Your SlideShare is downloading. ×
Con Caputi vola il titolo Prelios - Note stampa Marzo 2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Con Caputi vola il titolo Prelios - Note stampa Marzo 2013

306

Published on

Seduta più che positiva a Milano per Prelios. Il titolo della società immobiliare guadagna il 7,53% a 0,0826 euro nel giorno in cui dovrebbe esserci il via libera delle banche al piano di …

Seduta più che positiva a Milano per Prelios. Il titolo della società immobiliare guadagna il 7,53% a 0,0826 euro nel giorno in cui dovrebbe esserci il via libera delle banche al piano di ristrutturazione del debito. L’intesa verra’ siglata dalla Camfin di Marco Tronchetti Provera, azionista di Prelios con il 14,8% circa e la Feidos di Massimo Caputi, che dopo l’operazione di ristrutturazione entrerà nel capitale della società immobiliare. Previsto anche un aumento di capitale da 185 milioni di euro che verrà effettuato 45 giorni dopo il cda convocato per il 27 marzo.

Published in: Real Estate
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
306
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. RASSEGNA STAMPA Marzo 2013 II
  • 2. La Repubblica - SARA BENNEWITZ - 21/03/2013 pg. 29 ed. NazionalePrelios, accordo fatto per il passaggio a CaputiTronchetti cede: tutto il credito di Pirelli trasformato in un convertendo Perchiudere la partita la Bicocca presta denaro al gruppo immobiliare all1%MILANO - Il passaggio di consegne nel gruppo immobiliare Prelios è in diritturadarrivo. Ieri sera, le trattative sono andate avanti a oltranza e nonostantenumerosi incontri, le parti coinvolte nelloperazione non avevano ancoradefinito tutti dettagli. E così solo oggi la Feidos di Massimo Caputi insiemealla Camfin di Marco Tronchetti Provera dovrebbero firmare laccordo con lebanche per ristrutturare i debiti di Prelios e dare il via allaumento dicapitale fino a un massimo di 185 milioni, che parità 45 giorni dopo ilconsiglio convocato per il 27 marzo. La trattativa è stata più difficile delprevisto, non solo perché erano molti gli istituti di credito coinvolti, maanche perché il quadro del settore immobiliare è andato peggiorando.Intesa, Unicredit e Ubi avrebbero dato il loro via libera. E, adesso,mancherebbe solo la firma di Centrobanca: le banche accorderanno un prestitosenior da 200 milioni, uno super senior da 50 milioni (che avranno un tasso del4-5%) e 270 milioni di convertendo con scadenza 2020. Pirelli trasformerà tuttii 170 milioni di crediti vantati a fine 2012 nel convertendo, che avrà uninteresse di circa l1%. Alla scadenza se Prelios verrà risanata Pirelli saràrimborsata, altrimenti trasformerà il credito in azioni tornando ad essere unsocio di riferimento del gruppo immobiliare.Sulla ristrutturazione Prelios ha poi pesato un accertamento fiscale relativo aivecchi fondi immobiliare della gestione di Carlo Puri Negri, che fino a qualchegiorno fa era un fattore di rischio nella trattativa, ma che ora sembra in viadi soluzione. Secondo il fisco, i fondi immobiliari beneficiando della fiscalitàagevolata del risparmio gestito, avrebbero permesso al gruppo di pagare menotasse sugli immobili che sono sempre rimasti della galassia Pirelli. Il fiscocontesta a Prelios di aver apportato ai fondi immobili Telecom e Pirelli, chepoi sono stati locati alle stesse società e gestiti dellex Pirelle Re. Ladifferenza tra laliquota agevolata dei fondi immobiliari e quella normaledovuta dalle aziende, ammonterebbe a circa 350 milioni, ma la quota parte diPrelios sarebbe solo di qualche decina di milione.Secondo i legali di Camfin, dato che i fondi erano soggetti ai controllo diBankitaliae della Consob, Prelios avrebbe agito nella piena legalità e dopo averricevuto il via libera delle autorità competenti, pertanto ogni pretesa sarebbenon dovuta.E ora che la delicata questione di Prelios dovrebbe risolversi, TronchettiProvera potrà dedicarsi al riassetto della governance ai piani alti di Camfinper superare lo stallo che si è creato con la famiglia Malacalza. Il gruppogenovese è il primo socio singolo di Camfin (25,6%) e quindi in trasparenzaanche di Pirelli (di cui indirettamente ha il 6,75%). Nei giorni scorsi VittorioMalacalza e i figli Mattia e Davide, avrebbero avuto alcuni colloqui informalicon Intesa. Dopo che,a dicembre, lad di Unicredit Federico Ghizzoni erariuscito a far sedere attorno a un tavolo Vittorio Malacalza con TronchettiProvera, Intesa avrebbe provato a stabilire un contatto per trovare unamediazione. Ma il gruppo genovese avrebbe ribadito di essere pronto a investirenella holding che controlla Pirelli, e non a non a farsi liquidare.Le tappeLUGLIO 2012 Prelios è in crisi: approva la semestrale senza il presupposto dellacontinuità aziendale. La società va ricapitalizzata NOVEMBRE 2012 Prelios firmalaccordo quadro con Feidos e le banche creditrici: il nuovo socio entra nelcapitale e il debito verrà ristrutturato MAGGIO 2013 Parte laumento di capitaledi Prelios da 185 milioni. Pirelli trasforma tutti i suoi 170 milioni di creditiin un bond convertendo
