeva su questi li- Degenkolb (Ger);premiato sul podio): ma ag- velli in salita. 5. Maes (Bel); 6. «Che domenica Ligthart (Ola); 7. tra F.1 e ciclismo «E la Vueltagiunge un capitolo fondamen-tale a una storia che già prima Vita Stava anche per lasciare il Sutton (Aus); 8.meritava di essere raccontata. ciclismo, in verità, e neanche troppo tempo fa. Mamma Ma- De Kort (Ola); 9. Mollema (Ola); Il 2012? DecideròDubbi Ha vinto per 13", il terzo ribel ha raccontato: «Per una settimana era rimasto chiuso 10. Reynes con calma»distacco più basso della storia, (Spa); 13. ora è mia»su un altro personaggio da nella sua stanza. Le gambe ri- Gasparotto; 14. 1 Moretti Polegato, avreb-film: Chris Froome, 25enne spondevano, la testa no». «Ero Paolini; 20. be scommesso sul succes-britannico nato in Kenya e cre- depresso, sapevo che le aspet- Cobo (Spa) so di Cobo e di Geox allasciuto in Sud Africa. Inciso: tative attorno a me erano alte Vuelta?senza abbuoni, Cobo avrebbe e non riuscivo a soddisfarle. Il S «Non era facile prevederlo,perso, per 19". Ha battuto gen-te come Wiggins (3˚), Nibali La strana storia dello spagnolo della d.s. Matxim mi ha fatto cam- biare idea, è grazie a lui se CLASSIFICA FINALE ma io avevo molta fiducia. Ab- biamo costruito la squadra di adesso sono qui». Sono stati(7˚), Van den Broeck (8˚) inuna Vuelta durissima: in 6 han- Geox, premiato dal principe Felipe molto bravi, alla Geox-Tmc, a tenerlo fuori dalle pressioni. 1. Juan José COBO (Spa, ciclismo con gli stessi principi dell’azienda, l’esperienza dei Geox-Tmc) "vecchi" e la forza dei giovani Alla conferenza stampa di vigi- km 3330 in che vogliamo lanciare. Men-« lia della Vuelta non l’avevano «Per me il ciclismo neppure portato, «schieran- 84.59’31", media chov e Sastre sono stati pronti è un mestiere, non 39,175; 2. a mettersi a disposizione. So- do» in prima linea Menchov e Froome (GB, no in partenza per la Cina e mi passione. Questo Sastre, che poi strada facendo Sky) a 13"; 3. sono perso la festa di Madrid, successo non mi hanno agito da gregari. Però proprio a Cobo avevano dato Wiggins (GB, ma ho chiamato tutti. Ha vinto cambierà la vita il primo numero della squa- Sky) a 1’39"; 4. anche la Red Bull a Monza JUAN JOSÈ COBO dra, il 61, salvo dire che era sta- Mollema (Ola) a (l’azienda è uno sponsor, VIENE DALLA CANTABRIA ta l’organizzazione a volerlo... 2’03"; 5. ndr), è stata una domenica per- Menchov (Rus) fetta». Squadra C’è anche un pezzo di a 3’48"; 6.no finito ad oltre cinque ore Italia in questo trionfo. Geox e Monfort (Bel) a 2 Manterrete o no l’impe-dal vincitore, mai visto nel- Tmc sono due marchi nostra- 4’13"; 7. Nibali a gno nel ciclismo per l’annol’era moderna. Si è messo sul ni; in ammiraglia ci sono Nar- 4’31": 8. Van prossimo?petto pure la medaglia del dello (qui alla Vuelta) e Zani- den Broeck (Bel) «Ci siamo riservati di fare iltrionfo sul totem-Angliru, e ni; in organico, tra gli altri, ec- a 4’45"; 9. D. punto a fine stagione, in estre-chi l’avrebbe mai detto alla co Felline, Colli, Pelucchi, Rat- Moreno (Spa) a ma serenità. E’ il primo anno,partenza di Benidorm. Al mas- to. Alla prima esperienza, fino 5’20"; 10. Nieve serve anche per fare esperien-simo la vocina di Eros Capec- alla Vuelta le cose non erano (Spa) a 5’33"; 11. za».chi, che era stato suo compa- andate molto bene (appena 3 Fuglsang (Dan)gno per un anno: «Non l’ho successi) ed erano insistenti le a 5’50"; 14. 3 È vero che altre squadremai visto così magro, nei 5 arri- voci di un disimpegno dello Bruseghin a vi hanno cercato? Si è par-va» aveva profetizzato. Nessu- sponsor principale per il futu- 8’52"; 19 J. lato della Leopard di Bec-no l’aveva ascoltato. ro. Però la corsa spagnola po- Rodriguez (Spa) ca, prima che si fondesse trebbe rivelarsi importante a 15’07"; 20. con RadioShack, e della fa-Storia Neppure luogo di nasci- per entrare nel WorldTour (il Sastre (Spa) miglia Reverberi, che ha lata e soprannome di Cobo sono sistema dei punti è a dir poco a 20’08"; 21. Colnago-Csf.banali. Nato trent’anni fa a Ca- complesso). E allora... Intanto Capecchi «Siamo un’azienda che ha unabezon de la Sal, in Cantabria, Cobo si gode l’apoteosi dal po- a 20’22" visibilità mondiale e per noi èè conosciuto come il «Bisonte dio di Plaza Cibeles, l’abituale logico essere corteggiati. Made la Pesa (il quartiere, ndr)», scenario dei trionfi del Real S ora penso a godermi questoper la forza e l’irruenza nel mo- Madrid. «Per me il ciclismo è ALBO D’ORO successo alla Vuelta, che nondo di correre: i suoi tifosi fan- un mestiere, non passione. Ho 2005 Menchov, appartiene solo a chi ha vinto,no le corna e indossano ma- vissuto tre settimane pazze- ’06 Vinokourov, ma a tutti noi. Siamo arrivatischere a tema. Nel 2002 arrivò sche, ma di una cosa sono sicu- ’07 Menchov, primi anche nella classifica asecondo nel campionato nazio- ro: questo successo non mi ’08 Contador, squadre: magari non se ne par-nale under 23 a cronometro, cambierà la vita». ’09 Valverde, ’10 la molto, ma è importante».alle spalle di tale Contador. E Il principe Felipe premia Juan José Cobo, 30 anni: il trionfo più importante per il Bisonte REUTERS © RIPRODUZIONE RISERVATA Nibali, ’11 Cobo © RIPRODUZIONE RISERVATALA TAPPA PIÙ PRESTIGIOSA TRIS DELLO SLOVACCO DELLA LIQUIGAS, UNO DEI FAVORITI PER COPENAGHEN MONDIALI PARACICLISMO IN DANIMARCASagan batte Bennati Pittacolo-Farroni: oroe Petacchi in volata 10 medaglie per l’ItaliaFa paura per il Mondiale Punti decisivi in vista di Londra 2012DAL NOSTRO INVIATO la cosa ha influito. Comunque, (c. arr.) Doppio oro azzurro nella Rui Costa al Gp Montreal dopo il successo in una tappa corsa in linea della giornata Gilbert, gran rimonta: ma è 3˚MADRID conclusiva dei Mondiali di dura come quella di Vitoria, ne Per 2" Philippe Gilbert non ha paraciclismo su strada a bissato il trionfo di venerdì al Gp Era al suo primo grande stavo per vincere un’altra. E in Roskilde (Dan): vittoria per Quebec, mancando il 18˚ centrogiro, ma non si è limitato a por- appena 24 ore. Peccato, ma è Michele Pittacolo (cat. C4, già 2011. Nel Grand Prix di Montreal iltarlo a termine. Peter Sagan è una conferma in più che esco campione del mondo a Bogogno belga numero 1 mondiale non è da qui in crescita. Ora stacco 2009) e Giorgio Farroni (T2). riuscito nella sua rimonta, un po’un fenomeno e ai fenomeni di Con queste medaglie, l’Italia delsolito non piacciono le cose due giorni, poi correrò domeni- tardiva, ed è finito 3˚ dietro al ct Mario Valentini torna dalla portoghese Rui Costa (Movistar)«normali»: a 21 anni, lo slovac- ca a Prato prima di andare in Danimarca con dieci medaglie, un e al francese Fedrigo; 6˚ Pietro-co della Liquigas ha firmato tre ritiro con la Nazionale». risultato importante anche in polli, 7˚ Marcato, 9˚ Nocentini.tappe, compresa quella finale Peter Sagan, 21 anni, batte Bennati (a sinistra) e Petacchi (al centro) BETTINI vista della Paralimpiade didi ieri sul traguardo di Madrid. Pericolo La testa è naturalmen- Londra 2012: 4 d’oro (crono: Ivano e Luca Pizzi, tandem B; Cavendish per la 500ªSagan è stato molto bravo, su te già al Mondiale di Copena- Storica vittoria della sua Htc Andrea Tarlao, C5; in linea:un rettilineo in leggera ma co- ghen del 25 settembre, il pro- LA SVOLTA VERSO LA SOSPENSIONE DELL’ABOLIZIONE Farroni e Pittacolo), 4 d’argento Nella 1ª tappa del Giro di Granstante ascesa, ad inserirsi nel blema è che Sagan ci sarà pure (crono: Fabrizio Macchi, C2; Bretagna, Peebles-Dumfries (170duello tutto italiano tra Benna- lì. Quest’anno ha vinto 14 cor- Uci-squadre, accordo sulle radio Vittorio Podestà, H2; Alex km) successo in volata di Mark Cavendish sul compagnoti e Petacchi, finiti nell’ordine se, peggio solo di Gilbert (17). Zanardi, H4; in linea: Paoloalle sue spalle. Il 37enne spezzi- Non è tipo da abbondare in pro- Niente boicottaggio al Giro di Pechino Cecchetto, H2) e 2 di bronzo Renshaw e l’olandese Bos. Per (crono: Mauro Cratassa, H3; in Cannonball è l’11ª affermazioneno della Lampre è partito lun- clami: «Che tipo di corridore so- stagionale e la 77ª in carriera, (ci. sco.) Nel 2012 si continueranno a usare le radioline nelle linea: Roberto Bargna, C3).go («Troppo lungo, a fine Vuel- no? Non lo so, e ci penso anche «Sono veramente soddisfatto per la sua Htc-High Road è la corse World Tour: Giro, Tour e Vuelta, oltre alle classiche monu 500ª vittoria dal 2008.ta le gambe sono quelle che so- poco. Dare il meglio e vincere, — ha detto il c.t. Valentini —. mento (Sanremo, Fiandre, Roubaix, Liegi, Lombardia). Pare propriono») e ha scartato tutto verso questo sì che mi interessa». Le Abbiamo migliorato le medaglie questo lo scenario, modificato rispetto alla prevista abolizione della scorsa edizione e Gp Fourmies, vince Blotdestra, dove c’era Bennati. Che due cose gli riescono molto be- totale dal 1˚ gennaio 2012 voluta dall’Uci e che la maggior parte delle accumulato importanti punteggi Il francese primo a sorpresaperò non ha fatto polemica: ne. E Bennati si spinge a dire: squadre non condivide. I team, dal canto loro, parteciperanno in chiave olimpica. Un carneade al Gp Fourmies: il«Non è stata una scorrettezza «Se non è il principale favorito Ciò che vince sempre è il senso regolarmente al Giro di Pechino, prima prova cinese del World Tour francese Guillaume Blot— dice il 30enne aretino della del Mondiale, poco ci manca». di appartenenza alla Nazionale (Bretagne Schuller, team (5 9 ottobre): niente boicottaggio, quindi, e dialogo aperto sulLeopard —. Ma di certo ho do- ci. sco. e lattaccamento Professional) ha battuto in volata tema radio con una commissione indipendente che studierà il caso.vuto fare qualche metro in più, © RIPRODUZIONE RISERVATA alla maglia azzurra». Kristoff e Van Dijk, 12˚ Colli.
  • 40. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201140 RUGBY MONDIALE IN NUOVA ZELANDALA GUIDA Martedì 20 alle 9.30 c’è la Russia Un tempoL’Italia torna in campo martedì 20 alle9.30 a Nelson contro la Russia. Passa-no ai quarti le primi due di ogni girone.La vittoria vale 4 punti, il pareggio 2,bonus di 1 a chi fa 4 o più mete o a chiperde di 7 punti o meno. perfettoGIRONE A 1ª GIORNATANuova Zelanda-Tonga 41-10 L’Italia sorprende la super AustraliaFrancia-Giappone 47-21 CLASSIFICASquadra P G V P N PF PSN. Zelanda 5 1 1 0 0 41 10Francia 5 1 1 0 0 47 21 Genio O’ConnorCanada 0 0 0 0 0 0 0Giappone 0 1 0 1 0 21 47Tonga 0 1 0 1 0 10 41 PROSSIMI MATCHMercoledì: Tonga-Canada. Venerdì: N.Zelan-da-Giappone. Domenica: Francia-Canada.GIRONE B 1ª GIORNATA poi ci punisceScozia-RomaniaInghilterra-Argentina 34-24 13-9 Nei primi 40 minuti gli gira tutto a meraviglia: 6-6Squadra CLASSIFICA P G V P N PF PS I Wallabies si risvegliano nella ripresa con quattro mete. Ma l’approccio degli azzurri fa sperareScozia 5 1 1 0 0 34 24Inghilterra 4 1 1 0 0 13 9Argentina 1 1 0 1 0 9 13Georgia 0 0 0 0 0 0 0Romania 0 1 0 1 0 24 34 PROSSIMI MATCHSabato: Scozia-Georgia.Domenica: Inghilterra-Romania. DAL NOSTRO INVIATO storia fatta ora di sedici scontri re. La mediana, per una volta, è tre in 8’) e portano la partita su ANDREA BUONGIOVANNI diretti e altrettante sconfitte, all’altezza. L’Australia, che ha binari più consoni alla logica. AUCKLAND (Nuova Zelanda) una storia che affonda le pro- appena vinto il Tri Nations bat- Le qualità degli aussie si esalta-GIRONE C prie radici nel lontano 1973, so- tendo pure gli All Blacks e che no. I limiti nostri emergono. A Il North Harbour Sta- lo due volte ha fatto meglio nel- ora va legittimamente a caccia cambiare la musica ci pensa Ja- 1ª GIORNATA dium, incastonato nella campa- la prima parte di gara. A Brisba- del terzo titolo mondiale, non mes O’Connor, il ragazzino ter-Italia-Australia 6-32 gna alla periferia di Auckland, ne, nel giugno 1994, quando riesce ad aprire il campo, è pre- ribile che, lasciato fuori per mo-Irlanda-Stati Uniti 22-10 è un luogo romantico, vec- Massimo Giovanelli e compa- sa di sorpresa. Incapace