Your SlideShare is downloading. ×
0
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
JIN SEI KAN
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

JIN SEI KAN

215

Published on

Published in: Sports
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
215
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. racchiude lidea del ritorno verso loriginedelle cose, verso la fonte, verso il principio è il miglioramento, il cambiamento è la casa, il dojo
  • 2. Kendo tradotto letteralmente significa "Via della spada".Il Kendo è una sorta di scherma con la spada, nata in Giappone, incui, ai fini dellallenamento, si è sostituita la spada autentica (KATANA)con lo SHINAI, una sorta di bastone composto da quattro stecche dibambù tenute insieme da parti accessorie di cuoio. La sua peculiarità èche larma è tenuta di solito con due mani.E unarte marziale di origini molto antiche, codificato nella formaattuale durante lera Meiji (1868-1911).Si può denominare, secondo termini moderni, una disciplina "etico-sportiva", in cui cioè laspetto agonistico non è prioritario, bensìsubordinato a principi etici qualirispetto, cortesia, lealtà, correttezza, e filosofici attraverso lo strettolegame con lo ZEN.Citando infine lideale del Kendo definito dalla ZEN NIPPON KENDORENMEI possiamo dire che il Kendo "è una via per la formazionedellessere umano, attraverso la pratica e lo studio dei principi dellaspada giapponese".
  • 3. Le tecniche del Kendo quali noi le conosciamo oggi risalgonoagli antichi metodi del KEN-JUTSU, o combattimento con laspada. I guerrieri giapponesi attribuivano unimportanzacapitale al maneggio delle armi; esse erano un mezzo perservire e difendere lonore del loro signore o del loro Maestro.Le tecniche del KEN-JUTSU comportavano diversi fendenti estoccate miranti ad abbattere lavversario il più rapidamentepossibile. Attraverso unevoluzione morale e filosofica, questadisciplina, da cruda e spietata tecnica per uccidere, è diventatail Kendo, una Via per la ricerca di se stessi oltre che unottimaattività fisica per lo sviluppo dellenergia (KI) dellindividuo.Assistendo al duello tra due Maestri si può restareimpressionati nel vedere che il loro combattimento non è faticafisica ma confronto tra cuore e cuore, tra spirito e spirito.
  • 4. HAKAMA gonna pantalone;GI giacca;Armatura (BOGU) costituita da:MEN protegge testa, viso, spalle e gola;KOTE proteggono mani e polsi;DO protegge il torace e l’addome ;TARE protegge fianchi, inguine, cosce;TENUGUI fazzoletto da indossare sotto il MEN;
  • 5. Lo shinai è fatto di bambù e pelle, costituito da quattro stecche nonnecessariamente provenienti dalla medesima canna ma comunque da piante cheabbiano i nodi alla medesima altezza fissate alle due estremità da una guaina(tsuka-gawa) che funge da impugnatura (tsuka) e da un cappuccio (saki-gawa)che funge da punta ; queste due parte sono unite e messe in tensione elastica dauna corda (tsuru), solitamente di materiale sintetico, che ha anche la funzione diindicare il dorso della lama. A circa 30cm dalla punta (kensen) si trova un nodo(nakayui) fatto con una striscia di pelle che avvolge tre volte le stecche e lo tsurue che indica la parte dello shinai preposta a colpire il bersaglio che in giapponesesi chiama monouchi. Fanno parte dello shinai altri due elementi non visibilidallesterno: un "tappino" di gomma (saki-gomu) posto sulla punta e chedistanzia le stecche ed una quadratino di metallo (chigiri) che, incastrato inapposite fessure nelle stecche, le mantiene ben unite. Un ulteriore elemento"esterno" allo shinai è lelsa (tsuba): un anello di plastica o di cuoio che vieneinfilato nella tsuka e bloccato con un ulteriore anello di gomma o pelle (tsuba-dome). (fonte Wikipedia)
  • 6. Kendo-no-kataEsistono 10 forme del kendo (nihon kendo kata): esse vengono eseguite col bokuto edincludono le tecniche fondamentali di attacco e contrattacco ed hanno applicazionegenerale nel kendo. A volte il bokuto può essere sostituito da una spada vera ma conlama smussata (kata-yo). I kata che vanno dal primo al settimo sono eseguiti dai duepraticanti con due bokuto lunghi 102 cm (tachi), i restanti invece sono eseguiti conuno dei contendenti che utilizza il bokuto lungo e l’altro che invece impugna un bokutocorto della lunghezza di 55 cm (shoto).Durante la pratica i due kendoka rivestono rispettivamente il ruolo dimaestro, uchidachi e allievo shidachi . Il maestro effettua sempre la prima mossa inogni kata e rappresenta la parte “sconfitta” nell’esecuzione della tecnica, permettendocosi all’allievo di acquisire confidenza nei propri mezzi.
  • 7. XV Campionato del Mondo di KendoChiara con la squadra femminile è arrivata agli ottavi di finale.
  • 8. XXIV Campionato Europeo di Kendo6/8 maggio 2011 - Gdynia (Polonia)
  • 9. Trofeo Internazionale città di Alessandria - 2 ottobre 2010
  • 10. 19° Trofeo dei Laghi - Varese - 30 gennaio 20113° class. competizione a squadre - Cortelezzi: fighting Spirit
  • 11. Coppa Lombardia - Rho - marzo 20103^ class. squadra - Bosetti: Fighting Spirit
  • 12. Trofeo Massimo Ficuciello - novembre 2008 3^ class. squadra - Bosetti: Fighting Spirit
  • 13. 1° Mawarigeiko Jin Sei Kan Varese 9 luglio 2011 - Varese
  • 14. Il nostro gruppo si allenaa VARESE c/o la Palestra Olympus, in Via Pirandello, 31http://www.olympusavant.it/I giorni di pratica sono: mercoledì 21.00/22.30 sabato 14.00/16.30a NOVARA c/o la Palestra Sporting, in Piazzale dello Sport Olimpico, 2http://www.sportiamo.it/I giorni di pratica sono: lunedì 21.00/22.30 (solo iaido) mercoledì 20.00/22.00 venerdì 20.00/22.00
  • 15. Sono previste lezioni di prova gratuite per entrambi i corsi. Per qualsiasi informazione: mail: kendo.varese@gmail.com telefono: +39 3484528770 (Stefano)

×