Your SlideShare is downloading. ×
Festival programma locale pieve di soligo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Festival programma locale pieve di soligo

948
views

Published on

Festival delle Città Impresa 2011 - Programma Pieve di Soligo

Festival delle Città Impresa 2011 - Programma Pieve di Soligo


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
948
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. promosso da Main partner Pieve di Soligo comune dipieve di soligo Impatto paesaggio Far viaggiare le idee Infrastrutture e retI ad alta VelocItà per la MetropolI capItale europea della cultura 2019 27 aprIle >1 MaGGIo 2011Programmi Locali Pieve di Soligo def.indd 1 13-04-2011 11:44:53
  • 2. le città Impresa Design Impat (R)evolution Le infrastrutture della metropoli nordest Reti di innovazione, centri di eccellenza: ricerca di valore aggiunto per l’impresa Dove viaggia il lavoro per informazioni e prenotazione agli eventi www.festivaldellecittaimpresa.itProgrammi Locali Pieve di Soligo def.indd 2 13-04-2011 11:44:53
  • 3. Aziende locali per mercati globali: piattaforme di servizi per vincere nei nuovi mercatiImpatto paesaggio In questa fascia di provincia italiana, che solo in Veneto conta 6 milioni di persone, si concentra ormai il meglio e il peggio di ogni grande città. da un lato: crisi della mobilità, rischio sicurezza, ritardi nei servizi, costi alti della casa, fasce periurbane degradate e senza alcuna storia da raccontare. dall’altro: centri storici non più minori divenuti appetibili, paesaggi di grande valore, pezzi di natura intatta, pressione sociale conte- nuta, rete creativa da guinness e visibilità economica sui mercati internazionali. una condizione complessa, quindi, nella quale è dif- ficile capire quale delle due anime stia prevalendo e quali i progetti strategici da attivare. che fare dunque se non cogliere l’occasione della candidatura del nordest a capitale europea della cultura 2019 per recuperare il terreno di una conoscenza perduta che ci fa pensare al paesaggio come ad un miraggio naturale piuttosto che ad un intelligente limite di contrapposizione con la natura creato dall’uomo? Programmi Locali Pieve di Soligo def.indd 3 13-04-2011 11:44:53
  • 4. PIEVE DI SOLIGO 28 aprIle OrE 21.00 CITTà COSMOPOLITE E TERRITORI nOMADI lecture Jan KLEIHuES PIEVE DI SOLIGO 30 aprile OrE 19.30 TEMPO. E METODO. spettacolo con VITALIAnO TREVISAn PIEVE DI SOLIGO 30 aprIle Programma soggetto a variazioni OrE 17.30 I PAESAggI IMMAgInARI lecture BerBard LassusProgrammi Locali Pieve di Soligo def.indd 4 13-04-2011 11:44:53
  • 5. 27 aprIle >1 MaGGIo 2011 Pieve di Soligo Sezione a cura di IMpatto paesaGGIo Villa Brandolini, piazza libertà 7 26 martedì/30 sabato WORKSHOP CAPAnnOnE SEnZA PADROnE 26 martedi ore 09.00 -11.00 “È finita l’era del capannone? no. lo abbiamo, ora presentaZIone delle attIVItà dobbiamo evolverlo. dove sarà utile lo demoliremo, Intervengono in qualche caso lo sostituiremo con un suo parente Giuseppe Milan, direttore unindustria treviso più consono ai tempi. nella maggioranza dei casi, Giustino Moro, presidente fondazione fabbri almeno in principio, si tratterà di adeguarlo a principi sindaci e amministratori del territorio energetici attivi e passivi, e di renderlo più decoroso, con progressivi trapianti di pezzi o anche solo con 27 mercoledì interventi di lifting” (f. Zagari). sono presenti a nordest innumerevoli casi di capannoni senza padrone, dismessi in età troppo giovane per essere accettati da una cultura che li rifiuta e li denuncia, che rappresentano un caso ore 15.00 -16.00 tipologico tra i più flessibili che pos- siamo ricordare. UnITà RESIDEnZIALE DI OSSERVAZIOnE da essi possono scaturire le migliori riflessioni su (2009, ITALIA, 6’) un’area, quella della pedemontana veneta, in cui cortometraggio di il paesaggio è andato modificandosi a colpi di “un Paolo Meoni capannone per campanile” (e. fontanari) e oggi saluti determina l’ago della bilancia nelle scene politiche e nicola sergio stefani, assessore alla cultura programmatorie dei territori. comune di pieve di soligo su questo tema si attiverà un workshop di una Interviene settimana con gruppi di lavoro multidisciplinare Michelangelo dalto, direttore artistico paesaGIre provenienti da alcune delle migliori università italiane per effettuare un’indagine progettuale le ore 16.00 -18.00 cui possibili soluzioni potranno tradursi in buone A nORD EST (2010, ITALIA, 40’) pratiche da applicare e mettere a disposizione delle cortometraggio di varie amministrazioni comunali. Milo adami e Luca