Le français et la france en chansons
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Le français et la france en chansons

on

  • 862 views

 

Statistics

Views

Total Views
862
Views on SlideShare
860
Embed Views
2

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

2 Embeds 2

http://nivolasy.wordpress.com 1
http://www.pinterest.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Le français et la france en chansons Le français et la france en chansons Presentation Transcript

  • Le français et la France en chansons Voyage entre musique et culture by Sylvie
  • Grand corps malade: la France d’aujourd’hui
    • Le Slam:
    La parola slam, nel gergo americano, designa un impatto, una sberla; deriva dall'espressione 'to slam a door', letteralmente 'sbattere una porta'. Questo termine è stato associato ad un genere di poesia orale (sonora e vocale) per il suo potere di catturare lo spettatore e 'schiaffeggiarlo' con le parole, con le immagini, al fine di scuoterlo, di emozionarlo. In Europa è soprattutto Grand Corps Malade con l'album Midi20 a far conoscere lo slam al grande pubblico.
  • Je Viens De Là Vengo da là http://dailymotion.virgilio.it/video/x6zie7_grand-corps-malade-je-viens-de-la_music
    • On peut pas vraiment dire qu'on choisit son lieu de naissance
    • Non si può veramente dire che uno sceglie il suo luogo di nascita
    • Ce que vont découvrir petit a petit les cinq sens Quello che scopriranno a poco a poco i 5 sensi
    • Moi un jour mes parents ont posé leurs valises, alors voilà Per quanto mi riguarda, un giorno, i miei genitori hanno posato le valigie, ed ecco
    • Ce sont ces trottoirs qu'ont vu mes premiers pas Sono questi marciapiedi che hanno visti i miei primi passi
  • J’viens de là où les mecs traînent en bande pour tromper l'ennuie Vengo da là, dove i ragazzi gironzolano in bande per ingannare la noia J’viens de là où en bas ça joue au foot au milieu de la nuit Vengo da là, dove giù si gioca a calcio nel mezzo della notte J’viens de là où on fait attention à la marque de ses textiles Vengo da là, dove si sta attenti alla marca dei propri tessuti Et même si on les achète au marché on plaisante pas avec le style E anche se si comprano al mercato non si scherzza con lo stile J’viens de là où le langage et en permanente évolution: Vengo da là, dove il linguaggio e in costante evoluzione Verlan, reubeu, argot, gros processus de création Verlan,reubeu,argot, grossi processi di creazione Chez nous les chercheurs, les linguistes viennent prendre des rendez-vous Da noi i ricercatori, i linguisti vengono per prendere un appuntamento On a pas tout le temps le même dictionnaire, mais on a plus de mots que vous Non abbiamo sempre lo stesso dizionario, ma abbiamo più parole di voi
  • J’viens de là où les jeunes ont tous une maîtrise de vannes, Vengo da là, dove i giovani hanno tutti una laurea in frecciate Un DEA de chambrettes, une répartie jamais en panne Un dottorato di camerata, una risposta pronta sempre a disposizione Intelligence de la rue, de la demerde du quotidien Inteligenza della strada, del cavarsela al quotidiano Appel ça comme tu veux, mais pour nous caroter tiens toi bien Chiamalo come vuoi, ma per fregarci ti devi alzare presto On jure sur la tête de sa mère à l'âge de neuf ans Si giura sulla testa della propria madre dall’età di 9 anni On a l'insulte facile mais un vocabulaire innovant Abbiamo l’insulto facile ma abbiamo un lessico innovativo
  • J’viens de là où dans les premières soirées ça danse déjà le braque Vengo da là, dove nelle prime serate si balla già la brake dance. J’viens de là où nos premiers rendez-vous s'passent autour d'un grec Vengo da là, dove i nostri primi appuntamenti si svolgono intorno ad un ristorante greco J’viens de là où on aime le rap, cette musique qui transpire Vengo da là, dove si ama il rap, questa musica che suda Qui sent le vrai, qui transmet, qui témoigne, qui respire Che odora di vero, che trasmette, che testimonia, che respira.
