Recita del Santo Rosario - traccia con meditazioni
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Recita del Santo Rosario - traccia con meditazioni

  • 1,675 views
Uploaded on

Il rosario (dal latino rosārium, "rosaio"; a partire dal XIII secolo acquisì il significato religioso indicante le preghiere che formano come una "corona", nell'accezione latina di corōna ovvero......

Il rosario (dal latino rosārium, "rosaio"; a partire dal XIII secolo acquisì il significato religioso indicante le preghiere che formano come una "corona", nell'accezione latina di corōna ovvero ghirlanda, di rose alla Madonna) è una preghiera devozionale e contemplativa a carattere litanico tipica del rito latino della Chiesa cattolica.
La preghiera consiste in cinque serie (chiamate "poste") di dieci Ave Maria unite alla meditazione dei "misteri" (eventi, momenti o episodi significativi) della vita di Cristo e di Maria.
Il nome indica la "corona di rose", con riferimento al fiore "mariano" per eccellenza, simbolo della stessa "Ave Maria".

More in: Spiritual
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,675
On Slideshare
1,675
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
6
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Il Santo Rosario INTENZIONI DI PREGHIERA 1) pregare per coloro che non hanno conosciuto lAmore, che vivono nella disperazione e nella completa separazione dal Padre celeste 2) pregare per Chiara e tutta lOpera Nuovi Orizzonti 3) chiedere con insistenza leffusione dello Spirito Santo per la Chiesa e per tutta lumanità Sul Crocifisso si recita il 4) pregare per la difesa Credo apostolico e sui 5 grani della vita dal suo che uniscono il Crocifisso alla concepimento fino alla Corona, si recita: morte naturale 5) pregare per la famiglia,1grano=2grano= Padre Nostro Ave Maria per l’aumento della Fede. che diventi un vero3grano=4grano= Ave Maria per l’aumento della Speranza. Ave Maria per l’aumento della Carità. santuario dellamore per5grano= Gloria al Padre… le generazioni che sempreAl termine, dopo la crociera:1grano= Salve Regina si rinnovanoI tre successivi= il Pater, Ave e Gloria secondo leintenzioni del Papa.5grano= l’Eterno Riposo 1 2
  • 2. MISTERI GAUDIOSI (o della gioia) MISTERI DOLOROSI (o del dolore)LUNEDI’ e SABATO...........pag. 5 MARTEDI’ e VENERDI’.......pag. 15 1. L’Annunciazione dell’ Angelo a 1. L’agonia di Gesù nell’orto Maria degli ulivi 2. La visita di Maria alla cugina 2. La flagellazione di Gesù alla Elisabetta colonna 3. La nascita di Gesù a Betlemme. 3. La coronazione di spine di 4. La presentazione di Gesù al Gesù tempio. 4. Gesù sale il Calvario, 5. Il ritrovamento di Gesù portando la Croce. dodicenne fra i dottori del 5. Gesù è crocifisso e muore in Tempio. Croce.MISTERI LUMINOSI (o della luce) MISTERI GLORIOSI (o della gloria)GIOVEDI’...................pag. 10 MERCOLEDI’ e DOMENICA....pag. 20 1. Il Battesimo di Gesù nel 1. La Resurrezione di Gesù da Giordano. morte. 2. Gesù alle nozze di Cana cambia 2. L’Ascensione di Gesù al Cielo l’acqua in vino. 3. La discesa dello Spirito 3. Gesù annuncia il Regno di Dio Santo su Maria e gli Apostoli e invita alla conversione. 4. L’Assunzione di Maria al 4. Gesù si trasfigura sul monte Cielo in Anima e Corpo Tabor. 5. Maria incoronata Regina del 5. Gesù istituisce l’Eucaristia. Cielo e della terra. 3 4
  • 3. MISTERI GAUDIOSI 2°MISTERO: L’Immacolata Madre di Dio si reca a visitare Santa Elisabetta 1°MISTERO: L’Annunciazione LA CARITA’ L’UMILTA’ La carità ardente che Le infiammava Dio ha amato Maria per la sua l’Anima di amor di Dio e del Verginità, e l’ha scelta per Madre per prossimo, spinge Maria al viaggio per la sua umiltà. Il Figlio eterno di Dio visitare Elisabetta, parente e madre si fa Uomo in una fanciulla e una di Giovanni Battista. Maria non fanciulla diventa Madre di Dio. Dio pensava alle fatiche del pericoloso Onnipotente si annienta e Maria viaggio; non pensava di essere Madre sprofonda ritenendosi indegna di Dio per cui deve pensare solo a nonostante la sua eccelsa Santità. Lui. Pensa solo ad amare. “LImmacolata desidera estendere allumanità intera iMaria, di fronte a Dio che la sceglie come Madre del frutti della Redenzione operata dal Figlio suo.Messia, che la rende protagonista nel suo disegno di Lunico suo desiderio è di innalzare il livello dellasalvezza, manifesta una fiducia incondizionata e vi nostra vita spirituale fino alle vette della santità.si abbandona. Ma con tutta semplicità e con la LImmacolata non mira a realizzare direttamente, dilibertà dellamore, chiede lumi per capire. Non è una persona, questi progetti di azione apostolica;schiava che si sottomette ciecamente, è una figlia piuttosto cerca di coinvolgere noi in questache si comporta come tale di fronte a Dio, suo Padre. attività. Di conseguenza, la condizione essenziale èUna volta però illuminata, vi si impegna con tutto il di offrirsi in proprietà allImmacolata. Solo allorasuo essere. Per adempiere i suoi disegni, Dio ha – quando saremo ormai perfettamente obbedientibisogno solo di persone che si consegnino a lui con allImmacolata – diverremo uno strumento esemplaretutta lumiltà e la disponibilità duna serva. Maria nelle sue mani apostoliche”. [San Massimiliano Kolbe]- vera rappresentante dellumanità di cui assume il Santa Maria, donna gestante, creatura dolcissima chedestino - con questo atteggiamento lascia a Dio tutto nel tuo corpo di vergine hai offerto allEterno lalo spazio per la sua attività creatrice. pista datterraggio nel tempo, scrigno di tenerezza“Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me entro cui è venuto a rinchiudersi Colui che i cieliquello che hai detto” [Chiara Lubich] non riescono a contenere, noi non potremo mai sapereStimiamoci qual siamo in verità, un nulla, una con quali parole gli rispondevi, mentre te lo sentivimiseria, una debolezza, una fonte di perversità senza balzare sotto