Your SlideShare is downloading. ×
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007

525

Published on

La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007 …

La Signora in Giallo Rosso Marzo 2007
www.lasignoraingiallorosso.it

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
525
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. www.lasignoraingiallorosso.it Anno III • n. 3 • Marzo 2007 • Rivista mensile • Distribuito gratuitamente • Aut. Trib. di Roma n. 113/2005 del 24/03/05 IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI O HANNIBAL?
  • 2. La Signora in Giallorosso - marzo 2007 L’Editoriale di Piero Torri NESSUNO SI SENTA ESCLUSO COLPEVOLI O INNOCENTI? ontiamoci. Per scoprire SIAMO TUTTI COLPEVOLI! C Il resto conta poco o nulla! di Massimo Ruggeri Aut. Trib. di Roma n. 113/2005 del 24/03/05 Dir. Responsabile • Massimo Ruggeri Finito di stampare 15 marzo 2007 Prossima uscita 15 aprile 2007 Tiratura 5.000 copie Editore: T-EVENTI SRL Viale Regina Margherita, 262 • 00198 Roma Pubblicità: T-EVENTI SRL • Tel. 349 6867491 Grafica e Stampa: Pubbligrafica Romana Via Graziano, 45 • Tel. 06 6620509 Omissioni di qualsiasi natura s’intendono involontarie e possono dar luogo a sanatoria. Le opinioni espresse nei testi pubblicitari impegnano solo gli autori dei medesimi. Articoli e materiali inviati non si restituiscono.
  • 3. La Signora in Giallorosso - marzo 2007 3 L’Eco del Filosofo L’Eco del Filosofo di Giuseppe Manfridi dedicato a Massimo Billi er la terza volta P ??????????????????
  • 4. 4 La Signora in Giallorosso - marzo 2007 NUOVO DECRETO ANTIVIOLENZA
  • 5. marzo 2007 5 L’inchiesta La Signora in Giallorosso - di Piergiorgio Bruni opo il barbaro assassinio di Ermanno PETARDI E FUMOGENI D Licursi, dirigente della Sammarinese sel- vaggiamente picchiato da alcuni tessera- Reclusione da 1 a 4 anni per chi lancia o utiliz- za negli stadi o nelle immediate vicinanze razzi, ti della Cancellese e i tragici fatti di Catania, bengala, petardi, fumogeni, bastoni o oggetti con- che hanno portato alla morte dell’ispettore ca- tundenti. Pene più aspre in caso di danni alle per- po Filippo Raciti, si cercava un segnale forte e, sone e di sospensione della partita. nelle premesse, il nuovo decreto antiviolenza varato dal governo, sembra essere un primo OGGETTI PERICOLOSI passo tangibile contro i facinorosi del calcio. Reclusione da 6 mesi a 3 anni e multa da 500 a Cerchiamo, sinteticamente, di capire come il di- 2000 euro per chi viene trovato in possesso di segno di legge del Ministro dell’Interno Giuliano mezzi e oggetti atti ad offendere. Amato si evolve rispetto al suo precedente, quel- lo voluto da Giuseppe Pisanu: PREVENZIONE Misure di prevenzione, anche patrimoniale, per le STADI FUORI NORMA persone che sono indiziate di aver agevolato ma- Negli impianti non ancora a norma, ci sarà l’ob- nifestazioni di violenza. Previsto il divieto di en- bligo di giocare le partite a porte chiuse. Ma sa- trare negli stadi anche per i minorenni. rà consentito uno snellimento burocratico delle procedure per adeguare gli stadi, che in Italia so- VIOLENZA CONTRO LE FORZE no tutti di proprietà pubblica. DELL’ORDINE È prevista la reclusione da 5 a 15 anni, anziché 3 com’era prima, per il reato di violenza a pub- FLGRANZA DIFFERITA blico ufficiale commesso da gruppi con armi o Possibilità di arresto che passa dalle 36 ore post mezzi atti ad offendere. gara del decreto Pisanu, alle attuali 48. RAPPORTI FRA SOCIETÀ E TIFOSERIE TIFOSI IN TRASFERTA Inasprimento del divieto per le società sportive Prevede il divieto di vendita in blocco di bigliet- di corrispondere agevolazioni a soggetti condan- ti per i tifosi che seguono la propria squadra in nati o associazioni. Con relativa sanzione da am- trasferta. ministrativa che partirà dai 20.000 euro fino ad arrivare ad un massimo di 100.000.