  • J’viens de là ou y'a du gros son et pas mal de rimes amers Vengo da là, dove c’è della musica potente e delle rime amare. J’viens de là ou sa choque personne qu'un groupe s'appelle nique ta mère Vengo da là, dove non sbalordisce nessuno che un gruppo si chiama, fotti tua madre J’viens de là et je kif ça malgré tout ce qu'on en pense Vengo da là e a me piace malgrado tutto quello che se ne pensa À chacun son territoire, à chacun sa France Ad ognuno il suo territorio, ad ognuno la sua Francia Si je rends hommage à ces lieux à chaque expiration Se rendo omaggio a questi luoghi ad ogni espirazione C’est que c'est ici que j'ai puisé toute mon inspiration é che è qui che ho trovato tutta la mia inspirazione.
  • J’viens de là où dès douze ans la tentation t'fait des appels Vengo da là, dove dall’età di 12 anni la tentazione ti lancia già segnali Du bizness illicite et des magouilles a l'appel Affari illeciti e imbrogli sono presenti all’appello J’viens de là où il est trop facile de prendre la mauvaise route Vengo da là, dove è troppo facile imboccare la cattiva strada Et pour choisir son chemin faut écarter pas mal de doutes E per scegliere il suo cammino bisogna scartare un bel pò di dubbi J’viens de là où la violence est une voisine bien familière; Vengo da là, dove la violenza è una vicina molto familiare Un mec qui saigne dans la cour d'école c'est une image hebdomadaire Un tizio che sanguina nel cortile della scuola è un’immagine settimanale J’viens de là où trop souvent un paquet de sals gamins Vengo da là, dove troppo spesso un branco di cattivi ragazzi Trouvent leur argent de poche en arrachant des sacs à main Trovano la loro paghetta strappando delle borsette
  • J’viens de là où on d’vient sportif, artiste, chanteur Vengo da là, dove si diventa sportivo, artista, cantante Mais aussi avocat, fonctionnaire ou cadre supérieur Ma anche avvocato, funzionario o dirigente Surtout te trompes pas j'ai encore plein de métier sur ma liste Non sbagliarti, ho ancora molti mestieri sulla mia lista Évite les idées toutes faites et les clichés de journalistes Evita i preconcetti e i luoghi comuni dei giornalisti J’viens de là où on échange, j’viens de là où on se mélange Vengo da là, dove si scambia, vengo da là, dove ci si mischia moi c'est l'absence de bruits et d'odeurs qui m'dérange A me è l’assenza di rumori e d’odori che mi disturba J’viens de là où l'arc en ciel n'a pas six couleurs mais dix-huit Vengo da là, dove l’arcobaleno non ha sei colori ma diciotto J’viens de là ou la France est un pays cosmopolite Vengo da là, dove la Francia è un paese cosmopolita.
  • J’viens de là où plus qu'ailleurs il existe une vraie énergie Vengo da là, dove più che altrove esiste una vera energia J’ressens vraiment ce truc là, c'est pas de la démagogie Questa cosa, la sento veramente, non è demagogia On n’a pas le monopole du mérite, ni le monopole de l'envie Non abbiamo il monopolio del merito, ne il monopolio della voglia Mais dla ou jviens c'est certain c'est une bonne école de la vie Ma dove vengo, è questo è certo, è una buona scuola di vita J’viens de là où on est un peu méfiant et trop souvent parano Vengo da là, dove si è un pò diffidenti e troppo spesso paranoici On croit souvent qu'on nous aime pas, mais c'est ptetre pas complètement faux Si crede spesso che non siamo amati, ma forse non è completamente sbagliato Il faut voir à la télé comment on parle de là où jviens Bisogna vedere in tv come parlano da dove vengo Si jamais j’connaissais pas j'y emmènerais même pas mon chien Se non conoscesse questo posto non ci porterei nemmeno il mio cane
  • J’viens de là et je kif ça malgré tout ce qu'on en pense Vengo da là e a me piace nonostante tutto quello che si pensa. À chacun son territoire, à chacun sa France ad ognuno il suo territorio, ad ognuno la sua Francia Si je rends hommage a ces lieux à chaque expiration Se rendo omaggio a questi luoghi ad ogni espirazione C’est que c'est ici que j'ai puisé toute mon inspiration é che è qui che ho trovato tutta la mia inspirazione.