il cuore, quasi volesse intrecciarelimite ed attenuante, capaci di convertire il bene in anzi tempo colloqui damore con te. Forse in queimale, di abbandonare il bene per il male, di momenti ti sarai posta la domanda se fossi tu aattribuirci il bene che non abbiamo o quel bene che donargli i battiti, o fosse lui a prestarti i suoi.abbiamo ricevuto in prestito e giustificarci nel Mentre al telaio, risonante di spole, gli preparavimale. con mani veloci pannolini di lana, gli tesseviCon questa persuasione stampata in mente, non ti lentamente, nel silenzio del grembo, una tunica dicompiacerai mai di te stesso per qualunque bene tu carne. Chi sa quante volte avrai avuto ilpossa in te scorgere, perché il tutto ti viene da Dio presentimento che quella tunica, un giorno, glielae a lui ne darai lonore e la gloria, non ti avrebbero lacerata. Santa Maria, donna gestante,meraviglierai affatto delle tue debolezze e fontana attraverso cui, dalle falde dei colli eterni,imperfezioni, ma arrossirai della tua incostanza e è giunta fino a noi lacqua della vita, aiutaci adinfedeltà a Dio, e in lui proponendo e confidando, ti accogliere come dono ogni creatura che si affaccia aabbandonerai tranquillamente sulle braccia del questo mondo. Non cè ragione che giustifichi ilceleste Padre come un tenero bambino su quelle rifiuto. Non cè violenza che legittimi violenza. Nonmaterne. [San Pio da Petralcina] cè programma che non possa saltare di fronte al miracolo di una vita che germoglia.[don Tonino Bello] 5 6
  • 4. 3°MISTERO: Gesu’ nasce nella 4 MISTERO: Gesù viene grotta di Betlemme presentato al Tempio dalla LA POVERTA’ Madonna e San Giuseppe Colui che sta nella mangiatoia è LA PUREZZA il Re e Signore del mondo, ma per Solo i puri di cuore e nel corpo amore del Padre lascia il Cielo vedranno Dio. Il corpo di Maria, dove veniva adorato da miriadi di Madre di Dio, profumava di Paradiso. Angeli e nasce in una stalla in San Giuseppe fu scelto come Capo mezzo a due animali. della Santa Famiglia, per la sua Per piacere al Padre occorre eccelsa purezza. liberare il cuore dalle cose terrene e passeggere, per Le parole di Simeone mettono in una luce nuova riempirlo di Dio, di ciò che rende lannuncio che Maria ha udito dallangelo: Gesù è illiberi per volare in alto, per cercare solo le cose di Salvatore, è «luce per illuminare» gli uomini. Quellolassù. di Simeone appare dunque come un secondo annuncio a Maria poiché le indica la concreta dimensione storicaGesù Bambino soffre e vagisce nel presepe per rendere nella quale il figlio compirà la sua missione, cioèa noi amabile, meritoria e ricercata la sofferenza: nell’incomprensione e nel dolore e Lei dovrà vivereegli manca di tutto, perché noi apprendiamo da lui la la sua obbedienza di fede nella sofferenza a fiancorinunzia dei beni e degli agi terreni; egli si del Salvatore sofferente.compiace di umili e poveri adoratori per invogliarci Vergine coraggiosa, ispiraci forza danimo e fiduciaad amare la povertà e preferire la compagnia dei in Dio, perché sappiamo superare tutti gli ostacolipiccoli e dei semplici a quella dei grandi del mondo. che incontriamo nel compimento della nostra missione.Questo celeste Bambino tutto mansuetudine e dolcezza Insegnaci a trattare le realtà del mondo con vivovuole infondere nei nostri cuori col suo esempio senso di responsabilità cristiana e nella gioiosaqueste sublimi virtù, affinché nel mondo dilaniato e speranza della venuta del Regno di Dio, dei nuovisconvolto sorga unera di pace e di amore. Fin dalla cieli e della terra nuova. [Giovanni Paolo II]nascita ci addita la nostra missione: disprezzare ciò Questa tappa della vita Mariana di tanto in tantoche il mondo ama.[San Pio da Petralcina] ritorna poi nella nostra vita, quando, attraverso unaLasciate che vi dica qualche parola sulla Maternità circostanza dolorosa, o la voce dello Spirito Santodella santissima Vergine Maria. Ella è sempre stata, in noi, o altro, siamo invitati a riscegliere lui,è e sarà sempre per noi tutti la Madre più Gesù Abbandonato, nelle sofferenze personali, nellaaffettuosa: durante la vita, al momento della morte e pratica delle virtù, nei fratelli che più gliper tutta leternità. Ricordiamoci spesso di questa assomigliano.verità, soprattutto nelle difficoltà esterne ed anche Comprendiamo allora che su questa terra non si puòin quelle interiori, che sono ben più dure. Tuttavia, vivere una vita di amore, la vita del vero amore,se voi non riporrete affatto la fiducia in voi senza conoscere il dolore. Amare per il cristianostessi, ma unicamente e totalmente nellImmacolata, significa, infatti, vivere non la propria, ma laMediatrice di tutte le grazie, allora vincerete volontà di Dio e ciò costa; vivere non se stessi, masempre e sicuramente [san Massimiliano Kolbe] i fratelli e ciò vuol dire rinnegarsi, sacrificarsi,La Santa Famiglia è modello di vita per ogni uomo. morire, far perire l«uomo vecchio», lasciar vivereQuanto più la famiglia diventa cristiana, tanto più l«uomo nuovo», perché lamore poi è foriero di nuovadiventa umana. luce, di pace vera, di gioia piena.[Chiara Lubich]La Santa famiglia di Nazaret è stata il luogo Iddio vuole che noi siamo interamente suoi, perciòprivilegiato dell’amore, l’ambiente singolare, in cui nessuna cosa ti ritenga per abbandonarti totalmenteregnava il vicendevole rispetto per le singole in balia della sua provvidenza.[San Pio dapersone e per la loro vocazione. La famiglia Petralcina]cristiana ed umana è, e deve essere,comunità di amoree di vita.[Giovanni Paolo II] 7 8
