COPIA OMAGGIO                                                                                                             ...
Pag. 2                                                                                                                    ...
1-31 maggio 2006                                                                                                          ...
Pag. 4                                                                                                                    ...
LA PIAZZA D'ITALIA 1/15 - 15/31 maggio 2006 - Anno XLIII - NN. 9,10
LA PIAZZA D'ITALIA 1/15 - 15/31 maggio 2006 - Anno XLIII - NN. 9,10
LA PIAZZA D'ITALIA 1/15 - 15/31 maggio 2006 - Anno XLIII - NN. 9,10
LA PIAZZA D'ITALIA 1/15 - 15/31 maggio 2006 - Anno XLIII - NN. 9,10
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

LA PIAZZA D'ITALIA 1/15 - 15/31 maggio 2006 - Anno XLIII - NN. 9,10

476

Published on

NOI VENIAMO IN PACE. Graziare la ‘Meglio Gioventù’. Aprire indiscriminatamente agli immigrati. Rifiutare responsabilità sullo scacchiere internazionale: Così la sinistra cerca di venire incontro all’altra metà di Italia - maggio 2006

LA PIAZZA D'ITALIA - www.lapiazzaditalia.it - fondato da Turchi
1/15 - 15/31 maggio 2006 - Anno XLIII - NN. 9,10 - € 0,25 (Quindicinale)

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
476
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "LA PIAZZA D'ITALIA 1/15 - 15/31 maggio 2006 - Anno XLIII - NN. 9,10"

  1. 1. COPIA OMAGGIO In caso di mancato recapito restituire a Poste Roma Romanina Abb. sostenitore da E 1000 - Abb. annuale E 500 - Abb. semestrale E 250 - Num. arr. doppio prezzo di copertina per la restituzione al mittente previo addebito - TAXE PERCUE tass. riscoss Roma-Italy LA PIAZZA D’ITALIA — Fondato da Turchi — 1/15 - 15/31 maggio 2006 - Anno XLIII - NN. 9,10 - € 0,25 (Quindicinale) Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - D. L. 353/2003 (conv. in L27/02/2004 num. 46) art. 1 - DCB-Roma ESTERI ECONOMIA Il Paese fifty fifty LA PIAZZA D’ITALIA Il Governo Prodi Ehud Gol, “il più costoso alle soglie il ruolo dell’Italia e della Storia della Per la vostra pubblicità il Medio Oriente del referendum Repubbica” telefonare allo 800.574.727 — a pagina 4 — — a pagina 5 — di Francesco Di Rosa NOI VENIAMO IN PACE O ra che l’elezione unipartisan del Presidente della Repubblica ha restituito una parvenza di serenità e partorito il governicchio Prodi, ora che le ammini- strative hanno reso noto a tutti quanto saturi di politi- ca siano gli italiani, nell’a- rena politica è tempo di ricominciare a lavorare. Sotto il parafulmine dello scandalo calcio, che ha provvidenzialmente scosta- to i riflettori della pubblica opinione, il leader dell’op- posizione Berlusconi ha garantito da parte della Cdl www.lapiazzaditalia.it un’opposizione responsabi- le. Non sarà facile. Lo “0 a 0” delle politiche era il peg- gior risultato che ci si potesse attendere. Le amministrative si sono risolte in un nulla di fatto. Così, in un Paese spaccato come l’Italia, a forte rischio d’instabilità, la vittoria risi- cata delle sinistre alle ulti- me politiche presenta dav- vero forti rischi. Cdl e Unione oltre che per “forma mentis” e program- ma sono l’una il rovescio speculare dell’altra e una situazione “50 e 50” non lascia presagire nulla di buono. Sfogliando l’agenda dei prossimi appuntamenti, si può intuire che, nonostante l’estate alle porte, non sarà un inizio soft per il gover- no. Ma nemmeno per l’op- posizione. Sia l’Unione che la Cdl infatti, saranno chiamati a Graziare la ‘Meglio Gioventù’ testare la propria solidità e compattezza in occasione di un test chiave per il pro- Aprire indiscriminatamente agli immigrati sieguo: il referendum con- fermativo della riforma costituzionale di giugno. Rifiutare responsabilità sullo scacchiere internazionale: Entrambe le parti scricchio- lano, ma se scricchiola la Cdl è un conto, si può Così la sinistra cerca di venire incontro all’altra metà di Italia rimediare; se a scricchiolare è l’Unione, invece, si va tutti a casa, Presidente della LA VIGNETTA Repubblica permettendo. Ricco, continuamente aggiornato: arriva Nel corso dell’ elezione di Napolitano, peraltro, l’Udc, finalmente sul web il nuovo punto astenendosi, ha mostrato di riferimento per i giovani e per un grande disciplina di coali- zione ritenendo di adeguar- nuovo modo di fare politica in Italia si alla linea dei suoi alleati, nonostante la pensasse www.lapiazzaditalia.it diversamente. Certo, non ci stupiremmo se alla prossi- Una Piazza di confronto aperta al ma occasione, Casini & co. tentassero di far pesare – a dibattito su tutti i temi dell’agenda proprio vantaggio – questo “atto di responsabilità”. politica e sociale per valorizzare nuove I succitati prossimi appun- idee e nuovi contenuti tamenti, dunque, costitui- scono delle grosse occasio- ni, ma anche grossi rischi per entrambi gli schiera- menti. Per le amministrative di Continua a pag. 8 ISSN 1722-120X 50009 > 9 771722 120000