  • 6. Tra storia 6 La Signora in Giallorosso - marzo 2007 “quarta puntata” ROMA CAPUT MUNDI ella storia romana, ricca di compagnati dalle loro donne, bam- N episodi leggendari e di racconti entusiasmanti, ol- tre ai Cartaginesi, meritano una bini e schiavi, si muoveva attraver- so la Tracia. Tre tribù di Galli pas- sarono dalla Tracia all’Asia Minore parte preminente anche i Galli. su espresso invito di Nicomede I Galli era il nome con cui i roma- di Bitinia, che richiese il loro aiu- ni indicavano i Celti che abitava- to nella lotta dinastica contro suo Moneta Gallica no in epoca antica la regione del- fratello. In seguito si stabilirono la Gallia. Questo nome indicava nella Frigia orientale e nella esempio il complesso di templi re- la regione dell’Europa occidentale Cappadocia, in Anatolia centrale, pubblicani dell’area sacra di Largo occupata attualmente dalla in una regione per questo cono- Argentina, costruiti separatamente Francia. Per un lungo periodo, il sciuta come Galatia. Proprio dopo e unificati dall’inserimento in un fiume Rubicone segnò il confine l’invasione gallica, fu costruita una grande portico. Nascono contem- fra Roma e Gallia. Erano diffusi in grande cinta muraria, di cui rima- poraneamente i modelli architet- quasi tutta l’Europa odierna e par- ne oggi un tratto ben conservato tonici della basilica civile e dell’ar- lavano lingue celtiche. Nel perio- e visibile nelle vicinanze della co onorario. Per la prima volta do della loro massima espansione, Stazione Termini, noto con l’erro- viene applicata la tecnica edilizia i romani avevano creato diverse neo nome di Mura serviane, poi- del cementizio, che consentirà al- province, fra cui la Gallia Cisalpina ché le autentiche Mura serviane l’architettura romana di avere un che corrispondeva alla pianura pa- dell’epoca di Servio Tullio sono suo originale sviluppo, e inizia l’im- dana. Altri Galli erano stanziati in andate distrutte. La città, saccheg- portazione del marmo come or- Spagna, dove si mischiarono alla giata dagli invasori, venne veloce- namento degli edifici. Il primo popolazione indigena ligure o ligu- mente ricostruita, ed è a questa tempio interamente in marmo, stica degli Iberici, diventando i rapidità nella ricostruzione che gli fortemente influenzato dalle for- “Galloiberici” (o Celtiberi). storici romani attribuirono l’a- me greche, è il tempio rotondo Invece, i Galli Senoni guidati da spetto disordinato della pianta cit- del Foro Boario. I personaggi che Brenno (il nome Brennan , dio cel- tadina. In effetti ciò va ricondotto conquistano grande prestigio per- tico della guerra, era assunto dai alla rapida e continua crescita del sonale e si contendono il potere condottieri galli durante le opera- nucleo urbano, che non seguì al- iniziano a sviluppare progetti ur- zioni militari) saccheggiarono cun piano preordinato, con gli edi- banistici di respiro sempre più am- Roma nel 390 a.C. o, più proba- fici e le vie che si adattavano al- bilmente, dagli studi di settore, nel pio, a partire dai grandi portici l’orografia del territorio. All’età 386 a.C. Nel mondo egeo, una lar- repubblicana risale la fondazione della zona del Circo Flaminio, al ga migrazione di Galli orientali ap- di diversi edifici pubblici e templi, Tabularium di Silla, che tuttora fa parì in Tracia, a nord della Grecia, soprattutto nell’area del Foro da sfondo al Foro Romano verso nel 281 a.C.. Un altro condottie- Romano, dei quali sono rimaste il Campidoglio, insieme al restau- ro gallo anche lui chiamato conservate le versioni architetto- ro del tempio capitolino. Pompeo Brenno, alla testa di una grossa ar- niche successive. Sempre in quegli lascia la sua testimonianza nella mata, rinunciò all’ultimo minuto a anni si tracciano le prime strade città con la costruzione di un dissacrare il tempio di Apollo a consolari e i rispettivi ponti sul grande teatro in muratura. Giulio Delfi, allarmato da portentosi tuo- Tevere, e i primi acquedotti. Solo Cesare crea una nuova piazza a ni e fulmini, e dal pagamento di a partire dal II secolo a.C. si an- suo nome, il Foro di Cesare, e una probabile riscatto. Allo stesso darono sviluppando le prime tra- contemporaneamente si dedica al tempo, una banda di Celti migran- sformazioni monumentali inserite restauro della Curia, sede del ti, forte di 10.000 combattenti ac- in piani urbanistici coerenti, ad Senato.
