Legge Comunitaria 2009 - Art 19 - e modifiche al D.lgs. 231/01

1,173 views

Published on

Una presentazione che aiuta a comprendere l'evoluzione del D.lgs. 231/01, che vedrà estendere il proprio ambito di applicazione grazie all'introduzione del reato ambientale come richiesto dalla legge comunitaria del 2009.

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,173
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
69
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Legge Comunitaria 2009 - Art 19 - e modifiche al D.lgs. 231/01

  1. 1. Legge Comunitaria 2009 Art. N°19 e modifiche al D.lgs. 231/01<br />GETSOLUTION<br /> Via Fratelli Fraschini 3/9<br /> I – 20142 Milano<br />Tel: + 39 (0)2 39661701<br />Fax: + 39 (0)2 39661800<br />info@getsolution.it<br />www.getsolution.it<br />
  2. 2. L’U.E. nella legislazione italiana<br />L’articolo 19 della Legge Comunitaria 2009 (legge 4 giugno 2010, n. 96 - Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee) prevede siano apportate modifiche alla normativa contenuta nel decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231.”<br />
  3. 3. Articolo n°19: il testo<br />Articolo 19 Stabilisce che il Governo è delegato ad adottare, entro NOVE mesi dalla data di entrata in vigore della legge (10 luglio 2010), uno o più decreti legislativi al fine di recepire le disposizioni:- della direttiva 2008/99/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 novembre 2008, sulla tutela penale dell'ambiente;- della direttiva 2009/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009, che modifica la direttiva 2005/35/CE relativa all'inquinamento provocato dalle navi e all'introduzione di sanzioni per violazioni. <br />
  4. 4. Articolo n°19: l’ambito<br />La direttiva prevede che vengano sanzionate condotte (imputabili a persone giuridiche) idonee a provocare danni alla salute delle persone o un significativo deterioramento dell’ambiente.<br />
  5. 5. Articolo n°19: attività illecite <br />L’articolo 3 riporta un elenco di nove tipi di attività illecite che dovranno essere considerate reati quando poste in essere intenzionalmente o con grave negligenza e qualora provochino danni alla salute delle persone o un danno rilevante alle componenti naturali dell’ambiente. Tra queste, ad esempio, lo scarico, emissione o immissione illeciti nell’aria, nel suolo o nelle acque, di un quantitativo di sostanze o radiazioni ionizzanti e la raccolta, trasporto, recupero o smaltimento di rifiuti, illeciti .<br />E’ inoltre previsto che siano qualificate come reati le condotte di favoreggiamento e di istigazione a commettere intenzionalmente talune delle suddette attività (articolo 4).<br />
  6. 6. Articolo n°19: le misure<br />Gli Stati membri dovranno adottare misure necessarie per assicurare che i reati previsti agli articoli 3 e 4 vengano puniti con sanzioni penali efficaci, proporzionate e dissuasive, fermo restando la facoltà  di stabilire disposizioni penali più stringenti (articolo 5).<br />La direttiva introduce inoltre (articolo 6) una responsabilità  penale per i reati indicati agli articoli 3 e 4, qualora siano commessi da qualsiasi soggetto che detenga una posizione preminente in seno alla persona giuridica (comma 1) anche qualora il danno si sia creato per carenza di sorveglianza o controllo (comma 2)<br />
  7. 7. Articolo n°19: i reati colposi<br />Il legislatore nazionale dovrà, secondo la direttiva, prevedere l’estensione della responsabilità penale anche ai reati ambientali colposi. Viene, invece, lasciata discrezionalità  in merito alla tipologia di sanzioni pecuniarie e/o interdittive (revoca delle autorizzazioni, interdizioni dell’esercizio dell’attività , esclusione da finanziamenti, divieto di contrattazione con la P.A., etc.).<br />
  8. 8. Articolo n°19 e D.lgs. 231/01<br />Gli effetti delle disposizioni della direttiva 2008/99/CE sulla disciplina nazionale relativa alla responsabilità  da reato degli enti si traducono in una estensione dell’ambito applicativo del D.lgs. 231 ai reati ambientali, ancora non trattati.<br />Sarà quindi opportuno aggiornare in tempo i propri modelli organizzativi, includendo tale ambito non appena il governo emanerà un nuovo decreto recependo quindi in via definitiva la direttiva europea.<br />…Getsolution può aiutarvi con servizi di consulenza dedicati .<br />
  9. 9. Chi siamo …<br />GETSOLUTION<br /> Via Fratelli Fraschini 3/9<br /> I – 20142 Milano<br />Tel: + 39 (0)2 39661701<br />Fax: + 39 (0)2 39661800<br />info@getsolution.it<br />www.getsolution.it<br />
  10. 10. GETSOLUTION<br />GETSOLUTION è una delle più importanti società di consulenza italiane che opera nell’ambito della sicurezza dei sistemi informativi, dell’organizzazione aziendale e della compliance.<br />LE NOSTRE COMPETENZE:<br />Risk Analysis and Management deiSistemiInformativi<br />AdeguamentiNormativi<br />Governance e IntegrazionedeiSistemi<br />Certificazioni<br />Formazione<br />
  11. 11. I NOSTRI SERVIZI<br />RISK ANALYSIS AND MANAGEMENT DEI SISTEMI INFORMATIVI<br />RiskAnalysis and Management Qualitativa dei Sistemi Informativi<br />Analisi quantitativo-economica della sicurezza delle informazioni secondo ROSI<br />Analisi e Implementazione di Contromisure di Sicurezza<br />Business Continuity Management<br />Incident Management<br />ADEGUAMENTI NORMATIVI<br />D. Lgs. 196/03 (Privacy)<br />D. Lgs. 231/01 (Sistema di controllo interno)<br />L. 262/02 (Legge sul risparmio)<br />Sarbanes–OxleyAct 2002 (SOX)<br />Basilea II<br />
  12. 12. I NOSTRI SERVIZI<br />GOVERNANCE e INTEGRAZIONE DEI SISTEMI<br />Governance and Process Management<br />Sistemi di Gestione Integrata (ISO9001, D.Lgs.196/03, D.Lgs. 231/01, SOX, ISO27001, BS 25999, BasileaII)<br />Business ProcessReengineering<br />CERTIFICAZIONI<br />BS 25999-2:2007, <br />BS PAS99:2006<br />ISO/IEC 20000 (ITIL)<br />ISO/IEC 27001<br />UNI EN ISO 9001<br />BS OHSAS 18001e SA8000:2008<br />FORMAZIONE<br />in aula, in azienda <br />e a distanza in modalità “e-learning”<br />
  13. 13. info@getsolution.it<br />GETSOLUTION<br /> Via Fratelli Fraschini 3/9<br /> I – 20142 Milano<br />Tel: + 39 (0)2 39661701<br />Fax: + 39 (0)2 39661800<br />info@getsolution.it<br />www.getsolution.it<br />

×