  2. 2. Pag. 2 1-31 maggio 2006 LA PIAZZA - ATTUALITÀ D’ITALIA Mafia, bambino sciolto nell’acido: Omidicio D’Antona: confermati 3 Camorra: catturato dai Carabinieri tre ergastoli per i cacerieri ergastoli, assolti 4 irriducibili pericoloso boss latitante nell’avellinese Napoli (Adnkronos) - I carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna (Napoli), Roma (Adnkronos/Ign) - La Corte d’Assise d’Appello di Roma ha conferma- Palermo (Adnkronos/Ign) - Giuseppe Di Matteo, il figlio undicenne del pen- hanno catturato a Baiano (Avellino) il latitante Raffaele Orefice, 35 anni, pregiudi- to le condanne all’ergastolo nei confronti di Nadia Desdemona Lioce, Roberto tito Santino, fu assassinato l’11 gennaio del ‘96 dopo due anni di prigionia. cato, ritenuto reggente del clan camorristico degli ‘Orefice’ operante nell’area Sud Morandi e Marco Mezzasalma per l’omicidio di Massimo D’Antona, docente Tre condanne all’ergastolo e una a 14 anni di reclusione sono state inflitte dei paesi vesuviani della provincia di Napoli. L’uomo si era dato alla macchia il 16 di Diritto del lavoro a ‘La Sapienza’ di Roma assassinato dalle Br il 20 mag- dalla Corte d’Assise di Palermo a quattro esponenti delle famiglie di Cosa marzo scorso quanto il Tribunale di Nola (Napoli) lo aveva condannato a 26 anni di gio del ‘99. Sono stati assolti invece i 4 irriducibili Br Antonino Fosso, reclusione per associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidi e tentati omici- Nostra di Agrigento e Caltanissetta, accusati di essere stati i ‘’carcerieri’’ di Francesco Donati, Franco Galloni e Michele Mazzei. di, estorsioni, usura, traffico di stupefacenti. Giuseppe Di Matteo. Il commissario straordinario si dice seriamente preoccupato perché non si aspettava una situazione simile. Intanto si discute delle sanzioni da applicare ai club coinvolti Calcio, Rossi lancia l'allarme e Galliani apre alle dimissioni senza i club italiani - dice il segretario ciati nei giorni scorsi dal capo dell'Ufficio generale della Uefa, Lars-Christer Olsson Indagini Francesco Saverio Borrelli, ai -, ma potrebbe anche accadere''. ''personaggi più rilevanti di questa vicen- Un'ipotesi che qualora dovesse verificar- da''. L'unica data certa, per ora, è quella si sarebbe giustificata da questa ''situazio- fissata per l'audizione del patron della ne d'emergenza''. In Italia, intanto, ci s'in- Lazio, Claudio Lotito, prevista per il 9 giu- terroga su quale, fra le sanzioni che si gno. A dirigere le convulse attività di que- prospettano, sia la più equa da applicare sti giorni della Federcalcio, al fianco di ai molti club coinvolti nella vicenda. Fra Guido Rossi, non ci sarà il magistrato, ex le voci in campo c'è quella dell'ex vice- capo di gabinetto del ministro Castelli, procuratore della Figc, l'avvocato Mario Settembrino Nebbioso. La quarta commis- Stagliano, che ribadisce i suoi pronostici: sione del Consiglio Superiore della Juventus in serie B con la Fiorentina, Magistratura gli ha negato all'unanimità Milan e Lazio salve, o quasi. E Capello? l'autorizzazione a ricoprire l'incarico di Rimarrebbe nella serie cadetta? Un altro vice del Commissario straordinario. La tormentone al quale i più maliziosi decisione dovrà comunque passare al hanno già dato una risposta dopo la pub- vaglio del plenum mercoledì prossimo. blicazione delle foto che ritraggono il ''Visto il delicato momento in cui si trova- tecnico a Pantelleria in compagnia dell'ex no i magistrati coinvolti nelle intercetta- Roma (Adnkronos/Ign) - Una situazione solo poche ore, quelle seguenti al pareg- dirigente della Roma, Franco Baldini, e i zioni dell'inchiesta sul calcio - fanno sape- più grave del previsto. A lanciare l'allar- gio sul suolo elvetico della nazionale gui- futuri vertici del Real Madrid, Ramon re alla I° Commissione - la decisione era me è stato il Commissario Straordinario data da Lippi. Poi, come in un incubo Calderon e Pedrag Mjatovic. scontata. E comunque c'era un vero e pro- Guido Rossi, secondo quanto riportato da ormai ricorrente, sono tornate a tenere Oggi Capello ha incontrato il ds bianco- prio problema di autorizzazione per que- Sky Tg24. Rossi si sarebbe detto seria- banco altre questioni, quelle ben note e nero Alessio Secco e l'amministratore sto tipo di incarico, considerato che mente preoccupato della situazione che lontane dal rettangolo di gioco, quelle delegato Carlo Sant'Albano per parlare di Nebbioso sarebbe dovuto diventare il si è creata nel mondo del calcio, ammet- che passano per le procure e gli organi di mercato ma anche del suo futuro, che vicecommissario di una federazione spor- tendo che non si aspettava una situazio- giustizia sportiva. La bufera non è finita e rimane incerto. Fra le ipotesi circolate vi è tiva come la Figc''. A proporre di dire no ne del genere. Il commissario ha anche potrebbe coinvolgere altri 'attori' di que- quella di una disponibilità della Juve a alla richiesta di Nebbioso è stato il presi- stilato un sintetico e preoccupante bilan- sto mondo, come dimostra l'apertura di lasciarlo andar via ma alla condizione che dente della commissione Nello Stabile, cio sulla situazione del mondo del pallo- Adriano Galliani alle dimissioni dalla pre- sia lui a dare le dimissioni, rinunciando togato di Unità per la costituzione. Il ne, sconvolto dal caos delle intercettazio- sidenza di Lega ''una volta riscritte le così a un anno di contratto e alla cospicua Presidente del Coni, Gianni Petrucci, ni telefoniche, che arriva il giorno dopo regole''. E mentre l'ormai ex vicepresi- somma prevista in caso di esonero. d'intesa con il Commissario Straordinario la prima amichevole premondiale degli dente Maurizio Zamparini chiede ''giusti- L'incontro è durato quattro ore. Le parti della Figc ha deciso di non provvedere azzurri contro la Svizzera. Impossibile zia e non giustizialismo'', dall'Europa cal- sono comunque costrette a prendere ad alcuna nomina in sostituzione di separare le due cose, malgrado gli appel- cistica arriva l'ennesimo avvertimento, tempo in attesa che si chiarisca la situa- Nebbioso, lasciando allo stesso li in tal senso rivolti dallo stesso Rossi. Le sempre più simile a una minaccia: zione sul fronte giudiziale. Lunedì prossi- Commissario la diretta competenza del valutazioni di tipo calcistico sono durate ''Nessuno vuole le competizioni europee mo cominciano gli interrogatori, annun- Settore Norme e