ASSICURAZIONE DEL DANNO INDIRETTO
   LE VALUTAZIONI E LE ANALISI DELL’AZIENDA
            SUL DANNO INDIRETTO




        ...
SKF FAST FACTS
         Fatturato 2001: 43 370 Milioni di Corone
         81 siti produttivi in 23 Paesi
         Attività...
IL D.I. NEL PROCESSO DI RISK MANAGEMENT


     Premesse


     • CHI “SI DIMENTICA” DI ANALIZZARE I DANNI DA

       INTER...
CONSEGUENZE DI UN SINISTRO (esempi)


       DANNI DIRETTI
       • Fabbricati
       • Macchinari                        ...
IMPATTO ECONOMICO
                        DANNI DIRETTI           DANNI INDIRETTI
      DANNO




 EVENTO            Ore o...
ANALISI STATISTICA SU D.D. E D.I.

   Premesse

• Analisi su 100 sinistri industriali eccedenti 500 TUSD di danno

  diret...
ANALISI STATISTICA SU D.D. E D.I.

                            DANNO TOTALE


• DANNI DIRETTI                            1...
D.D. vs D.I.
          Valori medi al lordo delle franchigie / scoperti

                     %
                     140
 ...
L’ESEMPIO SKF: alluvione 15-10-2000




        • Totale DD =         XXXXX €    (9,8 %)

        • Totale DI =        XXX...
DIFFICOLTA’ NELL’INDIVIDUAZIONE
  Le conseguenze indirette di un rischio sono difficilmente
                  individuabil...
... TUTTAVIA...




          CI DOBBIAMO CIMENTARE !!!




 Convegno Risk Management
 SKF GroupUEA, 14/6/2002            ...
TIPOLOGIE DI ANALISI PER I D.I.

     ANALISI STATICA:
     •   PER STABILIMENTO


     •   PER LINEA DI PRODOTTO


     A...
L’ANALISI STATICA PER STABILIMENTO
                       PROCESSO PRODUTTIVO

                             FABBRICATI

  ...
… PROCESSO PRODUTTIVO


     1) Layout degli impianti

     2) Flow-chart del processo:
      – Lunghezza / Pericolosità d...
… LE FASI CRITICHE

           PLANIMETRIA
                                             FLOW-CHART
              DELLO    ...
… FABBRICATI



     • TEMPI DI RICOSTRUZIONE


     • PARTICOLARI TECNICHE COSTRUTTIVE


     • AREE COPERTE ALTERNATIVE
...
… MATERIE PRIME


                               •   CONSISTENZA
                               •   NUMERO
     • MAGAZZIN...
… COMPONENTI E SEMILAVORATI


                            •   CONSISTENZA
                            •   NUMERO
     • MA...
… PRODOTTI FINITI


                               •   CONSISTENZA
                               •   NUMERO
     • MAGAZZ...
… EDP - HARDWARE



     • POSSIBILITA’ DI RIACQUISTO


     • TEMPI DI RIACQUISTO / INSTALLAZIONE


     • SOSTITUIBILITA...
… EDP - SOFTWARE



     • FUNZIONI AZIENDALI AUTOMATIZZATE


     • PROGRAMMI STANDARD / SPECIFICI


     • COPIE DI BACK...
... LOSS PREVENTION & CONTROL
    LOSS PREVENTION:
     •   Organizzazione dell’emergenza
     •   Ordine e pulizia
     •...
L’ANALISI STATICA PER LINEA DI PRODOTTO
            MACCHINARI E IMPIANTI DI PRODUZIONE

     • MACCHINARI STANDARD / SPEC...
L’ANALISI DINAMICA VERTICALE (per stabilimento)
                      PER CIASCUN PROCESSO

     • NUMERO FORNITORI
     •...
L’ANALISI DINAMICA VERTICALE (per stabilimento)
    TEMPI DI RIORGANIZZAZIONE PRODUTTIVA:

     • DECENTRAMENTO PRODUTTIVO...
L’ANALISI DINAMICA VERTICALE (per stabilimento)
ELASTICITA’ STRUTTURE AMMINISTRATIVE E COMMERCIALI:

     • FLESSIBILITA’ ...
L’ANALISI DINAMICA ORIZZONTALE


                            FORNITORI ESTERNI:


         •   GRADO DI DIPENDENZA

      ...
L’ANALISI DINAMICA ORIZZONTALE


ELASTICITA’ STRUTTURE AMMINISTRATIVE E COMMERCIALI:


     • SOSTITUIBILITA’ EDP


     •...
… DALL’IMPRESA AL MERCATO
INTERRELAZIONI STABILIMENTO / GRUPPO:



     • Numero di stabilimenti con attività identiche

 ...
… DALL’IMPRESA AL MERCATO
STRUTTURA FINANZIARIA:

     • LIVELLO DI INDEBITAMENTO

     • AMPLIAMENTO CREDITO BANCARIO

  ...
… DALL’IMPRESA AL MERCATO
IL MERCATO:

     • NUMERO CLIENTI

     • % DI FATTURATO SUI PRIMI 5 CLIENTI (CRITICI)

     • ...
… DALL’IMPRESA AL MERCATO
STRUTTURA COMMERCIALE:

     • COPERTURA VENDITE (gg.)

     • FEDELTA’ RETE DI VENDITA

     • ...
LA VALUTAZIONE




            = DANNI DIRETTI (M.P.L., M.F.L., L.E.)



             Si parla di MPL/MFL/LE “combined”


...
CONCLUSIONI...


     • Nonostante le difficoltà non possiamo permetterci

        di lasciare ad altri il compito di anal...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Le valutazioni e le analisi dell'azienda sul danno indiretto

1,787

Published on

0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,787
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
38
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Le valutazioni e le analisi dell'azienda sul danno indiretto