  • 7. e leggenda La Signora in Giallorosso - marzo 2007 7 MAGICA A.S. ROMA A.S. Roma 1982/83 li anni ’70, più precisa- subito a discreti risultati: nella avvolgente, manovra, non riuscì a G mente verso la fine, sono anche la base per una crescente passione per i colori stagione 1980/’81, la Roma rag- giunse un secondo posto che, al- la luce dei fatti e per oscuri di- realizzare il secondo gol ai “reds” e, dopo aver concluso i tempi re- golamentari sull’ 1-1, ai calci di ri- romanisti all’interno dello stadio segni di potere “nordico”, stava gore perse la coppa. Dal dischet- Olimpico nella cosiddetta “Curva stretto alla squadra per l’ottimo to fallirono Bruno Conti e Ciccio Sud”. Da sempre considerato il rendimento visto in campo, Graziani. Molti riconobbero il gol settore più caldo del tifo giallo- aprendo un felice quadriennio del Liverpool come irregolare, rosso fu acquisito in “esclusiva” che regalò al club molti ricono- per un fallo non ravvisato su l’11 marzo del 1973 dopo l’allon- scimenti sia in Italia sia nel mon- Tancredi, che venne decisamente tanamento di una minoranza di do. Nella stagione successi- ostacolato in uscita e così perse tifosi della Lazio che si erano ap- va,1982/’83, il binomio Viola – il pallone, a vantaggio di Phil postati in quel settore durante i Liedholm condusse la compagine Neal. A nulla servì poi la rete del derby pre poter godere da più capitolina ad aggiudicarsi il secon- pareggio di Roberto Pruzzo e vicino dell’entrata dei giocatori in do scudetto della sua storia. Eroi proprio per ironia della sorte, campo. Da quel momento comin- indimenticabili di quella bellissima quella finale si giocò, allo Stadio ciarono a formarsi delle “comiti- impresa, furono giocatori del ca- Olimpico di Roma. Un’altra ama- ve” organizzate di giovani, che, libro del capitano, il compianto rezza si consumò in campionato, dal 1977, confluirono in un unico Agostino Di Bartolomei, Carlo poichè la squadra giallorossa, gruppo: il C.U.C.S., meglio cono- Ancelotti, il brasiliano Paulo stanca dai molteplici impegni, si sciuto come il Commando Ultrà Roberto Falcao, Pietro piazzò seconda alle spalle della Curva Sud. La stessa società, per Juventus di Platinì, ma riuscì Vierchowod, Sebino Nela, mano dell’allora presidente ugualmente ad aggiudicarsi la Roberto Pruzzo (secondo miglior Gaetano Anzalone, chiese e ot- Coppa Italia. cannoniere giallorosso di tutti i tenne dai personaggi carismatici tempi con 106 gol, superato sol- Continua… del tifo di unirsi per cercare di tanto da Francesco Totti) e l’im- risolvere il crescente problema menso Bruno Conti, già campio- della violenza. L’idea era quella di ne del mondo con la Nazionale convogliare le forti e viscerali italiana in Spagna nel 1982. energie dei giovani, per lo più im- L’apice della gloria romanista, piegate fino a quel momento in manifestazioni aggressive, in un purtroppo coincise però con un sostegno fattivo per la squadra dolore difficilmente rimarginabile per di più associato ad un rifiu- nella storia giallorossa: la finale di to esplicito della violenza. La Coppa dei Campioni. Infatti, nel- strategia si rivelò intelligente e la stagione 1983/’84 la Roma rac- diede il via ad una grande storia colse i frutti del proprio gioco “a di passione sportiva, una forma di zona”, giungendo in finale contro mentalità senza vincoli o confini, il Liverpool, proprio nel più im- senza padroni o dipendenze, pre- portante trofeo continentale per sa come esempio in tutta Europa. squadre di club. La squadra del L’avvento di Dino Viola al timo- “Barone” Liedholm, pur giocando ne societario, condusse quasi da alla pari con gli inglesi e per lun- ghi tratti imponendo la propria,
