Proprietà delle relazioni dello schema concettuale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
5,475
On Slideshare
5,305
From Embeds
170
Number of Embeds
3

Actions

Shares
Downloads
57
Comments
0
Likes
0

Embeds 170

http://didatticasilvanonatalizi.blogspot.com 120
http://didatticasilvanonatalizi.blogspot.it 39
http://www.slideshare.net 11

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Le proprietà delle Relazioni nello schema concettuale Entity Relationships III° parte Presentazione del Prof Silvano Natalizi fatta per la classe VA liceo tecnico Itis A.Volta 22 novembre 2008
  • 2. Le relazioni nello schema di modellizzazione di dati
    • Che cosa è una relazione tra entità ?
    • Una relazione è un link, un collegamento, un legame, un'associazione tra entità
    • Le relazioni sono di due tipi distinti:
      • relazioni del tipo has-a
      • relazioni del tipo is-a
  • 3. Le relazioni di tipo has-a
    • Una relazione di tipo has-a (ha un) è una relazione di composizione.
    • Ad esempio
      • una “Fattura” commerciale contiene degli items (delle righe con degli articoli, la quantità, Il prezzo…)
      • Un “insegnante” ha degli studenti ai quali insegna
    • Questa relazione è indicata graficamente con un rombo con la convenzione Chen:
    insegna Insegnante Studente
  • 4. La relazione is-a
    • La relazione is-a è una relazione di ereditarietà tra due entità (la trattiamo in una presentazione dedicata)
    • Ad esempio:
      • Tutti i dipendenti di un azienda costituiscono l’entità “Dipendente”. un ragioniere è un dipendente. Un operaio è un dipendente. Un tecnico è un dipendente. L’entità “Dipendente” è la superclasse, la classe generale, la classe genitore. Le entità “Ragioniere”, “Operaio”, “Tecnico” sono sottoclassi, entità specializzate, entità figlie. Le entità figlie hanno tutte le proprietà dell’entità genitore, ed in più hanno delle proprietà loro specifiche di dettaglio.
    • La relazione is-a si rappresenta graficamente così:
    Dipendente O Ragioniere Operaio Tecnico
  • 5. Proprietà relazione has-a
    • Le proprietà della relazione has-a sono:
      • Il grado
      • La molteplicità
      • La partecipazione
  • 6. Il grado di una relazione
    • Si riferisce al numero di entità che essa collega
    • Se le entità sono due si parla di relazione binaria
    • Se sono tre ternaria
    • Quattro quaternaria e così via
    • Relazione binaria
    entità1 contiene entità2
  • 7. Molteplicità o Cardinalità di una relazione
    • Questa proprietà della relazione specifica quante istanze della seconda entità corrispondono ad una istanza della prima entità tramite il collegamento che questa relazione instaura tra le due entità
  • 8. Molteplicità uno ad uno
    • Nella molteplicità uno ad uno si ha che ad una istanza della prima entità corrisponde solo un’istanza della seconda entità e viceversa
    Guida Studente Automobile 1 1
  • 9. Molteplicità uno a molti
    • qualche istanza della prima entità è collegata a più istanze della seconda entità
    Insegna Insegnante Studente 1 M
  • 10. Molteplicità molti a molti
    • Qualche istanza della prima entità è collegata a più istanze della seconda entità;
    • e viceversa qualche istanza della seconda entità è collegata a più istanze della prima entità
    Insegna Insegnante Studente M N
  • 11. Partecipazione totale
    • Quando la relazione tra due entità è tale che ogni istanza della prima entità è collegata ad un’ istanza della seconda entità, allora tutte le istanze della prima entità partecipano al collegamento posto dalla relazione.
    • Questo fatto si esprime dicendo che la partecipazione alla relazione della prima entità è totale.
    • La semantica è “deve”
    • Per disegnare questa proprietà si disegna una doppia linea tra l’entità e il rombo
    Guida Studente Automobile 1 M
  • 12. Partecipazione parziale
    • Quando la relazione tra due entità è tale che non tutte le istanze della prima entità sono collegate ad un’istanza della seconda entità, allora non tutte le istanze della prima entità partecipano al collegamento posto dalla relazione.
    • Questo fatto si esprime dicendo che la partecipazione alla relazione della prima entità è parziale.
    • La semantica è “può”
    • Per disegnare la partecipazione parziale è sufficiente disegnare una linea semplice tra l’entità e il rombo
    Studente Guida Automobile
  • 13. La relazione identificativa
    • Quando si indica la relazione tra un’entità forte ed un’entità debole, questa relazione identifica l’entità forte dalla quale dipende l’entità debole,
      • di conseguenza si suole disegnare questa relazione identificativa con un rombo avente un doppio perimetro.
  • 14. Riepilogo proprietà
    • Un ospedale può specializzarsi in uno o più reparti
    • Un reparto deve trovarsi in un un solo ospedale
    • Un reparto è entità debole
    • Specializzato è la relazione identificativa della entità debole Reparto
    • Un primario deve dirigere un solo reparto
    • Un reparto deve essere diretto da un solo Primario
    • La relazione Dirige non è relazione identificativa
  • 15. End