  1. 1. ASSICURAZIONE DEL DANNO INDIRETTO LE VALUTAZIONI E LE ANALISI DELL’AZIENDA SUL DANNO INDIRETTO Marco Terzago Risk Manager SKF Industrie S.p.A. Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 1 Bari, 7-9 Maggio 2002
  2. 2. SKF FAST FACTS Fatturato 2001: 43 370 Milioni di Corone 81 siti produttivi in 23 Paesi Attività commerciale in 140 Paesi Più di 38 000 dipendenti nelle 150 Aziende del Gruppo 5 Divisioni: Aero and Steel, Automotive,Electrical, Industrial e Service Sune Carlsson, Presidente e CEO Certificazione globale ISO 14001 Quotata alla Stockholm Stock Exchange & sul Nasdaq Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 2 Bari, 7-9 Maggio 2002
  3. 3. IL D.I. NEL PROCESSO DI RISK MANAGEMENT Premesse • CHI “SI DIMENTICA” DI ANALIZZARE I DANNI DA INTERRUZIONE DELL’ATTIVITA’ NEL PROCESSO DI RM COMPIE UN ERRORE IMPERDONABILE. • PERCHE’ ??? Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 3 Bari, 7-9 Maggio 2002
  4. 4. CONSEGUENZE DI UN SINISTRO (esempi) DANNI DIRETTI • Fabbricati • Macchinari VISIBILI • Merci VALUTABILI DANNI INDIRETTI • Produzione Profitto • Spese supplementari DANNI INDOTTI POCO VISIBILI • Perdita di quote di mercato DIFFICILMENTE VALUTABILI • Perdita di immagine • Perdita di opportunità Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 4 Bari, 7-9 Maggio 2002
  5. 5. IMPATTO ECONOMICO DANNI DIRETTI DANNI INDIRETTI DANNO EVENTO Ore o giorni TEMPO Settimane o mesi Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 5 Bari, 7-9 Maggio 2002
  6. 6. ANALISI STATISTICA SU D.D. E D.I. Premesse • Analisi su 100 sinistri industriali eccedenti 500 TUSD di danno diretto e comunque di dimensioni industrialmente “ricorrenti” • Esclusi i sinistri di proporzioni eccezionali (“Jumbo claims”) • Aziende medio-grandi con ottima reputazione • Rischi considerati dalle Compagnie di Assicurazione come “buoni” o “desiderabili” Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 6 Bari, 7-9 Maggio 2002
  7. 7. ANALISI STATISTICA SU D.D. E D.I. DANNO TOTALE • DANNI DIRETTI 100 • MEDIA DANNI INDIRETTI (assicurabili) 120 • STIMA DANNI CONSEQUENZIALI 100 - 200 (non assicurabili) • DANNO FINALE 320 - 420 Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 7 Bari, 7-9 Maggio 2002
  8. 8. D.D. vs D.I. Valori medi al lordo delle franchigie / scoperti % 140 DI 120 DD 100 80 60 40 20 0 Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 8 Bari, 7-9 Maggio 2002
  9. 9. L’ESEMPIO SKF: alluvione 15-10-2000 • Totale DD = XXXXX € (9,8 %) • Totale DI = XXXXXXX € (90,2%) • Totale DD + DI = XXXXXXX € Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 9 Bari, 7-9 Maggio 2002
  10. 10. DIFFICOLTA’ NELL’INDIVIDUAZIONE Le conseguenze indirette di un rischio sono difficilmente individuabili, perchè: • Di scarsa visibilità • Di difficile valutazione • Valutabili solo “globalmente” • E’ necessaria una “composizione” delle competenze • La valutazione esatta è possibile solo a consuntivo di un sx • Di importanza sempre crescente Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 10 Bari, 7-9 Maggio 2002
  11. 11. ... TUTTAVIA... CI DOBBIAMO CIMENTARE !!! Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 11 Bari, 7-9 Maggio 2002
  12. 12. TIPOLOGIE DI ANALISI PER I D.I. ANALISI STATICA: • PER STABILIMENTO • PER LINEA DI PRODOTTO ANALISI DINAMICA: • STRUTTURA VERTICALE • STRUTTURA ORIZZONTALE • DALL’IMPRESA AL MERCATO Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 12 Bari, 7-9 Maggio 2002
  13. 13. L’ANALISI STATICA PER STABILIMENTO PROCESSO PRODUTTIVO FABBRICATI MATERIE PRIME COMPONENTI E SEMILAVORATI PRODOTTI FINITI EDP – HW / SW LOSS PREVENTION & LOSS CONTROL Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 13 Bari, 7-9 Maggio 2002
  14. 14. … PROCESSO PRODUTTIVO 1) Layout degli impianti 2) Flow-chart del processo: – Lunghezza / Pericolosità del processo – Interdipendenza delle fasi – Individuazione delle fasi critiche 3) Orario di lavoro 4) Variabilità stagionale della produzione 5) Procedure compensative (saturazione capacità) Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 14 Bari, 7-9 Maggio 2002
  15. 15. … LE FASI CRITICHE PLANIMETRIA FLOW-CHART DELLO + DEL PROCESSO STABILIMENTO Macchinari di processo INDIVIDUAZIONE Utilities DELLE FASI CRITICHE Magazzini Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 15 Bari, 7-9 Maggio 2002
  16. 16. … FABBRICATI • TEMPI DI RICOSTRUZIONE • PARTICOLARI TECNICHE COSTRUTTIVE • AREE COPERTE ALTERNATIVE Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 16 Bari, 7-9 Maggio 2002
  17. 17. … MATERIE PRIME • CONSISTENZA • NUMERO • MAGAZZINI • UBICAZIONE • REPERIBILITA’ SUL MERCATO • FONTI DI APPROVVIGIONAMENTO ALTERNATIVE Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 17 Bari, 7-9 Maggio 2002
