T4a 06112012

288 views
243 views

Published on

Presentazione del progetto t4A: tecnologie interattive per l'apprendimento di persone affette da disturbi dello spettro autistico insieme a Fondazione Asphi e C.a.s.a. di Mondovì

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
288
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

T4a 06112012

  1. 1. INCLUSION & SMART- SOCIAL INNOVATION Torino, 6 novembre 2012 Progetto t4A Sergio Duretti Direttore generale CSP
  2. 2. 1 slide su CSP 2
  3. 3. Soci, missione, persone, imprese I soci 6,1% Regione Piemonte L’identità Organismo di ricerca 39%Comune di Torino Senza scopo di lucroPolitecnico Torino Attività di sviluppoUniversità degli studi sperimentale e ricercaTorino industrialeUnione Industriale Utili reinvestiti in ricerca 24,4%IREN Energia Csi Piemonte No accesso preferenzialeSisvel attività di ricerca ai soci Le persone Le impreseOggi: 48 dipendenti e 37 giovani Comitato di indirizzo da settembrericercatori 20112000-2012: più di 500 persone 11 imprese (4 grandi, 4 PMI, 1tra dipendenti, collaboratori, estera, 1 Polo innovazione, 1 centroborsisti di ricerca, tirocinanti e ricerca nazionale)tesisti 3
  4. 4. Agenda►Introduzione ■ Interfacce Naturali in CSP ■ Applicazioni per l’Autismo►Obiettivi della piattaforma t4A►Disegno generale►Funzionalità► Conclusioni 4
  5. 5. Le interfacce naturali in CSP 5
  6. 6. Applicazioni per l’Autismo► Già diversi prodotti sviluppati► Strumenti e tecnologie si evolvono rapidamente► Manca unintegrazione di questi strumenti► Controllo e Monitoraggio sono elementi importanti 6
  7. 7. Obiettivi della piattaforma► Permettere la pianificazione delle attività► Essere indipendente da una particolare tecnologia► Offrire un sistema di monitoraggio Monitoraggio Attività Pianificazione 7
  8. 8. Disegno generale Piattaforma t4A Pianificazione Monitoraggio Registrazione Controllo Internet ApplicazioniOperatori sanitari Pazienti Famiglie & Care Givers 8
  9. 9. Funzionalità: Registrazione►Registrazione ■ Permette di gestire lanagrafica delle applicazioni ■ Loperatore può associare le applicazioni ad un obiettivo, attribuendo anche un livello di difficoltà ■ Solo dopo questi passaggi, lattività sarà resa disponibile alla pianificazione ■ La registrazione ha una interfaccia web-based 9
  10. 10. Registrazione: Esempio 10
  11. 11. Funzionalità: Monitoraggio► Monitoraggio ■ Permette alla piattaforma di ricevere le informazioni sulle attività: tempo dedicato, statistiche sullesito ■ Questa funzione viene fornita attraverso un web service ■ A questo web service accedono direttamente le applicazioni attraverso una API (Application Programming Interface) ■ Le informazioni di monitoraggio possono essere raccolte in modo differito rispetto allesecuzione dellattività ■ Una interfaccia su tablet potrebbe essere fornita per la raccolta manuale (in caso di attività assistite) ■ Da questa interfaccia è anche possibile verificare il termine dellattività 11
  12. 12. Monitoraggio: Esempio 12
  13. 13. Funzionalità: Controllo►Controllo ■ Da la possibilità di applicare un minimo controllo sullordine con cui le attività devono essere svolte ■ Questa funzione viene offerta come web service ■ Lapplicazione che realizza una attività, chiede il permesso prima di attivarsi ■ Inoltre questo servizio web fornisce i parametri necessari a configurare il livello di difficoltà dellattività o ulteriori elementi di personalizzazione ■ Se il monitoraggio verifica la fine di una attività, il controllo ne determina linizio 13
  14. 14. Funzionalità: Pianificazione►Pianificazione ■ Permette di mantenere aggiornata una scheda di attività per un determinato soggetto ■ Il DB delle attività (suddivise per obiettivi e difficoltà) che viene usato è quello costruito grazie alla registrazione ■ Questa funzione è resa accessibile da una interfaccia web-based 14
  15. 15. Pianificazione e Controllo: Esempio 15
  16. 16. Conclusioni► Piattaforma fondata su una API accessibile e aperta (web service)► Chi realizza i contenuti (applicazioni) è libero di aggiungere questa funzione in modo molto simile a quanto avviene per Facebook► Si tratta di un modello generale e applicabile a diversi domini (non solo l’Autismo) 16
  17. 17. Una bella squadra 17
  18. 18. ContattiCSP innovazione nelle ICTSedeVia Nizza n. 150 –10126 TorinoItalyTel +39 011 4815111Fax +39 011 4815001E-mail: info@csp.itwww.csp.it 18

×