scivoletto, registi saluti ospiti e docenti nicola sergio stefani, assessore alla cultura aldo Cibic, cibic workshop comune di pieve di soligo Michelangelo dalto, direttore artistico paesaGIre Interviene Giovanni damiani, università di trieste Michelangelo dalto, direttore artistico paesaGIre Luca emanueli, università di ferrara 30 sabato Vicenzo Gioffrè, università “Mediterranea” reggio calabria Programma soggetto a variazioni Cherubino Gambardella, seconda università degli studi di napoli Claudio Lamanna, università di trento Mario Lupano, lo-fI architecture ore 15.00 sara Marini, università IuaV Venezia PRESEnTAZIOnE RISULTATI DEL WORKSHOP Paolo Meoni, artista e regista E APERTURA AL PUbbLICO DELL’ATELIER Marco Navarra, università di catania Intervengono Luca scivoletto, regista Claudio Bertorelli, presidente centro studi usIne Vitaliano Trevisan, scrittore Giustino Moro, presidente fondazione fabbri Maurizio Vogliazzo, politecnico di Milano Flavio sgambaro, vicepresidente unindustria stefan Tischer, università di alghero treviso Gruppi di lavoroProgrammi Locali Pieve di Soligo def.indd 5 13-04-2011 11:44:54
  • 6. 28 giovedì 29 venerdì AMbIEnTI, TERRITORI, PAESAggI TERRITORI, PAESAggI, AMbIEnTI la città non città, né urbana né rurale, ha teso la seconda giornata del festival propone fino ad oggi a espandersi all’infinito, fino a riflessioni e approfondimenti sulle opportunità coincidere con tutto il territorio. Il software ha energetiche di ambito territoriale e su possibili occupato ormai tutto l’hardware. modelli di città rurale che consentano di la riscrittura di quanto esiste e la difesa dello “ripensare la felicità” dei luoghi che abitiamo. spazio non ancora costruito sono quindi gli da essi possono derivare nuove strategie obiettivi di cantiere per dare forma a una imprenditoriali e partite infrastrutturali, capitale europea della cultura dove una nuove forme di turismo, informazione e rinnovata sensibilità per l’ambiente e per il comunicazione. paesaggio stabilisce un nesso di identità fra storia e sviluppo. nella prima giornata del festival ore 16.00 parlano i protagonisti di questa rivoluzione. focus teMatIco con GlI aMMInIstratorI EnERgIA In COMUnE, ore 16.00 SU qUALI PROgETTI? focus teMatIco con GlI aMMInIstratorI saluti VERSO qUALI LUOgHI? PER qUALI Gildo salton, presidente ascopiave COMUnITà? Battista Zardet, presidente consorzio BIM piave saluti coordina Giustino Moro, presidente fondazione fabbri stefano donadello, presidente BIM piave nuove Fabio sforza, sindaco di pieve di soligo energie Introduce e coordina Intervengono roberto Masiero, docente università IuaV Venezia Mauro reini, docente università di trieste Intervengono riccardo szumski, presidente savno Bruno Barel, avvocato e consigliere numeria sGr sindaci e amministratori del territorio Bruno dolcetta, urbanista e docente università IuaV Venezia ore 21.00 alessandro Vardanega, presidente unindustria treviso UnA bIEnnALE, Un OSSERVATORIO, Un sindaci e amministratori del territorio MAnIfESTO DEL PAESAggIO saluti ore 21.00 Marzio Favero, assessore alla cultura provincia di treviso CITTà COSMOPOLITE E TERRITORI Giancarlo scottà, europarlamentare nOMADI lecture saluti Juan Manuel Palerm salazar, architetto paesaggista Maurizio Castro, senatore e visiting università IuaV Venezia Franco Conte, assessore all’urbanistica della discussant provincia di treviso renato Bocchi, docente università IuaV Venezia lecture Luca Molinari, docente università federico II Francesco Careri, architetto napoli Jan Kleihues, architetto Kleihues e Kleihues Henrique Pessoa, paesaggista Berlino discussant Programma soggetto a variazioni Mario Lupano, docente università IuaV Venezia Gino Malacarne, preside facoltà di architettura aldo rossi università di Bologna Modera Marco Berchi, direttore centrale studi, ricerche e periodici touring club Italiano partner ufficiale con il contributo di dell’eventoProgrammi Locali Pieve di Soligo def.indd 6 13-04-2011 11:44:54