  • 5. 5 MISTERO: Gesù viene MISTERI LUMINOSI ritrovato nel Tempio di Gerusalemme. L’OBBEDIENZA 1 MISTERO: Il Battesimo di Gesù, Maria e Giuseppe, avevano come guida in terra solo l’obbedienza. Gesù nel Giordano Obbedienza al Padre, quindi piena LA DOCILITA’ osservanza della Legge di Dio. Gesù Non era necessario da parte di Gesù diceva: “Perché mi cercavate, non ricevere il Battesimo di acqua di sapevate che Io debbo occuparmi Giovanni Battista, eppure, lo vuole delle cose del Padre Mio?”. ricevere perché si adempia la volontà Maria all’Annunciazione: “Sia fatto del Padre suo. Non è solo di Me secondo la tua parola”. E San l’obbedienza, è anche umiltà: si faGiuseppe, dopo che l’Angelo gli aveva parlato per piccolo dinanzi al popolo, mostra lacomando di Dio, “destatosi dal sonno, fece come gli sua vera identità spirituale,aveva ordinato l’Angelo del Signore”. chinandosi per ricevere l’acqua in testa. Sembrerebbe un peccatore come“Venne poi nel mondo il Redentore, lUomo-Dio, Gesù, gli altri corsi lì sul Giordano,che diede inizio alla sua missione, si mise adinsegnare la via verso il cielo ponendosi alle Nel battesimo al Giordano Gesù viene come "Agnello didipendenze dellImmacolata, come un figlio nei Dio", per prendere su di sé e togliere il peccato delconfronti della propria madre e, adempiendo il quarto mondo.comandamento, lungo i trentatre anni di permanenza Così il Battista lo indica ai discepoli. Anche noisulla terra, onora la propria Madre e si pone al suo siamo invitati a mantenere fisso lo sguardo sudiretto e completo servizio, per compiere la volontà Gesù,volto umano di Dio e volto divino dell’uomo.di Dio Padre. E da quel momento nessuno può divenire Maestra insuperabile di contemplazione è Mariasimile a Gesù se, ad imitazione di Lui, non venera Santissima. Se umanamente Ella dovette soffrire nellImmacolata” [San Massimiliano Kolbe] vedere Gesù lasciare Nazaret, dalla sua«Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo manifestazione ricevette nuova luce e forza per iloccuparmi delle cose del Padre mio?» pellegrinaggio della fede.[Giovanni Paolo II]Comè strana la risposta di Gesù e come fa Dio non tiene al riparo suo figlio lo mette sulleriflettere! Era una risposta difficile da accettare strade degli uomini perché raccolga la loroche si sarebbe resa comprensibile solo più tardi. vita e la presenti al Padre!Maria accogliendo e meditando nel suo cuore «La vita su questa terra non è lunga. Si trattaavvenimenti che non sempre comprende, diventa il soltanto di disporci bene all’eternità.modello di tutti coloro che ascoltano la parola di Lasciamoci condurre dall’Immacolata e aiutiamo ilDio e la osservano. nostro prossimo a conoscerla ed a amarla affinchéO Madre Santa, figlia dell’Altissimo, Vergine Madre mediante l’amore a Lei si intensifichi l’amore per ildel Salvatore e Madre nostra, Tu hai contemplato i SS.mo cuore di Gesù» [San Massimiliano Kolbe]misteri della volontà di Dio nel silenzio del tuocuore; aiutaci nel cammino di discernere i segnidella potente mano di Dio.[Giovanni Paolo II]Di due cose dobbiamo supplicare di continuo ildolcissimo Signor nostro: che accrescesse in noilamore e il timore, poiché quello ci farà volarenelle vie del Signore, questo ci fa guardare dovemettiamo il piede.[San Pio da Petralcina] 9 10
  • 6. 2 MISTERO: Gesù cambia l’acqua in vino 3 MISTERO: Gesù annuncia il LA MISERICORDIA Regno di Dio e invita alla Per Gesù non era arrivato il conversione momento di ricominciare i miracoli L’APOSTOLATO pubblici, ciò che Lo spinge ad Quando Gesù decide di fare operare il primo è conoscere la vera dottrina che l’interessamento della Madre Maria salva, senza perdere tempo e con e l’effettiva esigenza di aiutare grande dolore per avere lasciato gli sposi. Gesù è l’amore che la Madre a Nazareth, comincia a viene a noi dal Cielo, viene girare per città e villaggi. perché spinto dalla carità di Anche noi siamo chiamati ad aiutarci, di fare conoscere il annunciare il Vangelo di Gesù, Padre, di riportare l’amicizia tra senza togliere e né aggiungere il Padre e tutti noi. La nostra assolutamente nulla, perché cosìcarità deve prevenire i bisogni dei fratelli e delle lo ha annunciato Lui, è volontà del Signore Gesù. Siasorelle, dobbiamo donarci agli altri, per creare ed annunciato radicalmente l’insegnamento di Gesù, e soloalimentare una vera e profonda amicizia cristiana. così saremo nella verità, le nostre parole porteranno frutti di Grazie per noi, gli altri e l’apostolatoSanta Maria, donna del vino nuovo, fautrice così sarà benedetto da Gesù e da Maria.impaziente del cambio, che a Cana di Galileaprovocasti anzitempo il più grandioso esodo della Lumanità ha un bisogno imperioso della testimonianzastoria, obbligando Gesù alle prove generali della di giovani liberi e coraggiosi, che osino andarePasqua definitiva, tu resti per noi il simbolo controcorrente e proclamare con forza ed entusiasmoimperituro della giovinezza. Liberaci, ti preghiamo, la propria fede in Dio, Signore e Salvatore. Sapetedagli appagamenti facili. Preservaci dalle false anche voi, cari amici, che questa missione non èsicurezze del recinto, dalla noia della ripetitività facile e diventa addirittura impossibile se si contarituale, dalla fiducia incondizionata negli schemi, solo su se stessi. Ma “ciò che è impossibile aglidalluso idolatrico della tradizione.Quando ci coglie uomini, è possibile a Dio”.I veri discepoli di Cristoil sospetto che il vino nuovo rompa gli otri vecchi, hanno coscienza della propria debolezza, per questadonaci lavvedutezza di sostituire i contenitori. Se ragione pongono tutta la loro fiducia nella grazia diaccusiamo cadute di tensione, accendi nel nostro Dio, convinti che senza di Lui non possono farecuore il coraggio dei passi. Santa Maria, donna del nulla.vino nuovo, noi ti ringraziamo, infine, perché con le Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porteparole «fate tutto quello che egli vi dirà», ci a Cristo! Alla sua salvatrice potestà aprite iaffidi il potere di svegliare laurora anche nel confini degli Stati, i sistemi economici come quellicuore della notte.