  • J’viens de là où comme partout quand on dort on fait des rêves Vengo da là, dove come ovunque, quando si dorme, si fanno dei sogni J’viens de là où des gens naissent, des gens s’aiment, des gens crèvent Vengo da là dove la gente nasce, la gente si ama, la gente muore Tu vois bien dla où j’viens c'est comme tout endroit sur terre Vedi bene che da dove vengo è identico a qualsiasi altro luogo sulla terra C’est juste une p’tite région qu'a un sacré caractère é soltanto una picola regione che ha un bel carattere J’viens dla où on est fier de raconter d'ou l'on vient Vengo da là, dove si è fiero di racontare da dove si viene j’sais pas pourquoi mais c'est comme ça on est tous un peu chauvin Non so perchè ma è cosi, siamo tutti un pò sciovinista J'aurais pu vivre autre chose ailleurs c'est tant pis ou c'est tant mieux Avrei potuto vivere altra cosa altrove, è tanto peggio o è tanto meglio C'est ici que j'ai grandi, que j’me suis construit jviens de la banlieue. È qui che sono cresciuto e che mi sono costruito, vengo dalla periferia.
  • Les pays francophones
    • Costa d'Avorio: La Côte-d'Ivoire
    • Ex colonia francese, ha ottenuto l'indipendenza nel 1960.
    • La Costa d'Avorio è oggi una repubblica presidenziale con capitale Yamoussoukro; la lingua ufficiale è il francese.
    • Attività: fare un viaggio virtuale in tutti paesi francofoni nel mondo.
  • Tiken Jha Fakoly Un cri contre l’injustice du monde
  • Tiken Jah Fakoly suona una musica che ha il compito “di svegliare la coscienza degli ascoltatori. Le sue canzoni parlano infatti delle molte ingiustizie inflitte alla gente del suo paese e più in generale delle iniquità subite dal popolo africano. Proprio per questo motivo il pubblico africano sente una profonda affinità con i testi di Tiken Jah Fakoly che canta per tutte le persone oppresse.
  • Plus rien ne m’étonne http://www.youtube.com/watch?v=KecztotibB8
    • Refrain:
    • Ils ont partagé le monde, plus rien ne m'étonne ! Hanno diviso il pianeta, non mi stupisce più niente ! Plus rien ne m'étonne ! non mi stupisce più niente ! Plus rien ne m'étonne ! non mi stupisce più niente ! Si tu me laisses la Tchétchénie, Se mi lasci la Cecenia Moi je te laisse l'Arménie Io ti lascio l’Armenia Si tu me laisse l'afghanistan Se mi lasci l’Afganistan Moi je te laisses le Pakistan Io ti lascio il Pakistan Si tu ne quittes pas Haïti, Se non te ne vai da Haiti Moi je t'embarque pour Bangui Io ti spedisco nel Bangui Si tu m'aides à bombarder l'Irak Se mi aiuti a bombardare l’Irak Moi je t'arrange le Kurdistan. Io ti sistemo il Kurdistan
  • Refrain. Si tu me laisses l'uranium, Se mi lasci l’uranio Moi je te laisse l'aluminium Io ti lascio l’alluminio Si tu me laisse tes gisements, Se tu mi lasci i tuoi giacimenti Moi je t'aides à chasser les Talibans Io ti aiuto a cacciare via i Talebani Si tu me donnes beaucoup de blé, Se tu mi dai molti soldi Moi je fais la guerre à tes côtés Io faccio la guerra al tuo fianco Si tu me laisses extraire ton or, Se tu mi lasci estrarre il tuo oro Moi je t'aides à mettre le général dehors. Io ti aiuto a buttare fuori il generale
  • Refrain. Ils ont partagé Africa, sans nous consulter Hanno diviso l’Africa senza consultarci Il s'étonnent que nous soyons désunis . Si stupiscono che non siamo uniti Une partie de l'empire Maldingue Una parte dell’impero Maldingue Se trouva chez les Wollofs. Si trovò dai Wollofs. Une partie de l'empire Mossi, Una parte dell’impero Mossi, Se trouva dans le Ghana. Si trovò nel Gana Une partie de l'empire Soussou, Una parte dell’impero Soussou Se trouva dans l'empire Maldingue. Si trovò nell’impero Maldingue Une partie de l'empire Maldingue, Una parte dell’impero Maldingue Se trouva chez les Mossi. Si trovò dai Mossi
