• Save
Novolab19 02 09
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Novolab19 02 09

on

  • 445 views

Novolab 19 02 2009 seminario conclusivo Agorà su Life Long Learning

Novolab 19 02 2009 seminario conclusivo Agorà su Life Long Learning

Statistics

Views

Total Views
445
Views on SlideShare
445
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Novolab19 02 09 Novolab19 02 09 Presentation Transcript

  • Lo spazio europeo per l’apprendimento slide 2 da gdl AIF FP: Raccolta documenti importanti (europei, nazionali, regionali)
  • European Qualification Framework - EQF slide 3  Learning outcomes  Principi comuni  Strumenti 8 livelli comuni EQF
  • Il linguaggio comune del mondo della Formazione da gdl AIF FP: slide 4 Glossario bilingue del LLL intersettoriale View slide
  • Lo sviluppo ai vari livelli territoriali slide 5 ADOZIONE RACCOMANDAZIONI MAASTRICHT EQF KEY COMPETENCE GESTIONE REPERTORIO Progetto ATTUAZIONE SVILUPPO ADATTAMENTO SRC dal 1 luglio CONFRONTO Delibere 347 120 344 SPERIMENTAZIONE FOCUS ON glossario ES COMPETENCE ABILITAZIONE EV Profili professionali SISTEMA ATTUALMENTE VIGENTE 2004 2005 2006 2007 2008 2009 http://www.rete.toscana.it/sett/orient/fp/siscomp060708.htm View slide
  • Gli standard minimi di competenze slide 6
  • La mappa delle professionalità: matrice 3D slide 7 http://www.taccone.net/news/mappafpweb.xls
  • La filiera della formazione professionale slide 8 Priorità regionali Progettazione e provinciali Appalti percorsi bandi formativi Valutazione ex ante Programmazione fabbisogno formativo Realizzazione intervento Validazione Indagini sui RFP esperienza fabbisogni non formale professionali Certificazione Incontro domanda/offerta, orientamento CPI
  • Il settore del LLL: le strutture ed i processi, slide 9
  • le competenze già presenti nel repertorio toscano ... slide 10
  • ... e le nuove figure professionali in prospettiva slide 11 da gdl AIF FP: Nuovi processi e competenze nuove: supporto alla - orientatore rendicontazione -rendicontatore - certificatore - facilitatore - ... supporto alla qualità strutture / valutazione apprendimento supporto alla progettazione accoglienza orientamento tutoring facilitatore
  • dalle prestazioni alle Unità di Competenze slide 12
  • La valutazione della Qualità del sistema integrato slide 13 da gdl AIF FP: CONDIVISIONE VELOCITÀ DI SPESA •INDICE DI PERFORMANCE PROGRAMMAZIONE PROGETTUALITà •..... Le regole del sistema ed Il INTEGRAZIONE •..... INTEGRAZIONE modello di valutazione TERRITORIALE INCLUSIONE •...... •...... della qualità: MOBILITÀ •...... Ambiti di valutazione, RISPONDENZA AI FABBISOGNI TEMPO DI RISPOSTA •..... •. criteri ed indicatori PROGRAMMAZIONE SVILUPPO •. (W.I.P.) COMPETITIVITÀ •.... TRASPARENZA • ..... VALUTAZIONE Accreditamento SAFORET •ISCRITTTI/PREVISTI E OCCUPABILITÀ Standard ISO •FORMATI/PREVISTI E QUALITÀ del SISTEMA •..... INTEGRATO DISAFFEZIONE •..... ABBANDONO SODDISFAZIONE •..... DOCENZA •..... STAGE •..... ATTIVITà PROGETTAZIONE •..... EFFICACIA INTEGRAZIONE CORPO DOCENTE •..... FISICO •ISCRITTI – aggiornamento DB regionale MONITORAGGIO FINANZIARIO • NON TEMPORALE EFFICIENZA ORGANISMO INTERMEDIO •ATTUAZIONEREALIZZATO/PROGETTATO PROCEDURALE ORGANISMO ATTUATORE •LIQUIDATO / APPROVATO QUALITÀ DEGLI •... OPERATORI •... AFFIDABILITà TEMPORALE
  • Definizione del sistema di misura e dimensioni slide 14 OSSERVABILITÀ DEL SISTEMA di MISURA: valorizzazione qualità erogata - promessa FATTORI DI VALORI EROGATI VARIABILITA’ CODICE NOME VALORE PIU’ PERIODO (stagionalità, STANDARD I x.y.z INDICATORE MINIMO MASSIMO PROMESSO PROBABILE DI contingenze, OSSERV. % miglior.) SIGNIFICATIVITÀ DEL SISTEMA di MISURA: rappresentazione qualità percepita FATTORE BASE QUALITA’ PERCEPITA CODICE NOME PESO I x.y.z INDICATORE INDICATORE NOME LIVELLO DI GRADO DI (* se nuovo) IMPORTANZA SODDISFAZIONE CONTROLLABILITÀ DEL SISTEMA di MISURA: correlazione qualità erogata / sistema di valutazione STRUTTURE COINVOLTE INDICATORI INTERNI CODICE NOME PROCESSI UNITA’ AZIONI DI I x.y.z INDICATORE NOME % DI INTERESS. MIGLIORAMENTO NOME DI 0RGANIZZ. COINV. MISURA SCHEDA BASE: MODALITA’ DI MISURA NOME TIPO COME VARIE CODICE UNITA’ CHI QUANDO INDICATORE (Base (proced. (attendibilità I x.y.z DI MISURA (respon. (periodo (* se nuovo) Deriv.) fonti modifiche rilevaz.) frequenza) dispon.) costi org.)