  • 8. 8 La Signora in Giallorosso - marzo 2007 di Piergiorgio Bruni ??????????? ?????????????? om’è cambiata la sua rmai è parte del siste- a le è mai capitato di C vita dopo la nomina a Commissario della Figc? O ma calcio e ne conosce i suoi equilibri, ma che eredità Le ha lasciato Guido M chiedersi “Chi me l’ha fatto fare?” In maniera terribile. Sono ormai Rossi? Inizialmente si, il primo periodo mi cinque mesi che vivo in sono trovato gettato in un sistema Federazione, praticamente mi so- Un’eredità molto importante in una calcio complesso e in forte crisi. Se no trasferito qui, lavorando assi- situazione delicata. Era il momento non avessi avuto una particolare de- duamente ogni giorno. La mia po- dell’iscrizione delle squadre nei vari dizione, non avrei potuto continua- sizione porta più oneri che onori, campionati, e oltretutto il mio ingres- re ciò che mi ero proposto di cam- ma sono contento di poter essere so coincise con la stagione dei pro- biare. utile allo sport italiano. cessi. Non è un frangente che gli ita- liani ricordano con grande piacere. olto rumore per nulla”. l suo impegno è stato embra paradossale. M Da Shakespeare a cal- ciopoli, non è cambia- to poi molto. I encomiabile. A fine mandato, che cosa le piacerebbe dicessero? S Come fa ad amare lo sport chi è stato tradi- to dallo sport? Al contrario sono convinto che si sia Spero che ricordino Luca Pancalli Lo sport è qualcosa di fantastico, è data una grande spallata al marcio. come un commissario all’altezza la mia più grande passione. Mi ha Vedo un campionato caratterizzato della situazione. Più che altro spe- tolto molto ma è anche vero che dalle penalizzazioni e da un’opinio- ro che sia ricordata la mia voglia di mi ha dato tantissimo. Mi passi il ne pubblica molto più accorta nel- poter riuscire a cambiare qualcosa. paragone, è come una bella donna, l’analisi del mondo del pallone. Realmente, non soltanto a parole. che nonostante il tradimento, non si riesce a smettere di amare. LUCA PANCALLI Luca Pancalli, nasce a Roma il 16 aprile 1964. Promessa del pentathlon moderno negli anni ’80, più volte campione italiano di categoria nel ’78,’79,’80, nel 1981, appena dicias- settenne, viene convocato in nazionale juniores per partecipare ad un meeting internazionale a Vienna. In quella occasione durante la prova di equitazione cade da cavallo, suben- do la frattura delle vertebre cervicali con conseguente lesione midollare, paralisi degli arti inferiori e parzialmente anche di quelli superiori. Rientrato in Italia, dopo un lungo periodo di riabilitazione, nel 1982 riprende gli studi conseguendo regolarmente la maturità scientifica per poi iscriversi nel 1983 alla facoltà di Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Nel 1988 si laurea con 110 e lode discutendo la tesi in diritto civile: “Enti di fatto ed acquisti immobiliari”. Dal 1988 al 1990 svolge la pratica da procuratore legale e da notaio. Contemporaneamente, fino al 1992 si occupa di assistere l’allora Presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati, partecipando alla stesura di numerose leggi e proposte di legge in materia di disabilità. Nel 1993 fonda, insieme al compianto Clay Regazzoni, la Federazione Italiana Sportiva Patenti Speciali, (FISAPS) organismo uf- ficialmente riconosciuto dal Coni tra le discipline associate, del quale diviene ne Presidente. Nel giugno del ‘95 viene eletto Presidente della sede provinciale di Roma dell’ANMIC (associazione nazionale mutilati ed invali- di civili). Nel 1997, supera brillantemente a Roma gli esami per l’ammissione all’esercizio della professione forense acquisendo il titolo di avvocato. Nel novembre del 1996 viene eletto vice Presidente nazionale della FISD (Federazione Italiana Sport Disabili). Il 16 dicembre del 2000 nella medesima organizzazione, ne diventa Presidente. Il 2 giugno del 2001 il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, per il suo impegno nel mondo dello sport e del sociale gli riconosce l’onorificenza di Ufficiale della Repubblica. Il 27 di- cembre 2004 sempre Ciampi, lo nomina Commendatore della Repubblica. Dal maggio del 2005 è vicepresidente del CONI. E’ Segretario Generale del Comitato Paralimpico Europeo (EPC) e membro del Board of Directors del Comitato Organizzatore dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006. Dal marzo 2006 è stato nominato Grande Ufficiale OMRI, altissima onorificenza conferitagli dal Presidente della Repubblica. Il 21 settembre 2006 viene designato come Commissario Straordinario della Federazione Italiana Giuoco Calcio, incarico che tuttora ricopre.