[don Tonino Bello] politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, diNellepisodio delle nozze di Cana, avviene il primo sviluppo. Non abbiate paura! Cristo sa “cosa è dentrointervento di Maria nella vita pubblica di Gesù e l’uomo”. Solo lui lo sa! Oggi così spesso l’uomo nonpone in risalto la sua cooperazione alla missione del sa cosa si porta dentro, nel profondo del suo animo,Figlio. A Cana, come nellevento fondamentale del suo cuore. Così spesso è incerto del senso delladellIncarnazione, Maria è colei che introduce il sua vita su questa terra. È invaso dal dubbio che siSalvatore, mostrando ancora una volta la sua totale tramuta in disperazione. Permettete, vi prego, vidisponibilità a Dio. imploro con umiltà e con fiducia, permettete a CristoElla che nellAnnunciazione, credendo a Gesù prima di di parlare all’uomo.vederlo, aveva contribuito al prodigio del Solo Lui ha parole di vita eterna.[Giovanni Paolo II]concepimento verginale, qui, fidando nel potere nonancora svelato di Gesù, provoca il suo "primo segno",la prodigiosa trasformazione dellacqua invino.[Giovanni Paolo II] 11 12
  • 7. 4 MISTERO: La Trasfigurazione 5 MISTERO: Gesù istituisce l’ Eucaristia di Gesù LA DONAZIONE LA VERITA’ Dopo essersi donato all’umanità La prova ulteriore che Gesù dà ai incarnandosi, Gesù compie il più tre APOSTOLI DEL Cuore, è il suo grande dei miracoli: alle parole di trasfigurarsi alla presenza anche di Consacrazione il pane diventa il suo Mosè e di Elia, coloro che Corpo e il vino diventa il suo Sangue. rappresentava. Per donarsi ad ognuno di noi e donarci No la Legge e i Profeti. Le parole la sua infinita Grazia. Egli si fa di Gesù erano esclusivamente verità, mangiare nelle specie eucaristiche, Il suo volto brillava di verità, era arriva a diventare vero cibo per trasparente nei modi e nelle opere. sostenere le nostre anime, per darci Dietro l’apparenza di un Corpo forza nel cammino irto di ostacoli umano, c’era il Figlio di Dio; davanti a noi.dietro le nostre parole e le nostre opere deve esserepresente la verità, quella che è giusto dire, per non Ripercorrendo con fede l’itinerario del Redentorefalsare la nostra coscienza e la nostra dignità di dalla povertà del Presepio all’abbandono della Croce,fronte agli altri. comprendiamo meglio il mistero del suo amore che redime l’umanità. Nella stalla di Betlemme si lasciòIl cuore divino di Gesù, che arde di Amore verso di adorare, sotto le povere apparenze di un neonato, danoi ci dona come madre e protettrice la propria Maria, da Giuseppe e dai pastori; nell’Ostiacarissima e dilettissima Madre alla quale non è consacrata lo adoriamo sacramentalmente presente incapace di rifiutare nulla. corpo, sangue, anima e divinità, e a noi si offreLe ha dato un cuore molto grande, così che non possa come cibo di vita eterna. La santa Messa divienescorgere sulla terra nemmeno una piccola lacrima, che allora il vero appuntamento d’amore con Colui che hanon possa non preoccuparsi di asciugarla e di portare dato tutto se stesso per noi.[Giovanni Paolo II]la salvezza ad ogni uomo. [San Massimiliano Kolbe] Maria primo tabernacolo della storia, tu porti Gesù"Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono ancora invisibile agli occhi degli uominicompiaciuto. Ascoltatelo!". Linvito rivolto dal all’adorazione di Elisabetta e con sguardo rapito loPadre ai discepoli risuona ancora oggi per noi e per contempli appena nato stringendolo fra le tuetutta la Chiesa. Ascoltatelo! Questo pressante braccia.appello ci spinge ad intensificare il cammino. «Abbandonati ogni giorno maggiormente nelle mani diE un invito a lasciare che la luce di Cristo Gesù e dell’Immacolata. Non affliggerti per leillumini la nostra vita e ci comunichi la forza per contrarietà e le difficoltà, ma lascia ogni cosaannunciare e testimoniare il Vangelo ai fratelli. E all’Immacolata. Ella può tutto: farà ciò che vorrà.un impegno che, come ben sappiamo, comporta a volte Non lasciarti sfuggire nessuna occasione per dilatarenon poche difficoltà e sofferenze.[Giovanni Paolo II] il Regno dell’Immacolata nelle anime e, per mezzo di esso, il regno del Cuore di Gesù: con la penna, con la parola, con l’esempio, con la sofferenza, con le umiliazioni. Dimentica te stesso e pensa soltanto a conquistare, i cuori all’Immacolata e per ciò stesso al sacratissimo Cuore di Gesù che arde d’amore in ogni tabernacolo» [San Massimiliano Kolbe] 13 14
  • 8. MISTERI MISTERI DOLOROSI 2 MISTERO: Gesù è flagellato e insultato 1 MISTERO: Gesù prega e soffre LA CASTITA’ nell’Orto degli Ulivi Ci sono delle regole da rispettare per IL PENTIMENTO essere e vivere da Figlio di Dio. Chi La conversione segue il pentimento dei vuol condurre intensa vita spirituale, peccati commessi. deve vivere castamente nel cuore, Sia il tuo cuore sempre pentito dei nella mente e nel corpo. peccati commessi. Detesta gli sbagli La castità è una gemma preziosa, che fatti, e pensa a Dio che ti ha accolto fra alle volte si conquista con forza, le braccia, dandoti perdono e Grazia. tenacia e perseveranza. Ma è la virtù, che farà di te un fiore profumato da presentare davanti al Trono di Dio.In ogni cosa, poi, non dimentichiamo di ripetere conGesù nellorto degli ulivi: “Sia fatta non la mia, ma Contemplare la flagellazione di Gesù significala tua volontà” [Lc 22,42]. E se, come avvenne imparare ad accettare i dolori fisici, grandi comenellorto degli ulivi, Dio riterrà opportuno non una malattia grave o piccoli come uno stato dimandare ad effetto la nostra richiesta e inviarci un stanchezza. Accettarli ed offrirli a Gesù, unirlicalice da bere fino allultima goccia, non alla sua passione, perché così acquistano un valoredimentichiamo che Gesù non solo ha sofferto, ma poi è infinito.altresì risorto gloriosamente. Ricordiamoci, inoltre, In tutte le sofferenze, comunque, bisogna rifarsi ache noi siamo protesi verso la risurrezione anche Gesù abbandonato come proprio ideale di vita.attraverso la sofferenza. Dire a lui: «Sei tu, Signore, lunico mio bene,Tutti temiamo le sofferenze e le umiliazioni, ma perché ho scelto te; non ho scelto altri. Quindi iorassereniamoci pensando che nemmeno Gesù nellorto voglio te. Se mi dai delle gioie, per rinvigorirmi,degli ulivi volle provare un sentimento diverso. in modo che sia più facile abbracciare poi il dolore,Le grazie giungono al momento in cui ne abbiamo ben vengano. Ma io ho scelto il dolore perché in essobisogno. [San Massimiliano Kolbe] ci sei tu».