di crea- tivi disciplinari, ritrova il cam- CLASSIFICA chio stile. Da rugby vero, gni si trovarono a condurre re gioco, finisce intrappolata po dopo una partita e mezzo daSquadra P G V P N PF PS da era pre business. Vissu- 11-10 (grazie anche a nella ragnatela avversaria. Nel- spettatore. Entra all’ala e il rit-Australia 5 1 1 0 0 32 6 to, raccolto, con le tribu- due piazzati di Gino la quale cade pure l’enorme ce- mo cambia. Cooper fa il gioco-Irlanda 4 1 1 0 0 22 10 ne affacciate su un cam- Troiani, oggi team spuglio di capelli del tanto de- liere, i compagni approfittanoRussia 0 0 0 0 0 0 0 po verde verde. In un manager azzurro) e a cantato mister Samo, terza cen- dei buchi concessi dalla difesa eStati Uniti 0 1 0 1 0 10 22 quasi tutto esaurito da ol- Roma, nel novembre tro delle meraviglie. E’ un para- alla torta manca solo la candeli-Italia 0 1 0 1 0 6 32 tre 25.000 spettatori, c’è an- 2006: 15-13. dosso: una cerniera da urlo, na. Arriva pure quella, sotto for- PROSSIMI MATCH che un bel tifo e tante bandie- quella composta da Genia e Co- ma di punto-bonus. L’Italia infi-Giovedì: Russia-Stati Uniti. Sabato: Australia-Irlan- re tricolori, con il pubblico lo- Il capolavoro Tornando al oper e trequarti da sballo comeda. Martedì 20: Italia-Russia. la una serie di errori individuali cale che si schiera «contro» i presente e valutando solo i Ashley-Cooper e Beale, di fron- e perde un paio di touche. La cugini e quindi a favore degli primi quaranta minuti, non te a tanta baldanza, restano im- azzurri. Metteteci il vento c’è motivo per cui gli azzurri potenti. Il massimo? Orquera il ricerca dei calci tattici diventa che, a raffiche trasversali, ar- non possano concretamente peso piuma che, con coraggio, ossessiva. La consueta girando-GIRONE D la di cambi non serve: nemme- riva dal mare e una giornata puntare alla promozione ai si attacca come una piovra alle 1ª GIORNATA che più neozelandese non si quarti. Quella tricolore è una caviglie dello stesso Beale, mar- no lo spostamento di Benvenu-Figi-Namibia 49-25 può, con violenti temporali squadra quadrata, disciplinata, cantonio da 94 chili. E Mozza- ti a secondo centro, con McLe-Sudafrica-Galles 17-16 che si alternano a una luce che organizzata, capace di un’inten- rella Semenzato che ingabbia an all’ala. Gli azzurri, dopo una CLASSIFICA acceca. Il quadro dell’esordio sità sconosciuta, con una difesa Cooper. Erano stati proprio del- possibile meta mancata con Ma-Squadra P G V P N PF PS iridato è fatto. Ed è l’ambiente impenetrabile. E i primi otto uo- l’apertura i due piazzati del si nel primo tempo, in chiusuraFigi 5 1 1 0 0 49 25 (da favola) in cui si consuma mini più concreti che mai. La 6-0. E di Mirco Bergamasco ne sciupano una già fatta conSudafrica 4 1 1 0 0 17 16 una partita che finisce come de- prima linea non sbaglia un in- quelli del pareggio. Parisse: c’è uno splendido car-Galles 1 1 0 1 0 16 17 ve finire: con un largo succes- tervento, la seconda è puntuale rettino, ma il capitano perde ilSamoa 0 0 0 0 0 0 0 so dell’Australia (32-6). Ma in touche, la terza aggressiva e Super O’Connor L’illusione, pe- controllo dell’ovale. Oggi laNamibia 0 1 0 1 0 25 49 che ai ragazzi di Mallett rega- Mirco pronta a placcare anche i sospi- rò, svanisce in fretta. E gli Wal- squadra rientra a Nelson: ci so- PROSSIMI MATCH la un sogno, quello del primo Bergamasco, 28 ri. Il piano tattico è chiaro: Se- labies, nella ripresa, fanno gli no otto giorni per preparare laMercoledì: Samoa-Namibia. Sabato: Sudafrica-Fi- tempo. Concluso su un impro- anni, placca Digby menzato alza palloni a cande- Wallabies. Infilano quattro me- già decisiva sfida alla Russia.gi. Domenica: Galles-Samoa. nosticabile 6-6. L’Italia, in una Ioane REUTERS la, Orquera calcia a prescinde- te una dietro l’altra (le prime © RIPRODUZIONE RISERVATAIL NOSTRO GIRONE AMERICANI IN CAMPO DOPO UNA CERIMONIA NELLA CHIESA PRESBITERIANA DI NEW PLYMOUTH quando è stato rimpiazzato daOrgoglio Stati Uniti, Irlanda senza bonus Eoin Reddan, ha cambiato rit- mo. Ma Brian O’Driscoll e com- pagni non hanno certo impres- sionato.Tra i Verdi, decennale degli attentati, ha braccio. Ha vinto l’Irlanda, av- Orgoglio «Pensando in prospetti- partecipato compatta a una ce- versaria diretta degli azzurriavversari dell’Italia rimonia di commemorazione nella corsa verso la promozio- va — ha detto nel dopo-gara delle vittime officiata dal reve- ne ai quarti. Ma molto più a fati- Todd Clever, il capitano delleper i quarti, rendo Kim Francis. Tra il miglia- ca del previsto. I verdi hanno sì Aquile statunitensi — si è tratta-deludono Sexton e io di presenti nella chiesa pre- sbiteriana di St. Andrew’s, an- interrotto una striscia di quat- tro sconfitte consecutive, con- to solo di una partita. Ben altri restano i problemi reali. Soprat-la novità Murray che l’ambasciatore David Hueb- fermando però tutti i recenti tutto al termine di una giornata ner e i rappresentanti di diversi problemi. In particolare, realiz- come questa. Sono però orgo-AUCKLAND (Nuova Zelanda) corpi militari. Sullo sfondo, le zando solo tre mete, non sono glioso di come abbiamo saputo bandiere di Nuova Zelanda e riusciti a conquistare il prezio- onorare i nostri morti e di come La Nuova Zelanda, per Stati Uniti a sventolare. sissimo punto di bonus, a tutto la squadra, nonostante le tante possibile vantaggio dell’Italia. pressioni, abbia reagito a una si-via del fuso orario, è stata tra i Irlanda opaca Poi la partita al Ta- Sul banco degli imputati, tra gli tuazione oggettivamente nonprimi Paesi a entrare nell’11 set- facile». ranaki Stadium, che ha interes- altri, l’apertura Jonathan Sex-tembre. Quindi tra i primi Paesi a.b. sato molto da vicino l’Italia. Pre- ton, capace di un misero due sua ricordare. A New Plymouth, ceduta da un minuto di silen- sei dalla piazzola. Bocciata an-sulla costa ovest dell’Isola del zio, s’è disputata nel freddo, su che la scelta del c.t. Declan Kid- Irlanda-Stati Uniti 22-10 (10-0).Nord, a poche ore da Irlan- Marcatori: p.t. 17’ c.p. Sexton (I), 40’ m. un campo bagnato e spazzato ney di schierare come mediano Bowe tr. Sexton (I); s.t. 14’ c.p. Patersonda-Stati Uniti, la delegazione a dal vento. Entrambe le squadre di mischia titolare l’inesperto La squadra Usa all’uscita dalla L’americano Hayden Smith in (S), 16’ m. Best (I), 20’ m. Bowe tr. O’Ga-stelle e strisce, in occasione del l’hanno giocata con il lutto al Conor Murray. La squadra, chiesa di New Plymouth REUTERS azione contro l’Irlanda REUTERS ra (I), 40’ m. Emerick tr. Paterson (S).