  • 9. marzo 2007 9 L’intervista La Signora in Giallorosso - S A i parlava di pugno du- ndando avanti. La ge- ro dopo i fatti di stione del “giocattolo” Catania e allora per- deve essere affidata chè in tre settimane si è rigio- esclusivamente a uomini di cato di sera? sport? Su questo sono chiaro. Ho deciso di Credo che gli uomini di sport capi- fermare tutte le attività perché mi scano meglio le esigenze di cui il si- sembrava doveroso. Ho piena fidu- stema ha bisogno, perché hanno cia negli interventi dell’Osservatorio un’esperienza vissuta dall’interno. E (Osservatorio del Viminale, ndr) per- comunque potrebbe non bastare se chè ritengo che ci siano stati tutti i non si hanno delle spiccate e spe- icordo le lamentele di presupposti e le intenzioni di trova- re un fine comune. Sereno e profi- cuo per il proseguimento dei tornei. cifiche caratteristiche manageriali. Purtroppo non si va lontano e que- sto ruolo le richiede. R Matarrese sulle gravi perdite economiche dei club negli ultimi tempi. Vuol di- re che sono più importanti i l suo compleanno, il 16 O ltretutto a breve ver- soldi della sicurezza? I aprile, poteva coincide- re con le elezioni in FIGC, una coincidenza oppure ranno assegnati Europei del gli 2012. Quante possibilità ha l’Italia? La sicurezza è un bene primario e negli stadi è il primo punto da tu- un segno del destino? telare. Ciò che destabilizza l’am- Sono molto fiducioso, io vedo il bic- biente sono i forti interessi econo- Semplicemente una coincidenza, an- chiere sempre mezzo pieno. Il no- mici a cui si è sottoposti quando che perché il regalo che mi auguro stro è un progetto serio, credibile: vengono prese le decisioni. E vi as- di ricevere quel giorno, spero possa obiettivamente abbiamo tutte le sicuro che l’impresa più ardua è so- essere la mia uscita dalla carte in regola per poter ambire ad lamente trovare il metodo più one- Federazione. ospitare questa manifestazione. sto per bilanciarli. Dove e quando “La Signora in Giallorosso” Televisione Radio Agenzia Stampa T9 Teleregione (CH. 45) TELERADIOSTEREO www.paginegiallorosse.it Lunedì dalle 22.15 alle 00.30 F.M. 92.7 Venerdì dalle 22.45 alle 00.00 SKY (CH. 877) Domenica Carta stampata “La Signora in Giallorosso” Trasmissione del Lunedì dalle 08.30 alle 11.00 lunedì: ore 23.45 - 02.00 • mercoledì: ore 01.45 - 03.30 - 06.00 - 07.45 Lunedì Trasmissione del Venerdì dalle 22.15 alle 00.30 Mensile Gratuito venerdì: ore 23.45 - 00.45 • sabato: ore 06.00 - 20.00 Venerdì Digitale Terrestre T9 (Mediaset) dalle 22.45 alle 00.00 Sintonizzare il canale dalle ore 02.00 alle 06.00 Internet per intervenire in diretta: 06 88521814 www.lasignoraingiallorosso.it per intervenire in diretta: SMS 3204050500 www.quellidellasignoraingiallorosso.it lasignoraingiallorosso@t9tv.com • SMS 3204050500
  • 10. 10 La Signora in Giallorosso - marzo 2007 Cartolina Giallorossa LE PROSSIME AVVERSARIE Parma Per la 23.ma giornata di serie RIVOGLIAMO LO SPIRITO TESTACCINO Nelle ultime partite la Roma ha ri- N tirato fuori dall’armadietto il triste- mente famoso “mal di trasferta”. Una squadra che cerca di lottare per la conquista del titolo non può permettersi di Empoli regalare così tanti punti. La squadra in campo Il cammino della Roma in campionato nei 7 precedenti dis- è troppo lunga, le fasce non vengono utilizzate putati lontano dalla capitale. come in precedenza, lanci lunghi quasi sempre preda dei difensori avversari, attaccanti e tre- quartisti avulsi dalla manovra. Negli undici tito- lari la Roma può giocarsela alla pari con chiun- que; ma con le cosiddette riserve, Vucinic, Faty, Olympique Tavano, Wilhelmsson, in campo la situazione cambia radicalmente. Altra pessima caratteristi- Lyonnais Il 21 febbraio tornano ad accendersi i riflettori della ca di questo ultimo periodo: regalare i primi Champions League allo stadio Olimpic c’è soprattutto il tempi agli avversari. Questi difetti vanno com- duello tra due autentici campioni, Francesco Totti e presi e risolti in fretta altrimenti si mette in pe- Juninho ricolo anche il secondo posto attuale. In questo momento la Roma ha un cospicuo vantaggio sul Palermo; ma Milan e Lazio non si arrendo- no e si stanno avvicinando pericolosamente. Mantenere la “piazza d’onore” è fondamenta- le per ovvie ragioni: l’aspetto economico, la pre- Reggina parazione estiva e il calciomercato. Senza con- tare il fascino che trasmette ad un giocatore Dopo la parentesi europea, la Roma si rituffa nel campiona- to. All’Olimpico arriva la Reggina, la squad una società ammessa direttamente a disputare la Champions League. Speriamo di assistere ad una inversione di ten- denza a partire dai prossimi incontri e..tirate fuori il Gladiatore che è presente dentro ognu- no di voi. di Nicola Ceolin Chievo Per la 26.ma giornata di campionato la Roma fa LUNA PARK GIALLOROSSO di A.G.R. MATTEO FERRARI GLI ARBITRI ITALIANI Nel calcio non è facile riuscire ad avere una Se prima le dubbie decisioni arbitrali si spie- seconda possibilità. Lui sta lottando dall’inizio gavano con qualche telefonata di troppo, ora dell’anno per dimostrare di meritare fiducia. E si giustificano solo con l’incompetenza. Come ci sta riuscendo dire: dalla padella alla brace. Pubbligrafica Romana di ROBERTO SAULLI Via Graziano, 45 • Roma • Tel. 06 6620509 pubbligraficaromana@tiscalinet.it • www.pubbligraficaromana.it
  • 11. La Signora in Giallorosso - marzo 2007 11 Dietro le quinte di Caterina Di Lernia M assimo tieniti forte: da sabato Gianfranco Giubilo. E vista la scarsissi- il grande evento. Il peccato è stato non il palinsesto di Teleradiostereo ma memoria dell’augusto Ruggeri è im- chiudere con la scommessa vincente che Sport passa sui 92.7 di pressionante come si ricordi tutto quel- Piero Torri ha proposto la settimana suc- Teleradiostereo”. Ero in macchina fuori lo che è successo in quasi dieci anni di cessiva: “Giocate sulla vittoria del Saint dagli studi radiofonici quando ho comu- trasmissione e cinquanta di tifo giallo- Etienne contro il Lione e del Livorno con nicato la grande notizia a Massimo rosso: ad esempio le liti con il vecchio l’Inter. Vi assicuro che portate a casa bei Ruggeri, che per la prima volta da quan- editore, che pretendeva fosse mandata soldi facili, facili”. Voglia il cielo che i no- do lo conosco è rimasto senza parole la musica prevista dal palinsesto anche stri affezionati conoscendo il soggetto (evento più unico che raro visto quan- in caso di gol della Roma, che doveva abbiano fatto tutto il contrario. to gli piace chiacchierare, come sa be- essere annunciato solo dopo la canzo- Il 25 febbraio ha segnato anche un al- ne chi lo ascolta). La prima reazione ne. Cavallo di battaglia del maestro (inu- tro debutto radiofonico: quello di dopo essersi ripreso è stata: “Ma stai tile dire che si tratta di Gianfranchino), Gianmarco Fava e Massimiliano Rossi. Il scherzando? Ne sei proprio sicura?” Era la radiocronaca di un Roma – Vicenza, capo per niente “ansioso” li ha fatti ar- giovedì 22 febbraio e per due giorni a in cui aveva segnato di testa un gioca- rivare in radio un’ora prima., giusto per chiunque incontrasse prima ancora di tore alto poco più di un metro e mez- fargli aumentare la tensione più di quan- salutarlo comunicava il cambiamento. zo e lui che chiede ironicamente all’in- to non ce l’avessero già. Anche a loro Subito dopo è partita la fase amarcord, viato: “Ha segnato su passaggio rasoter- va il benvenuto nel club di “quelli che Risposte visto che, come ricorderà chi segue “La ra, vero?” E quello seriamente: “No, su si alzano la domenica mattina alle 7”. Signora in Giallorosso” dagli inizi, la tra- un cross”. pericolose smissione era già andata in onda sulle La trasmissione televisiva di venerdì 23 storiche frequenze di Teleradiostereo, è stata l’ultima andata in onda sui 90.7, ma in una programmazione per il resto prima del passaggio sulla nuova frequen- solo musicale. Tanti gli aneddoti su quel- za e non è un caso che più si avvicina- la esperienza sia suoi sia del buon va la fine e più si sentiva la tensione per “ Diana nelle ultime puntate si è tolta gli occhiali perché H è seduta accanto a Massimo ” Ruggeri, ma almeno lo vede di meno H i capelli di Piero Torri senza oc- chiali fanno meno paura H Piergiorgio glieli ha nascosti spe- rando che così lei lo veda più magro Lo studio de “La Signora in Giallorosso” Centro Ortopedico 2000 srl a tutti i lettori sconto del 10% Via Silicella, 126 • Roma Via di Donna Olimpia, 67 • 00152 Roma Tel. 06 535160 Numero verde elymaniarom@email.it • www.elymania.com 800 354433
