Committed to security.
S   I   C   U   R   E   Z    Z     A         P    E    R     I   M     E    T    R     A   L   EPERIMETER                 ...
PERIMETER                                                   ILIPROTEZIONI INVISIB                                         ...
S   I   C   U   R   E   Z   Z   A   P   E   R   I   M   E   T   R   A   L   E                                             ...
S   I        C        U         R      E   Z   Z   A         P     E     R     I     M     E     T    R     A     L     E ...
S   I   C   U   R   E   Z   Z   A   P   E   R   I   M   E   T   R   A   L   E                                             ...
S   I     C     U        R       E       Z        Z       A          P   E   R   I   M     E     T    R     A    L      E ...
S   I   C   U   R   E   Z   Z   A   P   E   R   I   M   E   T   R   A   L   E                                             ...
S   I     C     U      R     E     Z       Z        A              P       E       R         I   M     E     T    R     A ...
S   I   C   U   R   E   Z   Z   A   P   E   R   I   M   E   T   R   A   L   E                                             ...
S   I     C     U      R     E     Z       Z        A               P       E       R     I   M     E     T    R     A    ...
S   I   C   U   R   E   Z   Z   A   P   E   R   I   M   E   T   R   A   L   E                                             ...
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Catalogo sicurezza perimetrale ita
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Catalogo sicurezza perimetrale ita

553

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
553
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Catalogo sicurezza perimetrale ita"

  1. 1. Committed to security.
  2. 2. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L EPERIMETER INDICE PROTEZIONI INVISIBILI 4 go sce il primo Catalo questo documento na GPS PLUS, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 6 “Con rale. Sicurezza Perimet delle Tecnologie di nostra PPS, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 10 ologie utilizzate dalla Vi presentiamo le tecn ione perimetrale, con RFC, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 14 azie nda in ambito protez ici, agli to agli aspetti più tecn particolare riferimen DPS, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 18 n alle configurazioni co schem i di collegamento ed ni. DPP, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 22 stati venduti negli an le quali i prodotti sono ne è accontentare i 1974 la nostra missio MILES, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus 26 Sin dal la tutto il mondo, con cl ienti più esigenti in a tutte le sciamo a rispondere nostra esperienza riu ee , persino le più estrem PROTEZIONI ASSOCIATE richieste di sicurezza A RECIZIONI 30 delicate. i e alla competenza di In base alle intuizion o CPS PLUS, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 32 cerca e Sviluppo siam un attento reparto di Ri diale in ventare leader mon SNAKE, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 36 riusciti negli anni a di ci proponiamo come ambi to Security ed oggi ampio oglio prodotti più PROTEZIONI A STRUTTURA azienda con il portaf ezione perimetrale do in tema di prot AUTOPORTANTE 40 al mon da esterno.” WPS, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 42 TPS, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus, tutorial 46 Pietro Capula IPS, funzionamento, versioni, componenti, caratteristiche, plus 50 dard SpA Presidente GPS Stan SUN, funzionamento, versioni, plus, tutorial 54 SISTEMI DI CONFIGURAZIONE 56 MULTIPLEX2000 58 2 3
  3. 3. PERIMETER ILIPROTEZIONI INVISIB tto il livello del terreno perimetrale invisi bili vengono installati so issibili.I sistemi di protezione ividuabili e non manom amente ins abotabili poichè non inde sono pertanto assolut i senza alterarne l’aspet to. Essi garantisc ono la protezione di sitPrincipali caratteristiche : territorio e delledificio; sotterranea ga rantisce il rispetto del li animaliINVISIBILI, l’installazione eno, discriminano picco perimetro e l’andamento del terrFLESSIBILI, seguono il alazioni inutili; ndizioni domestici evitando segn o e sono immuni alle co o installare sotto ogni tipo di terren ADATTABILI, si posson meteorologiche; ni in tutto il mondo; AFFIDAB ILI, migliaia di installazio ma. MANUTENZIONE mini