  • Ils ont partagé Africa, sans nous consulter ! Hanno diviso l’Africa senza consultarci ! Sans nous demander ! Senza chiederci ! Sans nous aviser ! Senza avvisarci! Ils ont partagé le monde, plus rien ne m'étonne! Hanno diviso il pianeta , non mi stupisce più niente ! Plus rien ne m'étonne ! non mi stupisce più niente ! Plus rien ne m'étonne ! non mi stupisce più niente !
  • Africain à Paris http://www.youtube.com/watch?v=ATtFpc7N-js&feature=related English man in NY rivisitato
  • Maman je pense à toi, je t'écris Mamma penso a te, ti scrivo D’un trois étoiles à Cachan. Da un tre stelle a Cachan Tu vois faut pas que tu trembles ici Vedi non ti devi preoccupare J'ai un toit et un peu d'argent. Ho un tetto e un pò di soldi On vit là tous ensemble, on survit Viviamo là tutti assieme, sopravviviamo On ne manque presque de rien. Non ci manca quasi niente C'est pas l'enfer ni le paradis Non è l’inferno ma neanche il paradiso D’être un Africain à Paris . Essere un Africano a Parigi
  • Refrain: oh oh un peu en exil Un pò in esilio Etranger dans votre ville Straniero nella vostra città Je suis africain à Paris(bis) Sono africano a Parigi
  • Sais-tu qu'ils nous ont promis des places Lo sai che ci hanno promesso dei posti (di lavoro ) Mais c’est par la voie des airs Ma per via aerea Elles ne sont pas en première classe Non sono in prima classe C'est un oiseau nommé charter È un uccello chiamato charter En attendant que l'oiseau s'envole Aspettando che l’uccello prenda il volo Des mains noires aux doigts de fée Due mani nere con le ditta da fata Font tourner autour des casseroles Fanno girare intorno alle casseruole Un soleil au goût de mafé Un sole al gusto di mafé
  • Refrain Et du dimanche au dimanche aussi E dalla domenica alla domenica Je ne fais que travailler Non faccio che lavorare Tu vois j'en ai de la chance ici Vedi, quà ho fortuna J'aurais bientôt mes papiers Avrò presto i miei documenti Maman, j’sais que tu as l'habitude Mamma lo so che hai la tendenza De trop vite t’affoler Di spaventarti troppo in fretta Surtout n'aie pas d'inquiétudes Non ti preoccupare Si un hôtel a brûlé Se un albergo è brucciato Refrain
    • L’Algérie
    • Khaled e la musica
          • RAï
  • I francesi ebbero sull'Algeria un'influenza politica, culturale e demografica che ha pochissimi paralleli nella storia del colonialismo in Africa, tanto che nel 1947 l'Algeria sarebbe stata parificata al territorio metropolitano francese. Uno degli effetti più evidenti è la diffusione della lingua francese, che Kateb Yacine definì "bottino di guerra", ma che incontra oggi notevoli ostacoli per via di una rigida politica di arabizzazione da parte dei governi fin qui succedutisi al potere. Al seguito di un conflitto il 3 luglio1962 la Francia dichiarò l'Algeria indipendente.
  • Il pop raï è un genere musicale sviluppatosi a partire dagli anni successivi alla seconda guerra mondiale in Algeria, in particolare modo nella città di Orano. Fino dall'origine è stato caratterizzato da continue mutazioni dovute ad influenze esterne, deve infatti la sua stessa origine all'incrocio tra cultura spagnola, beduina, francese, marocchina e algerina; tutto ciò si incontrava nella città citata, assai più libertina, con i suoi locali, forse proprio perché multiculturale. Come si può intuire dal nome, si tratta di uno stile nato dalla commistione tra la musica algerina tradizionale, appunto il raï, prima con la musica francese, quindi in misura sempre maggiore con il rock anglosassone. Il progressivo avvicinamento ai canoni stranieri, contestuale all'allontanamento dalla tradizione, si è realizzato in gran parte grazie all'introduzione di strumenti fino ad allora praticamente mai utilizzati come chitarre elettriche o bassi. A partire dagli anni settanta, ed in particolare dagli anni ottanta, il pop-raï ha iniziato pure ad avere successo commerciale al di fuori dei confini algerini, sull'onda della world music. Questo fatto fu probabilmente dovuto agli algerini stabilitisi in Francia ed ai beur, i loro figli: si può quindi dire che il cuore del raï si sia spostato a Parigi, oltre che a Los Angeles, dove la gran parte delle registrazioni ha luogo. Il pop raï
