Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

Corso "New Media" per il progetto Amministrazioni Sostenibili: webmarketing 1

Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad

Check these out next

1 of 22 Ad

Corso "New Media" per il progetto Amministrazioni Sostenibili: webmarketing 1

http://www.amministrazionisostenibili.org
Presentazione per corso "New Media" per il progetto sperimentale per la riduzione e il riutilizzo dei rifiuti "Amministrazioni Sostenibili" realizzato dal Comune di Mentana e da Ecobaleno associazione culturale e ambientale e finanziato dalla Regione Lazio
http://www.ecobaleno.it
http://www.ecoconnectionmedia.it

Vai alla 2° lezione: http://www.slideshare.net/aleeuge/corso-new-media-per-il-progetto-amministrazioni-sostenibili-social-network-2
Suggerimenti per un "#green webmarketing": http://www.slideshare.net/aleeuge/green-webmarketing-per-amministrazioni-sostenibili

http://www.amministrazionisostenibili.org
Presentazione per corso "New Media" per il progetto sperimentale per la riduzione e il riutilizzo dei rifiuti "Amministrazioni Sostenibili" realizzato dal Comune di Mentana e da Ecobaleno associazione culturale e ambientale e finanziato dalla Regione Lazio
http://www.ecobaleno.it
http://www.ecoconnectionmedia.it

Vai alla 2° lezione: http://www.slideshare.net/aleeuge/corso-new-media-per-il-progetto-amministrazioni-sostenibili-social-network-2
Suggerimenti per un "#green webmarketing": http://www.slideshare.net/aleeuge/green-webmarketing-per-amministrazioni-sostenibili

Advertisement
Advertisement

More Related Content

Recently uploaded (20)