  4. 4. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L I T TO DO P RO O AT E TT EV d BR ar d G PS n Sta GPS Plus Sistema a DIFFERENZA DI PRESSIONE GPSPLUS GPS Plus, Ground Perimeter System, rappresenta la soluzione ideale per siti ad alto rischio di intrusione. GPS Plus è realizzato con un microprocessore a tecnologia DSP (Digital Signal Processing). Il segnale proveniente dal sensore viene digitalizzato ed analizzato nel dominio del tempo e delle frequenze, garantendo capacità di elaborazione estremamente accurate. Oltre all’elevata immunità ai fenomeni atmosferici, propria del sistema a tubi interrati, questo sensore è in grado di eseguire un’analisi dei segnali tale da discriminare quelli a frequenze ripetitive Valvola di compensazione a due tubi. (ferrovia, strada ad alta densità di circolazione, ecc.) rispetto a quelli generati durante l’attraversamento della zona sensibile da parte di eventuali intrusi. Il sistema è passivo, quindi, non rilevabile. Versioni. GPS Plus è disponibile sia in versione a 2 Funzionamento. GPS Plus si basa sul rilevamento della tubi che a 4 tubi. Entrambe sono differenza di pressione tra due tubi posati ed interrati lungo tutto il disponibili in versione perimetro da proteggere, riempiti con un liquido che ne permette il Stand-Alone e Multiplex. funzionamento anche a basse temperature (antigelo) ed La versione Stand-Alone a 2 o a opportunamente pressurizzati. 4 tubi con analizzatore DSP da Un attraversamento della fascia sensibile genera uno scompenso di esterno garantisce una pressione tra i tubi; questo viene rilevato da un apposito trasduttore protezione massima per sistema ed il segnale così ottenuto viene analizzato dall’analizzatore che di 200 metri. La versione determina le condizioni di allarme e le invia al centro di controllo. Multiplex garantisce una Il sistema è, inoltre, in grado di memorizzare per poi poterli rivedere protezione massima di 12,8 Km successivamente, i segnali generati immediatamente prima e dopo con una singola unità di l’evento. La possibilità di tarare la sensibilità di ogni singola tratta controllo perimetrale (MIND). consente al sistema di adattarsi in maniera ottimale alle L’architettura consente il caratteristiche proprie di ciascuna installazione. collegamento di ben 64 unità Le parti intelligenti di GPS Plus sono auto-protette da un sistema MIND. “watch dog” il quale, in caso di blocco, ne ripristina automaticamente il normale funzionamento. Questo sistema può essere associato ad altri sistemi di protezione (perimetrali, sensori da interno, TVCC, controllo accessi, antincendio) ed, eventualmente, centralizzato realizzando soluzioni flessibili per qualsiasi esigenza ed applicazione. 7
  5. 5. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L IPERIMETER GPSPLUS Schema sistema GPS Plus a 4 tubi. Componenti. Il sistema si suddivide in 3 parti principali: non è necessaria nessuna il campo, l’analizzatore DSP dei segnali e l’unità centrale. Caratteristiche. barriera fisica. Il campo è costituito dalla parte “sensibile” del sistema, con capacità di rilevazione degli eventi generati nel corso di una violazione del Elaborazione dei segnali nel Affidabile: migliaia di installazioni perimetro protetto. Ne fanno parte: i sensori, le valvole ed i tubi con dominio del tempo. in tutto il mondo da oltre 30 il liquido in pressione, che se posti parallelamente ad una distanza di anni. 1,2-1,5 m, costituiscono una fascia sensibile larga 3 m circa per Elaborazione dei segnali nel quanto riguarda la versione a 2 tubi, e di 6 m circa per la versione a dominio della frequenza. Manutenzione: l’unica 4 tubi; tale zona è, comunque, lunga massimo 200 m, 100 m per manutenzione richiesta è un tratta. Elaborazioni di tipo periodico controllo della L’analizzatore DSP elabora i segnali generati dai sensori. combinato tempo-frequenza. pressione dei tubi; l’eventuale L’unità centrale è costituita dal gruppo di alimentazione, dall’unità riduzione è segnalata dal MIND e dalle schede relè. Utilizzo di maschere per sistema. L’unità MIND può gestire fino a 64 periferiche (analizzatori) caratterizzare e riconoscere collegate su di un unico cavo (dati ed alimentazione). La connessione le segnalazioni rilevate dai Plus. GPS Plus è un sistema rumori di fondo. Convenienza: metà costo tra MIND e le periferiche avviene tramite un BUS seriale ad alta sensori. brevettato da GPS Standard -autoapprendimento del sistema: rispetto ai sistemi RF. velocità (115.000 bps) in