  • 3. Prelios: oggi accordo per passaggio a CaputiIl passaggio di consegne nel gruppo immobiliare Prelios e in diritturadarrivo.Ieri sera infatti, secondo quanto riportato da Repubblica, le trattative sonoandate avanti a oltranza, ma le parti coinvolte nelloperazione non avevanoancora definito tutti i dettagli. Solo oggi, quindi, la Feidos di Massimo Caputiinsieme alla Camfin di Marco Tronchetti Provera dovrebbero firmare laccordo conle banche per ristrutturare i debiti di Prelios e dare il via allaumento dicapitale fino a un massimo di 185 milioni, che partira 45 giorni dopo ilconsiglio convocato per il 27 marzo.Al momento Intesa Sanpaolo, Unicredit e Ubi avrebbero dato il via libera, mentremanca ancora lok di Centrobanca. Le banche accorderanno un prestito senior da200 mln, uno super senior da 50 mln e 270 mln di convertendo con scadenza 2020.Pirelli trasformera tutti i 170 mln di crediti vantati a fine 2012 nelconvertendo.Prelios, Pirelli potrebbe trasformare il suocredito in un convertendoDi Francesca GerosaPrelios vola a Piazza Affari (+7,40% a 0,0827 euro) nel giorno in cui la Feidosdi Massimo Caputi insieme alla Camfin di Marco Tronchetti Provera dovrebbefirmare laccordo con le banche per ristrutturare i debiti della societàimmobiliare e dare il via allaumento di capitale fino a un massimo di 185milioni, che partirà 45 giorni dopo il consiglio convocato per il 27 marzo,quindi ai primi di maggio.Intesa Sanpaolo, Unicredit e Ubi Banca avrebbero già dato il via libera,macherebbe ancora lok di Centrobanca. Le banche, secondo indiscrezioni distampa, accorderanno un prestito senior da 200 milioni di euro, uno super seniorda 50 milioni e 270 milioni di convertendo con scadenza 2020 con tasso di circal1%. Pirelli & C. trasformerà quindi tutti i 170 milioni di crediti vantati afine 2012 nel convertendo.Alla scadenza, se Prelios sarà risanata, Pirelli verrà rimborsata, altrimentitrasformerà il credito in azioni tornando a essere un socio di riferimento delgruppo immobiliare. Se le indiscrezioni verranno confermate, loperazione nonavrebbe impatto sulla posizione finanziaria netta di Pirelli (-0,79% a 8,17 eurostamani in borsa), ma ridurrebbe il rendimento (di circa 500 bps pari a circa 8milioni in meno di proventi finanziari) senza escludere la possibilità diconversione in equity al verificarsi di certe condizioni.Ma gli analisti di Mediobanca osservano che le linee di credito da 170 milionidi Pirelli vengono contabilizzate come un elemento positivo nel datosullindebitamento netto (crediti finanziari). Non è chiaro se il convertendopossa essere trattato allo stesso modo.Se non fosse possibile, la posizione finanziaria netta di Pirelli aumenterà diun importo equivalente. "Questo non è contemplato nelle nostre stime suldebitoné nella guidance", precisano gli analisti della banca che quindi mantengono unrtaing underperform e un target price a 7,7 euro su Pirelli. Viceversa glianalisti di Equita continuano a puntare sul titolo Pirelli (buy e target price a10 euro), non su Prelios (reduce e target price a 0,07 euro).
  • 4. La Repubblica 22/03/2013 pg. 41 ed. NazionaleGiù Fiat e Parmalat Banche contrastateMILANO - Nuovo seduta grigia per Piazza Affari, che ha chiuso con il Ftse Mib ilcalo dello 0,49% a 15.935,99 punti. Le vendite hanno bersagliato Parmalat (-3,7%), Stm (-2,6%), Azimut -2,6%, Fiat (- 2,4%) e Ferragamo (-2%). In recuperole banche tra cui Bper (+2,4%) Ubi (+2,3%) e Bpm (+1,6%), debole inveceUnicredit (-1%) e Mediolanum (-3,8%).Tra i titoli minori vola Prelios (+5%) invista dellingresso della Feidos di Caputi e della ristrutturazione dei debiti.Il Giornale 22/03/2013 pg. 26 ed. NazionalePiace Prelios «targata» CaputiPerformance brillante per Prelios che ieri ha guadagnato il 5,19%, a 0,081 euro.La Borsa scommette su una rapida chiusura delle trattative per il passaggiodallorbita Camfin a quella della Feidos di Massimo Caputi. La società haprecisato che i colloqui «per la definizione degli accordi sono ancora incorso». Ma Piazza Affari pensa positivo.MF - Valerio Testi - 22/03/2013 pg. 21 ed. NazionalePrelios sale sullipotesi convertendoRialzo del 5,2% a 0,081 euro eri per il titolo Prelios in seguito alleindiscrezioni sullaccordo definitivo per il passaggio del gruppo a MassimoCaputi e la successiva precisazione della società immobiliare. Il creditovantato da Pirelli potrebbe essere trasformato in un convertendo, scadenza 2020,con tasso dinteresse attorno all1%. Prelios ha poi precisato che le trattativeper le operazioni volte al rilancio industriale e al rafforzamento patrimonialemediante la ricapitalizzazione e il riequilibrio della struttura finanziaria giàcomunicata al mercato «sono tuttora in corso». Per Equita se lipotesi Pirellifosse confermata questo non avrebbe impatto sulla posizione finanziaria nettadel gruppo produttore di pneumatici (restando come credito finanziario) maridurrebbe il rendimento di circa 500 bps, cioè circa 8 milioni in meno diproventi finanziari, senza peraltro escludere leventualità di una successivaconversione in equity al verificarsi di determinate condizioni».