Regolamenti. La fine di un’illusione scoperchia uno spaccato inquietante di società italiana L’anno zero del mondo del calcio La tempesta nel mondo del prova dalla nuda e cruda real- garanzia è già noto il numero l’elezione dell’ex procuratore calcio ancora infuria e la fede tà dei fatti: il calcio come tanti di 41, destinati a ex vertici generale di Milano, dei più appassionati vacilla scandali degli anni passati. della Figc, a dirigenti di Club Francesco Saverio Borrelli a sempre più, messa a dura Innanzitutto prende sempre e a responsabili sempre della capo dell’ufficio indagini più piede ormai, la posizione società Gea. della Federcalcio. Borrelli a egemonica nel calcio italiano Intanto a Torino proseguono sua volta, ha nominato come LA PIAZZA D’ITALIA di una società di intermedia- gli accertamenti sull’ipotesi di suo braccio operativo il fondato da TURCHI zione costituita da procutato- falso in bilancio, di cui i mag- colonnello Federico Via E. Q. Visconti, 20 ri, figli di gente che conta e giori indagati sono Moggi e D’Andrea, in passato attivo 00193 - Roma manager del pallone: la Gea; Giraudo, in pratica l’ex consi- collaboratore del pool mani il reparto operativo dei cara- glio di amministrazione della pulite e oggi comandante Luigi Turchi binieri di Roma, ha redatto Juventus. provinciale della Guardia di Direttore una lista di coloro che aveva- A Coverciano invece, tra Finanza a Bergamo. Il secon- Franz Turchi no diretti rapporti con la Gea dubbi e sospetti il clima non do è la crescente pressione e lo scenario è allarmante: 3 è di certo quello ideale per su Galliani, solamente per Co-Direttore presidenti di serie A, De Luca preparare un campionato del evitare anche il collasso della Lucio Vetrella (Siena), Foti (Reggina), mondo; per questo forse, per Lega è stato riconfermato Direttore Responsabile Spinelli ( Livorno), ben 29 tirare un po’ su il morale e presidente, rinviando a set- allenatori, 28 dirigenti e la dar fiducia ai giocatori, Rossi tembre la necessità di proce- Proprietaria: Soc. EDITRICE EUROPEA s.r.l. bellezza di 262 giocatori. La e Petrucci si sono recati sul dere a nuove elezioni. Terzo Registrato al Tribunale di Roma n. 9111 - 12 marzo 1963 finanza sta portando avanti posto. Rossi, il Commissario la divulgazione della inter- Concessionaria esclusiva per la vendita: S.E.E. s.r.l. Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma delle indagini su accertamen- nominato per riscrivere le cettazione di Moggi che il www.lapiazzaditalia.it ti fiscali e presunti conti regole dopo la bufera, ha 9/02/05 chiama Pietro De E-mail: info@lapiazzaditalia.it segreti all’estero sempre della ribadito che il ritiro di Lippi Angelis, addetto stampa di Gea, al cui capo c’era come si riguarda la sua personale sen- Mastella, per richiedere aiuto Manoscritti e foto anche non pubblicati, e libri anche non recensiti, non si restituiscono. Cod. ISSN 1722-120X sa, Alessandro Moggi, accusa- sibilità; Lippi ha quindo contro Ermanno Pieroni ex Stampa: EUROSTAMPE s.r.l. to di concorrenza illecita con incassato la sua conferma di presidente dell’Ancona, reo Via Tiburtina, 912 - 00156 Roma minacce e violenza. ct, ma dopo il mondiale, di averlo attaccato durante FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI MARZO 2006 A questo punto e dopo la dovrà ancora chiarire ai magi- un’intervista. De Angelis scri- GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti verifica dei dati in possesso, i strati le presunte ingerenze ve il testo da diffondere e dagli abbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione scrivendo a S.E.E. s.r.l. - Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma. Le informazioni custodite pm. Palamara e Palaia hanno nelle convocazioni in Moggi corregge e orienta. nell’archivio dell’Editore verranno utilizzate al solo scopo di inviare copie del giornale (Legge 675/96 tutela dati perso- deciso probabilmente di cam- Nazionale con giocatori Gea Tra plusvalenze, scommesse nali). La responsabilità delle opinioni espresse negli articoli firmati è degli autori. biare titolo di reato nei con- a farla da padrona, non ulti- e indagini in corso, con un fronti delle persone coinvolte me le convocazioni dei cal- mondiale alle porte, consta- Per informazioni e abbonamenti e procedere con la più grave ciatori gestiti dal figlio tiamo amaramente la fine di chiamare il numero verde: delle accuse possibili: asso- Davide. un’illusione e un anno zero ciazione a delinquere, finaliz- Infine mercoledì 24 maggio, dagli sviluppi imprevedibili. zata a frode sportiva. Per ciò diversi fatti e passi importan- che concerne gli avvisi di ti: il primo è stato di certo Ilaria Parpaglioni
  3. 3. 1-31 maggio 2006 Pag. 3 LA PIAZZA - INTERNI D’ITALIA Giustizia: Mastella, mi scuso con famiglia Il portavoce di AN, Andrea Ronchi: “Non ci 2 Giugno: Napolitano, necessario clima di Calabresi se non ho telefonato sono le condizioni” responsabile collaborazione Lussemburgo (Adnkronos/Aki) - Il ministro della Giustizia Mastella, si e’ scusa- Roma (Adnkronos/Ign) - ‘’Non ci sono le condizioni politiche per accettare le offer- Roma (Adnkronos) - ‘’Nulla e’ piu’ necessario, ora, che un clima di operosita’ e di to con la famiglia Calabresi per non aver telefonato per comunicare in anticipo te per le presidenze di commissione’’. Lo ha annunciato il portavoce di Alleanza responsabile collaborazione, nel libero confronto delle idee e delle posizioni politi- la notizia della grazia concessa a Bompressi. E’ stato lo stesso Guardasigilli a nazionale, Andrea Ronchi, dopo il vertice della Cdl. Nel corso della riunione, spie- che’’. E’ quanto sottolinea con forza il Presidente della Repubblica Giorgio dirlo alla Rai, a