  • KHALED Hadj Brahim Khaled (Orano, 29 febbraio 1960) è un cantante algerino, il più famoso di pop raï I testi di Khaled sono progressisti e liberali e desiderano rompere i tabù dell'Islam; in particolare nel video del brano Didi vengono mostrate donne che ballano e si atteggiano in modo provocante. Quando nel 1985 il governo algerino, in occasione del festival raï di Orano , molto popolare, decise di liberalizzarlo e dichiarò il raï "genere musicale tipico algerino", si scatenò la reazione dei fondamentalisti, che in risposta scagliarono la fatwa ad alcuni artisti raï, il che costrinse Khaled a trasferirsi a Parigi nel 1986 ed evitare di fare la fine dell'artista raï Cheb Hasni che decise invece di restare e nel 1994 venne assassinato.
  • Aïcha http://www.youtube.com/watch?v=iIyyPsqRweE Comme si je n'existais pas Come se non esistevo Elle est passée à côté de moi É passata a fianco a me Sans un regard reine de Saba Senza uno sguardo Regina di saba J'ai dit Aïcha prends tout est pour toi Ho detto Aicha prendi, tutto è per te Voici les perles les bijoux Ecco le perle e i gioelli Aussi l'or autour de ton cou Anche l’oro intorno al tuo collo Les fruits bien mûrs au goût de miel La frutta matura al sapore di miele Ma vie Aïcha si tu m'aimes La mia vita Aicha se mi ami J'irai où ton souffle nous mène Andrò dove il tuo respiro ci porta Dans les pays d'ivoire et d'ébène Nei paesi d’avorio e di ebano J'effacerai tes larmes tes peines Cancellerò le tue lacrime e i tuoi dispiaceri Rien n'est trop beau pour une si belle oh ! Niente è troppo bello per una cosi bella oh!
  • Refrain: Aïcha Aïcha écoute-moi Aïcha Aïcha ascoltami Aïcha, Aïcha t'en vas pas Aïcha Aïcha non andartene Aïcha Aïcha regarde-moi Aïcha Aïcha guardami Aïcha Aïcha réponds-moi Aïcha Aïcha rispondimi Je dirai les mots les poèmes Dirò le parole, le poesie Je jouerai les musiques du ciel Suonerò le musiche celestiali Je prendrai les rayons du soleil Prenderò i raggi del sole Pour éclairer tes yeux de rêves Per illuminare i tuoi occhi di sogni Elle a dit garde tes trésors Lei ha detto: mantieni i tuoi tesori Moi je vaux mieux que tout ça Io valgo più di tutto questo Des barreaux sont des barreaux même en or Delle sbarre sono delle sbarre anche se sono in oro Je veux les mêmes droits que toi Voglio i tuoi stessi diritti Du respect pour chaque jour moi je ne veux que l'amour Del rispetto ogni giorno, io voglio soltanto l’amore Refrain
  • Argomenti e attività Livello: triennio superiore
    • Conoscere lo slam: visione del lessico e di una grammatica fuori dagli schemi tradizionali.
    • Una realtà di oggi: la periferia in Francia (e altrove): La banlieue
    • Immigrazione: una storia più antica di quella italiana … dibattito sull’argomento confrontando la situazione francese con quella italiana
    • Le colonie francesi e la loro influenza sulla cultura francese: l’Algeria, la Costa d’Avorio. Ma anche gli effetti negativi sui paesi colonizzati.
    • I paesi francofoni.
    • La musica raï
    • Cantare e memorizzare il lessico tramite ripetizione, testi a bucchi ….
    • Spettacolo musicale (con costumi)
  • Obbiettivi Insegnare e fare imparare nuovo lessico tramite il canto e i testi delle canzoni Mostrare agli alunni che la Francia non è soltanto “baguette” e “croissant” …………. Fare un viaggio nella storia della Francia, soffermandosi su specifici episodi che ne hanno influenzato la sua cultura e l’hanno fata diventare una Nazione multiculturale. Una cosa che non si può ignorare !!! Fare scoprire un lessico in costante evoluzione, diverso da quello dei libri di testo, ma vivo e fondamentale per la comunicazione orale. Sylvie