  • 5. ANSA 21/03/2013Borsa: Milano azzera perditeANSA) - MILANO, 21 MAR - Azzera le perdite Piazza Affari, che, poco dopomezzogiorno, appare invariata con Il Ftse Mib a 16.015 punti. Oltre a Bpm(+3,25%) si segnalano i rialzi di Unicredit (+0,82%), Intesa Sanpaolo (+1%),Mediolanum (+0,82%) e Banco Popolare (+0,91%), mentre resta debole Mps (-0,74%).Ancora debole Parmalat (-2,24%), insieme a Fonsai (-2,22%) e MilanoAssicurazioni (-1,5%). Bene Prelios (+5,97%) che ha smentito ipotesi di stampasu una chiusura dellaccordo con Feidos.Corriere.it 21/03/2013Prelios: Carige decide il 26/3 su riassetto, allavoro su newcoUltimora, 21:01 21/03/2013 Prelios: Carige decide il 26/3 su riassetto, allavoro su newco Milano, 21 mar - La ristrutturazione di Prelios avanza e mancanoormai solo gli ultimi tasselli. Lattenzione e concentrata sulle trattative conil sistema bancario: Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Bpm, Centrobanca, Popolaredi Sondrio e Bper hanno gia dato il loro via libera. Allappello manca ancoraCarige che decidera il prossimo 26 marzo alla vigilia del cda di Prelios chedovrebbe essere convocato per il giorno successivo per lapprovazione dellaristrutturazione, del bilancio 2012 e per la convocazione dellassemblea suconti e aumento di capitale da 185 milioni come previsto dal piano di rilanciodella societa. In corso di finalizzazione, inoltre, secondo quanto risulta aRadiocor, ce la definizione della newco che, una volta completato laumento dicapitale verra a detenere una quota di poco inferiore al 30% di Prelios. Nellanuova societa entreranno banche creditrici, la Feidos di Massimo Caputi e,probabilmente con una quota anche Pirelli. Per tre anni le quote della newco nonavranno diritto di voto in assemblea e la gestione della governance saramantenuta dal patto. Il piano di rilancio di Prelios prevede anche larimodulazione del debito con un prestito senior nellordine dei 250 milioni dieuro e una cifra analoga di prestito covertendo che comprende i 170 milioni dicrediti vantati verso Prelios da Pirelli. Mau 21-03-13 21:01:19 (0632)IMM 5FinanzaOnline 21/03/2013Prelios: trattative con Caputi sono ancora incorsoPrelios, in merito alle indiscrezioni pubblicate oggi su "La Repubblica",nellarticolo dal titolo "Prelios, accordo fatto per il passaggio a Caputi",precisa che le trattative per la definizione degli accordi concernenti leoperazioni volte al rilancio industriale ed al rafforzamento patrimoniale dellasocietà, mediante la ricapitalizzazione, nonchè al riequilibrio della strutturafinanziaria - già comunicata al mercato, da ultimo in data 21 dicembre 2012 -sono tuttora in corso. Lo ha comunicato la società in una nota
  • 6. Finanza.com - Flavia Scarano - 21/03/2013Prelios: trattative con Caputi sono ancora incorsoPrelios, in merito alle indiscrezioni pubblicate oggi su "La Repubblica",nellarticolo dal titolo "Prelios, accordo fatto per il passaggio a Caputi",precisa che le trattative per la definizione degli accordi concernenti leoperazioni volte al rilancio industriale ed al rafforzamento patrimoniale dellasocietà, mediante la ricapitalizzazione, nonché al riequilibrio della strutturafinanziaria - già comunicata al mercato, da ultimo in data 21 dicembre 2012 -sono tuttora in corso. Lo ha comunicato la società in una notaVirgilio.it 21/03/2013Borsa: Milano azzera perdite(ANSA) - MILANO, 21 MAR - Azzera le perdite Piazza Affari, che, poco dopomezzogiorno, appare invariata con Il Ftse Mib a 16.015 punti. Oltre a Bpm(+3,25%) si segnalano i rialzi di Unicredit (+0,82%), Intesa Sanpaolo (+1%),Mediolanum (+0,82%) e Banco Popolare (+0,91%), mentre resta debole Mps (-0...(ANSA) - MILANO, 21 MAR - Azzera le perdite Piazza Affari, che, poco dopomezzogiorno, appare invariata con Il Ftse Mib a 16.015 punti. Oltre a Bpm(+3,25%) si segnalano i rialzi di Unicredit (+0,82%), Intesa Sanpaolo (+1%),Mediolanum (+0,82%) e Banco Popolare (+0,91%), mentre resta debole Mps (-0,74%).Ancora debole Parmalat (-2,24%), insieme a Fonsai (-2,22%) e MilanoAssicurazioni (-1,5%). Bene Prelios (+5,97%) che ha smentito ipotesi di stampasu una chiusura dellaccordo con Feidos.WallStreetItalia 21/03/2013Borsa: Milano azzera perdite con banche, Bpm +3%(ANSA) - MILANO, 21 MAR - Azzera le perdite Piazza Affari, che, poco dopomezzogiorno, appare invariata con Il Ftse Mib a 16.015 punti. Oltre a Bpm(+3,25%) si segnalano i rialzi di Unicredit (+0,82%), Intesa Sanpaolo (+1%),
  • 7. Mediolanum (+0,82%) e Banco Popolare (+0,91%), mentre resta debole Mps (-0,74%).Ancora debole Parmalat (-2,24%), insieme a Fonsai (-2,22%) e MilanoAssicurazioni (-1,5%). Bene Prelios (+5,97%) che ha smentito ipotesi di stampasu una chiusura dellaccordo con Feidos.WallStreetItalia 21/03/2013Prelios: Ancora In Corso Trattative Con Caputi(ASCA) - Roma, 21 mar - In merito alle indiscrezioni pubblicate oggi su LaRepubblica, nellarticolo dal titolo Prelios, accordo fatto per il passaggioa Caputi, la societa precisa che le trattative per la definizione degliaccordi concernenti le operazioni volte al rilancio industriale ed alrafforzamento patrimoniale di Prelios, mediante la ricapitalizzazione, noncheal riequilibrio della struttura finanziaria - gia comunicata al mercato, daultimo in data 21 dicembre 2012 - sono tuttora in corso.BorsaItaliana.it 21/03/2013Prelios: trattative su rilancio