Lussemburgo dove si trova per il consiglio Giustizia. Ha affer- ga, si è ‘’confermato ancora una volta il profondo legame di tutti i partiti del cen- Napolitano, nel messaggio televisivo indirizzato agli italiani in occasione del 2 mato, ‘’chiedo scusa se, come leggo dai giornali, non c’e’ stata l’idea di telefo- trodestra’’. ‘’Si è parlato delle commissioni ordinarie, si sono esaminate le dichia- Giugno, ‘Festa della Repubblica’. ‘’Corrispondere a questa necessita’ sara’ l’impe- nare per anticipare quello che sarebbe stato il gesto di clemenza’’. razioni di intenti su presunte aperture, ma non ci sono le condizioni’’. gno della mia presidenza’’, aggiunge significativamente il Capo dello Stato. Ecco il perché e il per come del Governo più costoso della Storia della Repubblica Prodi vara la sua squadra A più di un mese dalla soffertissima contentino della presidenza della re come questi tre ministeri chiave Cesare Damiano, sempre in quota sua elezione al conferimento del vittoria elettorale della coalizione di Commissione affari costituzionali; in siano stati all’appannaggio di uomini DS, il Ministero del lavoro e a Fabio mandato, ma evidentemente le diffi- centro-sinistra nei confronti della verità anche il Ministero affidato a di fiducia del Premier e crediamo noi Mussi quello della ricerca universita- coltà maggiori le troverà più in là Casa delle Libertà guidata da Silvio Rosy Bindi, quello della Famiglia, ci saranno le prime teste che cadranno ria. La Margherita ha invece ottenuto quando si discuteranno in Berlusconi, il neo eletto Presidente appare un po’ poco, soprattutto nei momenti infuocati che Prodi per Rutelli, come già ricordato, il vice Parlamento le questioni calde come il della Repubblica, Giorgio Napolitano ricordando come la esponente della dovrà affrontare nel corso del suo premierato e il Ministero dei Beni ritiro dei militari italiani dall’Iraq, ha affidato l’incarico di formare il Margherita era stata nel precedente mandato, più breve possibile ci Culturali, ha poi piazzato Gentiloni riforma legge Biagi, Pacs, rapporti col nuovo governo al leader, probabil- governo Prodi, Ministro della Sanità. auguriamo ovviamente noi. alle Comunicazioni, Fioroni Vaticano, legge finanziaria eccetera; mente pro tempore aggiungiamo noi, Non particolarmente contenti saran- Per quanto riguarda Rifondazione all’Istruzione; i verdi hanno visto la nostra opinione è che il Professore Prodi, che nonostante il mese di no senz’altro gli esponenti dell’Italia Comunista, dopo aver ottenuto la inserito il nome del proprio segreta- cercherà di concedere ai suoi alleati tempo avuto per definire la nuova dei Valori a cui era stato promesso Presidenza della Camera per rio, Pecoraro Scanio, al dicastero della sinistra più estrema, che rap- compagine governativa ha lasciato addirittura il Ministero degli Italiani Bertinotti, ha visto un altro suo rap- dell’Ambiente, il già menzionato presentano un buon quarto del suo molti suoi alleati ed importanti espo- all’estero, Ministero poi del tutto abo- presentante, Paolo Ferrero, inserito Mastella infine che ha ottenuto l’im- elettorato, “spago” per ciò che riguar- nenti di partito, vogliamo usare un lito con grande gioia dei Senatori uli- nella compagine governativa, a capo portantissimo Ministero della da la politica estera, per avere così eufemismo, abbastanza insoddisfatti. visti eletti nelle circoscrizioni estere, del Ministero delle Politiche sociali, il Giustizia.Tirando le somme possiamo mani libere in quella interna. Tra i più insofferenti ci sono gli che hanno protestato fino a pochi quale poco prima di giurare di fronte dire Prodi sembra, in questo primo Comunque il neonato governo oltre esponenti della Rosa nel pugno che minuti prima che si votasse al Senato al neo Presidente della Repubblica, momento, esser riuscito col bilancino ad essere più numeroso, tra ministri e si vedono rappresentati dalla sola la fiducia al governo allestito dal Napolitano, è già andato all’attacco del farmacista a trovare gli ingredien- vice e sottosegretari, esso è composto Emma Bonino fatta Ministro dei rap- Professore. Italia dei Valori che è dichiarando apertamente di voler ti giusti per accontentare tutta la sua da 99 persone contro le 82 del gover- porti con le istituzioni europee e il riuscita ad inserire però il fondatore creare in Italia una società multi etni- coalizione, nove ministeri ai DS, sei no Berlusconi, costerà alla fine del commercio estero, Ministero senza del partito, Antonio Di Pietro al ca, abolire la legge Fini sulla droga e alla Margherita, uno per ogni cespu- quinquennio, ove vi arrivasse, una portafoglio per di più, dopo che si Ministero delle infrastrutture, la riforma Biagi. A sorpresa invece il glio e anche dicasteri ai suoi fedelis- cifra mai raggiunta: 73 milioni e era accesa furibonda la lotta per il Ministero diviso in due con l’espo- Ministero della salute è stato affidato simi, aiutato in questo anche dai mezzo di euro; ben il 230 % in più dicastero della Difesa tra la stessa nente indipendente del PdCI, alla diessina Turco, all’ex sindacalista tempi lunghi che ci sono stati dalla rispetto al precedente, secondo il cal- esponente radical-socialista e il Alessandro Bianchi, il quale ha avuto colo fatto dal quotidiano finanziario segretario dell’Udeur Clemente le competenze dei Trasporti, dicaste- Italia Oggi. Questo poiché Prodi è Mastella, Ministero andato poi al ro che ai tempi di Lunardi era giusta- stato obbligato ad impiegare molti fedelissimo del Professore Arturo mente fuso con quello delle infra- esponenti non eletti in alcuna delle Parisi. Tra i poco felici si possono strutture. Tornando a D’Alema, il pre- due Camere, 63 sono i non