  • 41. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 41 La difesa La touche La reazione L’attacco Il gioco Organizzazione Saldo positivo In otto minuti Troppo poche Semenzato da grande Il merito è compromessa due occasioni e uno schema squadra di Van Zyl l’intera partita da meta in 80’ ripetitivo VOTO: 6.5 VOTO: 6 VOTO: 3 VOTO: 5 VOTO: 5 Nel primo tempo l’organizzazione I numeri dicono che l’Italia ne ha L’incapacità di reagire, soprattutto In ottanta minuti non si riescono a Gli avanti conquistano e generale è da grande squadra. perse due su diciannove, in determinati momenti, resta uno creare più di un paio d’occasioni difendono palla, mettendola a Nessuno perde la posizione, il rubandone tre su undici. Il saldo è dei limiti della nostra Nazionale. La da meta. Troppo poco, anche se disposizione di Semenzato (nella ripiazzamento è dinamico e i positivo, non è ancora la squadra, subita la prima meta, l’avversario si chiama Australia. E’ foto ANSA un suo calcio). Il quale, placcaggi, sempre in perfezione, ma i progressi rispetto infila una lunga serie di errori, un male endemico di questa all’ultimo Sei Nazioni sono evidenti individuali e collettivi. Va fuori per tutta la partita, sceglie di avanzamento, impediscono ai Nazionale: è migliorata in difesa, calciare dalla base della mischia, trequarti australiani di lasciare (ricordate le nove su quattordici ritmo, non riesce più a leggere le ha un pacchetto di mischia tra i buttate alle ortiche a invenzioni di Cooper (nella foto per provare a mettere pressione spazio alle giocate di Genia e più forti al mondo, ma quando si Twickenham?). Il cambio di passo AFP) e crolla sotto la spinta dei sulle linee arretrate gialloverdi. Cooper. I flanker, Barbieri (nella tratta di costruire... I trequarti va in particolare attribuito a Van trequarti avversari. Concede spazi Ma, a furia di insistere nello foto AP) e Zanni, vanno e caccia di (nella foto REUTERS Gonzalo Zyl (nella foto AFP) , solidissimo in difesa, spalanca corridoi. Non schema, diventa prevedibile. palloni difficili, li recuperano e li saltatore che pure, nel dopo gara, riesce ad andare oltre i propri Canale), raramente chiamati in fanno avanzare. Canale e Garcia, i causa dei mediani, non hanno E per gli avversari più semplice non si dice del tutto soddisfatto: limiti. Così, in una manciata di più sollecitati, rispondono sempre munizioni. Speriamo che le partite organizzare le contromisure. A «Non è andata come avrei voluto, minuti (dal 10 al 17’), la partita si presente. Masi, Benvenuti e Mirco proprio in rimessa abbiamo perso ribalta e gli azzurri si ritrovano contro Russia e Stati Uniti servano questo punto, il dilemma: è questo Bergamasco, nel triangolo una o due palle importanti che sotto nel punteggio senza anche per ricaricare morale e far il motivo per cui fatichiamo ad allargato, non sbagliano. Poi ci hanno cambiato la partita (si possibilità di recuperare. Contro prendere confidenza ai nostri in attaccare o è una conseguenzaL’australiano Digby Ioane, 26 sono il cuore e la presenza di riferisce, soprattutto, alla prima squadre più abbordabili, non attacco. Contro l’Irlanda dovremo della nostra scarsa pericolosità inanni, lanciato a meta REUTERS Orquera e Semenzato. meta, ndr)». Fin troppo esigente. dovrà succedere. fare meglio. attacco? ITALIA 6 Il sudafricano IL C.T. MALLETT GIRONE D AUSTRALIA 32 Nick Mallett, 54 anni, c.t. dell’Italia Il Galles sbagliaMARCATORI: p.t. 19’ e 29’ c.p. Cooper,36’ e 40’ c.p. Mi. Bergamasco; s.t. 10’ m.Alexander, 15’ m. Asley-Cooper tr. O’Con- «Contento della prestazione dal 2007 ANSA il calcio-vittorianor, 17’ m. O’Connor tr. O’Connor, 26’ m.Ioane tr. O’Connor.ITALIA: Masi; Benvenuti, Canale, Garcia Adesso limitiamo gli errori» Festa Sudafrica Un calcio sbagliato da(21’ s.t. McLean), Mi. Bergamasco; Orque-ra (32’ s.t. Bocchino), Semenzato (29’ s.t. ROBERTO PARRETTA — aggiunge Mallett — ho det- Avanti Guardare avanti pen- James Hook a 7’ dalla fine costa caGori); Parisse, Barbieri (11’ s.t. Derbyshi- to ai giocatori di guardare sando a come costruire le par- rissimo al Galles, sconfitto 17 16 dalre), Zanni; Van Zyl, Del Fava (20’ s.t. Bor- «Molto contento per avanti. Non è stata una sconfit- tite contro Russia e Stati Sudafrica campione uscente. I Dratolami); Castrogiovanni (33’ s.t. Lo Cice- quello che ho visto nel primo ta disastrosa, abbiamo giocato goni sostengono il confronto ad altaro), Ghiraldini, Lo Cicero (27’ s.t. Cittadi- Uniti, sulle basi del buo-ni). All. Mallett. tempo» e «orgoglioso della cinque volte contro l’Australia no visto ieri, soprattut- velocità con gli Springboks: match prestazione della squadra». Ni- negli ultimi quattro anni e il to nel primo tempo. duro ed equilibrato, coi sudafricaniAUSTRALIA: Beale; Ashley-Cooper, A.Fainga’a (7’ s.t. O’Connor), McCabe, Ioa- ck Mallett spiega cosa gli è pia- passivo è più o meno sempre «Abbiamo perso di- avanti grazie agli Steyn e gli avversane; Cooper, Genia (21’ s.t. Burgess); Sa- ciuto e cosa no. «C’è del ram- lo stesso». versi palloni e sia- ri alle costole. Aprono voragini conmo, Pocock (20’ s.t. McCalman), Elsom marico per le occasioni manca- mo incappati in al- Shane Williams e concretizzano tre(29’ s.t. Higginbotham); Horwill, Vicker- te, quella di Masi nel primo cuni movimenti volte col piede di Hook, fino a quanman (18’ s.t. Simmons); Alexander (25’s.t. Slipper), Moore (21’-33’ s.t. Polo-ta-Nau), Kepu. All. Deans. tempo (salvataggio di Cooper nell’area di meta) e quella Gazzetta.it sbagliati. Nel primo tempo li abbiamo messi sot- do Faletau non centra il bersaglio grosso (16 10). Emerge la sostanza sfuggita a Parisse nel finale», degli Springboks, in meta con HouARBITRO: Rolland (Irl). to pressione con un’ottima dice il c.t. Di solito, in confe- gaard. Poi Burger non rotola via daNOTE: p.t. 6-6. Spettatori 25.751. Gialli: renza stampa, si autotraduce FOTO, VIDEO difesa. Senza dimenticare un placcaggio e offre a Hook la pallanessuno. Calci: Mi. Bergamasco 2 su 3 (6 dall’inglese all’italiano. Ad E NOTIZIE che quest’Australia ha della vittoria: il calcio (posizione diffipunti); Cooper 2 su 3 (6 punti), O’Connor appena segnato 25 pun-3 su 4 (6 punti). Mischie: Italia 6 vinte, 0 Auckland a sollevarlo dall’in- IN TEMPO REALE cile) esce.perse; Australia 5 vinte, 1 perse. Touche: carico ci pensa Alessandra, l’in- Gallery fotografiche, ti agli All Blacks e vinto Sudafrica-Galles 17-16 (10-6).Ita 16 v, 2 p; Aus 9 v, 3 p. Penalità conces- terprete ufficiale, che strappa video dei protagonisti e il Tri Nations». Ora gli Marcatori: p.t. 3’ m. F. Steyn tr. M.se: Ita 9, Aus 15. Placcaggi: Ita 104, Aus al tecnico sudafricano qualche aggiornamenti in tempo occhi di Mallett dico- Steyn (S), 10’ c.p. Hook (G), 20’ c.p.70. Possesso: Ita 48%, Aus 52%. Territo- no che nei due prossi- sorriso: approvazione o stupo- reale dalla Nuova Zelanda M. Steyn (S), 32’ c.p. Hook (G); s.t.rio: Ita 38%, Aus 62%. Uomo del match: re per la competenza? per chi vuole seguire il mi match di Nelson 10’ c.p. Hook (G), 14’ m. Faletau tr.Horwill. Mondiale di rugby sul il risultato preteso Hook (G), 25’ m. Hougaard tr. F. Bilancio «Sono soddisfatto per nostro sito. arriverà. Steyn (S). quello che ha fatto la squadra © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • 42. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201142
  • 43. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 43 RUGBY MONDIALE IN NUOVA ZELANDAPapà Zanni CELTIC LEAGUE Trevisoil migliore rinuncia a 1 straniero e perde ancoraTra Greta (e.sp.) Seconda sconfitta del Be- netton in Celtic. Treviso ha tenuto in panchina De Waal dopo che ine Camilleri settimana la Fir ha richiamato i trevigiani per aver usato contem- poraneamente due stranieri (De Waal e Williams) come apertura ed estremo mascherando laustra- liano con la maglia numeroLa bimba di 5 mesi era sugli spalti: 11.«Non vogliamo disattendere le disposizioni federali - si difende il«Noi azzurri siamo cresciuti ma presidente Amerino Zatta - abbia- mo presentato una memoria spie-volevamo un altro risultato» Il flanker azzurro Alessandro Zanni, 27 anni, friulano, contrastato dall’australiano Dan Vickerman AP gando la scelta tattica di Smith». Cardiff-Treviso 33-18DAL NOSTRO INVIATO Cos’è successo nella ripresa? Basterà per approdare ai quar- «Questione di esperienza e, re- Marcatori: p.t. 6 m. Cuthbert, 7 drop «L’Australia ci ha preso le misu- ti? lativamente all’ultima stagio- DA OGGI Burton, 9 c.p. Davies, 13 drop Burton,ANDREA BUONGIOVANNI 16 c.p. Davies, 19 m. James tr. Davies,AUCKLAND (Nuova Zelanda) re e, farcita com’è di campioni, «Cominciamo a pensare alla ne, all’ingresso italiano in Cel- 29 e 32 c.p. Burton, 35 c.p. Davies, 40 ha imposto il proprio gioco». Russia, sarà una giornata duris- tic League. Aggiungiamoci la Terzo Tempo c.p. Burton; s.t. 4 m. M.Williams, 38 m. Orgoglio di papà: Greta, sima». Heineken Cup. Non c’è settima- un programma Hewitt tr. Sweeney. Cardiff Blues: Czekaj; Cuthbert (25con i suoi cinque e mesi e mez- Complice l’Italia? na in cui non affrontiamo sfidezo, è forse stata la più piccola «Abbiamo cominciato a com- In Italia s’è svegliato qualcuno di alto livello». per i tifosi s.t. Mustoe), Evans, Hewitt, James; Da- vies (9 s.t. Sweeney), L. Jones (9 s.t.tra i 25.731 spettatori del Nor- mettere errori, a concedere spa- all’alba per seguirla? Rees); Pretorius, Williams, Molitika (9th Harbour Stadium. Ben coper- zi, siamo calati mentalmente e «Immagino gli amici del Leo- s.t. Rush); D. Jones (9 s.t. Tito), Pater- Come giudica l’esperienza in son; Andrews (35 s.t. Harford), Tho-ta per evitare freddo e pioggia fisicamente. A questi livelli non norso Rugby Udine, prima squa- dra in C-1 e un buon settore gio- Nuova Zelanda? mas (35 R. Williams), Hobbs (25 s.t.di giornata, ha assistito (?) al è permesso». Trevett). All. Baber-Burnell.match insieme a mamma Fran- vanile». «Con i suoi spazi e le sue possibi- Benetton Treviso: Nitoglia; De Jager,cesca e ai nonni paterni, Lina e lità è un Paese che mi affascina. Galon, Morisi (16 s.t. Iannone), Williams; Tra un tempo e l’altro vi è stato Burton, Picone (16 s.t. Chillon); Vosawai,Riccardo. Dev’essere anche per Ha disputato tutte le ultime tren- Auckland, per esempio, è una ordinato di cambiare piano di Vermaak, Minto; Bernabò (6 s.t. Filippuc-questo che Alessandro Zanni — ta partite della Nazionale: c’è città straordinaria». gioco? ci), A. Pavanello (22 s.t. Padrò); Allori (6il papà di cui sopra — è stato il un giocatore più insostituibile Scatta oggi «Terzo s.t. Di Santo), Sbaraglini (6 s.t. Vidal), Riz-miglior azzurro in campo. Il «No: solo che dall’altra parte di lei? zo (6 s.t. Muccignat). All. Smith Come trascorre il tempo libero Tempo», programma voluto da27enne udinese, placcatore in- del campo c’erano gli Walla- «Non giudico i singoli, anch’io Arbitro: Mc Menemy (Scozia) bies. Hanno appena vinto il Tre dagli allenamenti? Peroni, storico partner delladomito, ha recuperato monta- nel secondo tempo ho sbagliato Note. p.t.. 21-18; spettatori 4847. Nazioni. Un motivo ci sarà». «Sono un fanatico di Andrea Ca- Nazionale, su DeejayTv (pillola Gialli: 32 p.t. D. Jones, 34 p.t. Vosawai;gne di palloni, sempre al posto alcuni interventi». giornaliera da 3’ alle 13.40) e 36 s.t. Padrò. Calci: Davies 4/7 (11 p.), milleri. Mi