ancora in corsoMILANO (MF-DJ)--Le trattative per la definizione degli accordi concernenti leoperazioni volte al rilancio industriale ed al rafforzamento patrimoniale diPrelios, mediante la ricapitalizzazione, nonche al riequilibrio della strutturafinanziaria sono tuttora in corso. E quanto precisa la societa in una nota, inriferimento alle indiscrezioni di stampa di stamattina secondo le quali ilpassaggio di consegne nel gruppo immobiliare Prelios e in dirittura darrivo.Ieri sera infatti, sempre secondo indiscrezioni di stampa, le trattative sonoandate avanti a oltranza, ma le parti coinvolte nelloperazione non avevanoancora definito tutti i dettagli. Solo oggi, quindi, la Feidos di Massimo Caputiinsieme alla Camfin di Marco Tronchetti Provera dovrebbero firmare laccordo conle banche per ristrutturare i debiti di Prelios e dare il via allaumento dicapitale fino a un massimo di 185 milioni, che partira 45 giorni dopo ilconsiglio convocato per il 27 marzo. com/alb alberto.chimenti@mfdowjones.itBorsaItaliana.it 21/03/2013Prelios, ancora in corso trattative per rilancio eaumentoMILANO, 21 marzo (Reuters) - Prelios precisa che le trattative per ladefinizione degli accordi sul rilancio industriale e il rafforzamentopatrimoniale sono ancora in corso. La nota della società immobiliare è statadiffusa dopo che il quotidiano La Repubblica ha scritto che oggi verrà firmatolaccordo tra la Feidos di Massimo Caputi e Prelios. Per leggere il comunicatointegrale, i clienti Reuters possono cliccare su Sul sito www.reuters.it altrenotizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
  • 8. BorsaItaliana.it 21/03/2013Prelios corre in borsa, Pirelli debole su notizieaccordo riassettoMILANO, 21 marzo (Reuters) - Prelios è in forte rialzo in borsa dopo leindiscrezioni stampa che riferiscono della sigla imminente dellaccordo tra laFeidos di Massimi Caputi, Camfin e le banche per la ristrutturazione, a partireda maggio, del debito della società. Intesa e Ubi avrebbero già dato il vialibera, mentre mancherebbe tuttora lassenso di Centrobanca. "Le indiscrezionirafforzano lattesa di una possibile conversione in equity del credito Preliosvantato da Pirelli (170 milioni)" commenta Icbpi in una nota. "In base allericostruzioni di stampa, se Prelios non sarà risanata entro la scadenza, ilprestito sarà trasformato in azioni della società immobiliare". Il piano prevedela concessione da parte delle banche di due prestiti senior da 300 milioni dieuro e lemissione di un convertendo da 270 milioni. La Repubblica scrivestamani che Pirelli dovrebbe trasformare interamente il credito 2012 nelconvertendo, per il quale è previsto un interesse dell1%. "Limpatto dellanotizia è sicuramente negativo per Pirelli" commenta un trader. "La cifra dei170 milioni non è esigua. Per valutare lentità delleffetto sui conti delgruppo bisognerebbe però conoscere la formula di conversione o quanto renderà ilconvertendo rispetto al prestito" aggiunge. Secondo Mediobanca Secutrities, nonè chiaro se il prestito convertendo andrà a incrementare o meno lindebitamentodella società guidata da Marco Tronchetti Provera. Più in generale il brokersottolinea come "la notizia del raggiungimento dellaccordo per la vendita diPrelios abbia un impatto negativo su Pirelli". Attorno alle 11,10, a fronte diazioni Prelios in volata del 6,6%, con volumi due volte e mezzo la media diunintera seduta, il titolo Pirelli perde terreno, in calo dello 0,8%. Laccordosul debito dovrebbe contribuire a sbloccare il passaggio di Prelios a Caputi eil conseguente aumento di capitale da 185 milioni della società immobiliare. Sulsito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.BorsaItaliana.it 21/03/2013Borsa Milano parte incerta, in calo Parmalat, benePop Milano, PreliosMILANO, 21 marzo (Reuters) - Avvio di seduta incerto a Piazza Affari che,agganciata al trend dellEuropa, ripiega dopo il rally della vigilia. Ieri gliindici milanesi hanno visto una seconda parte di seduta particolarmentebrillante, con i mercati che hanno temporaneamente messo da parte i timori suCipro. Dopo un breve passaggio in territorio positivo, lindice FTSE Mib cede lo0,3%, come lAllshare. In Europa, il paniere FTSEurofirs è poco mosso. Misti ibancari, mentre continua a correre POP MILANO (+5%) ancora in scia al via liberadel consiglio allaumento di capitale da 500 milioni e alle linee guida delprogetto di trasformazione in spa. In calo PARMALAT che ieri ha reso noti iconti del 2012. Fuori dal listino principale corre PRELIOS (+8%). Secondo LaRepubblica, la Feidos di Massimo Caputi e Camfin dovrebbero firmare oggilaccordo con le banche per ristrutturare i debiti di Prelios e avviare damaggio laumento di capitale da 185 milioni. "Le indiscrezioni rafforzanolattesa di una possibile conversione in equity del credito Prelios vantato daPirelli" commenta Icbpi. Debole PIRELLI . In deciso calo MARR dopo che Cremoniniha avviato una procedura di accelerated book building riservata a investitoriistituzionali. MONDADORI in ribasso. Mediobanca Securities parla di risultatipiù deboli delle attese a conferma "del trend in discesa della raccoltapubblicitaria e la bassa diffusione nel mercato italiano". Secondo Icbpi,"lelemento di maggior preoccupazione è rappresentato dalle deboli prospettivesul 2013 che impongono la rinegoziazione delle linee di credito".