  • 12. 12 marzo 2007 Quelli de... La Signora in Giallorosso - di Marco Madeddu SMETTERE DI GIOCARE SAREBBE UN ERRORE M ai come in questo caso si rischia di caderete dei pro- blemi del calcio dei “gran- di” ma si giova d La Roma Primavera Campione d’Italia Gli amanti del calcio
  • 13. marzo 2007 13 non solo calcio La Signora in Giallorosso - a cura di Adriano Serafini Roma, Capitale dello Sport La rivincita dei “cosiddetti” sport minori nel panorama romano Lottomatica Virtus Roma Basket Una serata da ricordare, anzi, una serata M.Roma Volley La M.Roma vince, sogna e vola in testa alla classifica. Q Almaviva Capitolina Rugby Nell’ultimo periodo i ragazzi di Mascioletti st
  • 14. 14 marzo 2007 Una riflessione La Signora in Giallorosso - AV GALLERY Cose d’arte e Cose a regola d’Arte Prosegue con entusiasmo e vigore il program- inserito nel Percorso editoriale, scritto da ma di eventi che, quasi con cadenza settimana- Bianca Garavelli ed edito dalla Avagliano le, si svolge presso l’AV Gallery, la galleria d’arte Editore. Alla serata hanno partecipato l’autrice, di proprietà della Fondazione Antonio che ha esposto i risvolti anche psicologici del Valentino Onlus sita in Viale Angelico 2 a suo romanzo che racconta di un io narrante che Roma e nata con l’intento di mettere a dispo- va in Sud Africa per cercare il grande amore per sizione di artisti uno spazio di idee da valoriz- poi capire che in realtà il grande amore non c’è zare, ma anche come concept store in cui poter da nessuna parte, ed il Direttore editoriale del- trovare oggetti particolari spesso provenienti da la Avagliano Editore, Andrea Di Consoli, che ha fiere di oggettistica nazionali ed internazionali di presentato alla platea il percorso seguito negli alto livello, come il Macef di Milano, Maison & anni dalla casa editrice salernitana per affermar- Object di Parigi e Ambient di Francoforte. Oggetti si al grande pubblico. Ed ora una carrellata sui d’arte così particolari e spesso unici ed una na- prossimi eventi già in calendario, ai quali chiun- turale suddivisione in piccoli ambienti, la rendo- que dei lettori può partecipare qualora interes- inserito nel Percorso editoriale, presentazione no comunque un luogo “familiare” ed intimo, fre- sato. Sabato 10 marzo dalle ore 20.30 è in pro- del libro “Beatles for sale. Il Romanzo”, scritto da quentemente scelto anche per feste private o in gramma l’inaugurazione di una mostra fotografi- Marco Bonfiglio per la Fermento Editore in cui cui ambientare eventi dalle caratteristiche più lu- ca avente ad oggetto le meraviglie del mondo l’autore narra la storia dei Beatles come nessu- diche come quelli inseriti nel Percorso enoga- marino viste da subacquei professionisti ed or- no l’ha mai raccontata, cioè sotto forma di ro- stronomico. I Percorsi di cui si parla sono cinque ganizzata da Gian Maria Vecchierelli in collabora- manzo e non come saggio musicale o di costu- (Artistico, Editoriale, Benessere, Musicale ed zione con Valturdiving. Lunedì 19 marzo alle ore me. A parlarci è Doctor Robert (anche titolo di Enogastronomico) e sono stati ideati all’inizio 21.00 la galleria si trasformerà in un laborato- una famosa canzone dei Beatles), un’entità spre- della stagione 2006-2007 dall’equipe organizzati- rio culinario nel quale si sfideranno dai 6 ai 10 ma nota come S.T.A.R.R. (Supervisore Tutelare va dell’AV Gallery, che fa capo al Presidente e concorrenti per aggiudicarsi, a colpi di forchet- per Artisti Rock’n’Roll e anche cognome del bat- fondatore della Fondazione Antonio Valentino, ta, i tre premi in palio per la 2a Gara Culinaria terista dei Beatles), che si occupa di tutelare e l’avv. Pierluigi Valentino, supportato da Luciana avente come tema i primi piatti. Una giuria di indirizzare la carriera della band. Una sorta di Elefante, Responsabile Eventi&Comunicazione sia 20 assaggiatori valuterà i piatti secondo tre gra- angelo custode che li accompagna in ogni mo- per l’AV Gallery che per la parte medico-scien- di di giudizio - gusto, difficoltà di esecuzione e mento, che tutto vede e tutto sente, che rac- tifica relativa alla Fondazione, per creare un idea- presentazione – mentre un premio speciale sa- conta in prima persona perché è stato parte del- le tracciato entro cui poter sviluppare idee