mancava di leggeregiusto nel momento giusto. Tuttorugby.it per permettere ai Sweeney 1/1 (2 p.); Burton 4/4, drop 2/2 Cosa resta di buono? Da Francia 2007 tornò a casa un suo vecchio libro: "Le ali del- (12 p.). Uomo del match: Czekaj. Punti: la sfinge". L’ho finito in fretta. tifosi di scoprire il dietro leSoddisfatto? «Per 40’ siamo stati all’altezza dopo il primo match, strappato, Cardiff 5, Benetton 0. quinte dell’avventura iridata Classifica: Cardiff 10; Ospreys, Ulster,«No, dopo il primo tempo ci di una delle potenze mondiali e ora è uno degli uomini-chiave Così ora do lezione di calcio a azzurra. Nella prima puntata Lo Munster, Connacht 8; Scarlets 5; Lein-aspettavamo un risultato diver- la touche, dopo i problemi del della squadra: a cosa deve la Toniolatti alla Playstation 3». ster 4; Treviso, Aironi, Edimburgo 1; Gla- Cicero, D’Apice e Semenzato.so». Sei Nazioni, ora funziona». sua crescita? © RIPRODUZIONE RISERVATA sgow, Dragons 0.
  • 44. LA GAZZETTA DELLO SPORT LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 201144# TENNIS US OPENClamoroso a New York 4 I NUMERI sulla ribalta di RINO TOMMASILa Stosur stende Serena 38 gli anni dall’ultimo Due guerrieri però la logicaUna delle più grandi sorprese femminili: l’australiana gioca la partita successo di un’australiana. dice Novakperfetta e batte 6-3 6-2 la Williams (che se la prende con l’arbitro) Era il 1973, Margaret Court Quando arriverà il momento Smith vinceva di scrivere la storia di un gli Us Open grande campione come RogerDAL NOSTRO INVIATOVINCENZO MARTUCCINEW YORK (Usa) Clamoroso. Assolutamen- y UOMINI 31 Federer ci saranno almeno tre partite meritevoli di un asterisco. La prima è la finale del Foro Italico del 2006 chete impensabile: Samantha Sto- ALLE 22 anni dallultima Federer ha perduto controsur domina Serena Williams e vittoria Nadal in cinque set dopo avervince gli Us Open. E’ forse la sor- Risultati australiana in mancato due match point. Sipresa più grande di sempre del Semifinali, un torneo dello vuole che quel risultato abbiatennis donne, una delle più uomini: Nadal Slam. Evonne indirizzato la più importantegrandi in assoluto. Come solo (Spa) b. Murray Goolagong rivalità tennistica degliArancia Sanchez che beffò Stef- (Gb) 6-4 6-2 3-6 trionfò nel 1980 ultimi dieci anni. Ugualmentefi Graf al Roland Garros 1989, 6-2. Doppio, a Wimbledon su significative potrebberocome Iva Maioli che sgambettò finale: Chris Evert diventare le due semifinaliMartina Hingis a Parigi 1997, e Melzer/Petzschner giocate qui a Flushing 4Maria Sharapova che strappò, (Aut/Ger) b. Meadows lanno scorso edbambina, alla stessa Serena, Fyrstenberg/Ma- ancora questanno controWimbledon 2004. Forse più tkowski (Pol) 6-2 Novak Djokovic, entrambegrande perché Serena è la vera 6-2. Donne: le finali perse perse in cinque set e doporegina del tennis mondiale, Stosur (Aus) b. negli slam da due match point salvati dalstoppata ultimamente solo da Kerber (Ger) 6-3 Serena giocatore serbo.fattori esterni, non dalle avver- 2-6 6-2; S. Williams, 2 volte La finale di questa sera trasarie. Un’impresa che riporta Williams (Usa) b. Serena Williams (a sinistra), 29 anni, americana, 13 Slam vinti, e Samantha Stosur, 27, australiana, n.10 REUTERS dalla sorella Djokovic e Rafael Nadalun’australiana sul trono di uno Venus (US Open potrebbe inserirsi anch’essa Wozniacki (Dan) tra le più storiche rivalità diSlam dopo 31 anni, da Evonne 6-2 6-4. Finale: Sprint Al via, Serena vorrebbe bandonata dal famoso servizio Crollo «Non guardare dalla mia 01 e WimbledonGoolagong a Wimbledon 1980, 08), una da questo sport. La lettura dei Stosur (Aus) b. fare un solo boccone della Sto- (solo il 35% dei punti con la pri- parte, non guardare dalla mia precedenti. merita qualchementre l’ultimo urrah «aussie» Maria Serena Williams sur, parte con due servizi-bom- ma). Sul 15-40 del primo game parte», ripete furiosa. Si ripren- riflessione. Il bilancio è di 16risaliva al 1973, con Margaret SharapovaCourt. Innalzando la 27enne (Usa) 6-2 6-3. ba dei suoi, ma è subito in diffi- del 2˚ set, le saltano completa- de, solo per recuperare l’1-1. vittorie a 12 a favore di Nadal Doppio, finale: mente i nervi. Salva una prima Ma, scivola ancora, sul 3-5, sal- (Wimbledon 04)numero 10 del mondo a un ri- coltà contro il rovescio slice, il ma il dato più sorprendente è Huber/Raymond palla-break con un ace e, sulla e ierisultato pazzesco, dopo la finale dritto potente e il servizio kick va a malapena 2 match point e che Djokovic ha vinto ledel Roland Garros dell’anno (Usa) b. dell’australiana, ennesimo fe- seconda, mette giù un dritto crolla davanti al passante di ultime cinque sfide, tuttescorso persa contro FrancescaSchiavone.Sam ha giocato una partita per-fetta, dal servizio, alla difesa King/Shvedova (Usa/Kaz) 4-6 7-6 (5) 7-6 (3). Juniores. nomeno di esplosione tardiva. Lenta e nervosa, non riesce a co- mandare le operazioni com’ha vincente di una potenza mo- struosa, ma prima di finire il punto, spara un «Com’òn» di li- berazione al cielo. Che l’arbitro dritto dell’incredula Stosur. «Pensavo di aver fatto un vin- cente e invece m’è stato tolto. Ma Sam ha giocato molto mol- 5 I giocatori giocate quest’anno. C’è da chiedersi se un guerriero come Nadal possa perdere sei volte di fila contro fatto nella fantastica estate sul dell’Era Open(solo 12 errori), ai vincenti Donne: Min (Usa) punisce, da regolamento, come to bene, ed ha meritato. Spero lo stesso avversario. Per cemento americana, dove ha che hanno vinto(25) —, ma soprattutto nella te- b. Garcia (Fra) 7-5 palla disturbata, assegnando il che per me ci siano ancora tan- contro dalla parte di Djokovic 7-6 (3). Uomini: vinto 2 tornei (Stanford e To- «15» alla Stosur. Serena non ca- 3 Slam anuta nervosa. Perché mentre ronto) ed ha poi dominato gli te occasioni e tanti trionfi stagione: Laver bisogna verificare se lal’ospite è stata fredda come non Golding (Gb) b. pisce e protesta più che vivace- drammatica