Misericordia di Forli'

766 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
766
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Misericordia di Forli'

  1. 1. LE MISERICORDIE COME, QUANDO, PERCHE’<br />
  2. 2. CENNI STORICI<br />Carita’ e gratuita’ dal 1244<br />Il Movimento delle Misericordie ha avuto inizio in Firenze nel 1244 per opera di San Pietro martire fondatore della Compagnia di Santa Maria di Misericordia.<br /> La fede del frate dominicano, morto martire sotto i colpi degli eretici, trovò fecondità nell’amore. <br />“…. Uomini di viva fede la istituirono, ordinandosi in sodalizio per onorare Dio con opere di misericordia verso il prossimo”. <br />Dalla Misericordia di Firenze presero vita in seguito le Confraternite della Misericordia , diffondendosi prima in Toscana poi in Italia e nel mondo.<br />Oggi in Italia le Misericordie sono 787<br />I Confratelli sono 800.000 <br />Volontari attivi: 150.000<br />Mezzi : 5.000<br />Nella nostra provincia di Forlì – Cesena le Misericordie sono presenti a : Modigliana, San Benedetto in Alpe, Rocca San Casciano,Premilcuore, Galeata, Alfero, Balze, Roncofreddo e Forlì.<br />
  3. 3. L’ISPIRAZIONE DELLE MISERICORDIE<br />“Amerai il Signore Dio tuo e amerai il prossimo tuo come te stesso”.<br />Da questo comandamento traggono ispirazione le Misericordie.<br />Il volontariato delle Misericordie è volontariato cristiano che fonda la sua motivazione profonda nei valori evangelici della fratellanza e della condivisione riassunti nella tradizione cristiana delle opere di misericordia corporale e spirituale.<br />LE OPERE DI MISERICORDIA<br />
  4. 4. L’ISPIRAZIONE DELLE MISERICORDIE<br />La caratteristica dell’impegno solidale delle Misericordie e’ data:<br />- dall’ANONIMATO : non sappia la tua sinistra quello che fa la tua destra. <br />Infatti i volontari anticamente, mentre esercitavano il loro impegno caritativo, vestivano la “BUFFA” che copriva anche il viso , proprio per non essere riconosciuti;<br />- dalla PLURALITA’: il povero, il ricco, l’impiegato e l’operaio sono tutti confratelli allo stesso modo;<br />- dalla GRATUITA’ come espressione di vera fratellanza.<br />Questi valori , vissuti con coerenza, sono quanto mai necessari anche alla società di oggi troppo spesso dominata dall’egoismo e dalla sopraffazione.<br />Lo ribadisce con forza Benedetto XVI nella Caritas in veritate (Cap. 38) : <br />“l’essere umano è fatto per il dono che ne esprime e attua la dimensione di trascendenza. <br />Anche lo sviluppo economico e politico, se vuole essere autenticamente umano ha bisogno di fare spazio al principio di gratuità, come espressione di fratellanza”.<br />Il fratello di misericordia riceve dall’assistito la propria ideale retribuzione solo nella coscienza del dovere compiuto e lo ringrazia con l’espressione : “Che Dio te ne renda merito”.<br />“Siate promotori e fautori della civiltà dell’amore, siate testimoni infaticabili della cultura della carità”<br />Questo l’ invito di Giovanni Paolo II nel 1986 ai confratelli e consorelle delle Misericordie d’Italia , invito che può essere messo in pratica da tutti gli uomini di buona volontà.<br />
  5. 5. PERCHE’ LA MISERICORDIA DI FORLI’ E’ INTITOLATA A DON CARLO ZACCARO<br />La Misericordia di Forlì è intitolata a Don Carlo Zaccaro, deceduto il 15.05.2010, sacerdote dell’opera Madonnina del Grappa, erede di Don Giulio Facibeni, fondatore della missione in Albania, conosciuto e molto amato in Romagna. Infaticabile costruttore del Bene Comune, caldeggiava da anni il sogno di fondare anche a Forlì la Misericordia e per questo si è adoperato ed ha partecipato come socio fondatore.<br />“La Misericordia ci riunisce sotto la guida di Maria per tradurre in pratica quello che Gesù il Cristo nel suo Vangelo ci ha detto di fare: “Amatevi come io vi ho amato” e questo invito - lo sappiamo bene - non ha frontiere di nessun tipo, perchè ognuno di noi è custode del proprio fratello a qualsiasi parte del mondo appartenga.” <br />Don Carlo Zaccaro<br />(dalla lettera di saluto alla nuova <br />Misericordia di Forlì 24/02/2010)<br />
  6. 6. ATTIVITA’ DELLA MISERICORDIA DI FORLI’<br />
  7. 7. COME AIUTARCI<br /> Entra anche tu nella Misericordia della tua città<br />La Misericordia di Forlì chiede a quanti condividono i suoi ideali e le sue finalità di aderire come soci attivi o di sostenere finanziariamente le sue attività caratterizzate dalla gratuità e dall’attenzione a chi ha bisogno. <br />Puoi fare una donazione direttamente presso la sede o tramite bonifico bancario: <br />IBAN IT11 L033 5901 6001 0000 0011 236 Banca di Forlì <br />Puoi donare il 5 per mille nella prossima dichiarazione dei redditi inserendo il codice fiscale della Misericordia di<br />Forli’ : C.F. 92072940403<br />
  8. 8. MISERICORDIA DI FORLI’ DON CARLO ZACCARO<br />Via Cerchia, 101 47121 Forlì - Presso Fondazione Opera Don Pippo <br />Onlus iscritta al registro del volontariato con det. 882 prot. 40080 del 20/04/2010 <br />Telefono/Fax +39.0543.818252<br />www.misericordiaforli.it<br /> info@misericordiaforli.it <br />Skype: misericordiaforli<br />CHE IDDIO VE NE RENDA MERITO<br />

×