grado di raggiungere lunghezze di basato sul principio della il sistema può essere “istruito” in perimetro fino a 5 Km senza rigenerazione di segnale. MIND Rilevazione dei livelli di rilevazione differenziale della modo da riconoscere come Interfacciabile localmente con permette di gestire unità periferiche di, massimo, 16 tipi diversi energia dei segnali (analisi pressione, dove due tubi di tentativi di intrusione altri sistemi tramite l’invio di (GPSPLUS, PPS, RFC, DPS, DPP, SNAKE, WPS, TPSE e IPS). spettrale). gomma paralleli sono interrati determinati comportamenti comandi, ad es. verso speed Tramite le schede relè vengono resi disponibili, su contatti puliti, gli lungo il perimetro da simulati durante la fase di dome, sirene, luci, etc. allarmi provenienti dai sensori. Catalogazioni per categorie proteggere. taratura. Con il software di controllo (MPX2000) è possibile parametrizzare delle matrici di energia dei Permette il collegamento il sistema, visualizzare i segnali e memorizzarli su file, in modo da segnali. GPS Plus è immune dagli agenti Invisibile: l’aspetto del sito non tramite ingressi ausiliari di altri poterli analizzare successivamente. atmosferici come pioggia, neve, viene modificato dall’installazione. sensori stand alone installati Disponibilità di 2 ingressi grandine, etc, perché si basa nelle vicinanze. locali e 2 uscite relè sull’analisi differenziale dei Passivo: non è individuabile Il sensore G.P.S. è il cuore (versione interrata). segnali. dopo l’installazione da nessuno Integrabile con altre tecnologie del sistema di protezione strumento (metal detector o di protezione perimetrale perimetrale GPS Plus brevettato da Disponibilità di 8 ingressi Bassissima percentuale di altri). utilizzando lo stesso BUS di GPS locali e 8 uscite relè allarmi impropri dovuti ad comunicazione, creando sistemi Standard. (opzionale) in versione esempio a fenomeni di disturbo Flessibile: il sistema può seguire misti tra le varie soluzioni di analizzatore da esterno. (passaggio di un treno, vicinanza il contorno e la conformazione sistemi perimetrali messi a autostrada, ecc...) grazie a: del sito. disposizione da GPS Standard. Registrazioni locali, -analisi dei segnali, nel dominio autotaratura. del tempo e delle frequenze, Adattabile: lavora virtualmente che consente di eliminare i sotto qualsiasi superficie, quindi GPS Plus è insabotabile perchè totalmente invisibile. 8 9
  6. 6. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L I T TO DO P RO O AT E TT EV d BR ar d G PS n Sta PPS Sistema con RILEVAZIONE del PUNTO di ATTRAVERSAMENTO PPS PPS, Perimeter Position System, rappresenta l’evoluzione del tradizionale sistema GPS Plus. Anch’esso si basa sul principio della rilevazione differenziale della pressione. La caratteristica innovativa del sistema PPS è la capacità di determinare il punto di attraversamento della fascia protetta con una tolleranza massima di ±5 m, fornendo la rilevazione di un numero massimo di 20 zone di attraversamento distribuite sui 200 m di protezione ottenuti con una coppia di sensori. La lunghezza ed il numero delle zone possono La coppia di sensori GPS costituisce il essere configurati attraverso il software di gestione. cuore del sistema di sicurezza PPS. PPS può essere facilmente interfacciato ad un sistema integrato di videosorveglianza con telecamere mobili che automaticamente inquadrano il punto di attraversamento per la video-verifica Versioni. PPS è disponibile dell’evento. L’elettronica del sistema è realizzata con un in versione Stand-Alone, per una microprocessore di tecnologia DSP con eccezionali capacità di protezione massima per sistema elaborazione ed analisi dei segnali. Il segnale proveniente dai sensori di 200 metri, ed in versione viene analizzato sia nel dominio del tempo che delle frequenze, Multiplex per una protezione discriminando le sollecitazioni di tipo comune dagli allarmi veri e massima di 12,8 Km con una propri. I segnali provenienti dai sensori vengono memorizzati in un singola unità di controllo archivio con un intervallo di tempo che precede e segue l’allarme perimetrale (MIND). predefinito. Il tipo di analisi effettuato sui segnali provenienti dai L’architettura consente il sensori garantisce un’elevata immunità ai fenomeni atmosferici e collegamento di ben 64 unità ambientali, rendendo questo sistema idoneo per installazioni in siti MIND. particolarmente disturbati, come vicinanze di