Advertisement

Corso "New Media" per il progetto Amministrazioni Sostenibili: webmarketing 1

  1. 1. Social Media e Green Media Plan: comunicazione pubblica, utilizzando le potenzialità del web Dott. Alessio Fabrizi Comune di Mentana - 15 luglio 2015
  2. 2. Lezione n. 1 Regole di base nella diffusione delle notizie sulla rete. Rischi e vantaggi dell'amplificazione web e della 'memoria storica della rete'. Social network: cosa sono, quali sono e come funzionano. Focus per le aziende
  3. 3. New Media & Social Media Marketing New Media & Social Media Marketing
  4. 4. Web Marketing e SMM Web Marketing: è considerata l'attività che ha come fine di promuovere un’azienda, un prodotto o un servizio sul web. Ne sono esempi tipici: -Il posizionamento sui motori di ricerca - le campagne di advertising (google adsense, pubblicità su facebook, banner a pagamento) - direct email marketing -Le mailing list -web 2.0: social network, community, blogosfera (interattività) Web Marketing e SMM Web Marketing: è considerata l'attività che ha come fine di promuovere un’azienda, un prodotto o un servizio sul web. Ne sono esempi tipici: -Il posizionamento sui motori di ricerca - le campagne di advertising (google adsense, pubblicità su facebook, banner a pagamento) - direct email marketing -Le mailing list -web 2.0: social network, community, blogosfera (interattività)
  5. 5. I new media MEZZO VANTAGGI SVANTAGGI POTENZIALE INTERESSE BLOG (Generale) Informazione completa, divulgazione e sensibilizzazione sugli argomenti affini, basso CPC Attività di medio – lungo periodo (tempi di indicizzazione su google, ecc. richiedono min. 6 mesi per risultati efficaci) Imprese con prodotti e modalità di produzione interessanti. Con voglia di confrontarsi con i clienti e stakeholder. BLOG- scambio banner, post e visibilità Avere le proprie informazioni ed essere visibili su altri siti, aumento di pagerank e di visite Concedere spazi ad altri (può essere un vantaggio, es. di partnership con aziende “amiche” o clienti, associazioni, ecc.) BLOG. aggregatori Aumento di pagerank e di visite Dover spesso inserire icone che possono impattare graficamente WEB. 2.0 (facebook, twitter) Aumento di visibilità, affiliazione con i clienti Esposizione a possibili critiche pubbliche. Diventa un vantaggio se si risponde con trasparenza. I migliori effetti si misurano dopo 3-4 mesi + Ufficio Stampa Diffusione tra i media (web, stampa con possibilità di Radio e TV); Aumento di pagerank e di visite Non controllabilità del risultato a priori
  6. 6. WEB 2.0 Il sapere per tutti, da parte di tutti Le risorse (gratuite) della rete WEB 2.0 Il sapere per tutti, da parte di tutti Le risorse (gratuite) della rete
  7. 7. Obiettivi del SMM per le aziendeObiettivi del SMM per le aziende Entrare in contatto con potenziali clienti Popolarità tra i giornalisti, blogger, utenti social Fidelizzare i rapporti, anche precedenti Creare affidamento e garantire trasparenza Essere rintracciabili e disponibili Trovare soluzioni e prodotti utili/ Convenienti per l’impresa (che si fa cliente)
  8. 8. In questo caso 100 citazioni su Facebook hanno generato 1620 visualizzazioni di utenti singoli La gestione del web 2.0 integrato al blog può permettere una ampia condivisione dei contenuti (colonna sx) che vengono letti da un numero notevole di soggetti (colonna dx). Il rapporto di fedeltà (notizia letta perché postata dagli amici) aumenta l’interesse e dà fiducia. Inoltre permette lo studio dell’interessato medio. ESEMPIO DI RISULTATO
  9. 9. La consegna di un premio legata al festival del cinema di Venezia, con attività di ufficio stampa integrata a una presenza massiccia sui social network pre-premio ha portato in pochissimi giorni dalla creazione dei social network a picchi di contatti. ESEMPIO DI RISULTATO Attività di comunicazione di un evento integrata con attività di Ufficio Stampa
  10. 10. Il blog aziendale esterno FB diretto (sito ha area news) Partner economico Partner economico Questo dato di google è errato Campagna di comunicazione a pagamento
  11. 11. E’ fondamentale che la maggior parte delle visite Venga dal Traffico di Ricerca
  12. 12. Analisi della comunicazione (azienda, progetto, voi stessi) “Non bisogna solamente saper fare, ma anche far sapere” Letizia Palmisano -Analizzare le potenzialità in comunicazione di una azienda / un progetto -Stimare il possibile risultato con attenzione: è una ‘obbligazione’ di mezzi non di risultato - Tra i Social Network valutare quelli con maggiori potenzialità senza rinunciare agli altri (in base all’analisi costi/benefici), anche con gradualità
  13. 13. Analisi della comunicazione (azienda, progetto, voi stessi) “Non bisogna solamente saper fare, ma anche far sapere” Letizia Palmisano -Coinvolgere gli esperti dell’azienda. Nel caso in cui l’attività sia affidata a terzi, interagire e dare una disponibilità a collaborare per i contenuti -Trimestralmente bisognerebbe analizzare i risultati e effettuare un report per valutare se modificare le strategie e come - Ove necessario e possibile (analisi costi/benefici) integrare la comunicazione dei canali social media con gli altri pertinenti (blogosfera, ufficio stampa, marketing tradizionale)
  14. 14. Quali social scegliere? Non esiste una risposta unica -Facebook profilo /Facebook pagina - Twitter - Linkedin -Flikr - Pinterest - Google + - Youtube - Friendfeed - Tumblr - Slideshare
  15. 15. I social sono tutti uguali? -Facebook profilo /Facebook pagina - Twitter - Linkedin -Flikr - Pinterest - Google + - Youtube - Friendfeed - Tumblr - Slideshare
  16. 16. Come gestire i contenutiCome gestire i contenuti La forza dei social è nel creare il Sapere di Tutti per Tutti - Scrivere post sul blog “socializzabili” e aperti ai commenti - Interscambio di informazioni e interazione - Scegliere i contenuti sapendo che la condivisione ne fa “perdere” il controllo - Siate attivi anche nei riguardi degli altri - Usate i social non solo come luogo di approdo ma anche come fonte - Netiquette
  17. 17. Cosa non fare (qualità o quantità?) Cosa non fare (qualità o quantità?)
  18. 18. Cosa non fare La memoria storica della rete e la trasparenza Cosa non fare La memoria storica della rete e la trasparenza Le bugie in rete hanno i bit corti… Una accusa infondata può far guadagnare una denuncia per diffamazione o calunnia (e subire una richiesta di risarcimento danni) Anche se cancellerete il post o il twitt potrà rimanerne memoria storica nella rete
  19. 19. Dimmi chi ti segue? o Dimmi chi segui? Dimmi chi ti segue? o Dimmi chi segui? Capirò chi seiCapirò chi sei Leggo cosa scrivi Leggo cosa scrivi B2B o B2C?B2B o B2C?
  20. 20. “La comunicazione istituzionale non va confusa con la comunicazione politica. La comunicazione istituzionale deve essere intesa come un vero e proprio servizio che le amministrazioni pubbliche rendono ai cittadini. Tale forma di comunicazione non ha un carattere unidirezionale ma è, al contrario, fortemente interattiva, rappresentando la strada maestra per superare ogni tentazione autoreferenziale da parte delle amministrazioni”. Sergio Mattarella Come rapportarsi con i propri cittadini?
  21. 21. Alessio Fabrizi per Ecobaleno associazione culturale e ambientale e il progetto “Amministrazioni Sostenibili” e-mail a.fabrizi@ecoconnection.it Mob. (+39) 333 25 73530 Twitter @Eco_Connection @aleeuge Linkedin https://it.linkedin.com/in/alessiofabrizi Facebook http://www.facebook.com/ecoconnection

×