Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Progetto la pace online

243 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Progetto la pace online

  1. 1. Titolo del progetto: La pace online Descrizione del contesto territoriale e/o settoriale entro il quale si realizza il progetto con riferimento a situazioni definite, rappresentate mediante indicatori misurabili: In questa fase della storia tutti abbiamo presente l’importanza capitale che rivestono i canali di comunicazione nella diffusione e sensibilizzazione ai valori dei quali la nostra associazione si fa promotrice. I media consentono di trascendere la distanza spaziale che separa i diversi Paesi ed i diversi continenti, permettono altresì di trasmettere puntualmente i contenuti in tempo reale ed è indubbio che abbiano cambiato radicalmente il nostro modo di comunicare, influenzando talvolta la nostra visione del mondo. L’ attenzione del nostro Movimento sarà rivolta in particolare al mondo dei “vecchi” e “nuovi” media tra cui spiccano i social network come Facebook e Twitter. I social network, che si configurano come “luoghi” d’incontro e di scambio di idee, propongono anche servizi sofisticati, come condivisione di contenuti, messaggistica e pubblicazione di foto e video. Ma vivo interesse ricoprono anche le forme di comunicazione “più datate” come la radio, la stampa e la televisione che raggiungono un pubblico con una composizione più “eterogenea” e che in un certo modo sono complementari alle piattaforme digitali. La messa al corrente delle attività del Movimento Shalom (convegni, conferenze, andamento e stato dei progetti, successi e partnership della “Scuola di Pace”) avverrà strategicamente attraverso la conduzione dei mezzi di informazione con l’auspicio di poter raggiungere un numero maggiore di individui e di poter trasmettere principi universali di Fratellanza e Solidarietà pietre angolari che contribuiscono alla costruzione di un mondo maggiormente equo. Obiettivi del progetto:
  2. 2. Obiettivi generali: Sensibilizzare i giovani ai valori della Pace, della Solidarietà, dell’Amicizia, dell’Accoglienza e della Mondialità attraverso la gestione dei canali di comunicazione nello specifico stampa, radio, televisione e social network. Obiettivi specifici: - Educare alla conoscenza dei diritti della persona, dei popoli e delle altre culture attraverso i nuovi mezzi di comunicazione. - Sviluppare la capacità critica. - Penetrare nel mondo dei nuovi media promuovendo contenuti di portata universale volti a far riflettere coloro che ne fruiscono. - Formare nei ragazzi e nei giovani un’ identità aperta, dinamica, solida e matura capace di gestire la complessità dei rapporti in modo non violento. - Privilegiare la collaborazione con le scuole, luoghi di importanza primaria per la formazione dell’identità e della socialità. - Promuovere e far conoscere l’integrazione dei ragazzi e dei giovani attraverso attività sportive, ludiche e per l’occupazione del tempo libero ( campi estivi, stage, etc..). 7.2 Ruolo ed attività previste per i giovani in servizio civile nell’ambito del progetto. Il progetto è articolato nelle seguenti attività: 1. Attività di coinvolgimento educativo rivolto ai ragazzi (ma non solo) tramite giornali, radio, televisione ed internet. 2. Accompagnamento e socializzazione con giovani in difficoltà. 3. Migliorare la comunicazione delle attività educative: aiuto agli operatori che si occupano di centri gioco, campi solari, campeggi residenziali e attività estive in genere, oltre alla comunicazione rivolta ai partecipanti al progetto scuola di Pace. 5. Far conoscere a mezzo stampa, radio, Tv e web le attività di sensibilizzazione in favore dei popoli e delle culture del sud del mondo attraverso l’organizzazione di mostre fotografiche, ricerche, eventi specifici, conferenze, etc.
  3. 3. 6. Promozione e diffusione delle “adozioni a distanza” come mezzo concreto di sviluppo. 1) Numero dei giovani da impiegare nel progetto(min. 2, max. 10): Eventuali particolari obblighi dei giovani durante il periodo di servizio: Flessibilità oraria 3

×