semifinale vinta Vesely (R.Cec) 5-7 Us Open, senza perdere un set, mente con Eva Asderaki, con- Slam. Ma se penso che 6 mesi fa (69), Connorsmai nel controllo delle emozio- ero in un letto di ospedale con (74), Wilander contro Federer abbia più 6-3 6-4. sbaragliando avversarie impor- vinta di aver subito l’ennesima stancato o esaltato ilni, Serena, come 2 anni fa, l’embolia polmonare, e che a (88), Federerquand’era stata espulsa dopo la Oggi tanti come Victoria Azarenka ingiustizia nel suo torneo, do- giocatore serbo. Finale (n. 4 del mondo) e Caroline po quella clamorosa con la Ca- Eastbourne sono rientrata do- (04,06 e 07) eseconda ammonizione, sullo Trarne un pronostico non è uomini (ore Wozniacki (n.1), a dispetto del priati nel 2004 e quella di 2 an- po 11 mesi per le operazioni al Nadal (010).stesso campo, nella semifinale semplice anche se la logicacontro Clijsters, per ingiurie al- 22): Nadal (Spa) c. 28 in classifica. Oppressa dal ni fa, con la Clijsters, quando fu piede, sono comunque felice». suggerisce Djokovic, ma è 14la giudice di linea, perde la te- Djokovic (Ser) pronostico e dal desiderio di espulsa dopo la seconda ammo- Anche se non stringe la mano più facile scommettere che dista, con l’arbitro. E, già tesissi- In tv: diretta su vincere lo Slam n. 14, Serena ce- nizione, per ingiurie al giudice all’arbitro. grandi finali ne giocherannoma, crolla 6-2 6-3 in un’ora 13’. Eurosport de a sorpresa il primo set, ab- di linea. © RIPRODUZIONE RISERVATA ancora. Le finali dello Slam di Nadal: una in Australia,OGGI FINALE UOMINI (v.m.) Dall’erba al cemento, da Wimbledon agli Us Open. Che gerisce Brad Gilbert, già coach di Agassi e Murray. Facevano la spac- sun coach insegnerà mai a scivola- re sul cemento, è troppo pericolo- 6 a Parigi, 5 a Gazzetta.it cos’hanno di speciale Novak Djo- cata ovunque. Sconvolgendo le re- so per il corpo», puntualizza Nole. Wimbledon e 2Occasione kovic e Rafa Nadal per arrivare an- cora insieme alla sesta finale del- gole, scivolando anche sul duro, ri- schiando caviglie e giunture, com- Ma così si guadagna quella frazio- ne di secondo in più rispetto al con- agli Us Open. IL CEMENTO IN TEMPOper Nadal 28 l’anno, oggi a New York, rivincita pensando con il fisico elastico. Lo sueto colpo in anticipo, ormai con- REALE: I COMMENTI E di New York 2010? Sono i migliori stesso che Djokovic ha ricevuto da suetudine fra i più forti. Un niente LE FOTO PIU’ BELLELa rivincita atleti, i più resistenti, quelli che, anche dopo tre ore dell’ennesima Madre Natura, ma che allena con esercizi specifici di allungamento. che rubi all’avversario. «Soffocan- dolo», precisa Justin Gimelstob, ie- Le sfide Sul nostro sito l’ampia copertura degli Us Open Nadal-Djokovic.su Djokovic battaglia di un lungo torneo di un lunga stagione, hanno benzina Mentre Nadal, più potente e pesan- te (85 kg contro gli 80 del serbo, e ri mediocre tennista, oggi attento osservatore tv. Anche grazie a scar- Rafa conduce con i video, le immagini, le interviste ai protagonisti dal per lo sprint (velocità) e il servizio più basso di 3 centimetri, 1.85 con- pe, racchette/corde che permetto- 16-12, ma nostro inviato e tutte le vincente (potenza). E, sul cemen- tro 1.88) ha comunque ereditato no di colpire in equilibri prima im- quest’anno 5-0 partite in tempo reale. Nel to scivolano, quasi volano. le gambe a molla dallo zio, ex stop- possibili», chiosa Paul Annacone, per Djokovic canale Tennis anche tre per del Barcellona, e la scivolata Rafa Nadal e ieri aiutante di Sampras e oggi di blog per capire al meglio il Elasticità «Hanno cominciato Jele- dalla terra rossa. Certo, come per Nole Djokovic Federer. dietro le quinte. na Jankovic e Kim Clijsters», sug- certe cose che fanno i grandi, «nes- REUTERS/AFP © RIPRODUZIONE RISERVATA FINALE MASCHILE ORE 22.00 IN ESCLUSIVA E IN ALTA DEFINIZIONE ONLINE SU EUROSPORT.YAHOO.IT
  • 45. LUNEDÌ 12 SETTEMBRE 2011 LA GAZZETTA DELLO SPORT 45 PALLAVOLO EUROPEO IN AUSTRIA E REPUBBLICA CECAMuro Mastro ITALIA 3 FINLANDIA 0 (25-23, 27-25, 25-21)Questa Italia ITALIA: Savani 13, Buti 2, Travica 1, Zaytsev 9, Mastrangelo 18, Lasko 11; Giovi (l), Parodi, Birarelli 6. Non entrati: Maruotti, Sabbi, Boninfante. All. Berruto. FINLANDIA: Esko 3, Kunnari 2, Shu- mov 3, Mi. Oivanen 6, Siltala 11, Ma.non si abbatte Oivanen 10; Hyvarinen (L). Sivula 7, Sam- muelvo, Tuominen 2, Lehtonen. Non en- trati: Tervaportti. All. Castellani. ARBITRI: Jacyna (Pol) e Piasetski (Biel). NOTE Spettatori: 1500. Durata set: 29’,Rimonta da 9-16 nel 1 set, 18 punti di o 32’, 28’; totale 89’. Italia: battute sbaglia- te 14, vincenti 5, muri 13, seconda linea 12, errori 25. Finlandia: battute sbagliateMastrangelo: Finlandia battuta 3-0 7, vincenti 4, muri 7, seconda linea 9, er- rori 17. Entra Bira In contemporanea 4 DAL NOSTRO INVIATO GIAN LUCA PASINI INNSBRUCK (Austria) «Siamo stati bravi quan- Berruto decide che è arrivato il momento di Lele Birarelli: il suo ingresso accelera la rimon- ta che si completa quando la guida La Slovacchia I NUMERI do c’era da fare a pugni, ma sia- mo stati anche capaci di fare Ivan Zaytsev va in battuta. Nel- l’arrivo in volata il colpo di re- di Zanini batte anche la Germania 2 vedere un volley tecnico. E’ un ni è tutto azzurro. La partita altro passo avanti di questa Ita- non cambia volto, perché la lia». Mauro Berruto è un alle- Finlandia prova a fare tutto il (a.a.) Continua a entusiasmare la Slo- possibile per restare attaccata vacchia di Zanini che supera anche la Set natore felice, anche se spossa- Germania di Lozano approfittando dei Se l’Italia vince to. Si gode i complimenti e le all’Europeo (l’attuale allenato- molti errori tedeschi (32, 10 in attacco due set con la coccole che gli arrivano da più re dei finlandesi, l’italo-argen- e 22 in battuta) e si qualifica con una Francia è certa parti. Ha «cancellato» il suo tino Daniel Castellani esatta- giornata di anticipo alla seconda fase. al 100% del mente due anni