Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Angeli realtà o finzione new

1,451 views

Published on

  • Be the first to comment

Angeli realtà o finzione new

  1. 1. Angeli Realtà o Finzione?
  2. 2. Cosa sono gli Angeli? Esistono davvero o sono solo frutto dell'immaginazione di alcune persone? Foto scattata dopo un’incidente. I passeggeri sono sopravvissuti.
  3. 3. Oppure sono solo personaggi di miti e leggende in cui qualcuno sceglie di credere perché li fa sentir bene? Scott, a destra, un giorno prima di sottoporsi ad un intervento delicato. Nello stesso momento, molte persone stavano pregando per lui. L’intervento ebbe successo e oggi Scott è in ottima salute. Se esistono, qual'è il loro scopo e cosa fanno? C’è un angelo custode per ognuno di noi?
  4. 4. Dio creò un numero infinito di esseri spirituali noti come angeli. La parola greca "angelos" significa semplicemente "messaggero." Gli angeli sono esseri immortali e potenti a cui è affidato il compito di vegliare sull'uomo.
  5. 5. Il nostro angelo custode La Bibbia c’insegna che ad ogni persona è assegnato un angelo che riveste il ruolo di custode. “Ecco, Io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato.” Esodo 23,20 “E chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome Mio, accoglie Me. Vi dico che i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre Mio che è nei cieli.” Matteo 18,5-10
  6. 6. Il 20 settembre 1990, la mia piccola bimba di tre anni andò fuori a giocare. Mentre guardavo attraverso la vetrata scorrevole, la vidi aprire la porta posteriore, richiuderla e d'improvviso accucciarsi per terra. Qualche attimo dopo sentii un gran fracasso: un ramo enorme era caduto dall’albero in giardino, proprio vicino a lei.
  7. 7. Più tardi, chiesi a mia figlia perché non stava giocando nel cortile con la sua jeep rossa telecomandata. Mi rispose senz’alcuna esitazione: "Mamma una signora gentile mi disse di sedermi e di non andare sotto l'albero." Questa "signora gentile" era una graziosa giovane dai lunghi capelli dorati. Venne dal cielo e aveva le ali. Era circondata da una luce così brillante, disse mia figlia, che al guardarla le faceva male agli occhi, ma, quando provò a toccarla, rimase sorpresa nel scoprire che non bruciava.
  8. 8. D'allora ho notato dei cambiamenti nel comportamento di mia figlia, è più tranquilla e serena. Prega e ci ricorda di rendere grazie ad ogni pasto, una tradizione che non avevamo mai avuta nella nostra famiglia. Quasi ogni giorno disegna ritratti dell'angelo e di notte vuole che le legga storie dalla Bibbia.
  9. 9. Gli angeli ci proteggono Poiché Egli comanderà ai suoi angeli di custodirti in tutte le tue vie. Essi ti porteranno nelle loro mani, perché il tuo piede non inciampi in alcuna pietra. Salmi 91,11-12
  10. 10. Un paio d'anni fa, il marito di Cristina, Davide, stava arando del terreno per allargare il loro orto. Mentre Davide guidava il trattore, Cristina andò a rispondere al telefono. Dalla finestra poteva vedere suo marito e loro figlio Giacomo, di due anni, che giocava nel giardino. Stava alzando la cornetta e guardando fuori rimase inorridita nel vedere Davide per terra sotto al trattore. "Giacomo, rimani là! " gridò a suo figlio mentre correva per tentare di salvare suo marito.
  11. 11. Con suo grande sollievo, Cristina scoprì che l’unica cosa che bloccava Davide sotto al trattore era la suola del suo stivale di lavoro. La chiave d'accensione era girata solo a metà, il che aveva fermato il grande trattore. Cristina aiutò Davide ad alzarsi. Non aveva subito che una distorsione della caviglia.
  12. 12. Mentre parlavano dell'incidente, Davide scosse la testa e disse che non capiva cosa fosse accaduto. Si ricordava che il trattore era proprio sopra di lui e poi che si era spostato, come se qualcuno l'avesse spinto da una parte. Non aveva la minima idea del perché il motore s'era fermato. Si era aspettato di perdere una gamba, o addirittura la vita.
  13. 13. In quel momento il piccolo Giacomo corse dai suoi genitori: "L'hai visto, Papà? " chiese Giacomo. "Chi?" gli domandò Davide. "L'uomo", rispose il piccolo, con gli occhi sgranati. "Era alto come gli alberi! Ha spostato il trattore quando stava cadendo sul Papà, poi ha girato la chiave." "Ho sempre creduto negli angeli e ho sentito il loro conforto" dice Cristina, "ma questo ha rafforzato la mia convinzione che gli angeli ci proteggono sempre!" Cristina e Davide non l'avevano visto, ma entrambi seppero di aver ricevuto l'unica spiegazione “dalla bocca dei bambini”.
  14. 14. Gli angeli ci guariscono Un angelo infatti in certi momenti discendeva nella piscina e agitava l'acqua; il primo ad entrarvi dopo l'agitazione dell'acqua guariva da qualsiasi malattia fosse affetto. Giovanni 5,4