  • 9. BorsaItaliana.it 21/03/2013STOCKS TO WATCH - Giovedì 21 marzo, ore 8,30******* CHIUSURA 20 MARZO ******* Dow Jones 14.511,73 +0,39% Nasdaq 3.254,19+0,78% FTSE Mib 16.015,98 +2,2% Le borse europee sono viste deboli in avvio. Diseguito, i titoli in evidenza oggi. Contrassegnate con (*) le integrazioni. ENI- Linteresse manifestato ieri da Gazprom per la quota del 50% di Eni nel campoMamba in Mozambico sorprende lAD Paolo Scaroni che, tuttavia, si dice dispostoad ascoltare il gruppo russo. GENERALI - Banca Carige ha venduto nei primi mesidellanno lintera quota dello 0,6% posseduta in Generali con una plusvalenza"di pochi milioni, circa 3-4 milioni". (*) PIRELLI Feidos di Massimo Caputi eCamfin dovrebbero firmare oggi laccordo con le banche per ristrutturare idebiti di Prelios e avviare da maggio laumento di capitale da 185 milioni. (*)TELECOM ITALIA - Secondo alcuni quotidiani, sarebbe stato raggiunto laccordosul debito tra i soci Telco e le banche. Il veicolo azionista di Telecom sarebbepronto a rinnovare il bond da 1,7 miliardi di euro in scadenza fino al 2015.FIAT - Lo slittamento della decisione del tribunale del Delaware sul prezzodelle azioni Chrysler non preoccupa il presidente John Elkann. EXOR - Via liberadegli azionisti della holding alla conversione delle azioni di risparmio eprivilegiate in ordinarie. Loperazione è stata approvata con il 99,84% di votifavorevoli. SAIPEM - Il piano industriale annuale sarà presentato a Londra nellasettimana che parte dal 20, 21 aprile prossimi. A dirlo è lAD Umberto Vergine.POP MILANO - Con lavvio del progetto di trasformazione in SpA e ilrafforzamento patrimoniale da 500 milioni annunciato martedì, la banca accelerail processo di rilancio avviato a fine 2011 che consentirà alla banca di tornarea distribuire il dividendo. (*) BANCA CARIGE - Laumento di capitale sarà il piùcontenuto possibile grazie alla cessione di alcuni asset. E quanto emerge dalledichiarazioni del DG Ennio La Monica e da una nota del presidente GiovanniBerneschi che ha così precisato una sua precedente dichiarazione. Il valoredelle compagnie assicurative che il gruppo metterà in vendita nellambito delpiano di rafforzamento patrimoniale da 800 milioni è in un range tra 400 e 600milioni di euro, a cui bisognerà però aggiungere avviamenti legati a eventualiaccordi di banca assurance con i potenziali acquirenti. La Fondazione Carige hasempre sostenuto listituto ligure e dovrebbe farlo anche in occasionedellaumento di capitale che la banca dovrà lanciare nellambito del piano dirafforzamento patrimoniale da 800 milioni di euro, ha detto La Monica. SecondoMf, sarebbero intercorse in questi giorni trattative tra Carige e il gruppoGavio per una possibile cessione della partecipazione della banca (20%) inAutostrada dei Fiori. INTESA SANPAOLO - Intesa Sanpaolo Private Banking hachiuso il 2012 con un utile netto di 142,2 milioni in crescita del 64,3%rispetto al 2011. (*) RCS - Il patto scade nel 2014 e non è in discussione oggi.Lo ha detto il presidente di Exor, John Elkann, in occasione dellassembleadella holding. Alcuni quotidiani riferiscono che nelle ultime ore si sarebbebloccato il negoziato della società con le banche sul riscadenzamento del debitoa causa di nuove divergenze sulle condizioni. Disaccordi sarebbero emersi anchesullammontare dellaumento di capitale, scrive Il Messaggero. Secondo Il Sole,lamericana Scripps Networks avrebbe avviato contatti con il gruppo editorialeperché interessata ai suoi canali tematici satellitari raggruppati nellacontrollata Digicast. MONDADORI - Ha chiuso il 2012 con una perdita nettaconsolidata di 167,3 milioni, dallutile di 49,6 milioni dellanno precedente, acausa del peso delle svalutazioni per impairment senza le quali il risultatonetto sarebbe stato positivo per 12 milioni. Il nuovo AD Ernesto Mauri prevededi recuperare 40 milioni di ebitda a regime grazie al lavoro sui periodiciItalia del gruppo, mentre restano deboli i segnali sulla raccolta pubblicitaria,che nei primi due mesi dellanno segna un calo attorno a 13%. PARMALAT - Il Cdaproporrà allassemblea la distribuzione di un dividendo di 0,039 per azione,dopo aver archiviato il 2012 con utile netto e ricavi in crescita. (*) UBI - Inunintervista al Sole 24 Ore, Andrea Moltrasio, candidato presidente del cdsdella banca per il triennio 2013-2015, spiega le caratteristiche distintive del