parlamen- tranquillamente menzionare anche sidente dei DS, è stato nominato vice tari rispetto ai soli 9 del governo Fassino, che perso il braccio di ferro premier insieme a Rutelli, ed in più si Berlusconi, per ovviare alla sua risica- con D’Alema per le poltronissime, è è accasato alla direzione della tissima maggioranza soprattutto al stato confermato segretario dei DS e Farnesina, inoltre come già ricordato Senato e quindi costoro non benefi- sarà proprio lui a traghettare i post- ha incassato la vittoria interna al ciando dello stipendio da deputati comunisti nel nascente, soggetto Partito, relegando Fassino al ruolo di dovranno essere profumatamente politico, il fantomatico partito demo- notaio della creazione del nuovo par- remunerati. D’altro canto una promes- cratico casa di tutto il centro sinistra. tito democratico. Possono invece sa elettorale del Professore è stata già Nella squadra di governo dei DS a essere iscritti al ruolo di “uomini del disattesa, quella di inserire il 30 % di sorpresa non fa parte neppure presidente” il già ricordato Arturo donne al governo, esse infatti sono Luciano Violante, ex presidente della Parisi, alla Difesa, Giuliano Amato molto meno del preventivato oltre che Camera dei deputati, ex capogruppo agli Interni e dulcis in fundo, il bel- di quanto promesso, ma come si dice DS e “faro”politico della corrente lunese Tommaso Padoa Schioppa chi ben inizia è a metà dell’opera. delle toghe “rosse”di Magistratura all’Economia, economista di fama Democratica, al quale è stato dato il mondiale in carica alla BCE, da nota- Giuliano Leo Il Presidente che sdoganò la parola patria Il nostro bilancio del settennato Ciampi La palla passa a Napolitano. molto – ha cessato di essere riuscito – di superare le ata- lità cronica che ha fatto dinanzi all’immagine di È innegabile, Ciampi si è Un’elezione controversa, prerogativa d’una sola parte. viche divisioni di campo dell’Italia un Paese a metà. Ciampi, questo - prima che distinto per il grande senso senza larghe intese e che Anche D’Alema oggi parla di figlie della guerra civile? Grazie a Ciampi, si è inaugu- Presidente – “nonno d’Italia” di equilibrio, che l’ha con- trova come pietra di parago- Patria. No, non è un miraco- È con la parola magica rata una stagione nuova – che contrito e commosso si dotto a quella pacatezza ne una figura pesante: Carlo lo. Patria, con la risurrezione dei all’insegna dell’unità e dei accostava con somma reve- indispensabile per la funzio- Azeglio Ciampi. È opera del Presidente valori del Risorgimento, che valori condivisi: dal renza alle bare dei caduti a ne che un buon Presidente Il Presidente uscente ha con- Ciampi, in grado come nes- Ciampi ha inteso andare Risorgimento alla Resistenza, Nassiriya? deve svolgere. In questi sette cluso nel migliore dei modi il suno di far cadere questo oltre, affrancarci finalmente alla Costituzione, ai colori Destra e sinistra hanno senso anni egli ha rappresentato la proprio settennato tenendo insopportabile tabù eretto da un passato così pesante della bandiera, al raccogli- se si confrontano su un ter- parte più sana della società fede alla parola data: non ci dal culto per la Resistenza. che non ci ha consentito mai mento dinanzi ai caduti per reno comune, se condivido- italiana, quella più integra e s sarebbe stato un Ciampi bis – Come omettere poi l’impor- di decollare come popolo e la libertà. no i valori fondamentali in aggia aveva detto - e così è stato. tanza del tentativo – in parte ci ha costretti alla conflittua- Chi non si è emozionato cui credono. Il concetto Nei momenti più delicati del Ha contravvenuto a una Patria, che una scellerata suo mandato egli ha mostra- regola della politica – il bluff damnatio memoriae aveva to fermezza e fatto continua- – e di questo lo ringraziamo cancellato dai nostri cuori, è mente appello alla concor- immensamente. Ha detto no, uno di questi, il più impor- dia, facendo con ciò meglio nonostante fosse l’unica per- tante. di tutti Presidenti che la sonalità ad unire i due poli. L’operato di Ciampi, tra l’al- Repubblica ha visto salire al Grazie al suo operato, gran- tro, è caduto in un momento Quirinale. de ma discreto, puntuale, ma davvero critico per la storia Ciampi rappresenta la cesura non pedante, nel pieno d’Italia. tra una concezione dell’Italia rispetto del ruolo, ha inter- In mezzo c’è stato l’11 set- vecchia ed una nuova. pretato la propria carica nel tembre, il tributo di sangue Questa nuova dice Patria miglior modo possibile: né pagato dall’Italia in Iraq, la non Paese; cittadini non come Scalfaro, né come crisi economica, la stagione popolo. Cossiga. del terrorismo internaziona- E dicendo Patria venera i L’ex Presidente della le. propri padri. Questa nuova Repubblica passerà agli È stato uno sprone importan- Italia va orgogliosa del suo annali come la figura – sag- te, in tempi di crisi a tutti i Risorgimento come della gia e carismatica – in grado livelli. Non ha ceduto alla Resistenza e ricopre di onori, di rispolverare il concetto di retorica masochista del decli- non d’improperi i propri Patria, senza vergogna. Anzi, no, ammonendo tutti coloro caduti. grazie a lui, il termine Patria che cedevano ad essa come È stato davvero il Presidente è tornato a dominare i dinanzi a un destino inelutta- di tutti gli italiani, il cui discorsi ufficiali, a dar bile. amore gli si è riversato sostanza alle ricorrenze “L’Italia ce la farà” – ha detto addosso come ai tempi di importanti. Ma soprattutto, – e le sue parole hanno con- Pertini. Allora era però più grazie a lui, l’idea di Patria – tagiato d’entusiasmo persino facile. almeno nella forma ed è già i più giovani. Francesco di Rosa
