Your SlideShare is downloading. ×
Legge Comunitaria 2009 - Art 19 - e modifiche al D.lgs. 231/01
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Legge Comunitaria 2009 - Art 19 - e modifiche al D.lgs. 231/01

1,030
views

Published on

Una presentazione che aiuta a comprendere l'evoluzione del D.lgs. 231/01, che vedrà estendere il proprio ambito di applicazione grazie all'introduzione del reato ambientale come richiesto dalla legge …

Una presentazione che aiuta a comprendere l'evoluzione del D.lgs. 231/01, che vedrà estendere il proprio ambito di applicazione grazie all'introduzione del reato ambientale come richiesto dalla legge comunitaria del 2009.

Published in: Business

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,030
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Legge Comunitaria 2009 Art. N°19 e modifiche al D.lgs. 231/01
    GETSOLUTION
    Via Fratelli Fraschini 3/9
    I – 20142 Milano
    Tel: + 39 (0)2 39661701
    Fax: + 39 (0)2 39661800
    info@getsolution.it
    www.getsolution.it
  • 2. L’U.E. nella legislazione italiana
    L’articolo 19 della Legge Comunitaria 2009 (legge 4 giugno 2010, n. 96 - Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee) prevede siano apportate modifiche alla normativa contenuta nel decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231.”
  • 3. Articolo n°19: il testo
    Articolo 19 Stabilisce che il Governo è delegato ad adottare, entro NOVE mesi dalla data di entrata in vigore della legge (10 luglio 2010), uno o più decreti legislativi al fine di recepire le disposizioni:- della direttiva 2008/99/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 novembre 2008, sulla tutela penale dell'ambiente;- della direttiva 2009/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009, che modifica la direttiva 2005/35/CE relativa all'inquinamento provocato dalle navi e all'introduzione di sanzioni per violazioni.
  • 4. Articolo n°19: l’ambito
    La direttiva prevede che vengano sanzionate condotte (imputabili a persone giuridiche) idonee a provocare danni alla salute delle persone o un significativo deterioramento dell’ambiente.
  • 5. Articolo n°19: attività illecite
    L’articolo 3 riporta un elenco di nove tipi di attività illecite che dovranno essere considerate reati quando poste in essere intenzionalmente o con grave negligenza e qualora provochino danni alla salute delle persone o un danno rilevante alle componenti naturali dell’ambiente. Tra queste, ad esempio, lo scarico, emissione o immissione illeciti nell’aria, nel suolo o nelle acque, di un quantitativo di sostanze o radiazioni ionizzanti e la raccolta, trasporto, recupero o smaltimento di rifiuti, illeciti .
    E’ inoltre previsto che siano qualificate come reati le condotte di favoreggiamento e di istigazione a commettere intenzionalmente talune delle suddette attività (articolo 4).
  • 6. Articolo n°19: le misure
    Gli Stati membri dovranno adottare misure necessarie per assicurare che i reati previsti agli articoli 3 e 4 vengano puniti con sanzioni penali efficaci, proporzionate e dissuasive, fermo restando la facoltà  di stabilire disposizioni penali più stringenti (articolo 5).
    La direttiva introduce inoltre (articolo 6) una responsabilità  penale per i reati indicati agli articoli 3 e 4, qualora siano commessi da qualsiasi soggetto che detenga una posizione preminente in seno alla persona giuridica (comma 1) anche qualora il danno si sia creato per carenza di sorveglianza o controllo (comma 2)
  • 7. Articolo n°19: i reati colposi
    Il legislatore nazionale dovrà, secondo la direttiva, prevedere l’estensione della responsabilità penale anche ai reati ambientali colposi. Viene, invece, lasciata discrezionalità  in merito alla tipologia di sanzioni pecuniarie e/o interdittive (revoca delle autorizzazioni, interdizioni dell’esercizio dell’attività , esclusione da finanziamenti, divieto di contrattazione con la P.A., etc.).
  • 8. Articolo n°19 e D.lgs. 231/01
    Gli effetti delle disposizioni della direttiva 2008/99/CE sulla disciplina nazionale relativa alla responsabilità  da reato degli enti si traducono in una estensione dell’ambito applicativo del D.lgs. 231 ai reati ambientali, ancora non trattati.
    Sarà quindi opportuno aggiornare in tempo i propri modelli organizzativi, includendo tale ambito non appena il governo emanerà un nuovo decreto recependo quindi in via definitiva la direttiva europea.
    …Getsolution può aiutarvi con servizi di consulenza dedicati .
  • 9. Chi siamo …
    GETSOLUTION
    Via Fratelli Fraschini 3/9
    I – 20142 Milano
    Tel: + 39 (0)2 39661701
    Fax: + 39 (0)2 39661800
    info@getsolution.it
    www.getsolution.it
  • 10. GETSOLUTION
    GETSOLUTION è una delle più importanti società di consulenza italiane che opera nell’ambito della sicurezza dei sistemi informativi, dell’organizzazione aziendale e della compliance.
    LE NOSTRE COMPETENZE:
    Risk Analysis and Management deiSistemiInformativi
    AdeguamentiNormativi
    Governance e IntegrazionedeiSistemi
    Certificazioni
    Formazione
  • 11. I NOSTRI SERVIZI
    RISK ANALYSIS AND MANAGEMENT DEI SISTEMI INFORMATIVI
    RiskAnalysis and Management Qualitativa dei Sistemi Informativi
    Analisi quantitativo-economica della sicurezza delle informazioni secondo ROSI
    Analisi e Implementazione di Contromisure di Sicurezza
    Business Continuity Management
    Incident Management
    ADEGUAMENTI NORMATIVI
    D. Lgs. 196/03 (Privacy)
    D. Lgs. 231/01 (Sistema di controllo interno)
    L. 262/02 (Legge sul risparmio)
    Sarbanes–OxleyAct 2002 (SOX)
    Basilea II
  • 12. I NOSTRI SERVIZI
    GOVERNANCE e INTEGRAZIONE DEI SISTEMI
    Governance and Process Management
    Sistemi di Gestione Integrata (ISO9001, D.Lgs.196/03, D.Lgs. 231/01, SOX, ISO27001, BS 25999, BasileaII)
    Business ProcessReengineering
    CERTIFICAZIONI
    BS 25999-2:2007,
    BS PAS99:2006
    ISO/IEC 20000 (ITIL)
    ISO/IEC 27001
    UNI EN ISO 9001
    BS OHSAS 18001e SA8000:2008
    FORMAZIONE
    in aula, in azienda
    e a distanza in modalità “e-learning”
  • 13. info@getsolution.it
    GETSOLUTION
    Via Fratelli Fraschini 3/9
    I – 20142 Milano
    Tel: + 39 (0)2 39661701
    Fax: + 39 (0)2 39661800
    info@getsolution.it
    www.getsolution.it