ferrovie, strade con traffico pesante o ad alta densità di circolazione. Il sistema è passivo, quindi, non rilevabile. Funzionamento. PPS si basa sul rilevamento della differenza di pressione tra due tubi posati ed interrati lungo tutto il perimetro, riempiti con un liquido che ne permette il funzionamento anche a basse temperature (antigelo) ed opportunamente pressurizzati. Un attraversamento della fascia sensibile genera uno scompenso di pressione tra i tubi; questo viene rilevato da un apposito trasduttore ed il segnale così ottenuto viene analizzato; eventuali segnalazioni di allarme vengono inviate al centro di controllo. Contemporaneamente l’analizzatore DSP elabora i segnali provenienti dai due sensori posti all’estremità della zona sensibile e determina il punto esatto di attraversamento. Il sistema è anche in grado di memorizzare per poi poter rivedere successivamente, i segnali generati prima e dopo l’evento. La possibilità di tarare la sensibilità di ogni singola tratta consente al sistema di adattarsi in maniera ottimale alle caratteristiche proprie di ciascuna installazione. Le parti intelligenti di PPS sono auto-protette da un sistema “watch dog” il quale, in caso di blocco, ne ripristina automaticamente il normale funzionamento. Questo sistema può essere associato ad altri sistemi di protezione (perimetrali, sensori da interno, TVCC, controllo accessi, antincendio) ed, eventualmente, centralizzato realizzando soluzioni flessibili per qualsiasi esigenza ed applicazione. 11
  7. 7. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L IPERIMETER PPS Schema sistema PPS. Componenti. Il sistema si suddivide in 3 parti principali: il contorno e la conformazione i sensori in campo, l’analizzatore DSP dei segnali e l’unità Caratteristiche. del sito. centrale. Il campo è costituito dalla parte “sensibile” del sistema, con capacità Adattabile: lavora virtualmente di rilevazione degli eventi generati nel corso di una violazione del Elaborazione dei segnali nel sotto qualsiasi superficie, quindi perimetro protetto. Ne fanno parte: i sensori, la valvola ed i tubi con dominio del tempo. non è necessaria nessuna il liquido in pressione, che se posti parallelamente ad una distanza di barriera fisica. 1,2-1,5 metri, costituiscono una fascia sensibile larga 3 m circa e Elaborazione dei segnali nel lunga massimo 200 m, suddivisibile in massimo 20 tratte da 10 m dominio della frequenza. Affidabile: migliaia di installazioni ciascuna. in tutto il mondo da oltre 30 L’analizzatore DSP elabora i segnali generati dai 2 sensori. Elaborazioni di tipo anni. L’unità centrale è costituita dal gruppo di alimentazione, dall’unità combinato tempo-frequenza. MIND e dalle schede relè. Manutenzione: l’unica L’unità MIND può gestire fino a 64 periferiche (analizzatori) collegate Utilizzo di maschere per manutenzione richiesta è un su di un unico cavo (dati ed alimentazione). caratterizzare e riconoscere Plus. PPS si basa sul principio determinati comportamenti periodico controllo della La connessione tra MIND e le periferiche avviene tramite un BUS le segnalazioni rilevate dai della rilevazione differenziale simulati durante la fase di pressione dei tubi; l’eventuale seriale ad alta velocità (115.000 bps) in grado di raggiungere sensori. della pressione dove due tubi di taratura. riduzione è segnalata dal lunghezze di perimetro fino a 5 Km senza rigenerazione di segnale. gomma paralleli sono interrati sistema. MIND permette di gestire unità periferiche di, massimo, 16 tipi Rilevazione dei livelli di lungo il perimetro da Rilevazione del punto di diversi (GPSPLUS, PPS, RFC, DPS, DPP, SNAKE, WPS, TPSE e IPS). energia dei segnali (analisi proteggere. attraversamento con una Convenienza: metà costo Tramite le schede relè vengono resi disponibili, su contatti puliti, gli spettrale). precisione di ± 5m tramite una rispetto ai sistemi RF. allarmi provenienti dai sensori. PPS è immune dagli agenti suddivisione a livello software Con il software di controllo (MPX2000) è possibile parametrizzare Catalogazioni per categorie atmosferici come pioggia, neve, del perimetro in diverse zone; Interfacciabile localmente con il sistema, visualizzare i segnali e memorizzarli su file, in modo da delle matrici di energia dei grandine, etc, perché si basa questa funzionalità consente di altri sistemi tramite l’invio di poterli analizzare successivamente. segnali. sull’analisi differenziale dei attivare in locale