di- rà assegnato per il miglior accoppiamento cibo- l’avventura inizialmente in bianco e nero e poi verse ma con un unico comune denominatore, arte, intendendosi per questo una certificata ap- in un crescendo di colori psichedelici fino al tra- l’Arte, vista da ogni prospettiva e rappresentata partenenza del primo piatto al mondo del cine- monto dei Beatles, per scoprire che in realtà tenendo conto della molteplicità delle sue quattro decenni non sono mai trascorsi e che ma, dell’arte e/o della letteratura. Venerdì 23 o espressioni. Dopo il periodo particolarmente in- la musica dei baronetti di Liverpool è ancora lunedì 26 marzo alle 21.00 ancora una presen- tenso di eventi che ha preceduto le festività na- parte integrante della nostra vita di tutti i gior- tazione editoriale con il romanzo di Marco talizie, il 2007 si è riaperto all’insegna del San ni. Sempre ad aprile, nei primi giorni del mese, Ravaldi “Mambo. Perché tutto sembri vero”, una Valentino, con un’anteprima svoltasi venerdì 2 è prevista l’inaugurazione dell’AV Gallery (sum- storia d’amore di inizio millennio, eccitante e ir- febbraio, interamente dedicata allo shopping, in mer), un altro spazio espositivo che accoglierà razionale, che si dipana attraverso sms ed email una galleria allestita per l’occasione con una net- oggettistica ed eventi nella stagione estiva nella in una Roma assolutamente vera, frenetica, ine- ta prevalenza di oggettistica dedicata al cuore, maremma toscana, a Capalbio, cuore briante e ruffiana, che fa prima da sfondo e poi seguita poi dalla festa annuale della Fondazione dell’Argentario e meta anche di molti romani nel da trampolino di lancio verso nuove pulsazioni che sin dalla sua inaugurazione coincide con il periodo estivo. La nuova sede, che affiancherà le da ricercare in altri luoghi, come New York ed San Valentino, in virtù di un ribattezzato “cogno- attività di quella romana fino al 30 settembre, Agadir. Una romanzo che attanaglia di curiosità, mastico”. In occasione di questo evento, antici- non fosse altro perché scritto da un quaranten- aprirà i battenti in Via Vittorio Emanuele 12. Ogni pato per motivi organizzativi al 13 febbraio, è ne bolognese che oggi è Chief Financial Officer informazione più specifica sugli eventi e sugli stato presentato il libro “Come portarsi a letto di una multinazionale di servizi finanziari ed è orari di apertura di entrambe le gallerie può es- una donna in 10 mosse” che, nonostante il tito- lecito chiedersi se esiste davvero una linea di sere richiesta via email all’indirizzo lo particolare e provocatorio, è stato in realtà demarcazione tra aspetti così diversi della vita avgallery@avonlus.org oppure chiamando i nu- scritto a quattro mani da due donne, Laura quotidiana. Ad aprile, lunedì 2 alle 21.00, sempre meri 06.8841189 e 06.37512216. Amisano e Cristina Origone per Delos Book, che attraverso l’enumerazione di un decalogo delle 10 mosse più consuete che un uomo mette in pratica per “abbordare” una donna, raccontano Sportello Giovani Calciatori con spirito ed ironia questa fase di caccia tra (messaggio destinato ai genitori di giovani calciatori) presunta preda e ancor più presunto predatore vista dagli occhi delle donne. A far da cornice Se avete bisogna di consulenza sulle normative che regolano i giovani calciatori op- alla irriverente presentazione la mostra dell’ar- pure, se vi occorrono chiarimenti sul loro trasferimento o tesseramento, la soluzione tista maremmano Dedò, ancora visitabile, che si è a portata di un click. Contattate gratuitamente lo “Sportello Giovani Calciatori”, è aperta la stessa sera con un vernissage di suoi dipinti ed oggetti d’arte ispirati alla new pop-art, inviando un’email a sportellogiovanicalciatori@gmail.com, gli avvocati Scopelliti e dai toni brillanti, i colori caldi e le forme linea- Ferro, con la loro esperienza pluriennale, saranno a vostra disposizione per risolve- ri. Spentisi gli echi del San Valentino, la galleria re e gestire qualsiasi genere di problema. ha riaperto i battenti al successivo evento lune- dì 26 febbraio alle ore 21.00 per ospitare la pre- “Sportello Giovani Calciatori”, il presente che si specchia nel futuro. sentazione del romanzo “Amore a Cape Town”,
  • 15. Per la tua pubblicità su questa Rivista:

×