Fit for work italia+ programma

339 views

Published on

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
339
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Fit for work italia+ programma

  1. 1. Fit for Work Italia:malattie reumatiche croniche invalidanti, tra salute e lavoro.Evidenze dal tavolo clinicoTra le patologie croniche, le malattie reumatiche rappresentano una delle prime cause di inabilità temporanea e disabilità permanentee sono la più frequente causa di assenza dal lavoro. Fit for Work Italia, emanazione nel nostro Paese di Fit for Work Europe, è costituitoda un gruppo di esperti che intende richiamare l’attenzione e sensibilizzare la comunità economica, politica, scientifica e clinica italianasull’importanza della diagnosi precoce e del trattamento appropriato quali strumenti idonei per il recupero e il mantenimento della capacitàlavorativa e quali punti di riferimento obbligati e imprescindibili per l’elaborazione di un progetto terapeutico utile al malato e alla società.Espongono sinteticamente le evidenze cliniche del primo anno di lavoro:Moderatore:Tonino Aceti – Responsabile Coordinamento Nazionale Associazioni Malati Cronici - CittadinanzattivaSegue tavola rotonda con i Rappresentanti delle Istituzioni sul tema:LASSISTENZA AL MALATO REUMATICO NELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA NAZIONALE E REGIONALECon il contributo incondizionato di Abbvie20 GIUGNO ORE 10.00Sala Capranichetta Piazza Montecitorio,125 Roma.con il patrocinio diGiovanni Minisola – Chairman - Past President della Società Italiana di Reumatologia (SIR) – Direttore della Divi-sione di Reumatologia dellOspedale di Alta Specializzazione “San Camillo” di Roma“Fit for Work Italia: malattie reumatiche croniche invalidanti, tra salute e lavoro. Alcune evidenze dal tavolo clinico.Work in progress ”Maurizio Cutolo – Presidente eletto dell’EULAR (EUropean League Against Rheumatism) – Direttore dei Laboratoridi Ricerca, UO Reumatologia e Cattedra di Reumatologia, DIMI-IRCCS San Martino, Università di Genova“Malattie reumatiche croniche invalidanti e workability. Italia – Europa a confronto”Gianfranco Ferraccioli – Professore Ordinario, Direttore Istituto di Reumatologia e Scienze Affini, Università Cat-tolica del Sacro Cuore di Roma“Limpatto di artrite reumatoide, spondilite anchilosante e artrite psoriasica dai database italiani ed internazionali”Luigi Di Matteo – Presidente del Collegio dei Reumatologi Ospedalieri Italiani (CROI) – Direttore dell’Unità OperativaComplessa di Reumatologia dell’Ospedale Civile di Pescara“La rete reumatologica italiana, una soluzione per accesso, diagnosi ed intervento precoce”Pietro Apostoli – Presidente della Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale (SIMLII) – Direttoredell’Unità Operativa Complessa di Medicina del Lavoro, Igiene, Tossicologia e Prevenzione Occupazionale dell’AziendaOspedaliera degli Ospedali Civili di Brescia“Gli interventi nella valutazione del rischio e nella prevenzione nei luoghi di lavoro”Marco Matucci Cerinic – Presidente della Società Italiana di Reumatologia (SIR) - Direttore della Divisione e dellaCattedra di Reumatologia dell’Università di Firenze“I risultati di un’esperienza pilota”Tavola rotonda con i Rappresentanti delle Istituzioni sul tema:LASSISTENZA AL MALATO REUMATICO NELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA NAZIONALE E REGIONALEBenvenuto e welcome coffee10:00 - 10:3010:30 - 10:4010:40 - 10:5010:50 - 11:0011:00 - 11:1011:10 - 11:2011:20 - 11:3011:30 - 12:00

×