  18. 18. … COMPONENTI E SEMILAVORATI • CONSISTENZA • NUMERO • MAGAZZINI • UBICAZIONE • ACQUISTI DA TERZI • PROCESSI DI PRODUZIONE PRESSO TERZI • REPERIBILITA’ SUL MERCATO Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 18 Bari, 7-9 Maggio 2002
  19. 19. … PRODOTTI FINITI • CONSISTENZA • NUMERO • MAGAZZINI • UBICAZIONE • TEMPO DI ESAURIMENTO SCORTE • TEMPI DI RICOSTITUZIONE SCORTE • VARIABILITA’ STAGIONALE DELLE VENDITE Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 19 Bari, 7-9 Maggio 2002
  20. 20. … EDP - HARDWARE • POSSIBILITA’ DI RIACQUISTO • TEMPI DI RIACQUISTO / INSTALLAZIONE • SOSTITUIBILITA’ • CONTINGENCY PLANNING Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 20 Bari, 7-9 Maggio 2002
  21. 21. … EDP - SOFTWARE • FUNZIONI AZIENDALI AUTOMATIZZATE • PROGRAMMI STANDARD / SPECIFICI • COPIE DI BACK-UP Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 21 Bari, 7-9 Maggio 2002
  22. 22. ... LOSS PREVENTION & CONTROL LOSS PREVENTION: • Organizzazione dell’emergenza • Ordine e pulizia • Manutenzione • Divieto di fumo • Permessi di lavoro • Ecc... LOSS CONTROL: • Protezioni passive • Protezioni attive • Protezione atti dolosi • Protezione da eventi naturali • Protezione da terzi Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 22 Bari, 7-9 Maggio 2002
  23. 23. L’ANALISI STATICA PER LINEA DI PRODOTTO MACCHINARI E IMPIANTI DI PRODUZIONE • MACCHINARI STANDARD / SPECIALI • DISPONIBILITA’ DI RICAMBI/RISERVE/DISEGNI • POSSIBILITA’ DI NOLEGGIO • SOSTITUIBILITA’ DELLA MACCHINA • TECNOLOGIE DIFFUSE/BREVETTATE • TEMPI DI RIPARAZIONE • TEMPI DI RIMPIAZZO/RICOSTRUZIONE Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 23 Bari, 7-9 Maggio 2002
  24. 24. L’ANALISI DINAMICA VERTICALE (per stabilimento) PER CIASCUN PROCESSO • NUMERO FORNITORI • CAPACITA’ AUMENTO TEMPORANEO VOLUMI • TEMPI DI CONSEGNA • VARIAZIONE COSTI DI PRODUZIONE • AFFIDABILITA’/POSSIBILITA’ DI CONTROLLO • POSSIBILITA’ DI INGRESSO NUOVO MERCATO Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 24 Bari, 7-9 Maggio 2002
  25. 25. L’ANALISI DINAMICA VERTICALE (per stabilimento) TEMPI DI RIORGANIZZAZIONE PRODUTTIVA: • DECENTRAMENTO PRODUTTIVO • SISTEMI DI TRASPORTO • FLESSIBILITA’ DEL LAVORO • LOGISTICA Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 25 Bari, 7-9 Maggio 2002
  26. 26. L’ANALISI DINAMICA VERTICALE (per stabilimento) ELASTICITA’ STRUTTURE AMMINISTRATIVE E COMMERCIALI: • FLESSIBILITA’ SISTEMI DI GESTIONE EDP • SOSTITUIBILITA’ EDP • AMPLIAMENTO FUNZIONI EDP • SERVIZI APPALTABILI Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 26 Bari, 7-9 Maggio 2002
  27. 27. L’ANALISI DINAMICA ORIZZONTALE FORNITORI ESTERNI: • GRADO DI DIPENDENZA • LIVELLO DI SICUREZZA • SOSTITUIBILITA’ Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 27 Bari, 7-9 Maggio 2002
  28. 28. L’ANALISI DINAMICA ORIZZONTALE ELASTICITA’ STRUTTURE AMMINISTRATIVE E COMMERCIALI: • SOSTITUIBILITA’ EDP • SERVIZI APPALTABILI Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 28 Bari, 7-9 Maggio 2002
  29. 29. … DALL’IMPRESA AL MERCATO INTERRELAZIONI STABILIMENTO / GRUPPO: • Numero di stabilimenti con attività identiche • Loro ubicazione • Linee di prodotto per stabilimento • Interdipendenze (flussi “intercompany”) Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 29 Bari, 7-9 Maggio 2002
  30. 30. … DALL’IMPRESA AL MERCATO STRUTTURA FINANZIARIA: • LIVELLO DI INDEBITAMENTO • AMPLIAMENTO CREDITO BANCARIO • FINANZIAMENTO SOCI • FINANZIAMENTO “INTERCOMPANY” Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 30 Bari, 7-9 Maggio 2002
  31. 31. … DALL’IMPRESA AL MERCATO IL MERCATO: • NUMERO CLIENTI • % DI FATTURATO SUI PRIMI 5 CLIENTI (CRITICI) • STRUTTURA CONCORRENZIALE Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 31 Bari, 7-9 Maggio 2002
  32. 32. … DALL’IMPRESA AL MERCATO STRUTTURA COMMERCIALE: • COPERTURA VENDITE (gg.) • FEDELTA’ RETE DI VENDITA • DIPENDENZA DA CAMPAGNE PUBBLICITARIE • VULNERABILITA’ AI MASS MEDIA Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 32 Bari, 7-9 Maggio 2002
  33. 33. LA VALUTAZIONE = DANNI DIRETTI (M.P.L., M.F.L., L.E.) Si parla di MPL/MFL/LE “combined” Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 33 Bari, 7-9 Maggio 2002
  34. 34. CONCLUSIONI... • Nonostante le difficoltà non possiamo permetterci di lasciare ad altri il compito di analizzare e valutare le conseguenze indirette dei rischio delle ns. Aziende, ma occorre INTER-agire con Assicuratori e consulenti in questo processo FONDAMENTALE Convegno Risk Management SKF GroupUEA, 14/6/2002 34 Bari, 7-9 Maggio 2002
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×