[Chiara Lubich]Ecco le condizioni con le quali dobbiamo darci a Dio: Rammentiamoci che la sorte delle anime elette è ilche da qui avanti egli faccia la sua volontà su di patire; è la sofferenza sopportata cristianamentenoi e che distrugga la nostra a suo piacere. Oh condizione a cui Dio, autore di ogni grazia e di ogniquanto sono felici coloro che Dio maneggia a seconda dono conducente a salute, ha stabilito di darci ladei suoi voleri, e che esercita, o con la gloria.tribolazione o con la consolazione. I veri servi di Umiliamoci sotto la potente sua mano, accettiamo diDio hanno sempre più stimato lavversità, come più buon viso le tribolazioni a cui la pietà del Padreconforme alla strada che percorse il nostro Capo, il celeste ci sottomette, affinché egli ci esalti nelquale operò la nostra salvezza a mezzo della croce e tempo della visita.degli obbrobri. [San Pio da Pietralcina] Ogni nostra sollecitudine sia questa: "Amare Dio e aGesù sperimenta la paura della morte, l’angoscia per lui piacere", nulla curandoci di tutto il resto,le sofferenze fisiche, la delusione per l’ sapendo che Iddio avrà cura sempre di noi, più che siindifferenza ed il tradimento. possa dire o immaginare. [San Pio da Pietralcina]Ad ogni sofferenza provata dalluomo appare linterrogativo: “Perché?” Cristo, non solo porta consé la stessa domanda, ma ne dà la risposta con lapropria sofferenza. LAmore è la sorgente più pienadella risposta allinterrogativo sul senso dellasofferenza.[Giovanni Paolo II] 15 16
  • 9. 3 MISTERO: Gesù è coronato di 4 MISTERO: Gesù sale il spine e condannato a morte. Calvario portando la Croce LA MORTIFICAZIONE LA PAZIENZA Mortificazione significa far morire i Nella vita di Gesù, la virtù della sensi, perché se non sono controllati, pazienza occupa un posto primario. sono causa di peccato. In tantissime occasioni un altro al Chi soddisfa tutte le proprie passioni, posto suo avrebbe reagito forse con è schiavo di esse e non ha altro amore le armi, o parlato dicendo parole per darlo a Gesù. Pratica la offensive. Invece Gesù tace e ama, o mortificazione del corpo, scegliendo parla per insegnare, ma sempre per ciò che ti dispiace; del cuore, amando amore. Perché Gesù era sempre tutti, specialmente chi ti fa del male; padrone di sé.della mente, pensando bene di tutti. Mortifica isensi, falli schiavi della tua volontà, solo cosìcamminerai nella vita della perfezione. Stupenda la via della Croce, la vera via regale che porta direttamente al cielo.Cristo va incontro alla sua passione e morte con Lamore si infiamma sempre più camminando dietrotutta la consapevolezza della missione che ha da queste spine. Prega affinché nessuno di noi rimangacompiere in questo modo. indietro. [San Massimiliano Kolbe]Per mezzo di questa sua sofferenza egli deve far sì « Oh quanto è sublime e soave il dolce invito del divinche luomo non muoia, ma abbia la vita eterna ». Maestro: "Chi vuol venire dietro a me, rinneghi seProprio per mezzo della sua Croce deve toccare le stesso, e prenda la sua croce e mi segua"!radici del male, piantate nella storia delluomo e Era questo invito che faceva uscire santa Teresa innelle anime umane. E per mezzo della sua Croce deve quella preghiera verso lo Sposo divino: "O patire ocompiere lopera della salvezza. morire".Gesù non abolisce le sofferenze temporali della vita Era pure questo invito che faceva esclamare santaumana e su ogni sofferenza getta una luce nuova, che Maria Maddalena de Pazzi: "Sempre patire e nonè la luce della salvezza. E questa la luce del morire".Vangelo, cioè la Buona Novella.[Giovanni Paolo II] Era pure per questo invito che rapito in estasi ilContemplare lincoronazione di spine di Gesù serafico nostro padre san Francesco esclamava: "Èsignifica imparare ad accettare i dolori morali, le tanto il bene che mi aspetto, che ogni pena mi èdelusioni, le amarezze, le piccole e grandi diletto".umiliazioni che nella vita inevitabilmente dobbiamo Lungi sia da noi il lamentarci di quante afflizionisubire. Accettarli ed offrirli a Gesù, unirli alla e infermità piacerà a Gesù mandarci. Seguiamo ilsua passione, perché così acquistano un valore divin Maestro per lerta del Calvario carichi dellainfinito. nostra croce; e quando a lui piacerà metterci inDi fronte al dolore, si va in fondo al cuore e si croce, cioè tenerci a letto con linfermità,dice: «Gesù, io voglio seguirti, anche in croce, ringraziamolo e teniamoci fortunati di tanto onore aanche abbandonato, e adesso ne ho loccasione. Ti noi fatto, sapendo che lessere in croce con Gesù èoffro questo dolore, sono felice di avere questo atto sommamente più perfetto rispetto a contemplaredolore da donarti» E poi ci si mette ad amare il solamente Gesù in croce. [San Pio da Pietralcina]fratello, o si continua a fare qualsiasi altravolontà di Dio.In genere, se sono dolori spirituali passano, e cosìsi può di nuovo riprendere il cammino della vita conpace e gioia.[Chiara Lubich] 17 18
