LA STATICA DEGLI ALLESTIMENTI TEMPORANEI PER EVENTI. Quadro normativo e verifiche di sicurezza

319 views

Published on

Gli spettacoli e gli eventi realizzati in spazi urbani non destinati per loro natura a tale fine come piazze, stadi, impianti sportivi e perfino stazioni delle linee metropolitane e ferroviarie, necessitano di allestimenti temporanei che implicano, sotto il profilo strutturale, attività progettuali ed esecutive di elevata complessità e rischiosità, anche tenuto
conto dei ristrettissimi tempi di realizzazione.

Ne sono riprova i purtroppo non infrequenti fatti di cronaca con crolli e sacrificio di vite umane in infortuni mortali durante il montaggio o lo smontaggio di palchi e attrezzature temporanee.

Il seminario - tenuto conto dell’assenza nei normali curricula professionali di specifici corsi - intende illustrare le problematiche connesse con opere che si connotano, a tutti gli effetti, di alta ingegneria strutturale, nonché i connessi aspetti procedimentali.

Published in: Engineering
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

LA STATICA DEGLI ALLESTIMENTI TEMPORANEI PER EVENTI. Quadro normativo e verifiche di sicurezza

  1. 1. LA STATICA DEGLI ALLESTIMENTI TEMPORANEI PER EVENTI Quadro normativo e verifiche di sicurezza Venerdì 10 ottobre 2014 Aula del Chiostro Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale Sapienza Università di Roma Informazioni. Gli spettacoli e gli eventi realizzati in spazi urbani non destinati per loro natura a tale fine come piazze, stadi, impianti sportivi e perfino stazioni delle linee metropolitane e ferroviarie, necessitano di allestimenti temporanei che implicano, sotto il profilo strutturale, attività progettuali ed esecutive di elevata complessità e rischiosità, anche tenuto conto dei ristrettissimi tempi di realizzazione Ne sono riprova i purtroppo non infrequenti fatti di cronaca con crolli e sacrificio di vite umane in infortuni mortali durante il montaggio o lo smontaggio di palchi e attrezzature temporanee. Il seminario - tenuto conto dell’assenza nei normali curricula professionali di specifici corsi - intende illustrare le problematiche connesse con opere che si connotano, a tutti gli effetti, di alta ingegneria strutturale, nonché i connessi aspetti procedimentali. Il seminario tecnico è gratuito ma la prenotazione è obbligatoria fino a esaurimento dei posti. Le iscrizioni sono a cura dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma e saranno privilegiati gli iscritti in regola con le quote associative. A tali iscritti saranno rilasciati n. 4 crediti formativi professionali (CFP), ai fini dell'aggiornamento delle competenze professionali ex DPR 137/2012 e successivo regolamento approvato dal Ministero della Giustizia. I 4 CFP saranno riconosciuti unicamente con la partecipazione all'intera durata dell'evento. Il materiale didattico - informativo inerente al seminario sarà disponibile per tutti gli iscritti sul sito nei giorni successivi allo svolgimento. Programma. Ore 9:00-9:30 Introduzione ai lavori e saluti iniziali. Prof. Ing. Fabrizio Vestroni Preside della Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale, Sapienza Università di Roma Ing. Carla Cappiello Presidente Ordine degli Ingegneri Provincia di Roma Ore 9:30- 10.30 Le strutture per allestimenti temporanei: tipologie e caratteristiche, basi della progettazione e analisi strutturale. Prof. Ing. Franco Bontempi Ordinario di Tecnica della Costruzioni, Facoltà Ingegneria Civile e Industriale, Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ore 10.30-11.15 Quadro normativo e procedure amministrative. Ing. Fabio Stefano Pellegrini Roma Capitale - Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana Membro C.C.V.L.P.S. - Commissione Comunale di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo Ore 11:15-12:00 Verifiche di sicurezza strutturale. Ing. Stefania Arangio Ingegnere Strutturista, StroNGER S.r.l. Coordinatrice Commissione Strutture Tipologiche Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Ore 12:00-12:45 Crolli e incidenti gravi. Ing. Chiara Crosti Ingegnere Strutturista, StroNGER S.r.l. Ore 1:45- 13:15 Dibattito e conclusioni.

×