  • 10. suo programma. SARAS - Punta a un Ebitda in miglioramento di 60-80 milioni nel2015 e a un miglioramento del margine di raffinazione di 0,7-1 dollaro al barilegrazie ad una maggiore efficienza degli impianti e a una combinazione diiniziative in grado di sfruttare laumentata volatilità delle quotazionipetrolifere. LOTTOMATICA - Moodys ha assegnato alla società un corporate familyrating pari a BAA3 con outlook stabile. Gli altri rating restano invariati.FONDIARIA SAI - Il 2012 si è chiuso con un rosso consolidato di 799,6 milioni dieuro (da una perdita di circa 1 miliardo lanno precedente), risultato su cuipesano poste straordinarie. MILANO ASSICURAZIONI - Ha archiviato il 2012 con unrisultato consolidato di gruppo in perdita di 216 milioni di euro, rispetto alrosso di 487,5 milioni del 2011. (*) ACEA - Il Sole ricorda che scade oggi iltermine per la presentazione delle liste per il rinnovo del cda e traccia ipossibili scenari del nuovo board. (*) CIR - Secondo Il Messaggero, il gruppopunterebbe alla dismissione di Sorgenia, ma solo dopo che sarà completato ilpiano di riassetto in corso. Il quotidiano cita linteresse di una societàcinese per la controllata. AUTOSTRADE - Tem Spa ha deciso di sottoscrivere soloparziamente laumento di capitale di Tangenziale Esterna Spa (TE) e, diconseguenza, la maggioranza si appresta a passare ai soci privati. (*)RISANAMENTO - Per Il Sole, al cda atteso a cavallo di Pasqua, Idea Fimitpotrebbe chiedere unulteriore proroga, dopo quella di metà febbraio,dellesclusiva ottenuta a suo tempo per presentare una proposta vincolante suSanta Giulia. EEMS - Il Cda ha dato mandato al presidente, Carlo Bernardocchi,di convocare lassemblea straordinaria della società in base allarticolo 2447del codice civile. MARR - Cremonini ha avviato la cessione di massimi 5,5milioni di azioni Marr, pari all8,27% del capitale, attraverso una procedura diaccelerated book building riservata a investitori istituzionali. LVENTURE - Haannunciato i conti 2012 che si chiudono con una perdita di 1,5 milioni. MONRIF -Ha archiviato il 2012 in perdita e con ricavi e margini in calo. RENO DE MEDICI- Ha chiuso il 2012 con un incremento della perdita e con ricavi ed Ebitda incalo. ENERTRONICA - Oggi non sarà consentita limmissione di ordini senza limitedi prezzosulle azioni ordinarie della società. CLASS EDITORI - E stata conclusala cessione a Intesa Sanpaolo del 31,25% di Class Digital Service per 5 milionidi euro. IVS GROUP - Ha annunciato il lancio di un prestito obbligazionariosenior secured da 200 milioni, con scadenza 2020, offerto ad investitoriistituzionali. BE - Si è concluso laumento di capitale in opzione. Risultanocomplessivamente sottoscritte 50.061.808 di azioni, per un controvalore di9.511.743,52 di euro. Risultano conseguentemente non sottoscritte 15.657.368 diazioni ordinarie, per un controvalore complessivo pari a 2.974.899,92 di euro.(*) CICCOLELLA - Ha chiuso il 2012 con un ebitda adjusted di 35 milioni, increscita del 30% sul 2011, portando la marginalità Ebitda adj-ricavi dal 52% del2011 al 66% del 2012. Sono sospesi a tempo indeterminato: AICON, AIONRENEWABLES, COGEME SET, RDB, SOPAF , UNI LAND. Sul sito www.reuters.it altrenotizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italiaBorsaItaliana.it 21/03/2013Borsa Milano prosegue incerta, tonici bancari,Prelios, giù ParmalatMILANO, 21 marzo (Reuters) - Mattinata allinsegna dellincertezza a PiazzaAffari, con gli indici che oscillano attorno della parità consolidando iguadagni della vigilia, mentre gli operatori soppesano i rischi di contagiodella vicenda Cipro e mantengono un occhio alla situazione governativa italiana."Ciò che spaventa sul caso cipriota, più che i singoli sviluppi della questione,è leventualità che si possa creare un precedente. Il verificarsi di unasituazione analoga in Italia o in Spagna avrebbe effetti devastanti sul contestoeconomico" commenta un trader. I movimenti della borsa milanese appaiono fiacchie un analista sottolinea come la giornata di oggi costituirà un "momento diriflessione" dopo le buone performance di ieri. "Anche il mercato tedesco èdebole e lascia un po tutti spiazzati. Tuttavia, vedo una certa forza nel
  • 11. comparto bancario italiano ed europeo e dunque una tendenza positiva nel breveper lazionario" dice. Gli fa eco il trader: "Il settore bancario è reattivo equesto fa ben sperare nella prosecuzione dei flussi in acquisto". Dalle saleoperative ricordano poi come la questione governabilità sia un tema che continuaa tenere banco sul mercato italiano. "Il nostro problema principale è ora lastabilità di un prossimo governo, tema cui lazionario è molto sensibile" diceun dealer. Attorno alle 13 il FTSE Mib cede lo 0,04%, come lAllshare. InEuropa, il paniere FTSEurofirst è in calo dello 0,6%. * In un comparto bancariopositivo, continua a correre POP MILANO (+3,25%) ancora in scia al via liberadel consiglio allaumento di capitale da 500 milioni e alle linee guida delprogetto di trasformazione in spa. "Le banche vanno bene ma Pop Milano è unastoria a sé" nota un trader. * PARMALAT perde terreno minimizzando leffetto deiconti positivi resi noti ieri. Secondo alcuni trader, il mercato sperava nellostacco di un dividendo straordinario, alla luce di quanto già accaduto lannoscorso, dopo che per diverse sedute si era speculato in merito con il titolo chene aveva risentito positivamente, toccando a metà marzo i massimi dal luglio2011. * Fuori dal listino principale corre PRELIOS (+6%)dopo le