  • 10. 5 MISTERO: Gesù viene MISTERI GLORIOSI crocifisso e muore sulla Croce alla presenza della Madre addolorata 1 MISTERO: Gesù risorge da L’AMORE PER LA CROCE morte e si manifesta agli “ Se qualcuno vuol venire dietro di Apostoli Me, porti la sua croce”, dice Gesù. LA VITA DI GRAZIA Chi vuol imitare Gesù, non deve Gesù è la Grazia, Maria è la Madre solo portarla, ma anche amarla. La della Grazia e la Mediatrice della tua natura si ribellerà sempre ed è Grazia. normale, per questo devi conoscere Perché Loro siano presenti in te,il valore della croce e i frutti che se ne ricavano. deve esserci ovviamente anche laChi comprende l’immenso valore della croce, accetta Grazia. Senza la Grazia non seicon amore tutte le contrarietà della vita. figlio di Dio, non meriti niente, e sei in balìa dei diavoli. Per«Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato» (Mt mantenerti in Grazia, devi fuggire27,46). Il Figlio di Dio ebbe in quel terribile le occasioni di peccato.momento limpressione che il Padre, che era uno conlui, lo abbandonasse. Sperimentava nel suo cuore Santa Maria, donna del terzo giorno, donaci ladivino quella separazione da Dio che luomo sera certezza che, nonostante tutto, la morte non avrà piùprocurato col peccato con tutte le sue conseguenze: presa su di noi. Che le ingiustizie dei popoli hannola sua anima era immersa nel buio più nero, nel i giorni contati. Che i bagliori delle guerre sidubbio più atroce, nellassenza completa di pace; stanno riducendo a luci crepuscolari. Che leavvertiva tutto il peso dei nostri peccati che sera sofferenze dei poveri sono giunte agli ultimiaddossato. Ma nonostante tutto egli si affidava con rantoli. Che la fame, il razzismo, la droga sono iltotale fiducia al Padre: «Padre - disse - nelle tue riporto di vecchie contabilità fallimentari. Che lamani consegno il mio spirito» (Lc 23, 46). noia, la solitudine, la malattia sono gli arretratiQuando pure il nostro cuore soffrirà per una qualche dovuti ad antiche gestioni. E che, finalmente, lemancanza di pace, di tranquillità, di sicurezza, lacrime di tutte le vittime delle violenze e delricorderemo quella sofferenza di Gesù. E, andando in dolore saranno presto prosciugate come la brina dalfondo al nostro cuore, gli diremo che vogliamo fare sole della primavera. Santa Maria, donna del terzocome lui: accettare il dolore, dirgli il nostro “sì”, giorno, strappaci dal volto il sudario dellaamarlo sempre, subito e con gioia. disperazione e arrotola per sempre, in un angolo, leQuesto mistero, insieme a Gesù abbandonato, ci bende del nostro peccato.[don Tonino Bello]presenta la Madonna che, ai piedi della croce, Carissimi figlioli, nelle difficoltà, nelle tenebre,pronuncia di nuovo il suo “sì” nella desolazione, nelle debolezze, negli scoraggiamenti ricordiamocicioè in un abisso di dolori più grande di ogni umana che il Paradiso si sta avvicinando.capacità. Ogni giorno che passa è un giorno intero di meno diAmare Maria Desolata significa non solo saper perdere attesa.nel cuore di Gesù tutto ciò che abbiamo e siamo, per Coraggio dunque! Ella ci attende di là per stringerciritrovano poi, al momento opportuno, cresciuto e al Cuore. Inoltre, non date retta al diavolo, qualoramoltiplicato; ma è spesso stare come Maria ai piedi volesse farvi credere che il Paradiso esiste, ma nondi qualche crocifisso vivo, e non riuscire, non poter per voi, perché, anche se aveste commesso tutti itogliere da quellanima e da quelle carni lo strazio peccati possibili, un solo atto di amore perfettoche le tormenta quasi fino alla disperazione. lava tutto al punto tale che non ci rimane neppurePreferiremmo essere noi a quel posto. unombra. [San Massimiliano Kolbe]E invece ci tocca assistere senza far nulla di fronteal chicco di grano che, morendo, geme, sicuri dellarisurrezione e dei frutti.[Chiara Lubich] 19 20
  • 11. 2 MISTERO: Gesù ascende al Gloria Cielo ed è coronato di Gloria 3 MISTERO: Lo Spirito Santo alla destra del Padre discende sulla Vergine e sugli LA SPERANZA Apostoli riuniti nel Cenacolo Dio ti ha creato per il Paradiso e ti LA PREGHIERA aspetta in Paradiso. Se Lo amerai e Senza la preghiera non c’è amore a praticherai le virtù, ci andrai. Dio.La preghiera è la chiave per entrare Tutto ti vuol dare Gesù, ma nel Cuore di Gesù, per dimorare dove si l’abbondanza ti aspetta in Paradiso. trovano le Grazie di Dio. La vera Vivere senza speranza è vivere da preghiera è parlare con Dio, avere una fallito, da vinto. Quanta maggiore grande confidenza e totale fiducia. sarà la speranza in te, tanto amore Parlare di tutto, anche delle coseporterai a Gesù e vivrai già qui nell’attesa gioiosa piccole con Gesù, Maria e Giuseppe.di godere pienamente in Paradiso, ciò che ti è statopromesso. Questo mistero ci spinge sia a rivolgerci più spesso allo Spirito Santo, ad amarlo di più, ad invocarlo«Giovani di ogni continente, non abbiate paura di perché ci aiuti ad “andare in profondità”, sia adessere i santi del nuovo millennio! accogliere con gioia la presenza di Maria in mezzo aSiate contemplativi ed amanti della preghiera; noi. Quando i discepoli erano riuniti con Mariacoerenti con la vostra fede e generosi nel servizio discese lo Spirito Santo che li investì in modoai fratelli, membra attive della Chiesa ed artefici veemente. E Maria è la presenza dellamore, di undi pace. amore nuovo. Se noi ci amassimo fra cristiani come sePer realizzare questo impegnativo progetto di vita, vi fosse Maria, la Madre nostra, fra noi, credo cherimanete nell’ascolto della sua Parola, attingete avremmo una maggiore comprensione della Parola di Diovigore dai Sacramenti, specialmente dall’Eucaristia e predicataci dai seguaci degli Apostoli, ed essadalla Penitenza. Il Signore vi vuole apostoli penetrerebbe in noi come negli altri così fortementeintrepidi del suo Vangelo e costruttori d’una nuova da scatenare attorno a noi la rivoluzione cristiana!umanità»[Giovanni Paolo II] Però spesso si dormicchia e si bivacca e ci siOh quanto è bello il volto del nostro dolcissimo trastulla in mille vanità, spacciandoci persposo Gesù! Oh quanto sono dolci i suoi occhi! Oh che cristiani, mentre la rivoluzione dellodio invade ilfelicità è lo stare vicino a lui sul monte della sua mondo.