  15. 15. Joyce, un'infermiera diplomata che vive in Devon, Inghilterra, era preoccupata per suo marito che era affetto da un grave disturbo cardiaco e respiratorio. Dopo aver passato una nottata difficile, il dottore lo visitò ed informò Joyce che non c’era molta speranza per suo marito.
  16. 16. Ugualmente, lei decise di aggrapparsi ad una promessa che Dio le aveva fatto a febbraio, all'inizio della malattia, quando le disse che suo marito si sarebbe ristabilito. All'ora di coricarsi, Joyce si assicurò ch’egli fosse il più comodo possibile anche se, a causa del suo respiro affannoso, doveva dormire seduto.
  17. 17. Joyce descrive quello che accadde in seguito: "Proprio in quel momento degli angeli cominciarono a circondare il nostro bungalow, figure indistinte, tutte volte verso l'interno. Erano così numerosi che non sarei mai riuscita a contarli. Un angelo venne ed insistette che andassi a dormire; non sarebbe successo nulla di male mentre loro erano là. Dormii molto bene, svegliandomi soltanto una volta per occuparmi di mio marito. Alle otto della mattina seguente l'angelo mi svegliò e, come aprii gli occhi, gli ultimi angeli stavano partendo. Mi stava accanto e diceva: 'Affrettati, noi dobbiamo andare. Va tutto bene' e se ne andò.
  18. 18. Mi alzai e riuscii a stento a credere ai miei occhi: mio marito sembrava così tranquillo. Aveva un buon colorito e respirava facilmente anche da sdraiato. Quando il dottore lo vide, restò a bocca aperta." Più tardi il dottore disse a Joyce, "Dal punto di vista medico, era impossibile, solo le tue preghiere e la fede l'hanno salvato". Joyce allora gli raccontò degli angeli.
  19. 19. Anche noi possiamo essere angeli Quante volte abbiamo sentito la frase: “Sei un angelo”. La buona notizia è che ognuno di noi può essere un angelo, quando si dedica agli altri per amore. "Siamo angeli con una sola ala: possiamo volare soltanto abbracciati". Luciano De Crescenzo
  20. 20. Un missionario in licenza raccontò questa storia vera mentre visitava la sua chiesa in Michigan... Mentre prestavo servizio in un piccolo ospedale in Africa, ogni due settimane viaggiavo in bicicletta attraverso la giungla ad una città vicina per approvvigionamenti. Essendo un viaggio di due giorni era necessario, a metà strada, fermarsi a passare la notte. Durante uno di questi viaggi, andai in città per ritirare del denaro da una banca, acquistare medicinali ed approvvigionamenti, per poi cominciare il mio viaggio di ritorno.
  21. 21. Appena arrivato in città, vidi due uomini che stavano lottando, uno dei quali era stato ferito gravemente. Gli curai le ferite ed allo stesso tempo gli parlai di Gesù. Dopo di che, viaggiai per due giorni, accampandomi di notte, ed arrivai a casa sano e salvo.
  22. 22. Giunto in città, fui avvicinato dal giovane che avevo medicato. Mi disse che aveva saputo che portavo con me del denaro e dei medicinali. Disse: "Insieme ad alcuni amici la seguimmo nella giungla, sapendo che si sarebbe accampato per la notte. Intendevamo ucciderla e prendere i soldi e le medicine. Due settimane più tardi ripetei il mio viaggio. Ma nel momento in cui stavamo per avvicinarci al suo accampamento, abbiamo visto che lei era circondato da ventisei guardie armate".
  23. 23. Sentendo questo mi misi a ridere e gli dissi che ero completamente solo nella giungla. Comunque, il giovane insistette e disse: "No signore, non sono stato l’unico a vedere le guardie, le hanno viste anche i miei amici e le abbiamo contate. Vedendole ci siamo impauriti e abbiamo deciso di lasciarla in pace”.
  24. 24. A questo punto, un uomo nella congregazione balzò in piedi ed interruppe il missionario chiedendogli se poteva dirgli il giorno esatto dell'accaduto. Il missionario disse la data e l'uomo che l'aveva interrotto gli raccontò questa storia: "Nella notte del suo incidente in Africa, era mattina qui ed io mi stavo preparando per andare a giocare a golf. Stavo per tirare in buca quando sentii l'impulso di pregare per lei. Infatti, la sensazione era così forte che chiamai altri uomini di questa chiesa, per pregare per lei. Posso chiedere a tutti gli uomini che s'incontrarono con me quel giorno d’alzarsi?".
  25. 25. Gli uomini che s'erano incontrati per pregare quel giorno s’alzarono in piedi. Al missionario non interessava chi fossero--era troppo occupato a contarli. Erano in ventisei.
  26. 26. Storie tratte da: Angels – True Stories of How They Touch Our Lives Hope Price A Rustle of Angels Marilynn e William Webber Angel Letters Sophy Burnham Powerpoint realizzato da Associazione Insieme. www.associazioneinsieme.wordpress.com ass.insieme.it@gmail.com

×