altri dispositivi comandi, ad es. verso segnali. come, ad esempio, delle telecamere speed dome, sirene, Disponibilità di 2 ingressi telecamere speed dome per luci, etc. locali e 2 uscite relè Bassissima percentuale di inquadrare con estrema (versione interrata). allarmi impropri dovuti ad precisione la tratta allarmata. Permette il collegamento PPS e tutti i sistemi di sicurezza GPS Standard esempio a fenomeni di disturbo tramite ingressi ausiliari di altri possono essere associati tra loro e gestiti in modo facile ed intuitivo dal nuovo Identificazione del punto di (passaggio di un treno, vicinanza Invisibile: l’aspetto del sito non sensori stand alone installati software di Supervisione e attraversamento. autostrada, etc) grazie a: viene modificato nelle vicinanze. Controllo SCS. - analisi dei segnali, nel dominio dall’installazione. Registrazioni locali. del tempo e delle frequenze, Integrabile con altre tecnologie che consente di eliminare i Passivo: non è individuabile di protezione perimetrale Autotaratura. rumori di fondo. dopo l’installazione da nessuno utilizzando lo stesso BUS di -autoapprendimento del sistema: strumento (metal detector o comunicazione, creando sistemi il sistema può essere “istruito” in altri). misti tra le varie soluzioni di modo da riconoscere come perimetrali messi a disposizione tentativi di intrusione Flessibile: il sistema può seguire da GPS Standard. PPS rileva l’esatta posizione di attraversamento dell’area protetta. 12 13
  8. 8. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L I RFC Sistema a RADIOFREQUENZA RFC RFC è un sistema di protezione invisibile a radiofrequenza che, tramite due cavi interrati a 15-20 cm di profondità, di cui uno trasmittente e l’altro ricevente e distanti 1,10-1,20 m, crea un campo elettromagnetico sensibile ai movimenti del target nell’area protetta. Il sistema è modulare e permette la protezione di perimetri di qualunque lunghezza; è particolarmente indicato per applicazioni in siti che richiedono un elevato livello di protezione. L’elettronica del sistema è realizzata con un microprocessore di tecnologia DSP con eccezionali capacità di elaborazione ed analisi dei segnali. Il segnale proveniente dal mixer viene analizzato sia nel dominio del tempo che delle frequenze, discriminando le Unità di controllo MIND. sollecitazioni di tipo comune dagli allarmi veri e propri. I prodotti in versione Multiplex costituiscono delle vere e proprie reti di centralizzazione I segnali provenienti dai mixer vengono memorizzati in un archivio che integrano e controllano diverse tipologie con un intervallo di tempo che precede e segue l’allarme predefinito. di sistemi antintrusione, anche di altre case costruttrici. È in grado di rilevare una persona o un mezzo che attraversano la zona sensibile ed è insensibile alle vibrazioni del terreno. Funzionamento. RFC rileva le variazioni di campo Versioni. RFC è disponibile elettromagnetico generate da persone o cose che attraversano la in versione Stand-Alone, per zona sensibile. una protezione massima per Le variazioni di campo elettromagnetico rilevate dal mixer, sistema di 300 m ed in versione confrontando l’energia elettromagnetica ricevuta rispetto a quella Multiplex per una protezione trasmessa, generano dei segnali che, opportunamente processati ed massima di 19,2 Km con una analizzati, permettono di determinare le condizioni di allarme del singola unità di controllo sistema. Le segnalazioni di allarme reale vengono poi inviate al centro perimetrale (MIND). di controllo. L’architettura consente il collegamento di ben 64 unità MIND. Nella foto a sinistra, il sistema RFC è stato scelto come sistema di sicurezza perimetrale in occasione del G8 di Heilingendamm, Germania, nel 2007. 15
  9. 9. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L IPERIMETER RFC Schema sistema RFC. Componenti. Il sistema si suddivide in 3 parti principali: il sensore in campo, l’analizzatore DSP dei segnali e l’unità centrale. Il primo è costituito dalla parte “sensibile” del sistema, con capacità Caratteristiche. di rilevazione degli eventi generati nel corso di una violazione del perimetro protetto. Ne fanno parte: il sensore Mixer ed i cavi Tx ed Elaborazione dei segnali nel Rx. A ciascun Mixer sono collegati, per mezzo di 4 cavi non sensibili, i dominio del tempo. 