[Chiara Lubich]gloria! Là dobbiamo collocare i nostri desideri e le «E’ lo Spirito Santo che sparge i semi del Verbo neinostre affezioni, non nelle creature, nelle quali o vari costumi e culture, disponendo le popolazioninon vi è bellezza o, se vi è, discende dallalto. delle più diverse regioni ad accogliere l’annuncioCi rianimi il consolante pensiero che dopo asceso il evangelico. Questa consapevolezza non può nonCalvario, si ascenderà ancora più in alto, senza suscitare nel discepolo di Cristo un atteggiamento dinostro sforzo; si ascenderà al monte santo di Dio, apertura e di dialogo nei confronti di chi haalla Gerusalemme celeste. convinzioni religiose diverse.Noi già, per divina bontà, siamo a metà strada per la E’ doveroso, infatti, mettersi in ascolto di quantosalita del monte del dolore, poiché ci troviamo nella lo Spirito può suggerire anche agli “altri”.ferma risoluzione di ben servire e amare questa Ciò che, comunque, resta decisivo per l’efficaciadivina bontà.[San Pio da Pietralcina] dell’annuncio è la testimonianza vissuta. Solo il credente che vive ciò che professa con le labbra, ha speranza di trovare ascolto. La testimonianza della santità, anche se offerta in silenzio, può rivelare tutta la sua forza di convincimento».[Giovanni Paolo II] 21 22
  • 12. 4 MISTERO: La Vergine Maria è Assunta al Cielo in Anima e 5 MISTERO: La Madonna è Corpo incoronata Regina del Cielo e L’IMITAZIONE DI MARIA della terra L’Immacolata, Piena di Grazia, ha L’AMORE A MARIA praticato pienamente e Tutto l’amore per i figli che hanno incessantemente tutte le virtù. avuto tutte le madri di tutti i Non c’è virtù che Lei non abbia tempi, è niente in confronto praticato in modo eroico. Con all’amore che Maria ha per tutti l’imitazione delle sue virtù, noi. Maria è la Madre dell’Amore, il progressivamente ti trasformerai in Paradiso di Dio quando era sulla Lei, in questo senso: più fai vivere terra, e il Paradiso nel ParadisoLei in te, e più Lei agisce, opera, ama, parla in te. adesso in Cielo. La tua mente pensi sempre a Lei; nel tuo cuore batta il«Maria è colei che conosce più a fondo il mistero Cuore di Maria; il tuo corpo diventi sempre più puro.della misericordia divina. Ne sa il prezzo, e sa Ama perdutamente Maria.Diventa tutto di Maria, diventaquanto esso sia grande. In questo senso la chiamano tu Maria.anche Madre della misericordia; ciascuno di questititoli esprime la particolare preparazione della sua Per conseguire il bene della pace bisogna, con lucidaanima, di tutta la sua personalità, nel saper vedere, consapevolezza, affermare che la violenza è un maleattraverso i complessi avvenimenti di Israele prima, inaccettabile e che mai risolve i problemi.e di ogni uomo e dell’umanità intera poi, quella La pace è un bene da promuovere con il bene: essa èmisericordia di cui “di generazione in generazione” un bene per le persone, per le famiglie, per lesi diviene partecipi secondo l’eterno disegno della Nazioni della terra e per l’intera umanità; è però unSS. Trinità. bene da custodire e coltivare mediante scelte e opereE per mezzo di Maria, l’amore misericordioso di Dio di bene. L’unico modo per uscire dal circolo viziosonon cessa di rivelarsi nella storia della Chiesa e del male per il male è quello di accogliere la paroladell’umanità».[Giovanni Paolo II] dell’apostolo Paolo: “Non lasciarti vincere dal male,LImmacolata è il limite ultimo tra Dio e la ma vinci con il bene il male”.[Giovanni Paolo II]creazione. Ella è unimmagine fedele della perfezione Se Maria è Regina, bisogna allora che regni! Ma comedi Dio, della sua santità. Il grado di perfezione quella del Figlio, la sua regalità è regalitàdipende dallunione della nostra volontà con la damore, il che significa che lei regnerà se noi laVolontà di Dio. Quanto maggiore è la perfezione, lasceremo fare, perché lamore è rispetto dellatanto più stretta è lunione. Poiché la Madre libertà.santissima ha superato con la sua perfezione tutti Come i migliori re governerà i suoi sudditi con sommagli angeli e i santi, perciò anche la sua volontà è dedizione, ma vorrà e dovrà farsi condottiera dununita e immedesimata nel modo più stretto con la esercito e combattere se i figli sono in pericolo.Volontà di Dio. Ella vive e opera unicamente in Dio e Maria dunque condurrà anche oggi una battaglia eper mezzo di Dio. [San Massimiliano Kolbe] vincerà. Istruirà i suoi sudditi e soldati allusoVorrei avere una voce sì forte per invitare i delle armi celesti, con le quali vorrà trarrepeccatori di tutto il mondo ad amare la Madonna. prigionieri più uomini possibili dellesercitoMa poiché ciò non è in mio potere, ho pregato, e avversario, confondendoli con un amore più fortepregherò il mio angiolino a compiere per me questo della morte, nella speranza che allinferno ritorniufficio.[San Pio da Pietralcina] Satana, col minor numero possibile di uomini sconfitti, chiamandoli reiteratamente con tutti i mezzi e tutti i sistemi a tornare da lei, nella Chiesa che suo Figlio ha fondato non perché i peccatori si perdano, ma perché si convertano e vivano.[Chiara Lubich] 23 24
  • 13. Madre della Chiesa, Causa della nostra Regina di tutti iLITANIE letizia, Santi, Madre della divinaLAURETANE grazia, Tempio dello Spirito Regina concepita senza Santo, peccato originale,Signore,pietà Madre purissima,Signore, pietà Tabernacolo delleterna Regina assunta in Madre castissima, gloria, cielo,Cristo,pietàCristo pietà Madre sempre Dimora tutta consacrata Regina del santo vergine, a Dio, Rosario,Signore,pietà.Signore, pietà Madre Immacolata, Rosa mistica, Regina della famiglia,Cristo, Madre degna Torre di Davide, Regina della pace.ascoltaci. damore,Cristo, Torre davorio, Agnello di Dio cheascoltaci Madre ammirabile, togli i peccati del Casa doro, mondo,Cristo, Madre del buon perdonaci, o Signore.esaudiscici. consiglio, Arca dellalleanza,Cristo, Agnello di Dio cheesaudiscici Madre del Porta del cielo, togli i peccati del Creatore, mondo,Padre del Stella del mattino, ascoltaci, o Signorecielo,che sei Madre delDio, Salvatore, Salute degli infermi, Agnello di Dio cheAbbi pietà di togli i peccati delnoi. Madre di Rifugio dei