  4. 4. Pag. 4 1-31 maggio 2006 LA PIAZZA - ESTERI D’ITALIA Apertura degli Stati Uniti sul IRAQ Darfur, due gruppi ribelli ignorano programma nucleare iraniano l’ultimatum Gulf News, Emirati Arabi Uniti – Il Primo Ministro iracheno Nuri Al Maliki El Mundo, Spagna – Due gruppi ribelli della regione sudanese del ha proclamato lo stato d’emergenza a Bassora, nel sud del paese, dove The New York Times, Stati Uniti – Il Segretario di Stato Condoleezza Rice Darfur, la fazione di minoranza del Movimento di liberazione del Sudan le violenze sono in rapido aumento. Solo nel mese di maggio sono stati ha annunciato che il governo statunitense è disposto a partecipare a nego- (Mls) e il Movimento per la giustizia e l’uguaglianza (Jem), hanno igno- uccisi almeno 140 civili iracheni e nove soldati britannici. ziati diretti con l’Iran insieme agli alleati europei se Teheran sospenderà il rato l’ultimatum dell’Unione Africana per firmare un accordo di pace con suo programma nucleare. Il Ministro degli Esteri iraniano Manushehr il governo sudanese. Il 5 maggio Khartoum e la fazione di maggioranza Mottaki ha risposto che il governo è disposto a discutere con Washington, dell’Mls avevano firmato un accordo di pace per mettere fine alla guer- ma non a rinunciare all’arricchimento dell’Uranio. ra civile nel Darfur. Ehud Gol, l’Italia può recitare un ruolo molto importante in Medio Oriente Il ritiro dalla Cisgiordania, con o senza trattative con il governo palestinese Arrivato al termine del suo man- accettare un paese arabo sia con lo sgombero di Gaza, pren- uscire da una parte del nostro, Gush Ezion, il terzo a nord in porto instauratosi negli ultimi dato in Italia Ehud Gol ripercor- possibile per l’Europa iniziare dendosi un rischio enorme. Con per molte persone, storico terri- Samaria; se sarà possibile per cinque anni trai Governi italiano re insieme a noi il passato un percorso o accettare Israele; il ritiro da Gaza Sharon è stato torio e dopo trentotto anni, tre noi instaurare nel futuro un dia- e israeliano, alla luce del cambio recente del conflitto israelo- possiamo anche vedere la situa- visto sotto una nuova luce generazioni cresciute dentro la logo con un Governo palestine- di Governo in Italia, come palestinese facendo il punto zione con la Turchia, sono già anche da altri. Per noi Sharon ha striscia si Gaza, ma abbiamo se che accetterà il diritto di pensa possa mutare la politica sullo stato dei rapporti tra dieci anni che si parla della pos- sempre rappresenato la sicurez- fatto questo perché così era più Israele a vivere, che smantellerà nei rapporti intergovernativi e Israele e UE. Pubblichiamo per sibilità di allargamento za di Israele, per noi sicurezza facile seguire gli interessi della il terrorismo e accetterà tutti gli nell’atteggiamento del Governo intero il testo dell’intervista rila- dell’Europa alla Turchia. L’UE è di Israele vuol dire pace. Per sicurezza di Israele dal punto di accordi internazionali, possiamo italiano nei confronti di Hamas? sciata a La Piazza d’Italia. un club chiuso, è molto difficile alcuni c’è voluto più tempo per vista professionale della sicurez- arrivare ad un accordo e con R: “L’Italia, anche in una con- D: Ambasciatore Gol, nella pre- entrate in questo club. capire che alla fine Sharon ha za ma anche da un altro aspet- questo Governo se non sarà versazione, in un incontro con cedente legislatura le Istituzioni Noi, Israele, dal nostro punto di sempre lavorato per la sicurezza to, oggi quando loro fanno possibile dialogare o arrivare ad D’Alema, con Prodi e altri, loro Europee attraverso l’impulso vista abbiamo firmato nel ’75 già e quindi per la pace, ma alla attacchi contro noi – continuano un accordo, sarà possibile per hanno già dichiarato forte e dell’On. Turchi promossero trentun anni fa un accordo di fine piano piano è stato capito.” con attacchi contro noi – la noi entrare in questo processo chiaro che l’Italia occupa la stes- un’inchiesta sull’impiego dei associazione con l’UE, abbiamo D: Ambasciatore, abbiamo toc- comunità iternazionale accetta in modo unilaterale.” sa linea di tutti i Paesi Europei in fondi arrivati all’ANP da parte rinnovato questo accordo venti cato l’argomento del ritiro da in questo momento la leggitti- D: Ambasciatore, l’Iran quasi questo momento, linea incentra- della UE che ha finito per sco- anni dopo, nel 1995 alla vigilia Gaza, è noto come all’interno mità totale delle nostre risposte, giornalmente minaccia Israele, ta sulle tre precondizioni di cui perchiare un vaso di pandora di dell’accordo di Barcellona, in dell’opinione pubblica israelia- questa è un’autodifesa, ieri per la sensazione è che l’obiettivo di abbiamo parlato prima. Io credo corruzione e collusione con questo momento questo è suffi- na si siano alzate delle critiche noi non era possibile con la cri- tali esternazioni vada ricercato che questa intimità di rapporti frange terroristiche all’interno ciente. Ma, posso dire che negli verso il ritiro, critiche che si tica internazionale, a torto o a più in dialettiche interne alla tra Italia e Israele non interessi dell’organizzazione palestinese. ultimi anni la tensione che era proponevano soprattutto di sol- ragione, oggi noi entriamo Repubblica Islamica: quanto c’è solamente ad Israele, credo che In molti hanno aperto gli occhi, parte integrante del nostro rap- levare l’interrogativo se davvero anche a Gaza quando rispon- di realmente pericoloso nelle sia un interesse direttamente ita- ma alla luce dei fatti lei trova porto con l’Europa è svanita, il ritiro fosse la strategia giusta diamo ad attacchi terroristici e dichiarazioni del Presidente ira- liano, in questi cinque anni la sufficientemente mutata la poli- oggi il rapporto è molto sincero; per ottenere