4 cavi sensibili (2 trasmittenti e 2 riceventi) che generano l’area sensibile di 3 m circa e lunga massimo 300 m, 150 m per tratta. Elaborazione dei segnali nel L’analizzatore DSP elabora i segnali generati dal mixer dovuti a dominio della frequenza. variazioni di campo elettromagnetico sulla zona sensibile. L’unità centrale è costituita dal gruppo di alimentazione, dall’unità Elaborazioni di tipo MIND e dalle schede relè. combinato tempo-frequenza. L’unità MIND può gestire fino a 64 periferiche (analizzatori) collegate su di un unico cavo (dati ed alimentazione). La connessione Utilizzo di maschere per Plus. Sensori intercambiabili: Immune dagli agenti atmosferici dall’installazione del sistema. tra MIND e periferiche avviene tramite un BUS seriale ad alta i sensori funzionano con la come pioggia, neve, grandine. caratterizzare e riconoscere velocità (115.000 bps) in grado di raggiungere lunghezze di stessa frequenza in quanto si Si basa sull’analisi differenziale Flessibile: può seguire il le segnalazioni rilevate dai perimetro fino a 5 Km senza rigenerazione di segnale. sfrutta la scansione temporale dei segnali. contorno e la conformazione sensori. MIND permette di gestire unità periferiche di 16 tipi diversi delle trasmissioni; questo del sito. (GPSPLUS, PPS, RFC, DPS, DPP, SNAKE, WPS, TPSE e IPS). consente di programmare nello Bassissima percentuale di Rilevazione dei livelli di Tramite le schede relè vengono resi disponibili, su contatti puliti, gli stesso modo i sensori ed allarmi impropri dovuti a Adattabile: lavora virtualmente energia dei segnali (analisi allarmi provenienti dai sensori. utilizzarli su diverse tratte. fenomeni di disturbo grazie a: sotto qualsiasi superficie. spettrale). Con il software di controllo (MPX2000) è possibile parametrizzare - analisi dei segnali, nel dominio il sistema, visualizzare i segnali e memorizzarli su file, in modo da Flessibilità nell’installazione e del tempo e delle frequenze, Interfacciabile localmente con Catalogazioni per categorie poterli analizzare successivamente. nella manutenzione del cavo, in che consente di eliminare altri sistemi tramite l’invio di delle matrici di energia dei quanto: rumori di fondo. comandi (ad esempio verso segnali. - il cavo sensibile è a geometria - autoapprendimento del speed dome, sirene, luci, etc). fissa ed è quindi utilizzabile, sistema: il sistema può essere Disponibilità di 8 ingressi sostituibile, giuntabile in qualsiasi “istruito” in modo da Integrabile con altre tecnologie locali e 8 uscite relè punto. riconoscere come tentativi di di protezione perimetrale opzionali. - i cavi utilizzati per la intrusione determinati utilizzando lo stesso BUS di Cavo del sistema di protezione RFC. connessione dei cavi sensibili al comportamenti simulati durante comunicazione, creando sistemi La sua conformazione e le sue Registrazioni locali, componenti permettono la mixer sono standard e di la fase di taratura. misti tra le varie soluzioni di generazione di un campo autotaratura. qualsiasi lunghezza. perimetrali messi a disposizione elettromagnetico usato per la rilevazione di situazioni di Invisibile: l’aspetto della location da GPS Standard.. pericolo nelle aree protette. non viene modificato RFC genera un campo elettromagnetico intorno al perimetro protetto. 16 17
  10. 10. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L I T TO DO P RO O AT E TT EV d BR ar d G PS n Sta DPS Sistema a doppia tecnologia DPS DPS, Dual-Technology Perimeter System, è un sistema a doppia tecnologia che nasce dall’unione di due sistemi invisibili: “GPS PLUS”, che rileva la differenza di pressione, e ”RFC” che rileva la variazione del campo elettro-magnetico. DPS, tramite l’utilizzo di un microprocessore DSP, consente di effettuare un numero elevato di elaborazioni dei segnali ricevuto in un tempo molto breve. Le variazioni di pressione ed elettromagnetiche, generano dei segnali che, opportunamente processati ed analizzati, permettono di determinare le condizioni di allarme del sistema. Le segnalazioni Il cavo RFC, abbinato al sistema di sicurezza GPS Plus, permette la nascita di un sistema di allarme così ottenute vengono inviate al centro di controllo. di protezione perimetrale a doppia Il sistema è modulare e permette la protezione di perimetri molto tecnologia. estesi. Può generare l’evento di allarme sia quando la segnalazione proviene separatamente dalle due tecnologie (OR) sia solo quando la rilevazione proviene da entrambi i sensori (AND). Versioni. DPS è disponibile Funzionamento. DPS sfrutta il