peccatori, mondo, misericordia, abbi pietà di noiFiglio, Consolatrice degliRedentore del Vergine afflitti, Prega per noi, Santamondo, che sei prudentissima, Madre di Dio.Dio, Aiuto dei cristiani, E saremo degni delle Vergine degna di promesse di CristoSpirito Santo, onore, Regina degli Angeli,che sei Dio, Preghiamo. Vergine degna di Regina dei Patriarchi, Concedi ai tuoi fedeli,Santa Trinità, lode, Signore Dio nostro,unico Dio, Regina dei Profeti, di godere sempre la salute Vergine potente, del corpo e delloSanta Maria, Regina degli Apostoli, spirito,per la gloriosaprega per noi Vergine clemente, intercessione Regina dei Martiri, di Maria santissima, Vergine fedele, sempre vergine,Santa Madre di Dio, salvaci dai mali che ora Regina dei veri ci rattristanoSanta Vergine delle Specchio della santità cristiani, e guidaci alla gioia senzavergini, divina, fine. Regina delle Vergini, Per Cristo nostroMadre di Cristo, Sede della Sapienza, Signore. Amen 25 26
  • 14. LITANIE AL Cuore di Gesù, maestà Cuore di Gesù, dalla Cuore di Gesù, vittima infinita cui pienezza noi tutti per i peccatoriSACRO CUORE DI abbiamo ricevutoGESU’ Cuore di Gesù, tempio Cuore di Gesù, salvezza santo di Dio Cuore di Gesù, di chi spera in te desiderio della patriaSignore,pietà eternaSignore, pietà Cuore di Gesù, Cuore di Gesù, speranza tabernacolo di chi muore.Cristo,pietà dellAltissimo Cuore di Gesù,Cristo pietà paziente,e misericordioso, Cuore di Gesù, gioia di Cuore di Gesù, tutti i santiSignore,pietà. casa di Dio eSignore, pietà porta del cielo Cuore di Gesù, generoso Agnello di Dio che verso tutti quelli che togli i peccati delCristo, ti invocano mondo,ascoltaci. Cuore di Gesù, perdonaci, o Signore.Cristo, ascoltaci ascoltaci fornace ardente di amore Cuore di Gesù, fonte di Agnello di Dio cheCristo, vita e di santità togli i peccati delesaudiscici. mondo,Cristo, Cuore di Gesù, fonte di Cuore di Gesù, ascoltaci, o Signoreesaudiscici giustizia e di ricolmato di oltraggi carità Agnello di Dio chePadre del togli i peccati delcielo,che sei Cuore di Gesù, mondo,Dio, Cuore di Gesù, colmo di propiziazione per abbi pietà di noiAbbi pietà di noi. bontà e di amore nostri peccati.Figlio, Redentore del Cuor di Gesù che brucimondo, che sei Dio, Cuore di Gesù, abisso Cuore di Gesù, di amore per noi: di ogni virtù annientato dalle nostre infiamma il cuoreSpirito Santo, che sei colpe nostro damore per teDio, Cuore di Gesù, degnissimo di ogni lode Cuore di Gesù, Preghiamo.Santa Trinità, unico obbediente fino allaDio, O Padre, che nel Cuore morte dei tuo dilettissimo Cuore di Gesù, re eCuore di Gesù, Figlio centro di tutti i cuori Figlio ci dai la gioiadellEterno Padre Cuore di Gesù, trafitto di celebrare le grandi dalla lancia opere dei tuo Amore per Cuore di Gesù, in cui noi, fa che da questaCuore di Gesù, formato si trovano tutti i fonte inesauribiledallo Spirito Santo nel tesori di sapienza e di Cuore di Gesù, fonte di attingiamo labbondanzaseno della Vergine scienza ogni consolazione dei tuoi doni.Maria Per Cristo nostro Cuore di Gesù, in cui Cuore di Gesù, vita e Signore. abita tutta la pienezza risurrezione nostra AmenCuore di Gesù,sostanzialmente unito della divinitàal Verbo di Dio Cuore di Gesù, pace e Cuore di Gesù, in cui riconciliazione nostra il Padre si compiacque 27 28
  • 15. LITANIE DELLA Santa Famiglia la cui Famiglia, Per la perfetta unione madre è modello di dei tuoi cuori, o SantaSANTA FAMIGLIA Santa Famiglia, Famiglia amore materno Famiglia immagine della SS. ascoltaci Trinità sulla terra Santa Famiglia il cui Famiglia,Signore pietà aiutaci figlio è modello Per la Tua povertà e laSignore, pietàSignore, dobbedienza e di amore Tua umiltà, o Santa Santa Famiglia modello Famiglia, filiale FamigliaCristo, pietà perfetto di tutte leCristo pietà virtù Santa Famiglie patrona Famiglie, Per la Tua perfetta e protettrice di tutte obbedienza, o SantaSignore, pietà Santa Famiglia non Famiglia, le famiglie cristiane FamigliaSignore, pietà accolta dalla gente di Betlemme, ma Santa Famiglia nostro Famiglia, Per le Tue afflizioni eCristo, ascoltaci glorificata dal canto rifugio in vita e dolorosi avvenimenti, oCristo, ascoltaci degli angeli speranza nellora della Santa Famiglia morteCristo, esaudiscici Per il Tuo lavoro e leCristo, esaudiscici Famiglia, Santa Famiglia Tue difficoltà, o Santa che hai ricevuto FamigliaPadre gli omaggi deiceleste, che pastori e dei Per le Tue preghiere esei Dio magi Da tutto quello che ci il Tuo silenzio, oabbi pietà può togliere la pace e Santa Famigliadi noi Famiglia, Santa Famiglia lunione dei cuori, o esaltata dal Santa Famiglia Per la perfezione delleFiglio, santo vecchio liberaci tue azioni, o SantaRedentore Simeone Famigliadel Dalla disperazione deimondo,che Famiglia, Santa Famiglia cuori, o Santa Famiglia Agnello di Dio, chesei Dio perseguitata e Dallattaccamento ai togli i peccati del costretta a beni terreni, o Santa mondoSpirito rifugiarti in Famiglia perdonaci o SignoreSanto, che terra paganasei Dio, Dal desiderio della Agnello di Dio, che Famiglia, Santa Famiglia vana gloria, o Santa togli i peccati delSanta che vivi Famiglia mondoTrinità, sconosciuta e esaudiscici, o Signoreunico Dio, nascosta Dallindifferenza del servizio di Dio, o Agnello di Dio, cheGesù, Figlio di Dio Famiglia, Santa Famiglia Santa Famiglia togli i peccati delvivo, che fatto uomo fedelissima alle leggi mondoper nostro amore, hai del Signore Dalla cattiva morte, o abbi pietà di noinobilitato e Santa Famigliasantificato i vincoli Santa Famiglia modello Famiglia, O Santa Famiglia venerata,della famiglia delle famiglie noi ci rifugiamo in Te conabbi pietà di noi rigenerate nello amore e speranza, spirito cristiano Facci sentire gli effettiGesù, Maria e Giuseppe, della Tua salutareche tutto il mondo protezione. Santa Famiglia il cui Famiglia, Amen Amenonora col nome di Santa capo è modello di amoreFamiglia paternoaiutateci 29 30