indiscrezionistampa di una sigla imminente dellaccordo tra la Feidos di Massimi Caputi,Camfin e le banche per la ristrutturazione del debito della società. Il titolonon ha invertito il trend neanche dopo la precisazione della società sul fattoche le trattative per la definizione dellintesa sul rilancio industriale e ilrafforzamento patrimoniale sono ancora in corso. * In deciso calo MARR, dopo cheCremonini ha completato la cessione di 5,5 milioni di azioni, pari all8,27% delcapitale, per 46,75 milioni di euro, pari a 8,5 euro per azione, attraverso unaprocedura di accelerated book building riservata a investitori istituzionali. *FONDIARIA-SAI è in ribasso in scia allannuncio dei risultati 2012 la scorsanotte, che hanno visto un risultato consolidato negativo per 799,6 milioni dieuro da -1,034,6 milioni a fine 2011. Trend simile per MILANO ASSICURAZIONI inscia ai conti negativi. * Venduta MONDADORI allindomani dei risultati.Mediobanca Securities parla di risultati più deboli delle attese a conferma "deltrend in discesa della raccolta pubblicitaria e la bassa diffusione nel mercatoitaliano". Secondo Icbpi, "lelemento di maggior preoccupazione è rappresentatodalle deboli prospettive sul 2013 che impongono la rinegoziazione delle linee dicredito".BorsaItaliana.it 21/03/2013Borsa Milano debole, pesano Cipro e incertezzapolitica, cade MediolanumMILANO, 21 marzo (Reuters) - Piazza Affari archivia in moderato ribasso unaltraseduta caratterizzata dai timori legati alla crisi di Cipro. Wouter Sturkenboom,investment strategist di Russell Investments, traccia quattro scenari possibiliper lisola mediterranea (rinegoziazione del pacchetto di salvataggio,intervento della Russia, uscita dallUnione Monetaria Europea, temporaggiamento)e conclude: "Teoricamente, considerato il peso di Cipro, non dovrebbepreoccupare quale sarà lo scenario. Limpatto economico diretto saràtrascurabile qualsiasi cosa accada. Ora è in gioco, comunque, il rischio dicontagio alla Grecia e al Portogallo, cosi come agli altri paesi periferici, edè quello che tutti dovrebbero guardare con attenzione. Indicatori di questocontagio sono gli spread sui Cds, gli spread sulle obbligazioni e le quotazionidei titoli finanziari". Gli operatori citano anche la perdurante incertezzapost-elettorale in Italia alla base della debolezza di Piazza Affari. Inchiusura, lindice FTSE Mib ha perso lo 0,5% e lAllShare lo 0,41%, mentre ilMidCap ha guadagnato lo 0,51%. Volumi per un controvalore di circa 1,8 miliardidi euro. * Lincertezza politica in Italia continua a pesare sullo spread tra irendimenti di Btp e Bund, e, di conseguenza, sui finanziari, peraltro oggicomplessivamente positivi. Il paniere delle banche italiane è salito dello0,65%. Male UNICREDIT (-1,09%), mentre INTESA SANPAOLO si è mossa in direzioneopposta (+0,58). * Brillante POPOLARE MILANO (+1,63%), che si muove verso la
  • 12. trasformazione in Spa. * In scia le altre popolari: POPOLARE EMILIA ROMAGNA+2,47%, UBI +2,34% e BANCO POPOLARE +1,19%. * Deboli MEDIOBANCA (+0,55%) eMONTEPASCHI (-0,59%). * A picco MEDIOLANUM (-3,81%), affossata, secondolinterpretazione di trader e analisti, da un utile 2012 inferiore alle attese edalla dinamica sell on news. "Qualche broker", spiega un operatore, "stadicendo di vendere perché Doris ha parlato di utile 2013 attorno a 280 milioni,che è sotto consensus di 290 milioni. Ad inizio anno, però, Mediolanum fa sempreun budget con ipotesi molto caute, quindi 280 milioni è una stimaprecauzionale". Sempre Doris, riferisce un trader, "stima una raccolta netta2013 di 3 miliardi di euro rispetto a 2,2 miliardi del 2012. Nel primotrimestre, la raccolta netta è stata già di 1 miliardo". Insomma, le vendite chehanno colpito il titolo dovrebbero essere solo temporanee prese di beneficio. *Male anche laltro gruppo del paniere principale focalizzato sul risparmiogestito: AZIMUT -2,6%. * Restando ai finanziari, GENERALI in linea con ilmercato (-0,47%) nella giornata in cui ha pubblicato i risultati la controllatasvizzera Bsi. * PARMALAT pesante (-3,79%): ieri, a mercati chiuso, il gruppoalimentare ha pubblicato i risultati. * Segno meno per il lusso/retail.FERRAGAMO (-2,07%) in rosso nella giornata in cui ha pubblicato i risultatidellanno scorso. In ribasso TODS (-1,79%) e LUXOTTICA (-0,69%). * FIAT (-2,47%) in sintonia con il settore automotive in Europa (-2,2%). Meglio FIATINDUSTRIAL (-0,87%) ed EXOR (-0,23%). Zoppicante PIRELLI (-1,27%). * Giornatapositiva per A2A (+1,82%): un report di Icbpi indica la municipalizzata come unodei maggiori beneficiari dello sblocco dei crediti pregressi nei confronti dellapubblica amministrazione. * Fuori dal paniere principale, prosegue la corsa diBIANCAMANO (+5,93%), che dovrebbe giovarsi dello sblocco dei crediti neiconfronti della pubblica amministrazione. * Riscoperte FINMECCANICA (+1,92%),LOTTOMATICA (+0,96%), ENEL GREEN POWER (+0,2%), SNAM (+0,72%) e CAMPARI (+0,5%).