maggiore sicurezza non c’è una parola della comu- niano oltre il seminare l’odio posizione italiana è stata impor- tica UE nei confronti di Israele? l’Italia è un grande esempio antisemita e anti-israeliano? tante anche per il mondo arabo R: “Praticamente la situazione è quand’è stato possibile negli R: “Molto pericoloso. Molto soprattutto grazie ad Israele, cambiata drasticamente, Franz ultimi cinque anni sviluppare pericoloso. In questo momento l’Italia ha un rispetto più alto Turchi ha fatto un fantastico relazioni fantastiche con un ci sono tre fonti di minacce con- rispetto alle relazioni di altri lavoro nel suo incarico al paese europeo importante, con tro di noi. Una a nord di Israele, paesi europei, l’Italia può gioca- Parlamento Europeo, allo stesso altri paesi europei allo stesso Hezbollah, che continua, con re un ruolo molto molto impor- tempo oggi c’è un altro governo tempo. Israele è molto più vici- l’aiuto di Damasco e di Teheran, tante nel Medio Oriente, pratica- della Autorità Nazionale na all’Europa oggi che in passa- a creare provocazioni alla nostra mente a causa delle buone rela- Palestinese e con la vittoria di to, anche le nostre Economie, frontiera settentrionale, secondo zioni con il mondo arabo mode- Hamas era necessario per oggi se non sbaglio più del 38% aspetto è Hamas e tutti gli altri rato e anche con Israele: c’è un l’Europa aprire gli occhi; pecca- del nostro interscambio avviene gruppi terroristici che sono atti- Generale italiano alla Forza to che questo sia accaduto con questo continente e questo vi, Brigate Al-Aqsa, Jihad Internazionale nel deserto del prima, peccato che sia stato è significativo, il nostro legame, Islamica, ma con Hamas un Sinai, c’è un Generale italiano possibile per Hamas partecipare i nostri contatti con l’Europa, fuoco centrale, ma questi due nel valico di Rafah, tutto questo alle elezioni e vincere anche sono crescenti.” non sono una minaccia esisten- perché per noi era comdo con- elezioni democratiche, tra virgo- D: Ambasciatore, passiamo a ziale per il futuro del nostro fermare un Generale italiano, lette; ma la nostra situazione parlare del passato recente: il Paese, possiamo combattere anche per i palestinesi che oggi è molto chiara: tutti i paesi Generale Sharon, era visto fino contro di loro, ma Iran con que- accettano l’Italia come un gioca- europei e venticinque, la comu- a qualche anno fa come un san- sto regime fanatico e con la pos- tore equilibrato.” nità internazionale del mondo guinario ultranazionalista, ora sibilità di sviluppare potenziale D: Infine, una domanda che ci democratico hanno presentato tutti rimpiangono il suo operato nucleare è molto, molto perico- riguarda da vicino, essendo il tre condizioni ad Hamas: accet- e ci si interroga se la nuova lea- loso. Non dobbiamo dimentica- nostro giornale radicato soprat- tare Israele e il suo diritto a vive- deship, uscita dall’ultimo risulta- re mai che sessantacinque, set- tutto nella città di Roma. A re, smantellare tutte le strutture to elettorale, sarà in grado di tanta anni fa Hitler dichiarava la Roma c’è una delle comunità del terrorismo, terzo accettare continuare la sua linea politica. al di là degli impegni presi, della nità internazionale perché loro sua volontà di distruggere il ebraiche più antiche al mondo, tutti gli accordi internazionali L’opposto è capitato per Arafat. road map e delle relazioni inter- attaccano adesso un Paese non popolo ebraico e ha fatto un Roma che vuol dire anche che l’Autorità Nazionale Qual è stato secondo lei il moto- nazionali, il Generale Sharon ha da dentro Territori occupati ma terzo del lavoro, sei milioni di Vaticano e quindi un fortissimo Palestinese ha sottoscritto. Oslo, re di questo cambiamento? sicuramente interpretato al attaccano la nostra terra, così ebrei, un terzo dell’intero popo- radicamento Cristiano, questo in Washington, Quartetto, in altre R: “Era molto facile per alcuni meglio questo bisogno di nor- per noi oggi è molto più facile lo. Adesso questo Presidente passato ha spesso generato dif- parole in questo momento non settori in Europa demonizzare malità della popolazione israe- difendere Israele e anche rispar- iraniano che dichiara ogni mat- fidenza e incomprensioni: può c’è un aspetto del passato ovve- Sharon sempre e presentare liana che è poi uscito anche nel miare la vita di molte persone.” tina la sua volontà di cancellare spiegare – perché ce ne è sem- ro soldi europei senza controllo, Yasser Arafat come un angelo voto delle recenti politiche, ma D: Per quel che riguarda il ritiro Israele dalla mappa geografica. pre bisogno – in che modo vive sotto questo punto di vista della pace. Ma gradualmente in ad oggi qual è il bilancio: al riti- in Cisgiordania il nuovo Premier Allo stesso tempo, come non un ebreo della diaspora il rap- abbiamo raggiunto un risultato Europa, in altre parti del ro ha corrisposto un migliora- ha dato dei tempi all’ANP per emerge abbastanza, l’Iran è un porto con lo Stato di Israele? importante.” mondo, incluso il mondo arabo mento dello stato della sicurez- trattare… Paese estremamente ricco, con R: “La comunità ebraica a Roma D: Come pensa possano evol- e il campo palestinese hanno za? R: “La nostra posizione al riguar- riserve di petrolio per anni e è la più antica al mondo: più di versi a suo giudizio nel breve e capito perfettamente che Arafat R: “Prima di tutto, questa è la do è molto complessa, ma in anni, quando il prezzo di ogni duemila anni fa. Ma vorrei dire nel medio termine i rapporti tra era un terrorista, negli ultimi grandezza di una democrazia, poche parole: noi non possia- barile oggi è $75 e domani può che ebrei italiani sono italiani, Israele e l’UE, molti alludono anni con Intifada ha rifiutato esattamente mi ricordo sei anni mo tornare ai confini del ’67, anche arrivare al prezzo di $100 ebrei francesi sono francesi, alla possibilità di una partners- l’offerta straordinaria di Ehud fa, il Governo di Israele ha deci- perché è già un fatto che pas- per barile: è un Paese ricco!