Your SlideShare is downloading. ×
0
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Massime
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Massime

3,743

Published on

massime, aforismi e battute

massime, aforismi e battute

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
3,743
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
79
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. MASSIME
  • 2. Meglio una gallina oggi che un uovo domani. Firmato : il gallo
  • 3. Se la prima volta non ti riesce, il paracadutismo non fa per te. Legge di Murray
  • 4. Non è bello ciò che è bello. Figuriamoci ciò che è brutto.
  • 5. Non sono vegetariano perché amo gli animali, il fatto è che odio le piante. Whitney Brown
  • 6. Fai attenzione quando leggi libri di medicina. Potresti morire per un errore di stampa. Mark Twain
  • 7. Credo che si dovrebbero pagare le tasse con un sorriso. Io ci ho provato, ma loro volevano i soldi.
  • 8. Ero un bambino prodigio. Impiegavo sempre meno di sei mesi per fare i puzzle, anche se sulla scatola c'era scritto "dai 2 ai 5 anni". Claudio Bisio
  • 9. A me le ragazze belle non dicono niente, dico davvero non mi dicono proprio niente, non mi dicono niente non mi telefonano non mi scrivono, niente di niente.
  • 10. Per smettere di bere ho provato con la psicanalisi. Ora bevo sdraiato su un divano. Boris Makaresko
  • 11. Credevo di essere un amante eccezionale, finché non scoprii che lei aveva l'asma.
  • 12. Mia moglie dice che sono troppo ficcanaso. O almeno così scrive nel suo diario.
  • 13. I giornalisti incorruttibili esistono. Ma costano di più.
  • 14. Mamma a Natale faceva il tacchino. Una pessima imitazione. Mario Zucca
  • 15. Ho fatto l'amore con Control. Domani provo con Alt Canc.
  • 16. Chi trova un amico trova un tesoro. Chi trova un tesoro se ne fotte dell'amico. Ivan Della Mea
  • 17. Una mela al giorno leva il medico di torno. Una cipolla al giorno leva tutti di torno.
  • 18. La mia maestra cominciò la carriera insegnando in un nido. Dovette smettere per le vertigini. Mario Zucca
  • 19. Mia moglie ed io siamo stati felici per vent'anni. Poi ci siamo incontrati. Rodney Dangerfield
  • 20. Le vie del Signore sono infinite. E' la segnaletica che lascia a desiderare.
  • 21. La rovina del mondo sara' l'indifferenza. Ma chi se ne frega!
  • 22. Niente e' piu' pericoloso di un grande pensiero in un piccolo cervello.
  • 23. Quando vedo un uomo piangere nel buio della sua stanza, mi domando cosa lo spinga a non accendere la luce. (Alessandro Bergonzoni)
  • 24. Non bisogna giudicare gli uomini dalle loro amicizie: Giuda frequentava persone irreprensibili! (E. Hemingway)
  • 25. E' difficile fare un lavoro di gruppo, quando si e' onnipotenti. (tratto da Star Trek)
  • 26. Il postino suona sempre due volte. Il che e' seccante se avete aperto alla prima. (Makaresco-Trani)
  • 27. Grembiule nero e fiocco azzurro: per un bambino milanista il primo giorno di scuola e' un trauma. (Diego Abatantuono)
  • 28. Aldo Biscardi: uno che fa errori di grammatica anche quando pensa. (Beppe Grillo)
  • 29. Dopo avere fatto l'amore, i due rimangono assorti nei loro pensieri. A un tratto lui domanda: Cara, hai mai desiderato sapere cosa si prova ad essere un uomo? Lei: Io no, tesoro, e tu? (Avner Ziv)
  • 30. Errare e' umano. Dare la colpa a un altro ancora di piu'. (Legge di Jacob)
  • 31. Dopo anni di fidanzamento lei dice a lui: E se ci sposassimo? Lui: Ma chi vuoi che ci prenda, a noi due!
  • 32. Codice della strada: Non capisco cosa spinga i moscerini a prendere sempre l'autostrada contromano. (Marco Melloni)
  • 33. Il tuo Boss: l'unico a essere sul lavoro presto se tu sei in ritardo, e in ritardo se tu ci sei presto. (Bob Phillips)
  • 34. Il sesso senza amore e' un'esperienza vuota, ma fra le esperienze vuote e' una delle migliori. (Woody Allen)
  • 35. Durante uno spettacolo comico: Bene, ho finito le battute che avevo in serbo. Adesso comincio con quelle in croato.
  • 36. Aveva un cervello cosi' piccolo che, quando due pensieri si incontravano, dovevano fare manovra.
  • 37. Un ambasciatore e' colui che non riuscendo ad ottenere una carica dagli elettori, la riceve dal governo, a patto che lasci il paese. (Ambrose Bierce)
  • 38. Nomi fuorvianti: Perchè si chiama contagocce, se poi le gocce te le devi contare tu?
  • 39. Dall'indovino: - Toc, Toc... - Chi e'? - Ah, cominciamo bene
  • 40. Lo chiamavano il 'Computer Umano'. Sapeva contare fino a 20 e nudo fino a 21!
  • 41. Il cervello e' un organo favoloso: comincia a lavorare dal momento in cui ti svegli alla mattina e non smette fino a quando entri in ufficio. (Robert Frost)
  • 42. Il lavoro e' il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare. (Oscar Wilde)
  • 43. Il reggiseno e' uno strumento democratico: separa la destra dalla sinistra, solleva le masse e attira i popoli.
  • 44. E' difficile fare delle vacanze intelligenti dopo undici mesi di lavoro cretino. (Albert)
  • 45. Tentare e' il primo passo verso il fallimento. (Homer J.Simpson)
  • 46. "La differenza tra un genio e uno stupido è che il genio ha dei limiti".
  • 47. Avevo il peggior metodo di studio. I voti più bassi. Fino a che non mi sono accorto del mio errore. Per i passaggi importanti usavo un evidenziatore nero. (Jeff Altman)
  • 48. "Ti ho dato una mano e ti sei preso il braccio. Restituiscimi almeno l'orologio". (Fichi d'India)
  • 49. Dimmi con chi vai e ti dirò se vengo anch'io. (M. Marchesi)
  • 50. Fizz: "Ciao Gin". Gin: "Ciao Fizz". Fizz: "Senti Gin, come e' andata la rapina al casino'?". Gin: "Male Fizz, siamo entrati, abbiamo puntato le armi e le abbiamo perse subito".

×