funzionamento di due in versione Stand-Alone, per tecnologie diverse: GPS Plus e RFC sfruttando le loro una protezione massima per caratteristiche principali. sistema di 200 metri ed in GPS Plus si basa sul rilevamento della differenza di pressione che versione Multiplex per una persone o cose esercitano sul terreno passando sopra l’area protezione massima di 12,8 Km sensibilizzata. RFC rileva le variazioni di campo elettromagnetico con una singola unità di generate da persone o cose che attraversano la zona sensibile; controllo perimetrale (MIND). effettua quindi un confronto tra l’energia a radiofrequenza trasmessa L’architettura consente il e quella ricevuta. collegamento di massimo 64 I segnali ottenuti dai due sensori vengono inviati all’analizzatore unità MIND. che li analizza e comunica all’unità di controllo le relative segnalazioni di preallarme o allarme. Un attraversamento della fascia sensibile genera uno scompenso di pressione tra i tubi che viene rilevato da un apposito trasduttore. Genera inoltre una variazione del campo elettromagnetico che viene rilevata dal Mixer del sistema RFC. I segnali così ottenuti sono analizzati dall’analizzatore DSP e tradotti in segnalazioni di preallarme o allarme. La possibilità di tarare la sensibilità di ogni tratta consente al sistema di adattarsi in maniera ottimale alle caratteristiche proprie di ciascuna installazione. 19
  11. 11. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L IPERIMETER DPS Schema sistema DPS. Componenti. Il sistema si suddivide in 3 parti principali: comportamenti simulati durante i sensori in campo, l’analizzatore DSP dei segnali e l’unità la fase di taratura. centrale. Il primo è costituito dalla parte “sensibile” del sistema, con capacità di rilevazione degli eventi generati nel corso di una violazione del perimetro protetto. Ne fanno parte: il sensore RFC Caratteristiche. Invisibile: l’aspetto del sito non viene modificato dall’installazione (Mixer) con i relativi cavi sensibili ed i due sensori GPS con i relativi del sistema. Elaborazione dei segnali nel tubi e valvole. Al Mixer sono collegati, per mezzo di 4 cavi non dominio del tempo. sensibili, i 4 cavi sensibili (2 trasmittenti e 2 riceventi). Mentre a Flessibile: può seguire il ciascun sensore GPS sono collegati i tubi con il liquido in pressione. contorno e la conformazione del Elaborazione dei segnali nel L’area sensibile generata è larga 3 m circa e lunga al massimo 200 m, sito. dominio della frequenza. 100 m per tratta. L’analizzatore DSP elabora i segnali generati sia dai cavi RFC fornitigli Adattabile: lavora virtualmente Elaborazioni di tipo dal Mixer che dai sensori GPS. sotto qualsiasi superficie, quindi combinato tempo-frequenza. L’unità centrale è costituita dal gruppo di alimentazione, dall’unità non è necessaria nessuna MIND e dalle schede relè. L’unità MIND può gestire fino a 64 Utilizzo di maschere per Plus. DPS sfrutta due ed è quindi utilizzabile, barriera fisica. periferiche (analizzatori) collegate su di un unico cavo (dati ed tecnologie per il controllo sostituibile, giuntabile in qualsiasi caratterizzare e riconoscere alimentazione). La connessione tra MIND e periferiche avviene perimetrale garantendo punto. Manutenzione: l’unica le segnalazioni rilevate dai tramite un BUS seriale ad alta velocità (115.000 bps) in grado di un’altissima sensibilità manutenzione richiesta è un sensori. raggiungere lunghezze di perimetro fino a 5 Km senza rigenerazione riducendo la percentuale di I cavi non sensibili utilizzati per la periodico controllo della di segnale. MIND permette di gestire unità periferiche di 16 tipi allarmi impropri. connessione dei cavi sensibili al pressione dei tubi; l’eventuale Rilevazione dei livelli di diversi (GPSPLUS, PPS, RFC, DPS, DPP, SNAKE, WPS, TPSE e IPS). mixer sono standard e di riduzione è segnalata dal sistema. energia dei segnali (analisi Tramite le Schede relè vengono resi disponibili, su contatti puliti, gli DPS si basa sul principio della qualsiasi lunghezza. spettrale). allarmi provenienti dai sensori. rilevazione differenziale della Interfacciabile localmente con Con il software di controllo (MPX2000) è possibile parametrizzare pressione dove due tubi di Immune agli agenti atmosferici altri sistemi tramite l’invio di Catalogazioni per categorie il sistema, visualizzare i segnali e memorizzarli su file, in modo da gomma paralleli sono interrati perché si basa sull’analisi