Elementi Teorici per la Progettazione dei Social Network

  • 2,367 views
Uploaded on

 

More in: Technology , Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
2,367
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3

Actions

Shares
Downloads
58
Comments
0
Likes
8

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Elementi Teorici per la Progettazione dei Social Network Dinamiche Psicologiche e Sociali, Motore dei Social Network di Gianandrea Giacoma
  • 2. Elementi Teorici per la Progettazione dei Social Network E’ un documento scaricabile online, proposto in una logica open source e collaborativa su di un wiki con l’intento di alimentare la riflessione su questi fondamentali strumenti di gestione e produzione di conoscenza AUTORI DEL DOCUMENTO Gianandrea Giacoma Davide Casali LICENZA CREATIVE COMMONS Attribution-Share Alike 3.0 http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/ PDF http://www.scribd.com/doc/326036/Elementi-Teorici-per-la-Progettazione-dei-Social-Network-1-0-20070924 WIKI http://wiki.bzaar.net/Docs/IT/Elementi_Teorici_per_la_Progettazione_dei_Social_Network
  • 3. Errori da non ripetere
    • Le tecnologie cambiano veloci gli utenti come sistemi psicologici e sociali meno
    • Si riscopre la ruota troppe volte
    • Analisi solo di quello che c’è già in rete
  • 4. L’essenza dei Social Network
    • Dinamiche psicologiche e sociali sono il vero Motore del Network
    • I Network sono sistemi super complessi
    • Utente al centro ( User Centered Design )
        • come soggetto attivo e passivo
        • relazioni primarie nel network
        • effetto del network su attività e decisioni dell’utente
  • 5. Alcune Basi Teoriche
    • La Regola dell’ 1-9-90
    • I 6 gradi di separazione
    • Il Numero di Dunbar ( 150 )
    • La Motivazione
        • primarie - secondarie
        • omeostatiche - antiomeostatiche
        • frustrazione e sublimazione
        • attività intrinsecamente o estrinsecamente motivate
        • processo e meta (motivazione al successo)
  • 6. Come muoversi
    • Un Social Network può essere un prodotto ma è anche un esperimento sociale e psicologico
    • Gestione step by step
    • Sensibilità ai segnali deboli
    • Tollerare incertezza e imprevedibilità
  • 7. Dove si gioca la partita
    • La sfida dei Social Network
        • Quali fattori portano utenti ad utilizzare quel network?
        • Come si creano relazioni sociali?
        • Come si creano contenuti?
        • Come facilitare la conversione degli utenti da fruitori a produttori di contenuti?
  • 8. Dinamiche Fondamentali
    • Bisogni funzionali
    • Flusso di attività giornaliero
    • Pulsioni aggreganti
    • Gruppi sociali
  • 9. Bisogni Funzionali
    • Sono i bisogni della persona e/o del gruppo che vengono soddisfatti dal Network in modo esplicito e pratico
    • Servizio che soddisfa bisogni altrimenti non appagati se non in parte
    • Fa emergere nuovi bisogni
    • Gestisce e produce nuova conoscenza , contatti, informazioni, eventi, opportunità, ecc.
  • 10. Bisogni Funzionali
    • Vari fattori espliciti e pratici che spingono le persone ad utilizzare il Network
        • Autorevolezza
        • Visibilità
        • Incontri
        • Condivisione
        • Produzione di conoscenza
        • Raggiungibilità
  • 11. Inserimento nel Flusso
    • Le 24h rappresentano l’unità minima di abitudini ripetitive che vengono compiute da una persona
    • Varie attività competono per essere eseguite, il tempo è limitato le attività no
    • Alcuni fattori di priorità
        • Leggerezza (il più importante dal punto di vista progettuale)
        • Motivazione
        • Località
        • Efficacia
        • Efficienza
  • 12. Pulsioni Aggreganti
    • Motivazioni di natura inconscia e reattiva che vengono innescate e indotte al fine di produrre circoli virtuosi di produzione e partecipazione nel Network
    • Da loro dipende l’effetto virale
    • Uso esplicito o implicito delle Pulsioni Aggreganti
    • Non bastano i Bisogni Funzionali per alimentare un Network ma la capacità di indurre e gratificare Pulsioni Aggreganti penetrando al meglio nel Flusso Giornaliero
  • 13. Pulsioni Aggreganti
    • Alcuni ambiti di azione della Pulsioni Aggreganti
        • Competizione
        • Curiosità
        • Appartenenza
        • Narcisismo
    • Frustrazione e Sublimazione
    • Questione Etica
  • 14. Gruppi Sociali
    • Il bisogno di formare e identificarsi in Gruppi è una necessità istintiva dell’uomo in quanto animale sociale ed è quindi un fenomeno imprescindibile
    • Considerare un Group Centered Design
    • Alcuni fattori su cui agire
        • inserimento e interazione nel Gruppo
        • significatività del Gruppo
  • 15. ScIBRID - Scientific Network
    • La ricerca è sempre più transdisciplinare
    • Fame di comunicazione scientifica per media e comunità
    • La destrutturazione della comunicazione scientifica messa in atto dalla rete
    • I giovani ricercatori
    • La ricerca italiana
  • 16. GRAZIE
  • 17. Gianandrea Giacoma e-mail [email_address] Blog http://ibridazioni.com/