* In rosso TELECOM ITALIA (-1,53%), nella giornata in cui, secondo due fonti,Telco ha raggiunto un accordo per la proroga del prestito soci da 1,7 miliardi.* Segno meno per STMICROELECTRONICS (-2,69%), TENARIS (-1,39%) e MEDIASET (-0,91%). * Tra le small e mid cap, in volo PRELIOS (+5,19%), spinta dalleindiscrezioni di stampa su un accordo con la Feidos di Massimo Caputi. * BeneCLASS EDITORI (+10,04%), che ha ceduto il 31,25% del capitale di Class DigitalService a Intesa Sanpaolo per 5 milioni. * Tonica CIR (+4,55%), galvanizzata dalrilancio delle voci su una cessione di Sorgenia. * MARR sotto pressione (-6,56%)sul collocamento dell8,27% del capitale. * Dopo varie sedute con il turbo,ENERTRONICA colpita dalle prese di beneficio: -20%.Borse.it 21/03/2013Prelios: trattative con Caputi sono ancora incorsoPrelios, in merito alle indiscrezioni pubblicate oggi su "La Repubblica",nellarticolo dal titolo "Prelios, accordo fatto per il passaggio a Caputi",precisa che le trattative per la definizione degli accordi concernenti leoperazioni volte al rilancio industriale ed al rafforzamento patrimoniale dellasocietà, mediante la ricapitalizzazione, nonché al riequilibrio della strutturafinanziaria - già comunicata al mercato, da ultimo in data 21 dicembre 2012 -sono tuttora in corso. Lo ha comunicato la società in una nota
  • 13. Yahoo Finanza 21/03/2013Prelios, Pirelli potrebbe trasformare il suocredito in un convertendorelios (Milano: PRS.MI - notizie) vola a Piazza Affari (+7,40% a 0,0827 euro)nel giorno in cui la Feidos di Massimo Caputi insieme alla Camfin (Milano:CMF.MI - notizie) di Marco Tronchetti Provera dovrebbe firmare laccordo con lebanche per ristrutturare i debiti della società immobiliare e dare il viaallaumento di capitale fino a un massimo di 185 milioni, che partirà 45 giornidopo il consiglio convocato per il 27 marzo, quindi ai primi di maggio. IntesaSanpaolo (Milano: ISP.MI - notizie) , Unicredit (Milano: UCG.MI - notizie) e UbiBanca (Milano: UBI.MI - notizie) avrebbero già dato il via libera, macherebbeancora lok di Centrobanca. Le (Parigi: FR0000072399 - notizie) banche, secondoindiscrezioni di stampa, accorderanno un prestito senior da 200 milioni di euro,uno super senior da 50 milioni e 270 milioni di convertendo con scadenza 2020con tasso di circa l1%. Pirelli & C (Other OTC: PPAMF - notizie) . trasformeràquindi tutti i 170 milioni di crediti vantati a fine 2012 nel convertendo. Allascadenza, se Prelios sarà risanata, Pirelli (Milano: PC.MI - notizie) verràrimborsata, altrimenti trasformerà il credito in azioni tornando a essere unsocio di riferimento del gruppo immobiliare. Se le indiscrezioni verrannoconfermate, loperazione non avrebbe impatto sulla posizione finanziaria nettadi Pirelli (-0,79% a 8,17 euro stamani in borsa), ma ridurrebbe il rendimento(di circa 500 bps pari a circa 8 milioni in meno di proventi finanziari) senzaescludere la possibilità di conversione in equity al verificarsi di certecondizioni. Ma gli analisti di Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) osservanoche le linee di credito da 170 milioni di Pirelli vengono contabilizzate come unelemento positivo nel dato sullindebitamento netto (crediti finanziari). Non èchiaro se il convertendo possa essere trattato allo stesso modo. Se non fossepossibile, la posizione finanziaria netta di Pirelli aumenterà di un importoequivalente. "Questo non è contemplato nelle nostre stime suldebito né nellaguidance", precisano gli analisti della banca che quindi mantengono un rtaingunderperform e un target price a 7,7 euro su Pirelli. Viceversa gli analisti diEquita continuano a puntare sul titolo Pirelli (buy e target price a 10 euro),non su Prelios (reduce e target price a 0,07 euro).Yahoo Finanza 21/03/2013Prelios: trattative con Caputi sono ancora incorsoPrelios (Milano: PRS.MI - notizie) , in merito alle indiscrezioni pubblicateoggi su "La Repubblica", nellarticolo dal titolo "Prelios, accordo fatto per ilpassaggio a Caputi", precisa che le trattative per la definizione degli accordiconcernenti le operazioni volte al rilancio industriale ed al rafforzamentopatrimoniale della società, mediante la ricapitalizzazione, nonché alriequilibrio della struttura finanziaria - già comunicata al mercato, da ultimoin data 21 dicembre 2012 - sono tuttora in corso. Lo ha comunicato la società inuna nota
  • 14. Yahoo Finanza 21/03/2013Prelios: ancora in corso trattative con Caputi(ASCA) - Roma, 21 mar - In merito alle indiscrezioni pubblicate oggi su LaRepubblica, nellarticolo dal titolo Prelios (Milano: PRS.MI - notizie) ,accordo fatto per il passaggio a Caputi, la societa precisa che le trattativeper la definizione degli accordi concernenti le operazioni volte al rilancioindustriale ed al rafforzamento patrimoniale di Prelios, mediante laricapitalizzazione, nonche al riequilibrio della struttura finanziaria - giacomunicata al mercato, da ultimo in data 21 dicembre 2012 - sono tuttora incorso.

×