  • 7. 27 aprIle >1 MaGGIo 2011 30 sabato PAESAggI, AMbIEnTI, TERRITORI presenta un respiro e via. Nicola sergio stefani, assessore alla cultura Muoversi nel paesaggio non significa solo comune di pieve di soligo contemplare il visibile ma anche fare un atto di premia scelta verso l’ignoto, accettare di essere nomadi, Floriano Zambon, vicepresidente flaneur e immaginari. crearlo il paesaggio significa provincia di treviso compiere gesti di tutela, manutenzione e innovazione che aprono alla sperimentazione di nuovi comportamenti e forme di riorganizzazione del territorio. perché i paesaggi storici e i nuovi paesaggi sono esigenze fra loro simbiotiche di ore 15.00 una stessa esigenza che mira a ristabilire principi PRESEnTAZIOnE RISULTATI DEL WORKSHOP di orientamento e di equilibrio; perché sono loro E APERTURA AL PUbbLICO DELL’ATELIER i veri nuovi monumenti della nostra epoca, nei intervengono quali le comunità poste al centro della scena si Claudio Bertorelli, presidente centro studi usIne rappresentano. la giornata conclusiva del festival Giustino Moro, presidente fondazione fabbri si pone il compito di presentare l’opera dei grandi Flavio sgambaro, vicepresidente unindustria progettisti di paesaggio europei e tracciare con treviso essi una via verso nuove pratiche di progetto per i Gruppi di lavoro territori del nordest. ore 16.00 ore 10.00 OSSERVARE I PAESAggI IL MOVIMEnTO DEL PAESAggIO saluti saluti sonia Fregolent, sindaco di sernaglia della Vincenzo Fabris, direzione urbanistica e Battaglia paesaggio regione Veneto lecture Interviene Paolo Burgi, paesaggista Franco Zagari, docente università “Mediterranea” discussant reggio calabria enrico Fontanari, docente università IuaV Venezia Luigi Latini, docente università IuaV Venezia ore 11.30 stefan Tischer, architetto paesaggista CITTà DOMESTICHE E COMUnITà POSSIbILI ore 17.30 saluti I PAESAggI IMMAgInARI Nico Cunial, sindaco di crespano del Grappa saluti Intervengono alberto Maniero, sindaco di conegliano aldo Cibic, architetto e designer lecture Mauro annunziato, direttore unità supervisione e Bernard Lassus, architetto paesaggista controllo di sistemi energetici - enea discussant Franco Farinelli, presidente associazione Claudio Lamanna, docente università di trento Geografi Italiani Carlo Magnani, architetto, professore università sindaci e amministratori del territorio IuaV Venezia e presidente uniscape Programma soggetto a variazioni a seguire ore 19.30 CERIMOnIA DI PREMIAZIOnE TEMPO. E METODO. PREMIO “ADECCO – fESTIVAL DELLE spettacolo con CITTà IMPRESA” Vitaliano Trevisan, voce agli innovatori del paesaggio ettore Martin, sax tenoreProgrammi Locali Pieve di Soligo def.indd 7 13-04-2011 11:44:54
  • 8. I PartnEr DEL WOrKSHOP I PartnEr DEGLI EVEntI aL fEStIVaL CaPannOnE SEnZa PaDrOnE con il patrocinio di con il patrocinio di comuni del territorio, unindustria treviso comuni del territorio, unindustria treviso con il sostegno di con il sostegno di ascopiave, BIM piave ascopiave, BIM piave organizzazione a cura di centro studi usIne centro studi usIne cultural partner con la partecipazione di di architettura, paesagire università di alghero, università di ferrara, politecnico di partner allestimenti Milano, seconda università degli studi di napoli, università arch. enrico de Mori “Mediterranea” reggio calabria, università di catania, Heads collective università di trento, università di trieste, università IuaV partner ospitalità Venezia, lo-fI architecture, cibic Workshop antica osteria di Via Brandolini, locanda da lino, ristorante aree di studio loris, ristorante albergo alla colomba, ristorante casa Balbi codognè, colle umberto, conegliano, follina, fregona, Il Barco, top Banqueting, consorzio di tutela conegliano pieve di soligo, sernaglia della Battaglia, tarzo, Villanova di Valdobbiadene prosecco superiore docG camposampiero, Vittorio Veneto partner accoglienza cultural partner Hotel contà, Hotel del parco di architettura, paesagire partner tecnici Heads collective technos partner ospitalità associazione amici per solighetto, top Banqueting, consorzio di tutela conegliano Valdobbiadene prosecco superiore docG partner accoglienza ristorante albergo alla colomba, affittacamere la caneva, Villa Marilena In collaborazione con comune di pieve di soligo sponsor tecnici Media partners con il patrocinio di regione del Veneto, regione autonoma friuli Venezia Giulia, provincia autonoma di trento, università degli studi di padova, università ca’ foscari di Venezia, università degli studi di udine-centro polinfunzionale di Gorizia, comune di pordenone, comune di trieste, comune di udine, comune di Vicenza, unioncamere del Veneto, unioncamere friuli Venezia Giulia ufficio stampa: studIo essecI, via san Mattia 16, padova - tel. 049 663499 - www.studioesseci.net relazioni esterne: MedIalaB, via Brescia 31, torri di Quartesolo - tel. 0444 512550 - www.agenziamedialab.com coordinamento sezione pieve di soligo: centro studi usIne, via rizzera 91, Vittorio Veneto - tel. 320 3666760 - www.centrostudiusine.it per informazioni e prenotazione agli eventi www.festivaldellecittaimpresa.itProgrammi Locali Pieve di Soligo def.indd 8 13-04-2011 11:44:55