fa, in Turchia, Rischiano invece i campioni uscenti passato sportivo con un 3-0 al- della Polonia, oggi diretti da Anastasi e primo posto nel la fine abbastanza netto sulla guidava la Polonia alla vitto- Gardini, sconfitti dalla Bulgaria di girone, ma Finlandia (la squadra che lo ria). Stoychev e ora costretti a fare alme- potrebbe ha lanciato internazionalmen- Le battute finniche non fanno no un punto proprio con Zanini per en- bastarne anche te e che lo ha fatto arrivare alla ridere molto gli azzurri, anzi trare in tabellone. L’altra sorpresa arri- costringono «il Drago» Travi- va dal Belgio che mura (15 contro i 9 uno solo per panchina azzurra) e si presen- avversari) la Francia. Nessuna forma- essere ta all’ultima giornata del giro- ca a correre da una parte all’al- zione ha ancora la matematica certez-direttamente nei ne di qualificazione di questo tra del campo per inseguire le za del primo posto del girone che vale quarti Europeo con una buonissima ondivaghe ricezioni dei com- l’accesso diretto ai quarti. pagni. L’Italia anche nel secon- Girone A Vienna (Aut): Slovenia-Au- possibilità di qualificarsi diret- stria 3-0, Serbia-Turchia 3-0; Slove- 12 tamente ai quarti, quando af- do set non riesce mai a tirare il nia-Serbia 1-3 (9-25, 23-25, 25-23, fronterà quella che sulla carte fiato, ma sempre in apnea arri- 23-25), Austria-Turchia 0-3 (21-25, della vigilia era l’avversario va per prima al set point, bal- 22-25, 20-25). Oggi Turchia-Slovenia, Muri betta, si fa rimontare l’ennesi- Austria-Serbia. più difficile, la Francia vice Classifica: Serbia 6; Slovenia e Tur- Totalizzati in 2 campione d’Europa due anni chia 3; Austria 0. partite da Gigi fa in Turchia. Girone B Karlovy Vary (R.Ceca): Rus- Mastrangelo (4 La squadra di sia-Estonia 3-0, Portogallo-R.Cecavenerdì e 8 ieri), Sorpresa Ma il Belgio dopo Berruto ha già 2-3; Portogallo-Russia 1-3 (15-25, con questo 25-23, 22-25, 13-25), R.Ceca-Estoniabottino l’azzurro aver fatto soffrire gli azzurri superato il turno, 3-0 (25-20, 25-14, 25-20). Oggi Esto- nella prima giornata, ha rega- bastano 2 set per nia-Portogallo, (differita Raisport2 è secondo nella lato al torneo un’altra sorpre- 23) Rep.Ceca-Russia. classifica sa e questa sera (ore 19) saran- andare ai quarti Classifica: Russia 6; R. Ceca 5; Porto-dell’Europeo alle gallo 1; Estonia 0. no i transalpini a rischiare mol- Girone C Innsbruck (Aut): Francia-Fin- spalle del to nel match con l’Italia che po- landia 3-1, Belgio-Italia 1-3; Bel-tedesco Hubner ma volta, ma alla fine chiude. gio-Francia 3-1 (31-29, 34-36, 25-20, trebbe essere prima del girone Gigi Mastrangelo, 36 anni, è al quinto europeo, ne ha vinti 3: ’99, 2003 e 2005 TARANTINI 26-24), Italia-Finlandia 3-0. Oggi (diret- anche vincendo solo uno o 6 Cambi in campo? A questo pun- ta 16 Raisport 1) Finlandia-Belgio, (di- due set. Ovviamente questi cal- to la partita cambia faccia: an- retta 19 Raisport 1) Italia-Francia. Qualificate Quando manca coli non interessano al c.t. az- zurro che, anche se non lo ripe- te più, ha ben altre ambizioni. Ambizioni che hanno vacillato cora una volta gli azzurri vin- cono la gara di muscoli come avevano fatto il giorno prima con il Belgio, Mastrangelo d HANNO Classifica: Italia 6; Francia, Belgio 3; Finlandia 0. Girone D – Praga (R.Ceca): Slovac- chia-Bulgaria 3-2, Germania-Polonia 1-3; Germania-Slovacchia 1-3 (23-25, ancora una giornata alla anche nella seconda giornata, somma uno show personale DETTO 26-24, 24-26, 25-27), Polonia-Bulga- quando la Finlandia grazie a ria 1-3 (25-19, 22-25, 22-25, 23-25). fine della prima che lo porterà a un tabellino re- Oggi Bulgaria-Germania, Polonia-Slo- fase sono 6 le una serie di battute di Mikko cord di 18 punti (qualcosa di vacchia. squadre già Esko (regista di Casa Mode- incredibile per un centrale che Classifica: Slovacchia 5; Bulgaria 4;certe di passare na), si è trovata in vantaggio in una partita sta in campo un Polonia 3; Germania 0. il turno: Serbia, 16-9. L’Italia sbaglia tutto il terzo in meno dei colleghi FORMULA Prima fase con 16 squadre possibile (alla fine saranno 25 divise in quattro gironi. Accedono al Russia, Rep. schiacciatori). Siamo ai titoli tabellone a eliminazione diretta le pri- Ceca, Italia gli errori azzurri!), ma in quel di coda: l’Italia può iniziare a me tre, la 2a e la 3a disputeranno gli Slovacchia e punto la partita gira. Gli azzur- pensare alla terza partita, agli S ottavi mercoledì, le prime sono già ai Bulgaria ri con Savani realizzano un eventuali cambi di formazio- Mastrangelo quarti di finale (giovedì). I due gironi in punto complicato, Mauro Ber- Austria continueranno a giocare a ne («decideremo fra Buti o Bi- «Gli avversari Vienna per due posti in semifinale così ruto urla al cielo «Vai così». Da rarelli», dice Berruto, che for- pensano: guarda il come i due gironi in Repubblica Ceca a quel momento si mette in luce se pensa anche a un turn over vecchietto, cosa Karlovy Vary. A Vienna le semifinali sa-Emanuele un ragazzino di 36 anni di no- per il libero), al sogno azzurro vuoi che faccia. bato 17 e le finali domenica 18 settem-Birarelli, 30 me Gigi Mastrangelo che sotto che comincia a crescere, ma Invece le mie mani bre. PUNTI I punti in classifica sono attribu-anni rete diventa una piovra, fer- che non si può ancora confes- sono sempre lì iti come in Italia (3 al successo per 3-0 mando tutto quello che pas- sare. anche a 36 anni. e 3-1, 2 per il 3-2, 1 punto alla sconfitta sa. Anche le mosche. © RIPRODUZIONE RISERVATA Siamo partiti male 2-3). ma poi ci siamo ripresi» le Pagelle di g.l.p. Gazzetta.it DONNE BIRARELLI, INGRESSO DECISIVO NEL PRIMO SET Con Piccinini e CRONACHE, FOTO Carocci l’Italia ITALIA ZAYTSEV 6.5 Riceve quasi tutto BIRARELLI 7 Ingresso risolutivo VIDEO INTERVISTE piega la Serbia (27 palloni su 63 totali) in attacco nel primo set. Dal suo servizio E IL BLOG ON LINE SAVANI 6.5 ha fortune alterne (30%), ma con lui al servizio alla fine del primo set