…il ebrei inglesi sono inglesi, ebrei hip più stretta quasi istituziona- Barak per Yasser Arafat: 97% dei so di ritirarsi dal Libano a causa sando per la debolezza di quel- Paese è meno ricco, ma il regi- americani sono americani, con le, lei lo ritiene possibile in pro- Territori per un accordo. Non della pressione dell’opinione le frontiere tentarono allora, per me è ricco! Ma è un regime tota- lealtà totale ognuno al suo spettiva? solo che non ha accettato, ha pubblica, questa è la grandezza quella strada, di distruggere litario, ogni iraniano può essere Paese, lealtà totale. Allo stesso R: “No, io non penso sia possi- iniziato una nuova ondata di della democrazia. C’è la possibi- Israele. Noi non possiamo per- molto ricco, condividendo que- tempo esiste per tutti gli ebrei bile. Non credo sia realistico terrorismo, in altre parole lità per un Governo anche di mettere a paesi arabi o a terrori- sta ricchezza tra tutti gli iraniani, nel mondo una seconda lealtà, credere che Israele possa dive- l’Europa ha iniziato a capire la accettare le pressioni dell’opi- sti arabi di distruggere lo Stato non è necessario per loro svi- per lo Stato di Isrele per essere nire membro dell’Unione natura del terrorismo di Yasser nione pubblica e cambiare opi- di Israele, allo stesso momento luppare altre fonti energetiche, ebrei, perché noi siamo un po’ Europea, per esempio. In Italia Arafat e la corruzione del suo nione, perché questa è la volon- abbiamo detto, anche Sharon ha non è necessaria l’energia distinti dagli altri, perché è allo come in altri paesi europei alcu- regime che amici come Turchi tà del popolo, adesso anche con dichiarato in modo molto aper- nucleare, perciò la loro ferma stesso tempo una religione, un ni pensano che essendo Israele hanno scoperto sui fondi euro- il ritiro da Gaza, la maggioranza to al podio delle Nazioni Unite, volontà di sviluppare potenziale popolo, una popolazione, un un paese democratico, molto pei; la realtà è molto triste quan- degli israeliani, per due anni, che noi accettiamo l’idea di due atomico è qualcosa di molto Paese; queste componenti tutte vicino all’Europa questo sia pos- do la metà dei soldi dei contri- negli ultimi due anni, ogni son- paesi per due popoli, anche pericoloso, anche solo permet- insieme non coesistono in nes- sibile, ma non è realistico pen- buenti dei paesi europei che daggio ha mostrato che la mag- uno Stato Palestinese indipen- tere a Theran di essere in gran- sun altra religione, nazionalità o sare che questo sia possibile per hanno pagato le tasse finiscono gioranza degli israeliani sono a dente, ma non al posto di do di produrre una bomba altro ed è per questo che questa alcuni motivi ma prima di tutto per la metà nella borsa di Arafat, favore del ritiro, anche Sharon Israele, vicino di Israele, ma sporca può ben immaginarsi vicinanza tra ebrei italiani, ebrei perché io non credo che sia per metà vanno al terrorismo e ha cambiato opinione, anche quando poniamo richieste sulla cosa significhi se si considerano di altri paesi allo Stato di Israele, possibile accettare Israele senza pochi milioni anche per Arafat e altre persone; perché hanno distribuzione demografica dei le relazioni che l’Iran intrattiene sono un fenomeno nuovo: solo accettare almeno un paese il suo entourage per vivere a fatto questo, non per fare un due Stati lo facciamo perché noi con i gruppi terroristici anti- da 58 anni, prima non era pos- arabo; ora una precondizione Parigi. Ma ritoriamo a Sharon, favore ai palestinesi ma prima di non vogliamo affidare la nostra israeliani, ma non solo, basti sibile per gli ebrei della diaspo- per essere un membro piano piano tutti i settori cui era tutto per preservare gli interessi sicurezza alla buona volontà di pensare ad Al-Qaeda e alla ra identificarsi con una causa dell’Unione Europea è natural- molto più facile per loro demo- di noi israeliani, non era possi- altri, solo noi possiamo difende- galassia di amici di Bin-Laden: la nazionale, adesso è possibile. mente essere un sistema demo- nizzare hanno capito perfetta- bile per noi rimanere con 8.500 re il nostro paese e il nostro minaccia non è solo per Israele, Credo che in ogni paese demo- cratico totale; con tutto il rispet- mete bene la necessità enorme israeliani in un area con popolo e così è nata l’idea della ma anche per Italia, Stati Uniti e cratico gli ebrei siano un prezio- to, non esiste nel mondo arabo, per Israele di difendersi e 1.500.000 di palestinesi, non era convergenza di alcuni insedia- anche paesi europei che sono so ponte tra noi e il paese dove in modo generale e in particola- Sharon, Primo Ministro di possibile per noi perdere solda- menti, per essere in tre grandi molto morbidi con una politica abitano e questo è molto molto re analizzando ogni paese un Israele, difende gli interessi di ti ogni giorno dentro Gaza; il blocchi di insediamenti di israe- di appeasment: un grande, positivo.” sistema politico pienamente Israele. L’anno scorso. Agosto ritiro da Gaza era molto trauma- liani: uno attorno a grande pericolo.” democratico e così io non credo dell’anno scorso. Sharon ha tico, molto molto difficile partire Gerusalemme e tutti i quartieri D: Ambasciatore, abbiamo par- Giampiero Ricci che non essendo possibile dimostrato di volere la pace, da Gaza perché non era facile vicino Gerusalemme, altro a lato dell’Italia e dell’ottimo rap-

×