comandi (ad es. verso speed delle matrici di energia dei poterli analizzare successivamente. lungo il perimetro da proteggere. differenziale dei segnali. dome, sirene, luci, etc). segnali. Sensori RFC intercambiabili: i Bassissima percentuale di Integrabile con altre tecnologie Analizzatore per l’interpretazione dei dati ricevuti Disponibilità di 8 ingressi sensori funzionano con la stessa allarmi impropri dovuti a di protezione perimetrale dal sistema in campo attraverso locali e 8 uscite relè specifici algoritmi. frequenza in quanto si sfrutta la fenomeni di disturbo grazie a: utilizzando lo stesso BUS di opzionali. scansione temporale delle - analisi dei segnali, nel dominio comunicazione, creando sistemi trasmissioni; questo consente di del tempo e delle frequenze, che misti tra le varie soluzioni di Registrazioni locali, programmare nello stesso modo consente di eliminare rumori di perimetrali messi a disposizione autotaratura. i sensori ed utilizzarli su diverse fondo. da GPS Standard. tratte. - autoapprendimento del sistema: il sistema può essere Permette il collegamento Flessibilità nell’installazione e “istruito” in modo da tramite ingressi ausiliari di altri nella manutenzione in quanto il riconoscere come tentativi di sensori stand alone installati cavo sensibile è a geometria fissa intrusione determinati nelle vicinanze. DPS sfrutta 2 tecnologie per il controllo perimetrale. 20 21
  12. 12. S I C U R E Z Z A P E R I M E T R A L E P ROT E Z I O N I I N V I S I B I L I T TO DO P RO O AT E TT EV d BR ar d G PS n Sta Sistema a doppia tecnologia con identificazione DPP del punto di attraversamento DPP DPP, Dual-Technology Perimeter Position System, è un sistema a doppia tecnologia che nasce dall’unione di due sistemi invisibili: PPS che rileva la differenza di pressione con identificazione del punto di attraversamento e RFC che rileva la variazione del campo elettromagnetico. Questo sistema, tramite l’utilizzo di un microprocessore DSP consente di effettuare un numero elevato di elaborazioni dei segnali ricevuto in un tempo molto breve. Le variazioni di pressione ed elettromagnetiche, generano dei segnali che, opportunamente processati ed analizzati, perettono di determinare le condizioni di allarme del sistema. Le segnalazioni di allarme così ottenute vengono inviate al centro di controllo. Tutti i sistemi di protezione perimetrale invisibili non alterano l’aspetto della location Il sistema è modulare e permette la protezione di perimetri molto dove vengono installati estesi. Può generare l’evento di allarme sia quando la segnalazione proviene separatamente dalle due tecnologie (OR) sia solo quando la rilevazione proviene da entrambi i sensori (AND). Versioni. DPP è disponibile in versione Stand-Alone, per Funzionamento. DPP sfrutta il funzionamento di due una protezione massima per tecnologie gestendone le principali caratteristiche in base al tipo di sistema di 200 m ed in versione installazione: PPS e RFC. Multiplex per una protezione PPS rileva la pressione che persone o cose esercitano sul terreno massima di 12,8 Km con una passando sopra l’area sensibilizzata. RFC rileva le variazioni di singola unità MIND (unità di campo elettromagnetico generate da persone o cose che controllo perimetrale). attraversano la zona sensibile; effettua quindi un confronto tra L’architettura consente il l’energia a radiofrequenza trasmessa e quella ricevuta. I segnali così collegamento di massimo 64 ottenuti dai due sensori vengono inviati all’analizzatore che li unità di controllo perimetrale. analizza e comunica all’unità di controllo le relative segnalazioni di preallarme o allarme sistema. PPS si basa sul rilevamento della differenza di pressione. I tubi, posati ed interrati lungo il perimetro da proteggere, vengono riempiti con un liquido che ne permette il funzionamento anche a basse temperature (antigelo), e vengono poi opportunamente pressurizzati. Un eventuale attraversamento della fascia sensibile genera uno scompenso di pressione tra i tubi, che viene rilevato da un apposito trasduttore. Il segnale così ottenuto viene inviato all’analizzatore che lo analizza e lo traduce in segnalazioni di preallarme o allarme. Tale sistema evidenzia il punto di attraversamento. La possibilità di tarare la sensibilità di ogni singola tratta di ciascun sistema, consente al sistema di adattarsi in maniera ottimale alle caratteristiche proprie di ciascuna installazione. 23

×