Convegno turismo equestre 08.06.12 Valdagno (VI)

585 views

Published on

Abstract della relazione presentata al convegno dal tema "Turismo equestre. Opportunità per il nostro territorio", svoltosi a Valdagno (VI) venerdì 8 giugno 2012. Saluti iniziali Assessore Grainer; relatori dr. Giustino Mezzalira di Veneto Agricoltura, Mauro Testarella presidente Engea, Roberto Fochesato dell'ass. Giacche Verdi e Daniele Dani guida equestre ambientale.

Published in: Entertainment & Humor, Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
585
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Convegno turismo equestre 08.06.12 Valdagno (VI)

  1. 1. Comunità Montana Agno-ChiampoComune di Valdagno “TURISMO EQUESTRE. OPPORTUNITÀ PER IL NOSTRO TERRITORIO” Venerdì 8 giugno 2012 – Valdagno (VI)
  2. 2. Flussi turistici in Italia Nel 2011 in Italia si sono registrate*:  Una flessione (- 17%) dei viaggi  Diminuzione dei viaggi verso l’estero (-16,6%)  Stabilità nella durata media della vacanza (6,8 notti) * Dati Istat Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  3. 3. Flussi turistici in Veneto* Nel 2011 si contano:  15,8 milioni di turisti (+8,1% rispetto all’anno precedente)  63 milioni 400 presenze (+4,2% rispetto al 2010) IL TURISMO RAPPRESENTA IL SETTORE PIÙ IMPORTANTE PER L’ECONOMIA VENETA sia per la ricchezza direttamente prodotta che per l’economia indotta* Statistiche Regione Veneto 2012 Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  4. 4. Flussi turistici in Veneto* Nel 2011 IL VENETO SI CONFERMA PRIMA REGIONE TURISTICA D’ITALIA totalizzando:  Il 14,8% degli arrivi nell’intera penisola  Il 16,2% di presenze Predominanza di corregionali attratti dall’offerta turistica della propria regione. Seguono Lombardia, Emilia Romagna e Trentino Alto Adige. I turisti stranieri sono perlopiù tedeschi ed austriaci. * Statistiche Regione Veneto 2012 Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  5. 5. TendenzeLe tendenze attuali in ambito turistico vedono:  Diminuzione della durata del soggiorno  Maggior distribuzione della vacanza nell’arco dell’anno  Trend favorevole del turismo “verde”, o ambientale  Crescita del turismo di nicchia legato ai centri minori Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  6. 6. Le “nicchie” Il 2010 è l’anno delle scelte alternative alle destinazioni più tradizionali. Se il turismo internazionale è indirizzato verso le mete italiane più famose, il turismo interno è alla ricerca di vacanze diverse in luoghi evocativi ma inediti, in località a dimensione umana dove l’identità del territorio si esprime anche e soprattutto attraverso la valorizzazione dei prodotti enogastronomici.* * Fonte: Unioncamere 2011 Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  7. 7. Le “nicchie” La dinamica largamente positiva del turismo di nicchia è in linea di massima spiegata dal fatto che i turisti esprimono esigenze sempre più differenziate e tendono ad aggregarsi in relazione agli interessi, anche molto particolari, che intendono soddisfare attraverso la vacanza. Chi predilige il turismo di nicchia ritiene necessario che le strutture ricettive adattino la propria offerta per soddisfare al meglio le specifiche esigenze dei turisti appartenenti ad una determinata nicchia.* *Fonte: Unioncamere 2011 Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  8. 8. Il turismo equestre L’EQUITURISMO Il turismo equestre è una pratica dellequitazione che consiste nell‘impiego del cavallo per il piacere di cavalcare in luoghi lontani dalla civiltà (ad esempio in campagna). Gli itinerari attrezzati per questo scopo si chiamano ippovie. Le ippovie sono normalmente attrezzate per dare la possibilità di intraprendere un viaggio a tappe anche di diversi giorni, appoggiandosi a strutture idonee per le soste o ad agriturismi. (Wikipedia) Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  9. 9. L’equiturista In Italia* - 45.000 – 50.000 persone praticano il turismo equestre - 220.000 compiono passeggiate a cavallo L’equiturista medio:  Ha un’età superiore ai 40 anni  Reddito medio-alto  È interessato alla natura, alle tradizioni e alla gastronomia tipica *Dati I.N.S.T.E. 2005 Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  10. 10. Opportunità OPPORTUNITÀ Sul piano economico  Destagionalizzazione dell’offerta turistica  Diversificazione delle attività economiche e sviluppo di nuove realtà  Creazione di nuovi pacchetti turistici  Promozione delle produzioni tipiche e dell’enogastronomia locale Sul piano ambientale e culturale  È una forma di turismo eco-compatibile ed eco-sostenibile  È una forma di turismo “lento” che valorizza il territorio, favorendo la scoperta delle risorse ambientali, storiche, culturali ecc.  Incentiva il recupero e la manutenzione dei sentieri rurali Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo
  11. 11. Criticità CRITICITÀ  Sicurezza e percorribilità dei percorsi  Condivisione degli spazi con escursionisti a piedi e in bicicletta  Mancanza di una rete di collegamento tra i diversi operatori  Impiego non ottimale degli strumenti del web 2.0 Michela Ceola – Comunità Montana Agno-Chiampo

×